Draghi: la sovranità? L’avete già persa.

Mario Draghi Sovranità
Dunque siamo d’accordo, herr Draghi, lei lo sa come lo sapevamo noi. L’ha sempre saputo. Come lo sapevano Giorgio Napolitano, Mario Monti e chiunque abbia fatto in modo che non vi fossero libere elezioni in Italia, nel 2011, ma che vi fosse un Governo di banchieri per fare in modo che si accettassero senza colpo ferire le condizioni della resa. Quelle contenute nella famosa lettera della BCE in quell’agosto prima del Grande Spread. E per fare sì che noi non si potesse più cambiare idea, ci avete blindati in un contratto di svendita totale che avete chiamato MES, perché chiamarlo “sovranità in saldo” o “democrazia in liquidazione” pareva troppo anche a voi.

Aiutami a continuare a fare informazione libera
Lo sapevate, che la sovranità l’avevamo persa, perché il vostro progetto era proprio quello. Ridisegnare geografie e ridefinire popoli e culture perché si adeguassero alla vostra visione neoliberista di una società liquida, priva di ostacoli valoriali, priva di rigidi diritti e anacronistiche tutele, un mondo perfetto per smantellare le conquiste che la classe proletaria aveva trasferito a tutti, con il suo coraggio, con i suoi morti bruciati nelle fabbriche, con i suoi martiri ed i suoi eroi. Un nuovo mondo fatto di serbatoi di manodopera a basso costo e basato sul vostro modello ideale, quello che arriva da lontano, perché far costruire gli iPhone ai bambini cinesi, o i palloni ai bambini pakistani, o le scarpe da calcio ai bambini cambogiani non era sufficiente. Cosa dovranno fare quelli italiani, adesso che da settima potenza industriale ci avete trasformato nella periferia del mondo? Gli facciamo confezionare gli hamburger di Mac Donald o i vasetti di burro di arachidi per ricchi e grassocci americani? O gli facciamo pelare Kartoffel per la Merkel? Dove andranno, dopo che avrete finito di deindustrializzare e svendere tutto, dopo che grazie al vostro arbitrario limite del 3% avrete finito di togliere tutti i soldi al settore pubblico e alla ricerca, …dove andranno le eccellenze manageriali di questo Paese, o i nostri cervelli che giusto ieri hanno fatto atterrare il lander Philae sulla cometa Churyumov–Gerasimenko?

Draghi, lei è il custode di un progetto fallimentare: quello dell’euro. Doveva funzionare al contrario. E lei lo sa bene, come ha ricordato perfino Bolkestein, il commissario di Romano Prodi e della famosa direttiva, pochissimo tempo fa a Roma davanti alla vostra élite che applaudiva convinta. Dovevate fare prima l’unione politica e poi quella monetaria. Ma forse vi andava bene così. Perché nel primo caso sarebbero stati i popoli a decidere, mentre invertendo l’ordine dell’agenda avreste deciso voi, e i popoli avrebbero seguito, sfiniti e ridotti allo stremo da una crisi programmata, come sapeva bene lo stesso creatore della moneta unica europea, Robert Mundell.

Ora lei dice che dopo questo furto di sovranità, deciso da poche decine di persone e subito da milioni di altre, dovremmo recuperla con la “condivisione”. Ma l’unica condivisione che abbiamo vissuto fino ad oggi è stata la socializzazione delle perdite delle banche che lei rappresenta. Gli utili ve li siete tenuti, e i debiti li avete fatti pagare a noi. Sa bene che è così. E non parlo solo dei salvataggi alla MPS. Avete salvato le banche, again and again, con i vostri prestiti miliardari all’1%, che i suoi rappresentati hanno usato per acquistare nuovo debito pubblico italiano a tassi da capogiro e rivenderlo subito dopo sul mercato secondario prima di restituirle i soldi tenendosi gli interessi, senza che un solo centesimo fosse andato all’economia reale ma lasciando le tasche degli italiani più vuote e il nostro debito ancora più alto. Per poi sentirsi dire dai suoi amici di Bruxelles che la colpa di tutto era proprio del nostro debito insostenibile. E vogliamo parlare del giro dell’oca dei miliardi di prestiti alla Grecia, dei quali solo il 5% è rimasto al Governo di Atene, mentre tutto il resto se lo sono pappati i suoi colleghi? Del resto lo stesso spread è un imbroglio di proporzioni gigantesche: si pagano interessi spropositati perché – si dice – abbiamo un elevato rischio di insolvenza, ma questo rischio nei fatti è inesistente, visto che anche volendo non ci consentite di fallire. E dunque, se non possiamo fallire perché la Troika ce lo impedisce e impone alle famiglie italiane di pagare a costo di restare in mutande, perché allora il nostro debito dovrebbe essere più rischioso di quello tedesco? Mettiamoci d’accordo: o possiamo fallire, e allora si può giustificare un’interesse più elevato, o non possiamo, e allora vogliamo gli stessi rendimenti di cui beneficia Berlino.

Draghi, forse è per questo che ieri, all’uscita dall’università Roma Tre dove lei ha detto che non esiste un problema di “perdere la sovranità, perché quella i paesi con alto debito l’hanno già persa”, un gruppo di studenti l’ha contestata, lanciando vernice rossa mentre lei andava via passando dal garage e scortato dalla polizia. La prossima volta, anziché parlare davanti agli “amici e colleghi che la hanno accompagata nella vita”, parli a loro, parli con questi ragazzi che non hanno altro sistema per farsi sentire. Gli spieghi perché, grazie al vostro progetto fallimentare, oggi non hanno più un futuro. Gli dica che hanno perduto la sovranità a loro insaputa. E magari anche che lei invece sapeva, ma non gli ha detto niente.

Leggi anche: I motivi a favore del referendum sull’euro

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

33 risposte a Draghi: la sovranità? L’avete già persa.

  • 19
    elio

    Bravo ! vai avanti così contiamo su di voi per essere informati sulle trame oscure.grazie

  • 18
    Mr. Age
  • 17
    OTTAVIANO

    Parlare di STATI INDEBITATI è una altro non senso tipico dei criminali supremi falsari usurai stampatori di banconote equivalenti a carta igienica ! LO STATO, SE E’ SOVRANO, QUANDO STAMPA MONETA NON SI INDEBITA !

    • 17.1
      Loreto Francesco

      Lei è uno dei pochi in Italia che HA CAPITO TUTTO e sono contento quando ne incontro qualcuno. Meno male, aumenta il numero delle persone che prendono coscienza della verità. Stia bene!

    • 17.2
      nessuno20

      Non è cosi . E’ solo metallo stampato o carta . Il suo presunto valore è nella portata “Valore” della gestione dello Stato -il potere della moneta è data dal valore del sudore prodotto da chi lavora (e speculazioni Varie). Sarebbe troppo lungo spiegare tutto “l’Arcano” Ti dirò solo un fatto .
      Quando nel Venezuela all’inizio del secolo scorso trovarono il petrolio.-(iniziò lo sviluppo tecnico industriale Terrestre- Navigabile Aereo ecc…- affluirono molti “Volponi” e “Rapaci” Un certo presidemte Bolivar – … per gastigarli . per tre volte rese nulla il denaro . Caduto il suo valore per legge. E monete estere. compreso i crediti r debiti della banche – Tutto azzerato come la povera gente.-
      Alla terza i Volponi persero il pelo – I rapaci le penne.!!!
      ====In Italia.Con tutti gli scandali a mazzette dai politici, aggregati, collaterali -Mafia ed affini- Usurai ecc… che hanno portato il sudore drgli italiani alle Maldive alle Canarie a Lussemburgo ecc… -Venisse Un “Bolibar” … vuoterebbe i tribunali dalle cause.!

  • 16
    OTTAVIANO

    Dire che la sovranità è già persa è UN NON SENSO TIPICO DI UN CRIMINALE SUPREMO ! Equivale a dire che la schiavitù sarà eterna !

  • 15
    Gabriella

    “Draghi è un vile affarista. Non si può nominare presidente del Consiglio dei Ministri chi è stato socio della Goldman and Sachs”.
    Questo Frase di Cossiga andrebbe largamente pubblicizzata, dato che rischiamo di ritrovarci Draghi nientemeno che presidente della Repubblica!

  • 14
    Mjollnir

    Ben Tornato Claudio!

  • 13
    argos

    sei stato fin troppo pacato, con un delinquente del genere.

  • 12
    NeroLucente

    In Italia la cessione della sovranità monetaria è ricoducibile alla voglia moralizzatrice secondo la quale togliere la banca d’Italia dalle mani dei politici avrebbe rimesso le cose a posto.

    Ora bisognerebbe domandarsi quanto l’euro ci abbia resi meno corrotti e visti i fatti recenti, aprire un pò gli occhi e accorgersi che la corruzione, ma anche gli sprechi e le condotte immorali, non sono una nostra esclusiva.

    Ci hanno convinti di meritarci tutto il male che ci sta stritolando, perchè la corruzione ci ha reso meno competitivi. Chi crede questo è caduto nella trappola di un’ informazione funzionale al VINCOLO ESTERNO, funzionale ad INTERESSI STRANIERI, funzionale ad una distorsione della realtà che ha spazzato via il dibattito sulle cause macroeconomiche responsabili del nostro declino.

  • 11
    baradel

    quella contro l’euro dev’essere una guerra totale. controil loro sistema di dominazione finanziario, mediatico, securitario. draghi, monti, renzie, giornalist mainstream, goveranti golpisti, istituzioni criminal: vanno combattuti, abbattuti e impiccati nella Norimberga del XXI secolo che li attende.
    quello di renzie è solo un governo fantoccio, un Quisling delle banke, deve pagarla e la pagherà quando noi ci sveglieremo.
    Spero che Grillo inizi una lotta senza tregua contro la troika, non una puntata e via, anche se rischia che lo ammazzino.
    Ma la sua lotta, se vorrà iniziarla veramente è la lotta di tutti noi, sono le banke che ci ammazzano giorno per giorno.
    ……………………..
    Ps.
    Ma l’ha finalmente capito il mio amico Roberto Cotti che l’euro è il veleno, che dietro non c’è nessuna riserva aurea e che Bankitalia è privata?…credo di si. (ti saluto e ti abbraccio).
    ………………..
    Quindi uniamoci tutti in una nuova RESISTENZA, contro questa europa totalitaria delle banke e facciamo finalmente una RIVOLUZIONE, una vera rivoluzione in questo paese di m**da, che non ne ha mai fatta una e che ne avrebbe bisogno mai come ora, adesso, qui.
    Dimentichiamoci delle divergenze e lottiamo uniti contro le banke. Uniti possiamo, senza paura di quelle carogne. Perchè, come amava ricordare un grande rivoluzionario, le battaglie NON si perdono, si vincono sempre.
    Ci riprenderemo la nostra vita,plutocrati infami! !

  • 10
    provolino

    Abbiamo perso la sovranità monetaria? No ce la possiamo riprendere domani uscendo dall’euro e tornando a battere moneta. Non la Banca d’Italia, ma lo stato italiano, non a debito. Abbiamo economisti che sanno come fare e schiena dritta. Ci invaderanno? Che si a comodino. Meglio morti che schiavi

  • 9
    Clesippo Geganio

    condivido quasi in toto l’articolo di Messora, ma perchè vi accorgete solo ora d’aver perso la sovranità non solo monetaria? Si sapeva fin dall’inizio, anche da molti anni prima dell’entrata in vigore della moneta unica, è ovvio lo sanno tutti la BCE non produce il denaro ma ne controlla i flussi,
    quindi non confondiamo le cause con gli effetti, non è la perdita della sovranità monetaria la ragione della crisi ma la GESTIONE artefatta della moneta unica in funzione degli interessi di pochi “fortunati” a discapito dei popoli, tra cui noi che abbiamo un opprimente debito pubblico da ripagare contratto dalla nostra classe politica e dirigente, cioè da quegli uomini della stessa risma di bucanieri che gestisce la BCE e politiche dell’Unione Europea.

    Non voglio apparirvi ingenuo ma perdere la sovranità monetaria di per se non sarebbe un problema se avessimo politici con un minimo di etica e morale cioè coscienza, purtroppo gestiscono l’euro come gestivano le monete nazionali (prodotte dalle rispettive zecche di Stato) speculando sul 99% della popolazione in favore dell’1%.
    Prima si speculava su 28 Stati con regole e monete differenti adesso lo si fa in un mercato unico di 300 milioni di cittadini con la stessa moneta garantendo la solidità economica l’una dell’altra nazione, ma ancora con regole diverse da Paese a Paese.

    Dunque i problemi sono due, uno è la classe politica e dirigente nazionale ed europea formata per lo più da bucanieri ed il secondo l’errore d’aver invertito il processo di unificazione Europea iniziando prima dalla moneta e poi uniformando le regole economiche e finanziarie (regole ancora in itinere) tra i popoli secondo principi sanciti nel lontano 1957 e successivamente nel 1981 con questi principali punti sottoscritti:

    •la volontà di approfondire e rafforzare l’integrazione;
    •la riaffermata adesione ai principi democratici e al rispetto dei diritti umani dei paesi membri;
    •la chiamata ad una maggiore coerenza di azione e coordinamento sulle politiche comuni, anche in relazione a procedure di decisione più efficienti;
    •la prima istituzionalizzazione del Consiglio europeo;
    •un rafforzamento dei poteri del Parlamento europeo;
    •un maggiore coordinamento della Comunità sui temi economici, monetari, mercato interno, politiche industriali e agricoltura;
    •un rafforzamento del coordinamento in politica estera nel quadro della Cooperazione politica europea;
    •una maggiore cooperazione sui temi culturali;
    •un impegno sull’armonizzazione delle legislazioni europee, soprattutto nel campo del completamento del mercato unico;

    Di tutto ciò ero speranzoso ma ad oggi si è realizzato poco o nulla a favore dei popoli ma moltissimo anzi troppo a favore di quella masnada di bucanieri.

    • 9.1
      Jean Paul Vanoli

      denunciamoli subito tutti quanti, alcuni giudici non sono schiavi dei banchieri e ne approfitteranno per unirsi a noi; preparate la denuncia e firmiamola, io ci sto !

    • 9.2
      Mr. Age

      Scusa Clesippo, chi è che “produce la moneta” se non la BCE?

      • Jean Paul Vanoli

        La moneta non la produce nessuno ! le banche la emettono prendendola dal NULLA e la accreditano sui conti correnti di chi chiede un mutuo, ecc.
        Siccome il nulla appartiene al Tutto e quindi all’INFINITO, l’emissione del denaro non appartiene MAI alla banca, infatti essa non lo accredita sul suo conto corrente e poi lo gira al cliente…ma lo emette-accredita direttamente sul conto del cliente, al momento della sua Firma (con NOME e COGNOME) quindi con questo atto DIMOSTRA la NON proprieta’ del valore del denaro emesso dal Nulla, pero’ fa firmare un folgio di carta con il quale il cliente si impegna a dare quel capitale (non a rendere perche’ non e’ suo) alla banca e quindi commette una truffa, appropriazione indebita e circonvenzione di incapace in quanto non spiega il vero meccanismo della emissione del denaro con il suo valore.
        Quindi per la legge sui prestiti, se uno non e’ proprietario di un bene NON puo’ prestarlo…e se lo fa commette un’azione illegale, ma in questo caso e’ criminale perche’ dopo l’emissione la banca.
        Oltre al fatto che la banca all’accreditamento della somma sul C/c del cliente essa immette la somma del capitale nel suo bilancio, nella voce debiti, cosi’ facendo occulta degli utili derivanti dal rientro del capitale rubato/truffato annullando il falso debito; cosi facendo NON paga le tasse sul guadagno (il capitale) ne’ l’iva sul servizio…. !
        In parole povere le banche sono delle associazioni a delinquere finalizzare allo schiavismo di stati e popolazione e gli effetti si vedono ogni giorno….chi perde la casa, gli uffici, i capannoni, ecc.!

    • 9.3
      Mjollnir

      Clesippo d’accordo sui politici e sulla corruzione, ma sulla moneta non ci hai capito un accidente. L’euro è la causa di questa crisi economica, lo hanno capito anche i muli.

    • 9.4
      Clesippo Geganio

      @ Mr.Age

      Secondo i principi “Costitutivi” UE spetterebbe alla Banca Centrale Europea decidere la quantità delle banconote da stampare, se pur fisicamente la maggior parte delle banconote in circolazione vengono stampate dalle banche nazionali degli stati membri, o da stampatori privati autorizzati, quindi con costi aggiuntivi che ingrassano lobby e cricche internazionali.

      In realtà la quantità di denaro da produrre e far circolare nei 28 Paesi la decidono altri con potere pseudo politico ma economico e finanziario in base ai propri interessi nazionali/holding, facendoli pesare palesemente nelle giuste sedi europee oppure in luoghi più o meno occulti, infatti la BCE è un mero terminale di controllo dei flussi e costi del denaro imposti per favorire le banche che smerciano con lo 0,5% ma poi al cittadino/impresa applicano interessi da cravattari.

      @ Mjollnir possiamo denominare quel denaro come vogliamo ma gli esiti negativi non cambierebbero causa la gestione politica-economica di stampo criminale, fermo restando quei valori originali inalienabili sottoscritti nel 57 poi 1981 per formare gli Stati Uniti d’Europa, ma come accade sempre sono gli uomini che determinano l’esito negativo o positivo di un progetto politico applicando o non quei principi etici e morali fondamentali, stessa cosa verificatasi in Italia con un ottima Costituzione mai applicata nei principi anzi elusa per interessi personalistici.

      La moneta €uro di per se non è un problema è l’uso coercitivo e criminale che alcune masnade di corsari in giacca e cravatta utilizzano per arricchirsi a dismisura.

    • 9.5
      Mjollnir

      Clesippo. Le tue asserzioni sull’euro sono deliranti. Basterebbe conoscere la teoria delle aree valutarie ottimali o il ciclo di Frenkel per capire il danno che ha procurato l’euro all’Italia (senza prendere in considerazione la perdita della sovranità monetaria). Oppure basta leggersi il discorso di Napolitano alle camere del 13 dic 1978. Molto più semplicemente purtroppo basta uscire fuori di casa per vedere la devastazione generata dall’euro (la corruzione ce l’avevamo anche prima dell’euro, ma non aveva generato alcuna crisi economica).

    • 9.6
      Clesippo Geganio

      @ Mjollnir,

      • le rispettive monete venivano gestite pilotando inflazione e deflazione dagli Stati sovrani a seconda delle esigenze interne, ora con l’Unione non è più possibile a causa di marchingegni coercitivi imposti da regole più che discutibili.

      • la crisi economica l’hanno subita e subiscono ancora anche quei Paesi sovrani esempio UK, e non pensare che stiano meglio di noi, la solo differenza consiste nell’essere popolazioni coese e dinamiche per questo appaiono in crescita, ma in realtà il sintomo del malessere diffuso lo hanno mostrato per un soffio di voti con la secessione della Scozia.

      • la corruzione interna ad un Paese membro è tutt’altra cosa rispetto al sistema “pokeristico” economico globale dove il “ricco” rilancia all’infinito sapendo che ha difronte un giocatore sbruffone incapace = politica italiana affetta da dipendenza dal gioco d’azzardo.

      • i nostri creditori bussano alla porta per avere indietro i loro soldi che siano €uro o £ire non fa differenza, la fa solo la quotazione al cambio valuta, visto che 1000 MLD sono in tasca delle banche straniere come faremo con la £ira? La nuova banca di Stato italiana emetterebbe altre banconote fino a generare inflazione per coprire parte del debito?
      Vedi la tanto decantata Argentina indicata come la soluzione dai soloni economisti italici finita in default per la seconda volta in 10 anni.

      Comunque sono contrario a questo euro, benissimo il referendum per l’uscita consapevoli della catastrofe per tutta l’unione e Germania in primis, ma più che uscirne dovremmo modificare le regole coercitive minacciando i nostri 27 soci in affari portando a Bruxelles 10 milioni di voti.

      Una domanda anche se può sembrare assurda ma calzante, se l’Italia non avesse quel debito di 2130 MLD ma solo di un quarto pensi ci troveremmo nelle stesse condizioni critiche?

    • 9.7
      Mjollnir

      Clesippo. Mai compreso cosa succede ad un debito se il tasso di interesse e’ inferiore all’inflazione? Mai dato un’occhiata ai tassi di interesse (sconto) e inflazione pre 1981 (sovranità monetaria) e dopo il 1981? Hai capito perché il debito pubblico aumento’ vertiginosamente negli anni 80? Comprendi che se i titoli di stato vengono acquistati da un banca centrale pubblica (partita di giro) il debito non è n’è più ne meno che un contatore? Ovviamente ignori queste cose.

    • 9.8
      Mr. Age

      Clesippo, le banche non gestiscono la moneta! eventualmente la creano, la emettono o la accreditano…ma di che parli?
      Le Banche non sono intermediatori finanziari!

    • 9.9
      Clesippo Geganio

      Mr. Age

      non mi pare che la BCE abbia sportelli aperti al pubblico/cittadini/imprese dove acquistare denaro allo 0,5%, ma attraverso meccanismi perversi lo smercia alle banche che lo rivendono con tassi d’interessi da strozzinaggio.

      Le banche si sono trovate senza liquidità non per insolvenza dei piccoli debitori mutui casa ecc… ma per aver gestito il denaro €uro ricevuto dalla BCE in operazioni finanziarie creative assurde e delinquenziali generando debiti verso terzi e crediti verso se stesse per aver venduto carta straccia (derivati, future, swap, forward rate ecc…) a terzi, medie-piccole imprese e multinazionali, nonchè ad altre banche.

      Il valore fittizio di quella robaccia venduto dalle banche ed affini ha creato nel sistema una voragine planetaria senza precedenti storici ed impossibile da calcolare con esattezza.

  • 8

    Di fronte a Draghi mi viene da dire solo un aggettivo (…) sono Ibr. molto diffusi nel suo ambiente , d’altronde..

  • 7
    Damir

    A me sembra che questa volte il potente Draghi ha un argomento molto forte: “…i paesi con alto debito l’hanno già persa”… e purtroppo una verita che si puo escludere solo con un grande cambiamento ellettorale.

  • 6
    Marcello Amormino

    Grazie Claudio Messora, ti stimo moltissimo!!!

  • 5

    a Roma alcuni si sono inc**zati, e stanno cominciando a fare quello che andava fatto da anni!!! ma Renzi e compagni non aspettano altro che dare loro il voto!!!
    chissà perché!!!
    alla fine ci stiamo arrivando, alla guerra tra poveracci, ma che stiano attenti, stiano tutti molto attenti, benché l’italiano medioè un sangue di piattola alla fine la corda si spezza

  • 4

    i marocchini a casa loro . . . . intanto.
    come fanno in Australia, paese molto più civile e democratico del nostro. avvertendoli a casa loro che verranno buttati a mare.
    altro che andare a prenderli perchè rischiano di affondare!!!!

  • 3

    Non mi stupisce che questo signore possa aver fatto una dichiarazione di questo tipo: difende gli interessi delle banche che lo pagano, quindi nulla di strano. Quel che mi mi fa incavolare sono i collaborazionisti che si sono susseguiti in questi anni al governo di questo Paese e cosa ancora più grave, è scoprire che un Presidente della Repubblica possa aver accettato passivamente i vari trattati europei che di fatto sono contrari a quel che la Costituzione consente. Basterebbe solo ricordarsi dell’articolo 11 nel quale è chiaramente scritto che la Sovranità si può limitare (che è ben diverso dal cederla) “..consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni…”. Si parla solo di limitazioni che riguardano la difesa della pace e della giustizia fra le nazioni. Se ancora ha un senso seguire ciò che è lecito o non è lecito per la Carta costituzionale, bisognerebbe cominciare a dibattere su chi ha permesso di vendere la nostra sovranità monetaria senza la quale, a ben vedere, uno Stato non può esistere. Fuori dall’euro prima possibile; perché questi criminali, quando avranno spolpato ben ben l’osso, cominceranno a succhiare il midollo.

  • 2
    AlbertoPd

    Io avevo ben notato quella sua dichiarazione/ammissione… quando avevo letto delle sue dichiarazioni in un trafiletto microscopico su il mattino di padova (giornale locale del gruppo di repubblica).
    Passivamente… avevo già dato per scontato che l’avrei notato solo io e pochissimi altri “grillini”.
    Spero che adesso la notizia si diffonda ben bene (anche se ho dei dubbi). Ekkekkazz… pessimismo e fastidio.

    Qua l’italiano medio si accorge di averlo preso nel di dietro solo dopo che i giochi son finiti e dopo un po’ che gliel’han tirato fuori…..

  • 1

    Ti stimo fratello! Grazie!

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Gianluigi Paragone si toglie qualche sassolino dopo la chiusura de La Gabbia

Gianluigi Paragone Andrea Salerno Intendiamoci: La Gabbia era pur sempre una trasmissione televisiva. E come tutte le trasmissioni televisive, ne rispettava il linguaggio, i tempi, le liturgie e i limiti. Quelli che internet era nata per travalicare. Tuttavia, tra tutte le trasmissioni televisive era certamente la più libera. E Paragone,...--> LEGGI TUTTO

Giulietto Chiesa: siamo stati formattati

Giulietto Chiesa - Siamo Stati Formattati - Play Intervento di Giulietto Chiesa al primo congresso fondativo di "Attuare la Costituzione", tenutosi a Napoli. Giulietto parla di come l'informazione sia la prima battaglia da combattere per rientrare in una democrazia compiuta.  (altro…)...--> LEGGI TUTTO

La Glaxo nel 2015 ha dato 11 milioni di euro a medici e ricercatori italiani

Glaxxo La EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations) è una associazione delle industrie farmaceutiche che incoraggia i propri affiliati alla trasparenza. Per ottemperare alle sue richieste, la Glaxo-Smith-Kline ha reso pubblici, fra le altre cose, anche gli elenchi dei medici italiani che nel 2015 hanno ricevuto finanziamenti...--> LEGGI TUTTO

Cedere sovranità è reato! A dirlo finalmente è un tribunale.

Marco Mori - Cedere sovranità è reato - Play Marco Mori, avvocato di Genova, spiega un decreto del Tribunale di Cassino che afferma finalmente a chiare lettere che cedere sovranità è reato! Sulla base di questo decreto si aprono praterie giuridiche, e soprattutto si potranno chiamare criminali coloro che, a qualunque titolo, hanno invocato, invocano o...--> LEGGI TUTTO

La crisi della sinistra, spiegata dal grande vecchio socialdemocratico, Klaus von Dohnanyi.

La crisi della sinistra europea klaus Von Dohnanyi è un giurista nonché uno storico membro dell'SPD. Dal 1971 al 1974 è stato ministro della cultura, nonché parlamentare tra il 1969 e il 1981, poi sindaco di Amburgo dal 1981 al 1988. È stato uno dei protagonisti della vita politica tedesca nel periodo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rimozione forzata. La libera rete chiude!

Rimozione forzata - la libera rete chiude - Play ORE 19. Live su Salvo 5.0, con Claudio Messora, Antonio Rinaldi, Tommaso Minniti e Salvo Mandarà....GUARDA

Becchi: è l’era delle piccole patrie. Me ne batto il ca@@o di quanti hanno votato al referendum catalano.

Becchi Referendum Catalogna Matrix Becchi a Matrix perde le staffe sul referendum in Catalogna. "Al di sopra di ogni Costituzione ci sono due diritti fondamentali. Il diritto di resistenza e il diritto di secedere. Non sappiamo come andrà a finire, ma la responsabilità di una guerra civile...GUARDA

Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera

Il vero volto della democrazia nell'Unione Europea Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera, e apparve finalmente a tutti, solare, radioso, il suo vero volto....GUARDA

E dopo le “primarie” M5S, il PD torna in testa: 1,2 punti in meno.

Sondaggio M5S 25 settembre - play Sorpresa: dopo le "primarie" del Movimento 5 Stelle, Di Maio perde subito 1,2 punti percentuali e torna in testa il PD. A darne notizia, Mentana al TG7. Il calo, e il sorpasso del Partito Democratico, vengono attribuiti al modo in cui le cosiddette primarie sono state...GUARDA

Becchi: e adesso in Parlamento arriva CasaPound

Becchi - Movimento 5 Stelle - CasaPound A Omnibus (LA7) questa mattina, Di Pietro spiega che, secondo lui, il Movimento 5 Stelle in realtà non vuole affatto governare, perché non gli conviene, e Becchi prevede che, grazie all'abbandono della critica forte su Euro, Europa e finanza, e al rigetto dell'etichetta di "populismo", avremo...GUARDA

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>