Spiegazioni dovute

Spiegazioni dovut

In tanti, dopo il termine della mia collaborazione con il Movimento 5 Stelle, mi avete chiesto spiegazioni. Mi sembra giusto. Per gli “affezionati”, un’ora e mezza di chiacchierata a ruota libera per spiegare quello che vale la pena spiegare. Gli altri sono esonerati dal superare questa prova di coraggio.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

46 risposte a Spiegazioni dovute

  • 29
    Alessandro

    Claudio che dire….. seguo il tuo blog da quando l’hai aperto e per il tipo di lavoro che hai sempre fatto ti consideravo e ti considero tutt’ora una stella polare dell’informazione. Sentire certe cose dette da te mi hanno lasciato sconcertato. Ti considero talmente attendibile che hai aperto una crepa su un muro granitico che regge tutti i miei ideali sul m5s. Il trattamento che hanno riservato ai tuoi collaboratori è degno del peggior usa e getta di berlusconiana memoria. Non oso neanche immaginare il vostro stato d’animo di fronte a fatti del genere. Mi piacerebbe sentire smentite ma so che non ce ne saranno, quindi mi vedrò costretto a rivedere in maniera estremamente critica la gestione Grillo/Casaleggio e a rivedere la mia adesione a questo movimento al quale sono iscritto da sempre.
    La mia preghiera è solamente una, anche se sarà x te estremamente difficile cerca di rimanere obiettivo è aiutaci a capire la direzione che prenderà questo movimento che a prescindere da tutto ha nel suo DNA tantissima brava gente che ha il diritto di essere informata. Egoisticamente applaudo al tuo ritorno e consultare il tuo sito insieme a quello del meteo tornerà per me ad essere prassi quotidiana :-)
    Continua a farci Crescere come hai fatto fino ad oggi nella convinzione che il tuo lavoro sarà molto più importante dal blog che all’interno del movimento. Un forte abbraccio con l’augurio di buone feste. Vedrai che non finisce qui …..

  • 28
    Luciano

    Claudio, ho ascoltato con attenzione il tuo video; e ciò
    che traspare è che il M5S a livello dirigenziale sia una
    sorta di ” dilettanti allo sbaraglio”.
    Come è che si può pretendere di governare l’Italia
    con questo dilettantismo?
    A quanto pare c’è ancora molto da fare.
    Un grosso errore , secondo me, è che i
    parlamentari abbiano troppa discrezionalità.
    Tutto dovrebbe essere già stabilito: addetti stampa, portavoce,
    staff dirigenziale ecc.
    E una delle cose più gravi è licenziare persone che hanno creduto
    in questo progetto, e come dici tu, persone che per supportare il
    M5S, hanno dovuto licenziarsi da precedenti lavori.
    Grillo è stanchino e si vede, Casaleggio lo è ancor di più,
    insomma il M5S ha bisogno assolutamente di una dirigenza
    consistente e capace, che si occupi anche dei minimi dettagli.

  • 27
    GP

    Salve,

    questo video mi ha piuttosto colpito, non immaginavo che con il M5S si potessero prendere fregature del genere. Per lasciare un lavoro a tempo indeterminato in Italia e di questi tempi ci vuole davvero molto coraggio, chi lo ha fatto per andare nel gruppo di comunicazione M5S a Bruxelles deve davvero averci creduto, ed ecco come viene ringraziato.

    Comunque, questo racconto rafforza il mio convincimento sulla impossibilita’ di fare politica senza soldi. Tra l’altro anche se fosse possibile, non lo riterrei comunque giusto. Se la buona politica porta vantaggi a tutti, perche’ dovrebbero farsene carico soltanto i Don Chisciotte o i Di Battista di turno che ogni tanto regalano 200 euro per finanziarne le attivita’?

    Mi piacerebbe vedere un Grillo, almeno di tanto in tanto, un po’ piu’ moderato e giudizioso, evitando sparate del tipo “aboliamo il finanziamento pubblico” che invece proponesse una regolamentazione seria per evitare che un giusto contributo alla buona politica non diventi un pretesto per ungere le ruote del malaffare.

    • 27.1
      Clesippo Geganio

      sinceramente non capisco il raziocinio di questi giudizi e critiche caustiche verso l’unico partito/movimento corretto che esiste in Italia, o siete del PD FI e similari e temete la crescita del M5S quindi la fine della pappatoia a spese dei cittadini o non avete compreso che non esiste altra soluzione alla crisi italiana che quella proposta dal M5S.
      Questa acredine e derisione di chi si palesa politicamente coerente verso l’elettorato dimostra ingratitudine verso quelle persone oneste.

      Ingrati e tendenziosi come Renzi e Napolitano che accusano Grillo ed il MoVimento per un antipolitica populista causa dei problemi nazionali, dimenticando l’esistenza in Italia dell’illegalità diffusa in tutti i meandri ISTITUZIONALI (e non solo) portata attecchita e gestita da tutti i partiti dell’arco costituzionale del panorama politico tranne che dal M5S.

      Infatti mi ponevo questa domanda, ma siete degli autolesionisti perchè preferite essere amministrati da mafiosi delinquenti corrotti e corruttori?

      p.s. con le vicende romane siamo arrivato al parodosso che alcune persone pagavano per farsi corrompere!

    • 27.2
      acasciaforte

      @Clesippo Geganio

      Giudizi? Critiche caustiche? PD? FI???? Ma non e’ che hai sbagliato commento a cui rispondere?????

      Io mi sono limitato a dire che il finanziamento alla politica dovrebbe essere regolamentato, non abolito. Non e’ che se uno muore per aver mangiato un chilo i burro fritto al giorno, allora si bandisce il burro dai supermercati.

      Tutto qui, cerchiamo di essere piu’ tolleranti verso un minimo di critica costruttiva…

    • 27.3
      Clesippo Geganio

      @ acasciaforte,

      si non era diretto a te in particolare ma a diversi commenti ingiustificati contro il M5S, che avrà sbagliato alcune mosse (normale amministrazione per i neofiti) ma complessivamente ha fatto molto e bene pur essendo all’opposizione, dagli eventuali errori si può migliorare e capire come rendere il MoVimento più coeso forte ed incisivo in Parlamento e Senato.

      Se alle prime delusioni e sconfitte ci sono defezioni di vari esponenti significa che questi non hanno il carattere nè la cultura idonea per sostenere la giusta causa del M5S.

  • 26

    Purtroppo Claudio non lo dice, ma i veri motivi in Italia sono sempre da ricercare nelle manie di grandezza di piccoli uomini che si credono grandi, nei complessi d’inferiorità ed altre patologie…

  • 25
    MaxP.

    Che tristezza ascoltare questa cronistoria di un fallimento mediatico.
    L’incapacità di costruire un sistema di comunicazione CAPACE veramente di far trapelare un informazione trasparente non ci permetterà di poter raggiungere i risultati pensati.

    Mi fa veramente piacere comunque vedere che dopo un anno e mezzo non è cambiata la tua visione della politica e la focalizzazione sul vero nemico: la finanza speculativa che comanda INCONTRASTATA il mondo!

    Il fatto che ormai vada a votare poco più di un terzo degli aventi diritto sommato al fatto delle perdite di consenso del movimento ( ad oggi unica alternativa al sistema consueto) ci fa capire che chi controlla oggi il sistema non teme nessun CAMBIAMENTO.

    Altra acqua dovrà dovra passare sotto i ponti prima che buone nuove si affacceranno alle nostre porte.

  • 24

    Sempre chiaro nell’esposizione, mi dispiace che il tuo Progetto non si sia concretizzato (a di là del pensiero politico) ma egoisticamente sono contentissima che tu sia tornato al tuo Blog (e presumo anche a molto altro eh?), mi mancano le tue interviste (sempre molto interessanti), le tue riflessioni ed osservazioni

  • 23
    Maurizio Giordano Attianese

    Mi dispiace per quello che ti è successo, dalle tue spiegazioni si vede che ci tenevi molto e volevi fare bene, purtroppo come succede anche nei posti di lavoro disorganizzati si chiede alle persone di fare l’impossibile con pochissimi mezzi, io penso che tu non sia stato tutelato e la colpa ovviamente è di chi sta al vertice.

  • 22
    Bruno M.

    premesso che concordo in merito alla tesi di chi considera la democrazia diretta pura utopia, proprio in virtù o in difetto della quantità e della qualità dell’informazione, mi sento di dire quanto segue:
    1. il movimento è sempre stato un partito politico guidato da leader. Quanti di 9 milioni hanno votato per i candidati e quanti per grillo? Quanti possono vedersi tutti gli streaming?
    2. uno dei punti fondanti il movimento, ossia l’onestà dei candidati, non può rappresentare la centralità della scelta, essendo una caratteristica che dovrebbe essere scontata e condivisa da tutti. L’onestà è un qualcosa in più benvoluto, ma a questa si deve anticipare la capacità.
    3. E’ evidente che c’è stata una cattiva gestione dei luminari del movimento, e da quanto si intravede dal tuo video, sembrerebbe esserci una gestione para-famigliare che somiglia alla nota vicenda del trota.
    l’idealismo va bene, serve, è necessario, ma senza realismo non vai da nessuna parte. il m5s ha ottenuto 9 milioni di voti, poteva entrare in qualunque governo facendoli pesare tanto. invece no, meglio fare i duri e puri (ma anche no), e sostanzialmente, bruciandone buona parte.
    4. Col tempo si è notata l’enorme carenza di un regolamento chiaro e preciso che desse consistenza e struttura al movimento. Invece no, cose piovute dall’alto, improvvisamente. senza regole non c’è società ne comunicazione. E si è visto come sta andando.
    5. Hanno toccato il fondo con l’ultima espulsione, ignorando il “non statuto” o il regolamento o quello che è ora, comportandosi esattamente come qualunque altro partito oligarchico.

    Infine, cosa dire? Aspettatevi un’altra emorragia di voti la prossima volta.

    Diceva uno a zelig: fatti non pugnette.

  • 21
    Silvano

    bentornato

  • 20
    Gianmario D

    Caro Claudio,
    mi sono sciroppato, come altri penso, tutto il video. A parte il velo di amarezza che traspare dal tuo racconto, non posso fare altro che esclamarti:”Bentornato sul pianeta Terra!”
    Perdona il cinismo, ma date le premesse, non poteva che finire così per il M5S. Il movimento è andato oltre le aspettative dei due fondatori e il giocattolino gli sta sfuggendo (o gli è già sfuggito) di mano.
    Parto dalla fine. La democrazia diretta è una bellissima utopia che trasportata nella vita reale non funziona e il motivo è talmente chiaro da risultare persino imbarazzante. La gente, la maggior parte della gente, con il proprio voto delega il candidato o i candidati a compiere scelte in propria vece, semplicemente perchè sarebbe troppo complicato, anche per il più volenteroso degli elettori, prendere coscienza di tutte le problematiche attinenti il governo di un paese. La gente conosce ciò che attiene alla propria sfera personale ed anche per il più volenteroso degli elettori sarebbe complicatissimo interessarsi di tematiche che sono lontane dal proprio sentire. Pensare che 47 milioni di elettori possano esprimersi con cognizione di causa e cito a caso le prime cose che mi vengono in mente, sui trattati internazionali, sulla legge elettorale, sul bilancio dello stato e su mille altri problemi che il Parlamento affronta (o dovrebbe affrontare) ogni giorno è utopia. Richiederebbe uno studio costante che pochi, veramente pochi, si possono permettere. Ma se gli elettori non partecipano nemmeno ai Consigli comunali su tematiche che li coinvolgere personalmente!
    Ed infatti, su nove milioni di elettori del M5S quanti hanno partecipato in rete alle varie iniziative, tipo le Quirinarie o la scelta della legge elettorale? Pochissimi in rapporto ai voti presi, il che fa ricadere il tutto nel solito schema della elite che prende decisioni anche per la stragrande maggioranza.
    Per quanto riguarda il comportamento degli eletti che ha portato alla tua esclusione, anche questo per me era prevedibile. Sono stati mandati in Parlamento Europeo (ma anche in quello italiano) persone assolutamente impreparate sopratutto psicologicamente ad affrontare il moloch della burocrazia e dei mille regolamenti che fanno funzionare tutta la baracca. So per esperienza che se non hai una struttura di supporto (e i partiti ce l’hanno), difficilmente ne esci vivo.
    Comunque non ti crucciare troppo. Purtroppo il M5S è destinato ad implodere perchè troppo magmatico e per l’incapacità dei suoi fondatori a governarlo.
    Per quanto ti riguarda voglio solo augurarti un buon lavoro.

    • 20.1

      Condivido che la democrazia diretta é utopia ed é sbagliata (come ho già commentato sul video su Youtube).

      Forse alcuni non sanno che la Scienza é quanto di più anti-democratico esista.

      Se chiedo quanto fa 2+2 = ?
      Se anche il 99% delle persone dicesse 5 e solo l’1% dicesse 4; non vince la maggioranza, ma chi ha ragione!

      La popolazione é corretto che deleghi a persone competenti e capaci (la sola competenza é stato dimostrato che non é sufficiente); di fare il meglio in nome del popolo.

      Il fatto che il M5S non abbia capito queste cose banali (uno dei motivi per cui ne sono uscito); mi fa capire che, le soluzioni sono due:
      1) o i vertici non sono all’altezza di poter gestire il M5S;
      2) oppure, é solo populismo!

      mi dispiace, o il M5S cambia, oppure si avvia verso il declino.

  • 19
    giugi

    Immensa stima….

  • 18
    Pol

    Grazie a te Claudio e buona fortuna a te ed al tuo ex gruppo di comunicazione.
    Aggiungo che il parlamento europeo è da chiudere il più in fretta possibile…o comunque da ridimensionare fortemente. Io sicuramente non voterò mai più alle europee.
    Nel frattempo byoblu è finalmente tornato un appuntamento quotidiano.

  • 17
    GianPiero

    Forse io sono un pò controcorrente. Ho ascoltato spesso Messora e condiviso le sue opinioni,vorrei però far notare,che a cose iniziate o in parte fatte,siamo tutti bravi a far critiche. Se non erro,l’inizio del movimento è stato in un camerino alla fine di uno spettacolo d Beppe. Chi ci credeva allora? Probabilmente nessuno,eppure non sono nenche passati 10 anni! Penso che questo sia un punto di riflessione. GianPiero

  • 16
    Clesippo Geganio

    chiedo scusa al webmaster ai lettori del blog se insisto, ma per quella libertà d’espressione vitale per la democrazia il M5S dovrebbe adoperarsi per svelare al cittadino le bufale mediatiche propinate sulle reti pubbliche come RAI 5 (pagate con i nostri soldi) con un altro spot a favore dell’UE nel quale si elogiava l’applicazione di una normativa per disincentivare ed abolire l’uso dei pesticidi in agricoltura, di cui l’Italia fiera d’essere la prima in Europa ad averla recepita ed applicata fino a ridurne l’uso del 35%!!! Ora fin qui tutto vero, ma OMETTENDO che il trattato sottoscritto dall’UE e Marocco per l’importazione di prodotti agro-alimentari ortofrutticoli va contro quei principi comunitari e fondativi creando ulteriore danno all’economia ITALIANA …..

    http://agronotizie.imagelinenetwork.com/

    “Mentre dall’Italia ancora non si è avuta alcuna posizione ufficiale relativamente all’adozione da parte della Commissione Europea del progetto di decisione che mette in moto l’iter che porterà all’entrata in vigore dell’accordo di libero scambio tra le sponde del Mediterraneo a partire dalla metà del 2011, dalla Spagna e dal Copa-Cogeca si levano le proteste di operatori, organizzazioni agricole ed istituzioni. 

    Il Segretario generale di Asaja Murcia, Alfonso Gálvez Caravaca, ha definito la scelta di Bruxelles deplorevole: “Le importazioni di ortofrutta marocchina concorrono direttamente con le nostre e porteranno alla rovina il nostro settore agricolo”. 
I settori di frutta ed ortaggi, conserve alimentari, prodotti lattiero-caseari e oleosi saranno oggetto di una liberalizzazione quasi totale.

    Asaja Murcia considera “intollerabile” che di fronte ad una crisi senza precedenti per l’ortofrutta europea, Bruxelles sia sorda ad ogni osservazione proveniente dal settore.

    Anche il Copa-Cogeca ha criticato la scelta di Bruxelles. Il segretario generale Pekka Pesonen ha invitato l’Ue ad analizzare gli effetti che tale decisione avrà sul settore agricolo europeo, che sentirà pesantemente gli effetti dell’incremento delle importazioni dei prodotti marocchini. 

    “I prodotti europei sono quelli che devono sottostare alle più elevate norme di qualità, di sicurezza, di rispetto sia ambientale che dei lavoratori del mondo. Non è lo stesso per i prodotti d’importazione, che offrono prodotti a più basso costo proprio perché non devono sottostare a tali norme.
    “Lo scorso anno – ha proseguito – abbiamo avuto una caduta del turnover del comparto ortofrutticolo del 7,7%, pari a 57 miliardi di €. Invitiamo, pertanto, la UE a riflettere sulle conseguenze dell’accordo, soprattutto alla luce del fatto che quello attuale con il Marocco ha già comportato notevoli problemi, cioè il non rispetto dei volumi e del pagamento delle tariffe imposte dal trattato”.

    Quindi oltre che riunirsi a Parma per discutere di libertà d’espressione come cancellare il nome di grillo dal simbolo ed altre amene idee, il M5S deve necessariamente diventare OPERATIVO entrando a piè pari nella RADIOTELEVISIONE ITALIANA PER ADOPERARE IL MAISTREAM MEDIATICO AFFINCHE’ I TELESPETTATORI-ELETTORI SAPPIANO REALMENTE COME LA UE SOTTRAE RICCHEZZA ALL’ECONOMIA DELL’EUROPA DEL SUD ARRICCHENDO LOBBYS ECONOMICHE-FINANZIARIE DEL NORD.

    Secondo voi cosa ci stanno a fare quella miriade di uffici rappresentativi d’interessi particolari come multinazionali industriali, bancarie/assicurative ecc… a Bruxelles nei pressi del Parlamento europeo?

    Mi rivolgo agli esponenti del M5S, non fate lo stesso Orrore commesso dai partiti tradizionali frammentati in correnti ideologiche per interessi personali o ripicche da ragazzini viziati a cui non permesso giocare con il potere politico menandolo come il can per l’aia!

  • 15
    Clesippo Geganio

    il M5S è un work in progress, ciò che sta avvenendo al suo interno non è nulla di strano o straordinario è normale amministrazione, si assestano principi ed esperienze buono o sbagliate, si fanno i primi bilanci dei costi e benefici di un MoVimento politico e culturale senza scopo di lucro.

    Non lasciatevi suggestionare dal battage mediatico falso e tendenzioso alla demolizione dell’unica forza politica che sia riuscita dal 1947 a riunire spontaneamente il 20% di elettori senza promettere soldi a nessuno, anzi togliendoli a loro stessi, sponsorizzando la VERA democrazia sancita nella Costituzione come mai nessun altro partito aveva propagandato, concedendo al cittadino quella libertà d’esprimere il proprio parere/consenso sulle scelte politico-legislative ricadenti sulla propria vita, non demandandoli a terzi (criminali della politica) che fin ad oggi hanno depauperato ogni risorsa economica, naturale, culturale e perfino umana uccidendo le coscienze di milioni di italiani corrompendoli.

    • 15.1
      Ivo Granata

      In effetti se guardiamo il livello medio di cultura e conoscenza dei cittadini votanti e non è semplicemente un miracolo essere al 20% e sì è incredibile senza avere, ne promettere posti e soldi hai proprio ragione…

    • 15.2
      luca

      Mettere due come Di Battista ma soprattutto Sibilia nei fantastici 5 (gruppo votabile in blocco, mica scemi) non ha niente a che vedere con i work in progress , battage mediatici e compagnia bella, si tratta di una scelta politica definita con un fine politico preciso da parte del duo grillo casaleggio. Lo stesso fine responsabile in buona parte del tracollo elettorale del movimento: serrare le fila degli urlatori , i becero complottisti, i deliranti , il blocco del “perchè comunque mi fido di grillo” , allontanare le menti realmente indipendenti (troppi problemi gestirli e sarebbero capaci di dominare il M5S)
      Continuare con questi confronti anche impietosi (per gli altri partiti) non serve a niente considerando che il M5S è comunque in picchiata verso l’estinzione, la strategia orchestrata dal duo è tremendamente e drammaticamente sbagliata. Gli elettori del M5S devono prendersi il movimento prima che sia troppo tardi, il vostro problema è lì , i mostri là fuori stanno semplicemente attendendo mentre vi distruggete da soli.

    • 15.3
      Clesippo Geganio

      @ Luca, se muore il M5S muore l’unica speranza di vero cambiamento.
      La tua filosofia “muoia Sansone e tutti i filistei” assomiglia molto al disfattismo di quelli che non vanno a votare facendo del male in primis a loro stessi, ma se il M5S deve scomparire che scompaia pure, l’importante che lo decidano gli elettori alle urne (saranno responsabili delle loro azioni) non i giornalisti falsificatori della realtà o pochi dissidenti interni che stranamente dopo aver sottoscritto condizioni stanno rimuginando cosa?
      Non ha senso essere “menti indipendenti” se sottoscrivi e condividi un documento ideologico e programmatico per coerenza va rispettato, anche verso gli elettori.
      Molti come te confondono la libertà d’espressione con le linee politiche e programmatiche impartite dai vertici del Movimento, criticabili e giudicabili da ogni singolo esponente ma non devono essere motivo di disgregazione del gruppo, chi consapevolmente o inconsapevolmente contribuisce allo scompiglio e diaspora del movimento favorisce quel nemico numero uno da combattere per il quale il M5S è nato.

      Vedila come un “esercito” in cui troppi “generali strateghi” condurrebbero alla sconfitta, ma di battaglia in battaglia ci si è accorti che 10 milioni di soldati mancano di ufficiali e sottufficiali che dialoghino con le truppe dislocate sul territorio italiano e sul fronte europeo.

  • 14
    giorgio

    prima ancora di essere un professionista dell informazione sei un ottima persona e intelligente, sulla vicenda sono rimasto molto deluso dall apparente incuria di chi avrebbe dovuto tutelare questa faccenda molto importante e delicata come la comunicazione di idee e contenuti di un movimento che fa della trasparenza un punto cardine del suo”non statuto”
    a ogni modo per chi ti ha conosciuto fin qui penso sia solidale con te e penso pure che la tua intelligenza ti salverà. ciao

    • 14.1

      Il problema é che in un partito / movimento ci deve essere una ben esplicita gerarchia e visione politica.
      Se ogni iscritto al M5S pensa che possa stravolgere tutto, in quanto tutti sono uguali, allora regnerà sempre e solo il caos.
      Ci dovrebbe una reputazione che si costruisce con i feedback. In base a quello che si fa o si sà.

  • 13
    Enzo Zingarelli

    Un caro saluto Claudio,comunque il sistema del parlamento italiano quanto quello europeo non è in linea con le idee del movimento,percui siamo noi che ci dobbiamo adattare,vi è pochissima comunicazione e conoscenze e molta ignoranza,hai tanta ragione da vendere,il cieco non puo’ guidare una moltidudine di gente verso un dirupo,certi ideali vanno bene solo nel piccolo ,vi è bisogno di fare molta strada nelle conoscienze delle problematiche,noi tutti abbiamo bisogno delle tue competenze e del tuo servizio ,grazie di cuore.. W M5S……Enzo

  • 12
    OTTAVIANO

    Non voglio soffermarmi sulle motivazioni inconfessabili, compulsive e bulimiche, sempre riconducibili alla solita caverna di Alì Babà, di alcuni o molti miopi parlamentari nel voler gestire completamente il proprio finanziamento !

    Sono demoralizzato, sconsolato ed esausto nel constatare che la comunicazione del M5S è affidata all’iniziativa spontanea di singoli volonterosi aspiranti stregoni di video casalinghi. Il risultato è pietoso !

    Il M5S ha bisogno, in primis, di una COMUNICAZIONE PROFESSIONALE che si sarebbe potuta realizzare soprattutto sotto la tua guida e supervisione ! Tu, hai da anni ampiamente dimostrato di cosa sei capace. Le tue interviste sono sempre tecnicamente ottime, si vede che sei un professionista della comunicazione e soprattutto sai SEMPLIFICARE, DIVULGARE ED ESPORRE MAGISTRALMENTE GLI ARGOMENTI. Ricordo, ad esempio, la meravigliosa intervista fatta nel 2011 ad Alberto Bagnai, a proposito, ne devi fare un’altra, assolutamente al più presto !

    Poi, il M5S ha bisogno di un professionista del Diritto, come potrebbe essere il Prof. Paolo Becchi, per fortificare, come in una immaginaria testuggine romana, questo meraviglioso gruppo parlamentare di cittadini, e radunarlo sotto un’unica simbolica bandiera di valori condivisi: di etica, responsabilità, solidarietà, equità e filosofia dei Diritti dell’uomo. Diversamente questi cittadini verranno cannibalizzati dalle numerose lobby carminati o caste parlamentari e si disperderanno come un pugno di coriandoli al vento !

    Per ultimo, approfittando di questo post, ti lascio un messaggio da riferire al milionario Grillo: IL BLOG DI GRILLO È DIVENTATO UNA CAOTICA E ALLUCINANTE CASBA DELL’INFORMAZIONE. Lo è sempre stato, e le motivazioni sono sempre state bulimiche, ma l’appetito vien mangiando e recentemente la melassa pubblicitaria e informativa ha raggiunto vette infernali ! Il Blog si è trasformato in UN PANTAGRUELICO E INVIVIBILE BLOB m**dIATICO !

    • 12.1
      luca

      e che dire degli altri due prodotti di punta della casaleggio associati, lacosa e tzetze …i professionisti del clickbaiting

  • 11

    (sono ex iscritto).
    Il M5S invece di rincorrere le finte streghe (Euro),
    perché non cerca di capire qual’è la realtà!

    Tutti i Paesi che stampano moneta (compreso il Giappone),
    non vedo che la loro situazione economica stia migliorando,
    se non sono supportati da una produzione di fonti energetiche/minerarie a costi bassi.
    Gli USA sono un caso a sé, perché stampano la moneta, che ancora per poco, viene utilizzata negli scambi internazionali.

    Ho provato a contattare quelli che stanno in cima al M5S, ma senza riuscirci. Allora ho preferito cancellarmi.

    Io gestisco un sito che si occupa di: Energia, Ambiente e Ricerca teorica.
    Tratto anche gli aspetti economici della crisi mondiale.

    Qualcuno che riesce a contattare il vertice del M5S, gli dica di visitare questo sito:
    http://www.energiaricerca.eu
    così eviteranno di chiedere referendum inutili sull’euro.

    • 11.1
      Rosario

      Cioè secondo lei un paese non va in crisi se la porzione del mondo che consuma il 25% del pil mondiale è in crisi a causa di asimmetrie della bilancia commerciale?

    • 11.2

      xRosario
      Certo che va in crisi!
      Il problema é capire questa asimmetria a cosa é dovuta!

      L’Italia é dipendente dall’estero per l’81% del suo fabbisogno energetico, mentre la Germania per il 61%.

      E’ questo il vantaggio strutturale della Germania nei confronti dell’Italia, e non il salario che in Germania é mediamente più alto che in Italia (anche se l’hanno un pò ridimensionato).

    • 11.3
      Paolo Nobili

      perdonami, tu comprensibilmente poni l’accento su quello che conosci meglio (la questione energetica) pretendendo che sia l’unica spiegazione, o almeno quella principale, ma è cosa nota che il vantaggio competitivo della Germania negli ultimi dieci anni si è basato sulla compressione salariale e della domanda interna, alla faccia del “modesto ridimensionamento dei salari”. I salari in sé non mi dicono nulla se non li si rapporta alla produttività e all’inflazione. Vedi quello che è successo al saldo commerciale nell’eurozona e vedi se riesci a trovare una correlazione con la dipendenza energetica (che in Italia peraltro mi risulta in miglioramento negli ultimi anni). Poi c’è sempre qualcuno che tira fuori qualcos’altro, la burocrazia, la corruzione, la dipendenza energetica, Berlusconi o il debito pubblico o i marziani e dice che non è l’euro il problema, invece il problema (o una parte determinante del problema) è proprio l’euro, nella misura in cui ha impedito un bilanciamento del dumping salariale tedesco tramite il cambio valutario. Se poi vogliamo continuare ad autopunirci perché siamo un popolo pieno di sensi di colpa e complessi di inferiorità ok, io dico che abbiamo le nostre colpe ma non mi va che sia un tedesco manganellarmi per questo. Tra l’altro questo introduce un altro aspetto, ben più importante, della questione: possiamo passare tutta la notte a discutere di tecnicismi economici, ma uscire da euro e UE significa riconquistare prima di tutto la nostra sovranità politica e quindi la *democrazia*. Capisci? Non è tanto l’aspetto economico che conta, ma l’aspetto politico! La sovranità monetaria non significa solo poter spendere per i propri cittadini, serve soprattutto perché uno stato non sia debba andare sui mercati finanziari privati a mendicare soldi in prestito, rendendosi ricattabile. Non so, a me pare piuttosto importante, o no?

    • 11.4

      xPaolo Nobili
      In questo momento siamo con una moneta unica per una parte dell’europa e con una politica (limitata) nazionale.
      La cosa corretta, come in fondo dici, é avere un Paese con una moneta propria.
      Io dico che questo é corretto, ma soltanto dico che il Paese non deve essere l’Italia, ma l’Europa (o federazione di Paesi).

      E’ chiaro che se molti Paesi hanno la stessa moneta, ma sono in competizione tra di loro; i più forti vincono a discapito degli altri. Su questo non ci sono dubbi!

      I dubbi nascono sulla soluzione da applicare.
      La mia soluzione é quella di unire l’Europa in una federazione di Stati come gli USA.
      Le due soluzioni (federazione Europea, ritorno alla sovranità dei singoli Stati) non sono equivalenti.
      Da un punto di vista energetico e ambientale, bisogna avere una coordinazione “stretta” a livello internazionale, cosa che é, in parte, possibile con la federazione Europea.

      Il problema poi si ripresenta a livello Europeo, nei confronti degli altri Paesi del mondo.
      In realtà, l’equilibrio lo si potrà avere solo se sono soddisfatte 3 condizioni:
      1) unica moneta;
      2) unico Paese;
      3) unico mercato!

      Infatti, in origine si pensava a uni’unico mercato Europeo che doveva essere sufficiente; poi il resto del mondo si é sviluppato e il mercato Europeo ha perso la sua importanza, così come la sua unione politica.

      La globalizzazione tende a un’unica gestione mondiale; adesso dirò una bestemia; tende ad un unico Governo mondiale! (l’ho detta, non lapidatemi); il problema é che anche questa ipotetica soluzione economica, anche nel caso che venisse fatta “nel migliore dei modi possibili”, non é attuabile, sia per la grande diversità culturale che per la carenza di risorse minerarie ed energetiche.

      Della serie siamo messi veramente male!
      La soluzione NON c’é, ma ci potrebbe essere. La si vuole cercare?

  • 10
    Federico

    Tralascio i problemi al parlamento europeo, erano cosa piuttosto chiare a chi voleva vedere, mi soffermo sull’ultima parte, metodo e democrazia dal basso. Secondo me tutti i “mali” nascono con i voti a Grasso, perchè? Perche si sono dimostrati un gruppo disomogeneo poco esperto e con idee confuse quando non hanno un obiettivo chiaro (vedi quirinarie, là c’era un obiettivo e la compattezza ha spaventato i partiti).
    Da quell’errore di dare i voti al pd, di fatto, e tollerare che sia stato fatto è iniziato lo “scouting” (che non è necessariamente soldi o posti), non è un caso che al senato ci siano stati più problemi: “hai fatto la cosa giusta con grasso e non ti hanno detto niente inoltre avete ottenuto una vicepresidenza”, “tu sei nel giusto loro sbagliano, cerca di spiegarglielo” etc..Un po’ l’inesperienza, un po’ l’ideologia (per uno che crede nella decrescita dx e sx sono assurdità e quelle persone MAI avrebbero votato uno presentato dal pdl, anche fosse stato il più puro al mondo) un pò le spinte dello “scouting” (avrete risultati inoltre noi siamo sx) e un po’ lo spirito del “contro” che hai spiegato ha portato ad un crescente malumore interno con esarcebazione dei toni.
    Metodo e democrazia dal basso: da chi è stato deciso di dare quei voti? Perchè dovrei modificare le regole su indicazione di questi? Vogliono la democrazia dal basso o mani liberere?
    Io da fuori ho percepito questo, forse sbaglio, l’altra cosa che ho percepito è che: finchè non c’erano soldi e post sulla permacultura o gli indios o le case ad autogestione era tutto condivisibile, quando sono arrivati i dindi si è iniziato ad avere idee contrastanti
    Un saluto Federico
    PS non c’ero e non so, è una mia impressione
    PPS inutile prenderci in giro, i voti li ha presi Grillo e purtroppo non il m5s, è una cosa di cui tener conto, ad ora

  • 9
    stefano

    Secondo me, era meglio che ‘sto video non lo facevi, più per la tua immagine che per quella del M5S. Io voto M5S perché sogno di vedere la casta marcire all’inferno. Siamo in guerra e i richiami alla “forma che è sostanza” sono cose da tempo di pace. Sono convinto che artini e pinna non sono stati espulsi solo per un difetto di rendicontazione e qualunque sia stato il metodo adottato, a me va bene.

    • 9.1

      La guerra si fa con i fucili. Finché la fai con il voto, siamo in democrazia. E io, che ho ascoltato i racconti di mio nonno e di mio padre su quello che sono davvero le guerre, credimi, preferisco così.

    • 9.2
      stefano

      A quale Messora devo credere? A quello che titola i suoi post cosi: “Non contiamo niente: la prova scientifica” o il Messora che dice che siamo in democrazia. Certo non siamo in guerra, esportiamo “democrazia” con le armi, facciamo missioni di pace in giro per il mondo al seguito dei nostri padroni di oltreoceano o di oltremanica. E poi solo un filocomplottista come me può pensare che terremoti e alluvioni, che svariati morti e ingenti danni stanno provocando, possano avere una ben orchestrata regia.
      E della nostra economia “di guerra” serve che vada a cercare fra le righe di qualche tuo passato post?

  • 8
    Antonello

    Ciao Claudio,
    bentornato al tuo blog!
    Mi dispiace che ci siano stati dei problemi, ma d’altra parte il movimento è ancora giovane e gli errori fanno parte della “crescita”!
    Ora speriamo tutti insieme, di migliorare non solo la comunicazione, ma anche, come suggerivi tu, la democrazia interna, che è un aspetto essenziale e dirimente della politica del movimento.
    La forma è sostanza, e il “fine”, non giustifica i mezzi, ma li prefigura!
    Sono completamente d’accordo su quanto ai detto.
    Ed ora forza con e insieme al M5s! Ciao!;)

  • 7
    Ivo Granata

    Perfettamente d’accordo.
    Una considerazione, il movimento è nato e cresciuto per contrastare chi non rispetta le regole in Italia e in europa, se inizia a non rispettare le proprie interne è meglio che andiamo tutti a casa su questo non si deve e non si può transigere e la rete si dovrebbe far sentire su questa cosa.
    Grazie Claudio per quello che hai fatto e per quello che farai.
    W le critiche costruttive… W il M.5S SIEMPRE.

  • 6

    Ciao Clauidio, tanto per capire qual era l’ordine di distanza fra lo stipendio che tu proponevi per i responsabili della comunicazione e quanto il M5S era disposto a dare? E poi non capisco: per quale motivo già a giugno volevano la tua testa? ti seguo da molto e mi sembra che tu abbia sempre fatto degli ottimi reportage ( ricordo con affetto quello sul prof. Bagnai…)

    • 6.1

      (solo ipotesi)
      perché nel M5S, all’inizio, si contavano anche i bicchieri di plastica che si consumavano; e se qualcuno aveva anche un euro anche solo poco giustificato, c’era la guerra contro di lui.
      Mi ricordo ancora quando Claudio ha dovuto mettere online la sua busta paga, perché c’erano gli invidiosi che gli remavano contro.
      Hanno aspettato le europee per sfogarsi senza freno!

    • 6.2

      Ok questo era abbastanza evidente. Si è perso un pò troppo tempo a fare il conto dei centesimi e ovviamente i vari spin doctors di media e partiti ci hanno potuto ricamare sopra!
      Ma quanto sono disposti a pagare un esperto di comunicazione? in fondo dovrebbe essere chiaro che in politica , purtroppo, la comunicazione è più importante di quanto poi si riesce a fare nel concreto. Se fai 10 ma comunichi 5, all’opinione pubblica conta 5!
      Renzi è l’esempio vivente di questo! il suo 40% alle europee è frutto SOLO di una comunicazione sempre azzeccata! chiaramente la sua squadra viene pagata. Perchè non pagare anche la nostra?

  • 5
    Antonio

    Caro Messora,
    mi dispiace molto di apprendere quanto tu comunichi…
    Ero stato anche io candidato alle europeo…
    Posso assicurarti che se fossi stato eletto io, quel che racconti non si sarebbe verificato, almeno per la parte che poteva dipendere da me…

  • 4
    Anas

    Bentornato nel Blog !!! ho visto il video, secondo me la morale della favola è quello che avevi citato nel 1:22:47 Sec : ” ostrogorski sostiene : la democrazia diretta funziona quando il popolo ha un rado di istruzione elevato ed è informato ” e tu Claudio credimi sei grado di contribuire in questo campo e l avevi dimostrato. Bisogna preparare la base i cittadino e Dio sà quanto ne ha bisogno questo popolo ! Ti stimo sempre ! Bentornato !!!

  • 3
    Liuk

    il video NON va

  • 2

    Io ho capito poco o nulla. O meglio: problemi di risorse e..??

  • 1

    non sarebbe male se tu pubblicassi dei ritagli di questa apprezzabile (per tanti sensi) confidenza. Condividere il tuo messaggio finale sull’essenza del m5s (principi del non statuto, streming) slegato da tutto il resto sarebbe bello e importante. Così pure la tua posizione su espulsioni e direttorio, ma svincolandolo da tutto il resto, pur essendo tutto un filo diretto. Grazie per come trasmetti la tua passione per la libertà. Grazie perchè la comunicazione è il potere più immenso che la natura ha inventato per i suoi esseri animati (altro che i “soldi” inventati dalla sua ultima miserabile creatura) e tu qui oggi hai dato una magna lectio su come difendere questo incommensurabile dono. Emergendo dal fango (il denaro) in cui affoghiamo tutti (chi lo impone quanto chi lo subisce).

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Tutti gli statuti del Movimento 5 Stelle

ma-quanti-statuti-ha-il-movimento-5-stelledi Paolo Becchi Mentre la stampa è occupata dal gossip a 5 stelle su telefonate in punto di morte tra l’Ayatollah e il guru e dalla kermesse che si è aperta a Palermo per la quale oggi è annunciata l’esibizione di Raggi-o di luce che canterà "Io...--> LEGGI TUTTO

Come mai Jp Morgan, proprio adesso, vuole più deficit?

JP MORGAN AUSTERITY VS SPESA PUBBLICAGli economisti di JP Morgan, la grande banca d’affari Usa, segnalano che per la prima volta dal 2009 tutti i bilanci pubblici dei governi nelle zone industrializzate, Europa, Usa, Giappone e Regno Unito, daranno un contributo positivo alla crescita globale. Merito, secondo loro, di un aumento della spesa pubblica in tutte...--> LEGGI TUTTO

Sgarbi condannato a 5 mesi di reclusione per i fatti dell’Expo

Vittorio Sgarbi - 5 mesi di prigione per i fatti di Expo Ve lo ricordate Sgarbi che, il 22 maggio 2015 all'Expo, litiga violentemente con i carabinieri che vogliono verificare il suo permesso di accedere con l'auto?  Doveva presenziare a una mostra da lui curata, ma si presentò senza accredito su una Citroen C5, per di più contromano....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Come fare soldi con un blog

Innanzitutto, come "non" fare soldi con un blog Se vuoi fare soldi con un blog, non aprire un blog di informazione. Tantomeno libera. Se poi vuoi fare un blog di informazione indipendente, inizia a cercarti su AirB&B un paio di metri quadri ancora disponibili, a prezzi stracciati, sotto a qualunque ponte...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Donald Trump Vs Hillary Clinton – Il primo confronto TV Integrale

Donald Trump Vs Hillary Clinton - Il primo confronto TV IntegraleDonald Trump e Hillary Clinton si sono sfidati questa notte nel primo confronto tv delle presidenziali Usa 2016. Ecco il video integrale. ...GUARDA

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo L'intervista di Lucia Annunziata, a In Mezz'ora, dal Foro Italico di Palermo, ad Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio....GUARDA

Sgarbi caga sulla Swiss Air

Vittorio Sgarbi caga sulla Swiss Air Sgarbi "caga" sulla Swiss Air, le hostess gli chiedono di uscire a metà: quello è un bagno di prima classe. Immaginate il seguito (la questione nasconde una discussione sui diritti sottostante: di fronte alle emergenze, è possibile che valga la distinzione "prima classe/seconda classe"?):...GUARDA

USA: la polizia fredda un altro afroamericano, Terence Crutcher

terence-crutcher omicidio polizia USA In Oklahoma la polizia ha ucciso un altro afromericano. Una lunga sequela di uccisioni che dal 2015 porta a 400 l'elenco delle vittime. Gente freddata spesso senza alcuna ragione apparente. (altro…)...GUARDA

Becchi: la stampa contro al M5S? Ma se il blog di Grillo ormai è il Corriere della Sera!

BECCHI: STAMPA CONTRO AL M5S!? MA SE IL BLOG DI GRILLO ORMAI È IL CORRIERE DELLA SERA!Paolo Becchi a Checkpoint parla del grande colpo di stato dell'Euro, dei rapporti tra la stampa e il M5S e del grande spettacolo politico della Casaleggio Associati. ...GUARDA

Roma: Nino Galloni assessore al Bilancio nella giunta Raggi?

Nino Galloni - Io assessore al Bilancio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi? Nino Galloni, ospite a Tagadà su LA7, risponde alle domande sulla sua candidatura ad Assessore al Bilancio e al Patrimonio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi. (altro…)...GUARDA

Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: “complotto su Roma”.

matteo renzi sfotte paola taverna su roma complotto Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: "ci fanno il complotto su Roma"....GUARDA

Euro: la prima banconota senza anima!

Diego Fusaro Il filosofo Diego Fusaro spiega perché l'Euro è una moneta priva di ogni relazione con la storia e la cultura d'Europa. Vi siete mai chiesti perché sulle banconote in Euro non ci sono quei volti noti, quegli artisti, quei pensatori che hanno dato lustro alle grandi...GUARDA

Film, libri e Dvd

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>