La Svizzera smette di comprare euro. L’analisi in real time con Claudio Borghi

La Svizzera Smette Di Comprare Euro Claudio Borghi Tasso di cambio fisso franco euro

Intervista a caldo, in real time, a Claudio Borghi Aquilini (vecchia conoscenza del blog: riguardatevi la bibbia di “come si esce dall’euro“), sulla decisione della Banca Centrale Svizzera di abbandonare il tetto del cambio con l’euro.

Claudio Messora: Claudio Borghi. La Svizzera abbandona il tetto sul tasso di cambio sull’euro. Cosa significa?

Claudio Borghi: In una delle fasi acute degli anni passati della crisi, tutti cercavano di comprare franchi svizzeri temendo che l’euro o l’Europa saltassero per aria. Dato che una moneta forte fa danni, la Svizzera aveva deciso di mettere un tetto, tollerando che il franco svizzero si potesse apprezzare solo fino a 1 euro e 20. Nel caso qualcuno avesse voluto comprare più franchi, glieli avrebbero dati loro. In questo modo, avevano fisicamente messo un tetto alla quotazione del franco. Questo tetto poteva essere teoricamente illimitato. Per i tassi di cambio, si dice che si possano costruire i tetti ma non i pavimenti. Il pavimento non si può costruire perché per comprare la propria moneta io devo vendere un’altra moneta: non posso stamparmi le lire per comprarmi le lire. Quindi per comprarmi le lire l’unica cosa che posso fare è vendere marchi e vendere dollari. Però lo posso fare finché ne ho. Quando finiscono, non posso fare più niente e la lira svaluta. Al contrario, i soffitti si possono costruire bene. Se tutti vogliono il franco svizzero, la Banca Centrale Svizzera, stampandoli, può fornirne in qualità illimitata. Fino a quando l’euro era alto (circa 1,3 contro il dollaro), questa valutazione della Svizzera andava bene. Adesso però l’euro è sceso molto. Quindi la Banca Centrale Svizzera si è trovata con una moneta artificialmente svalutata, e addirittura per sua stessa volontà: stava praticamente vendendo un sacco di franchi e comprando un sacco di euro, che non voleva più. Quindi ha deciso di abbandonare il tetto sul cambio. Il franco svizzero è quindi tornato, rispetto al dollaro, allo stesso valore – all’incirca – prima della svalutazione dell’euro, avvenuta negli ultimi mesi. Con questa mossa, gli svizzeri si sono lasciati alle spalle questa strana svalutazione che negli ultimi mesi l’euro ha subito rispetto al dollaro.

La Banca Centrale Svizzera ha però, implicitamente, messo nero su bianco che quel tetto li aveva salvati, perché una moneta troppo forte sarebbe stata mortale per la loro economia. E se a dirlo è un’economia come quella Svizzera, che non soffre di casta, inefficienza e corruzione, ovvero tutte le cause cui gonzi nostrani affibbiano la nostra debolezza, per molti c’è da riflettere. Inoltre, la Svizzera ha appena dimostrato che avere la libertà di determinare i cambi è importantissima.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Claudio Messora: Quali conseguenze ci possono essere, adesso, per l’area euro?

Claudio Borghi: E’ un elemento di destabilizzazione, perché fa capire che le cose non sono immutabili ma cambiano. Dal punto di vista pratico, se si fossero quotati dei supermercati comaschi, cioè dalle zone di confine, le comprerei, perché è evidente che per gli svizzeri sarà più conveniente venire a fare la spesa in Italia. Se si fossero quotati benzinai svizzeri, probabilmente ne venderei le azioni perché non sarà più conveniente più come prima per gli italiani andare a fare benzina in Svizzera. Per la Svizzera rischia di diventare una prova di tenuta, perché fino ad adesso la manovra della Banca Centrale Svizzera aveva protetto il commercio e l’industria svizzera da una eccessiva rivalutazione.

Da tutto questo si capisce sul campo quello che spiego da tempo. Ne parlammo fin dai tempi della nostra prima intervista (ndr: “Come si esce dall’euro“): le azioni sono beni reali. Oggi lo vediamo: la borsa svizzera fa meno 12%. Ma se è vero che i titoli vanno giù del 12%, c’è una moneta che va su in proporzione anche superiore. Per cui, un acquirente estero di titoli svizzeri oggi non sta perdendo soldi: anzi, probabilmente ci guadagna qualcosa perché il franco si rivaluta anche di più del 12%. Il valore della moneta dà il listino prezzi delle cose che vengono prodotte in Svizzera, ma non tocca il prezzo del bene reale. Internamente alla Svizzera non cambia nulla. Dal punto di vista dei rapporti con il mondo esterno, quel valore della moneta cambia il listino prezzi dei prodotti, facendo diventare più cari i prodotti che si esportano e meno cari quelli importati.

La Banca Centrale Svizzera ha comprato poi, in questi anni, un sacco di euro. Cioè per tenere il cambio ha comprato euro e venduto franchi. Questi euro che ha in pancia, da un giorno con l’altro valgono il 20% in meno, per cui sul suo bilancio ci sarà una forte perdita. Dall’altra parte però sale di molto il valore di una cosa che lei può produrre, perché i franchi svizzeri li produce lei. Questo esemplifica un concetto: in condizioni normali una Banca Centrale non può fallire.

Claudio Messora: Quindi per ogni cosa negativa c’è una cosa positiva a compensarla. In chiusura, per semplificare questo discorso e renderlo più accessibile, facciamo uno specchietto. L’abbandono del tetto sul tasso di cambio è “buono” o “non buono” per l’Europa e per i nostri scenari?

Claudio Borghi: Dal mio punto di vista è buono perché il fatto che la Banca Centrale Svizzera abbia abbandonato il cambio fisso con l’euro è indice di due cose. La prima: di possibili confusioni da qui a venire. La seconda: di un utile che faranno i negozianti frontalieri con la Svizzera. Inoltre, da un punto di vista didattico, questo fa capire (attraverso le parole stesse della Banca Centrale in Svizzera) che il tasso di cambio per una economia è importante: se non avessero tenuto il tasso di cambio artificialmente basso fino ad oggi, prima di provare a lasciarlo tornare libero come era prima, sarebbero andati in ginocchio. E se lo dicono gli svizzeri direi che ci possiamo anche credere.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

6 risposte a La Svizzera smette di comprare euro. L’analisi in real time con Claudio Borghi

  • 5
    ZioTom

    ma benetazzo il complottista sel signoraggio che usavate una volta, quello che si inc**zava se facevi notare la sua presenza ai convegni di FN che fine ha fatto?

  • 4

    Ho visto Borghi, di solito molto lucido, stranamente in difficoltà a semplificare… meno male che alla fine dell’intervista Claudio gli chiede in pillole 10 secondi di spiegazione più semplice possibile. Detto questo secondo me questa cosa è di grande rilevanza ma forse nessuno ha ancora capito bene la portata del gesto della BC svizzera. Una cosa però mi pare evidente: la Svizzera si sta “liberando” di tantissimi Euro. Ognuno poi ci può vedere (o sperare) quel che vuole…

    • 4.1
      Clesippo Geganio

      ma Borghi non era quello che guardava con ammirazione l’Argentina che aveva svalutato poi ricaduta in un secondo default pochi mesi fa?

  • 3
    enoquick

    Ma esiste una spiegazione ufficiale sul perche la BC Svizzera ha deciso di lasciare il cambio libero e quindi presumibilmente verso l’ alto ?

  • 2
    Idontknow

    Intanto sia Svizzera che San Marino entrano a far parte della White List in previsione del Condono Renzi….
    “Con la fuoriuscita dalla black list, vengono meno gli obblighi di comunicazione previsti collegati con l’articolo 1 del D.L. 40/2010. Secondo tale articolo, infatti, i soggetti Iva italiani sono tenuti a comunicare telematicamente le cessioni di beni o le prestazioni di servizi poste in essere con operatori economici domiciliati o residenti in uno stato black list o con rappresentati fiscali o stabili organizzazioni in Italia di questi. “

  • 1
    Clesippo Geganio

    la BnS con 500 MLD di dollari in cassa deve ragionare secondo gli interessi dei soci e correntisti, anche se qualche illustre svizzero vede in questa operazione la catastrofe, come l’AD della Swatch.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Miracolo della Boldrini: riesce a farmi dare ragione a Pierluigi Battista

Pierluigi Battista - Fake News - Fake What di Pierluigi Battista Peccato, che delusione. Questo dibattito sulla «post-verità», sulle fake news , sul mare di bufale che si amplificano sulla Rete ha preso una brutta piega, persino un po’ paranoica. Peccato, perché da interessante discussione sul valore e la qualità dell’informazione, il nuovo...--> LEGGI TUTTO

Gianluca Ferrara: Trump? Non cambierà niente. Ecco perché.

Trump Gianluca Ferrara - Play di Gianluca Ferrara 26.172, sono il numero di bombe che gli USA hanno sganciato soltanto nel 2016 su sette paesi. Una media spaventosa di 3 ordigni ogni ora. E Dinnanzi a questa ipocrisia che ruotava intorno al Premio Nobel per la pace Barack...--> LEGGI TUTTO

Quando non paghi nulla per l’informazione, ricorda che la merce sei tu!

Valerio Lo Monaco - Se per il tuo media non paghi nulla, la merce sei tu Quanto accaduto a Claudio Messora e al suo sito Byoblu di informazione indipendente è la prova provata di due cose importanti. Google ha deciso unilateralmente e irrevocabilmente di rimuovere tutte le procedure di monetizzazione attraverso gli annunci ADSense sul sito di Byoblu, sistema utilizzato da Byoblu...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

Anche il ministro del Tesoro UK, contro la Brexit, adesso passa tra i grandi speculatori

Ministro del Tesoro UK - Non voleva la Brexit - Ora passa in BlackRock Un altro leader politico europeo (cfr: "E Barroso passa a Goldman Sachs! Taaaaac!") imbocca la cosiddetta “porta girevole” dell’alta finanza. George Osborne, per sei anni ministro del Tesoro britannico fino al referendum sull’Unione Europea del giugno scorso, ha accettato un’offerta della BlackRock per diventare consulente del...--> LEGGI TUTTO

Le fake news su Trump di Repubblica e la post-verità di Michele Serra

di Massimo Mazza L’amaca di Michele Serra è finita in cima alla prima pagina di Repubblica, ma questo non ha evidentemente incentivato il giornalista a migliorare la qualità della sua striscia quotidiana, che oggi registra l’ennesimo scivolone figlio d’approssimazione e ignoranza dei temi...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>