Eh no professore, non si chiami fuori: lei è stato complice della troika.

mario Monti Troika Neocolonialismo

Parliamoci chiaro: la troika è una forma di neocolonialismo“. L’ha detto davvero… lui! Il professor Monti. In una intervista al Corriere della Sera di oggi. Ma se la troika è una forma di neocolonialismo, non andava rigettata, invece che essere aiutata? Monti afferma di avere accettato l’incarico di fare le riforme che hanno massacrato lo stato sociale solo per non farle fare alla troika.

Aiutami a continuare a fare informazione libera
Eh no, professore: non è che per non farsi invadere, ci si mette a stuprare e sgozzare le proprie donne da soli. Le ricette della troika andavano rifiutate, si doveva andare ad elezioni e far decidere al popolo. Invece lei ha fatto da cavallo di Troia. Lei è stato complice della troika. Quindi è un neocolonialista anche lei.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

13 risposte a Eh no professore, non si chiami fuori: lei è stato complice della troika.

  • 11
    gio

    Se Tanto mi da tanto, come può un “non addetto ai lavori” cerificato con tanto di sentenza essere invece a capo di un Governo che, tra le varie cose, vuole anche riformare la P.A. e addirittura modificare la Costituzione? E poi, se basta non sapere che occorre la laura per accedere a determinati posti per essere certificato “non addetto ai lavori”, che dire per tutti quegli atti di ben altra complessita’ che pure, per legge, sono rimessi alla competenza/approvazione degli organi politici Regolamenti, statuti, piani regolatori, bilanci, etc.)? Quale il loro contributo? Quale il senso del loro deliberare? Quale il senso della loro competenza per materia? Certo, la questione riguarda l’imputabilità o meno ai fini della responsabilità erariale, ma a livello di immagine e di dignità del ruolo della politica non è bello sentirsi dare del “non addetto ai lavori”. Ma tant’è. D’altronde il POTERE è (anche) questo.

  • 10
    stefano

    C’è da dire che come popolo… meritiamo tutto il loro disprezzo.

    • 10.1
      Marco Orso Giannini

      questo è proprio vero. Non è autorazzismo (che io combatto) ma siamo un popolo che pensa solo a se stesso.
      A “destra” ostacolano perfino il reddito di cittadinanza che c’è ovunque preferendo al massimo dare i sussidi (cioè a tempo) a “sinistra” si son fatti comprare perchè loro lavorano nel pubblico e se ne fregano anche più dei primi vendendosi spudoratamente alla troika.
      Per tutti loro conta l’orticello……ma tanto ora c’è l’Isis a distrarre….

  • 9
    Pierantonio

    Naturalmente, ad uno così, gli italioti continuano a dare 275.000€/anno e lo riconoscono pure come senatore a vita.

    Che sia un nuovo modo di chiamare i… evitando le censure?

  • 8
    novecento

    Un delinquente patentato da un altro delinquente.
    La colpa è nostra:
    non siamo piu’ capaci di sacrificare un attimo della nostra vita, sappiamo solo biascicare un lamento che mai nessuno sentirà.
    Piazzale Loreto è lontana, ma un popolo vero l’avrebbe raggiunta a piedi anche da palermo.

  • 7
    Clesippo Geganio

    Troika o non Troika BCE UE il vero problema siamo noi italiani, stiamo affogando in un sistema di illegalità diffusa in ogni meandro della società civile, se avete pazienza e coraggio leggete questo:

    Gli effetti della sentenza della Corte dei conti che ha assolto il premier Renzi
    VERTICI DERESPONSABILIZZATI

    Il parere del dirigente mette il politico al sicuro
    di Luigi Oliveri

    Vertici degli enti locali deresponsabilizzati: i dirigenti perché non rispondono dei provvedimenti adottati dagli organi politici; gli organi politici perché se i loro provvedimenti illegittimi sono accompagnati da pareri favorevoli dei dirigenti, non possono accorgersene in quanto «non addetti ai lavori».

    È questo l’effetto della sentenza della Sezione I centrale giurisdizionale di appello della Corte dei conti 4 febbraio 2015, n. 107 (si veda ItaliaOggi di ieri), che ha assolto l’attuale premier, Matteo Renzi, allora presidente della provincia di Firenze, per aver assunto nella segreteria sua e della giunta collaboratori dello staff privi di laurea, ma inquadrandoli in posizioni di lavoro che necessitano della laurea.

    La Corte dei conti, con la decisione, apre potenzialmente a un sistema diffuso di elusione della responsabilità erariale. La sentenza motiva la propria decisione essenzialmente sulla circostanza che il presidente di una provincia non è «un addetto ai lavori» e come tale non può rendersi conto che un provvedimento adottato in giunta può essere illegittimo e causativo di danno all’erario, se indotto a ritenere la legittimità della decisione assunta, in quanto sorretta da «documentazione corredata da sufficienti, apparenti garanzie tanto da indurre a una valutazione generale di legittimità dei provvedimenti in fase di perfezionamento».

    Pur affermando nella sentenza di non poter applicare la cosiddetta «esimente politica», di fatto la Sezione I di appello ha accettato l’interpretazione larghissima di tale esimente che in ogni giudizio di responsabilità amministrative le difese dei politici presentano: cioè, escludere la responsabilità proprio perché gli organi di governo, in quanto non selezionati in base al possesso di requisiti tecnico-professionali, possono incorrere in errore, se non avvertiti dall’apparato amministrativo.

    È evidente che in tal modo la sentenza si pone come un precedente fortissimo e autorevole, in quanto introduce l’esimente per assenza dell’elemento psicologico della colpa, connettendolo alla condizione di «non addetto ai lavori», caratteristica che vale senza distinzione alcuna per qualsiasi politico.

    Ovviamente, da oggi in poi qualsiasi sezione giurisdizionale della Corte dei conti vedrà eccepire la pronuncia che annulla la condanna in primo grado di Renzi a qualsiasi azione intentata dalla Procura.

    La sentenza, inoltre, getta le basi per una modalità operativa a prova di responsabilità.

    Per i vertici politici sarà semplice evitare gli strali della Corte dei conti, cooptando dirigenti a contratto di fiducia senza concorso (la riforma Madia ha triplicato il numero degli incarichi fiduciari possibili), ai quali affidare il compito di ammantare di pareri favorevoli ogni decisione da adottare in consiglio, giunta o direttamente da sindaco o presidente della provincia; le istruttorie favorevoli alla legittimità sono il presupposto per escludere la responsabilità erariale di «non addetti ai lavori». D’altra parte, i dirigenti, specie quelli «sintonici» con la politica, potranno schivare le proprie responsabilità addossando agli organi di governo «non addetti ai lavori» atti di dubbia legittimità che sarebbero di propria competenza. Potendo contare così a loro volta sull’irresponsabilità propria e dei politici surroganti, nonché sulla sostanziale impossibilità di dimostrare l’esistenza di un accordo tra dirigenza e politica allo scopo di eludere la responsabilità erariale.

    Il tutto, senza nemmeno dover scomodare la riforma della responsabilità, presentata con gli emendamenti del relatore Pagliari al senato al disegno di legge di riforma della pubblica amministrazione, già fortemente orientati a creare uno scudo alla responsabilità amministrativa dei politici.

    ItaliaOggi – Numero 038 pag. 31 del 14/02/2015 |

    SE NON ELIMINIAMO QUESTI PROBLEMI PRETTAMENTE DI NATURA ITALICA NON RIUSCIREMO A SCROLLARCI DI DOSSO LA TROIKA L’EURO E LA CRISI CHE OPPRIME.

  • 6

    Monti è quello che ha osato dire che la Grecia è il miglior risultato dell?Euro

  • 5
    Luigi del Giovane

    Monti è anche oltre il neocolonialismo! Monti è un Hayekiano! Un neo feudalista!

  • 4
    Àlessio

    Non fa una piega……
    Gli auguro, a lui e a tutti i componenti, sostenitori e complici della Troika, le più atroci sofferenze !!!

  • 3
    Marco

    Da wikipedia: “Per neocolonialismo si intende la politica adottata da una ex potenza coloniale (o, per estensione, da un paese sviluppato) per controllare le proprie ex colonie (o in generale, paesi sottosviluppati) usando strumenti economici e culturali anziché la forza militare”. Se non è motivo questo da fucilazione con plotone militare, ditemi cosa lo è.

    • 3.1
      Clesippo Geganio

      infatti l’Italia è una colonia perché ha una politica debole condotta da politici corrotti e corruttori nonché incolti.

  • 2
    enzo cac

    ma porello, fu la sua fede €uropeista a spingerlo a distruggere la domanda interna ed uccidere le pensioni …

  • 1

    Un cavallo di Troika, quindi… e anche un figlio! :P

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Hanno radiato quest’uomo. Io invece lo voglio Ministro della Salute! Dario Miedico

Dario Miedico - Ministro della Salute - Play Questo è Dario Miedico, il medico radiato ieri dall'Ordine dei Medici. A questo mondo dove un Ordine farisaico, una casta medioevale si permette di radiare un uomo che parla in questo modo, io rispondo dicendo senza mezzi termini che voglio quest'uomo Ministro della Salute subito! E la Lorenzin...--> LEGGI TUTTO

Ecco perché non vogliono il dibattito sui vaccini: poi fanno questa fine!

Ivan Cavicci vs Virologo Pregliasco Ordine dei Medici Ecco perché non vogliono il dibattito sui vaccini: poi fanno questa fine. Il filosofo dell'Università Tor Vergata Ivan Cavicchi affronta il virologo Fabrizio Pregliasco. Il secondo è l'emblema dell'atteggiamento dei cosiddetti gran sacerdoti della scienza (anche in senso posturale, durante il confronto, fateci caso), verso il buon senso...--> LEGGI TUTTO

Cari M5S, uscite dall’angolo sui vaccini e menateje duro!

GRILLO LORENZIN VACCINIFinalmente Beppe Grillo comincia a contrattaccare sulla vergognosa strumentalizzazione delle questione vaccini ad opera del Pd farmaceutico nei confronti del MoVimento 5 Stelle. "L’oggetto della delinquenziale banda di medici, professori, lobbisti e amministratori delegati, sono le persone malate e la terapia del dolore, fare test di validazione...--> LEGGI TUTTO

Adesso vogliono privatizzare anche la Rai? Magari la diamo a Soros?

Fazio GentiloniLo ha appena detto il conduttore Fabio Fazio, riferendosi alla Rai: «ci sono Paesi che hanno dismesso o venduto le reti. Non è detto che l’assetto attuale sia quello giusto. Si può discutere, ma per farlo bisogna essere in buona fede». Cos'è.. adesso...--> LEGGI TUTTO

Stefano Montanari: “Non vogliono il confronto perché li terrorizza”.

Stefano Montanaririceviamo e pubblichiamo la lettera di Stefano Montanari al blog. di Stefano Montanari direttore scientifico di Nanodiagnostics Caro Claudio, Ho ascoltato con molto interesse il tuo intervento in cui chiami in causa il prof. Burioni. È evidente che tu Burioni non lo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>