Cosa c’è dietro

COSA C’E’ DIETRO.COSA C’E’ DIETRO. Il disegno complessivo dietro a questa crisi programmata. Ma non guardate questo video, a meno che non siate così determinati da volermi seguire per mezz’ora e poi farne una sintesi per tutti quelli che si vedranno solo i primi 30 secondi.

Posted by Claudio Messora on Domenica 24 maggio 2015

Il disegno complessivo dietro a questa crisi programmata. Ma non guardate questo video, a meno che non siate così determinati da volermi seguire per mezz’ora e poi farne una sintesi per tutti quelli che si vedranno solo i primi 30 secondi.

Qui la versione Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=4V3fAvgJEoY

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

26 risposte a Cosa c’è dietro

  • 14
    Antonio

    Mi spiace per l’incidente, guarisci presto…

    Io i tuoi video li vedo fino alla fine…anche quelli di 2 ore…ho visto tutte le tue bellissime interviste!!!

    Resto ancora oggi fermamente convinto che l’occasione di fare informazione di massa a tappeto, l’abbia avuta il m5s con la prima grande tornata elettorale delle politiche…

    Occasione purtroppo sprecata…secondo me!

    Grillo/Casaleggio hanno scelto la “caccia alla casta” , improntando una campagna elettorale basata su una sottile bugia o inesattezza,

    parlando di debito pubblico, casta corrotta, politico ladro e mazzettaro…ecc ecc ecc…

    quando in realtà il vero problema era ed è l’Europa!

    Parlare adesso di euro ed Europa è troppo tardi…Screditare la nostra politica per assurdo ha facilitato il processo di colonizzazione.

    Sai quanta gente conosco fermamente convinta del “Più Europa”,e che tutto questo lo meritiamo perché siamo un popolo di corrotti?

    Ai voglia a cercare di diffondere le giuste informazioni…il danno è fatto: puoi mostrare grafici, articoli di premi nobel per l’economia, e ottimi video come il tuo!

    Non serve quasi più a niente…Il frame ormai è fortemente radicato!

    Io mi sono anche stancato…finisci solo per litigare e incompreso!
    La buttano sempre li con la solita frase:

    “Siamo un popolo sprecone…ci siamo mangiati il paese!”

    Buona guarigione!

  • 13
    Clesippo Geganio

    più che dietro direi davanti c’è una classe politica e dirigente corrotta di stampo mafioso.
    Il caso emblematico degli “impresentabili” è l’ulteriore prova della qualità umana infima di chi espleta funzioni pubbliche e istituzionali, che difronte a problemi di natura etica e morale non ha preso decisioni lavandosi le mani come Ponzio Pilato, lasciando al popolo ignaro e corroso la decisioni di chi eleggere a proprio rappresentante.
    Il tutto si è svolto con scientifica accuratezza e perfetta tempistica per ingannare i cittadini, questi i passaggi:

    1- ricorso giuridico-legale per consegnare alla giustizia ordinaria l’applicazione della Severino, quindi diluire i tempi per arrivare alle elezioni regionali senza intoppi burocratico-legislativi che impedivano l’iscrizione dei soggetti condannati anche in primo grado nelle liste elettorali.

    2- presentare la liste degli “impresentabili” il giorno prima delle elezioni perchè sarebbe stato impossibile ristampare in tempo utile le liste elettorali, quindi favorendo partiti e condannati, poi eventualmente eletti posticipare la sentenza della Giustizia ordinaria dove è più facile controllare e guidare le assoluzioni o trovare escamotage per interpretare i principi della Severino per eluderla.

    Esito, gli “impresentabili” se pur condannati non saranno esclusi dagli incarichi istituzionali e governativi paradossalmente rimarranno a garanzia del principio sancito nell’art. 54 della Costituzione Repubblicana.

    W l’ITALIA !

  • 12
    Mjollnir

    Claudio. Innanzi tutti ti auguro una pronta guarigione.

    Con qualche distinguo, credo che non si possa essere che d’accordo con la tua analisi. Come dici giustamente il TTIP è un po’ la chiusura del cerchio.

    Non sono invece d’accordo con “quello che non dici”
    Descrivi infatti molto bene come la moneta sia il mezzo fondamentale per l’attuazione del piano in questione e correttamente riporti come il divorzio tra stato e BdI e l’Euro siano stati passaggi fondamentali di tale piano. Io credo che per dovere di onestà i tempi siano maturi per indicare quando e come questo piano sia iniziato. La storia è lunga da raccontare, ma per avere un’idea si deve almeno comprendere che il problema principale non risieda soltanto nell’aver affidato la gestione della moneta di stato a banche centrali private (come ben descritto da Bagnai, Borghi, MMT ecc.), ma piuttosto il fatto che le banche di credito (private) emettano costantemente moneta. Questo avviene perché una qualunque banca che eroga un credito non possiede assolutamente i soldi che presta, ma li crea con una battuta sulla tastiera. Ora si capisce come prestare o creare abbiamo significati e implicazioni completamente diverse. Nel primo caso ci si priva di qualcosa (e in contabilità ci si ascrive una passività) nel secondo caso si crea qualcosa (si ascrive un’attività) e sull’utile ci si deve pagare le tasse. In questo modo le banche evadono le tasse per centinaia di migliaia di miliardi all’anno. Questa cifra è superiore di molto a qualunque altra calamità ci possa capitare o essere capitata’ (vd. costi della corruzione ecc.) e paragonabile al bilancio dello Stato (lascio a voi le conseguenti considerazioni)
    Sono sicuro che anche tu Claudio come molti di noi (che abbiamo cominciato a studiare questi argomenti diversi anni fa) abbia intuito che questo sia il problema centrale, per cui mi chiedo perché si eviti ancora di parlarne.

  • 11
    Clesippo Geganio

    sarà semplicistico, credo che l’unico problema italiano sia la corruzione che alberga nelle menti dei politici e dirigenti a tutti i livelli istituzionali, incapaci di fare gli interessi collettivi cioè della nazione che amministrano e governano.
    Come sarà semplicistico asserire che se non avessimo avuto un debito pubblico smisurato la crisi economica e finanziaria “occidentale” noi italiani non l’avremmo sentita, come non avremmo sentito contraccolpi con l’adozione della moneta €uro.

    Il link riproposto da Pippospano la dice lunga su quali individui di bassa levatura istituzionale e intellettuale trovano spazio e fortuna nella politica italiana, individui privi di etica e morale ma avvezzi professionisti dell’inganno verso il popolo compresi gli stessi militanti, come dimostrato in quel video, dove a parole si antepongono gli interessi nazionali ai personali ma poi nelle sedi Istituzionali preposte si concertano e attuano infamità contro lo Stato favorendo quelli individuali, esempio recente è il ricorso giuridico per far assegnare alla magistratura ordinaria l’onere di giudicare gli eventuali impresentabili nelle liste elettorali, in quanto tra i “giudici ordinari” è più facile trovarne di inesperti e malleabili.

    • 11.1
      Gioele

      Per essere ancora più semplicistico, come primo passo basterebbe che nelle menti esistesse la parola “REGOLE”…!!
      Purtroppo questa parola non esiste neanche nel dizionario di molte persone…
      Sono allergici a questa parola…. Se pronunci la parola “REGOLE” ad alta voce, potrai notare che le persone iniziano a grattarsi dal prurito…
      il vecchio detto “fatta la regola, trovato l’inganno..” è ancora molto attivo…

  • 10
    AnonimoSchedato

    Il mio unico dubbio su tutta questa ricostruzione è sull’opportunità. Perchè deindustrializzare un paese (è comunque un attività da fare, un lavoro!) quando ce ne sono in abbondanza (Polonia, paesi dell’Est) che fanno altrettanto parte della UE e potrebbero svolgere benissimo il ruolo di bacino di manodopera “cinese” a basso prezzo? (Poi con l’ucraina in bancarotta in coda proprio lì accanto, e con gli USA che spingono per farla entrare per le loro ragioni geopolitiche).
    Non sarebbe più facile e conveniente prendere i disperati da questi paesi?
    Un interpretazione alternativa la potrebbe dare la distribuzione della ricchezza: Cito a memoria perchè non ho con me i dati aggiornati (ma si trovano con facilità con google), quando 1% detiene più della metà della ricchezza complessiva e il 10% quasi il 90%, è abbastanza evidente che per quel 1% aumentare ancora significa togliere a qualcun’altro che fa parte del 10% (non puoi togliere nulla ad un mendicante).
    Non sarà che l’Italia si trova in questa scomoda posizione?
    Troppo ricca (belle le osservazioni sui giornali tedeschi sulla ricchezza privata degli italiani maggiore della loro!) e troppo debole (e corrotta e piena di venduti e traditori) per rimanerlo a lungo ?

    • 10.1

      devi considerare che la Germania, in cambio dell’adozione dell’euro, non voleva nella stessa area valutaria un competitor così industrializzato come l’Italia. Cerca le mie interviste sulla deindustrializzazione a Nino Galloni.

    • 10.2
      AnonimoSchedato

      Eccellente lettura. Ho poca dimestichezza con i nomi che contano (e infatti non lo conosco), ma capisco quando c’è dello spessore dietro. Galloni, da come parla, chiaramente lo ha. Quello che non capirò mai è come il potere sia scivolato dalle mani di persone con una visione così alle mani dei compagni di merende di oggi. Vivo la stessa situazione nel piccolo di quella che era una eccellenza italiana (ora ben oltre la canna del gas, si sta gestendo la sepoltura proprio in questi giorni) e ho visto progetti che l’avrebbero salvata bocciati perchè “troppo rischiosi” con i denari -che c’erano- assegnati a progetti vecchi e a giudizio dei più esperti “velleitari e votati al fallimento” più di una volta negli ultimi anni (e ho vissuto la beffa dei successi miliardari, in euro, dei nuovi entranti che due o tre anni dopo li hanno realizzati, quei progetti “troppo rischiosi”).
      Non riesco a capacitarmi di come una politica di deindustrializzazione possa riuscire, troppi attori coinvolti (almeno all’inizio, ora è un altra storia), capisco e condivido osservazioni come gli investimenti in titoli di debito pubblico che si mangiano gli investimenti produttivi, così come la scellerata politica della flessibilità che offre una via d’uscita (temporanea) diversa dalla competizione nei settori ad alto valore aggiunto, e varie altre concause.
      Se davvero la Germania ha posto in essere una politica mirata a questo, vorrei vedere un tribunale per i traditori collaborazionisti… ma vorrei maggiore elementi di prova.
      Credo che dovrò fare ricerche, comincerò dal libro di Galloni. Grazie per averlo segnalato.
      Credo che leggerò il tuo (posso permettermi il tu?) blog più regolarmente. Solo una diffusione della conoscenza potrà salvarci (ammesso che sia ancora possibile, con i media che abbiamo).

    • 10.3
      Mjollnir

      ottimo suggerimento..Galloni e’ una lettura fondamentale per capire la situazione in cui ci troviamo

  • 9
    rg3

    Per far passare questi concetti alla massa sarebbe bastato,dopo le scorse elezioni, che il M5S divemtasse partito di governo dicendo di sì a Bersani, anche turandosi il naso!
    Avete sprecato un’occasione unica ed anche il mio voto!

    • 9.1
      Gioele Asioli

      Un famoso personaggio italiano del secolo scorso, scrisse la seguente frase dopo aver governato gli italiani per 20 anni:
      “Governare gli italiani non è impossibile, è inutile…”
      Sono passati 70 anni e questa frase sembra sia stata scritta ieri…

    • 9.2
      rg3

      A dir il vero la frase di Mussolini fu: “governare gli italiani non è difficile, è impossibile”.
      Cmq, governare è un conto informare è un altro. Se il M5S fosse diventato partito di governo avrebbe avuto la possibilità di informare un larghissimo pubblico, con tutti i media al suo servizio, ma non l’ha fatto.
      Non l’ha fatto per stupidità politica o per collusione con le multinazionali finanziarie e commerciali globaliste?!?

      Ahah, saperlo!

      • Gioele

        Questo post di Claudio tratta l’argomento su cosa c’è dietro questo disegno complessivo di crisi programmata, il tuo commento sulla tua delusione del M5S è fuori posto e la mia risposta uguale…
        Cosa c’entra il M5S con questa crisi programmata?
        Dal messaggio di Claudio la questione ed obiettivo di questo post è di informare ed essere consapevoli.
        Visto l’impegno ed il lavoro di Claudio di lottare per una informazione libera, vorrei inserire un altra parola come oggetto di argomentazione: CREDIBILITA’.
        Fra tutti i vari mas media e tutte le informazioni reperibili su internet, Qual’è la fonte di informazione credibile?
        Chi lo garantisce?

    • 9.3
      Clesippo Geganio

      @ rg3
      attribuendo il presunto sbaglio al M5S Tu sei la prova certa dell’asserzione di Mussolini, infatti sostenere la tesi dell’orgia governativa e parlamentare con il PD è poco lungimirante politicamente ma conveniente nell’immediatezza degli interessi personali o della casta.

      Se strada facendo il PD è stato capace di asportare dai banchi dell’opposizione 30 deputati del M5S figurati cosa avrebbero fatto all’interno di una coalizione, carne da macello come con SC e FI.

    • 9.4

      Come poi mai pensare che alla fine avrebbero permesso realmente, ad un partito “populista” come il M5S, di governare liberamente, non vedi quello che sta passando la Grecia, che attualmente è governata da un partito populista, non vedi che trova tutte le strade del credito chiuse, barricate in commisione UE, impossibilità di trovare accordi che non siano in regime di austrity, ecc.

      Chi mai potebbe ora pensare che dopo 3 governi imposti per mano di Napolitano dalla Troica con 3 commissari come primi ministri, il M5S avrebbe governato liberamente, NON LO AVREBBERO MAI PERMESSO!

      Ricordo anche che a rigor di democrazia il M5S alle ultime elezioni POLITICHE è risultato vincente con il maggior numero di votanti, però si premiavano le coooooooaliziiiiiooooni!

    • 9.5
      pippospano
  • 8
    novecento

    Instancabile patriota.
    Il processo va avanti da 70 anni, quiesti studiano notte e giorno mentre noi stravaccati sul divano ci vediamo Floris, Giannini, ascoltiamo radio 24, Barisoni, confindustria Giannino.
    Quello che fai è apprezzabile e ti fa onore, ma il popolino è troppo stupido per vivere (come diceva una canzone).
    Questa storia arriverà al capolinea solo con una guerra, dove ci saranno milioni di morti e mialiardi di incasso per gli USA che risolleveranno il loro defaut.
    Persino il Papa lancia messaggi in continuazione, ma nessun cristiano capisce cosa sta accadendo. La stupidità è l’inconsapevolezza di essere stupidi porta sempre a drammi disumani.
    Se i notri intellettuali sono Renzi, Napolitano, Monti, Berlusconi ecc, che intelletto possono avere quelli che li sostengono?

  • 7
    MaxP.

    È sempre bene ricordare che tutto è stato sviluppato su scala mondiale DOPO le azioni di Deregolation volute dai grandi capitalisti concentratori per mano dei presidenti USA Clinton e Bush, per diventare padroni del mondo attraverso la finanza speculativa.
    Lo scenario attuale mi pare sempre più simile a quello per rivoluzione francese, quando SOLO il 3% della popolazione godeva dei benefici della società per il resto della popolazione spesso mancava addirittura il pane in tavola, crisi dovute al debito pubblico per mal gestione delle finanze pubbliche da parte della monarchia che comandava all’epoca.
    Questo obbligava i cittadini comuni a una pesantissima tassazione che strizzava l’economia del periodo, tra l’altro soldi utilizzati per finanziare la secessione tra USA e Inghilterra, acerrimo nemico della Francia.
    Come poi andò a finire lo sappiamo tutti, solo che per uscirne ci vollero 10 anni di massacri e oscurantismo, guerra civile che alla fine per mezzo di Napoleone dalla Francia coinvolse tutta
    l’Europa!
    Questa volta come finira!

  • 6

    #autarchiadalbasso
    Autarchia: “Indipendenza di un sistema economico dall’esterno, ottenuta cercando di produrre all’interno tutti i beni ed i servizi di cui si ha bisogno.” (Fonte: dizionario del Corriere)
    Ovviamente, nell’era della globalizzazione, parlare di autarchia potrebbe apparire senza senso, ma non è così. Anzi, è proprio per difenderci dalle evidenti malefatte del mercato globale, che noi cittadini, a mio modesto avviso, dovremmo cercare di spendere i nostri sudati soldini con maggiore attenzione: acquistare preferibilmente frutta e verdura a km zero, fare la spesa in supermercati di proprietà italiana al 100%, scegliere sempre prodotti fatti veramente in Italia, andare preferibilmente dal piccolo negoziante sotto casa, mettersi i pannelli solari, programmare l’acquisto di un’auto elettrica, partecipare a gruppi di acquisto solidali, preferire prodotti biologici… Non è impossibile. Io lo sto facendo. Lo so, ci si rende la vita difficile, non tutti hanno la possibilità materiale di farlo, okay. Ma se molte persone iniziassero a farlo, le multinazionali se ne accorgerebbero subito: dai cali delle vendite dei loro prodotti. Sarebbe un’ottima cosa: chissà, magari, in futuro, ci penserebbero due volte, prima di delocalizzare…
    Boicottiamoli! Subito! È l’unico modo sicuro per causare una reazione. Purtroppo, il potere politico appare sempre più incapace di opporsi efficacemente allo strapotere delle oligarchie finanziarie mondiali. La lotta, in realtà, e’ economica: combattiamoli con scelte economiche individuali!
    Se sei d’accordo, condividi. Ciao! Buon boicottaggio!

    • 6.1
      AnonimoSchedato

      L’unico problema è che non ci sono in Italia derrate alimentari per tutti. RIcordo che l’ultima volta che si è tentata questa strada (con grandi privazioni per la grande maggioranza) la popolazione era intorno ai 20 milioni.
      Oggi siamo più di 60.

    • 6.2
      Mr. Age

      Salve Stefania, se vuoi veramente boicottare il sistema smetti di usare carta di credito e bancomat e ritira i contanti dalla tua banca. Vedrai crollarre immediatamente il sistema finanziario che controlla le multinazionali e affossa la piccola impresa…

      Sovranità! NO€!

  • 5
    Giulio

    Grazie Claudio.

  • 4
    Gianluigi N.

    Dietro sappiamo ormai bene cosa ci può essere: uin tarello pronto a fottersi italiani e Italia e i delinquenti politici stanno facendo in modo di ungere e convinvere gli italiani a votarli ancora. Sarà proprio colpa della gente che li voterà se rimarranno ancora là perché bisogna essere solo cornuti e mazziati per arrivare a tanto! Però per colpa di quelli perché anche gli altri devono pagare?

  • 3
    Massud

    mi sono permesso di linkarlo e postarlo nel mio blog personale;)
    spero non sia un problema…
    se vuoi controllare http://democrazy-democracy.blogspot.ch/2015/05/cosa-ce-dietro-il-disegno-complessivo.html
    ciao Claudio e tanti auguri per una pronta guarigione;)

  • 2
    Clesippo Geganio

    perdonate la presunzione ma…
    i governi USA o UK si sono sempre dimostrati abbastanza ignoranti in materia di geopolitica internazionale, da sempre hanno questa idea balzana d’esportare la democrazia e sistema di sviluppo a loro caro il capitalismo e consumismo, senza rendersi conto che “insegnando” a quei Paesi “poveri” e “sottosviluppati” governati da dittatori (rossi o neri poco importa) il modello di sviluppo anglosassone hanno concesso loro la possibilità di comprare e sovrastare l’occidente adoperando le stesse “armi” e modalità cioè il sistema economico, finanziario e produttivo.

    Contrastare Paesi con azioni e ritorsioni politico-economiche, oppure colonizzare popoli e nazioni o vaste aree continentali con la forza bellica o corrompendo e sobillando rivoluzioni istituendo governi fantocci per garantirsi lo sfruttamento delle risorse naturali ha scatenato il putiferio planetario, quegli IGNORANTI USA e UK hanno scoperchiato il vaso di Pandora!
    D’altronde l’origine della loro storia barbarica è nata intorno a quattro pietre poste in circolo e un Re con quattro cavalieri intorno a una tavola rotonda, ignorando completamente o quasi quella cultura classica millenaria che ha consegnato all’Europa occidentale parte consistente delle scibile umano, essenziale conoscenza senza la quale è impossibile stabilire con gli altri popoli una convivenza pacifica.

  • 1
    Gioele Asioli

    Ciao Claudio,
    Concordo, bisogna essere informati e consapevoli.
    Avere una informazione libera sarebbe come togliere un cancro alla società.
    Rimarrebbe comunque un problema più grande e più difficile da risolvere, un problema intrinseco e radicato da tantissimi anni: LA MENTALITA’…

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

In India schedature biometriche di massa ed eliminazione del cash oltre le 500 rupie.

india schedatura di massa e via i contanti La demonetarizzazione dell'India Lo scorso 8 novembre il nuovo primo ministro indiano Narendra Modi dichiarava fuori corso le banconote da 500 e 1000 Rupie, responsabili di circa l'85% del cash in circolazione in India. Sarebbe come se in Europa venissero eliminate in poche ore le banconote da...--> LEGGI TUTTO

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle a volere il vitalizio!

Rosi Bindi Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle che vogliono il vitalizio!...GUARDA

Roberto Fico (M5S): basta con gli uomini soli al comando!

Roberto FicoRoberto Fico, deputato M5S a capo della Commissione di Vigilanza Rai, risponde sulla questione della legge elettorale e sulle voci di una sua candidatura alla guida di un possibile Governo a 5 Stelle. ...GUARDA

Renzi si è dimesso: il video dell’annuncio in diretta dal Quirinale

renzi-dimissioni-quirinale Matteo Renzi ha dato le dimissioni. Aperta la crisi di Governo. L'annuncio in diretta dal Quirinale, dopo il colloquio con Sergio Mattarella. Da domani alle 18 partono le consultazioni. Il calendario sarà reso disponibile dall'ufficio stampa del Quirinale....GUARDA

Referendum: vinta una battaglia, ma la guerra continua – Diego Fusaro

fusaro-vinta-la-battaglia-ma-non-la-guerra "L'élite mondialista tornerà presto o tardi ad attaccare la Costituzione e lo Stato sovrano nazionale. Il suo obiettivo è quello della distruzione degli stati sovrani nazionali, che dopo il 1989 sono i soli ancora a resistono come luoghi del primato della politica sull'economia. La battaglia è...GUARDA

Attenzione: ecco come vogliono ribaltare l’esito del referendum

come-ti-ribalto-il-referendumATTENZIONE: ieri sera ho fatto questo video. E stamattina... zac: La Stampa conferma tutto: Padoan vuole chiedere aiuti all'ESM. Sapete cosa significa? Significa RIBALTARE IL NO AL REFERENDUM e prendersi in casa la Troika. QUESTO NON DEVE ACCADERE. Non c'è nessun Governo legittimo attualmente nel Paese, e qualunque decreto legge...GUARDA

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>