Corriere, fai schifo!

Corriere Della Sera - Tsipras Insiste

Il Corriere della Sera ha superato ogni limite nella vergognosa campagna propagandistica contro Alexis Tsipras. Non passa giorno che questi servi inginocchio dell’establishment europeista non pubblichino editoriali al vetriolo ben oltre la soglia della diffamazione, che dipingono il primo ministro greco come un pazzo squinternato e, alla meno peggio, il popolo greco come un povero agnello sacrificale. Di chi? Della Troika? Ma no, suvvia! Di un coglione che si permette di voler indire un referendum quando la Merkel ha espressamente detto che l’offerta dei creditori era “straordinariamente generosa“. Ogni giorno trovano spazio in prima pagina articoli di ricchi neo-filosofi ebrei-francesi che mentono sui fatti, ricostruzioni orwelliane delle proposte dei “creditori” che omettono la richiesta di tagliare stipendi e pensioni, dinamiche completamente falsate secondo le quali sarebbero stati Tsipras e Varoufakis ad abbandonare il tavolo delle trattative, e non la UE a fare ormai da mesi riunioni clandestine – dove la Grecia, uno stato membro al pari degli altri, non è invitata – nelle quali si prepara la strategia per inculare un intero popolo, come se questo popolo non facesse parte della stessa Unione e non avesse gli stessi diritti di sedere a quei tavoli.

Oggi l’ennesimo titolo insopportabilmente fazioso: “Tsipras insiste, trattativa bloccata“, dal quale si evince che c’è un solo responsabile di questa cosiddetta “crisi”, come se fare un referendum popolare fosse poi una tragedia e non viceversa l’unico raggio di sole in una costruzione europea dittatoriale e antidemocratica: c’è un solo cattivo, al più completamente deficiente, ed è quel cretino che ha osato esercitare un potere di trattativa reale e non mettersi alla pecora in perfetto stile renzi-letta-montiano. Oltretutto, se c’è una responsabile, questa è Angela Merkel, che nelle ultime ore ha imposto la sua linea all’eurogruppo: rifiutare le proposte della Grecia e attendere l’esito del referendum (“la cancelliera Angela Merkel non intende stendere ancora la mano a un governo che non ritiene affidabile“), mentre la Commissione Europea ha già fatto sapere che se ci saranno nuovi aiuti, “le condizioni saranno più dure” (lo ha detto Dombrovskis, il vicepresidente). Una ritorsione in piena regola. Intanto, è già partita la promessa di poltrone di lusso a chi farà le scarpe a Tsipras. Gente che ucciderà qualsiasi residuo di futuro per il popolo greco e le speranze di un’Europa diversa per tutti noi.

Ma non basta: oggi anche l’ennesimo editoriale in prima pagina commissionato a neoliberisti sfrenati e senza contegno, che esordiscono così: “Fine dei giochi. A meno di un colpo a sorpresa ad Atene — ad esempio la caduta del governo di sinistra — domenica prossima i greci voteranno“. Pensate un po’: i greci voteranno! VOTERANNO!! Vi rendete conto? Come se stessero parlando di una catastrofe, uno tsunami, la terza guerra mondiale. Da scongiurare sperando in un miracolo: la “caduta del governo di sinistra”! Tsipras? “Schizofrenia da panico di chi ha perso il controllo della situazione“. Atene? “Nelle sue intenzioni non c’è mai stata l’opzione collaborativa“, e “usa il popolo greco come un’arma, non per farlo esprimere sui suoi interessi ma per cercare di schierarlo contro gli avversari, che sarebbero rappresentanti del capitalismo europeo che ricatta i greci“. Secondo questo Danilo Taino, corrispondente del Corriere in Germania (ah, ecco!), un popolo è una massa informe di pecore che, se vota, viene usato, mentre se se lo prende in culo (scusate se ho detto “prende”) subendo ricette di austerity che lo stesso FMI ha ammesso essere state recessive, invece va tutto bene. E dove prende, questo Taino, tali certezze incrollabili? Ma si fa scudo di un noto democratico, rispettoso delle sovranità altrui: “Come ha più volte detto ieri in Parlamento il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schäuble, c’è da essere tristi per il popolo greco“. C’è da esser tristi per il popolo greco! A me invece viene tristezza per Taino (sono uno schizofrenico in preda al panico onanista della democrazia anch’io). E non è finita: “A questo punto, anche chi vorrebbe votare «no» domenica prossima per fare riprendere al Paese una sua sovranità dev’essere seriamente perplesso all’idea di restare poi con un governo che nella migliore delle ipotesi è irresponsabile e nella peggiore avventurista“. Cioè: un Governo indice un referendum, il popolo vota confermando il Governo, ma secondo Taino dopo avere sancito con il voto che il Governo è legittimo, questo popolo dovrebbe avere avere paura di quello stesso Governo perchè irresponsabile e avventurista? Taino, un po’ di logica: se i cittadini votano un Governo irresponsabile e avventurista, significa che anche loro sono irresponsabili e avventuristi, quindi va tutto bene: si chiama democrazia, Taino, sveglia! E poi, questo Governo è talmente irresponsabile che chiude le banche e riduce i pensionati alla fame. Infatti, come titola lo stesso Corriere a pagina 3, pensate un po’:  “i pensionati senza bancomat possono ritirare 120 euro ogni 3 giorni“. Cazzo! 120 euro ogni 3 giorni sono 1200 euro al mese! Il doppio della pensione sociale italiana, ma con i prezzi che ci sono in Grecia.

Del resto, non è che questo Taino ci azzecchi molto, se sul suo profilo Twitter meno di due settimane fa si spingeva a dare quasi per certo l’accordo con la Grecia e l’addio di Tsipras.

Danilo Taino - Tweet
Non ho mai visto un organo di stampa schierato con tanto accanimento e appiattito servilmente con così tanta deferenza nei confronti di una sola parte.

Intanto, Varoufakis si sta studiando il Bitcoin, che dall’annuncio del referendum ha avuto un’impennata incredibile.

Bitcoin - referendum Tsipras

Se vuoi sapere cosa sono i bitcoin, guardati questo video.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

23 risposte a Corriere, fai schifo!

  • 15
    Alberto

    Che c**o, escono dall’euro per farsela coi bitcoin! Solita strategia del potere: far avanzare una apparente soluzione a un problema che in realtà, se si conoscono i piani del potere, è solo un altro passo nella direzione da loro desiderata.

  • 14
    godot_74

    Mi sembra interessante aggiungere questo contributo al post di Messora:
    PERCHÉ LA STAMPA ITALIANA RACCONTA LA GRECIA IN MODO APOCALITTICO?
    http://www.minimaetmoralia.it/wp/perche-la-stampa-italiana-racconta-la-grecia-in-modo-apocalittico/

    • 14.1
      Clesippo Geganio

      i quotidiani fino a quando riceveranno sovvenzioni statali scriveranno ciò che farà piacere alla politica che gli fornisce il denaro.
      Quando si dice che la “politica” ha un peso economico si intendono le modalità elargitorie con cui distribuiscono il denaro pubblico per addomesticare il sistema libero e democratico ai propri interessi.

      “Una stampa cinica e mercenaria renderà il pubblico ignobile” lo asseriva mezzo secolo fa J. Pulitzer .

  • 13
    NeroLucente

    Rimane il solito quesito, che per i giornalisti del corriere sembra non esistere, ovvero: “La Merkel è il presidente dell’Unione Europea?”.

    Perchè nessuno mette in discussione l’influenza della Merkel sull’indipendenza della BCE?
    Perchè nelle trattative c’è sempre di mezzo la Merkel?
    E’ stata eletta dal popolo tedesco che vale più di tutto il resto d’Europa?

    La nostra non è un’unione, la nostra è una giungla dove ognuno tutela i suoi interessi ed il più forte ha diritto di veto, mentre l’informazione non osa mettere mai in discussione gli squilibri se a parlare sono coloro che gli squilibri li alimentano.

  • 12
    Giuseppe

    Discorso di Varoufakis a Berlino, 8 giugno 2015, trasparente e onesto, descrive perfettamente la situazione greca.. (ad esempio, pensioni e stipendi finora tagliati del 38%, legislazione sul lavoro praticamente abolita, ecc. ecc.)
    Ovviamente nessun media italiano ne ha riportato mezzo spezzone..

    http://livestream.com/dmake/zukunft/videos/89664402

    Claudio, sarebbe utile estrarne quache frammento significativo..

  • 11
    Maury

    Se la Grecia non esce adesso dall’€uro può solo rimandare l’eventuale uscita, per come è strutturata questa Unione europea non può essere altrimenti. Se votano “SÌ”accettano misure di austerità molto più pesanti che faranno aggravare sempre di più lo scenario, con il rischio di un uscita dall’Euro più “violenta”. Non vedo nessuna disponibilità da parte dell’eurogruppo ,in particolare dalla Germania, di creare una unione politica, per i tedeschi è conveniente rimanere in questo Limbo. Dovrebbero reagire i popoli di tutta Europa ma vedo solo una forte apatia, forse alimentata da certi giornalisti prezzolati che raccontano solo la versione che fa più comodo ai tecnocrati di Bruxelles.

  • 10
    gianni

    Purtroppo la paura di un futuro incerto fara’ vincere i “si” al referendum.Con sommo gaudio per quei bombocci della troika che potranno dire di averne punita una per educarne cento!!

  • 9

    Sarà VERAMENTE dura per zipras cambiare le cose in grecia.

    Quando ti trovi tutti i media contro, per giunta che ti insultano pesantemente, nazionali ed internazionali, a libro paga delle lobby, e come se scalassi una cascata di ghiaccio e pensare che zipras poteva continuare a fare gli interessi della troica, sarebbe diventato ricco come quelli che l’anno preceduto.

    Così la gente viene inesorabilmente DEVIATA dalla giusta attenzione ai problemi, e fatta tutta confluire in un unica ideologia per inculcamento di paure ataviche estreme addirittura INDOTTE dagli atteggiamenti dei poteri regolatori europei, che però tutto sommato se si facesse un analisi a mente fredda il risultato contrario sarebbe molto meno tragico di quello prospettato, o forse adirittura migliore.

    Da ciò gli elettori non votano più con capacità critica equa nel valutare i pro e i contro della loro scelta, ma votano quasi telecomandati dai poteri forti a favore del tanto sbandierato salvataggio.

    Ma salvataggio di che cosa? dopo 8 anni di crisi estrema se voteranno NAIL non faranno altro che dare ai poteri forti l’ennesima prova che il popolo si può comandare e sottomettere semplicemente spaventandolo e costringendolo col ricatto ad ubbidire!

    Ma in effetti questa è quella tanto sbandierata EUROPA DEI POPOLI, o almeno quello che poi effettivamente intendono a Bruxelles.

    Buona fortuna Grecia in bocca al lupo che ne hai ora assolutamente bisogno!

  • 8
    luca piras

    Ormai se non avviene una rivoluzione culturale arriverà la guerra civile solo che non sara una guerra civile fatta dagli italiani ma sara fatta dagli immigrati.Credo che ormai abbiamo perso il paese più bello del mondo ed abbiamo bruciato almeno 4 o 5 generazioni di giovani siamo sempre stati i migliori in tutto ma i nostri politici si sono venduti l’essenza delle nostre realtà non ci siamo mai presi la briga di andarli a stanare uno per uno per verificare ciò che facevano tutto è stato concesso.Oggi per dimostrare devi chiedere è se devo chiedere dove è la mia libertà,questo paese non è più il tuo paese se ne sono appropriati come fanno le banche i loro debiti diventano i nostri debiti e domani sarà l’acqua e dopodomani sarà la paura si perchè si impadroniranno anche di quello che sentiamo dentro l’anima.

  • 7
    Clesippo Geganio

    giusto per capire chi sono gli americani….
    gli USA praticamente non aderiscono o non pagano le quote di molti organismi internazionali (Trattato di Kioto, ONU, Corte penale Internazionale, Unicef), invece tengono strettamente nelle loro mani il FMI che continuano a detenere pagando la quota di maggioranza.

    FMI che invia a noi italiani un commissario per la spending review…

  • 6
    Giuseppe Imperioso

    Caro Claudio, il tuo articolo è bello, ma, anche, lasciamelo dire, disperato. Temo che la Grecia di speranze ne abbia poche, a meno che non decida di spegnere del tutto la luce e ricominciare da zero, con tutti i drammi che questo può comportare. Temo che la stessa sorte a breve toccherà a noi, che resteremo Nazione sulla carta, ma di fatto ritorneremo a quella “espressione geografica”, di cui la Storia ci ha detto. Anche perché ormai questo è il Paese del contrario, dove i buoi stanno dietro al carro e gli asini davanti ai cavalli, dove se noi sei disonesto non conti, anzi più sei ladro, più desti ammirazione. Guardi chi ci governa (chi ce li ha messi? con che criterio assurdo se non quello di gettarci nel baratro?) e non vedi nessun merito: chi merita sta nell’angolo, nelle piazze, nelle seconde classi di viaggi della speranza che tentano di svegliare un popolo abulico e senza più ideali. Ed è un pezzo che io mi chiedo in che modo possiamo ancora difenderci.

    • 6.1

      Questa apatica rassegnazione da intellettuale (quando va bene) o cittadino medio semicolto (quando va male), che fa pensare ad un coinvolgimento soltanto mentale/ideologico sulla questione e non materiale, è quanto di più autolesionista e pernicioso ci possa essere. Forza e onore a Tsipras che si dimostra gran combattente, disposto a giocarsi la sua carriera politica. Respingo con energia e fanatico entusiasmo l’idea che il destino è segnato e esorto a tutti coloro che hanno a cuore il paese, la sua storia, la sua tradizione, la sua cultura a lottare e a non rassegnarsi mai. Un popolo che non lotta ha già perso. Un popolo che lotta, prima o poi vincerà. O almeno renderà ai nemici la vita dura, preparando il terreno per le generazioni successive.

    • 6.2
      Clesippo Geganio

      condivido appieno Stefano!

      Spero di non peccare di presunzione…

      il MoVimento 5 Stelle è l’unica speranza per ritornare ad essere un popolo rispettabile civile e democratico.

      Come spero di non enfatizzare o cadere nel becero nazionalismo…

      abbiamo una consistente responsabilità culturale verso il resto del pianeta che nessuno altro può vantare, se la Grecia è stata la culla della civiltà noi italiani ne siamo a tutt’oggi l’esistenza! Checché ne dica l’infausta e passeggera crisi.

      Un minimo di consapevolezza nelle nostre capacità unita ad un pizzico di orgoglio nazionale ci permetterebbero di uscire dalla crisi in pochi mesi.

    • 6.3
      NeroLucente

      @ 6.2 Clesippo

      Il M5S arranca quando si parla di questioni tecniche, ospitando sul blog gente impreparata che diffonde disinformazione.
      Signori che parlano di economia non avandone le competenze. Basta andarsi a rivederei post in cui si dava spazio a Benetazzo o personaggi di cui mi sfugge il nome.

      Frequentando il blog dalla prima ora, ho letto qulasisi tipo di commento, persone che odiano lo Stato, che usano il turpiloquio e la violenza verbale, che inneggiano all’evasione fiscale, che hanno gioito all’espropriazione con la forza di un presidente regolarmente eletto dal popolo italiano.

      Sono loro che porteranno civiltà ed onestà?

      Mi pare di capire che l’italiano cambia di colpo, basta cambiargli il presidente e se prima era mafioso, dopo diventa santo. Come quando in Sicilia votano per un mafioso, sono tutti mafiosi, votano M5S si trasformano in un popolo onesto, magie!

      Il M5S è fatto di tante brave persone, non lo metto in dubbio, ma la bontà non è ciò di cui abbiamo bisogno, ci serve l’intelligenza, la competenza, ci vogliono persone specializzate non gente onesta ed incapace.

    • 6.4
      Clesippo Geganio

      @ Nerolucente 6.3

      intanto facciamo un passo avanti nel migliorare l’onestà della classe politica con il M5S che non è poca cosa.

      Riguardo la preparazione dovrebbe essere la coscienza di una certa classe dirigente italiana colta preparata e con esperienza a cospargersi il capo di cenere e offrirsi al M5S ormai realtà politica consistente apportando quel know now politico economico necessario per risolvere i problemi che attanagliano la nazione che abitano, questi signori che spesso giudicano criticano sbeffeggiano il M5S o rimangono a casa guardando il declino del Paese senza muovere un dito rischiano di morire di fame come l’asino di Buridano.

      p.s. per chi non lo conoscesse:
      l’apologo narra come un asino posto tra due cumuli di fieno perfettamente uguali e alla stessa distanza non sa scegliere quale iniziare a mangiare morendo di fame nell’incertezza.

      Secondo Buridano l’intelletto è sempre in grado di indicare all’uomo quale sia la scelta giusta tra le varie diverse alternative tanto che se, per assurdo, la scelta fosse costituita da due elementi identici la volontà si paralizzerebbe a meno che non si scegliesse di non scegliere.

  • 5

    Anche il Fatto Quotidiano non scherzava in quanto ad accanimento quando doveva convincere il M5S a non allearsi con Farage

  • 4
    Clesippo Geganio

    …. e quella specie di quotidiano prende sovvenzioni statali, praticamente i partiti si ingraziano parte consistente della stampa regalando denaro pubblico all’editoria, ovvio che direttori e giornalisti diventano filo-governativi, idem succede con i regali miliardari concessi alle banche che in parte posseggono quote azionarie di questi giornali, idem con gli industriali (anche loro possessori di quote azionarie dei suddetti giornali) ai quali concedono ogni libertà per fino di accedere ai soldi della CDP per delocalizzare le industrie, la lista delle porcate sarebbe infinita tanto lunga quanto 2200 MLD di debito pubblico.

    Altro argomento è l’organizzazione cravattara istituita a norma di legge da politici e affaristi della finanza internazionale, praticamente adottano lo stesso sistema degli strozzini, esempio prestando soldi a un commerciante o artigiano ecc… obbligandolo a pagare interessi insostenibili al fine di portare al collasso l’azienda per poi cacciarlo e impadronirsene, modalità e sistema a norma di legge (italiana e internazionale) adottata dalle banche in diversa scala economica per applicarla ai Paesi come la Grecia.
    Perchè questo accanimento verso la Grecia e non per il Portogallo l’Irlanda o altri Paesi? Semplice, è la porta Ortodossa verso la Russia e il medio oriente non chè Turchia da dove arriveranno e transiteranno MLD di Dollari in risorse energetiche per l’Europa.

  • 3

    Perchè i giornali scrivono menzogne su menzogne? Come direbbe Pasolini lo so ma non ho le prove. Per la grecia c’è già una mainstream: vincerà il si, Tsipras si dimetterà ma non ci saranno nuove elezioni, via subito con un nuovo governo molto più morbido e malleabile dell’attuale. Spero, naturalmente, di sbagliarmi

    • 3.1
      Clesippo Geganio

      sarà purtroppo così come dici tu….anch’io ho una speranzuccia che vinca Tsipras… ma il sistema politico-economico balordo internazionale non è poi tanto diverso dal caso tutto nostrano di De Luca in Campania, tutto studiato a tavolino step by step… ricorso vinto contro la Severino, formerà la Giunta Reg. nominerà il vice governatore, poi verrà fatto decadere ma il vice governerà al posto suo con magno gaudio di Renzi e soci.

      Praticamente il popolo non conta più niente viene esautorato da qualunque forma di espressione politica e democratica, per favorire altri ed alti interessi personali.

  • 2

    no…poi l’articolo di spalla “Obama e la UE,cosi’ l’atlantico diventa piu’ largo”

  • 1
    danilo

    fosse solo il corriere.. ieri mattina ho ascoltato un’intervista su rtl 102.5 ad un giornalista del foglio, non ricordo il nome ma tutte le stupidagini che sono stade dette in mezzoro erano inaudite, e si permettevano anche di sfottere, soprattutto il giornalista in studio che non capisce una mazza di economia ed affini, chi mandava messaggi diversi dal loro pensiero….. E parliamo della Radio più ascoltata in italia…. W LA DEMOCRAZIA

    • 1.1

      Molti media hanno rilanciato il giudizio della governance Ue su Varufakis: E’ un incompetente. Peccato che abbia studiato nelle migliori scuole e sia uno degli economisti più apprezzati al mondo. Perchè lo fanno? Perchè nella loro visione di un “logos” economico unico, chiunque la pensi in un modo diverso è un’incapace, non possono accettare l’idea di una linea di pesiero diversa dalla loro, non sono stati programmati per quello

    • 1.2
      Er

      io invece mi sono pappato una riverentissima “intervista” a Mario Monti su RAI News 24 seguita da un’intervista all’ennesimo nessuno della Bocconi e così via … tutto ovviamente per dire che i tedeschi sono buoni e generosi, suggerire che i greci sono dei puzzoni furbetti ecc… e tutto il c**zo di pensiero unico mainstream che martella da anni, da sempre per imbambolare la gente. E funziona, ooo se funziona

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>