Manco i faraoni ci avrebbero trattati così! Diego Fusaro

Estratto dall’intervista di byoblu.com al filosofo Diego Fusaro:


“In altre epoche, questo tasso di ingiustizia sarebbe bastato a far esplodere dieci rivoluzioni francesi e venti rivoluzioni russe. Invece non accade niente, nonostante l’Unione Europea stia realizzando in termini economici quello che la Germania dei primi del ‘900 voleva realizzare per mano militare. Ci troviamo al cospetto di una élite oligarchica, composta da sempre meno persone, che dispone sempre più del monopolio delle linee di produzione e di informazione e che si raduna con incontri chiusi al pubblico a decidere le sorti del mondo, per lavorare a questo nuovo ordine mondiale che io preferisco chiamare capitalismo planetario. E il bello è che neppure queste persone sono le artefici di questa dinamica, anzi: ne sono gli utili idioti. Sono individui che lavorano per il loro tornaconto personale, ma così facendo lavorano alla distruzione dell’umanità e del pianeta”.

Aiutami a continuare a fare informazione libera
Il capitale, o mercato, mira a sopprimere ogni ostacolo: la cultura, gli stati sovrani nazionali, la politica, di modo che si imponga il mercato unico planetario, senza più limiti e senza più forze in grado di contenerlo. Ma non ci toglieranno tutto in un colpo solo, no: lo faranno un pezzetto alla volta, altrimenti avremmo già capito quello che sta avvenendo. Improvvisamente, ci troveremo arretrati di chilometri, senza essercene nemmeno accorti.

L’Europa non ci protegge dalle guerre, anzi: le favorisce. Sono le guerre economiche e producono morti, affamati e tragedie come le altre guerre. La Grecia di Tsipras sta subendo un vero e proprio genocidio finanziario. Ospedali senza medicine, innalzamento vertiginoso del tasso della mortalità infantile… L’economia diventa la continuazione della guerra con altri modi.

In futuro andremo incontro a un paradosso: in Europa si muoveranno liberamente i capitali, le merci e i flussi finanziari ma non le persone, che già adesso è accaduto arrivino a Ventimiglia e restino bloccate sul confine per essere rispedite indietro. Questa sarà la realizzazione perfetta dell’Europa intesa come dittatura del mercato e sovranità dell’economia ai danni dei popoli e della democrazia. Cioè il paradosso di un’Europa in cui le merci circolano senza frontiere, mentre gli uomini al contrario hanno bisogno del passaporto o perfino del permesso di soggiorno”.

Guarda l’intervista integrale su Youtube.


Questa e tutte le altre interviste del mese di luglio sono possibili grazie a cittadini illuminati e generosi come voi e alle loro donazioni (qui l’elenco). Se vuoi saperne di più e se vuoi contribuire a rendere l’informazione indipendente libera e sempre migliore, clicca qui: http://www.byoblu.com/sostienimi. Potrai così anche partecipare alla scelta degli intervistati e delle domande.
Ad oggi siamo al 53% delle spese necessarie a coprire i costi di luglio:

53%
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

26 risposte a Manco i faraoni ci avrebbero trattati così! Diego Fusaro

  • 9
    Marco

    la gente non fa nulla e subisce perche’ ci siamo abituati troppo bene e la pigrizia e’ aumentata.

  • 8
    Clesippo Geganio

    @ Claudio Messora,

    il 21 luglio c’è stato un avvenimento di portata planetaria in materia di economia e finanza ma come al solito le TV di Stato e non solo hanno glissato la notizia del secolo, la creazione della banca dei Paesi BRIKS che entrerà nel mercato monetario occupato fino a ieri dal FMI targato e diretto dagli USA.

    Sarebbe interessante sviluppare questo tema, chiedere agli economisti pro e contro l’€uro cosa ne pensano di questa nuova banca che accomuna interessi di 3 miliardi di persone e nazioni con PIL in crescita progressiva annua, che cosa ne sarà del Dollaro americano, se è immaginabile o conveniente convertire il nostro debito trasferendolo in questa banca dove sembrerebbe che da statuto “uno valga uno” non come nel FMI dove comanda chi ha più soldi cioè gli USA.
    Oppure anche questa nuova banca non sarà altro che un associazione di strozzini che comprerà dal FMI il debito dei Paesi come la Grecia o il nostro e di altri.
    Si apriranno scenari geopolitici interessanti e inquietanti quindi cosa fare? Rimanere a guardare, abbandonare una posizione di sudditanza economica e finanziaria UE per abbracciare quest’altra? Ritornare alla £ira come un guscio di noce in questi oceani in tempesta sia la soluzione giusta? Oppure tentare di rafforzare la zona €uro per pesare politicamente nei consessi internazionali?

    Ho la sensazione che con la dabbenaggine della nostra classe politica e dirigente composta da giocatori ludopatici siederanno contemporaneamente nei due tavoli da gioco d’azzardo.

  • 7
    Marco

    Ho 2 commenti:

    1) io identificherei il nemico ben più precisamente che non mercati e banche che sono solo strumenti manipolati da qualche potenza politica. Non la UE evidentemente, nè la Germania.
    Gli USA sono oggi l’unica realtà politica in grado di prendere decisioni e attuare iniziative nel suo interesse. Tutti i paesi europei subiscono l’inflienza anzi l’ingerenza della politica USA. Non vedete che tutte le dinamiche vanno sempre in un senso che favorisce gli Stati Uniti? Il TTPER penalizza fortemente l’Europa in favore degli USA. Con la crisi Ucraina l’UE ha rinunciato ad accordi economici e ad un gasdotto con la Russia il tutto perché gli USA vogliono isolarla. Trovate voi altri esempi.
    Anche durante la guerra fredda molti pensavano di fare politica e di scontrarsi democraticamente, quando in realtà la nostra politica interna era determinata dall’influenza delle soperpotenze USA-URSS.
    Oggi rimane solo USA che può influenzare il mercato, la finanza e i nostri governi mentre noi siamo qui a discutere di uscire dall’Euro come se fosse una scelta nostra.

    2)per cambiare la situazione il più grosso problena è la sofisticata propaganda a cui siamo sottoposti. Sia se vogliamo usare metodo democratico sia una rivoluzione, abbiamo bisogno di un grande consenso. Ve lo dico io, loro sono in grado di delegittimare e distruggere nei confronti dell’opinione pubblica qualsiasi movimento di opinione prima che diventi realmente pericoloso.
    Ecco per rispondere anche a Diego Fusaro che dice che in altre epoche si sarebbero ribellati, ecco la differenza è che ora in effetti la gente che si rende conto di certe cose, come me e voi, non hanno in effetti in mente un modo efficace di agire per cambiare la situazione. Siamo rassegnati e impotenti.

  • 6
    fabiop.

    Caspita, è stato un vero piacere ascoltarti Diego. Complimenti vivissimi a te e Claudio per la gradita novità.

  • 5
    claudio

    wow che intervista!!

  • 4
    Clesippo Geganio

    cosa manca a questo €urocapestro? Visto che il boia lo conosciamo come un insieme di organismi speculativi economici e finanziari non rimane altro che costruire un organismo politico governativo UE in grado di gestire secondo principi democratici e comunitari (consorzio umano) quell’economia e finanza oggi gestita da usurai.

    Tornare a casa per zappettare il nostro orticello in £ire imponendo dazi doganali alle merci FR UK D USA ecc… finiremo fagocitati da quei Paesi o macro aree in forte crescita, non mi pare una buona idea!

    Insomma non c’è bisogno d’essere economisti o filosofi per capire che entrati spontaneamente nel campo da gioco del sistema capitalistico consumistico facendone parte integrante non possiamo sottrarci o rinunciare a giocare, perchè perderemo comunque, dobbiamo attrezzarci irrobustirci migliorare tattiche e schemi di “gioco” consoni per non subire e quando possibile segnare punti a nostri favore.

    Vedetela come un campionato di calcio, prepariamo la squadra per vincere lo scudetto o per retrocedere?

    • 4.1
      Mr. Age

      Mi ripeto, l’unico modo di non perdere al gioco è non sedersi al tavolo verde!

      Il BanKo vince sempre!

      Ogni altra opzione è pura fantasia!

      Anche in questa intervista è emerso chiaramente che la cessione di sovranità non è compatibile con la democrazia!

      In parole più chiare, se non sei padrone della tua moneta dei uno schiavo e devi lavorare tutta la vita per pagare un debito che non hai contratto!
      Se fossi cristiano direi che è il peccato originale!

    • 4.2
      Clesippo Geganio

      @ Mr. Age
      a quel tavolo ci siamo seduti spontaneamente dal 1999, (governo Prodi) e il popolo italiano da allora ha scelto inviando giocatori incapaci, corrotti senza una coscienza nazionale, cosa facciamo ora i codardi lasciando il tavolo? Non siamo nuovi a queste vigliaccate…

      La sovranità monetaria non è persa per sempre è nelle mani sbagliate causa la mancanza di una seria e vera politica unitaria che gestisca la moneta rispettando quei principi originari su cui si fondò l’UE ad oggi non rispettati, per riprenderci “l’indipendenza” è sufficiente toglierla dalle mani della troika e Banche d’affari o istituti di rating compiacenti di alcuni Governi non solo UE in strategie geopolitiche tutt’altro che pro-comunitarie.

      Se al Governo italiano abbiamo un accolito osservante e praticante della finanza usuraia e criminogena non cambierà nulla della nostra situazione anche tornando alla £ira.

      Il problema è stato esposto molto bene non solo da Fusaro anche da economisti rispettabilissimi i quali evidenziano un’anomalia genetica della “bestia” €uro nata acefala, cioè mancante di un governo politico in grado di gestire economia e finanza oltre al sistema fiscale nello stesso consorzio umano che concepì l’Unione Europea.

      Tutto ciò non esclude il diritto e dovere di minacciare realmente i giocatori avversari di mandare all’aria il tavolo da gioco se le regole=trattati capestro della struttura monetaria non cambiano in favore dei popoli non delle holding imprenditoriali criminali, ma se al governo abbiamo un adepto di quella finanza depauperatrice di ogni risorsa non abbiamo speranze.

    • 4.3
      Mr. Age

      Mi vorresti dire che te sei di quelli che va al casinò, si siede alla roulette perde e continua a giocare sperando di rifarsi?

      Non è una questione di codardia è una questione di matematica!

      Nel medio lungo periodo si perde sempre!

      Codardo è chi ha paura di cambiare pur sapendo di sbagliare!

    • 4.4

      Caro Clesippo, nel 1999 nessuno mi invitò a quel tavolo. Lo avessero fatto, probabilmente, avrei accettato. Sia in quella occasione che in quelle successive, i nostri ambasciatori non hanno mai sentito il bisogno di interpellare i cittadini se a favore o contrari all’adozione della moneta comune.
      Ti risulta che all’epoca dei fatti vi fossero in circolazione giocatori onesti che si trastullavano nell’esclusivo interesse dei cittadini? Avremmo forse dovuto inviare il salumiere sotto casa? Qui non si tratta di codardia ma di gente che ha lavorato e continua a lavorare per interessi che non sono i nostri ma per chi, avendo enormi capitali, riesce ad attrarre a se gente senza onore e senza dignità ma pur sempre gente altamente qualificata, pienamente cosciente dei pericoli a cui ci stavano esponendo al contrario degli attori attuali che sicuramente possiedono tutte le qualità richieste per svolgere tutto tranne che occuparsi di politica.

    • 4.5
      Clesippo Geganio

      in UE non esiste un croupier che prende le puntate o mazziere che da le carte, siamo noi a dirigere e giocare in malo modo con delle regole capestro inventate e sottoscritte anche da noi come il pareggio di bilancio al 3% svelatosi un immane c**zata francese, oltre ad aver sprecato 6 mesi di governo a conduzione italiana senza riuscire a modificare una virgola su nulla, limitandoci a farci del male come masochisti per osservare le direttive dettate non dalla UE ma dalla Merkel Holland e BCE, la UE non è stata imposta dall’alto dei cieli è formata da uomini governi e nazioni tra cui noi parte sostanziale e pesante abbastanza per imporre la modifica delle regole e trattati cioè imporre le nostre volontà affinchè la politica seria vera prenda il potere decisionale su scelte economiche finanziarie e fiscali paritarie.

      Perchè D e FR si arrogano il diritto di decidere per gli altri Paesi membri:

      1- vantano crediti verso di noi e altri Paesi per centinaia di MLD di €, utilizzando le leve delle agenzie di rating per condizionare la nostra politica economica (vedi Grecia).

      2- la nostra politica nazionale è miserabile, condotta da uomini debosciati incapaci di farsi rispettare anche perchè pesano come un macigno sulle decisioni governative 2200 MLD di debiti che gli stessi politici debosciati hanno accumulato in decenni verso noi stessi ed altri Paesi.

      Adesso decidiamo che non ci sta più bene, dopo aver scialato buttato bruciato depauperato corrotto indebitandoci fino al midollo osseo decidiamo di lasciare?
      Ricordate che una figura vile davanti al mondo intero fu fatta 70 anni fa che ancora oggi paghiamo pesantemente.

      Avete visto cosa la UE tenta di regolamentare danneggiandoci l’economia nazionale imponendoci la polvere di latte per fare i formaggi, misurare le vongole, la curvatura delle zucchine, le dimensioni delle maglie delle reti da pesca, il cacao finto nei dolci o peggio il TTIP ecc… a tutto ciò non possiamo opporci standocene fuori quando gli altri Paesi in maggioranza decidono la sorte dell’Europa e dei loro interessi nazionali.

      Cambiamo classe politica in Italia alleggerendone il peso economico pari alla pressione fiscale che soffoca tutto e tutti, fatto ciò l’Italia ripartirebbe con incrementi sul PIL del 3% e oltre tali da spaventare la UE diventando persuasivi.

      p.s.
      abbiamo 12 milioni di connazionali che non influiscono decisamente o partecipano al 100% alla ricchezza nazionale, oltre al Sud Italia in condizioni simili al default, riattivando i consumi di questa cospicua parte la crescita schizzerebbe al 5% 7% del PIL.
      Come fare? Togliamo i soldi alla politica partitocratica e ridiamoli ai legittimi proprietari i cittadini.

    • 4.6

      Caro Clesippo
      Tutto ciò che tu sostiene è perfettamente condivisibile. Dovremmo sicuramente cambiare soggetti politiici che riportino in primo luogo quel senso di autostima che abbiamo perso da tempo. Ma mi chiedo e ti chiedo: saresti in grado di convincere la maggioranza dei tuoi connazionali a muoversi in tale direzione? La tifoseria, purtroppo è all’opera anche in politica e come in quella sportiva è valida la regola che chi nasce tondo non potrà mai morire quadrato.

    • 4.7
      Clesippo Geganio

      @ Gaetano 4.6

      molti cittadini sono ignari, non conoscono la realtà dei problemi e delle relative soluzioni, sarebbe sufficiente diffondere alcune delle informazione trattate in questo blog per instillare un lecito dubbio su quelle persone nate “tonde” per non farle morire tonTe.

      Un esempio lampante, non sono pochi quei cittadini che ancora oggi ignorano che il M5S ha rinunciato a 42 MLN di rimborsi elettorali, oltre al dimezzamento degli emolumenti mensili dei deputati e senatori versati in un fondo per finanziare le piccole imprese attivo da mesi!
      La rivoluzione copernicana la sta facendo il M5S non l’annuncio ballonaro di Renzi sul taglio di 50 MLD a partire da 2016 che i media diffondono 24h24 su tutti canali e giornali.
      Come dicevo in questo blog ci sono argomenti a iosa che in tv o sui quotidiani nazionali non vengono nemmeno accennati, quando si trovano sono filtrati, edulcorati, strumentalizzati e manipolati per fottere il cervello degli elettori tifosi.

      Infatti aleggia nell’aria l’ennesima proposta di legge per azzittire i blog come questo perche diffondono le NOTIZIE VERE nude e crude FACENDO INFORMAZIONE per cui un lettore con un minimo di intelligenza viene accompagnato alla riflessione, altro esempio lampante è l’intervista a Fusaro meritevole di essere trasmessa in prima serata nella tv di Stato.
      Ho ascoltato Fusaro più di una volta in tv e nessuno gli ha dato agio di esprimere quei concetti neanche in sintesi! Ignoranti i giornalisti o pusillanimi conduttori?
      Tagliando la verità viene servita l’ignoranza crassa e becera al popolo italiano chiamato ad esprimere “democraticamente” un consenso elettorale pronubo di furbi ma ignoranti, ecco la nostra rovina.

    • 4.8

      Inizio a pensare che tu non sia in buona fede.

      In occasione di altre discussioni ti avevo suggerito di documentarti (oggi, se lo si vuole, è possibile farlo grazie al web) sul perché siamo entrati nella gabbia e, sopratutto, sul perché è priva di ogni aderenza alla realtà la l’opinione, da te pervicacemente riproposta ad ogni discussione, secondo cui potremmo trasformare la gabbia in un habitat vivibile se lo volessimo.

      Parli a vanvera di necessità di essere fedeli ai trattati e lo fai supponendo autorazzisticamente:

      – che gli altri stati europei (naturalmente, quelli i cui cittadini consideri migliori di noi perché alti e biondi) rispettino i patti, ignorando o facendo tu finta di ignorare che proprio quegli stati-modello li hanno violati e continuano a violarli alla grande;

      – che italiani siano costituzionalmente dei fannulloni voltagabana, ignorando o facendo tu finta di ignorare che, nel dopoguerra, questo popolo di fanfaroni ha fatto, con la sua “liretta”, della propria disastrata e sgangherata nazione una delle prime potenze industriali (sopratutto nel settore del manifatturiero), dando seriamente filo da torcere ai vicini paesi – modello, Germania e Francia, che non a caso ci hanno voluto a tutti i costi nell’€ (per poterci “deindustrializzare”) e sono riusciti nell’intento grazie alla fattiva complicità menzogniera (verso il suo popolo) di un nobile soggettone nostrano, al quale avevano promesso in contropartita la presidenza della Commissione Europea (promessa puntualmente mantenuta).

      Ho tentato in altre occasioni di farti riflettere sulle ragioni per cui chi afferma che “un’altra europa è possibile” opera affinché QUESTA Europa resti in piedi così com’è.

      A beneficio dei lettori del blog, copio e incollo un passo significativo tratto da un articolo dell’economista Sergio Cesaratto, pubblicato su http://sollevazione.blogspot.it/2015/07/il-keynesismo-in-un-solo-paese-e.html:

      <>.

    • 4.9
      Clesippo Geganio

      @ Demetrio, parliamo la stessa lingua e non ci capiamo!

      Per me l’€uro-moneta era un fallimento dal 1999 vista la conversione assurda in 1936.27 £, che causò un dimezzamento del potere d’acquisto per la massa di consumatori.
      Altrettanto ovvio che così gestito da 15 anni ha causato più disastri che benefici, ergo, meglio sopprimerlo del tutto che supportarlo, chiara la mia posizione?

      Ciò detto non esclude la possibilità di tentare un terza via percorribile partendo da casa nostra, considerato che i tecnicismi, meccanismi o tecnicalità applicate alla moneta per trasformarla in un arma letale non sono stati calati da entità astratte extraterrestri ma da organismi composti da esseri umani, delinquenti? Criminali? Malati mentali? Comunque esseri umani possono essere sostituiti, allontanati, esautorati mandati a fare in cu… semplicemente utilizzando i loro stessi strumenti di potere e coercizione.

      Altri aspetti invece non ancora indagati analizzati sufficientemente pur ritornando dalla £ira sono i trattati UE che rimarrebbero applicati da noi e negli altri Paesi, disposizioni e normative che potrebbero essere utilizzate verso l’Italia come pressioni politiche in realtà sanzioni economiche contro le nostre esportazioni, vogliamo perdere un mercato di 300 milioni di consumatori? Esempio pratico la dimensione delle vongole pescate e commercializzate, siamo il maggior produttore in Europa e al mondo dopo la Cina chi ha pensato a tale norma restrittiva lo ha fatto per altrui interessi distruggendo i nostri, potrebbero applicare lo stesso criterio criminogeno a qualunque altro prodotto italiano, come per le norme fiscali diverse tra Paesi membri che il furbo Marchionne ha utilizzato favorendo FCA collocandola in UK e Olanda per pagare meno tasse!

      Ho reso l’idea di cosa potrebbe (uso il condizionale) accadere se uscissimo dall’€uro-moneta e da quei tavoli di geopolitica internazionale dove si trattano economia e finanza vedi TTIP?

      Ribadisco, sono favorevole all’opzione “via dalla moneta unica” a condizione però che si esca del tutto dalla Comunità Europea sia economica che politica, perchè voi proponete il divorzio dalla moneta €uro ma con la “separazione in casa” e non può funzionare.

      Spero di essere stato esauriente nell’esprimere non delle preoccupazioni ma dati di fatto su tematiche non di facile soluzione, come spesso si dimentica il debito pubblico che per un terzo forse più è nelle mani del “nemico” che tenendoci per le palle allenta o stringe la presa utilizzando lo spred.

    • 4.10

      Non mi pare che parliamo la stessa lingua.

      Secondo te l’Unione Europea è una istituzione “neutra” : se a guidarla non fossero i lupi famelici che la fanno da padroni, in essa si potrebbe vivere in modo soddisfacente e pacifico.

      Io affermo l’opposto, cioè che la UE non può in assoluto funzionare in modo positivo, perché i sui trattati istitutivi e le regole che disciplinano il suo funzionamento SONO STATI COSTRUITI PER FARLA FUNZIONARE ESATTAMENTE COME FUNZIONA ADESSO, ossia — apri bene le sante orecchiette — per servire gli interessi di quelli che, secondo la tua visione onirico-favolistica, avrebbero puramente e semplicemente strumentalizzato l’istituzione “Unione Europea” (e annessa moneta unica) per poter realizzare i loro sporchi interessi di dominio.

      L’odierno assetto di potere all’interno dell’Unione è “consustanziale” all’unione stessa (cioè alla sua ragione politica primaria), per cui o se ne esce (non basta uscire dalla sua moneta) oppure si distrugge la U.E. fino alle fondamenta e si costruisce qualcosa di completamente diverso al suo posto (ipotesi, quest’ultima, peraltro fiabesca, visto che non ci sono e non ci saranno mai i presupposti politici, storici e culturali per poter edificare un vero stato federale fra i paesi europei).

      P.S. Toglimi una curiosità: perché premetti sempre di non avere competenza in economia, politologia, filosofia ecc… ma fai asserzioni e svluppi tesi su tematiche che presupporrebbero almeno una qualche infarinatura di quelle discpiline?

    • 4.11
      Clesippo Geganio

      @ Demetrio

      non solo idealista, sono realista come mi impone la mia professione, vengo chiamato per risolvere i problemi che il più delle volte risolvo pragmaticamente agendo non filosofeggiando, anche se la filosofia non i pochi casi si dimostra più realistica della politica.

      Cerco di non apparire presuntuoso o peggio megalomane proponendo soluzioni per quanto sia possibile in un blog anzichè disquisire su dati di fatto scontati o delle relative vicende collaterali non preminenti o centrali al problema ed alle conseguenziali soluzioni; per me è un dato acquisito da anni il fallimento politico ed economico legato a quei trattati regolamenti e disposizioni UE, in quanto non rispecchiano i principi e valori originari espressi dai “padri” fondatori della Comunità Europea.

      Così come in premessa asserisco senza presunzione che l’economia non è altro che semplice aritmetica articolata intorno alle quattro operazioni matematiche, ma trasformata dalla finanza creativa in scienza del crimine organizzato, applicando tecnicismi strumentali alla truffa legalizzata dallo stesso sistema organizzato (composto da persone classe politica e dirigente) per saccheggiare a norma di Legge la ricchezza altrui, vedi sistema bancario, assicurativo e borsistico non chè fiscale e tributario statale.

      Sarà riduttivo o semplicistico ma la tanto decantata economia basa il suo corretto funzionamento su un principio fisico inconfutabile, la vitale circolazione del denaro in giusta quantità nel sistema produttivo e consumistico, lo stesso principio fisico che regola la pressione sistolica e diastolica arteriosa nel corpo umano, se il sangue/denaro scorre troppo velocemente o rallenta drasticamente il sistema/corpo umano collassa, e qui entra in gioco il crimine organizzato con la finanza creativa utilizzando il doping/tecnalità per alterare l’equilibrio dei valori fisici/economici del sistema/corpo per ottenere prestazioni/guadagni oltre i limiti naturali facendolo collassare.

      Ora scoperto il problema trovata la soluzione, eliminiamo chi produce il doping oltre a chi lo utilizza, come? Cambiando la classe politica e dirigente incominciando da casa nostra.

    • 4.12
      Mr. Age

      @ Clesippo

      Credo che tu abbia fatto un esempio perfettamente calzante!

      Purtroppo non hai centrato il problema!

      Il corpo/Italia non produce più il proprio sangue/moneta quindi è costretta per sopravvivere a continue trasfusioni/prestiti. Ovviamente le trasfusioni/prestiti costano molto e il produttore/BCE di sangue/moneta pretende sempre più obbligandoci a lavorare giorno e notte per poterlo ripagare. Poco importa se il suo sangue è drogato dal doping/finanza non potendo produrlo non abbiamo scelta. Anzi visto che dobbiamo lavorare come schiavi ci fa anche comodo un “aiutino”.
      Ma più lavoriamo e più consumiamo energie, sangue e quindi abbiamo sempre più bisogno di doping e nuovo sangue fino al punto che non siamo più in condizione di pagare il produttore/BCE. A questo punto il produttore/BCE, che non vuole certo la nostra morte, ci propone un alternativa e ci chiede di vendergli un organo/aziende in cambio del suo sangue. Direi che è una proposta magnanima e come al solito non abbiamo scelta e poi che ce ne facciamo di due reni o di due mani o due retine…..

      o forse la scelta l’abbiamo?

      Non dico che il doping non sia un problema ma mi preoccuperei del fatto che non siamo più in grado di produrre il nostro sangue!

    • 4.13
      Clesippo Geganio

      @ Mr. Age

      è acclarato dal 1999 che avremmo perso la sovranità monetaria un dato scontato e acquisito, quindi se è vero che, chi altera il nostro sistema economico sono 5 persone, basta sostituirle o allontanarle per correggere radicalmente quelle anomalie politico-economiche da voi descritte.

      E’ più facile operare dall’interno che dall’esterno della Comunità Europea, ciò può avvenire solo cambiando la nostra classe politica, condizione senza la quale non riusciremo nemmeno a staccarci dalla UE, vedi Grecia.
      Necessita mostrare denti e unghie per farci rispettare non possiamo sbattere la porta e andarcene, l’EXIT non è contemplata da quei trattati capestro dove si agevolano gli ingressi ma si chiudono le uscite, dobbiamo sfondarle dall’interno perchè siamo dentro, nessuno da fuori le aprirà per noi.

    • 4.14
      Mr. Age

      La sovranità monetaria non è stata persa nel 1999, di conseguenza il tuo discorso non sta in piedi.

      In qualsiasi accordo o contratto esiste la possibilità di EXIT sopratutto se non è regolamentato. Infatti non è scritto da nessuna parte che non si possa uscire e tutto ciò che non è vietato è consentito!

      Informati sennò rischi di continuare a fare la battaglia contro il doping mentre ti stai dissanguando!

    • 4.15

      Ma come, prima pontifichi che sarebbe immorale rompere i trattati e poi teorizzi la necessità di una nuova classe politica che abbia le palle per far saltare il banco?

      Con rispetto parlando, fossi in te cercherei di chiarirmi le idee prima di esprimermi e, soprattutto, visto che tu stesso ammetti di non avere una competenza specifica nei campi in cui ti avventuri, eviterei di essere assertivo nella discussione (quello di essere assertivi è un lusso che si può permettere chi ha cognizione di causa riguardo a ciò che afferma ed ha una ben precisa linea di pensiero).

    • 4.16
      Clesippo Geganio

      @ Mr, Age, nel 1999 si acconsentì tacitamente al prossimo e inevitabile passaggio tecnico delle perdita di sovranità, in quanto gli Stati € non avrebbero più potuto stampare moneta a proprio uso e consumo, è il denaro che condiziona la politica e non il contrario purtroppo.

      @ Demetrio, vedi che parliamo la stessa lingua e non ci capiamo! Non ho mai sostenuto la tesi di rispettare i trattati sottoscritti consciamente o inconsciamente dalla nostra politica, sostengo che essendoci presi tali responsabilità nolenti o volenti siamo parte integrante della Comunità Europea, quindi se vogliamo uscire dobbiamo batterci dall’interno perchè non siamo fuori ma dentro uno stalag e non verranno gli americani a salvarci.
      Per essere “inesperto” mi trovo d’accordo con i concetti espressi da Saba nella clip dell’altro post, non ci crederai ma a quelle conclusioni il sottoscritto c’era arrivato nel 1996 quando ebbi la fortuna/sfortuna di mettere mano insieme a esperti ad un bilancio economico e finanziario di una banca della mia città; unica differenza che Saba essendo un professionista del settore si esprime chiaramente e esaurientemente.

    • 4.17
      Mr. Age

      Se come affermi è il “denaro che condiziona la politica” smetti di parlare dei politici corrotti e studia la moneta!

      A questo proposito su questo blog c’è una bellissima intervista Marco Saba da cui forse potresti capire qualcosa sul funzionamento dell’emissione monetaria e DI CONSEGUENZA come viene condizionata la politica.

  • 3

    Chiacchierata molto interessante e istruttiva anche se devo riprendere Diego quando sostiene (min. 54,35) che: “la Costituzione italiana prevede la possibilità di cessioni di sovranità solo se in cambio si ha una contropartita uguale. Non sono previste cessioni di sovranità senza avere nulla in cambio”. Ricordo al simpatico e preparato Diego che l’art. 11 Cost. recita: “..consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo. Quindi possiamo prevedere limitazioni, che sono cosa ben diversa dalle cessioni, solo ed esclusivamente per assicurare la pace e la giustizia fra le Nazioni. Che in soldoni significa che il baraccone dell’eurozona, dell’euro, dei trattati e via discorrendo, sono a tutti gli effetti anticostituzionali.

  • 2

    CLERO GIORNALISTICO! :D fantastico… Eccolo qui:
    https://www.youtube.com/watch?v=NK_DkPzpljA

  • 1
    Marco Alloni

    Trasmissione encomiabile. Se non si riparte da qui non resta che l’abisso. Grande Fusaro. Marco Alloni

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Hanno radiato quest’uomo. Io invece lo voglio Ministro della Salute! Dario Miedico

Dario Miedico - Ministro della Salute - Play Questo è Dario Miedico, il medico radiato ieri dall'Ordine dei Medici. A questo mondo dove un Ordine farisaico, una casta medioevale si permette di radiare un uomo che parla in questo modo, io rispondo dicendo senza mezzi termini che voglio quest'uomo Ministro della Salute subito! E la Lorenzin...--> LEGGI TUTTO

Ecco perché non vogliono il dibattito sui vaccini: poi fanno questa fine!

Ivan Cavicci vs Virologo Pregliasco Ordine dei Medici Ecco perché non vogliono il dibattito sui vaccini: poi fanno questa fine. Il filosofo dell'Università Tor Vergata Ivan Cavicchi affronta il virologo Fabrizio Pregliasco. Il secondo è l'emblema dell'atteggiamento dei cosiddetti gran sacerdoti della scienza (anche in senso posturale, durante il confronto, fateci caso), verso il buon senso...--> LEGGI TUTTO

Cari M5S, uscite dall’angolo sui vaccini e menateje duro!

GRILLO LORENZIN VACCINIFinalmente Beppe Grillo comincia a contrattaccare sulla vergognosa strumentalizzazione delle questione vaccini ad opera del Pd farmaceutico nei confronti del MoVimento 5 Stelle. "L’oggetto della delinquenziale banda di medici, professori, lobbisti e amministratori delegati, sono le persone malate e la terapia del dolore, fare test di validazione...--> LEGGI TUTTO

Adesso vogliono privatizzare anche la Rai? Magari la diamo a Soros?

Fazio GentiloniLo ha appena detto il conduttore Fabio Fazio, riferendosi alla Rai: «ci sono Paesi che hanno dismesso o venduto le reti. Non è detto che l’assetto attuale sia quello giusto. Si può discutere, ma per farlo bisogna essere in buona fede». Cos'è.. adesso...--> LEGGI TUTTO

Stefano Montanari: “Non vogliono il confronto perché li terrorizza”.

Stefano Montanaririceviamo e pubblichiamo la lettera di Stefano Montanari al blog. di Stefano Montanari direttore scientifico di Nanodiagnostics Caro Claudio, Ho ascoltato con molto interesse il tuo intervento in cui chiami in causa il prof. Burioni. È evidente che tu Burioni non lo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>