Le fasi della resa: entro 10 anni la fine di ogni sovranità. Ecco l’agenda.

I 5 LADRI DI SOVRANITA'

Jean-Claude Juncker, Donald Tusk, Jeroen Dijsselbloem, Mario Draghi e Martin Schulz. E’ “la banda dei Cinque che risolve ogni cosa“, come cantava Elisabetta Viviani. Jean-Claude fa il presidente della Commissione Europea, una setta tipo Scientology che se ci entri poi non ne esci più, perché è ir-re-ver-si-bi-le. Donald invece è a capo di un club esclusivo, paramassonico, che di tanto in tanto finge di riunirsi al Consiglio Europeo per depistare mamma e papà dalle vere riunioni, che vengono organizzate in qualche grotta segreta, dove si tirano delle gran pippe sui cataloghi del Postal Market e pontificano sul futuro del pianeta (tipo “eravamo 4 amici al bar, uno s’è impiegato in una banca”). Jeroen ospita una cricca di commercialisti falliti, dediti all’usura, dove di tanto in tanto per svagarsi organizzano un torneo di freccette scagliandole contro il malcapitato di turno, tipo “la cena dei cretini“: lo chiamano Eurogruppo e l’ultima volta hanno invitato un certo Varoufakis. Inoltre, per hobby Jeroen presiede anche il MES, una baby gang che ti presta i soldi per le merendine e poi in cambio pretende che gli consegni tutte le biciclette. Mario porta avanti una zecca clandestina chiamata BCE e Martin è a capo di di un’assemblea condominiale fatta da centinaia di inquilini che non conta niente e decide ancor meno, ma litiga su tutto e costa tantissimo: a sfottò lo chiamano Parlamento Europeo.

Questi cinque signori (so’ ragazzi) si sono messi insieme e hanno scritto, di loro spontanea volontà e senza che nessuno glielo abbia chiesto, un’agenda con le tappe forzate che tutti i cittadini europei saranno costretti a seguire. Si chiama “Completare l’Unione economica e monetaria dell’Europa“.

Completare Unione Europea

La relazione, c’è scritto, “rispecchia le deliberazioni e le discussioni personali dei cinque presidenti“. Adesso sono più tranquillo: temevo che riflettesse i desideri dei popoli. C’è anche scritto che “l’euro è una moneta stabile e di successo” e che “l’euro è più di una semplice valuta: è un progetto politico ed economico“. Il che avvalora le tesi di quelli che dicono che l’euro “è un metodo di governo“. Ma soprattutto, la relazione detta l’agenda dei futuri Stati Uniti d’Europa, passando per l’Unione economica, l’Unione finanziaria, l’Unione di bilancio e infine l’Unione Politica. E tutte queste unioni comporteranno “inevitabilmente un’ulteriore condivisione della sovranità nel tempo“. I cinque, che hanno calcolato tutto minuziosamente, hanno deciso che avverrà in due fasi consecutive, di cui “i presidenti delle istituzioni UE seguiranno l’attuazione“, traducendo in “leggi e istituzioni” le idee presentate nella relazione, in “un processo che dovrebbe iniziare immediatamente“.

Fase 1 (entro il 30 giugno 2017):

  1. Unione Economica (Autorità per la competitività, Procedura per gli squilibri macroeconomici, Occupazione e performance sociale, Coordinamento Politiche Economiche);
  2. Unione Finanziaria (Unione Bancaria, Unione Mercati dei Capitali, Comitato Europeo per il Rischio Sistemico);
  3. Unione di Bilancio (Comitato consultivo europeo per le finanze pubbliche);
  4. Rafforzamento istituzionale (Rinnovo semestre europeo, Controllo parlamentare rafforzato, Cooperazione Parlamento Europeo e Parlamenti nazionali, Potenziamento Eurogruppo, Rappresentanza esterna unica della zona euro, Integrazioni nel Diritto dell’UE dei trattati sulla stabilità, coordinamento e governance);

Fase 2 (al più tardi entro il 2025):

  1. Unione Economica (Intensificazione Vincoli);
  2. Unione di Bilancio (Creazione di una funzione di stabilizzazione macroeconomica per la zona euro e convergenze verso strutture economiche analoghe nazionali);
  3. Controllo Democratico (Integrazione del Meccanismo europeo di Stabilità – il MES – nel diritto dell’UE, Istituzione Tesoreria zona euro);

Intanto Mario Monti (quello che “al riparo dal processo elettorale” è meglio) non sta con la mani in mano. Zitto zitto, dal 2014, guida una Commissione tutta sua, la “High level group on own resources“, con l’incarico di trovare nuovi modi di finanziare l’Unione Europea, che produrrà le sue linee guida nel 2016.

L’Unione Europea attualmente si finanzia nei seguenti modi:

  • TOR (Traditional Own Resources): alla UE vanno i dazi doganali sull’import, che sono raccolti dagli Stati Membri i quali trattengono il 20% per i costi di gestione, e i contributi che arrivano dal settore dello zucchero.
  • La UE raccoglie una percentuale (lo 0,3% medio dopo un’opportuna armonizzzione) sulla base IVA degli Stati Membri.
  • Alla UE va una percentuale dello GNI (il Gross National Income, in italiano RNL: Reddito Nazionale Lordo), in una misura che non può superare l’1,23%, di ogni Stato Membro;
  • Attraverso altre fonti di finanziamento, come gli avanzi dei bilanci precedenti, gli interessi bancari, le multe, gli interessi sui pagamenti arretrati, le contribuzioni di paesi extra-UE ai programmi europei e così via.

Questo grafico mostra quanto valgono le singole componenti di finanziamento nelle risorse complessive:

EU Budget Composition
Come si vede, la parte maggiore è rappresentata dalle contribuzioni sui redditi nazionali lordi dei singoli stati membri.

Ma il criterio della proporzionalità assoluta non vale per tutti gli stati membri: ci sono un certo numero di “correzioni” per alcuni paesi le cui contribuzioni sono considerate eccessive. La più famosa è quella del 66% per il Regno Unito, che è permanente. Ma poi, per esempio, c’è anche la Germania, cui tra il 2007 e il 2013 è stata scontata una quota di contribuzione IVA per lo 0.15%, insieme a Olanda (0.1%), Austria (0.225%) e Svezia (0.1%) perché considerate “contribuzioni eccessive“. E siccome questi sconti speciali impattano sulla riduzione del 66% al Regno Unito, quest’ultimo viene rimborsato di una quota pari al loro finanziamento. Non solo, tra il 2014 e il 2020 l’Olanda beneficerà di 695 milioni di euro di sconto sulla quota dovuta in base al Reddito Nazionale Lordo, la Danimarca di 130 milioni, la Svezia di 185 milioni e l’Austria di una quota progressiva che partirà da 30 milioni e scenderà a 10 nel 2016.

In virtù di queste “correzioni”, se consideriamo il reddito pro capite di ogni singolo stato membro nel 2013 e lo paragoniamo alla percentuale effettiva di contribuzione alle entrate dell’Unione Europea, salta fuori questo grafico:

GNI per Capita VS National Contributions 480

Come si può vedere, l’Italia ha un 1% di contribuzione sul suo reddito e la Germania meno dello 0,9%, nonostante il reddito pro capite tedesco sia stato di circa 10mila euro superiore.

Grafici inventati o presi da fonti discutibili, frutto di calcoli errati? No, dati pubblicati dal primo rapporto della Commissione di Mario Monti, il First Assessment Report, che deve valutare come finanziare la UE superando il meccanismo attuale. Wolfgang Schäuble, il ministro delle finanze tedesco, manco a dirlo vuole un super commissario europeo, un vero e proprio Ministro del Tesoro della UE, ancora una volta non eletto da nessuno, mentre dalla Commissione Europea fanno sapere che “l’idea di una eurotassa è interessante e vale la pena esplorarla“, come riporta questo articolo del Corriere della Sera di oggi.

Padoan Serve Unione Fiscale

Sulla scia di Eugenio Scalfari, che dalle pagine di Repubblica ci fa sapere checessioni di sovranità urgono, politiche ed economiche“, anche il nostro Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan (ex direttore esecutivo FMI) ammonisce che “serve subito l’Unione Fiscale” (per poi tentare di indorare la pillola sostenendo che ci vuole anche un Parlamento europeo meno inutile).

La strada è segnata: la “banda dei cinque” ha deciso come e quando si prenderanno ogni residuo della nostra sovranità. Resta solo da vedere se, dopo la Grecia, i popoli glielo lasceranno davvero fare.


IMPORTANTE: Questo articolo ti è stato offerto dai sostenitori di questo blog, attraverso le loro donazioni. Se credi che sia utile farne velocemente un video, più efficace da diffondere, considera l’idea di dare il tuo piccolo contributo per sostenerne le spese. In cambio, sarai ringraziato nel clip. Ecco come puoi aiutare: come si dona.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

8 risposte a Le fasi della resa: entro 10 anni la fine di ogni sovranità. Ecco l’agenda.

  • 8
    miki

    I popoli europei non sono uniti e molti queste cose nemmeno le sanno a causa della disinformazione mediatica.
    Sono un pò tutti italiani nel bene o nel male, a tutti interessa avere il proprio oriticello e vivere disgnitosamente guardando i “reality” in tv o il “calcio” spaparazzati su una poltrona.
    Troppa fatica protestare e scervellarsi per capire questi meccanismi finanziari complessi, alcuni volendo non riuscirebbero mai a capirli e lasciano perdere.
    Quindi la gente delega e si lascia colonizzare passivamente, nessuno vota i politici che vengono rimpiazzati dai tecnocrati europei a comodato d’uso ma in find dei conti a nessuno interessa.

    La soluzione è scappare dai paesi colonizzati e deindustrializzati come il nostro, non vedo altre possibilità per il nostro futuro conoscendo l’ignoranza e l’apatia del popolo italiano sempre pronto a mettersi a 90.

    Se avete altre proposte sono tutti orecchi, ma il piano diaboloco e criminale ormai è già radicato quasi quanto la religione cattolica e sta correndo sin troppo velocemente.

  • 7
    gianchi

    Il sistema economico politico sta mutando, ormai ce ne accorgiamo tutti, nessuna forza politica europea presa singolarmente oggi è in grado di modificarne il percorso avviato. O si crea o si cerca urgentemente un’alleanza politica con altre forze capaci e determinate all’uopo senza pregiudiziali ideologici, sapendo che si potrebbe arrivare anche ad uno scontro duro con gli attuali decisori, o non avremo scampo, e questa Europa così come ce la stanno impostando sarà la nostra gabbia, la nostra prigionia. La fine dell’individualità.

  • 6
    Francesco Zaccaro

    Soluzione??

  • 5

    Questa pianificazione parte da molto più lontano.

  • 4
    Clarita Bona

    fa rabbrividire il totale annientamento dell’individuo in questo processo. Tutto rigorosamente al di sopra di qualsiasi confronto con la volontà dei popoli.

  • 3

    puo’ darsi che creperanno prima

  • 2
    Ivo Antonini

    grazie… non stupisce quanto descritto. I limiti della decenza sono già stati ampiamente superati nel cado Grecia, autentica cartina tornasole di intenzioni tutt’altro che politicamente sostenibili o corrette.
    Ora. occhi aperti, in sede elettorale facciamo scelte corrette, non rinunciamo alla sovranità e sganciamoci da questi burattinai!

  • 1

    Spero che lo anticipino a domani mattina. Sarebbe estremamente più valido e costruttivo su economia, politica e cultura- losio.com#vision

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Vota Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Mancano poche ore! Hai votato!?

macchianera internet awards 2016 vota byblu Vuoi contribuire in qualche modo a far conoscere questo blog? Ci sono tre giorni di tempo per votare Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Votate per almeno 10 categorie e usate un vostro indirizzo email reale, altrimenti il vostro voto sarà nullo. Byoblu si trova nella categoria "30....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Scontro Berlusconi Berlinguer sul Referendum: “Qualcos’altro da aggiungere?”. “Sì: sarebbe un regime!”

Berlusconi Berlinguer Referendum Scontro tra Silvio Berlusconi e Bianca Berlinguer, che non gli permette di elencare le ragioni del No al Referendum Costituzionale. - "Ha qualcos'altro da aggiungere?". - "Sì... Sarebbe un regime!"....GUARDA

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi Diego Fusaro: "Se al Referendum Costituzionale vince il sì, come vogliono le élite, distruggono la Costituzione, desovranizzano lo Stato e impongono l'Unione Europea come Banca Centrale che decide per tutti. Se vince il no l'élite ha pensato anche al piano B, perché il popolo si sta...GUARDA

MELONI A RENZI: SCIOCCATA DA QUANTO SEI BUGIARDO!

giorgia meloni vs matteo renzi sei un bugiardo Giorgia Meloni si scontra violentemente con Matteo Renzi, durante la campagna per il referendum costituzionale, sul Porcellum e sulle liste bloccate, che Renzi sostiene di avere tolto dall'Italicum....GUARDA

Silvio Berlusconi su Beppe Grillo: “Non posso parlarne bene”.

Berlusconi su GrilloSilvio Berlusconi su Beppe Grillo a Matrix: "Mi piace parlare delle persone quando posso parlarne bene. Quando devo parlarne malissimo, ...evito". ...GUARDA

Nino Galloni mena schiaffoni anche alla Presidenza del Consiglio

galloni marattin Nino Galloni si scontra con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio di Matteo Renzi, su banche, Referendum, privatizzazioni, debito pubblico, mercati e scenari catastrofici....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>