INVASIONE, ATTO FINALE. Bundesbank: RINUNCIATE ALLA SOVRANITA’!

Jens Weidmann Bundesbank Rinunciate sovranita
Hanno voluto che la politica restasse lontano dalla gestione dell’euro. Hanno detto che ci sono cose cose che funzionano meglio “se sono al riparo dal processo elettorale” [cfr. Mario Monti]. E allora adesso qualcuno ci spieghi perché non vale il viceversa? Perché i banchieri centrali possono dettare la linea alla politica? Si occupassero dei loro bilanci interni e lasciassero la sovranità ai cittadini, quelli che con i soldi depositati nei loro conti correnti e con la rinuncia alla creazione del denaro finiscono per pagare i loro stipendi.

Jens Widmann, il numero uno della Bundesbank, preme per la creazione di un organo puramente tecnico, indipendente (da chi?), incaricato della vigilanza sui bilanci pubblici degli stati membri. Una nuova autorità “con un compito chiaro, un mandato inequivocabile” che “non sarebbe coinvolta nel processo negoziale della politica europea“.

Cioè, già abbiamo un’Europa sommamente antidemocratica, i cui livelli dirigenziali non rispondono a nessuno (pardon, è ai cittadini che non rispondono: ad altri rispondono benissimo), dove non si capisce chi ha deciso cosa e in base a quale mandato, dove la Commissione Europea, attualmente incaricata di supervisionare il rispetto dei parametri e la regolarità dei bilanci (con a capo uno al centro dello scandalo “Lux leaks che il 29 giugno si permetteva di definirsi tradito dalla Grecia e interveniva a gamba tesa nel referendum di Atene, sponsorizzando la Troika), già interviene, bacchetta e manda Memorandum di intesa che suonano come ultimatum ai nostri consigli dei ministri, e questo vuole creare un mostro ancora più grande, con diritto di vita e di morte sui bilanci dei singoli stati?

“Una condivisione degli oneri e trasferimenti di bilancio possono essere discussi solo se c’è una rinuncia alla sovranità, se gli Stati membri rispondono direttamente delle loro scelte ai responsabili di un livello centrale europeo“, aggiunge poi Widmann.

Costui, diciamola tutta, in accordo con Wolfgang Schäuble che gli fa da sponda politica, vuole piazzare qualche marionetta serva di finanzieri senza scrupoli, prona agli interessi dei capitali delle dinastie più influenti, longa manus di banche, assicurazioni e multinazionali (vedi TTIP, ISDS e TISA) a capo di un direttivo dai poteri faraonici che in totale autonomia valuta, corregge e sanziona ogni aspetto delle decisioni economiche di uno stato, in maniera automatica e totalmente svincolata da qualunque rappresentanza politica. Saranno le nuove SS finanziarie. E’ l’atto finale del processo di invasione economica con cui le élite mittle-europee stanno cercando di espandersi e colonizzare i paesi del Mediterraneo. Varoufakis l’aveva preannunciato: “Ora Schäuble si prenderà Roma, Madrid e Parigi“, e Die Link dal Bundestag aveva avvertito: “Il potere in Europa è in mano al Governo Federale Tedesco“.

Per salvare la faccia, Widmann dice poi che a tirare le conclusioni sarebbe il Consiglio dei ministri economici e finanziari. Quale? Quell’Ecofin che un giorno sancì che il fondo salva-stati sarebbe servito a salvare le banche e non gli stati? O quell’Eurogruppo dove Schäuble ha chiesto ed ottenuto la testa di Varoufakis e dove la Grecia è stata calpestata fino ad accettare qualunque genere di umiliazione?

Nel frattempo, guardate il grafico sotto e tentate di indovinare (lo so, è difficile, ma nascosto nelle pieghe della grafica c’è un aiutino) qual è l’unico stato membro con un rapporto deficit/pil positivo.i furbetti dell'eurozona

IMPORTANTE: A luglio, questo blog ha prodotto informazioni per cinque milioni e mezzo di lettori unici solo su Facebook e 400mila visualizzazioni video su YouTube, per quasi 4 milioni di minuti guardati. Da solo posso fare molto, ma insieme possiamo vincere!
Da oggi puoi iscriverti all’albo dei donatori e partecipare a tutte le decisioni, dalla linea editoriale alle interviste ai sondaggi interni, avendo accesso a materiale inedito.
Ti sto aspettando: clicca qui.
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

37 risposte a INVASIONE, ATTO FINALE. Bundesbank: RINUNCIATE ALLA SOVRANITA’!

  • 12
    Clesippo Geganio

    di Marco Lillo per il “Fatto Quotidiano”

    “Soldi in banca nipoti del commendatore Lorenzo Leone stanno per mettere le mani sui loro milioni. Tra pochi giorni, dopo un’ intimazione dello Ior, chiuderanno i loro conti correnti e così gli 8,3 milioni di euro (parte in valuta Usa) che da decenni sono depositati nel torrione Niccolò V, dentro le mura leonine, saranno girati con un bonifico a una banca italiana indicata dai due correntisti: Lorenzo e Pasquale Leone Procacci, i figli della figlia del commendator Lorenzo Leone, già vicepresidente dal1972 al 1994 della Casa Divina Provvidenza di Bisceglie, morto nel 1998. Era noto che le suore dell’ istituto ora al centro dell’ inchiesta avessero accumulato fondi ingenti allo Ior.

    Somme che furono poi scudate e portate in banche italiane, dovei pm di Trani hanno sequestrato 27 milioni di euro nel 2013. Ora si scopre che ci sono altri 8 milioni e 300 mila euro intestati ai due nipoti del vecchio vicepresidente che stanno per riportarli in Italia in queste ore.

    Grazie anche alle possibilità ammesse dalla nuova legge sulla cosiddetta ‘volontary disclosure’ i Leone potranno regolarizzare la loro posizione con il fisco con una spesa modica. E la sorpresa è doppia, perché i soldi sono rimasti depositati allo Ior anche nell’ era di Papa Francesco nonostante fossero sui conti di due clienti laici che dovrebbero essere banditi dallo Ior dal 2013 e nonostante – secondo i pm di Trani – quei depositi dei nipoti siano il frutto delle appropriazioni indebite del nonno ai danni della Cdp.

    Le rogatorie e le autorità antiriciclaggio i pm di Trani non hanno iscritto sul registro degli indagati i due Leone Procacci, ma nella richiesta di arresto per il senatore Azzollini, le suore e i manager dell’ istituto di Bisceglie i magistrati dedicano al tesoretto della famiglia Leone un capitolo.”

    Questo articolo ben confezionato continua dettagliatamente raccontando come il sistema politico partitico affaristico protegge tali furbetti con leggi e leggine ad hoc.
    Carissimi webnauti va benissimo disquisire del valore intrinseco ed estrinseco del denaro e meccanismi ad esso legati ma poi i fatti quelli veri li trattano e fanno al Governo italiano e altrove sulle nostre teste anzi tasche!

  • 11
    Valerio Milani

    Buongiorno Mj,
    Partiamo da un concetto da noi assodato : chi crea denaro può solo accreditarlo alla collettività . Mai prestarlo (come succede ora) .
    Il vero reddito di cittadinanza è il metodo per garantire servizi di base, quindi vita degna (casa sanità cibo vestiario) . La creazione di denaro da parte dello Stato per il reddito di cittadinanza non rispecchia quindi tutti i reali beni e servizi che io chiamo “di contorno” ad una vita dignitosa per renderla viziosa e più allegra (vacanze, cinema, cene fuori, sport, estetista ecc…). A questo punto chi volesse avere una vita più allegra andrà a lavorare per guadagnare più denaro (sfido io a fare una vita “solo dignitosa”, la gran parte della cittadinanza è abituata agli svaghi di contorno e vorrà lavorare) . Come elargire quindi questa ulteriore moneta che lo Stato creerà per compensare lo scambio tra cittadini di questi ulteriori beni e servizi ? Siccome siamo uno Stato ancora -per fortuna- caratterizzato da alto settore industriale ed artigianale non partiamo da zero… lo Stato deve creare ulteriore moneta da dare come stipendi ai lavoratori : azienda X con Y lavoratori, ti dò TOT moneta da ripartire agli stipendi (in modo da far azionare l’economia circolare) . Le tasse saranno solo il metodo per togliere dalla circolazione quella moneta creata in eccesso confronto beni e servizi totali . Poi per creare un mercato meritocratico è semplice xke la gente con questa nuova onestà e pulita gestione della moneta andrà a fare il lavoro che più gli piace e compete, e sicuro non ci sarà più bisogno di abbassarsi alla solita raccomandazione che tanto ha caratterizzato e sta caratterizzando il sistema lavorativo in questo mondo usurocratico prima che capitalistico .
    Secondo me quindi se un privato voglia prestare dei soldi lo può fare, ma lo Stato ne deve vietare la richiesta di interessi… xke se autorizzi degli enti privati -banche commerciali- a prestare il loro denaro (riserva privata 100% ) a guadagnarne chiedendo gli interessi creeresti di nuovo un circolo che andrà ad arricchire anche se più lentamente sempre i soliti . Mentre se autorizzi degli enti privati o pubblici ad elargire denaro con garanzia statale (quindi creazione di denaro) non puoi dargli l’opportunità di guadagnarci sopra, né coi soli interessi tanto meno col ritorno del capitale altrimenti agisci nella solita emissione a debito… ed i dipendenti di tali enti di elargizione di “ulteriore denaro” li paghi tramite altra creazione di denaro nello stesso modo che andrebbe pagato il lavoro tipografico di stampa biglietti di Stato e di coniazione monete di Stato .

    • 11.1
      Mjollnir

      Buongiorno Valerio

      tu scrivi >>>
      Secondo me quindi se un privato voglia prestare dei soldi lo può fare, ma lo Stato ne deve vietare la richiesta di interessi… xke se autorizzi degli enti privati -banche commerciali- a prestare il loro denaro (riserva privata 100% ) a guadagnarne chiedendo gli interessi creeresti di nuovo un circolo che andrà ad arricchire anche se più lentamente sempre i soliti .
      >>>
      Se togli l’interesse a un prestito, poi il prestito che senso ha?
      Su questo non sono d’accordo. Secondo me uno coi “suoi” soldi ci fa quello che vuole. Se il prestito lo devi garantire al 100% diventa come ogni altra attività d’impresa con i rischi annessi e connessi. Non vedo perché lo si debba vietare. Ovvio che con una sana concorrenza gli interessi non sarebbero troppo alti.
      Non vedo in questo rischio di accumulo eccessivo e quindi di posizione dominante sul mercato (tantomeno di sovranità).
      In ogni caso lo Stato che ha il pieno controllo dell’emissione all’origine e avrebbe sempre il potere di controllare eventuali posizioni dominanti.

      tu scrivi >>>
      Mentre se autorizzi degli enti privati o pubblici ad elargire denaro con garanzia statale (quindi creazione di denaro) non puoi dargli l’opportunità di guadagnarci sopra
      >>>

      E’ vero che si da’ a un ente privato (la banca commerciale) il diritto di decidere sulla creazione di moneta, ma allo stesso tempo indebitandosi con lo Stato al 100%.
      In buona sostanza io cittadino vado a chiedere un prestito di 100 alla banca. La Banca chiede allo stato 100 e li presta a me con interesse (ad es. al 5%).
      In questa situazione la banca deve essere “sicura” che io glieli restituisca altrimenti fallisce. Il che in questo caso vorrebbe dire essere rilevata dallo Stato che ha garantito tutti i prestiti che quella banca ha elargito.
      Secondo me questo metodo garantisce meglio, che a fronte di ogni creazione monetaria ci sia vera produzione di valore.

      tu scrivi >>>
      né coi soli interessi tanto meno col ritorno del capitale altrimenti agisci nella solita emissione a debito… ed i dipendenti di tali enti di elargizione di “ulteriore denaro” li paghi tramite altra creazione di denaro nello stesso modo che andrebbe pagato il lavoro tipografico di stampa biglietti di Stato e di coniazione monete di Stato .
      >>>

      Se è chiaro il ragionamento di sopra questo problema che tu dici non sussiste in alcun modo. In quanto le banche commerciali di fatto non creano denaro ma lavorano come agenti della banca centrale (cioè del tesoro) col fine di decidere la creazione monetaria. Da qui deriva la definizione di “intermediari”.
      Tali agenti dovranno necessariamente guadagnare come ogni lavoro di agenzia, ma in più rischieranno la propria attività se il capitale non viene restituito.
      Gli interessi (o commissione) da restituire a fronte del prestito si troveranno facilmente sul mercato, derivanti dal settore pubblico.
      In conclusione non vedo nel metodo da me indicato i problemi che hai indicato.
      La differenza tra quello che sostengo io è quello che sostieni tu è che nel tuo caso lo Stato decide a chi dare tutta la moneta creata (prestiti più settore pubblico) e decide come ritirarla (tasse). Nel mio caso lo Stato pur conservando la proprietà popolare si priva in parte della capacità decisionale della creazione della moneta (pur conservando la parte di creazione monetaria per il settore pubblico – investimenti, stipendi pubblici ecc.) e del ritiro della moneta (tasse).
      Non vedo vizi nel modello indicato da me e la differenza è puramente politica.

      • Valerio Milani

        He no Mj, bisogna uscire dalla concezione di fare soldi prestando soldi . La moneta è convenzione di scambio tra beni e servizi . Se continuiamo a voblerla mercificare non ne usciamo più .
        Nel tuo secondo appunto :

        《《 E’ vero che si da’ a un ente privato (la banca commerciale) il diritto di decidere sulla creazione di moneta, ma allo stesso tempo indebitandosi con lo Stato al 100%.
        In buona sostanza io cittadino vado a chiedere un prestito di 100 alla banca. La Banca chiede allo stato 100 e li presta a me con interesse (ad es. al 5%).
        In questa situazione la banca deve essere “sicura” che io glieli restituisca altrimenti fallisce. Il che in questo caso vorrebbe dire essere rilevata dallo Stato che ha garantito tutti i prestiti che quella banca ha elargito. 》》

        Sostieni che la banca commerciale in realtà non ha il capitale da prestare al cittadino, ma se lo deve far prestare dalla banca centrale . Quindi poi quando il cliente avrà restituito cogli interessi la banca commerciale restituisce la somma alla banca centrale…. beh così lo Stato crea e la banca commerciale presta… cioè stai dando a debito moneta creata dallo Stato . Hai appena ricreato lo stesso identico sistema che stiamo combattendo . Xke anche se il cittadino con quei soldi riesce veramente a creare valore in beni e servizi te glieli stai chiedendo indietro tutti e per giunta cogli interessi quindi sarà costretto a darti indietro ciò che non ha .

    • 11.2
      Clesippo Geganio

      esatto Valerio Milani, per modificare e cambiare quel meccanismo usuraio è inutile intervenire sui tecnicismi interbancari ma necessario operare politicamente con una nuove istituzioni governative funzionali al controllo ma che stabiliscano limiti inderogabili alla speculazione.

      Uno dei peggiori difetti dell’essere umano è che trasforma tutto in mercimonio a partire dalle piccole cose insignificanti, possiamo immaginare cosa inventi di perverso e criminale sui massimi sistemi speculatori.

    • 11.3
      Mjollnir

      Valerio,

      se dici “eh no” credo che non tu abbia compreso le implicazioni del modello da me indicato.

      I soldi vengono in sostanza prestati al cittadino dallo Stato (cioè dalla società) per tramite della banca commerciale e devono essere restituiti alla società (allo Stato). Questo è sostanzialmente una promessa che fa il cittadino alla società di utilizzare quel denaro in modo “costruttivo”.

      Una volta che questo denaro è rientrato allo Stato, lo Stato ci fa quello che vuole (redistribuirlo, distruggerlo ecc).

      Non è una inutile complicazione delle cose è semplicemente, come ti dicevo, un incentivo ad utilizzare in denaro creato dallo Stato in modo più costruttivo.

      Come già ti dicevo nel mio precedente post il denaro per gli interessi è facilmente reperibile dal settore pubblico (se preferisci i soldi alla banca commerciale glieli può dare direttamente lo Stato come commissione, ma la banca sarebbe meno incentivata a prestare i soldi dello Stato ai “meritevoli”).

      Accetto che tu dica che questo modello non sia per te ideale (solo da un punto di vista politico) ma, se sostieni che questo modello è lontanamente simile a quello attuale allora veramente non ne hai comprese le implicazioni.

  • 10

    Valerio Milani@

    La differenza fra valore intrinseco e nominale è un falso problema negli ordinamenti in cui la moneta ha corso legale forzoso (come avviene in tutti i paesi più o meno avanzati). “Corse forzoso” significa che non è possibile rifiutare un pagamento fatto nella moneta a corso legale in quello Stato (è possibile solo se le parti si acordano preventivamente che il pagamento avverrà con altra moneta, ma occorre, per l’appunto, l’accordo fra chi deve ricevere il pagamento e chi lo deve eseguire).

    Quindi, che la moneta FIAT circoli solo grazie al fatto che la generalità dei consociati l’accetta “volontariamente” è una scemenza. Essa circola perché chi “vende” un bene o servizio contro moneta non può rifiutare che l’acquirente adempia la propria obbligazione di pagare il prezzo corrispettivo con la moneta avente corso legale nello Stato in cui la transazione è avvenuta.

    E’ la legge ad attribuire (e togliere) il valore (unico e unitario) alla moneta, laddove un tempo era la quantità di metallo contenuto nella moneta o rappresentato dal pezzo di carta a conferire quel valore (peraltro, con varie eccezioni e approssimazioni).

    “” Le leggi le fanno i governi””. E allora? Oltretutto, ti faccio presente che il potere legislativo è demandato, dalla nostra Costituzione come da quelle degli altri Stati ad ordinamento democratico, al Parlamento (organo elettivo di rappresentanza del “popolo sovrano” ), mentre il Governo può esercitare il suddetto potere solo su autorizzazione preventiva o, nei casi di urgente necessità di legiferare, con l’approvazione successiva del titolare di quel potere (il Parlamento).

    Vorrei comunque informarti del fatto che le norme che obbligano i cittadini ad accettare la moneta a corso legale nello Stato risalgono a molto tempo prima dell’abbandono del “gold standard”.

    Mjollrin@

    Le ragioni per cui nei moderni ordinamenti a sovranità monetaria si preferisce costituire un organo tecnico subordinato al Governo anzichè affidare la gestione della moneta e il controllo del settore bancario direttamente ai Ministeri del Tesoro esistono ma, molto semplicemente, sei tu ad essere all’oscuro di quali siano.

    • 10.1
      Valerio Milani

      Il fatto caro Demetrio è che la gente non accetta coscientemente la moneta… le masse nin sanno un tubo di moneta, come te non ne conosci o non vuoi ammetterne la vera essenza ed utilità convenzionale… quì un po’ di storia sulla moneta –》 \Storia Della Moneta a Prestito\ su Scribd. Leggi di più: http://scribd.com/doc/223239853

      …te sei conscio che la pressione fiscale aumenta per un interesse sul debito pubblico (insolvibile) che aumenta di anno in anno ?
      …sei conscio di vivere in quella che io mi sento di chiamare “Dittatura della democrazia” ?
      …meglio un vero dittatore con le palle contro i banchieri che un governo democraticamente eletto ma molle e supìno a sti usurai di m-rda !

      Scusate… non sono solito commentare nel web e sti dibattiti che si trascinano per giorni non dico che sono per forza una perdita di tempo ma cercare di trovare concretamente vie per creare qualcosa di fattibile penso sia più tangibile e mette la oulce anche a chi non mastica tastiere –》Emergenza Economica: i Comuni possono battere moneta, per Legge –》 http://www.giacintoauriti.eu/notizie/87-emergenza-economica-i-comuni-possono-battere-moneta-per-legge.html

    • 10.2
      Mjollnir

      Ah si oracolo Demetrio Demetrio? E di grazia quali sarebbero queste misteriose ragioni se non di natura politica?

    • 10.3
      Mjollnir

      @Demetrio Demetrio

      tu scrivi >>>
      Quindi, che la moneta FIAT circoli solo grazie al fatto che la generalità dei consociati l’accetta “volontariamente” è una scemenza.
      >>>

      Questa frase è in contrasto e incoerente con quello che scrivi qui successivamente nel solito post:

      >>>
      Essa circola perché chi “vende” un bene o servizio contro moneta non può rifiutare che l’acquirente adempia la propria obbligazione di pagare il prezzo corrispettivo con la moneta avente corso legale nello Stato in cui la transazione è avvenuta.
      E’ la legge ad attribuire (e togliere) il valore (unico e unitario) alla moneta, laddove un tempo era la quantità di metallo contenuto nella moneta o rappresentato dal pezzo di carta a conferire quel valore (peraltro, con varie eccezioni e approssimazioni).
      >>>

      Se il parlamento come rappresentante del popolo sovrano (i consociati come li chiami tu) decide che si deve adottare una determinata valuta di fatto i consociati cosi facendo accettano volontariamente la moneta FIAT.
      Spero che tu riesca a comprendere questo altrimenti mancano le basi elementari della logica.

    • 10.4

      Valerio Milani@

      “”la gente non accetta coscientemente la moneta… le masse nin sanno un tubo di moneta, come te non ne conosci o non vuoi ammetterne la vera essenza ed utilità convenzionale… quì un po’ di storia sulla moneta –》 \Storia Della Moneta a Prestito\ su Scribd. Leggi di più: http://scribd.com/doc/223239853“””

      E’ una vera fortuna che la “gente” non ne sappia un tubo delle fallaci e tendenziose ricostruzioni storiche e delle strampalate teorie che su di esse alcuni pretenderebbero di fondarsi per giustificare ideologie e assetti politici diametralmente opposti a quelli delinati dalla Costituzione della Repubblica Italiana (che, non a caso, tu disprezzi invocando il San Giorgio di turno che brandisca la spada contro il “complotto demo-giudo-massonico”).

      Un suggerimento amichevole: non entrare nel “tecnico”
      e, soprattutto, non salire in cattedra in settori complessi che credi di conoscere per aver letto certa roba.

      Mjorlin@

      Non te ne avere a male, ma come puoi contestare ad altri la mancanza delle “basi elementari della logica” se dimostri di ignorare il dato fondamentale che le leggi dello Stato non sono assimilabili alle delibere di un condominio? Come si fa ad imbastire un ragionamento con chi scrive “””Se il parlamento come rappresentante del popolo sovrano (i consociati come li chiami tu) decide che si deve adottare una determinata valuta di fatto i consociati cosi facendo accettano volontariamente la moneta FIAT.”””

  • 9
    Monia De Moniax

    la Grecia ?
    Se lo stato che poi e una S.E.C. corporation fin dal 1934 ha rinunciato alla sua sovranità, Noi non abbiamo rinunciato e stiamo scrivendo alle banche la Nostra N.A.C. contro il silenzio/assenso e al Presidente della RI…secondo lo schema “AltraInformazione http://alfredodecclesia.blogspot.it/2013/03/oppt-lettera-al-presidente-della.html sabato 2 marzo 2013 OPPT … Lettera al presidente della repubblica italiana… One People’s Public Trust Italia Mario Romeo”
    Monia

  • 8
    Clesippo Geganio

    @ Valerio Milani, BINGOOOOO !!!

    non ho toccato questi temi per evitare una gragnola di insulti (in parte già ricevuti) per aver accennato al problema di natura culturale quindi della politica esecutiva come nel caso delle riserve AU, fu deciso di eliminarle per pressione dei banchieri holding econfin (evito nomi ma le conosciamo tutte) dando a costoro la stura per saccheggiare la ricchezza altrui “rispettando” la Legge varata da quei governi nazionali soci in affari anch’essi predatori.

    Mi permetto di citare M. Saba che in questo blog ha commentato con un aneddoto chiarificatore quanto da te descritto alle 17:48.

    http://www.byoblu.com/post/2015/07/28/la-creazione-del-denaro-marco-saba-vs-giovanni-zibordi.aspx#more-35444

    esattamente commento 58.2

    • 8.1
      Valerio Milani

      Deuteronomio 15.6 –》Quando il Signore, tuo Dio, ti benedirà come ti ha promesso, tu farai prestiti a molte nazioni, ma non prenderai nulla in prestito. Dominerai molte nazioni, mentre esse non ti domineranno.
      Deuteronomio 23.20 –》Non farai al tuo fratello prestiti a interesse, né di denaro né di viveri né di qualunque cosa che si presta a interesse.
      Deuterononio 23.21 –》Allo straniero potrai prestare a interesse, ma non al tuo fratello, perché il Signore, tuo Dio, ti benedica in tutto ciò a cui metterai mano, nella terra in cui stai per entrare per prenderne possesso.

      le Religioni sono un ottimo mezzo per il controllo delle masse… la religione ebraica vuole che i suoi fedeli prendano possesso di terre straniere.. quella cristiano-cattolica invece dice di porgere l’altra guancia…. di mezzo c’è il piano Kalergi che per quante se ne dicono sulla sua veridicità, cmq è proprio ciò che sta avvenendo .

  • 7
    Clesippo Geganio

    non può essere altrimenti, siamo d’accordo sulla necessità che il sistema economico e finanziario UE-BCE e relative funzioni debbano essere controllate da organismi politico-governativi intese come istituzioni pubbliche (tecniche come asserisce Saba) che curino gli interessi dei popoli non delle banche e finanza tossica, ma come arrivare nelle opportune sedi UE con la forza sufficiente per cambiare quei meccanismi criminogeni?

    Credo possa farlo solo il M5S conquistando prima il Governo dell’Italia poi in UE con l’appoggio di altri Paesi membri (esempio Grecia, Portogallo, Spagna ecc.. ) per rivoluzionare l’attuale modello di sviluppo economico basato e costruito per soddisfare gli interessi di uno sparuto gruppo di criminali.

    p.s.
    sostengo il M5S perchè oltre a teorizzare pratica la giusta dicotomia da quel sistema criminale nazionale che internazionale più violento dell’isis, per chi pensa che stia esagerando facesse due conti, l’estremismo/integralismo islamico investe con la violenza diverse centinaia di migliaia di esseri umani, quel sistema finanziario dedito 24h24 alla speculazione finanziaria sta crepando 6,5 miliardi di esseri umani.

  • 6
    Valerio Milani
    • 6.1
      Clesippo Geganio

      grazie per il link!!!!
      per me l’articolo di giornale di R. Veraldi è meritevole d’essere pubblicato in prima pagina su tutti i quotidiani cartacei e virtuali, anche se non mi trova d’accordo al 100% rappresenta una disamina lucida della situazione e annessa soluzione al problema non solo italiano.

      In questa Italia non mancano le menti indipendenti e raziocinanti, mi lascia ben sperare per il prossimo futuro, a condizione che i loro pensieri vengano diffusi dai mezzi d’informazione e formazione della massa.

      La M. Maggioni attuale presidente Rai farà mai in modo che persone come Veraldi o Saba (e altri) possano esprimere quei concetti elementari ai milioni di telespettatori/elettori che quotidianamente vengono rincitrulliti da TG e dibattiti politici?

  • 5
    Valerio Milani

    @Demetrio se fosse come dici te, dipendenza dal pubblico per il Popolo, non servirebbero gli enti chiamati banche .

    @Saba @Messora xkè date per scontato che si rimanga nel sistema € ?

    Io sono per una Europa di Stati sovrani, dove ogni Stato emetta moneta con proprietà al portatore e tasse solo in caso di inflazione…. magari fossimo gia in questa situazione .
    Secondo me si dovrebbe più guardare a come uscire da questo letamaio (moneta debito) anziché migliorarne il galleggiamento… anche perché chi lo elegge st’organo indipendente a favore dei popoli in questa Ue ?!

    P.s.: vorrei spiegazioni sovrapolitiche del xkè anche la Gran Bretagna ha valori negativi di deficit in questo grande sistema di creazione monetario a debito dei popoli .

    • 5.1

      Non capisco la tua obiezione. Se sostengo la necessità di riportare sotto il controllo politico democratico l’ emissione della moneta e la gestione della politica monetaria (attualmente conclucata dalla “indipendente” BCE), non posso non sostenere la necessità dello Stato di riconquistare la sovranità monetaria e fiscale come condizione senza la quale non sarebbe possibile rivitalizzare le previsioni costituzionali che sanciscono il dovere della Repubblica di incentivare, garantire e tutelare il credito e il risparmio dei cittadini (in pratica, occorre ripristinare il sistema ante-divorzio BANKITALIA/Tesoro).

      PS: Le banche, qualora svolgano la propria funzione intermediaria in modo corretto, efficiente e sotto un adeguato controllo pubblico, costituiscono un elemento ineliminabile di un moderno sistema economico.

      • Valerio Milani

        Che differenza c’è tra una situazione pre 1981 dove Bankitalia è obbligata per decreto a ricomprare tutti i titoli di debito dello Stato ed uno Stato che si monetarizza da sè che invece di emettere titoli di debito crea direttamente credito ?
        Secondo me nel primo caso c’è sempre la possibilità di rischio che il potere monetario ritorni in mani private .
        Se da come siamo ora qualche forza politica possa avere la forza di far tornare l’Italia ad una situazione pre 1981…. non capisco xke non attuare direttamente la proprietà popolare della moneta .

    • 5.2

      Il rischio che ipotizzi esisterebbe anche se fosse direttamente il Governo a battere moneta (se un membro del Governo dell’epoca non avesse deciso il “divorzio”, Bankitalia avrebbe continuato ad essere “sposata” con il MInistero del Tesoro).

      P.S.; ci sono ragioni tecniche per cui è preferibile che il controllo del sistema bancario sia affidato ad un ente pubblico strumentale del Governo che non direttamente a questo.

      • Valerio Milani

        Non conosco i tecnicismi a cui alludi, ma sono d’accordo che il potere monetario vada ad un ente pubblico come strumento del governo… l’importante che emetta denaro senza debito con su scritto “Proprietà del portatore” .

    • 5.3

      La moneta è di proprietà di chi ne acquista il possesso lecitamente (lo si evince in modo incontrovertibile da varie norme del codice civile e anche dal codice penale). Quindi, non c’è bisogno di imprimere formule sulle banconote.

      La ragione per cui bisogna tornare ad una banca centrale nazionale che operi sotto la direzione e il controllo del Tesoro sono di natura politico-costituzionale.

      • Valerio Milani

        Scusa Demetrio…. una domanda : visto che dal 1971 con la caduta degli accordi di Bretton Wood chi emette il denaro non è più obbligato ad emetterne in base alla riserva aurea (quando mai l’hanno rispettato questo accordo ?), chi dà valore al denaro creato ? (Spero tu conosca la differenza tra valore intrinseco e valore nominale)
        Ti ricordo che la legge viene scritta dai governi… cioè i camerieri dei banchieri .

    • 5.4
      Mjollnir

      Non ci sono ragioni tecniche per cui sia meglio affidare il controllo del sistema bancario ad un ente pubblico strumentale del governo (altrimenti detta società di diritto pubblico).

      La banca centrale dovrebbe essere una divisione del Ministero del Tesoro.

      La ragione di una qualsiasi forma di “indipendenza” secondo me e’ assolutamente politica come del resto emerso durante la fine degli anni ’70 con le tesi di Andreatta che portarono al divorzio. Tesi che sono al giorno d’oggi ampiamente smentite dai fatti.

      Sono d’accordo con Valerio Milani che la moneta deve essere tutta emessa dallo Stato senza creazione di debito.

      coerentemente le banche commerciali devono poter prestare moneta in qualunque forma (cartacea o elettronica) l’importante e’ che ne sia sempre garantita la copertura (riserva al 100%).

      • Valerio Milani

        @Mjollnir a parte il fatto che sono contro il prestito monetario d’ogni genere… anche se da una banca commerciale con riserva al 100% xke in realtà dovrebbero essere enti locali pubblici che distrubuiscono sui vari conti personali il reddito di cittadinanza (quello vero) ad ogni cittadino da nascita a morte, ma se proprio non ce la facciamo a non avere le banche commerciali allora io oltre ad eliminare la possibilità di prestare denaro grazie alla legge della riserva frazionaria (ch’è una palese truffa), negherei anche di prestare con riserva ad interesse… altrimenti scelgo la banca islamica, che per suo ordinamento religioso vieta di prestare ad interesse, al contrario della religione ebraica che invece dice di farlo per conquistare nazioni straniere . Non parlo a vanvera… conosco i passi del Deuteronomio (uno dei libri della Bibbia vecchio testamento) che lo descrive benissimo .

    • 5.5
      Mjollnir

      @Valerio
      Intanto credo che si possa dire che siamo d’accordo sulla sovranità popolare della moneta e sul fatto che non debba essere creata a debito.
      Detto questo va da se che in una economia la moneta è necessaria per gli scambi e quindi per il progresso.
      Ora, una volta d’accordo che lo Stato deve creare la moneta, si deve decidere come questa moneta debba essere “distribuita”. Questa è una questione puramente politica.
      Io sono perfettamente d’accordo sul reddito di cittadinanza come redistribuzione dei redditi da signoraggio. Tale reddito dovrebbe poter garantire di vivere una vita decorosa, ma certo non è un incentivo per il progresso.
      La mia idea è quella di garantire un mercato libero all’interno di regole ferree che consentano di evitare le posizioni dominanti sul mercato stesso.
      Per tale motivo credo nella natura endogena della moneta e cioè che sia il mercato in prima battuta a determinare la quantità di moneta necessaria (con i dovuti e necessari aggiustamenti da parte dello Stato).
      Un modello che sembra poter tradurre questa visione è quello delle banche commerciali che prestano denaro garantito al 100% o con il loro patrimonio o comunque garantito dallo Stato.
      In buona sostanza in questa ottica le banche diventano veri intermediari dello Stato per la creazione monetaria.
      In questa ottica l’interesse può essere visto come una ricompensa per il loro servizio.
      Ovvio, che essendo comunque la proprietà della moneta popolare, lo Stato dovrebbe intervenire qualora si verificassero situazioni di cartello tra banche invece che di libera concorrenza.
      Per quello che ne so le banche islamiche prestano senza interessi, ma mantengono la parte succulenta che è quella della creazione monetaria (non garantita). Condizione molto peggiore di quella da me proposta con riserva al 100% nella quale le banche si tengono solo l’interesse.

      Esistono di sicuro altri modelli con proprietà’ popolare della moneta e sono disposto a valutarli in maniera non dogmatica.

      • Valerio Milani

        Buongiorno Mj, ti ho risposto ma ho sbagliato, ho fatto un commento di partenza, l’ 11 .

  • 4

    A me, invece, i controllori “indipendenti” non ispirano niente di buono. Tendono a rendersi indipendenti anche dal vincolo di perseguire le finalità per cui esistono.

    Io sono per la ricostituzione di un organismo tecnico di controllo del settore bancario che sia TOTALMENTE DIPENDENTE dalle decisioni prese da poteri pubblici che, a loro volta, dipendano dal “popolo sovrano” nel perseguimento degli obiettivi di tutela del credito e del risparmio popolare indicati dalla Costituzione.

  • 3
    antonio

    ok

  • 2
    vertulazzo

    Sixthcontinent…ne avete mai sentito parlare. Vi invito ad informarvi su cosa sia ed ad iscrivervi…questo per me è un esempio di come si può combattere e cambiare l’attuale sistema economico. https://www.youtube.com/watch?v=Msiqi-8Ywjw

    • 2.1
      antonio

      io si … credo rappresenti la vera svolta epocale di creare economia attraverso acquisti e consumi virtuosi !!!

  • 1

    Io premo per la creazione di un organo puramente tecnico, indipendente (dallo sceicco Mario Bin Draghi), incaricato della vigilanza sui bilanci bancari degli stati membri.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Come mai Jp Morgan, proprio adesso, vuole più deficit?

JP MORGAN AUSTERITY VS SPESA PUBBLICAGli economisti di JP Morgan, la grande banca d’affari Usa, segnalano che per la prima volta dal 2009 tutti i bilanci pubblici dei governi nelle zone industrializzate, Europa, Usa, Giappone e Regno Unito, daranno un contributo positivo alla crescita globale. Merito, secondo loro, di un aumento della spesa pubblica in tutte...--> LEGGI TUTTO

Sgarbi condannato a 5 mesi di reclusione per i fatti dell’Expo

Vittorio Sgarbi - 5 mesi di prigione per i fatti di Expo Ve lo ricordate Sgarbi che, il 22 maggio 2015 all'Expo, litiga violentemente con i carabinieri che vogliono verificare il suo permesso di accedere con l'auto?  Doveva presenziare a una mostra da lui curata, ma si presentò senza accredito su una Citroen C5, per di più contromano....--> LEGGI TUTTO

Raffaele De Dominicis: l’Assessore più veloce del West!

raffaele de dominicis l'Assessore più veloce del west Raffaele De Dominicis, l'assessore più veloce del West, nominato al Comune di Roma come successore a Minenna solo due giorni fa, e silurato il giorno dopo (ieri), rilascia un'intervista al vetriolo a Repubblica, nella quale definisce il Movimento 5 Stelle inadatto alla politica, un "asilo infantile"...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Come fare soldi con un blog

Innanzitutto, come "non" fare soldi con un blog Se vuoi fare soldi con un blog, non aprire un blog di informazione. Tantomeno libera. Se poi vuoi fare un blog di informazione indipendente, inizia a cercarti su AirB&B un paio di metri quadri ancora disponibili, a prezzi stracciati, sotto a qualunque ponte...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Sgarbi caga sulla Swiss Air

Vittorio Sgarbi caga sulla Swiss Air Sgarbi "caga" sulla Swiss Air, le hostess gli chiedono di uscire a metà: quello è un bagno di prima classe. Immaginate il seguito (la questione nasconde una discussione sui diritti sottostante: di fronte alle emergenze, è possibile che valga la distinzione "prima classe/seconda classe"?):...GUARDA

USA: la polizia fredda un altro afroamericano, Terence Crutcher

terence-crutcher omicidio polizia USA In Oklahoma la polizia ha ucciso un altro afromericano. Una lunga sequela di uccisioni che dal 2015 porta a 400 l'elenco delle vittime. Gente freddata spesso senza alcuna ragione apparente. (altro…)...GUARDA

Becchi: la stampa contro al M5S? Ma se il blog di Grillo ormai è il Corriere della Sera!

BECCHI: STAMPA CONTRO AL M5S!? MA SE IL BLOG DI GRILLO ORMAI È IL CORRIERE DELLA SERA!Paolo Becchi a Checkpoint parla del grande colpo di stato dell'Euro, dei rapporti tra la stampa e il M5S e del grande spettacolo politico della Casaleggio Associati. ...GUARDA

Roma: Nino Galloni assessore al Bilancio nella giunta Raggi?

Nino Galloni - Io assessore al Bilancio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi? Nino Galloni, ospite a Tagadà su LA7, risponde alle domande sulla sua candidatura ad Assessore al Bilancio e al Patrimonio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi. (altro…)...GUARDA

Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: “complotto su Roma”.

matteo renzi sfotte paola taverna su roma complotto Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: "ci fanno il complotto su Roma"....GUARDA

Euro: la prima banconota senza anima!

Diego Fusaro Il filosofo Diego Fusaro spiega perché l'Euro è una moneta priva di ogni relazione con la storia e la cultura d'Europa. Vi siete mai chiesti perché sulle banconote in Euro non ci sono quei volti noti, quegli artisti, quei pensatori che hanno dato lustro alle grandi...GUARDA

Terremoto Amatrice – Matteo Renzi: non lasceremo nessuno da solo. La conferenza stampa.

Renzi Terremoto Conferenza StampaTerremoto: la conferenza stampa di Matteo Renzi da Palazzo Chigi "Nei momenti di difficoltà l'Itala sa come fare. Tutta insieme, tutta intera mostra il suo volto più bello. Non lasceremo sola nessuna famiglia, nessun comune, nessuna frazione." (altro…)...GUARDA

Trump: “Barack Obama e Hillary Clinton hanno fondato l’Isis”

Trump Donald Trump, Barack Obama, Hillary Clinton e l'Isis Donald Trump , dal palco della Florida, mercoledì 10 agosto, non ha dubbi: "Barack Obama e Hillary Clinton hanno fondato l'Isis". E no, non hanno solo "colmato uno spazio politico lasciato vuoto", l'hanno proprio fondato (l'uno) e co-fondato (l'altra). Intervistato...GUARDA

Film, libri e Dvd

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>