Il Piano Kalergi

Richard Nikolaus di Coudenhove-Kalergi era un conte austriaco considerato pioniere dell’integrazione europea. nato a Tokio nel 1894 e morto nel 1972. Nel 1923 scrive il suo primo libro, che guarda caso si chiama “Pan-Europa“. Lo manda a tutte le persone più influenti e allega ad ogni copia un modulo di adesione. Oggi lo chiameremmo spam. Così nasce il Movimento Pan-Europeo. Che non era mica il circolo del bridge: dentro c’era gente come Albert Einstein, Thomas Mann e Sigmund Freud.

Kalergi voleva una grande nazione europea che venerasse Napoleone, Mazzini, Victor Hugo, Kant, Nietzsche, gente così insomma… Ma era un elitista, seguace di quella teoria secondo cui le masse sono confuse, allo sbando, incapaci di darsi una direzione, e in questo caos hanno buon gioco le minoranze potenti e ben organizzate. La stessa teoria di cui sono convinti personaggi come Mario Monti (ricorderete che fu a capo della Commissione Trilaterale, il cui primo studio era quel “Crisis of Democracy” che sosteneva, appunto, che le masse devono restare in apnea), le cui convinzioni si traducono in presidenti del consiglio e governi che cambiano senza elezioni e in frasi come “al riparo dal processo elettorale” (se vuoi sapere cosa significa, leggi il post). Quindi Kalergi non poteva che ambire a una società che sostituisse la democrazia con una aristocrazia illuminata.

Obiettivo centrato, direi! Del resto, chi poteva finanziare il suo movimento se non un banchiere, Max Warburg, che gli era stato presentato dal barone Ludwig Nathaniel Freiherr von Rothschild? E, ironia della sorte, i Kalergi erano greci! Per la precisione, di Creta. Ma sentite questa: un antenato del nostro conte, nel 300, firmò un trattato per la sottomissione di Creta al dominio veneziano. Si comincia bene! Per questo Monti un giorno dirà che “la Grecia è il più grande successo dell’euro“: perché, da un’isola, sono passati a sottomettere uno Stato intero.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

A dire il vero, Kalergi voleva anche una pan-America, una pan-Eurasia (con dentro la Russia), una unione pan-asiatica che comprendesse Cina e Giappone e dominasse sul Pacifico, e voleva perfino una pan-ideologia (un misto tra capitalismo e comunismo che, se volete, si è realizzato nei parlamenti nazionali con quell’illusione del bipolarismo già perseguita con il Piano di Rinascita Democratica e concretizzatasi con il Pd renziano) e un’unica pan-lingua, l’inglese, da parlarsi in tutta Europa accanto agli idiomi nazionali. Riuscì peraltro a convincere molti leader politici dell’epoca, gente del calibro di Konrad Adenauer, Robert Schuman (cui non a caso è intestato un building del Parlamento Europeo), Alcide De Gasperi, Winston Churchill. Non ebbe molta fortuna con Benito Mussolini né con un tale di nome Adolf Hitler, che lo guardava con ribrezzo e considerava il suo piano un piano massonico.

Richard KalergiFu Kalergi a lanciare l’idea degli Stati Uniti d’Europa: Altiero Spinelli venne molto dopo. Fu Kalergi, nel 1955, a proporre l’Inno alla Gioia di Beethoven (dalla nona sinfonia) come inno ufficiale dell’Unione Europea, che in seguito venne adottato. Fu Kalergi, aiutato da Robert Schuman, ministro degli esteri francese, ad assegnare la gestione della produzione di acciaio, ferro e carbone ad una sovranità sovranazionale, sotto la direzione dei primi euroburocrati non eletti da nessuno: i famosi commissari europei.  Fu Kalergi a mandare i primi memorandum ai governi di Italia, Francia, Germania e Regno Unito, negli anni ’60, perché adottassero una unione monetaria. E per non farsi mancare niente, nel libro “Practical Idealism” il conte traccia anche l’idea di Europa che aveva in mente dal punto di vista demografico. E dice: “L’uomo del futuro sarà di razza mista. Le razze e le classi di oggi gradualmente scompariranno” e ci sarà un’unica “razza euroasiatico-negroide, simile in apparenza agli antichi egizi”, che sostituirà i popoli con gli individui. Questo, nelle intenzioni del conte, avrebbe dovuto portare a una maggiore governabilità delle masse, sempre secondo i principi dell’elitismo di cui sopra (la democrazia non esiste poiché il popolo non ha le capacità di autogovernarsi e nel momento in cui si organizza esso porta automaticamente un’élite a prendere il potere).

Si può dire che il Piano Kalergi ha avuto successo praticamente in tutto. O perlomeno i suoi discepoli stanno procedendo a grande velocità verso la sua finalizzazione (Draghi che chiede l’unione bancaria e nuove cessioni di sovranità; la Boldrini che chiede l’accelerazione degli Stati Uniti d’Europa, Mattarella che discute di cessione della sovranità fiscale), ma cosa ne è delle teorie del conte sulla questione razziale?

Abbiamo degli indizi. Quindici anni fa uno studio dell’Onu introduce il concetto di “immigrazione di rimpiazzo” che porta al centro del dibattito la necessità di sostituire (letteralmente) buona parte della popolazione europea con migranti, al fine – si dice – di compensare il calo delle nascite e garantire il sistema pensionistico. Massimo D’Alema invoca 30 milioni di immigrati. Il sottosegretario Sandro Gozi rilancia con 40 milioni. Laura Boldrini dice che lo stile di vita dei migranti presto sarà il nostro. Nel frattempo, Angela Merkel apre le frontiere e mette al lavoro i siriani, la Repubblica Ceca assume 5 mila rifugiati

Insomma, tutto fa pensare che anche sul tema immigrazione, presto il Piano Kalergi potrebbe trovare una sua attuazione definitiva.


Se vuoi leggere il libro di Kalergi, “Pan-Europa”, lo trovi qui sotto:

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

12 risposte a Il Piano Kalergi

  • 7
    zarcopress

    Una elementare deduzione: si tratta di un GENOCIDIO programmato contro i popoli europei. Dunque di un CRIMINE internazionale.
    Cos’altro c’è da dire per mobilitarsi CONTRO questo piano mostruoso e contro i mostri, folli e criminali, che lo sostengono?!

    • 7.1
      Clesippo Geganio

      nessun programma diabolico, tutto è dovuto alla dissoluzione etica e morale di chi pratica e detiene il potere politico economico, se la finanza è diventata come il vaso di Pandora lo è perchè la classe politica non ha mosso un dito per evitare che il coperchio venisse aperto, anzi ha contribuito a sollevarlo, sui motivi ci possiamo sbizzarrire.

      Determinati eventi epocali non si possono fermare una volta innescati ma controllare mitigare e gestire prima che travolgano il proprio status quo, dove possibile prevenirli o prevedere che accadano analizzando fattori politico-economici quindi sociali scatenanti povertà guerre e carestie obbligando popolazioni alla diaspora.

  • 6
    Salvatore

    Per approfondire:”La storia segreta dell’Unione Europea e il piano Kalergi” http://informazioneconsapevole.blogspot.it/2014/09/la-storia-segreta-dellunione-europea.html

  • 5
  • 4

    Tutto plausibile, il fatto che le masse siano incapaci di autogovernarsi, e che ci siano i più “furbi” a voler prevalere: è quello che è avvenuto per un milione di anni. Quindi tutto comprensibile che la Storia abbia proceduto e proceda ancora in questa direzione.
    L’avvento di internet, tuttavia, può porre fine a questo ritornello, e metter in grado le masse di autogestirsi, garantendo (con l’automatismo sempre figlio come internet dell’era informatica) il meglio a tutti, dal più furbo al più sempliciotto.

    Non è facile cambiare direzione di pensiero, dopo un milione di anni. Ce la faranno i nostri eroi? Speriamo bene. Informiamo ;) grazie Claudio di far la tua parte

    Anche io faccio la mia. Scusa se sfrutto spesso il tuo ottimo canale per farlo ;)

    https://www.youtube.com/watch?v=ukFLU2_iF2M

  • 3
    marco carafoli

    A me pare che tale progetto sia frutto di un tentativo, peraltro intelligente, di emulsionare il paradigma della nazione moderna (come uscì dalla rivoluzione francese ed esportata poi da Napoleone) e quello capitalistico che riduce l’uomo a consumatore (mentre l’altro lo riduce a cittadino). Kalergi non poteva sapere però che entrambi questi paradigmi erano destinati ad entrare in crisi. Il primo a causa della globalizzazione, il secondo a causa dell’imminente fine delle risorse naturali della terra. Urge trovare un paradigma nuovo sul quale basare la convivenza tra le persone (non tra i popoli o le masse) e soprattutto la sostenibilità della presenza antropica sul pianeta.

  • 2

    Kalergi, scusami, ma ha fatto molto di più che “prevedere”. Kalergi ha cercato alleanze, supporti e sinergie per “dare attuazione”, e le ha trovate. Prova ne é che esiste un “premio Kalergi” (guardacaso vinto da non eletti come Van Rompuy), e soprattutto che il Movimento Pan Europeo è diventato l’obiettivo principale di tutte le élite che, in maniera sommamente antidemocratica, ci governano. Guardati intorno, dagli Stati Uniti d’Europa in giù.. l’inno alla Gioia.. lo sapevi che é stato Kalergi a dare la prima forma a quello che poi sarebbe diventato il Consiglio d’Europa? Qui non si tratta di cadere dal pero, ma di non fingere di non vedere l’ovvio: Kalergi ha lavorato tutta la vita per la realizzazione del suo trattato, e sostanzialmente tutti gli euroburocrati che oggi, non eletti, costruiscono senza nessuna legittimazione democratica l’unione europea delle lacrime e del sangue, sono suoi discepoli.

    • 2.1
      Clesippo Geganio

      esatto Claudio, premesso che cascare dal pero lo dicevo sopratutto per me, oltre al fatto che questa Europa working in progress non mi piace perchè disattende ogni principio etico e morale non che democratico di civiltà, Kalergi (ovviamente è una mia opinione) prefigurando un futuro prossimo accelerò i tempi per unire le forze politiche economiche e culturali d’Europa per prepararsi e non trovarsi spiazzati di fronte all’evento epocale di proporzioni inusitate come sta avvenendo oggi, ma governare con raziocinio questo cambiamento straordinario non determinato solo dal flusso migratorio ma da noi stessi occidentali dediti al capitalismo e consumismo causa primaria dello stravolgimento sociale culturale, economico e finanziario intercontinentale, con l’obbiettivo di rimanere classe dominante e non soccombente per mano di quelle realtà straniere accresciute utilizzando il nostro modello di sviluppo economico; possiamo essere o non essere d’accordo sull’idea o correttezza della realizzazione di una UE proposta da Kalergi (a me non piace) ma non possiamo omettere la correttezza del pensiero raziocinante di una classe politica e intellettuale che intendeva e intende tutt’oggi conservare la propria ricchezza e dominanza sul 99% della popolazione.

      Usiamo il termine “illuminati” con accezione negativa a ragione veduta, ma per “illuminati” si intendevano coloro che avevano (ed hanno) una cultura multidisciplinare e capacità intellettiva per svolgere ragionamenti in prospettiva, cioè avendo conoscenza del passato e coscienza del presente sono in grado di progettare un futuro condivisibile o meno, avevano e hanno la capacità non solo intellettiva ma economica per costruirlo.
      Illuminati furono anche coloro che sottoscrissero il famoso manifesto di Ventotene 1943 dove si proponeva la stessa cosa ma con principi e valori diversi, così successivamente con altri documenti se non erro fino alla fine degli anni 70 che furono disattesi per fare posto a questa UE di politici deficienti, non lo dico per offendere, ma mancano della cultura basilare per affrontare temi complessi, potrei elencarne a decine, esempio unificare nazioni solo con la moneta e non fiscalmente significa essere deficienti intellettivi, oppure l’odierna scoperta di Draghi “alla UE manca un ministero dell’economia e finanza” roba da pazzi !!??!! Il presidente della BANCA CENTRALE EUROPEA s’accorge ora che non esiste un Istituzione Ministeriale UE che controlli politicamente la BANCA che dirige?
      Non mi fanno paura quelli dell’ISIS ma i politici europei!

      • Non se ne accorge solo ora: ma fa parte della strategia di costruzione antidemocratica degli stati uniti d’europa dirlo ora, a mano a mano che i popoli, sfiancati da continue crisi, sono disponibili ad accettarlo per avere una qualunque soluzione.

  • 1
    Clesippo Geganio

    perchè cascare dal pero? Da quando esiste l’uomo su questa Terra sono sempre avvenute nolenti o volenti “fusioni” antropologiche tra popoli o genti, Kalergi essendo stata una persona colta fu in grado di prefigurare per l’Europa un cambiamento epocale in tutti gli ambiti, sociale, culturale, economico, produttivo ecc… come è sempre accaduto quando due e più popoli dalle caratteristiche intrinseche “diverse” si sono incontrati fondendo le culture nel bene o nel male.
    In parole povere la storia dell’uomo è stata e lo sarà sempre contraddistinta da eventi epocali tra culture dominanti e culture soccombenti, sta a noi italiani europei capire da quale parte stare, se soccombere o dominare.
    Purtroppo è una ineludibile realtà nuda e cruda piaccia o non piaccia è sotto i nostri occhi o peggio bussa alle nostre porte dopo aver occidentalizzato l’intero pianeta, in quanto civiltà dominante abbiamo procurato l’estinzione delle altre diffondendo senza limiti e con la forza consumismo e capitalismo, scatenando disequilibri in aree continentali dove per secoli se non millenni la struttura culturale e sociale delle popolazioni e Nazioni si fondava su principi meno “evoluti” e aggressivi.

    Per questo motivo i nostri padri costituenti scrissero l’articolo 11 ……

    ” L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.”

    Sappiamo ormai con certezza che le guerre tra popoli e Nazioni non si combattono solo con le armi tradizionali ma anche con quelle commerciali economiche finanziarie e dell’informazione mediatica, ecco forse in questo la Costituzione della Repubblica Italiana difetta, nel 1947 nessuno poteva immaginare che le guerre si potessero dichiarare e vincere a colpi di mass media e finanza, cambiano i metodi ma il principio è identico sopraffare chiunque per arricchirsi.

    • 1.1
      Robin

      Non si tratta in questo caso di una fusione “naturale” di popoli,ma una forzata spinta a fare in modo che dei popoli emigrino.Un piano appunto.Ottenuto con varie tecniche fra cui l’orrore della guerra imposta al fine di far scappare popoli.
      Il fatto poi di noi italiani……..bisogna ricordare che noi da dopo la guerra (persa) contiamo davvero poco in quanto sudditi degli USA.
      Le basi NATO sono li a ricordarcelo se qualcuno se ne fosse dimenticato.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Ecco il primo governo del Movimento Cinque Stelle.

Ecco il primo governo del Movimento Cinque Stelle Nell'aprile del 2012 (5 anni fa) io partecipavo come ospite fisso a L'Ultima Parola di Gianluigi Paragone, su Rai Due. Una sera si fece uno strano esperimento... (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Hey, Lorenzin, fai un decreto su questo! 1250 morti all’anno per il DieselGate

DieselGate - Concentrazione e MortalitàIl surplus di emissioni dei veicoli diesel, rispetto a quanto dichiarato dalle case automobilistiche, ha causato in Italia 1.250 morti all'anno. A quantificare le conseguenze del Dieselgate sono l'Istituto meteorologico norvegese e l'istituto internazionale Iiasa, in uno studio pubblicato sulla rivista Environmental Research Letters da cui emerge che il nostro...--> LEGGI TUTTO

La verità orribile che non viene detta – Gianluca Ferrara

GIANLUCA FERRARA - La verità orribile che non viene mai detta Gianluca Ferrara, direttore editoriale di "Dissensi edizioni" e blogger del Fatto Quotidiano, ha già ottenuto quasi 150 mila condivisioni con questa analisi, fatta nell'ultimo post sul suo blog. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Crociata contro la rete. Il ministro: via i “profili sgraditi”.

Orlando - rimozione di profili sgraditi e ong governative a fare controinformazione in rete Registrazione del Facebook Live del 16 agosto 2017 Un'intervista di Andrea Orlando, sul Corriere della Sera, rivela che esiste un accordo con i social network per la segnalazione dei post e la rimozione dei profili sgraditi, e anche che il ministero ha messo delle organizzazioni a monitorare...--> LEGGI TUTTO

La vera storia di KJ2, l’orsa mamma di Francesco e Soki, del progetto Life Ursus

Un'orsa e il suo cucciolo  Registrazione del live Facebook andato in onda ieri sera KJ2 sembra il nome di una stella cadente, perfetto per la notte di San Lorenzo. Invece è caduta un'orsa, appartenente al progetto Life Ursus. Nel video qualche considerazione da fare insieme sulla vicenda, andata in onda ieri sera...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Il gioco responsabile al tempo del mobile

casino mobile La crescente diffusione delle nuove tecnologie ha radicalmente modificato gli stili di vita e le abitudini degli individui, contribuendo alla formazione di una cultura sempre più digitale. Dal 13° rapporto Censis-Ucsi sulla Comunicazione (2016) emerge che il 74% della popolazione italiana ha libero accesso ad una...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Becchi: e adesso in Parlamento arriva CasaPound

Becchi - Movimento 5 Stelle - CasaPound A Omnibus (LA7) questa mattina, Di Pietro spiega che, secondo lui, il Movimento 5 Stelle in realtà non vuole affatto governare, perché non gli conviene, e Becchi prevede che, grazie all'abbandono della critica forte su Euro, Europa e finanza, e al rigetto dell'etichetta di "populismo", avremo...GUARDA

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Ilaria Bifarini – L’Ocse dice che tra 60 anni siamo fritti

Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho visto personalmente, sarà sempre peggiore: salari sempre più passi e sempre più disuguaglianza". Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho...GUARDA

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>