Il progetto Nerri: piani UE e Big Pharma per il governo della mente

PIani UE per il neuropotenziamento: Lasciate Stare Il Cervello

C’era una volta un mondo dove il carattere, la personalità e la forza di volontà erano i propulsori naturali per raggiungere ogni obiettivo. Gli educatori cercavano di forgiare grandi uomini facendo leva sulla fatica e sul sacrificio, i ferri del mestiere per chiunque volesse distinguersi nella vita. Questo aveva anche un senso biologico: chi riusciva a farcela grazie alle sue qualità, aveva più possibilità di tramandare in maniera naturale i suoi geni, dando vita a una nuova generazione di uomini e donne che ereditavano, chi più chi meno, le stesse caratteristiche. Questa era la vera “eugenetica”: la possibilità per chiunque di “farcela” unicamente grazie a se stesso.

Ma in una società sempre più plasmata ad uso e consumo degli interessi economici delle multinazionali, che usano la politica per trasformare i cittadini in una mandria di consumatori perfetti, la personalità è un valore negativo. The Matrix mostrava sterminate distese di corpi umani (vivi) utilizzati come combustibile per alimentare il sistema, mentre illusoriamente un software ricreava in loro la sensazione di vivere una vita normale, una vita dove il piacere fosse la norma e il dolore solo un ricordo lontano. Era il mito della caverna di Platone.

the matrix

In “Idealismo pratico“, il Conte Richard Kalergi (considerato il padre fondatore dell’Europa Unita), parlava di molteplicità di individui in luogo della molteplicità delle razze (qui il mio recente intervento a La Gabbia, qui un approfondimento sulla figura del Conte). Questo, nelle sue intenzioni, avrebbe dovuto portare a una maggiore governabilità delle masse. Del resto, è il relativismo ad avere spezzato i legami e i valori che una volta cementavano i rapporti umani e li portavano a pretendere con forza diritti e rappresentanza in virtù di principi che andavano rispettati: la famiglia, la religione, l’identità culturale, l’identità politica, la sessualità intesa come valore. Tutte cose che i media e la nuova rappresentazione del cittadino modello di cui si fanno portatori hanno dissolto, creando quel tessuto sociale informe, anonimo e omogeneo necessario per imporre abitudini, gusti e bisogni funzionali al sistema produttivo e governativo.

E adesso, l’Unione Europea investe 3,6 milioni di euro nella discussione per la definizione di regole accettabili sull’utilizzo della tecnologia per il miglioramento delle prestazioni neuro-cognitive. Stiamo parlando del progetto Nerri (Neuro-Enhancement responsible Research and Innovation). L’American Psychological Association l’ha definita un’industria da un miliardo di dollari soltanto negli Stati Uniti. Per farvi capire di cosa si tratta, non c’è niente di meglio che utilizzare le loro stesse parole.

Aiutami a continuare a fare informazione libera
“L’ossitocina è un ormone secreto dall’ipotalamo che regola il comportamento materno e quello prosociale (ndr: “che è a favore della società in termini di promozione della solidarietà e dell’integrazione tra le diverse componenti“) e serve a incrementare la fiducia reciproca. Forse dovremmo chiederci se per risolvere i problemi di una società incentrata sull’individualismo dovremmo conseguire un miglioramento della moralità basato sull’ossitocina. Se questo è il caso, allora dovremmo sottolineare il bisogno di sviluppare maggiore conoscenza e l’importanza di rimuovere il velo di ipocrisia che circonda questi temi”.

E ancora…

“C’è bisogno di lenire gli stati di sofferenza? Può una pillola essere vista come un metodo non coercitivo di passare una notte intera a studiare sui libri? Esiste una differenza tra “barare” (ovvero passare un esame grazie agli effetti di una droga) e “migliorare”? I sistemi sanitari nazionali dovrebbero pagare questi farmaci per tutti?”.

Parliamo di un progetto voluto dalla Commissione Europea, nell’ambito del Settimo Programma Quadro per la Ricerca e l’Innovazione. La Commissione Europea, tanto per capirci, non solo si può considerare il vero e proprio Governo della UE, composto interamente da non eletti, ma è l’erede naturale dei primi commissari, sempre non eletti, voluti proprio da Kalergi con il Trattato di Parigi che istituiva la CECA, la Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio, sulla quale sarebbe nata la UE così come noi la conosciamo oggi, espressamente (almeno sul piano nominale) voluta per vincolare reciprocamente Francia e Germania in modo che non potessero più farsi la guerra.

Loro sostengono che Nerri serva a normare il settore per renderlo controllabile, coinvolgendo tutti gli attori coinvolti in un ampio dibattito, compresa l’opinione pubblica. A ben vedere, tuttavia, non c’è da essere così ottimisti. Tra i partner che coordinano il progetto figura, ad esempio, la London School of Economics and Political Science, quella dove Franco Frattini, Commissario Europeo, teneva lezioni già nel 2007 sui progetti in corso della Commissione circa la composizione demografica dei popoli europei, che avrebbero dovuto mescolarsi etnicamente e geneticamente ai popoli africani e mediorientali grazie all’immigrazione selettiva (non c’è niente di male nell’incrocio delle razze, se questo avviene spontaneamente, ma la sua pianificazione senza un consenso democratico è più simile ai deliri di un piccolo demiurgo che ai doveri di una classe politica).

Ma soprattutto, sempre tra i partner (questa volta italiani), compaiono il Toscana Life Sciences e la Sissa. La prima è una fondazione senese dell’area “Torre Fiorentina”, dove oggi importanti multinazionali dei vaccini scelgono strategicamente di localizzare le loro principali attività di ricerca e sviluppo (loro stessi lo sottolineano sul sito). Questo fa supporre che la longa manu di Big Pharma potrebbe indurre valutazioni poco obiettive circa la necessità di adottare questo o quel dispositivo tecnologico di miglioramento neuro-cognitivo. La seconda è la scuola internazionale superiore di studi avanzati, dove attualmente campeggiano articoli come “Don’t look at me like that or I’ll swerve“, uno studio dove si riporta che “Un viso con un’espressione emotivamente carica, specie se l’emozione è la rabbia, può influire sul corso delle nostre azioni. L’effetto distraente è potenzialmente pericoloso in alcune situazioni (la guida per esempio)“. Viene da chiedersi se presto potremmo indurre espressioni facciali adeguate alle circostanze attraverso la somministrazioni di smart drugs che consentano di adeguarsi ai parametri di legge (che loro concorreranno a formulare).

Foc.Us Thynk stimolatori neurocognitivi neuropotenziamento

Fantascienza? Macché. Per arrivare all’essere umano auspicabile, come nel film La donna perfetta con Nicole Kidman, dove le mogli venivano sostituite da creature robotiche in tutto e per tutto assomiglianti all’immagine che il sistema dava della compagna ideale, forse ci vorrà ancora un po’ di tempo, ma in vendita ci sono già elettrostimolatori transcranici che fungono da neurostimolatori per chi soffre di deficit di attenzione, come Foc.Us (e ricordate quanti bambini siano stati letteralmente avvelenati in america per curare proprio il deficit di attenzione, quello che attraverso la modifica arbitraria di alcuni parametri era stato appositamente inserito nel novero delle malattie riconsosciute). Oppure Thync, il triangolino di plastica che, applicato sulla testa, serve a indurre (con tanto di app per smartphone) uno stato di benessere o di maggiore energia. Un massaggio sul collo – dicono -, una secchiata di acqua fredda, un bacio da qualcuno che ti ama, sono tutti segnali nervosi che inducono il cervello a cambiare il nostro stato d’animo. Quindi – sottinteso – perché non farlo artificialmente?

La Donna Perfetta Nicole Kidman

A chi si ispirano tutte queste ricerche? In uno dei filmati presentati sul sito del progetti Nerri per alimentare la discussione, si vede un vecchio esperimento dove a un cane viene mozzata la testa, che viene tuttavia mantenuto in vita da un sistema di pompaggio del sangue, mentre uno scienziato gli stuzzica i baffi del muso per provocare a quel che resta della bestiola il desiderio di muovere la bocca e afferrare l’oggetto che lo disturba.

Esperimento cane decapitato

A ruota, viene intervistato Anders Sandberg, filosofo della corrente transumanista, che non accetta la morte.

Così lei desidera essere ibernato e che la sua mente venga ricaricata su un computer?
Sì, questo mi renderebbe felice“.

Sandberg è un neuroscienziato computazionale. Uno di quelli che lavorano al miglioramento delle performance cognitive. A guidare la ricerca nel settore c’è anche gente così. Novelli dottor Frankenstein che vorrebbero avere il permesso di ridurre l’intera umanità a una sterminata distesa di cadaveri da cui estrarre pezzi da riassemblare e ricomporre a piacimento, per soddisfare la loro perversione mentale di avere il controllo sulla vita e sulla morte, temendo soprattutto quest’ultima.

Secondo una ricerca degli psichiatri Gian Maria Galeazzi e Marcella Pighi dell’Università di Modena, in Italia l’86,8 per cento dei giovani ha fatto uso di stimolatori cognitivi almeno una volta nella vita, ma più che altro parliamo di caffè e di bevande contenenti caffeina. Solo il 2% fa uso di amfetamine e nootropi (smart drugs). Ma attenzione: oltre il 60% di loro assumerebbe sostanze che migliorano le prestazioni cognitive (“cognitive enhancer”) se fossero prive di effetti collaterali.

Capite bene quale vasto parco di mucche da mungere questo settore possa diventare. E la Commissione Europea, che nella sua narrazione ama dipingersi come attenta ai valori umani, all’etica, alla solidarietà, cosa fa? Finanzia un progetto di discussione sul tema con 3 milioni e mezzo di euro, affidandolo a un consorzio di partner legati a Big Pharma, che dovrebbe arrivare a stilare le linee guida dalle quali usciranno le regolamentazioni e le direttive europee. Quale sarà il tenore del dibattito alimentato nell’opinione pubblica, secondo voi? Metteranno l’accento sulla necessità di “restare umani” (per citare Vittorio Arrigoni), facendo leva su “carattere, personalità e forza di volontà“, oppure insisteranno su un modello fisiologico della mente, vista come un mero apparato funzionale, il cervello, e non come sede di valori e identità trascendenti che definiscono la persona (o, per i credenti, l’anima)? La domanda, ovviamente, è retorica.

Intanto, Agnes Allansdottir, la ricercatrice sociale dell’Università di Siena che per la fondazione Toscana Life Sciences partecipa al progetto UE Nerri, sta ultimando la pubblicazione scientifica sulla percezione che gli italiani hanno del Neuro-Potenziamento.

Agnes AllansdottirAgnes Allansdottir

A l’Espresso ha dichiarato che gli italiani hanno paura di essere obbligati dal datore di lavoro a utilizzare device tecnologici o farmaci per essere più performanti. In alcune professioni l’uso di pillole che aumentano l’attenzione è già caldeggiato. Piloti, turnisti, addetti agli altiforni, chirurghi che lavorano 18 ore di fila, militari, sono gli esempi che più suscitano apprensione.

Eccola, in questo video, sostenere che riguardo alla ricerca in campo genetico ci siano paesi ancora scettici, ma che questo tuttavia non significa per forza che l’opinione pubblica sia contraria: potrebbe semplicemente avere bisogno di essere meglio informata.

Ecco, presto saremo tutti meglio informati. E scommetto che, dopo valanghe di libri, articoli e programmi tv di corretta informazione, chiederemo a gran voce di poter acquistare smart drugs per i nostri figli o piccoli apparecchietti tecnologici da applicare dietro all’orecchio che producono onde positive e ci consentano di vivere una vita serena, equilibrata e, possibilmente, di non sporcare e di non dare fastidio.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

8 risposte a Il progetto Nerri: piani UE e Big Pharma per il governo della mente

  • 4
    Plinio

    Fra il mito della caverna e The Matrix c’era Lem Stanislaw col suo Congresso di Futurologia. Poi è arrivato di recente The Congress.
    Interessante notare lo stravolgimento del messaggio in quest’ultimo.

  • 3

    Caro Claudio, ho contribuito con qualche Euro alcuni giorni fa per farti continuare. Ti prego, non farmi pentire. Se da un lato non si può non condividere là dove denunci le ideologie tanto ben identificate da Aldus Huxley, dall’altro faccio secca la domanda: che c**zo c’entra il relativismo? Un po’ più di relativismo serve come il pane, ed è proprio la sua carenza a causare i problemi. Un sano relativismo sui valori è l’unico possibile antidoto contro le Guerre Sante, e non so se lo hai notato ma oggi TUTTE le guerre devono essere sante o nessuno le combatterebbe.

    • 3.1

      Caro Federico, se hai contribuito (e ti ringrazio), sai che uno spazio di discussione ha valore tanto quanto permette il massimo grado di libertà e provoca discussione. Quindi, mi stai dicendo che ti penti perché sto facendo il mio lavoro? Spero di no, che si sia trattato solo di una frase buttata lì.

      Per il resto, il relativismo, intesa come contrapposizione all’assolutismo fatto di verità incrollabili, ancorché indimostrabili, è cosa buona. Ma c’è chi lo ha cavalcato per cancellare qualunque valore, e una società disarticolata, che non ha più punti di riferimento, è una società che non chiede più nessun diritto. Tanto più se a quei valori ne sono stati sostituiti altri totalmente e volutamente futili (vedi: “Come hanno sostituito elettori consapevoli in tanti maniaci sessuali invasati”: http://www.byoblu.com/post/minipost/come-hanno-sostituito-elettori-consapevoli-con-tanti-maniaci-sessuali-invasati

      Possiamo discuterne a lungo, se vuoi. Magari ti può interessare confrontarti con Ida Magli, che sulla questione ha idee chiare (condivisibili o meno) che argomento meglio di me.

    • 3.2

      E’ una frase buttata, in un certo senso, ma certo non è il dibattito che manca, neanche le tesi di gomblotto: manca la qualità del primo e delle seconde, e scusa se mi prendo la libertà di tirarti per la giacca.
      Ho massima stima di Ida Magli, ed è certo che lei e non solo (mi viene in mente Marcuse) hanno denunciato la “sessualizzazione” praticamente di ogni cosa. L’articolo che mi citi si può ovviamente condividere: rimozione e riproposizione del principio di piacere al posto di quello di realtà. Consumismo, sai che novità! Quel che mi colpisce però è il tentativo di identificare colpevoli (plutomassonicogiudaici?) mentre, se posso fare una proposta, e credo che Ida Magli non la disprezzerebbe, qui quel che manca è l’insegnamento alla, la restituzione della, responsabilità: se ci stai, sei tu il colpevole, e paghi per come scegli.
      Un principio che anche una Chiesa decente dovrebbe riproporre: “sei tu il posto dove si prendono le decisioni”. Lo dico da ateo anticlericale, ed infatti è proprio sul principio socializzante/politicizzante di un presunto (neo)naturalismo trascendente che alla fine si va a basare qualunque stato etico, qualunque presunzione di superiorità e qualunque autorizzazione ad opprimere.
      Tu sei un ottimo esegeta di Bagnai, ad esempio: quindi hai di certo notato la sua “ferocia” (diciamo così) nel mandare al diavolo i lamentosi, i ritardatari, i convertiti di convenienza. Mi sembra un ottimo esempio: per come voti hai già scelto, e potevi sapere se volevi, quindi non rompere le scatole; o sei parte del problema o sei parte della soluzione.
      Concludendo: circa la “sessualizzazione” saranno 40 anni che se ne parla. Circa la “relativizzazione” dei valori come merce di scambio per la deflazione salariale, direi che non manca letteratura Barra Caracciolo e dio sa quanti altri). E’ necessario restituire la dignità della scelta: la denuncia del potentissimo colpevole lascia (mi sa tanto) il tempo che trova.

    • 3.3

      tirami pure per la giacca. Però entra nel merito. Cosa c’è che contesti in questo articolo?

    • 3.4

      Cristo santo! Una percentuale incredibile della popolazione fa uso costante di cocaina e droghe sintetiche, fa un uso sconsiderato di integratori e aspirine (lasciamo da parte i cannabinoidi, ma solo per non allargare tanto). La gente mangia male, beve troppo, consuma idiozie in TV (forse la sostanza peggiore) dalla mattina alla sera, si droga di fanatismo calcistico, e tu mi chiami in causa Big Pharma e “un affare da un miliardo di dollari negli USA”: ossia, niente, data la grandezza media di un business farmaceutico?
      Big Pharma i soldi li fa con gli antinfiammatori, non con la ricerca di punta sulle neuroscienze. E se il problema sarà “o prendi il SOMA o non lavori”, non ti pare che il problema era prima un altro – “non ho fatto un beato nulla per difendere non dei diritti, ma delle prerogative che altri avevano conquistato per me” – e solo dopo sia diventato “sono troppo depresso per alzarmi dal letto”?
      Qui la gente va chiamata a impegnarsi – almeno un pochino – a responsabilizzarsi su quel che sceglie giorno per giorno, a difendere a morte salario, pensione, casa, soprattutto a misurare i fatti quotidiani semplici, non a identificare anticristi.

  • 2

    E’ proprio il relativismo la corrente ideologica su cui ha marciato la lobby della finanza multinazionale per forgiare perfetti consumatori depressi, apatici, schizofrenici, il cui epilogo non può che essere farmacologico.
    Ma il relativismo storico, etico, esistenziale, è una autentica FARSA che finge di derivare da quello fisico quantistico, perchè con esso non ha alcun legame logico.
    Eccone la dimostrazione:

    https://www.youtube.com/watch?v=ukFLU2_iF2M

  • 1
    DBartizan

    Agghiacciante…ma totalmente in linea con l’onnipotente delirio della tecnica (…paradossale detto da 1 ingegnere…).

    Consiglio qualche simposio di Galimberti per stimolare la riflessione
    https://www.youtube.com/watch?v=bsprMRnqHFQ

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Sei pronto a partire?

la veglia migliore del sogno Scusate se sono stato un po' assente. Ho gestito gli attacchi di cui vi ho parlato qui e qui. E ho riflettuto molto. La tempesta perfetta di transazioni fraudolente non è terminata, ma per fortuna adesso viene gestita. Quasi cinquecento editori liberi hanno partecipato con entusiasmo alla campagna...--> LEGGI TUTTO

Uno di questi posti che non esistono

Non cercateci - Non siamo qui Una settimana fa ho reso noti i termini di un nuovo tipo di attacco all'informazione libera e indipendente. E poiché in questo Paese, di realtà che si possono fregiare di questo nome e di questo aggettivo (con un minimo di efficacia) ce ne sono  molto poche,...--> LEGGI TUTTO

I vaccini in discussione al Senato, per Youtube, non sono adatti alle famiglie! Siamo all’apoteosi del ridicolo!

Youtube - Vaccini Senato - Restricted - Modalità con restrizioni - thumbCaso mai non sapeste cos'è la modalità "con restrizioni" di Youtube, ve lo spiego in due parole. Per venire incontro alle preferenze degli inserzionisti, che adorano i bimbiminkia che bestemmiano mentre fanno saltare le cervella dei nemici nell'ultimo gioco horror, oppure scherzi telefonici volgari e di cattivo gusto, oppure poveri dementi...--> LEGGI TUTTO

UE: test gender ai nostri ragazzi nei licei. E NON sono anonimi!

liceo Nievo Gender L'Unione Europea avrebbe un progetto in corso per testare i nostri ragazzi su tematiche matematico-sessuali (quale attinenza abbiano le due branche del sapere, forse, si può spiegare argomentando che il Kamasutra in fondo è un testo di geometria). Questo progetto consta della somministrazione di test contenenti affermazioni come:...--> LEGGI TUTTO

Lucia Annunziata e il fallimento al contrario del M5S

Lucia Annunziata Lucia Annunziata, conduttrice di In Mezz'ora su Rai Tre e direttrice dell'Huffington Post, risponde alla mia analisi dei dati sulle elezioni comunali 2017. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Lettere al blog: bimbi dimenticati in auto? L’idea semplice di una nonna.

bimbi auto Lettera al blog di Stefania Gentile Sig. Claudio, seguo il suo blog su "youtube" e la ringrazio per le tante cose che si imparano. Questa mattina ho ascoltato il pezzo sulla tragedia, fortunatamente solo sfiorata, per l'ennesimo bambino lasciato in macchina dalla mamma....--> LEGGI TUTTO

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Ilaria Bifarini – L’Ocse dice che tra 60 anni siamo fritti

Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho visto personalmente, sarà sempre peggiore: salari sempre più passi e sempre più disuguaglianza". Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho...GUARDA

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>