E adesso mettetevi la bandiera siriana o palestinese nel profilo di Facebook


  ATTENZIONE: Non cliccate su play se non avete un cuore di pietra.

La solidarietà verso le vittime degli attentati terroristici non è in discussione. Siamo sconvolti, attoniti di fronte alla morte di tante persone innocenti. Non vorremmo mai che capitasse a noi, ai nostri figli, ai nostri amici. Se potessimo riavvolgere il tempo, impedire alla violenza barbara e inumana di irrompere nel nostro mondo, se potessimo continuare a credere alle favole, ad occuparci di comprare i regali di Natale, tornare a quando eravamo bambini e tutto ci sembrava bello, buono e amorevole, lo faremmo subito.

Ma non possiamo. Quello che possiamo fare, però, è contribuire a rendere un po’ di giustizia alle vittime. E la giustizia si accompagna sempre alla verità. E la verità è quella che dovrebbero raccontarvi i giornalisti. Se l’avessero raccontata, forse tutto questo non sarebbe successo. Se invece di aprire le prime pagine dei giornali con le bizzarrie di Corona e gli scontrini di Marino, vi avessero raccontato quello che stavamo facendo in Medio Oriente, nelle vesti di occidentali, forse l’opinione pubblica avrebbe reagito per tempo, e avremmo smesso di farlo. E anche ora, dopo che l’inevitabile si è manifestato, se invece di scatenare la caccia all’Islam vi raccontassero cos’è davvero l’ISIS, come è nato, per mano di chi e chi l’ha finanziato, mostrandovi i documenti della stessa intelligence USA, forse oggi i popoli dell’occidente farebbero l’unica cosa saggia e giusta per onorare i caduti del terrorismo: toglierebbero il mandato alla politica che l’ha sostenuto e consentito (partecipando all’invasione di territori che non le appartenevano, rinforzando alleanze con paesi responsabili della creazione e del finanziamento di uomini mantenuti nella disperazione e nell’ignoranza, permettendo alle proprie aziende di vendere armi agli Stati canaglia che poi le consegnano alle formazioni estremiste) e inizierebbero una politica di pace, finalizzata a rendere prosperi, autonomi e indipendenti le zone mediorentali che sono state occupate non solo allo scopo di garantirsi l’approvvigionamento dei combustibili fossili, ma anche l’isolamento geopolitico progressivo della Cina.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Se tutto questo i giornalisti ve l’avessero raccontato, anziché lasciare soli i pochi reporter di guerra che avevano il coraggio di sfidare la cortina di ferro delle informazioni militarizzate, mandandoli a morte sicura, oggi forse Charlie Hebdo continuerebbe ad essere la redazione di un giornale satirico dove si sfidano i conformismi senza paura di pagare con la vita, e il Bataclan continuerebbe ad essere un teatro dove si va per guardare uno spettacolo, non per morire. Se tutto questo i giornali ve l’avessero mostrato per tempo, allora Facebook, prima ancora di proporvi di mettere i colori della bandiera francese sulla foto del vostro profilo, vi avrebbe proposto di mettere i colori della bandiera siriana, o della bandiera palestinese. Perché le vittime, quando sono innocenti, sono innocenti sempre, e sono ugualmente esseri umani uccisi in maniera atroce, sia che si chiamino Valeria, sia che si chiamino Ibrāhīm.

Se video come quello che vi sto mostrando, i giornalisti che chiamano alla vendetta l’avessero mostrato prima, se avessero avuto il coraggio di sfidare l’imperialismo dell’informazione moralizzatrice e totalizzante che, attraverso l’imposizione del conformismo, gli paga lo stipendio, l’assicurazione, la casa, i benefit, oggi probabilmente tutto questo non sarebbe successo. Invece continuiamo ad essere invasi da articolesse pavide e intrise di propaganda, senza nessun mea culpa, senza alcuna analisi del nostro ruolo cruciale nella nascita di questo nuovo medioevo, senza nessuna ricerca della verità, se non la partecipazione a un rito tribale, dove il branco si lancia in una caccia alle streghe uccidendo chiunque incontri sulla propria strada, spalancando così le porte di un futuro senza speranza, dove la violenza chiamerà violenza, la distruzione chiamerà distruzione e la morte tornerà a farci visita.

Se esiste un al di là, sono sicuro che le vittime degli attentati di Parigi, di Londra, di Madrid, del Mali, delle Torri Gemelle ora siedono intorno al fuoco insieme alle vittime dei nostri bombardamenti in Siria, delle nostre armi al fosforo bianco a Fallujah, dei nostri bombardamenti sui treni di civili e sugli ospedali dei balcani, della nostra indifferenza in Palestina. Siederanno e pregheranno per noi, perché ancora non capiamo. Perchè, ancora una volta, ci stiamo preparando con le nostre mani un destino che solo un’operazione di verità potrebbe scongiurare. Un’operazione verità che nessuno, purtroppo, ha il coraggio di fare.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

22 risposte a E adesso mettetevi la bandiera siriana o palestinese nel profilo di Facebook

  • 16

    piu’ che mettere bandiere dovremmo vergognarci di assistere silenti e ignoranti a tragedie simili che si perpetuano nel silenzio assordante dei pennivendoli di regime. Eppure l’informazione, quella vera, corre; basterebbe cercarla con la voglia di sapere evitando struzzismi comodi, sapendo che in un modo o nell’altro, pagheremo la nostra pavidita’, anzi,la stiamo giaì pagando solo che nessuno ce lo ha detto.

  • 15
    Ernesto

    Non vi sono giustigicazioni, forse solo la natura degli uomini il vero motivo.
    Millenni di evoulzione cancellati da pochi singoli decisori, siamo ancora selvaggi.
    Difficile farsene ragione, non c’e mai ragione alla violenza, alla prevaricazione.
    Certo c’e’ ragione nella difesa ma non nella violenza.
    Ma per taluni ancora non e’ cosi.
    “Omo omini lupus” , descrivevano I Romani.
    E noi , I piu’, rimaniamo in silenzio ad ascoltare le chiacchere dei media, le decisioni di quei pochi.
    Si preferisce percorrere strade piu brevi, piu remunerative, salvo poi dolerci del risultato aprendo gli occhi.
    “Ci pensero’ domani”
    Allora forse e’ venuto il tempo di domandarci quanto siamo disposti a perdere per realizzare quel che professiamo giusto.
    Siamo pronti?
    Nei fatti?
    Fino ad allora ne rimarremo ipocritamente complici.
    Gli specchi sono utili ma spesso scomodi, almeno questo avremmo il dovere di ammetterlo: fra quei “taluni” c’e una piccola parte di ognuno di noi.
    Nessuno escluso, io per primo.
    Si salvi chi puo’

  • 14

    neanch’io riesco a visualizzare il filmato

  • 13
    Massimo

    ho cliccato per vedere il video, ma dà errore!

  • 12
    Iljic Pacelli

    I soldi prima di tutto…Onore ai miliardari !!

  • 11

    AVESSI UNA CASA GRANDISSIMA, QUESTI BAMBINI LI OSPITEREI TUTTI A CASA MIA, PURTROPPO E’ DI SOLI 78 MQ!!!!!!!!

  • 10

    luigi paradiso esprime il disgusto materiale e morale verso delle bande governative che opprimono con ferocia le popolazioni indifese e a maggior ragione verso infanti inermi e se questi dopo qualche anno si armano e girovagano a fare pam pam fanno il loro giusto sociale

  • 9
    Roberto

    Ho messo la bandiera siriana sul mio profilo facebook dopo questo filmato… Non mi interessa dove succede e quando, il problema è che succede continuamente… nel silenzio più assoluto.

    • 9.1
      Clesippo Geganio

      chiedevo per completezza di cronaca, visto che in questo sito si criticano a ragion veduta le notizie artefatte riportate dai giornali, TG e talk show cioè dal frame mediatico-partitocratico.

  • 8
    Clesippo Geganio

    qui in occidente abbiamo di questi problemi, da mobilitare agenti di polizia e PM:

    http://torino.repubblica.it/cronaca/2015/11/23/news/processo_per_l_astice_il_giudice_bacchetta_il_pm-127973572/

    della serie aberrazioni della civiltà occidentale paradossale e surreale ma tanto difesa da volerla esportare dove non nessuno la voleva!

  • 7
    Clesippo Geganio

    il filmato mostra bombardamenti ma dove quando e da parte di chi?

    • 7.1

      Tutto il rispetto per tua domanda: questi bambini non hanno colpe. Nessuno ha il diritto a buttare queste bombe. Ognuno si chieda – oltre a pregare – cosa può fare contro questa idiozia!

    • 7.2
      Clesippo Geganio

      infatti chiedevo “nome e cognome” di quegli assassini per completezza d’informazione.
      Erano bombe intelligenti lanciate da FR, USA, UK o milizie locali armate sempre da FR, USA e UK? Oppure erano armamenti di produzione IT?

      Le bombe hanno sempre mietuto vittime innocenti, (io provo sgomento tanto per i bambini quanto per gli adulti) quel video raccapricciante rimane generico se non si completa con i nomi dei mandanti e degli esecutori della carneficina.

      Quel filmato lo dovrebbero mandare in TV all’ora di cena cena di milioni di italiani e europei, invece ai TG ci fanno vedere da 10gg il sangue versato di altri innocenti della strage al Bataclan oppure delle decine di morti affogati nel Mediterraneo e nell’Egeo, convincendo milioni di spettatori che le responsabilità sono di altri che il problema non è nostro.

  • 6
    Marco

    Questo sì che andrebbe diffuso. Purtroppo la gente in genere non si rende conto quanto siamo sottoposti a propaganda.

  • 5

    fa molto meditare e ci fa capire che tutto è sempre colpa del dio denaro.
    D’altronde che bombarda sono sempre quelli che hanno fatto scoppiare le guerre per loro tornaconto privato.

  • 4
    antonio

    l’ unica arma è:

  • 3
    Nick86

    Perchè questi reportage dei crimini commessi dalla coalizione nato sono su un player privato e non su dailymotion o youtube?
    Li censurano? Mera curiosità, youtube e goodle sono lobby americane dopotutto, la verità gli da fastidio.

  • 2

    Il giorno dopo gli attentati a Parigi, quando Facebook e Google, come fossero avvoltoi, hanno immediatamente approfittato del clima hot, io ho messo su la bandiera siriana. Avrei preferito il rosso, o il silenzio, ma se una “moda sociale” che una volta, con tanta ignoranza, partiva dal basso, ora è strumentalizzata e imposta dall’alto, usando la morte dei civili per trarre profitto e facili clic. Ci ho messo la mia faccia sulla bandiera siriana e ne vado orgoglioso. Stanno uccidendo civili come fossero moschine.. Le tv nascondono tutto questo. Ieri 21 novembre al tg delle 20 su Raiuno, tanto per citare un tg a caso, ho assistito a una propaganda pro-guerra di 37 minuti. Balle su balle, omissioni su omissioni, servizi tagliati ad arte per spingere l’opinione pubblica in un’unica direzione. Quello che Claudio Messora propone qui è solo un “dolcetto” riassuntivo in rapporto alla cruda realtà di sangue che sta avvenendo in Siria. Aprite gli occhi, cercate in rete le fonti dirette o giornalisti indipendenti a cui il bavaglio non possono metterlo (per ora) e spegnete quella cavolo di tv.

  • 1
    ALBERTO PUDDU

    Raccapricciante!

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Hey, Lorenzin, fai un decreto su questo! 1250 morti all’anno per il DieselGate

DieselGate - Concentrazione e MortalitàIl surplus di emissioni dei veicoli diesel, rispetto a quanto dichiarato dalle case automobilistiche, ha causato in Italia 1.250 morti all'anno. A quantificare le conseguenze del Dieselgate sono l'Istituto meteorologico norvegese e l'istituto internazionale Iiasa, in uno studio pubblicato sulla rivista Environmental Research Letters da cui emerge che il nostro...--> LEGGI TUTTO

La verità orribile che non viene detta – Gianluca Ferrara

GIANLUCA FERRARA - La verità orribile che non viene mai detta Gianluca Ferrara, direttore editoriale di "Dissensi edizioni" e blogger del Fatto Quotidiano, ha già ottenuto quasi 150 mila condivisioni con questa analisi, fatta nell'ultimo post sul suo blog. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Crociata contro la rete. Il ministro: via i “profili sgraditi”.

Orlando - rimozione di profili sgraditi e ong governative a fare controinformazione in rete Registrazione del Facebook Live del 16 agosto 2017 Un'intervista di Andrea Orlando, sul Corriere della Sera, rivela che esiste un accordo con i social network per la segnalazione dei post e la rimozione dei profili sgraditi, e anche che il ministero ha messo delle organizzazioni a monitorare...--> LEGGI TUTTO

La vera storia di KJ2, l’orsa mamma di Francesco e Soki, del progetto Life Ursus

Un'orsa e il suo cucciolo  Registrazione del live Facebook andato in onda ieri sera KJ2 sembra il nome di una stella cadente, perfetto per la notte di San Lorenzo. Invece è caduta un'orsa, appartenente al progetto Life Ursus. Nel video qualche considerazione da fare insieme sulla vicenda, andata in onda ieri sera...--> LEGGI TUTTO

OneBarter: l’era del baratto high tech

OneBarter - Nico Allegretti Nico Allegretti, presidente di OneBarter, racconta come il baratto, nella sua nuova forma tecnologicamente assistita, possa contribuire ad abbattere la necessità delle imprese di finanziarsi con linee di credito bancarie, e possa rilanciare gli scambi e l'economia. Un settore, quello del barter (cioè "comprare pagando vendendo",...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Il gioco responsabile al tempo del mobile

casino mobile La crescente diffusione delle nuove tecnologie ha radicalmente modificato gli stili di vita e le abitudini degli individui, contribuendo alla formazione di una cultura sempre più digitale. Dal 13° rapporto Censis-Ucsi sulla Comunicazione (2016) emerge che il 74% della popolazione italiana ha libero accesso ad una...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Ilaria Bifarini – L’Ocse dice che tra 60 anni siamo fritti

Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho visto personalmente, sarà sempre peggiore: salari sempre più passi e sempre più disuguaglianza". Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho...GUARDA

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>