Zika virus, la scimmia “Rhesus 766” e Rockefeller. Ecco la storia.

Lo Zika virus è uscito dal suo inferno a distanza di decenni, da quando per la prima volta venne studiato dal dott. Jordi Casals Ariet. L’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, afferma che “si propaga in maniera esplosiva” e sono attesi circa 4 milioni di casi, ma le modalità con cui il virus si è evoluto e si è propagato sembrano uscite da una pellicola di serie B sui disastri naturali. Una storia di ricombinazioni genetiche che parte da molto, molto lontano e che ha tra i suoi protagonisti la Fondazione Rockefeller.

Zika Virus

Lo Zika virus: Uganda, 1947.

La scimmia Rhesus 766, una macaca mulatta, fu oggetto di esperimenti da parte della Fondazione Rockefeller nell’ambito della ricerca sulla febbre gialla nella giungla. Collocata in una gabbia in cima a un albero nella foresta Zika, Rhesus 766 il 18 aprile si ammala e sviluppa la febbre. Ancora viva, ma debilitata, l’animale viene portato nei laboratori della fondazione e il suo siero viene inoculato intracerebralmente nei topi, che dopo 10 giorni manifestano i sintomi. Lo Zika virus viene così isolato. L’agente di trasmissione prende il nome di Zika virus solo successivamente ma, all’inizio del 1948, le zanzare Aedes africanus, insetti tipici di quella foresta, iniziano a diffonderlo. Questo genere di zanzare hanno generalmente un raggio d’azione di 400 metri, ma l’uomo può accidentalmente trasportarle nei suoi viaggi, creando nuovi focolai.

Dal sito di Atcc e LGC Standards, leader nel campo dei controlli all’interno dei laboratori e nel settore degli strumenti di ricerca per le case farmaceutiche, lo Zika virus può essere liberamente acquistato per la modica cifra di 600€. Non solo, vi  si legge che “un’ infezione accidentale è occorsa al personale di laboratorio“, in non meglio specificati data e luogo, e che a depositare il virus (ATCC® VR-84™) sono in due: il dottor Jordi Casals Ariet e la Rockefeller Foundation.

Il dottor Jordi Casals Ariet

Il dottor Casals era un epidemiologo nato in Spagna nel 1911. Laureatosi a Barcellona nel 1934, vola a Manhattan e si unisce al Rockefeller Institute of Medical Research. Un tipo molto meticoloso: oggi, tutto il campo della tassonomia virale deriva dal suo lavoro. Nel 1952 si unisce alla Fondazione Rockefeller, che aveva finanziato il progetto nella foresta Ziku, alla ricerca del virus della febbre gialla, e diventa un pezzo grosso: fa collocare diverse stazioni in molti posti remoti del pianeta, attraverso le quali scienziati e analisti raccolgono campioni da animali ed esseri umani e glieli inviano per l’identificazione. Quando la fondazione sposta poi a Yale il suo programma di ricerca sulle infezioni che hanno origine dagli insetti, nel 1964, a lui viene affidata la cattedra di epidemiologia. Non sempre tuttavia per il dottor Casals tutto fila liscio. A parte la storia del virus Zika, egli stesso finì vittima di uno dei suoi esperimenti, nel 1969, finendo quasi per essere ucciso. Si occupa poi delle indagini su un’altra terribile epidemia scoppiata ad Atene: si tratta del virus Dengue, che tuttavia secondo gli esperti è molto simile allo Zika, tanto da poter ingenerare confusione diagnostica.

Perplessità

Tutto regolare, insomma. Fino a un certo punto. Uno studio del 2014 condotto in Senegal ha analizzato il codice genetico di 37 virus prelevati in Asia e in Africa, arrivando a identificare tre linee principali del virus Zika due africane e una asiatica. Tutte e tre hanno avuto origini in Uganda dopo negli anni ’20. Notando tuttavia piccole differenze nel codice, i ricercatori hanno trovato evidenze che il virus Zika ha attraversato una serie di eventi ricombinatori, che hanno coinvolto lo scambio di materiale genetico tra alcuni virus di diverso tipo. E questo è inusuale per i flavivirus come lo Zika. La ricombinazione genetica, solitamente, conferisce ai virus un vantaggio adattivo, ma quali sarebbero questi vantaggi per il virus Zika e in che modo questi impatterebbero sui sintomi degli esseri umani infetti resta un mistero. Le evidenze delle analisi suggeriscono ai ricercatori che alcune modifiche nella proteina involucro potrebbero avere contribuito alla trasmissione del virus alle zanzare. Insomma, il virus potrebbe essere stato modificato geneticamente e questa potrebbe essere la causa della sua diffusione.

Alcune domande di tipo generale, infine, sono lecite. Perché nel ‘900 molti laboratori di ricerca furono impiantati in Africa? Forse per evitare all’occidente spiacevoli conseguenze? Del resto, ancora oggi è sempre nelle zone più calde o più povere o più interessanti dal punto di vista geopolitico che vengono collocati laboratori che sperimentano virus letali, che poi trovano spesso la via della libertà, come sembra stia accadendo proprio ora nel Donbass, nel silenzio generale, dove da un laboratorio statunitense sarebbe fuoriuscito un virus che ha già ucciso 20 militari, mentre oltre 200 sono ricoverati. Perché, poi, il virus Zika si è risvegliato dall’inferno in cui era confinato, per sbucare a migliaia di chilometri di distanza, in Brasile? Cosa successe in quel laboratorio in Uganda, verso la fine degli anni ’40, e che significato ha il “deposito” del codice di un virus?

Vedremo nell’immediato futuro come procederà l’evoluzione di questa ennesima epidemia, nella speranza che, trattandosi di vite umane e di sofferenza reale, anche in questo caso (come accadde per quella gran bufala della suina) gli allarmismi siano ingiustificati.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

9 risposte a Zika virus, la scimmia “Rhesus 766” e Rockefeller. Ecco la storia.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

L’apertura di M5S alle lobby? È iniziata in Europa.

L Apertura del M5S alle lobby è iniziata in Europa Cos'è la lobby F&B Associati FB & Associati è una società di consulenza, fondata nel 1996 da Fabio Bistoncino (uno "sporco lobbista", come si definisce lui), specializzata in lobbying e advocacy. Come si legge sul loro sito: "supporta i clienti nella costruzione di sistemi di relazioni per...--> LEGGI TUTTO

Monaco: il video dell’attentatore al centro commerciale

Attentatore di Monaco Fast Food Mac DonaldsLe immagini dell'attentatore di Monaco, davanti al fast food McDonalds. Una nuova sparatoria ha avuto luogo nel quartiere di Moosach, a Monaco di Baviera, in Germania. È iniziata alle 17:52, in un McDonalds davanti al centro commerciale Olimpia (OEZ). La polizia conferma che ci sono...--> LEGGI TUTTO

Delrio Pinocchio: il tuo Ministero è responsabile del disastro!

Delrio Pinocchio - Il tuo Ministero è responsabileIl ministro dei trasporti e delle infrastrutture Graziano Delrio dichiara, in un comunicato stampa a seguito dell’incidente ferroviario di Andria, che il MIT (Ministero Infrastrutture e Trasporti) ha preso adeguate misure di sicurezza, ma è vero? O concorre invece nella responsabilità penale per le vittime dell’incidente, per gravi inadempienze? ...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Antonio Di Pietro: M5S stia attento a quelli che amano la poltrona

Antonio Di Pietro M5SAntonio Di Pietro parla di M5S sul Corriere della Sera. Che c’azzecco io con Maroni? «Mi ha chiamato alla presidenza di Pedemontana perché da ministro avevo avviato io quell'opera. E quando la gente sta in coda in tangenziale non c’è né destra né sinistra». Antonio Di Pietro è cambiato poco....--> LEGGI TUTTO

La ‘ndrangheta nella massoneria e nel Parlamento

Ndrangheta Massoneria Parlamento Fonte: NextQuotidiano “La misura cautelare di oggi rappresenta un ulteriore sviluppo del descritto quadro ‘ndranghetistico-massonico che figura in provincia di Reggio Calabria. Si tratta di un livello superiore“. Questo il primo commento del procuratore di Reggio Calabria, Federico Cafiero de Raho, in merito all’inchiesta, denominata “Mammasantissima”, che...--> LEGGI TUTTO

L’avvento del Governo Globale delle Banche Centrali.

Bloomberg - Draghi vuole un nuovo ordine mondiale che i populisti ameranno odiare Fonte: libreidee.org “Draghi vuole un Nuovo Ordine Mondiale che i populisti ameranno odiare”: così Bloomberg all’indomani del Brexit (per togliere, due ore dopo, la parola "nuovo" dal titolo). «Mai sprecare una bella crisi, e il Brexit lo è». Scrive Maurizio Blondet:...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Pazzo rumeno su un TIR fa inversione a U sull’autostrada della Cisa. Tragedia sfiorata.

TIR FA INVERSIONE A U IN AUSTRADA - SFIORATA TRAGEDIA SULLA CISA -play E poi si può morire anche così, mentre si va in vacanza, se un Tir guidato da un camionista di origini romene decide che è arrivato il momento di fare un'inversione a U sull'autostrada della CISA, a Pontremoli, e attraversa quattro corsie come se stesse nel...--> LEGGI TUTTO

Trapianto del pene: negli USA il primo successo.

Trapianto di pene -Il primo successo negli Usa -Thomas ManningIl trapianto del pene è da oggi una realtà: per la prima volta negli USA un paziente a cui il pene era stato amputato dopo un cancro, riceve un nuovo pene da un donatore. La storia di Thomas Manning Il signor Thomas Manning, di...--> LEGGI TUTTO

Cervello: la bufala dell’emisfero destro contro quello sinistro

Cervello - La bufala dell'emisfero destro contro quello sinistroÈ il fondamento di miriadi di test di valutazione della personalità, di tantissimi libri di auto-motivazione ed esercizi di team-building. Ed è tutta una bufala. La cultura popolare porta a ritenere che le persone logiche, metodiche e analitiche siano dominate dall'emisfero sinistro del cervello, mentre i creativi, gli artisti, siano dominati dalla...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

E Sarkozy ora vuole il “Ministero della Paura”

Nicolas Sarkozy chiede al Governo un Ministero della Paura Nicolas Sarkozy, dopo i recenti fatti relativi al lungomare di Nizza e alla chiesa di Saint-Etienne-de-Rouvray, a Ruen, ha tenuto un discorso solenne alla nazione, chiedendo al Governo di mettere in opera tutte le proposte che il suo centrodestra, Les Républicains, ha presentato da mesi. Oltre alla...GUARDA

Roma: l’assessore M5S irrompe nell’azienda dei rifiuti e fa la diretta streaming.

Paola Muraro - diretta streaming roma assessore ambiente rifiuti - play Roma, l'Assessore all'Ambiente M5S Paola Muraro, della nuova giunta Raggi, fa irruzione in AMA, la municipalizzata per la raccolta dei rifiuti, e fa la diretta streaming: «Qualcuno ha qualcosa in contrario se facciamo la diretta streaming e non vuole essere ripreso? Lo dica adesso altrimenti poi...GUARDA

Attentato a Monaco: il dialogo integrale tra l’attentatore e l’uomo sul balcone

Attentato Monaco Il Dialogo vero tra l'attentatore e l'uomo sul balcone Il dialogo integrale tra l'attentatore di Monaco e l'uomo sul balcone. Uomo sul balcone: "Sei uno stronzo del cazzo, ecco cosa sei...". Attentatore: "A causa vostra sono stato vittima di bullismo per sette anni...". Uomo sul balcone: "Coglione. Sei un coglione". Attentatore: "... e...GUARDA

Attentato Monaco, la polizia: con la strage ISIS non c’entra!

Polizia Monaco - con la strage isis non c'entra La conferenza stampa del capo della polizia di Monaco: "Isis non c'entra". Questa la relazione di pochi minuti fa del capo della Polizia di Monaco. Mentre in Italia molti media e molti giornalisti si ostinano a legare il gesto di un pazzo con l'estremismo islamico, l'attentatore non...GUARDA

Ignazio Corrao e la Commissione Trilaterale

Ignazio Corrao Commissione Trilaterale Corrao (M5S): Mai visto nè sentito alcun direttore della Trilateral Oggi l'europarlamentare M5S Ignazio Corrao ha fatto una diretta streaming su Facebook, nel corso della quale ha risposto ad alcune domande. A un certo punto un suo follower gli chiede cosa...GUARDA

Tremonti: la BCE stampa 80 miliardi di bitcoin al mese!

Tremonti - La Bce stampa 80 miliardi al mese di bitcoinLa Bce stampa 80 miliardi di bitcoin al mese e li usa per comprarci titoli di Stato. Parola di Giulio Tremonti! ...GUARDA

Mentana a Monti: “Presidente, sa quanto la stimo per quello che ha fatto!” #perchéEnrico?

Enrico Mentana zerbineggia con monti - Play Guardando la puntata di ieri su LA7 viene da chiedersi perché. Perché un conduttore come Enrico Mentana debba abbassarsi a lisciare un euroburocrate scostante, misantropo e allergico a qualunque opinione diversa dalla sua come il senatore a vita Mario Monti. Esattamente come non tollera le libertà democratiche, sopportate...GUARDA

Crisi e terrorismo: la società del rischio. Diego Fusaro

CRISI E TERRORISMO: LA SOCIETÀ DEL RISCHIO - Diego Fusaro Diego Fusaro analizza i punti in comune tra la narrazione della cosiddetta crisi, da cui siamo bombardati fin dal 2008, e la narrazione del terrorismo. Spiegato con le parole giuste....GUARDA