Trieste, ambiente, rifiuti e malattie: la discarica di Trebiciano. Lo Stato risponda!

Trieste: continua il nostro viaggio nelle malattie dell’ambiente. Dopo aver dato uno sguardo al “Sistema Trieste” nel suo complesso, oggi apriamo uno squarcio sui rifiuti tossici accumulati nella discarica di Trebiciano.

di Barbara Mapelli

A Trebiciano, paese confinante con la Slovenia, si trova una delle più grandi discariche di tutto il Carso triestino. Era stata realizzata come discarica di rifiuti solidi urbani (RSU) nel 1958 e gestita dal Comune di Trieste fino al 1972. Ufficialmente l’area interessata ricopre una superficie di circa 120.000 mq, ma recentemente è stato accertato che la zona inquinata risulta essere molto più estesa. Nel corso degli anni sono stati scaricati almeno 600.000 metri cubi di rifiuti di ogni tipo: materiali organici e inorganici, fanghi industriali, rifiuti tossico nocivi, idrocarburi, oli esausti, residuati bellici e una parte delle armi dell’arsenale chimico e batteriologico italiano, accumulato prima e dopo la seconda guerra mondiale. Gli agenti chimici più diffusi erano l’iprite, il fosgene, l’antrace e l’arsenico, gas utilizzati nei proiettili di artiglieria dall’esercito della Marina e nelle bombe dall’areonautica militare.

Una parte dell’arsenale chimico italiano era stato ridislocato con l’apertura del fronte a est. Trieste giocò un ruolo importante, sia per la sua posizione strategica (città confinante con la Jugoslavia), sia per la presenza di un vasto porto con impianti petrolchimici (raffineria Aquila), luoghi perfetti dove trasportare, immagazzinare e occultare le armi chimiche.

Nell’estate del 2012, l’associazione ambientalista Greenaction Transnational lanciò l’allarme per la presenza, nell’area della ex discarica di Trebiciano, di fusti di cemento di grandi dimensioni, parzialmente interrati e vuoti. Nove mesi dopo quella segnalazione, i fusti sparirono misteriosamente. Come sottolineato sul sito della stessa associazione, quei fusti di cemento “erano molto probabilmente serviti quali contenitori per le scorie tossiche dell’arsenale militare italiano”.

Trieste ambiente rifiuti e malattie la discarica di Trebiciano - fossa

Il metodo di smaltimento di rifiuti “speciali” era molto semplice. Autobotti piene delle così dette “sludges” (mix di fanghi industriali e idrocarburi) venivano scortati dalle forze dell’ordine fino alla dolina o grotta prescelta. Posizionavano i manicotti di scarico nella fessura e riversavano litri di veleni nella cavità. Altre volte, invece, erano i mezzi pesanti dell’Esercito a scaricare materiali “scomodi”. Camion accuratamente sigillati giungevano nell’altopiano carsico con lo scopo di seppellire, nelle doline, fusti metallici o di ferro-cemento. Il tutto veniva poi ricoperto di terra e rifiuti.

Trieste ambiente rifiuti e malattie la discarica di Trebiciano - fusti metallici

Analisi fatte agli inizi degli anni ’90 nell’area della discarica di Trebiciano, a pochi chilometri da Trieste, misero in evidenza la presenza di idrocarburi e metalli pesanti come: cadmio, mercurio, nichel, piombo, rame e zinco, oltre a ceneri a varie profondità nel terreno. In altri punti della discarica il terreno presenta colorazioni innaturali che vanno dal verde marcio al blu metallico. Sono state anche individuate presenze di biogas, come denunciato in passato da alcuni abitanti di Trebiciano. Dati che dovrebbero preoccupare perché a soli 500 metri dalla discarica si trova l’Abisso di Trebiciano, grotta dove a trecento metri di profondità scorre il fiume Timavo che si alimenta dalle acque piovane del Carso. Per anni era stato utilizzato come fonte primaria per rifornire d’acqua il territorio triestino. Il crescente inquinamento del fiume Timavo, alla fine degli anni ’70, costringe la società Acegas a ricercare fonti alternative per il rifornimento idrico di Trieste.

Trieste - Discarica di Trebiciano - Analisi di laboratorio

In conseguenza di questo disastro ambientale, che abbiamo appena iniziato a descrivere nella puntata precedente (“Sistema Trieste: assassinio di Stato“), per quanto tempo ancora gli abitanti della zona dovranno continuare a convivere con questa “bomba chimica”? Per quale motivo la Commissione Parlamentare di inchiesta italiana sulle ecomafie non è mai intervenuta seriamente di fronte a questo scandalo nemmeno quando le evidenze erano ormai incontrovertibili? Aspettiamo una risposta dallo Stato italiano.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

Una risposta a Trieste, ambiente, rifiuti e malattie: la discarica di Trebiciano. Lo Stato risponda!

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Attenzione: ecco come vogliono ribaltare l’esito del referendum

come-ti-ribalto-il-referendumDopo il No del popolo italiano al Referendum sulla riforma costituzionale voluta da JP Morgan, il consigliere di Angela Merkel propone subito la contromossa che rende ora palesi i veri obiettivi della riforma: la consegna del Paese ai grandi poteri finanziari internazionali per mettere all'asta i beni pubblici così come...GUARDA

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>