Andrea Orlando confessa: Governo sotto ricatto BCE sul Pareggio di Bilancio.

Il Ministro della Giustizia di Renzi, Andrea Orlando, ospite della festa del Fatto Quotidiano insieme a Gustavo Zagrebelski e a Silvia Truzzi, il 3 settembre scorso ha detto con estrema nonchalance quello che su questo blog è almeno dal 2011 che si urla (tra insulti e accuse di complottismo): che la democrazia e la politica sono ricattate dalla finanza (cfr: il più grande complottista del secolo). Ecco le sue parole.

Andrea Orlando: Oggi noi stiamo vivendo un enorme conflitto tra democrazia ed economia. Oggi, sostanzialmente, i poteri sovranazionali sono in grado di bypassare completamente le democrazie nazionali. Io faccio soltanto due esempi. I fatti che si determinano a livello sovranazionale, i soggetti che si sono costituiti a livello sovranazionale, spesso non legittimati democraticamente, sono in grado di mettere le democrazie di fronte al fatto compiuto.  

Faccio un esempio. La modifica – devo dire abbastanza passata sotto silenzio – della Costituzione per quanto riguarda il tema dell’obbligo di Pareggio di Bilancio non fu il frutto di una discussione nel Paese. Fu il frutto del fatto che a un certo punto la Banca Centrale Europa, più o meno – ora la brutalizzo – disse: “O mettete questa clausola nella vostra Costituzione, o altrimenti chiudiamo i rubinetti e non ci sono gli stipendi alla fine del mese”. Io devo dire che è una delle scelte di cui mi vergogno di più, mi vergogno di più di aver fatto. Io penso che sia stato un errore approvare quella modifica. Non tanto per il merito, che pure è contestabile, ma per il modo in cui si arrivò a quella modifica di carattere Costituzionale“.

Silvia Truzzi:Cinque mesi, però eh? In cinque mesi passò“. [ndr: nel senso che il bicameralismo perfetto c’era anche allora]

Aiutami a continuare a fare informazione libera
Andrea Orlando: Sì sì, ma infatti… io sto dicendo.. E non mi ricordo gli appelli, le mobilitazioni…“,

Silvia Truzzi: “No no, è vero!“.

Gustavo Zagrebelski: E non ci siamo accorti!“.

Andrea Orlando: “Non cito questo caso per il merito. Cito questo caso per il fatto che in fondo si è trattato del fatto che una democrazia – questa, come la Grecia come altre – sono state messe di fronte a dei fatti compiuti che si erano determinati in ambiti di carattere finanziario“.

Stiamo parlando del Ministro della Giustizia del Governo Renzi, il Governo attualmente in carica, che ammette che la BCE ricattò il Parlamento in maniera totalmente antidemocratica. Un colpo di Stato. Cos’è un colpo di Stato se non la presa del potere senza passare per regolari elezioni? E cos’è il potere se non la capacità di decidere e agire? Del resto, non è il primo politico ad avere raccontato quello che è successo. Ecco cosa disse il senatore Garavaglia (prontamente riportato da questo blog già nel 2012, quando il Paese ancora dormiva e i signori che oggi si scandalizzano facevano gli europeisti con la coda tra le gambe, con il coraggio di un lombrico):

La Troika (BCE, UE e FMI) minacciarono il Parlamento di non comperare per due mesi Titoli di Stato italiani, nel caso non avesse dato il suo sostegno al Governo Monti. E oggi sappiamo, grazie alle parole del Ministro Orlando, che continuarono a minacciare la stessa cosa quando fu il momento di approvare la modifica costituzionale del Pareggio di Bilancio. E, immaginiamo, lo stesso accadde al momento della ratifica del MES e della ratifica del Fiscal Compact. La distruzione della nostra democrazia si è perpetrata mentre i grandi organi di informazione, come il Corriere della Sera, ne davano notizia con cinque righe e mezza a pagina 7. E no, non c’era nessun baratro: la differenza di 2 punti percentuali sugli interessi da pagare sulle nuove emissioni di debito, che per l’anno 2011 sarebbe stata di 3/400 miliardi, ci sarebbe costata 5 miliardi in più, oltre agli 80 annuali. Non era niente, per un grande Paese come l’Italia. Questo era il costo dello spread che fece gridare la stampa italiana al “Fate presto!” e legittimò la destituzione di un governo e l’avvento di quello dei banchieri.

E tuttavia va rilevato che anche le scuse di Zagrebelski, che dice che ai tempi dell’approvazione del Pareggio di Bilancio nessuno ha levato la propria voce perché “non ci siamo accorti!“, non sono accettabili. Io me n’ero accorto, professor Zagrebelski, e insieme a me tutti i miei lettori, e insieme a loro tutti i lettori in rete che gridavano alla perdita di sovranità mentre tutti, dai grandi organi di informazione ai grandi intellettuali, tacevano perché l’imperativo era non mettere il bastone tra le ruote agli usurpatori, lasciar fare e bollare come pazzi e complottisti tutti quanti non facevano altro che vedere e dire quello che era sotto agli occhi di tutti.

Non ci sono scuse, per nessuno. Ed è questo il motivo che mi ha spinto a reagire quando ho visto Di Maio sedersi a tavola, a porte chiuse, con i direttori e i presidenti della Trilaterale di Monti, o fare appelli alla finanza internazionale, oppure quando ho visto stralciare punti dal blog di Grillo in ossequio alla nuova linea di Borrelli (M5S) che indicava il problema dell’Europa nei Governi nazionali e non, a priori, nel ricatto e nel furto che i cittadini italiani hanno subito (con il plauso di Mario Monti stesso), una posizione che purtroppo è stata assunta di recente anche da Laura Ferrara (anche lei europarlamentare M5S), che ha sostenuto in questo intervento che la Commissione Europea (uno dei tre elementi della Troika) ha bene agito, ma che “il nodo cruciale sta nel Consiglio Europeo, ovvero nei Governi dei singoli Stati Membri“, rei di non dialogare tra di loro. Assumere queste posizioni, per chi ha fatto campagna elettorale per l’abolizione del Fiscal Compact e del Pareggio di Bilancio, in un ottica No Euro, è rinnegare il patto con gli elettori e, soprattutto (nella migliore delle ipotesi), non avere capito niente di quello che è successo in questi ultimi 5 anni ai nostri diritti.

E comunque, adesso che un pezzo del Governo italiano dice esplicitamente che c’è stato un colpo di Stato in questo Paese: a quando il recupero totale della nostra sovranità, a partire da quella monetaria, passando per quella politica, per quella alimentare e per qualunque altra sovranità, qualunque sia il prezzo da pagare per smettere di essere le marionette di tecnocrati, finanzieri, speculatori, affaristi ed élite sovranazionali costituite da traditori vili e riprovevoli?

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

7 risposte a Andrea Orlando confessa: Governo sotto ricatto BCE sul Pareggio di Bilancio.

  • 7
    Angelo CT

    Un po’ è anche “giusto” che accada questo. Dico questo perché: quando non erano ancora questi periodi si misero mai, a disposizione della cittadinanza i contratti di questo famoso debito pubblico?
    Secondo questi video, l’Italia spende mediamente circa 710 miliardi di euro l’anno e ne incassa 750. Dovendo onorare il nostro debito, dobbiamo pagare qualcosa tra gli 80 – 90 miliardi e quindi siamo costretti a fare debito per pagare il debito. Il famoso anatocismo.
    Di tutto questo, che non mi sembra per niente un argomento secondario, non c’è mai stata una discussione pubblica e per pubblica intendo che questo capitolo del debito sia conosciuto dalla grande maggioranza dei cittadini.
    Di questo cane che tende di mordersi la coda, non ne usciamo bene, tranne se il pil esplode con una crescita dell’8 – 10% e allora forse per un periodo staremo tutti più tranquilli.

    Questa mi sembra una grossa responsabilità della nostra classe dirigente passata e ahimè anche attuale e forse …..

    https://www.youtube.com/watch?v=BuRjjHdy1uA

    https://www.youtube.com/watch?v=yYVl_KbGSGQ

  • 6
    Carlo

    Tutte le richieste della troika e i provvedimenti che adotta sono un processo programmato, di riduzione della democrazia e una palese violazione della nostra Costituzione. Il M5S dal direttorio (sic!) in poi, ha avviato un processo di adeguamento, ormai è solo l’alternanza inoffensiva al sistema dei partiti, esso stesso partito, pieno di incoerenze. La consapevolezza si è trasformata in dogma, il partito unico si combatte solo col pensiero unico. Il proporzionale puro è l’ultimo atto per garantirsi l’opposizione a vita intorno al 20-25% e con esso indennità e rimborsi. Intanto “balla” e spara “balle”.

  • 5
    Osvaldo

    Pochi commenti, come se in fondo si trattasse di bagattelle. Nessun commento poi su Borrelli e Ferrara, che hanno assunto posizioni come minimo imbarazzanti per i pentastellati.

  • 4

    L’unico commento possibile è che si stanno tutti mettendo il paracadute prima di sfracellarsi sul monte della democrazia. Quanto dice Orlando è di una gravità che vorrebbe le dimissioni immediate del governo nella sua interezza perché accettare di modificare la costituzione su pressioni finanziarie ha solo il senso di risolvere il ricatto succhiando sague dal popolo. Questo è alto tradimento e l’arrivo assurdo delle richiesta del SI al referendum da parte dello zio SAM ci dice che si stanno già spartendo la torta italiana, prima se ne vanno, prima ci rialzeremo anche se con fatica.

  • 3
    Stefor

    Una volta i cittadini controllavano gli stati, gli stati possedevano la sovranità monetaria e una banca centrale che a sua volta controllava le banche private nazionali.
    Ora la catena di controllo si è ribaltata: banche private possiedono le banche centrali, queste con il pareggio di bilancio imposto in costituzione e la gestione della moneta in pratica controllano il debito pubblico degli stati vale a dire gli stati stessi.
    Questi ultimi invece di essere al servizio dei cittadini li tartassano e gli tolgono diritti per esaudire alle richieste delle banche centrali.

  • 2
    Clesippo Geganio

    Orlando altro complice del sistema fallimentare politico italiano, critica la BCE però è parte integrante del Governo più fankazzista di tutti i tempi, fa finta d’essere in dissenso ma poi rimane attaccato alla sua poltrona e dentro al partito, se veramente credesse a quel asserisce si sarebbe già dimesso da Ministro e dal PD.
    Stessa cosa vale per Bersani e tutti quelli che si dicono in minoranza del PD ma senza prendere le distanze veramente, al momento opportuno votano allineati e coperti per lo strakazzaro di rignano.
    Osservate attentamente le votazioni, per abbassare il numero dei votanti contrari si astengono, il Governo è tenuto in piedi da una minoranza assoluta, a cui corre in soccorso quella ciurma di finti dissidenti che all’occorrenza si astiene per non mandare sotto il Governo.

  • 1
    Sandro Bompan

    Qualcuno ha fatto un’interrogazione parlamentare? Qualcuno ha evidenziato il fatto che questo vuol dire che tra l’Italia e lo UK c’è una differenza fondamentale che impedisce a noi di poter fare un referendum sull’Euro (Borrelli permettendo)?

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Miracolo della Boldrini: riesce a farmi dare ragione a Pierluigi Battista

Pierluigi Battista - Fake News - Fake What di Pierluigi Battista Peccato, che delusione. Questo dibattito sulla «post-verità», sulle fake news , sul mare di bufale che si amplificano sulla Rete ha preso una brutta piega, persino un po’ paranoica. Peccato, perché da interessante discussione sul valore e la qualità dell’informazione, il nuovo...--> LEGGI TUTTO

Gianluca Ferrara: Trump? Non cambierà niente. Ecco perché.

Trump Gianluca Ferrara - Play di Gianluca Ferrara 26.172, sono il numero di bombe che gli USA hanno sganciato soltanto nel 2016 su sette paesi. Una media spaventosa di 3 ordigni ogni ora. E Dinnanzi a questa ipocrisia che ruotava intorno al Premio Nobel per la pace Barack...--> LEGGI TUTTO

Quando non paghi nulla per l’informazione, ricorda che la merce sei tu!

Valerio Lo Monaco - Se per il tuo media non paghi nulla, la merce sei tu Quanto accaduto a Claudio Messora e al suo sito Byoblu di informazione indipendente è la prova provata di due cose importanti. Google ha deciso unilateralmente e irrevocabilmente di rimuovere tutte le procedure di monetizzazione attraverso gli annunci ADSense sul sito di Byoblu, sistema utilizzato da Byoblu...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

Anche il ministro del Tesoro UK, contro la Brexit, adesso passa tra i grandi speculatori

Ministro del Tesoro UK - Non voleva la Brexit - Ora passa in BlackRock Un altro leader politico europeo (cfr: "E Barroso passa a Goldman Sachs! Taaaaac!") imbocca la cosiddetta “porta girevole” dell’alta finanza. George Osborne, per sei anni ministro del Tesoro britannico fino al referendum sull’Unione Europea del giugno scorso, ha accettato un’offerta della BlackRock per diventare consulente del...--> LEGGI TUTTO

Le fake news su Trump di Repubblica e la post-verità di Michele Serra

di Massimo Mazza L’amaca di Michele Serra è finita in cima alla prima pagina di Repubblica, ma questo non ha evidentemente incentivato il giornalista a migliorare la qualità della sua striscia quotidiana, che oggi registra l’ennesimo scivolone figlio d’approssimazione e ignoranza dei temi...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>