Non vogliamo un Governo di chi ha affossato la Grecia! #PadoanNonCiProvare

Non vogliamo un Governo di chi ha affossato la Grecia - Pier Carlo Padoan

Si parla di un possibile Governo Padoan. Pier Carlo Padoan è membro del boad dell’ESM, e Vincenzo La Via è il direttore del Tesoro, che stando alle rivelazioni de La Stampa starebbe lavorando a una richiesta di salvataggio all’ESM prima della fine della legislatura. Se ci riescono, il Paese viene commissariato e nessun governo legittimo potrà fare più nulla, qualunque sia l’esito delle prossime elezioni.  Per sapere cosa è l’ESM, guarda questo video: “Ecco come vogliono ribaltare l’esito del referendum“. Per sapere invece chi è Pier Carlo Padoan e quale fu la sua parte nel tracollo della Grecia, insieme ai suoi compagni di strada Mario Monti e Mario Draghi, qui sotto l’articolo di Sergo Di Cori Modigliani.

di Sergio Di Cori Modigliani

eh però, i greci…..hanno truccato i bilanci per entrare nell’euro, quindi se la sono andata a cercare; perché noi dovremmo aiutarli?

Questa è l’argomentazione di base dei conservatori. I fatti oggettivi ci ricordano che dopo aver partecipato alle prime riunioni preliminari per organizzare la partecipazione delle nazioni mediterranee nell’euro, la Grecia chiarì subito la propria posizione sostenendo che non era interessata perché aveva un’economia traballante e disordinata.

Il Fondo Monetario Internazionale, allora, inviò le tre persone. Si chiamavano Mario Draghi, Mario Monti e Pier Carlo Padoan. Mario Draghi, allora, insegnava a Washington dove si era affermato presso i circoli finanziari atlantici che contano e aveva iniziato la sua consulenza con Goldman Sachs che stila la proposta che Draghi consegna di persona ai funzionari del tesoro greco insieme ai suoi due amici: 250 pagine (sono atti ufficiali che si trovano nell’archivio di documentazione storica della biblioteca europea a Strasburgo) nelle quali si spiega ai greci come “i soldi, se investiti con intelligenza e abilità, producono e generano soldi” e quindi costruiscono per loro un gigantesco castello speculativo su derivati gestito e organizzato da Goldman Sachs, J.P.Morgan e Merryl Lynch, con la copertura assicurativa della Royal Bank of Scotland.

In tre mesi, magicamente, la finanza greca aumenta il proprio volume d’affari – e di profitti – di 156 volte presentando una documentazione contabile che non aveva neppure il Giappone. Tecnicamente impeccabile e ineccepibile. L’unico problema consisteva nel fatto che era tutto costruito sul concetto di “profitto a margine”, termine finanziario che tradotto significa “profitto potenziale, possibile e probabile se si verifica a, b, c, d… Nel caso anche una delle quattro condizioni non si dovesse verificare, l’intero investimento svanisce nel nulla e si perde l’intero capitale d’investimento”. E’ basato infatti sull’applicazione di determinati e specifici algoritmi matematici che ruotano intorno al concetto della cosiddetta “informatica predittiva” (cavallo di battaglia di Yanis Varoufakis, visto che su questo ci ha scritto un libro insieme al prof. Galbraith). E così inizia l’avventura della Grecia.

Ma alla fine del 2001 sono già in bambola e nei guai fino al collo.

Aiutami a continuare a fare informazione libera
Parte del programma finanziario, infatti, era basato su un derivato costruito, pianificato e lanciato, dal delegato del Fondo Monetario Internazionale a Buenos Aires, con pieni poteri assoluti, al desk Argentina, un certo Pier Carlo Padoan.  Alla fine degli anni’90, Padoan lancia i “tango bonds” da Buenos Aires, sui quali viene costruito un derivato incrociato con tre leve assicurative che finisce dentro il bilancio greco. Erano tutti felici. La pacchia durò 26 mesi. Finché Padoan, grazie alle sue misure di austerity, pianificazione liberista selvaggia, totale de-industrializzazione della nazione, il 7 dicembre del 2001 vede la Repubblica Argentina andare in default. I tango bonds diventano carta straccia. I derivati contenuti in quelle clausole che formavano il pacchetto base del bilancio truccato greco evaporano nel nulla. Inizia il primo grande buco con allarme internazionale perché quei derivati erano stati dati, a loro volta, in garanzia, per avere il finanziamento internazionale dalle banche inglesi e tedesche per le olimpiadi di Atene del 2004, un colossale affare che ha reso alle imprese italiane diversi miliardi di euro di profitto.

La partita dell’Argentina viene chiusa con soddisfazione. Il Fondo Monetario Internazionale, infatti, forse entusiasta del lavoro svolto da Padoan lo promuove e lo passa a “responsabile della pianificazione e sostenibilità del debito pubblico greco” e lo invia il 2 Gennaio 2002 ad Atene. Il 27 Gennaio 2002, neppure un mese dopo, Mario Draghi conclude a Washington la sua carriera universitaria e firma il contratto con Goldman Sachs, diventando “managing director e direttore operativo marketing della strategia europea” del colosso finanziario. Vola ad Atene, dove, insieme al delegato del Fondo Monetario, Padoan, gestisce la baracca. Con un nuovo derivato incrociato che va ad assommarsi a quello precedente svanito, sostituendolo. Superate le olimpiadi, il debito greco complessivo è aumentato, in due anni, del 158%. Del bilancio dello Stato, il 72% delle risorse in entrata serve soltanto a pagare gli interessi accumulati a Goldman Sachs, J.P.Morgan, Merryl Lynch. E così Draghi e Padoan, amorevolmente assistiti da Monti, contribuiscono a gestire la baracca finanziaria della Grecia. In cambio, la Ue sostiene la più impresentabile classe dirigente politica del continente.

Nell’estate del 2011, quando viene ufficializzata la proposta di mettere Mario Draghi al comando della BCE, i banchieri tedeschi e francesi insorgono e rivelano al pubblico tutta l’operazione gestita da Draghi/Padoan/Monti durante il periodo 1998/2001 sui derivati appioppati alla Grecia. Draghi viene accusato di essere responsabile di quella che il 20 Luglio 2011 viene definita “la catastrofe greca che può provocare la distruzione dell’Europa”. Perdono tutti, compreso il Presidente della Repubblica Federale di Germania che di lì a breve sarà costretto alle dimissioni. Vincono Mario Draghi, Mario Monti, Pier Carlo Padoan.

Fonte: Libero-Pensiero

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

5 risposte a Non vogliamo un Governo di chi ha affossato la Grecia! #PadoanNonCiProvare

  • 5
    Vanni Bignardi

    Io sarei x commissariare questi politici,capo dello stato,che ha combinato un altra porcata .questi personaggi non li voglio hanno rovinato la vita di tanti padri/madri,non abbiamo più la nostra dignità,si parla di salvare MPS e a noi chi ci salva che non abbiamo più un reddito,che ci dicono che avremmo dovuto guadagnare secondo loro tot euro x tot ore x tot giorni,poi ci scrive Equitalia che vuole 900,00€ al mese x tot anni e non riuscendo a pagarli ti ipotecano la seconda casa fatta con anni di sacrifici sabato/domeniche tempo libero

  • 4
    Antonio Linardi

    Grazie byoblu di quanto fai per il popolo italiano. Ma nel trattato di Lisbona vi è scritto che tutte le leggi nazionali delle singole nazioni devono sottostare alle leggi sovranazionali della bce.Dobbiamo unire tutte le nazioni europee e indurre un referendum europeo per processare i politici corrotti che hanno ingannato i popoli europei e decretate L’ANNULLAMENTO DEL TRATTATO DI LISBONA.VAI MESSORA. ..DIFFONDI E BUON LAVORO.

  • 3
    Sereno Dolci

    Non vogliamo questo tipo di Governo Contro-Popolo

  • 2
    freeitaly

    Padoan fino ad un certo punto, anche se la notizia più sensazionale odierna però sembra questa rigauardante il sostituto di Napolitano http://laveritadininconaco.altervista.org/massoneria-e-mafia-spunta-il-nome-di-sergio-mattarella/

    Claudio hai per caso conferme in merito?

    Se SI, sarebbe da ingabbiarli tutti e esporli fuori dai palazzi come nel medioevo!

  • 1
    edy

    Fatte queste premesse si giunge ai giorni nostri e precisamente al 21 luglio 2012 quando Mario Monti, in esecuzione dei compiti a casa assegnati dalla Merkel, firmava il Fiscal Compact, una palla al piede di 1000 miliardi di euro per i prossimi 20 anni, con rate da 50 miliardi annui. Decisione univoca, ma causa di indicibili sofferenze per la totalità degli italiani quando alla prima catastrofe naturale mancheranno i soldi per rimettere in piedi il Paese, notoriamente ad alta criticità che necessita la messa in sicurezza di quasi l intero territorio. Decisione ineluttabile allora quando il superamento del 60% del rapporto debito Pil del 123%, ci portava fuori dagli accordi comunitari. Altra anomalia che il giornalista Borghi mette in evidenza è che la notizia nn fu adeguatamente divulgata, a riempire le pagine dei quotidiani nn era la firma del Fiscal Compact, ma il grande caldo che infuriava su tutta la penisola.
    Mi piace · Rispondi · Adesso · Modificato

    Edy Rulli Dopo aver visto e ascoltato il video all interno del post NN VOGLIAMO UN GOVERNO DI CHI HA AFFOSSATO LA GRECIA mi sono ricordata di quanto scritto il 18 agosto 2013 dopo aver ascoltato il giornalista Claudio Borghi (spesso in TV) sul trattamento riservato alla pubblicazione della firma da parte di Monti del Fiscal Compact. L adesione al fondo monetario MES ( Meccanismo europeo di Stabilità = ESM in inglese) di cui si parla nel video di un finanziamento di 125 Mld di euro, fu pubblicizzato sul Corriere della Sera alla pagina 7 con un trafiletto di 5 righe e mezzo, come appunto si dice nel video dopo che l Italia aveva aderito a questo trattato internazionale da capestro, un vero e proprio mostro giuridico legittimato a nn sottostare a nessun Governo. Massima diffusione quindi di notizie di una tale gravità che mettono a repentaglio il futuro del nostro paese, per chi ancora nn l avesse capito. Consiglio a tutti di ascoltare il video e spero di sentirmi dire che nn ho capito niente!

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Gianluca Ferrara: Trump? Non cambierà niente. Ecco perché.

Trump Gianluca Ferrara - Play di Gianluca Ferrara 26.172, sono il numero di bombe che gli USA hanno sganciato soltanto nel 2016 su sette paesi. Una media spaventosa di 3 ordigni ogni ora. E Dinnanzi a questa ipocrisia che ruotava intorno al Premio Nobel per la pace Barack...--> LEGGI TUTTO

Quando non paghi nulla per l’informazione, ricorda che la merce sei tu!

Valerio Lo Monaco - Se per il tuo media non paghi nulla, la merce sei tu Quanto accaduto a Claudio Messora e al suo sito Byoblu di informazione indipendente è la prova provata di due cose importanti. Google ha deciso unilateralmente e irrevocabilmente di rimuovere tutte le procedure di monetizzazione attraverso gli annunci ADSense sul sito di Byoblu, sistema utilizzato da Byoblu...--> LEGGI TUTTO

Giulietto Chiesa: cercano di intimidire i blogger italiani

Giulietto Chiesa - Cercano di intimidirvi Uno spezzone dall'articolo di Giulietto Chiesa appena apparso su Sputnik, che parla del caso della disattivazione del profilo pubblicitario di Google ai danni di Byoblu. "La recente decisione di Google-Adsense di cancellare Byoblu, il sito diretto da Claudio Messora, dalla lista di quelli...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

Anche il ministro del Tesoro UK, contro la Brexit, adesso passa tra i grandi speculatori

Ministro del Tesoro UK - Non voleva la Brexit - Ora passa in BlackRock Un altro leader politico europeo (cfr: "E Barroso passa a Goldman Sachs! Taaaaac!") imbocca la cosiddetta “porta girevole” dell’alta finanza. George Osborne, per sei anni ministro del Tesoro britannico fino al referendum sull’Unione Europea del giugno scorso, ha accettato un’offerta della BlackRock per diventare consulente del...--> LEGGI TUTTO

Le fake news su Trump di Repubblica e la post-verità di Michele Serra

di Massimo Mazza L’amaca di Michele Serra è finita in cima alla prima pagina di Repubblica, ma questo non ha evidentemente incentivato il giornalista a migliorare la qualità della sua striscia quotidiana, che oggi registra l’ennesimo scivolone figlio d’approssimazione e ignoranza dei temi...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>