Tenetevi Roma, per favore.

Tenetevi Roma, Per Favore

Ci ho pensato molto. Tutti questi anni passati a combattere il sistema con un solo obiettivo: Palazzo Chigi. Un intero Paese ci ha creduto. I numeri li vedete anche voi. Ora avete una questione di forma. L’arresto di un dirigente, un tecnico esterno al Movimento (per quanto vicinissimo al sindaco) e la tentazione di mollare tutto. Sì, “mollare tutto”: perché deve essere chiaro che, se avere perso Parma può essere stato un peccato di gioventù, perdere Roma sarebbe una tragedia. I cittadini questa volta non capirebbero. Come ci si può fidare di una forza politica che abbandona al suo destino la Capitale, con tutti i suoi problemi, ad appena pochi mesi da una campagna elettorale trionfante?

Certo, c’è la questione morale, c’è quell’ombra del giustizialismo dei primi tempi che vi rincorre e vi urla “coerenza”. Avete passato anni a dire che alla prima incrinatura del rapporto di fiducia con i cittadini bisogna dimettersi. Però, innanzitutto, dovreste fare un po’ di autoanalisi ed ammettere che tutta questa coerenza, ultimamente, non c’è stata. Regolamenti e direttori fatti e poi disfatti a seconda dell’umore, il ditino sul bottone dell’espulsione un po’ troppo “facile”. Niente di grave e niente che l’ultimo dei partiti tradizionali non farebbe, in misura ben peggiore, con estrema disinvoltura. Ma forse, di fronte ai problemi di una città come Roma, questa volta magari la forma può passare in secondo piano. Di fronte a un Paese che vuole una forza di governo matura, alternativa a questi finti governi politici – in realtà tutti espressione di Bruxelles -, sarebbe il caso di cominciare a scrollarsi di dosso l’abito da verginella e iniziare a dire che dare risposte è molto diverso dal fare domande. O pensavate forse di arrivare a Palazzo Chigi senza pestare nessuna merda? Dicevate che era una guerra: le guerre non si vincono continuando a decimare l’esercito, ma sistemando i malumori e distribuendo equamente oneri e onori. Questo è il momento in cui ottiene di più un discorso alla “Massimo Decimo Meridio“, che una corte marziale francamente un po’ tafazziana.

Non conosco personalmente Virginia Raggi e non la difendo. L’ho incontrata una volta, al funerale di Gianroberto, e mi ha regalato uno sguardo gelido. Però faceva l’assistente in uno studio legale. L’avete presa e l’avete gettata come una palla di cannone sul balcone più alto della più alta torre di Roma. Di chi doveva fidarsi? C’eri tu, Beppe, con lei, a scegliere la sua squadra? C’era Gianroberto, a darle il manuale delle istruzioni? La risposta è no: era da sola, come ero da solo io quando sono stato scaraventato a Bruxelles per cercare di capire come funzionava il più grande apparato burocratico del mondo dopo il “Ministero della Verità” di “1984”. E neppure poteva arrivare al Campidoglio, dopo mafia capitale, e dire: “cari romani, adesso scusatemi ma non faccio niente per 6 mesi perché devo capire come funziona la baracca”. L’avreste massacrata voi per primi. Si è appoggiata a Marra e gli è andata male, ok. Forse doveva scegliere Tizio o Caio, suggeriti da Sempronio o dai nemici di Sempronio? Non prendiamoci in giro: come tutte le società fatte da più di una persona, anche il Movimento al suo interno ha le sue incomprensioni, le sue liti, i suoi sgambetti e le sue vendette. Hanno venduto Gesù per trenta denari, figuratevi se dentro a una forza dove sono confluiti milioni di italiani non volano gli stracci.

Le sue scelte l’ha fatte da sola ma, fino ad ora, se ha sbagliato è sembrata in buona fede. Forse ha bisogno d’aiuto, e forse deve capire lei stessa che deve accettarlo, ma una cosa è certa: se il Movimento non difende Roma e cede ai suoi più bassi istinti (mascherati da nobili ideali), lasciando cadere la Raggi, non fa il bene del Paese, né di Roma e, neppure, di se stesso.

Tutti i movimenti hanno bisogno di una guida salda, univoca e chiara. Tant’è vero che tu, Beppe, sei il Capo Politico del Movimento 5 Stelle e devi prendere il mano il timone sempre, non solo quando la tempesta sferza le vele, schiaffeggia lo scafo e terrorizza i marinai. Gianroberto era certamente un uomo che sapeva essere cinico nel perseguire i suoi obiettivi, ma riusciva anche a sembrare un buon padre e a mettere tutti d’accordo anche quando sembrava impossibile. Lo ha fatto fino alla fine: è stata la natura a vincerlo, non lo scoraggiamento. Adesso è venuto il momento per i Cinque Stelle di mettere da parte i personalismi, i rancori, le ambizioni e seppellire l’ascia di guerra.

Molti di voi si ricorderanno da dove sono partiti. Si ricorderanno quando ancora credevano che per cambiare il mondo sarebbe bastata la rete. Non bastava e adesso lo sapete bene. Ma siete a tanto così dal mettervi finalmente alla prova, siete a tanto così dal ripagare la fiducia degli italiani. A tanto così! Non può essere un reato, eventualmente commesso quando voi non amministravate neppure, a fare dissolvere sette anni di sacrifici come un miraggio all’orizzonte. Chi vuole arrivare al traguardo deve avere sogni, passione, slancio, ma anche senso pratico, resistenza e lucidità.

Adesso è il momento di tenervi Roma.
Tenetevela, per favore.

 

 

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

36 risposte a Tenetevi Roma, per favore.

  • 23
    MaxP.

    Ottimo post che purtroppo scopro solo ora ma che condivido totalmente, come buona parte delle iniziative byo blu.

    A mio avviso candidare la Raggi è stato un grande rischio, avrei preferito che fosse candidato quello che è stato scelto dalla base, ma la Virginia era più figa e quindi suonava meglio……

    Ormai il danno è fatto e rinunciare a lei sarebbe un errore ancora più grande, quindi, come ho scritto pure sul blog di Grillo urge AFFIANCAMENTO da persone più qualificate, pensando che ad ogni intervento della giunta ORDE di barbari succhia sangue, parassiti, e complottisti saranno li ha bombardare su tutti i media collusi al fine di abbattere il sindaco e far fare al movimento un enorme passo nel buio, incredibile il TAR del Lazio che come priorità sembra avere non i problemi della principali ma i botti a capodanno, non ricordo un trattamento di questo tipo ad altre amministrazioni..

    Per quel che riguarda il caso Messora al parlamento e la sua cacciata, devo dire che di chiaro NON ci ho MAI capito niente, ricordo ancora la spiegazione “fumosa” a metà strada dal lamentio e il political correct.

    Comunque buon anno a Claudio e a tutti quei cittadini a qui sta a cuore il ritorno ad una DISTRIBUZIONE della ricchezza e dei poteri EQUA, che MAI come oggi sono CONCENTRATE nelle solite Mani dei poteri forti!

  • 22
    bertoldo223

    Se c’è una cosa che ho imparato nella vita, è che la persona intelligente non sa tutto, ma sa a chi rivolgersi per chiedere ciò che vuol sapere od ottenere!

    http://scenarieconomici.it/raggi-al-bilancio-luomo-giusto-al-posto-sbagliato-di-a-m-rinaldi/

    Le persone adatte e ben conosciute alla base ci sono, non si capisce perchè portare a governare meritevoli e oneste persone ben motivate, e anche votate come la Raggi, ma sicuramente non dotate dei requisiti tecnici necessari a risolvere i problemi di una città come Roma.
    Finchè si urlerà onestá onestá e si candiderà la casalinga di Voghera, senza però usare le menti superiori che esistono in questo stato! Non si risolverá niente di niente di niente, a parte qualche figuraccia…. È così…tutto cambia, perché niente cambi!!!
    Escludere molti della vecchia nomenclatura economica e politica è ovvio che è buona cosa, ma se M5S resta laricato, escludendo tutti a priori si schianterá alla prova dei fatti!!

  • 21
    Andrea Lanza
  • 20
    Angelo CT

    Ottimo post e chiaro suggerimento. Volevo dire qualcosa sull’onestà, che a mio parere è stato il peggior autogol di adottare tale slogan. L’onestà non è qualcosa di definibile e quindi non la puoi confinare ne da una parte o dall’altra. Se una persona non parcheggia l’auto in doppia fila non creando così ingorgo nella strada, risulta poco importante se non lo fa perché è onesto o perché a paura della multa. Quindi dovremmo separare le cose che appartengono allo Spirito, dalle cose che sono comportamenti che sanno di uomo.
    Condivido l’esperienza dei post censurati nel blog ufficiale, questo significa che l’orientamento da chi ha il compito di leggere i messaggi è circondarsi di utenti che non dissentono dalla voce maestra.
    E poi mi auguro che il Movimento ricontatti Messora, perché credo che abbia fatto tesoro della breve esperienza con il M5S.

    • 20.1
      Alessia M

      Non penso che il M5S contattera’ mai Messora perche’ il ‘movimento’ sembra allergico ai dissidenti, come la nostra comune esperienza dei post censurati dimostra.

  • 19
    Clesippo Geganio

    per Alessia, mai pensato che all’estero non siano corrotti, unica differenza è chi viene condannato sparisce per sempre dalla ribalta politica e amministrativa pubblica, in Italia invece si viene addirittura promossi.
    L’onestà non è un programma di governo, verissimo! Ma è un principio base per governare con civiltà!

    Permettimi una considerazione, premettendo anche di non voler essere offensivo verso nessuno, è probabile che molti connazionali non abbiano percezione di quanto e come sia radicata e diffusa in tutti i livelli sociali, politici, economici la corruzione etica-morale quindi materiale in questo Paese.

    • 19.1
      Alessia M

      @Clesippo: “all’estero […] chi viene condannato sparisce per sempre…”: si’, infatti, vedi Blair: non solo non e’ stato condannato, ma il rapporto Chilcot, costato qualche milione, e’ stato annacquato volutamente proprio per diluire le sue responsabilita’ nella guerra in Iraq. Altro esempio: lo scandalo sulla pedofilia nel Regno Unito: tutti sapevano da anni, e gli e’ stato permesso di agire indisturbati; erano coinvolti molti personaggi politici, la polizia e persino la BBC, e ancora non si vuole far chiarezza, eccetto per coloro che sono gia’ morti (!). Poi, mi sembra che la Lagarde e’ ancora il capo del FMI, e Sarkozy voleva ricandidarsi alle prossime presidenziali nonostante tutti gli scandali in cui e’ coinvolo. Non parliamo poi dei politici americani: mai sentito dello scandalo Mena-Arkansas? Trasportavano cocaina dal Nicaragua usando aerei militari; coinvolti, oltre la CIA, naturalmente, anche Reagan e Bill Clinton, che poi e’ diventato persino presidente, altro che sparire dalla scena politica. Infine, vai a controllare chi e’ Juncker: come politico lussemburghese e’ stato coinvolto in scandali finanziari colossali ed e’ pure stato promosso a capo della Commissione Europea! Potrei continuare…

      In comparazione gli italiani sono ladri di polli! Lo so cos’e’ la corruzione in Italia: quella spicciola (da ladri di polli, appunto) della raccomandazione, che siccome e’ quella che si vede perche’ riguarda la sfera personale, l’Italia e’ percepita, dagli italiani stessi, come paese molto corrotto. Va bene per il popolino, quello che non s’informa abbastanza, ed e’ a questo che si appella il M5S: per me non e’ abbastanza (per quanto poi riconosca che stanno facendo anche cose valide – ma anche danno, perche’ con questa storia della corruzione distolgono l’attenzione dal problema di fondo: l’euro, appunto).

      • Clesippo Geganio

        la corruzione si nasconde nelle leggi promulgate dai due rami del parlamento, come nelle leggi regionali nonché deliberazioni di giunta, come in quelle provinciali e per finire in atti deliberativi comunali di consiglio e giunta comprese le Determinazioni strumenti di potere nelle mani dei capi settore, praticamente l’unica filiera “imprenditoriale” che funziona benissimo in Italia.

        Sarkozy è stato segato dal popolo francese, Strauss-kahn finito per sempre, Blair fa il libero professionista, Lagarde finirà ne dimenticatoio ecc… politicamente pesano e influiscono poco o nulla nella vita dei loro Paesi, in quanto non sono più credibili all’elettorato.

        Noi italiani cosa abbiamo fatto con Berlusconi ed altri? Li abbiamo riconfermati a vita, è di ieri la notizia della condanna di Formigoni, si dimetterà? Sarà riconfermato da quella cricca partitocratica che gli deve in cambio voti ed altro.

        Se hai pazienza e voglia di approfondire ti esorto a procurarti atti deliberativi del tuo Comune, atti con cui si appaltano lavori di qualunque natura, studialo, seguine criteri e procedure a ritroso, leggi regionali, poi statali e tutto il corollario di normative e capirai (al di là della burocrazia) qual’è la malattia che ammorba l’Italia.

      • Alessia M

        Non sto negando che in Italia ci sia un problema (perche’ c’e’), sto solo dicendo che la corruzione e’ universale perche’ tale e’ l’avidita’ umana. Poi si manifesta in maniera diversa a secondo della diversa storia e cultura dei popoli, e trovo per lo meno fuorviante che il M5S voglia far passare il messaggio che noi siamo peggio degli altri – penso ci sia una precisa strategia dietro a cio’, che e’ appunto quella di sviare l’attenzione dalle cause reali della crisi…

        Per farti qualche altro esempio, in Germania hanno l’abitudine delle mazzette: il caso Siemens e’ arcinoto; che l’industria tedesca truccava l’emissioni si sapeva da sempre (non ti metto il link perche’ e’ un vecchio articolo del Financial Times e serve la sottoscrizione), pero’, guarda caso, il partito della Merkel ha ricevuto circa 700.000 euro da BMW e faceva pressioni sulla EU (qui: http://www.reuters.com/article/us-volkswagen-emissions-germany-politics-idUSKCN0RQ0BU20150926); le landenbanks tedesche sono marce (qui: http://www.nytimes.com/2013/08/10/business/global/in-germany-little-appetite-to-change-troubled-banking-system.html) e la BCE ha truccato gli stress test per favorire Deutsche Bank (un articolo tradotto in italiano da vocidallestero.it), in comparazione alla quale MPS e’ una bazzecola! Non solo, le mazzette erano legali fino al 1998 e persino deducibili dalle tasse (qui: http://www.spiegel.de/international/business/useful-payments-us-investigators-crack-down-on-daimler-s-culture-of-corruption-a-686238.html).

        Non e’ vero che Blair e’ ininfluente: non si vede ma e’ ancora lui che muove le fila del Labour Parliamentary Party, che e’ quello che si e’ messo per traverso a Jeremy Corbyn, e pare che voglia tornare in politica ‘ufficialmente’ per mettersi di traverso a Brexit – non penso che ci riuscira’ ma e’ la dimostrazione del fatto che ancora tutela gli interessi di qualcuno. Quanto alla Lagarde il FMI ha chiarito che la recente sentenza (anche quella annacquata) non pregiudichera’ la sua posizione a capo del FMI.

  • 18
    Alessia M

    Ottimo post, a cui mi sento di aggiungere qualche altra considerazione. Questa vicenda mette in luce gli evidenti limiti del M5S (su cui altri piu’ bravi di me hanno commentato), comprensibilissimi, per carita’, e in parte FORSE giustificabili, dato che e’ un movimento/partito di giovane formazione: criteri di selezione dei rappresentanti perche’ manca una classe dirigente che possa dirsi tale: basta coi dilettanti allo sbaraglio stile Raggi – neanch’io credo ci sia malafede e spero di non sbagliarmi; finisce il mito dell’uno vale uno e della democrazia diretta perche’ la decisione finale e’ stata presa da Grillo, Casaleggio figlio (chi e’? ha ereditato dal padre il suo ruolo nel M5S: questo e’ nepotismo) e dai ‘fedelissimi’, senza ‘diretta streaming’ (LOL!) e francamente spero che non si siano tenuti in conto i commenti al post sul blog di Grillo, essendo il livello medio di questi piuttosto basso. Aggiungo poi che dopo qualche commento da me postato, che metteva molto educatamente in rilievo le contraddizioni del programma (nello specifico, chiedevo lumi sulla loro posizione sull’uscita dall’euro che non mi sembra affatto chiara), non solo non mi e’ stato permesso di postare altri commenti, ma anche i mie precedenti commenti scomodi (e solo quelli) sono stati cancellati, fatto che io considero censura vera e propria e mi fa sospettare che ci sia malafede a questo riguardo (uscita dall’euro).

    Infine, sapete chi e’ Colomban, il quale sembra sia stato proposto per la carica di vicesindaco (pare che abbia declinato), o meglio le sue idee? Gira un video in rete in cui il soggetto in questione non fa altro che parlare di privatizzazioni.

    • 18.1

      quello che so di Colomban è che ha molte cose in comune con David Borrelli, l’europarlamentare M5S che si vanta di avermi cacciato e che a giugno era stimato da Monti e scriveva su Twitter che il problema non è l’UE, ma sono i governi nazionali: http://supporto01.blogspot.it/2013/11/colomban-confapri-e-casaleggio-tre-c.html

      http://www.byoblu.com/post/minipost/borrelli-m5s-vero-problema-dellue-governi-nazionali
      http://www.byoblu.com/post/minipost/mario-monti-conosco-david-borrelli-e-lo-stimo-what-else

      • Alessia M

        Grazie dell’informazione, leggero’ gli articoli che mi hai linkato. L’avevo visto anch’io l’endorsement di Monti :-)

      • Santo Nalbone

        Ciao Claudio
        dopo aver letto i link da te suggeriti vien da chiedersi cosa sia in realtà il M5S nei suoi piani alti.
        Il Programma di Buon Governo di Confapri, di cui Colomban è il fondatore, all’art 2 recita testualmente: “Il debito pubblico e la spesa pubblica devono essere ridotti gradualmente con la vendita del patrimonio, delle concessioni e delle partecipazioni pubbliche e con l’utilizzo delle riserve della Banca d’Italia e della Cassa Deposito Prestiti”.
        Esattamente cosa voleva fare Renzi con la Riforma Costituzionale del Titolo Quinto:
        Privatizzare tutte le partecipazioni dei vari Comuni, Province e Regioni: acqua, rifiuti, trasporti…
        Guarda caso Colomban è l’Assessore di Roma alle partecipate, e lo si voleva addirittura come vicesindaco.
        A questo punto vien da chiedersi:
        Quale è il programma del M5S sulle partecipate? Vanno privatizzate o mantenute pubbliche?
        Non è roba da poco: si parla di acqua, rifiuti, trasporti..

      • Alessia M

        @ Santo: bella domanda! Anch’io ho finalmente letto i post che ci ha segnalato Claudio, e il sospetto che avevo e’ diventato una terribile certezza! Sono stati messi li’ (o infiltrati: gli voglio dare il beneficio del dubbio) apposta per distrarre: perche’ altrimenti non dicono che il debito italiano e’ uno dei piu’ sostenibili d’Europa (se non del mondo), che il vero problema e’ che non abbiamo una Banca Centrale nostra che ci permetterebbe di non pagare i mostruosi interessi sul debito che invece paghiamo, ecc. ecc.? Perche’ usano queste bugie per spingere privatizzazioni? Di chi fanno gli interessi?

    • 18.2
      Clesippo Geganio

      rispetto alle nefandezze politiche che gli altri hanno commesso nei decenni passati e dei probabili cataclismi economici e finanziari in atto le vicende interne al M5S sono quisquilie, anche gli errori valutativi commessi dalla Raggi risultano bazzecole.

      • Alessia M

        Caro Clesippo, lo volete capire che “l’onesta’ non e’ un programma di governo” (cit.)? Io da quello che ho vedo a giro per il mondo, la corruzzzzzzione non e’ un problema solo italiano – vedi recente caso di Christine Lagarde, vedi il marcio che c’e’ nelle landenbanks tedesche, vedi cosa succede in America, tanto per fare degli esempi. Il problema dell’Italia e’ che ha una classe dirigente piuttosto scarsa, e non e’ un caso: quando mai le colonie hanno avuto classi dirigenti all’altezza?

  • 17
    Ugo Torralana

    Osservazioni che condivido in pieno, grazie Messora.

  • 16
    Gios

    C’è una cosa che non mi convince (da complottista qual sono), per quale motivo non hanno fatto esplodere questa bomba mediatica prima del referendum?
    Sarà che la giustizia ad orologeria non esiste, anche se un’effetto c’è stato comunque: tutti sembrano essersi scordati di MPS e del possibile ricorso al MES. Ma forse il pericolo è rientrato … o No?

  • 15
    Clesippo Geganio

    ecco qui nemmeno il tempo di precisare quanto sostenevo che a Roma stamattina:
    L’inchiesta, coordinata dalla procura di Roma e denominata Sistema, vede indagate complessivamente una trentina di persone tra funzionari pubblici di Roma Capitale e imprenditori accusati, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata alla commissione dei reati di peculato, corruzione, truffa ai danni dello Stato, abuso d’ufficio, falso ideologico e materiale e frode fiscale.

    Sistema che praticamente ammorba quasi tutti gli oltre 8000 comuni d’Italia, la nostra disgrazia è la corruzione virulenta ad ogni grado e livello pubblico istituzionale-amministrativo e privato imprenditoriale, per questa malattia non esistono medicine ma si guarisce solo ripristinando la legalità, principio su cui il M5S è nato e promuove, ecco perchè viene attaccato con ogni mezzo lecito ed illecito.

  • 14
    Santo Nalbone

    Bravo Claudio, bellissimo post.
    Il M5S deve tenere su Roma.
    Se si fosse arrivati a togliere il simbolo alla Raggi o alle sue dimissioni credo che sarebbe stata la fine del M5S.
    Un fallimento totale e inglorioso.
    Fortunatamente la notte ha portato consiglio, e la navigazione può continuare.
    Ma attenzione, i problemi non sono affatto finiti e se non si trovano i rimedi appropriati la fine sarà soltanto rimandata.
    Ricordo la domanda del giornalista alla Raggi in campagna elettorale: “chi sceglierà la sua squadra?”
    “Il Sindaco, ovviamente” è stata la risposta della Raggi.
    ERRORE!!!!!!!!!!
    La Raggi è diventata sindaco grazie al M5S, da sola non avrebbe avuto nemmeno la forza di candidarsi.
    Roma doveva essere la prova generale, la dimostrazione che il M5S può governare il paese.
    A maggior ragione dunque la squadra doveva essere costruita dal M5S, i migliori uomini e le migliori energie dovevano essere puntate su Roma.
    E invece si è lasciato fare alla Raggi e la si è lasciata sola in balia delle onde.
    Del resto con la storia del Non Statuto e del Non Partito non si capisce bene chi debba prendere le decisioni.
    Alla fine i due capi, Grillo e Casaleggio, assieme alla Raggi sono riusciti a tirar fuori la soluzione dal grande caos.
    Ma se si vuole andare avanti, se non si vuol fare naufragio al prossimo scoglio, bisognerà darsi una struttura politica ben precisa, uno Statuto, un Programma.
    Se ieri si fosse dato retta ai commenti della base oggi la giunta Raggi non ci sarebbe più.
    Per fortuna i due generali hanno salvato non solo la Raggi e la sua giunta ma lo stesso M5S.
    Un grande esercito ha bisogno di generali, colonnelli, tenenti, sergenti, caporali e soldati.
    Altrimenti non si va da nessuna parte.

  • 13

    Uhm bocche buone, al solito bar sport. La Raggi viene o no dallo studio Previti? Se si abbiamo già “chiaro” l’orizzonte. La Raggi per arrivare lì ha chiesto i voti delle destre? Se si ora paga pegno e cambiale: pare che il Marra siano entreneuse di Alemanno & C. Ante e postquam: di che meravigliarsi?
    La Raggi e il Movimento Cinque Stelle sono opposizione di cartone, creata dal Lab America (kappa kome killer)? Se si che si pretende. E’ stata messa su dai soliti frammassoni neofeudali per non tracimare la Proprietà Privata. il resto son chiacchiere da bar sport!

  • 12
    Carlo

    ed avere la consapevolezza di essere italiani. Con tutti i pochi pregi e i tanti difetti.

  • 11
    Cinà

    Premetto che apprezzo moltissimo il lavoro svolto da Claudio con il suo blog ed a livello giornalistico.
    Dai 5 stelle mi aspetterei che la smettessero di fare le mezze seghe e ci invitassero ad andare in massa sotto il Quirinale per costringere Mattarella a darci le elezioni. Tutta la farsa montata sulla Raggi è solo un tentativo di distrazione di massa per le mammolette 5 stelle che credono ancora all’onestà, ai buoni sentimenti e a babbo Natale.
    Qui ci stanno facendo fuori economicamente e politicamente, fra poco avremo la Troika e le nostre banche sono bollite. MA DI CHE STIAMO PARLANDO?
    O i cinque seghe si svegliano e iniziano a fare un’opposizione durissima oppure dimostreranno di essere la fotocopia di quel traditore di Tsipras che ha ucciso la dignità della Grecia.
    Tutto il resto è solo vuota chiacchiera.

  • 10
    Clesippo Geganio

    secondo me tanto baccano per poca cosa o nulla, analizzando pragmaticamente i fatti si evince:
    1- la Raggi non aveva la prova certa delle voci negative su Marra, quindi senza giusta causa non poteva licenziarlo.
    2- poteva spostarlo in altro settore ma con incarico di pari livello come prevedono le norme sul pubblico impiego, comunque sarebbe rimasto dipendente comunale.
    3- la scelta della Raggi di non cambiare il 100% dei dirigenti comunali e partecipate è stata un operazione amministrativamente corretta, sostituirli in massa avrebbe causato collassi funzionali di tutti i settori, soluzione corretta anche politicamente per imporre ai dirigenti l’applicazione del programma M5S.

    L’unico errore della Raggi è stato fidarsi della persona sbagliata, ma non essendo un esponente del M5S non comporta problemi, anzi la Magistratura sta aiutando il M5S a lavorare correttamente con trasparenza.

    Tanto baccano per nulla, quindi chi paventa d’abbandonare Roma non ha capito una ceppa di lippa, perchè si lascia trasportare da una emotività ingiustificata indotta da un bailamme mediato cinico e delinquenziale.

    • 10.1
      Diego

      Mi consenti di fare il copia e incolla del tuo commento su altri blog e forum? Mi sembra esaustivo e impeccabile.
      Complimenti.

      • Clesippo Geganio

        copia e incolla come vuoi, anzi aggiungo altro in sintesi:
        4- eventualmente ti rispondessero, ma gli articoli di Fittipaldi descrivevano la vita oscura di Marra… quindi la Raggi ecc…, trattasi di ottima indagine giornalistica ma sono fatti non equiparabili a prove giudiziarie.
        5- esiste un aspetto non trattato dai giornalisti (volutamente o per ignoranza) la strategia che la Raggi pur commettendo errori di valutazione ha messo in atto con buoni risultati, è, non inimicarsi centinaia di dipendenti comunali e capi settore sostituendoli di sana pianta, l’avrebbero boicottata (qualche avvisaglia c’è stata e forse è in atto in alcuni settori), quindi intelligentemente ha data modo alla Magistratura di intervenire per fare pulizia, Lei in quanto Sindaco non può fare, cioè licenziare, tanto meno cambiare di posto decine di dirigenti in settori e aree strategiche, necessari per attuare con successo il programma con il quale è stata eletta.

        Il caso Muraro docet, la chiara intenzione di non fermare la macchina amministrativa se pur a regime ridotto e azzoppata da intrallazzi di potere, ha portato pragmaticamente alla decisione di confermare alcuni ruoli per applicando le nuove disposizioni politiche e amministrative della Giunta M5S.

  • 9
    angelo

    SBAGLIARE è umano e ne faranno tanti altri ancora di errori… impossibile che non sia così E’ UMANO. Solo metabolizzando con ONESTA’ gli errori si continuerà a crescere.
    Ora più che mai serve restare uniti.

    Attenzione la vicenda giudiziaria è solo all’inizio … chissà mai che riservi anche qualche sorpresa positiva per il Movimento ..

  • 8
    luciano

    post bellissimo e profondo! grazie. Anche noi cittadini dobbiamo aiutare il M5s rimanendo Uniti e non farci confondere dalle notizie date dai media. Se siamo al 77° posto per libertà di informazione un motivo ci sarà. E poi non dimentichiamoci che entrare in un covo di ladri e pretendere che questi si facciano da parte tranquillamente è pura fantasia. Non dimentichiamoci poi cosa successe con mani pulite.

  • 7
    GP

    Alcune riflessioni su questo bellissimo post:

    Tu dici che la Raggi ha sbagliato in buona fede. Ammettiamo che sia cosi’ e seguiamo la logica: La Raggi non era affatto da sola quando si era insediata in campidoglio, ma aveva un gruppo di parlamentari romani che avevano il compito di aiutarla in alcune scelte, il famoso minidirettorio. Il quale minidirettorio stava facendo il suo lavoro, proprio fino allo strappo su Marra, definito da alcuni il “virus che ha infettato il M5S”.

    Se ora la Raggi riconosce, sia pur in buona fede, di avere sbagliato, e quindi che tre quarti del M5S aveva visto da subito cose che lei non vedeva, la soluzione sembrerebbe piuttosto semplice: la sindaca deve semplicemente promettere e dare segnali concreti che d’ora in avanti ascoltera’ di piu’ il M5S.

    Ora, non so esattamente che cosa ci si sia detto all’hotel Forum, ma credo che se la Raggi avesse proposto lei stessa questa linea, la discussione non sarebbe durata fino all’alba.

    Spero che il M5S riesca ad andare avanti, ovviamente continuando ad amministrare Roma.

  • 6
    bruno

    L’unica cosa che il M5S non conosce e la Peste Emozionale e non si può cambiare il sistema della Peste con la sola onestà e coerenza, e pura illusione. Ci hanno provato tutti i tentativi lodevoli della storia e hanno fallito miseramente. E Roma lo dimostra chiaramente come la Raggi non ha riconosciuto la peste e la sua ignoranza evidente si è fatta ingannare dalla competenza non percependo la parte emozionale patologica. Il suo grande errore e questo, e questo accade ogni giorno ad ogni persona, incapace di riconoscere la Peste che sa bene come camuffarsi in ogni ambito sociale e politico, per arrivare al suo scopo. Gli ingenui inesperti del M5s dovevano dotarsi di conoscenza prima ancora di andare in Parlamento, il luogo istituzionale della Peste Organizzata. Non averlo farlo, come gli ho sempre consigliato, hanno portato a molti errori e Roma rappresenta l’ultimo degli errori, inevitabile quando si è ignoranti del sistema patologico che si vuole cambiare. Il miglior regalo alla Peste e staccare la spina alla Raggi, se lo faranno sarà la loro fine politica e il tentativo di fare evolvere i cittadini andrà perduto per sempre. La peste non vede l’ora di ritornare alla normalità patologica. Se vuoi informarti di quello che vorrei farti capire. Visita il blog del Dr. Charles Konia. http://charleskonia.com/

  • 5
    lino cavanna

    Tenetevi Roma per favore.
    Non ci sono alternative. Non è necessario morire per mantenere una fastidiosa ed esasperata verginità da zitelle. Noi siamo comunque vergini perchè siamo intellettualmente, moralmente e materialmente onesti. I cittadini ormai lo sanno e ci apprezzano: prove ne abbiamo date già tante in 4 anni. Quì poi la cosa che conta di più è battere con tutti i mezzi la delinquenza organizzata e la cialtroneria ipocrita in trono.
    Lo dobbiamo fare per l’Italia e per tutti coloro che si stringono intorno a noi. Questo attacco subdolo ed ipocrita da parte di coloro che sono i veri responsabili del degrado e del crollo di tutte le istituzioni, non solo a Roma, non farà che accelerare la loro definitiva sconfitta e la rinascita del Paese.
    Abbiamo una responsabilità così grande che nulla deve farci deflettere dalla meta. Confido moltissimo nel gigantesco BUONSENSO di Grillo.

  • 4
    rick

    Fare il Sindaco di una città come Roma non è cosa semplice e la Raggi si è trovata in difficoltà enormi, con un Movimento alle spalle non attrezzato a gestire una tale complessità. Sicuramente ha fatto delle scelte discutibili, ma avrei voluto vedere altri al suo posto, date le premesse, fare meglio. L’onestà è un valore “grande” ma occorre sempre confrontarsi con la realtà.

  • 3
    rick

    Analisi più che valida. Fare il Sindaco di una città come Roma non è cosa semplice e la Raggi si è trovata in difficoltà enormi, con un Movimento alle spalle non attrezzato a gestire una tale complessità. Sicuramente ha fatto delle scelte discutibili, ma avrei voluto vedere altri al suo posto, date le premesse, fare meglio. L’onestà è un valore “grande” ma occorre sempre confrontarsi con la realtà.

  • 2
    simpri

    Condivido ogni parola del tuo discorso ma, secondo me la Raggi ha sbagliato nel nondare alla giunta un segno di discontinuita’ con il passato. Credo che non abbia avuto senso appoggiarsi a persone con un passato politico con qualche scheletro nell’armadio. Qusta esperienza amministrativa di Roma e’ fondamentale per il presente e per il futuro movimento, la prova del nove che, fara’ capire ai cittadini se il movimento e’ strutturalmente pronto per governare il paese. Nella vita si e’ spesso martello e spesso incudine, questo e’ il momento di essere incudine e di compattare le forse verso l’obiettivo unico del bene di Roma e dell’Italia.

    • 2.1
      Paolo Nobili

      A me non risulta che Marra fosse in giunta. E’ un dipendente del Comune con incarichi dirigenziali. Tra l’altro mi domando una cosa: Marra avrà fatto un concorso per dirigente, immagino, quindi a meno che tu sindaco non voglia esporti a contestazioni sindacali, non puoi demansionare un tuo dipendente. Forse avrebbe potuto evitare di metterlo a capo del personale, ma non poteva nemmeno metterlo in portineria. Non so se qualcuno ha informazioni più precise in merito…

  • 1
    Alessandro

    Ecco il Claudio che mi piace ! Questi post mi ricordano perché leggo tutti i giorni il tuo blog. Il post giusto al momento giusto che avrei letto con piacere sul sito del m5s. Mi hai aiutato a fare chiarezza (come spesso accade) in un momento in cui prevale un sentimento di scoramento. Appoggio in pieno la tua analisi e spero che il movimento faccia lo stesso. Grazie del tuo lavoro.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Hanno radiato quest’uomo. Io invece lo voglio Ministro della Salute! Dario Miedico

Dario Miedico - Ministro della Salute - Play Questo è Dario Miedico, il medico radiato ieri dall'Ordine dei Medici. A questo mondo dove un Ordine farisaico, una casta medioevale si permette di radiare un uomo che parla in questo modo, io rispondo dicendo senza mezzi termini che voglio quest'uomo Ministro della Salute subito! E la Lorenzin...--> LEGGI TUTTO

Ecco perché non vogliono il dibattito sui vaccini: poi fanno questa fine!

Ivan Cavicci vs Virologo Pregliasco Ordine dei Medici Ecco perché non vogliono il dibattito sui vaccini: poi fanno questa fine. Il filosofo dell'Università Tor Vergata Ivan Cavicchi affronta il virologo Fabrizio Pregliasco. Il secondo è l'emblema dell'atteggiamento dei cosiddetti gran sacerdoti della scienza (anche in senso posturale, durante il confronto, fateci caso), verso il buon senso...--> LEGGI TUTTO

Cari M5S, uscite dall’angolo sui vaccini e menateje duro!

GRILLO LORENZIN VACCINIFinalmente Beppe Grillo comincia a contrattaccare sulla vergognosa strumentalizzazione delle questione vaccini ad opera del Pd farmaceutico nei confronti del MoVimento 5 Stelle. "L’oggetto della delinquenziale banda di medici, professori, lobbisti e amministratori delegati, sono le persone malate e la terapia del dolore, fare test di validazione...--> LEGGI TUTTO

Adesso vogliono privatizzare anche la Rai? Magari la diamo a Soros?

Fazio GentiloniLo ha appena detto il conduttore Fabio Fazio, riferendosi alla Rai: «ci sono Paesi che hanno dismesso o venduto le reti. Non è detto che l’assetto attuale sia quello giusto. Si può discutere, ma per farlo bisogna essere in buona fede». Cos'è.. adesso...--> LEGGI TUTTO

Stefano Montanari: “Non vogliono il confronto perché li terrorizza”.

Stefano Montanaririceviamo e pubblichiamo la lettera di Stefano Montanari al blog. di Stefano Montanari direttore scientifico di Nanodiagnostics Caro Claudio, Ho ascoltato con molto interesse il tuo intervento in cui chiami in causa il prof. Burioni. È evidente che tu Burioni non lo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>