L’onda gigantesca dell’informazione alternativa.

L'Onda gigantesca dell'informazione alternativa

di Marcello Foa

Quanto sta avvenendo in queste ore a Claudio Messora, autore del blog ByoBlu, è grave. Google AdSense gli ha comunicato l’interruzione immediata e irrevocabile del proprio servizio. Cos’è Google AdSense? Semplifico al massimo per i non addetti ai lavori: è la pubblicazione automatica di inserzioni pubblicitarie che garantisce un introito a chiunque sia disposto ad ospitarle. Più traffico, più pubblicità: gli importi sono minimi ma servono a garantire un po’ di redditività sia ai singoli utenti sia ai gruppi editoriali, che a loro volta ne fanno uso.

Claudio Messora, qualche ora fa, ha annunciato di aver ricevuto un’email da Google in cui viene accusato di aver pubblicato una “fake news” e in cui si annuncia la cancellazione immediata e non contestabile di AdSense. Naturalmente Google non dice a quale titolo si arroghi il diritto di discriminare tra notizie false e vere. E sapete qual è la “fake news” imputata a ByoBlu? Il filmato di un intervento dell’onorevole Lupi tratto dal sito della Camera dei deputati italiani e pubblicato senza commenti sul blog!

Voi direte? Messora scherza e Foa ci è cascato. Niente affatto: tutto vero! L’arbitrarietà della decisione di Google è scandalosa ma non sorprendente. I blog, i siti alternativi e i social media hanno svolto un ruolo decisivo nelle campagne referendarie sulla Brexit nel Regno Unito e sulla riforma costituzionale in Italia; e soprattutto alle presidenziali statunitensi contribuendo alla vittoria di Trump.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Come ebbi modo di spiegare qualche mese fa, l’influenza della cosiddetta informazione alternativa ha assunto proporzioni straordinarie, approfittando della disillusione popolare nei confronti di troppe grandi testate tradizionali, che col passare degli anni hanno perso la capacità interpretare le necessità di una società in continua evoluzione, ammansendo il proprio ruolo di cane da guardia della democrazia, per eccessiva vicinanza al governo e alle istituzioni. Non tutte le testate, sia chiaro e non in tutti i Paesi: ma in misura tale da generare una frattura fra sé e il pubblico, come dimostra il fatto che la grande maggioranza dei media inglesi era favorevole al Remain e che la totalità dei media sosteneva Hillary ed è stata incapace di prevedere la vittoria di Trump .

Un’onda si è alzata e spinge milioni di lettori a cercare fonti alternative sul web; alcune di qualità, altre meno, alcune credibili altre no, come peraltro è naturale e legittimo in democrazia. Un’onda che l’establishment, soprattutto quello anglosassone, che è il più influente nella nostra epoca, ora cerca di fermare. E nel peggiore dei modi. La crociata avviata negli Usa e in Gran Bretagna contro “fake news” e “post-verità” è chiaramente strumentale ed è stata solertemente recepita in Europa (la risoluzione approvata dal Parlamento Ue contro la propaganda russa rientra in questa corrente) e in alcuni Paesi europei tra cui l’Italia, dove il presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini recentemente ha annunciato l’avvio di una campagna contro le bufale sul web.

Annunci che sono serviti a preparare l’opinione pubblica. Ora si passa dalle minacce ai fatti, attraverso i due Grandi Fratelli del web. Facebook, che ha già cominciato a segnalare come “pericolosi” alcuni blog (ad esempio, ma non è l’unico, quello di Maurizio Blondet), e Google che toglie ai siti anticonformisti la possibilità di finanziarsi, prendendo a pretesto , con sprezzo del ridicolo, proprio un post in cui viene diffuso un frammento di un dibattito del Parlamento presieduto dalla stessa Boldrini, quanto di più innocente e di ovvio ci sia in democrazia.

Resta il fatto che Google si arroga il diritto di giudicare e di censurare un sito libero. Per ora solo finanziariamente, domani, chissà. Vi invito a guardare questo video di Messora. Sono sei minuti di ottimo giornalismo. Giudicate voi.

Io esprimo a Claudio Messora tutta la mia solidarietà. E la mia indignazione. E’ in pericolo la libertà di pensiero e di espressione.

Articolo pubblicato sul blog di Marcello Foa: “Attenti, arriva la censura: Google punisce il blog di Messora!“.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

16 risposte a L’onda gigantesca dell’informazione alternativa.

  • 8

    Domanda stupida: ma non si può sfruttare la legge della Boldrini per censurare le fake news propagandate dai media di regime?

    • 8.1
      Nicola Nicolini

      Ottima idea Vincenzo,
      se togliessimo le fake news dai tg di regime, i notiziari durerebbero non più di qualche secondo, a meno che non decidessero di cominciare a dire anche la verità!

  • 7
    Atman

    Mi dispiace davvero per Claudio (e per noi) perché questo è davvero un colpo sotto la cintura ma è anche un piccolo autogoal (da parte loro) perché all’osservatore intelligente non sfugge che se questo è accaduto evidentemente è perché Claudio diffonde verità che qualcuno vuole siano taciute. La mia stima verso Claudio è enorme..se puoi tieni duro fratello speriamo di vedere l’alba ma in ogni caso non avremo ceduto le armi senza combattere

  • 6
    Antonio Ferrini

    Lo spettacolo offerto dai media mainstream è ormai così desolante che ognuno di noi è costretto a diventare redattore e cronista di sè stesso, andando a cercare la verità sul web, lontano dai giornali e dai network. Ma, di fatto ,vorrebbero toglierci anche questa possibilità. Mai come in questo periodo la libertà di informazione è in pericolo.

  • 5
    Anita

    come reagire ?

    Fare il tam tam…nazionale ed estero..e reagire con uno sciopero particolare. Invece che so..scendere in piazza…fare lo “sciopero dell’web” : che so oraganizzare uno sciopero di internet…fare il tam tam con le date…e da quel momento non navigare ..per che so 3 gg o + o una settimana o un mese.

    Voglio vedere cosa fanno quando di botto milioni di persone non navigano più…per tot tempo…è una cosa che mi viene in mente al momento…ma secondo me modi incisivi e pacifici di ritorsione se ne possono elaborare tanti…: uno è questo. Loro ci impediscono di esprimerci liberalmente…e noi non navighiamo …voglio vedere quando vedono che mancano di botto milioni di accessi.,,per protesta.

    • 5.1
      Anita

      questa forma di protesta si puo organizzare anche con un tam tam internazionale…visto che vogliono far la censura ovunque.
      Bellissimo : mancano che so 50 milioni di accessi per 2 settimane….qualcosa succederà…

      • Anita

        le lotte di Donald Trump contro le vere fake news….cioè quelle della CNN

        http://www.ilgiornale.it/news/mondo/trump-punisce-cnn-no-rappresentanti-negli-show-rete-1358179.html

        evidenzio questa frase:

        —->>>”Una totale caccia alle streghe”, aveva risposto Trump, criticando anche la Cnn, che non aveva pubblicato il documento, ma ne aveva comunque parlato. E ora la Casa Bianca, sostiene Politico, starebbe impedendo alla rete l’accesso “diretto” all’amministrazione, rifiutandosi di inviare portavoce o rappreentanti negli show del canale.

        dico: anche noi “piccoli” dobbiamo assolutamente trovare modi pacifici di rappresaglia….quello dello sciopero da web potrebbe essere un idea.

      • gianni

        Uhmm siete ottimisti, milioni di persone non riescono a stare 5 minuti senza internet, vedi facebook, instagram e sciocchezze simili, tutta la mia solidarieta’ a Claudio, ma la vedo dura, strano che il M5S non dica nulla…..un silenzio molto sospetto!

      • Anita

        ma la vedo dura, strano che il M5S non dica nulla…..un silenzio molto sospetto (GIANNI )

        —–
        —–

        Se questa facenda delle “fake news ” va avanti …e la censura diventa incisiva e pervasiva….(come credo che abbiano intenzioni di fare: negli Stati Uniti vorrebbero fa chiudere grosse realtà alternative …perché hanno appoggiato Trump: vedi infowors.com di Alex Jones oppure Braibard…o Drudgereport (tutte realtà di internet alternative ..che hanno appoggiato fortemente Trump…) ..dicevo se vanno avanti ed incominciano a far chiudere molti blog …e se la facenda viene presa da realtà politiche (es M5s in Italia ) …io invece credo che ci sarà adesione .

        Esempio: prima un bel dibattito …perché se ne parli ..annesso a protesta…poi che so il M5s come grossa entità politica ..proclama pubblicamente uno sciopero dell’web—->> io sono convinta che aderirebbero qualche milione di persone…la cosa farebbe notizia..e potrebbe allargarsi come metodo di lotta. Anche perché altre forme di ritorsione non ce ne sono. E’ questa è incisiva…come dire: o ci date la libertà nel web…o tenetevelo.

    • 5.2
      navigatorecuriso

      I stessi Google e Facebook fanno i soldi con gli utenti, quindi la rivalsa è altrettanto semplice, si toglie google dal browser come motore di ricerca predefinito e come pagina iniziale, per facebook vale la stessa cosa, ovvero ti cancelli e non hai più modo di frequentarlo, se ti servono gli amici o confrontarti con qualcuno scendi per strada. Non mi sembra difficile abbatere chi sostiene il sistema, visto che anche loro per vivere hanno bisogno di tutti noi.

      • Anita

        Non mi sembra difficile abbatere chi sostiene il sistema, visto che anche loro per vivere hanno bisogno di tutti noi.(navigatorecurioso )

        ——
        ——

        esatto: colpirli con la stessa loro arma….mi neghi la libertà? ed io rinuncio allo strumento web ….sino a quando non ti ripensi…(ma deve essere legato ad una protesta veicolata politicamente e argomentata politicamente …se un entità politica la propone e sbandiera come mezzo di lotta/ritorsione…le adesioni ci saranno )

  • 4
    antonio

    Claudio…ho controllato il mio profilo G+ , non ricevo più notifiche…va bhe, tanto so dove venirti a trovare…

  • 3
    Nicola Mosti

    Appena effettuato un piccolo bonifico bancario.
    In bocca al lupo!

  • 2
    Nicola Mosti

    Claudio, mi dispiace immensamente, ma siamo ben oltre la frutta, in un tragico pasto nel quale la nostra vituperata democrazia è stata fagocitata, digerita e trasmutata in indegni escrementi da ristrettissimi gruppi di potere, raccoltisi come insaziabili falene attorno al falò di enormi interessi finanziari.
    E così, “1984” del mai abbastanza compianto George Orwell, torna ad essere sempre più attuale.
    Sei stato Grande ed ancora mi chiedo come tu, praticamente da solo, sia stato capace di diffondere così tante preziosissime informazioni.
    In tutto questo, credo però che sussistano i presupposti per far causa a GOOGLE. Certo, si tratterebbe di un percorso decisamente in salita, di costo e soprattutto di durata indeterminabili, ma allo stato attuale non vedo altre strade.
    E noi, in quanto riconoscenti fruitori dei tuoi dignitosissimi servizi, oltre ad incoraggiarti, potremmo magari contribuire con un piccolo aiuto economico. Una goccia nel mare, ma è quello che – se non mi si blocca la carta prepagata – mi accingo a fare adesso.
    Saluti da un “amico”,
    Nicola Mosti

  • 1
    Arturo Maradei

    Io dico che se si vuole andare “contro” bisogna smetterla di piangere quando il nemico ti esclude dalla lista degli invitati. Bisognerebbe piuttosto opporre un netto rifiuto, e mostrarsi anche sdegnati, qualora ti invitassero.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Miracolo della Boldrini: riesce a farmi dare ragione a Pierluigi Battista

Pierluigi Battista - Fake News - Fake What di Pierluigi Battista Peccato, che delusione. Questo dibattito sulla «post-verità», sulle fake news , sul mare di bufale che si amplificano sulla Rete ha preso una brutta piega, persino un po’ paranoica. Peccato, perché da interessante discussione sul valore e la qualità dell’informazione, il nuovo...--> LEGGI TUTTO

Gianluca Ferrara: Trump? Non cambierà niente. Ecco perché.

Trump Gianluca Ferrara - Play di Gianluca Ferrara 26.172, sono il numero di bombe che gli USA hanno sganciato soltanto nel 2016 su sette paesi. Una media spaventosa di 3 ordigni ogni ora. E Dinnanzi a questa ipocrisia che ruotava intorno al Premio Nobel per la pace Barack...--> LEGGI TUTTO

Quando non paghi nulla per l’informazione, ricorda che la merce sei tu!

Valerio Lo Monaco - Se per il tuo media non paghi nulla, la merce sei tu Quanto accaduto a Claudio Messora e al suo sito Byoblu di informazione indipendente è la prova provata di due cose importanti. Google ha deciso unilateralmente e irrevocabilmente di rimuovere tutte le procedure di monetizzazione attraverso gli annunci ADSense sul sito di Byoblu, sistema utilizzato da Byoblu...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

Anche il ministro del Tesoro UK, contro la Brexit, adesso passa tra i grandi speculatori

Ministro del Tesoro UK - Non voleva la Brexit - Ora passa in BlackRock Un altro leader politico europeo (cfr: "E Barroso passa a Goldman Sachs! Taaaaac!") imbocca la cosiddetta “porta girevole” dell’alta finanza. George Osborne, per sei anni ministro del Tesoro britannico fino al referendum sull’Unione Europea del giugno scorso, ha accettato un’offerta della BlackRock per diventare consulente del...--> LEGGI TUTTO

Le fake news su Trump di Repubblica e la post-verità di Michele Serra

di Massimo Mazza L’amaca di Michele Serra è finita in cima alla prima pagina di Repubblica, ma questo non ha evidentemente incentivato il giornalista a migliorare la qualità della sua striscia quotidiana, che oggi registra l’ennesimo scivolone figlio d’approssimazione e ignoranza dei temi...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>