Decreto Vaccini: il commento che sui giornali non leggerete mai.

Vaccini Obbligatori per Paese 480

C’era un tempo in cui qualcuno mandava affanculo tutti, per qualunque cosa. Era la rivoluzione. Mandava affanculo i corrotti, mandava affanculo i ladri. Mandava affanculo chi viveva attaccato alle poltrone, i giornalisti servi, i ministri, i banchieri senza scrupoli, mandava affanculo le case farmaceutiche e i loro business.

Oggi, proprio le case farmaceutiche e i loro business hanno messo a segno un colpaccio mica male. Con un decreto legge scritto dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, con il probabile aiuto dal consulente ministeriale Roberto Burioni,  il Governo ha emanato un decreto in base al quale i vaccini obbligatori passano da 4 (di cui uno conseguente a una tangente da 600 milioni pagata da GlaxoSmithKline al Ministro della Salute De Lorenzo, con sentenza confermata in cassazione), a 12. Dodici vaccini obbligatori. Non solo: impossibilità di frequentare le scuole da zero a sei anni per i non vaccinati, mentre per le scuole dell’obbligo pesanti sanzioni a carico dei genitori che non vaccinano, in tutto o in parte: fino a 7500 euro. E la segnalazione al Tribunale dei Minori per la sospensione della patria potestà.

Mica male eh? Dai, diciamocelo: un provvedimento che al confronto Mussolini era Gandhi. Ma non solo. Voi direte: cos’hai contro i vaccini? “Fanno bene, sono supersicuri“, dice Burioni. E poi sono necessari: tutte quelle malattie terribili come il morbillo. E se scoppia un’epidemia? Vacciniamoci tutti! Vacciniamoci contro qualunque cosa. Ma un vaccino contro l’idiozia esiste? Immagino di no: è controproducente.

La questione non è se i vaccini facciano bene o male, o – più probabilmente – bene e male contemporaneamente, perché come tutti i farmaci (ebbene sì, hanno dei bugiardini con delle controindicazioni, che vi fanno firmare, e voi firmate come se li capiste) si dovrebbero prendere quando servono, e non a tappeto. La questione non è neppure se per discutere di vaccini sia necessario avere una laurea o meno. Innanzitutto perché se – come ci dicono – noi genitori dovessimo avere la laurea in medicina per decidere in merito ai vaccini, allora tantomeno a decidere per tutto un Paese dovrebbe essere una signora (il ministro Lorenzin) che ha la maturità classica, eppure non solo fa sfoggio di convincimenti che neanche un premio Nobel, ma legifera in conto terzi con spocchia e alterigia senza pari. Ma poi anche perché – e qui un vaccino contro l’idiozia sarebbe utile – se i genitori non possono “capire” perché non hanno la laurea in medicina, allora tantomeno possono firmare astruse liberatorie prima della fatidica inoculazione al loro piccolo. Come possono infatti non essere in grado di mettere in discussione i vaccini perché non competenti, e contemporaneamente essere in grado di dare un consenso informato? Allora, se pretendi che io sia informato, sei obbligato a spiegare e a convincermi, e io posso decidere. Altrimenti, visto che adesso i vaccini sono obbligatori, voi non dovete firmare più niente, anzi: devono firmare la Lorenzin e Gentiloni, e assumersi tutta la responsabilità del caso, insieme allo Stato, responsabile in solido di tutte le eventuali reazioni avverse, già scoperte o ancora da scoprirsi.

Ma noi possiamo andare oltre alla questione della mera competenza, e fare un ragionamento che anche un uzbeko con la prima elementare potrebbe fare (con tutto il rispetto degli uzbeki, a cui chiedo scusa per l’incauto paragone). Anzi, possiamo fare molto più di un solo ragionamento. Mi limiterò a fare i primi tre che mi vengono in mente, se no mi viene fuori la Treccani.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Primo ragionamento: il decreto d’urgenza

Lo sapete cos’è un decreto legge? Facciamo finta di no: ve lo dico io: è una legge del Governo che entra immediatamente in vigore e che supera la discussione parlamentare. In una democrazia, infatti, l’iniziativa legislativa (il potere di fare le leggi) spetta al Parlamento, dove siedono i rappresentanti del Popolo (sì, con la p maiuscola). Ma allora, se le leggi le deve fare il popolo, perché il Governo può fare un decreto legge? Ricordiamo en passant che il Governo è scelto da un signore nominato dal Presidente della Repubblica, e non scaturisce direttamente come conseguenza dell’esito del voto: infatti dopo le dimissioni di Renzi, nominato a sua volta, non siamo andati mica al voto, ma Mattarella ha messo un avatar di Renzi a Palazzo Chigi. Risposta: il Governo può fare una legge, superando il Parlamento, solo se esistono i presupposti della straordinaria necessità e dell’urgenza. Ora, voi che non siete vaccinati contro l’idiozia, rispondetemi: quando esistono i presupposti di straordinaria necessità e di urgenza per un decreto legge sui vaccini? Ma quando esiste un’epidemia, naturalmente! A meno che non vogliate sconfessare quei quattro neuroni che ancora vi restano in testa. La domanda successiva è: esiste un’epidemia in Italia al momento –  o esiste il rischio di una qualunque epidemia – tale per cui non si poteva aspettare una discussione parlamentare, dove a decidere sarebbero perlomeno stati i rappresentanti del popolo? Come dite? La meningite? No… quella era una fake news dei media per svuotare le scorte di magazzino delle farmacie, sconfessata dallo stesso Ministero della Salute (dopo che i magazzini si erano però svuotati) e dai media che l’avevano lanciata. Allora la polio? La parotite? Il prurito agli alluci dei piedi? Oppure… no, non ditelo… l’avete detto: il morbillo?

Se pensate che ci sia un’epidemia di morbillo in atto, fatevi vedere da uno bravo. Tanto per stendere un velo pietoso sull’ennesima fake-news dei servi della carta stampata, stipendiati da qualcuno, l’Istituto Superiore di Sanità ha appena certificato un calo dell’84% dei casi di morbillo per maggio rispetto ad aprile, e dell’87% rispetto a marzo. E guardare i casi di morbillo dal 1970 vi farà capire che anche quelli del 2017 non sono niente di speciale. Ce n’erano più del doppio nel 2008, in piena copertura vaccinale. Allora, in proporzione ad oggi, cos’avremmo dovuto fare? Organizzare dei lager per i genitori e i bimbi non vaccinati? Evidentemente, visto che non è stato fatto, non rappresentava un problema. Ma forse la GlaxoSmithKline (quella della tangente da 600 milioni a De Lorenzo, che rese obbligatorio il loro vaccino dell’Epatite B) non aveva ancora scommesso 1 miliardo di euro nei prossimi 4 anni sui vaccini in Italia, partendo da un bel 60% (ancora con ‘sti 600 milioni, che numero fortunato!) dedicato al vaccino per la meningite (anche qui, lo sapete, vero, che la meningite ha tantissime cause, e che il vaccino ne copre solo una piccola parte? Certo, come no: questo la Lorenzin ve lo dice tutti i giorni).

Quindi non c’era nessuna condizione di straordinaria necessità ed urgenza per fare questo decreto legge. E dulcis in fundo, reo confesso è proprio Paolo Gentiloni, che va dicendo candidamente in conferenza stampa che non c’era nessuna emergenza. Ma allora perché è stato fatto? E soprattutto, visto che è stato fatto in maniera incostituzionale, è valido? Scommetto che la Corte Costituzionale non se ne occuperà. Ma anche laddove lo facesse, visto che in passato ci ha messo anche otto anni a prendere una decisione, nel frattempo qualcuno potrà fregarsi le mani per bene, nel suo retrobottega.

Secondo ragionamento: sicuri che sia un’evidenza medica che tutti questi vaccini debbano essere obbligatori?

No, neanche qui dovete essere laureati in medicina per capirlo, non preoccupatevi. Certo, non essere idioti aiuta, ma potete farcela. Seguite il labiale. Vi condurrò nel magico mondo della logica.

Quello che vi dicono è che bisogna assolutamente vaccinarsi (anche se Gentiloni stesso dice che non c’è nessuna emergenza), al punto da fare addirittura un decreto legge per la straordinaria necessità bla bla bla. Ma allora, se fosse necessario farsi tutti questi vaccini perché altrimenti Burioni si incupisce, uno si aspetterebbe che anche negli altri civilissimi paesi dell’Unione Europea ci siano tutte queste vaccinazioni obbligatorie e anche di più. Perché, signori, se non ve ne siete resi conto c’è Schengen, quindi non solo merci e persone possono circolare liberamente, ma anche i loro ospiti: virus, batteri e altre terribili amenità.

Allora prendiamo i dati ufficiali del 2010 (non è il secolo scorso, eh?) sui vaccini obbligatori (ovvero che si devono fare in conseguenza di una reale necessità sanitaria) o soltanto raccomandati (cioè, se li farete o no ai vostri bambini è una vostra scelta, ma anche se non li farete non rappresenterete di certo un pericolo per la società, altrimenti sarebbero obbligatori, no?). Li prendiamo da Eurosurveillance.org, un'”European peer-reviewed scientific journal devoted to the epidemiology, surveillance, prevention and control of communicable diseases“, così Burioni è contento che non è il blog di Montanari.

Bene. Allora cosa dite? Anche le economie trainanti dell’Unione Europea sono così vessatorie e fascitoidi nei confronti dei loro cittadini? Anche loro hanno tanti piccoli Burioni e tante mini Lorenzin a dare multe da 7.500 euro e a sottrarre i bambini ai genitori?

Sorpresa (per voi, non per me). Facciamo la classifica dei paesi per numero di vaccini obbligatori. Volete sapere Austria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Islanda, Irlanda, Lituania, Lussemburgo, Olanda, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia, Regno Unito quanti vaccini obbligatori hanno? Tre? Quattro? Due? Uno No… Zero! Avete capito bene: Z-E-R-O! Nessuno! Null! ноль! Ma come? Nessun genitore in galera? E i bambini che muoiono per il temibile morbillo? E immunodepressi non ne hanno? E l’immunità di gregge? Sarà mica forse che gli altri popoli d’Europa sono molto meno gregge di noi? No, perché in Svezia hanno appena votato contro tutte le 7 proposte di legge che proponevano i vaccini obbligatori (eh sì, sai… lì c’è ancora un Parlamento che funziona, mica come da noi), e la Svezia è un paese che supera gli Stati Uniti nei fondamentali sulla salute come il tasso di mortalità infantile, la salute e il benessere materno, e la speranza di vita. Ditelo a Burioni e alla Lorenzin! Sempre che abbiate possibilità di esprimervi.

E va bene: non saremo come i francesi, come i tedeschi, come gli inglesi, come gli olandesi, gli austriaci, gli spagnoli… Non saremo perfino manco come gli estoni e i ciprioti, ma gli altri paesi? Quanti vaccini obbligatori hanno? Qui ho fatto la classifica, a manina.

Il Belgio ne ha solo uno (la polio); la Francia e Malta ne hanno tre; la Grecia ne ha solo quattro (come quattro ne avevamo noi fino a ieri, prima che la Lorenzin – dall’alto del suo diploma al classico – decidesse di fare il trattamento sanitario obbligatorio a tutti); la Repubblica Ceca e la Slovenia sette; l’Ungheria, la Polonia e la Romania ne hanno otto; la Bulgaria e la Slovacchia nove. And the winner is… ladies and gentleman… con un distacco di ben tre punti sui secondi classificati (squillo di trombe e di tromboni): l’ITALIA! (a pari merito con la Lettonia, che prestigio): dodici vaccini!

Da oggi siamo i primi in tutta Europa (compresi Islanda e Norvegia) per numero di vaccinazioni ai nostri bimbi. Tutti gli altri, sentiamo, stanno morendo di morbillo? E guardatevi un po’ la mappa dei paesi che ne hanno dai quattro in su. Uuups… saranno mica tanti paesi dell’Est europeo dove si suppone che la corruzione sia un fenomeno molto più importante della salute delle persone e delle verità scientifiche? Ma allora… allora l’Italia cos’è? Ai posteri (se li avremo) l’ardua sentenza.

Registrazione del live sull’attacco al blog subito dopo la pubblicazione di questo post

Terzo ragionamento: l’ipocrisia politico-sanitaria

I giornali scrivono che l’accesso alle scuole sarà vietato solo ai bambini fino ai sei anni, non in regola con il calendario vaccinale “Burioni-Lerenzin“. E gli altri?  Nessun problema: potranno tranquillamente iscriversi alle scuole dell’obbligo (primarie, secondarie, liceo etc)! Già… perché per questi ultimi Valeria Fedeli (il ministro dell’Istruzione, ndr) ha espressamente chiesto ed ottenuto (grandissima vittoria di Pirro) che l’istruzione (diritto costituzionale) fosse garantita. Eh sì! perché così lo sarà di certo! Infatti, i bambini non in regola con il calendario delle vaccinazioni potranno frequentare tranquillamente le elementari, le medie e le superiori! …a parte il piccolo particolare che i loro genitori verranno deferiti alle ASL, che in caso di ulteriore rifiuto alla vaccinazione dei pargoli (non importa se motivato o no) commineranno loro ogni anno multe fino a 7.500 euro (sì, ogni anno) e li denunceranno al Tribunale dei minori per fare loro sospendere la patria potestà (e quindi, plausibilmente, una volta sospesa, procedere alla vaccinazione coatta). Questo, cara Fedeli, significherebbe che il diritto all’istruzione è salvaguardato dal punto di vista costituzionale? Cioè i bambini possono andare a scuola, ma poi vengono di fatto “espropriati” dallo Stato? Come si chiama uno Stato che fa una cosa del genere? Stato di polizia? Stato orwelliano? Stato nazi-fascista? Prigione? Lager? Come si chiama?

Nel 2018 ci saranno le elezioni (almeno ce lo si augura, perché francamente oggi come oggi non si sa più). Qualcuno andrà al potere. Ricordatevi di votare chiunque vi metta per iscritto che butterà nel cesso questo abominio di legge e metterà sotto inchiesta i responsabili da parte di una specifica commissione parlamentare.

Nel frattempo… iniziate a imparare lo svedese.

 

addendum


Il 27 ottobre 2015 la posizione del Movimento 5 Stelle in Europa era questa: ” Una vaccinazione di massa obbligatoria è un regalo alle multinazionali farmaceutiche ed è quanto di più lontano ci possa essere da un approccio appropriato. L’appropriatezza in medicina vuol dire “fare esattamente ciò che serve”, evitando di fare ciò che è superfluo. Tra vaccinare tutti e non vaccinare nessuno, c’è una via di mezzo molto più appropriata, e cioè vaccinare di meno e vaccinare meglio!”.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

146 risposte a Decreto Vaccini: il commento che sui giornali non leggerete mai.

  • 79
    profetoneMassimo

    Hanno fatto di meglio: il decreto legge non è mai uscito in gazzetta ufficiale. Il motivo non si sa.
    Farei un paio di ipotesi:
    – è stata solo una battaglia mediatica fine a sé stessa
    – il presidente della repubblica ha fatto sapere che non lo avrebbe firmato per evidenti aspetti di incostituzionalità per cui, zitti zitti, hanno rinunciato alla pubblicazione per evitare la figuraccia.

  • 78
    Luke

    Ricciardi non sembra aver imparato la lezione:
    1) allarme epidemia MENINGITE: falso
    2) allarme epidemia di MORBILLO: falso

    Adesso lancia altri 2 allarmi: poliomielite e difterite!
    http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/17_giugno_01/dodici-vaccini-quante-iniezioni-servono-52e07ef6-463c-11e7-9b23-80b3b0be0a6c.shtml

    Cito:
    Ci sono prove sempre più evidenti che
    la sottovalutazione dei vaccini sta mettendo a rischio i Paesi del
    vecchio continente, Romania e Italia in testa. Si stanno riaffacciando
    malattie infettive debellate, a cominciare da difterite e poliomelite.
    Il morbillo ha ripreso vigore, c’è allarme per rosolia e pertosse. È
    urgente alzare il livello delle coperture vaccinali, cioè le percentuali
    di bambini protetti dai germi.

    RICCIARDI ma ci stai prendendo per il c**o?!?
    Credi che la gente sia scema?!?
    A casa mia dire “riaffacciarsi” significa che si sono registrati casi di….

    ora spiegami quanti contagiati da difterite e polio ci sono i europa in queste settimane!!!

    E la paura della rosolia?!? Ma stiamo scherzando!

    Non c’è niente da fare: siamo governati da cialtroni e il sistema sanitario è in mano a mentecatti!

  • 77
    Valerio

    Scusate ma c’è un modo per opporsi a questo decreto e/o quantomeno farli il piu tardi possibile e un vaccino alla volta ? non vorrei non averlo letto o essermi perso il pezzo che ne parlava sul video ( anche se sono la stessa cosa ). giusto per sapere se posso fare qualcosa rivolgendomi a un avvocato.

  • 76
    Jary

    In merito ai modi (decreto legge) sono assolutamente d’accordo con il post.

    Tuttavia mi sono posto una domanda: “Quanti vaccinati ci sono negli altri paesi europei ?”
    e ho trovato questo https://twitter.com/RobertoBurioni/status/866939720667996161/photo/1

    Quindi mi chiedo:
    Non è che negli altri paesi la vaccinazione non è obbligatoria perchè la popolazione si vaccina già spontaneamente SENZA OBBLIGO ? In Svezia risulta vaccinata tra il 95% e il 100% della popolazione.
    Così come Portogallo, Grecia, Finlandia…..

    Noi siamo tra l’85% e il 90%…

    Sarebbe interessante indagare per capire se i dati siano attendibili…

    Cosa ne pensate ?

    • 76.1

      come ho già spiegato moltissime altre volte tra i commenti (cercare, per avere risposte più articolate), le cose possono essere obbligatorie o facoltative. Se sono facoltative, lo sono perché esiste la libertà di scelta. Se una cosa è facoltativa soltanto perché tanto la fanno tutti lo stesso, ma nel momento in cui si esercita tale libertà allora viene resa obbligatoria, si sta certificando un paradosso della logica, prima ancora che una ipocrisia democratica.

  • 75

    Claudio mi accodo anch’io alla richiesta fatta da Maurizio Franchini: premetto che puoi anche rispondermi che non è un dato in tuo possesso, ci mancherebbe altro; però credo che per completezza di informazione sarebbe interessante sapere se nei paesi dove le vaccinazioni non sono obbligatorie, la percentuale di vaccinati è comunque nel famoso range di “immunità di gregge”, ed eventualmente quali differenze (se ce ne sono) tra un vaccino e l’altro.

    • 75.1

      Questa informazione (che è lecito conoscere) non è necessaria per controbattere alle critiche che ho svolto nel post, che si mantengono su un piano istituzionale/politico. Per quanto riguarda il fatto che in alcuni paesi le vaccinazioni potrebbero o non potrebbero essere ugualmente alte, e quindi il loro essere facoltativo potrebbe derivare da questo, come ho risposto veramente tante volte (consiglio di leggere tutti i commenti prima di porre questioni simili) giustificare l’obbligo di (ben) dodici vaccini col fatto che altrove sono facoltativi perché tanto la gente si vaccina, è come scrivere sulla Costituzione che il popolo è libero, perché tanto non si avvale della sua libertà, ma non appena chiede di farlo allora togliergliela per una supposta ragione di Stato. Una cosa facoltativa non può diventare obbligatoria se qualcuno sceglie di avvalersi della libertà di scelta, perché allora si tratterebbe di una presa in giro, ne convieni?
      In ogni caso, forse altrove la gente ha più fiducia nelle istituzioni perché il tasso di corruzione negli ambienti scientifici-farmaceutico-istituzionali è molto più basso che il nostro, dove un vaccino è addirittura frutto di una tangente da 600 milioni pagata al Ministro della Salute De Lorenzo, e dove “tutti i ministri della salute sono sempre stati espressione delle case farmaceutiche”, come ebbe a dire Poggiolini negli anni ’90 davanti ai giudici (Poggiolini era il loro più alto rappresentante nelle istituzioni), e dove ancora adesso si scoprono medici (quelli che “la scienza non è democratica”, secondo un noto medico italiano) che falsificano studi scientifici per renderli confacenti ai vantaggi delle case farmaceutiche affinché le istituzioni poi basino su di essi le proprie decisioni.
      Io non ho nulla contro la medicina e contro la scienza (e ci mancherebbe altro, già essere costretti a dirlo è un segno dei tempi), ma contro la corruzione che dalle nostre parti la fa da padrone sì, e prima di accettare un qualunque trattamento medico obbligatorio preferisco accertarmi che non sia il frutto dell’ennesimo atto di sottomissione alle logiche del profitto e dei big money.

  • 74
    Gabor

    Il servizio che fai con questi contributi Claudio è una
    impagabile azione informatoria contro la continua generazione di
    disinformazione di m**da e ignoranza via blog e stampa che
    arriva dai POTERI FORTI che lentamente vogliono dominarci e
    in nemmeno diec’anni di corretta informazione si potrebbe sanare.
    I paraocchi di stato e di governo ammazzano la gente!
    Ovviamente basterebbe un minimo di senso critico per distinguere le
    manipolazioni contiune che derivano dalle
    troiate della politica e il metodo scientifico comunemente detto.
    Che un bel giorno tutto il cosiddetto popolo libero veda da se
    A quale abisso di pericoloso regresso mentale e scientifico
    costoro ci stanno facendo finire! Bilderberg club e troika, ma fino a dove
    vogliamo arrivare?
    Ve lo dico io dove dovreste cercare di arrivare coi vostri vaccini:
    Aff***ulo!
    Gab

  • 73
    botrero

    Veramente in Germania per iscriversi a scuola occorre presentare il certificato di vaccinazione. Questo avviene a partire dal 2015, ovvero dall’entrata in vigore della “legge sulla prevenzione”, approvata dopo l’epidemia di morbillo che ha colpito il paese nel 2014.

    Dopo la Präventionsgesetz, ossia la “legge sulla prevenzione”, emanata nel 2015, devono essere verificati tutti gli esami di routine per bambini, adolescenti e adulti, e gli asili nido hanno il diritto legale di chiedere il parere di un medico prima di accettare un bambino. Infatti i bambini non vaccinati che abbiano contratto il morbillo possono essere esclusi dalla scuola temporaneamente. Inoltre, le autorità sanitarie possono emettere pareri inerenti l’assunzione di dipendenti, in base alle vaccinazioni richieste.

    • 73.1

      “nfatti i bambini non vaccinati che abbiano contratto il morbillo possono essere esclusi dalla scuola temporaneamente”. Il che mi sembra anche ragionevole. Ma è molto diverso dal dire che devi obbligatoriamente vaccinarti contro il morbillo, insieme ad altre 11 malattie o infezioni.

  • 72
    Sail
  • 71
    Gabor

    GRANDISSIMO CLAUDIO questi ci massacrano, come individui e come popolo, e pochi hanno il coraggio di esporsi come ti esponi tu, grandeeeeee. La m**da di stato che vogliono infilare a forza nelle vene dei nostri figli è un crimine peggio del nazismo, almeno lì avevano degli scopi deliranti ma li avevano, qui si tratta solo di soldi, SVEGLIA! E’ sotto gli occhi di tutti quel che stanno facendo, e la maggioranza di CAPRONI ital-idioti cosa fa?? Si fa passare anche questo, un cucchiaino di m**da dopo l’altro, e poi non mi si venga a dire del genio italico! popolo di santi, navigatori e caproni vaccina-neonati, altrochè! Ma questo è solo l’ULTIMA delle manipolazioni nazionali e globali che ci sottopongono, la lista parte da lontanissimo, dalla sbobba insulsa che in modo subdolo infilano nei libri di scuola… So che non è il tema adesso, però anche fare un’inchiesta sulle CA**ATE che di nascosto (ma neanche tanto) mettono nei libri di medie e superiori, e generazioni di italiani e italiane senza sapere si indottrinano… Questo non è il tema di adesso, ma lo dovrà diventare! Ho molto da raccontare su questo, ma non voglio rubare troppo spazio. Però ancora e sempre, OCCHI APERTI ragazzi, e grazi ancora di cuore CLAUDIO.

  • 70

    Per chi conosce l’inglese e vuole ” informazioni sui vaccini” suggerisco di aprire YouTube ed impostare il nome della dottoressa
    ” Dr. Suzanne Humphries ” decine di video conferenze, interviste e relazioni sul argomento “vaccini”.
    Molto, molto, molto interessanti un pacchetto di dati che fa passare la voglia di correre a far vaccinare il propri figli ad ogni costo e a pochi mesi di vita..

  • 69
    Lorenzo

    Caro Claudio l’unica vera epidemia esistente in Italia e quella dell’epatite c quasi un milione di contagi e diecimila morti l’anno, il bello è che per questa malattia esiste una cura, ma il nostro governo preferisce far morire le persone, infatti la cura non è per tutti ma per pochi fortunati.
    i malati sono costretti a curarsi spendendo migliaia di euro di tasca propr
    ia o naturalmente a soccombere se non si hanno i soldi. è deprimente vedere la Lorenzin destinare milioni di euro per vaccini inutili quando sarebbe possibile destinarli per la cura dell’epatite c

  • 68
    Andrea

    Vi consiglio questo video per una visione completa e chiara dei vaccini

    https://youtu.be/KzeYBwze9bA

  • 67
    Luke

    “…un sanitario su dieci non è immunizzato”
    “Il 40% (degli operatori sanitari) ha saltato il richiamo dell’antitetanica, annullando così gli effetti del primo vaccino”
    “L’antinfluenzale poi lo snobbano due operatori su tre”

    “Gli effetti di questo scetticismo che non trova nessuna giustificazione
    scientifica si vedono poi con l’epidemia di morbillo, dove la parte
    dell’untore la fa proprio chi le malattie dovrebbe aiutare a debellarle
    anziché diffonderle.”

    “…la Simpios, Società scientifica per la prevenzione delle infezioni nelle
    organizzazioni sanitarie, che ha interpellato un campione dei
    professionisti della nostra sanità pubblica. Tra i quali uno su tre «non
    ritiene certi i benefici dei vaccini e teme la possibilità di effetti
    avversi gravi dopo la vaccinazione».

    Tenete bene a mente: 1 sanitario su 3 NON ritiene certi i benefici dei vaccini e teme gli effetti avversi!
    Lorenzin cosa facciamo adesso? Questi non li radiamo?!?
    Buffoni!

    Vedremo poi se tutti gli operatori sanitari accetteranno di sottoporsi a profilassi obbligatoria oppure avranno qualcosa da dire: http://www.lastampa.it/2017/05/25/italia/cronache/e-ora-anche-i-camici-bianchi-dovranno-immunizzarsi-nILSPbdtD5eGuTx3rHH1hO/pagina.html

  • 66
    Rino

    Mussolini che c’entra? Quando c’era lui non c’era questa gentaccia anzi fece una bella ripulita; ripetete la storia scritta proprio da questa gentaccia facendo in modo che si stabilizzassero al potere X sempre. Povera Italia.

  • 65
    Marco

    Scusate sono ignorante non ho figli ma vorrei sapere se possiamo fare una petizione, una causa anche tramite avvocati per sospendere e prevenire la prossima epidemia. Vi ricordate la Spagnola del dopoguerra? Vaccinarono un sacco di gente ed ebbero piu morti di quelli provocati dalla guerra stessa.

  • 64
    Marco

    Ma l’Unione Europea dove c**zo è?
    Qua radiano medici, impongono trattamenti sanitari obbligatori senza che vi sia nessuna epidemia e quelli pensano a rompere il c**zo alla gente con la loro burocrazia di m**da.

  • 63
    Marco

    8 luglio Pesaro. Per la libertà vaccinale, per difendere tutti i nostri diritti e per riprenderci tutti i diritti che ci hanno tolto.

  • 62
    Francesco

    Condivido in pieno l’articolo, ma c’è un errore, in Italia prima del decreto nessun vaccino era obbligatorio, solo raccomandato, fatta eccezione per alcune leggi regionali

  • 61

    L’Italia, battistrada di un mondo globalizzato, sperimenterà il grado di reazione e di indignazione popolare a queste imposizioni. E se i cittadini non insorgeranno all’ennesimo atto di forza dittatoriale, altri Stati adotteranno le medesimi liste vaccinali obbligatorie per la gioia delle case farmaceutiche finanziatrici di ultima istanza della nostra indegna classe politica. Viva la globalizzazione del malaffare.

  • 60
    serafina

    Il mio nipotino è stato vaccinato contro il morbillo, ha sviluppato la malattia in forma molto aggressiva, non è stato protetto e ha subito la malattia, senza vaccino magari non l’avrebbe mai preso. Con il vaccino dell’epatite B un ragazzino ha sviluppato la malattia ed ora è malato cronico, il vaccino lo ha rovinato per tutta la vita. Io, super vaccinata, sono finita in ospedale per una settimana a causa di un vaccino, il vice primario disse: attenzione ai vaccini! Obbligare il popolo alla vaccinazione obbligatoria con minacce è l’atto più misero e abominevole che lo stato possa fare nei confronti dei cittadini. Devono andare a casa tutte queste donne ministro che hanno combinato solo guai con la loro arroganza, prepotenza, incompetenza, rozze ed incolte. Mi ero illusa che le donne in politica potessero cambiare le cose ed invece sono state una gran delusione: la scuola, le pensioni, la sanità, ora la dittatura dei vaccini, dei figli che lo stato potrebbe addirittura togliere a chi li ha messi al mondo per poterli vaccinare di forza violentandoli e traumatizzandoli. Un governo non votato dal popolo, abusivo, nazista…

  • 59
    Marco

    In Italia non c’è la libertà. C’è il fanatismo vaccinale.

  • 58
    Marco

    Dio ci ha dato il libero arbitrio. Secondo Burioni ha sbagliato e va radiato. L’Onniscente da oggi è Roberto.

  • 57
    Marco

    Claudio, non so se hai letto il post di Burioni.
    La sua spiegazione scientifica del perché in Italia i vaccini devono essere obbligatori è la seguente: in Europa non sono stupidi come gli italiani, loro le vaccinazioni le fanno, gli italiani vanno costretti.
    Dio ci dato il libero arbitro, secondo Burioni ha sbagliato e va radiato. Il nuovo Dio Onnipotente è Roberto.

  • 56
    Lorenzo

    Dire che in europa non si vaccina con un grafico del 2010 da un sito che monitorizza l’evoluzione (in positivo) dell’uso dei vaccini e che serviva a capire che alcuni paesi non avevano una politica di vaccinazione è veramente deprimente. In europa c’è dal 2015 in atto un piano per supplire a questo problema.
    http://www.euro.who.int/en/health-topics/disease-prevention/vaccines-and-immunization/publications/2015/information-sheet-european-vaccine-action-plan-20152020

    • 56.1

      Non ho detto che in Europa non si vaccina. Ho detto che i vaccini non sono obbligatori. E i dati sono validi ancora adesso. Deprimente è il fatto che tu non sappia leggere.

  • 55
    Alessia

    Ma se la maggior parte della popolazione è composta da adulti e anziani che molto probabilmente non hanno effettuato tutti i 12 vaccini previsti né li effettueranno visto che il decreto non riguarda le persone al di sopra dei 16 anni, dov’è l’effetto gregge?

    • 55.1
      Diego

      L’effetto gregge é una cagata pazzesca….
      Se tu chiedi : di chi é la teoria della relativitá? Tutti ti sanno rispondere.
      Prova a chiedere di chi é la teoria del gregge… Silenzio assoluto.

      • Alessia

        La seconda domanda sorge spontanea: se allora col decreto si afferma l’importanza dei vaccini contro diverse malattie addirittura mortali, perché sono previsti solo per i bambini? Noi adulti allora perché non veniamo obbligati a vaccinarci per il meningoccocco c ad esempio?

  • 54
    Antonella

    Buongiorno Claudio,

    assolutamente da leggere..
    http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1756

  • 53
    Massimiliano

    Non secondo lui, ma secondo gli studi che ha citato. Tu sai come è fatto un vaccino? Sai che chi è stato appena vaccinato può sciluppare una forma lieve della malatria?

  • 52

    Claudio, sto leggendo l’articolo, sto guardando il video e godo… hai fatto 2 interventi a dir poco ECCELLENTI!
    Meraviglioso, congratulazioni!
    Logica a prova di dementi… ora cerco altri tuoi articoli sul tema… GRAZIE di CUORE di esistere!!!

  • 51
    anna

    Sono madre di un bambino nato sano danneggiato dalla terza dose di esavalente:autistico ,invalido al 100%..in tutto il mondo tanti genitori hanno avuto esperienze simili alla mia,il riconoscimento del danno è un percorso ad ostacoli lungo e costoso….l’autismo è aumentato in modo spaventoso e la gente si preoccupa del morbillo che fa grossi danni solo nei paesi poveri . Prima di vaccinare ,per superficialità ,anche se consapevole dei rischi riportati sulle brutte fotocopie che davano da leggere 12 anni fa , mi sono fidata. Per fortuna adesso c’è molta più informazione anche se, la maggior parte dei media ,canta all’unisono che i vaccini sono sicuri …i danneggiati da vaccino sono degli invisibili, dei paria che sono stati sacrificati sull’altare di questo nuovo terribile dogma dei vaccini che hanno salvato tante vite…genitori informatevi seriamente prima di vaccinare perchè poi i danni non li paga certo quel genio della Lorenzin!!!! Grazie Claudio per come hai affrontato questo spinoso argomento con lucidità ed efficacia comunicativa!
    Anna

  • 50
    Jessica

    Sono contenta di non avere figli, e se mai volessi averne NON in Italia!

  • 49
    Focalce

    Ma il giornalista l’ha letto davvero l’articolo dell’Eurosurveillance? Perchè la storia pare diversa, anche se rifà i grafici con le sue manine (cito).

    Qui il testo completo che descrive, (peraltro fonte del 2010) la situazione dei vaccini obbligatori, o meno, in Europa.
    [1] http://www.eurosurveillance.org/ViewArticle.aspx?ArticleId=20183

    La discrepanza tra la scelta dei governi riguardo a rendere obbligatori i vaccini esiste perchè in alcune nazioni non è necessario renderli obbligatori, visto che il suggerimento dei medici è sufficiente per raggiungere un numero di immunizzati sufficiente a mantenere l’immunità di gregge.[1] Nessuna magia dunque.

    Le differenze di scelta dei governi riguardo al rendere le vaccinazioni obbligatorie o meno dipende da differenze storiche o culturali delle varie nazioni [1].

    E a ragione, vorrei aggiungere io. Perchè se davvero il M5S si assesta sul 32% di votanti sul suolo nazionale, e solo 1 su 2 (siamo positivi) è daccordo con la politica sui vaccini, resteremmo ben al di sotto della soglia minima di immunizzazione consigliata (85% contro la soglia minima del 95%, sempre citando [1]). Quindi ben venga, a mio avviso, l’obbligo. Poichè a quanto pare storia e cultura del nostro Paese questa volta ci preserverebbero da una catastrofe.

    • 49.1

      pregasi leggere i commenti prima di postare. Alla storia della somministrazione “facoltativa” solo in quanto “tutti la accettano” non si può rispondere che con una smorfia di disgusto per lo sprezzo della logica e degli elementi principali dei diritti dell’uomo, nonché del concetto stesso di libertà. Una cosa è facoltativa quando esiste il diritto di scegliere. Dire che lo è solo in quanto la scelta è obbligata è certificare una schiavitù cammuffata da generosa elargizione. E’ come dire: “sei libero di fare quello che vuoi. Certo, se poi quello che fai non coincide con quello che voglio io, allora ti obbligo, ma non sono io che ti obbligo: è colpa tua perché non hai fatto quello che volevo io”.
      Ma seriamente: perché disprezzate così tanto voi stessi e la vostra dignità da accettare anche di formulare pensieri simili?

    • 49.2
      amelia

      si rende conto che numeri alla mano considerato numero di votanti cinquestelle e numero di vaccinati la sua percentuale di metà non vaccinati è una cagata pazzesca per dirla alla Fantozzi? si rende conto che ridurre la questione a vaccino sì/vaccino no è altrettanto un’offesa all’intelletto? magari la questione è: quale vaccino a chi? secondo quale calendario? in che formulazione? Ma si rende conto che mentre si obbligano gli infanti .. ci sono milioni di adulti scoperti e sono loro ad ammalarsi specie se giovani ? che notoriamente non frequentano bambini ?

  • 48
    Sara

    Buongiorno a tutti: tutto nasce da un accordo internazionale, cui noi come Italia si era in ritardo e a rischio “inadempimento” senza un Decreto Legge d’urgenza.
    Nel 09.2014 si è svolta a Washington, alla Casa Bianca e alla presenza di Barack Obama, la prima riunione della “Global Health Security Agenda” in cui l’Italia è stata “designata per il quinquennio 2014-2019 quale capofila delle strategie e campagne vaccinali nel mondo” (cfr. http://www.aifa.gov.it/content/litalia-capofila-le-strategie-vaccinali-livello-mondiale).
    Che cos’è la “Global Health Security Agenda”? Si tratta di un insieme di 50 paesi e altre associazioni lanciata nel 02.2014 (https://www.ghsagenda.org/about): nella riunione di 09.2014, la prima svoltasi, hanno definito “11 pacchetti di obiettivi” e assegnato questi “pacchetti” ad alcuni Stati affinché li mettessero in atto con il fattivo supporto della politica al fine di ritrovarsi al termine del quinquennio per tirare le conclusioni circa l’efficacia di quanto realizzato (https://www.ghsagenda.org/packages).
    All’Italia è stato affidato il pacchetto “Prevent 4: Immunization” (https://www.ghsagenda.org/packages/p4-immunization).
    Sono passati 2 anni e mezzo e nulla era stato ancora fatto.
    Inoltre per oggi (22.05.2017) è previsto un convegno a Ginevra (Svizzera) in cui si farà un punto della situazione intermedio circa lo “stato avanzamento lavori” (https://www.ghsagenda.org/events) e l’Italia ci sarebbe arrivata senza aver fatto nulla fino a questo momento.

    • 48.1

      E cosa cambierebbe il fatto che abbiamo 12 vaccini obbligatori, come in nessun altro paese d’Europa, a causa di una decisione presa qui o altrove? Cambia qualcosa il luogo in cui questa decisione è stata presa? Se è stata presa in ambito esterno ai nostri confini nazionali peggio mi sento. Perchè l’OMS ha questa attenzione speciale per l’italia al punto da costringerla a fare quello che non fa nessun altro paese? Questo dovrebbe spiegare tutto?
      “Ah beh.. è una decisione presa al di fuori dei confini internazionali il fatto che i ***nostri*** figli debbano fare 12 vaccini in più rispetto a quelli che è costretto a fare un inglese, in tedesco, un austriaco, un norvegese, uno svedese, un danese etc… quindi tutto ok ragazzi: falso allarme” :)

  • 47
    fabrizio

    Chi viene vacinato, diventa un portatore sano delle malattie, le case farmaceutiche lo sanno e ci giocano per trarre profitti.

  • 46
    Isabella

    L’obbligatorietà delle vaccinazioni dipende dai Paesi.
    Le vaccinazioni raccomandate sono poi, diciamolo pure, un po’ tutte quelle che sono in commercio.

    Riguardo certe carte di vaccinazioni fatte a febbraio 2015 e leggo che (per lo meno ad allora nella Regione Lazio) le vaccinazioni obbligatorie sono: antidifterica, antitetanica, antipolio, antiepatite b.
    Mentre le raccomandate sono: antimorbillo-rosolia-parotite, antiemofilo b, antipertosse, antimeningococcica, antipneumococcica, antivaricella.

    Guardo meglio le carte e mi domando perché esistano vaccini con combinate insieme vaccinazioni obbligatorie e vaccinazioni raccomandate di modo che se vuoi fare solo le obbligatorie ti ritrovi ad aver fatto anche le raccomandate…ad esempio la tetravelente TETRAVAC copre da difterite (obbligatoria), tetano (obbligatoria), poliomelite (obbligatoria) e pertosse (non obbligatoria) e non copre dall’epatite b, che viceversa è obbligatoria.

    Sarebbe interessante scoprire come è accaduto che le case farmaceutiche abbiamo dismesso la produzione dei vaccini monovalenti….ecco in proposito, un po’ forse troppo accorciata, per annoiare solo il giusto, la storia del caso Wakefield:

    Nel 1998 il Dr Andrew Wakefield e i professori Simon Murch e Johm Walker-Smit pubblicarono sulla prestigiosa rivista “The Lancet” il loro studio scrivendo: “Abbiamo identificato una enterocolite cronica nei bambini che potrebbe essere correlata ad una disfunzione neuropsichiatrica. Nella maggior parte dei casi l’insorgenza è avvenuta dopo la vaccinazione da MMR. Sono necessarie ulteriori ricerche per esaminare questa sindrome e la sua possibile relazione con questo vaccino.”

    Il loro lavoro, che per la prima volta collegava alcune forme di autismo alla somministrazione del vaccino MMR (anti morbillo-parotite-rosolia) non fu mai screditato da nessuna voce scientifica, fu anzi appoggiato dal premio Nobel Montagner.

    Poi, in una conferenza stampa tenutasi presso l’Università di Londra , nel febbraio del 1998, subito dopo la pubblicazione dello studio su “ The Lancet”, Wakefiled consigliò che i genitori scegliessero i vaccini monovalenti per il morbillo, la parotite e la rosolia finchè non si fosse fatta ulteriore ricerca.

    Il risultato fu che il governo britannico abolì imediatamente l’importazione delle licenze dei singoli vaccini e negli Stati Uniti la Merk smise la produzione dei vaccini monovalenti lasciando i genitori senza alcuna opzione.

    Quando Wakefield chiese ai funzionari della Salute Pubblica perché, volendo proteggere seriamente i bambini da queste malattie si toglie ai genitori l’opzione per poterlo fare, la loro risposta fu che se si lascia ai genitori la scelta per ogni singolo vaccino ciò potrebbe distruggere il programma del vaccino trivalente MMR.

    La storia è molto lunga complessa e travagliata e non è stata certo piacevole per il caro dottor Wakefield, ma questo stralcio che ho riportato mi sembrava interessante…

  • 45
    Mario

    Il problema è ovviamente questo pessimo governo al servizio dei poteri forti… Speriamo di votare presto. Maledetto pd.

  • 44
    Alessandro

    Vaccini a tappeto,cannabis demonizzata,per una ciste vado al pronto soccorso e me ne esco con un infezione…inizio a pensare che moltissimi medici la laurea se la siano comprata…guarda caso quei dottori che si informano e aggiornano la pensano sempre diversamente dagli altri medici che invece sottostanno ai politici che a loro volta vengono sottomessi dai grandi marchi…

    • 44.1

      Anche mia madre. Cisti al braccio a 70 anni. È uscita dall’Humanitas martoriata. L’hanno devastata. Ha una cicatrice lunga non so quanto, con la carne del braccio affossata. L’hanno messa nelle mani di un medico che doveva fare pratica. Criminali farabutti!!!!

  • 43
    Michela

    Con questo decreto hanno davvero superato il limite. Ormai è ufficiale: non viviamo in una democrazia! Non dobbiamo farci prendere dal panico ma agire tutti, anche quelli che non hanno figli in quella fascia di età, protestare civilmente ed agire legalmente attraverso comitati di cittadini assistiti da schiere di avvocati come spiega l’avv.Gianfranco Pecoraro in questo link : https://ununiverso.it/2017/05/22/rivolta-legale-12-vaccini-imposti-da-un-ministro-in-vendita/.

  • 42
    Alessandro

    Riguardo il mio commento in risposta a Mini Mezzora, ecco il link dell’articolo in italiano: http://www.comilva.org/il-morbillo-viene-trasmesso-anche-dai-vaccinati/

  • 41
    Maurizio Fianchini

    Caro Claudio ti seguo da sempre e anche questa volta leggo ( diversamente da molti altri giornalisti) la tua idea libera su questo argomento. Io ho diversi amici medici che purtroppo continuano a sostenere che questa manovra sui vaccini fosse inevitabile a causa del fatto che i livelli di copertura in Italia è sono sotto il livello critico. Ora ho difficoltà a reperire i dati on line sui livelli vaccinali degli altri Paesi europei. La loro tesi è quella che in Germania,Svezia, Danimarca etc anche se non ci sono vaccini obbligatori, TUTTI si fanno vaccinare ( direi su TUTTO a questo punto). Ora se fosse così vuol dire che sui 12 resi obbligatori in Italia, gli altri Paesi avranno tassi di vaccinati oltre il 95%. Si può reperire questo dato? grazie.

«12

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Gianluigi Paragone si toglie qualche sassolino dopo la chiusura de La Gabbia

Gianluigi Paragone Andrea Salerno Intendiamoci: La Gabbia era pur sempre una trasmissione televisiva. E come tutte le trasmissioni televisive, ne rispettava il linguaggio, i tempi, le liturgie e i limiti. Quelli che internet era nata per travalicare. Tuttavia, tra tutte le trasmissioni televisive era certamente la più libera. E Paragone,...--> LEGGI TUTTO

Giulietto Chiesa: siamo stati formattati

Giulietto Chiesa - Siamo Stati Formattati - Play Intervento di Giulietto Chiesa al primo congresso fondativo di "Attuare la Costituzione", tenutosi a Napoli. Giulietto parla di come l'informazione sia la prima battaglia da combattere per rientrare in una democrazia compiuta.  (altro…)...--> LEGGI TUTTO

La Glaxo nel 2015 ha dato 11 milioni di euro a medici e ricercatori italiani

Glaxxo La EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations) è una associazione delle industrie farmaceutiche che incoraggia i propri affiliati alla trasparenza. Per ottemperare alle sue richieste, la Glaxo-Smith-Kline ha reso pubblici, fra le altre cose, anche gli elenchi dei medici italiani che nel 2015 hanno ricevuto finanziamenti...--> LEGGI TUTTO

Cedere sovranità è reato! A dirlo finalmente è un tribunale.

Marco Mori - Cedere sovranità è reato - Play Marco Mori, avvocato di Genova, spiega un decreto del Tribunale di Cassino che afferma finalmente a chiare lettere che cedere sovranità è reato! Sulla base di questo decreto si aprono praterie giuridiche, e soprattutto si potranno chiamare criminali coloro che, a qualunque titolo, hanno invocato, invocano o...--> LEGGI TUTTO

La crisi della sinistra, spiegata dal grande vecchio socialdemocratico, Klaus von Dohnanyi.

La crisi della sinistra europea klaus Von Dohnanyi è un giurista nonché uno storico membro dell'SPD. Dal 1971 al 1974 è stato ministro della cultura, nonché parlamentare tra il 1969 e il 1981, poi sindaco di Amburgo dal 1981 al 1988. È stato uno dei protagonisti della vita politica tedesca nel periodo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rimozione forzata. La libera rete chiude!

Rimozione forzata - la libera rete chiude - Play ORE 19. Live su Salvo 5.0, con Claudio Messora, Antonio Rinaldi, Tommaso Minniti e Salvo Mandarà....GUARDA

Becchi: è l’era delle piccole patrie. Me ne batto il ca@@o di quanti hanno votato al referendum catalano.

Becchi Referendum Catalogna Matrix Becchi a Matrix perde le staffe sul referendum in Catalogna. "Al di sopra di ogni Costituzione ci sono due diritti fondamentali. Il diritto di resistenza e il diritto di secedere. Non sappiamo come andrà a finire, ma la responsabilità di una guerra civile...GUARDA

Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera

Il vero volto della democrazia nell'Unione Europea Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera, e apparve finalmente a tutti, solare, radioso, il suo vero volto....GUARDA

E dopo le “primarie” M5S, il PD torna in testa: 1,2 punti in meno.

Sondaggio M5S 25 settembre - play Sorpresa: dopo le "primarie" del Movimento 5 Stelle, Di Maio perde subito 1,2 punti percentuali e torna in testa il PD. A darne notizia, Mentana al TG7. Il calo, e il sorpasso del Partito Democratico, vengono attribuiti al modo in cui le cosiddette primarie sono state...GUARDA

Becchi: e adesso in Parlamento arriva CasaPound

Becchi - Movimento 5 Stelle - CasaPound A Omnibus (LA7) questa mattina, Di Pietro spiega che, secondo lui, il Movimento 5 Stelle in realtà non vuole affatto governare, perché non gli conviene, e Becchi prevede che, grazie all'abbandono della critica forte su Euro, Europa e finanza, e al rigetto dell'etichetta di "populismo", avremo...GUARDA

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>