Come si compra la verità ufficiale: il caso Google.

La scienza non sarà democratica, ma di democratico, gli intrecci tra politica e affari fatti sulla pelle dei cittadini, hanno ancor meno. È semplice manipolare la comunità accademica per rappresentare punti di vista interessati: le verità ufficiali si possono comprare.

come si compra una verità ufficiale

C’è uno studio del CFA (Campaign for Accountability) che ha mostrato come Google abbia finanziato oltre 329 ricerche, condotte da università prestigiose (tra le quali Oxford, Edinburgh, Stanford, Harvard, MIT e la Berlin School of Economics), la maggior parte delle quali hanno poi curiosamente portato acqua al mulino di BigG, per esempio in materia di monopoli (antitrust) e copyright. Google ne ha usato alcune anche davanti al Congresso degli Stati Uniti d’America, omettendo però di ricordare che erano state condotte anche grazie ai suoi soldi. Lo schema era questo: quando la politica minacciava gli interessi della multinazionale, partivano una raffica di ricerche finanziate da Google per dimostrare che loro non rappresentavano una minaccia. I due terzi di questi studi non dichiaravano di essere stati finanziati da Google stessa. I finanziamenti andavano dai 5 mila dollari ai 400 mila. Google ha replicato qui, mostrando i tre casi in cui è stata invece criticata da tali ricerche e sostenendo che si tratta di un complotto della Oracle (esatto: Gombloddoh!).

La stampa ne dà ampia notizia, ma non si capisce dove sia la novità. Google è la stessa che ha finanziato la campagna elettorale di 162 deputati e senatori americani, i quali – sempre curiosamente – hanno poi inviato ai parlamentari europei, tutti insieme, la stessa lettera, chiedendo di non sanzionare il colosso americano in conseguenza dell’accusa di avere monopolizzato il mercato (si parla di oltre 6,5 miliardi di dollari di multa). E solo nel 2014 Google ha speso in attività di lobbying a Bruxelles quasi 4 milioni di euro. Più del doppio rispetto a quello che hanno speso Apple, Facebook, Yahoo, Twitter e Uber messi insieme.

Il punto è che questo mostra quanto sia semplice manipolare la comunità accademica per rappresentare punti di vista parziali, piuttosto che una verità oggettiva. Le verità ufficiali si possono comprare.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Robert F. Kennedy e Robert De Niro, il 15 febbraio scorso a Washington (qui il video), hanno detto molto chiaramente, ad esempio, che Bigpharma oggi è il finanziatore più grande dell’informazione televisiva e giornalistica. Cinque miliardi e mezzo di dollari all’anno. Ed è per questo motivo che i network di informazione, oggi, sono soltanto un veicolo per la vendita di prodotti farmaceutici. Uno di questi direttori ha confidato a Kennedy che era d’accordo con le sue tesi, ma che se fosse andato in televisione a raccontarle, avrebbe dovuto licenziare in tronco il conduttore che lo avesse ospitato. Non è forse questa la più grande industria di Fake News del millennio?

Del resto, nel solo 2016 BigPharma, per fare pressioni per la vendita dei farmaci e per commerciare sull’industria della salute, ha speso oltre 245 milioni di dollari, di cui GlaxoSmithKline da sola 3 milioni e 700 mila dollari, Novartis quasi 7 milioni, Sanofi Aventis 5 milioni e la Bayer 8 milioni.

Poi non ci si deve stupire se anche in Italia ci sono ricerche frutto di mazzette di BigPharma, usate per influenzare le istituzioni. Guido Fanelli, per citare solo uno degli ultimi casi, il grande luminare della terapia del dolore, che era sempre in tv a parlare dell’importanza dei farmaci, poi si è scoperto che era – diciamo così – “finanziato” dalle case farmaceutiche per fare ricerche e sperimentazioni non autorizzate su pazienti ignari. Fanelli non era che uno dei tanti a capo di un “sistema” (come l’ha definito lui stesso) fatto di congressi medici pagati dalle lobby del farmaco, con ospiti ad hoc, finte relazioni e finti articoli che promuovevano farmaci. E la stessa GlaxoSmithKline, che produce il vaccino esavalente, oltre ad avere pagato 600 milioni in tangenti al Ministro della Salute De Lorenzo (che ha poi introdotto l’obbligatorietà del vaccino Glaxo contro l’epatite B), ha poi accumulato una serie di cause e di multe per corruzione in tutto il mondo (dal Libano alla Giordani, dalla Cina agli Stati Uniti d’America alla Polonia), con mazzette e addirittura un giro di favori sessuali, da annichilire la più fervida immaginazione dello scrittore più prolifico.

Poco prima del famoso Decreto Vaccini del Ministro Lorenzin, la Glaxo ha scommesso un miliardo in Italia, di cui 600 milioni proprio sui vaccini. Certo, il fatto che nel 2014, negli Stati Uniti, all’incontro della Lorenzin con l’OMS dove è stato stabilito che l’Italia sarebbe stata capofila mondiale della strategia ipervaccinista, ci fosse anche Ranieri Guerra, ora Direttore Generale di Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute e che ha in passato fatto parte del Consiglio di Amministrazione della Fondazione SmithKline (che vive proprio grazie ai soldi della Glaxo), è una mera casualità. Ranieri Guerra è uno degli artefici del Decreto Lorenzin che rende obbligatori i vaccini della Glaxo. La scienza non sarà democratica, ma di democratico, questi intrecci tra politica e affari fatti sulla pelle dei cittadini, hanno ancor meno.

La politica di lobbying di Google, tornando al punto iniziale, non è certamente un caso isolato. La Apple ha speso 27 milioni di dollari in attività di pressione sul Congresso, ricavandone in cambio l’approvazione del TPP, il Trans-Pacific Partnership. George Soros ha versato almeno 6 milioni di dollari (perlomeno quelli dichiarati) nelle casse della Clinton, senza contare i 675 mila dollari che quest’ultima ha preso da Goldman Sachs. Alle ultime politiche USA, invece, la lobby di BigPharma è stata più trasversale: 20 milioni di dollari di investimento, di cui 11 ai Repubblicani e 9 ai democratici. Che non si sa mai…

E che dire dell’Ikea, che dopo lo scoppio dello scandalo LuxLeaks si è scoperto che pagava in Lussemburgo lo 0,0018% di tasse, grazie al sistema garantito da Juncker, poi promosso a capo della Commissione Europea. La stessa Ikea che un paio di anni fa inviò una lettera di invito ad alcuni parlamentari europei, in un bel ristorantino greco, per parlare proprio di… tasse. Una prassi costante, quella di discutere con le istituzioni in ambienti riservati, che certamente non è solo l’Ikea a portare avanti, tanto che l’eurodeputato Julia Reda ha stilato un bell’elenco di tutte le pressioni ricevute nel solo primo anno di legislatura.

E poi ci sono le lobby del tabacco, quelle del petrolio, perfino quelle dello zucchero…  La British American Tobacco e la Philip Morris investirono in Italia una pioggia di miliardi in studi, consulenze e rapporti con la stampa e con la politica, finanziando spot, ricerche, gruppi pro tabacco, programmi scientifici, viaggi per politici e giornalisti che vincevano viaggi gratis ai Gran Premio di Formula Uno, alle partite di tennis e di golf.. Avevano commissionato perfino un libro di fotografie con i più famosi fumatori del mondo.

Perché lo facevano? L’obiettivo era quello di evitare o ritardare ogni estensione del divieto di fumo nei luoghi pubblici. Era coinvolto l’immancabile De Lorenzo, il Ministro della Salute (si fa per dire). Non per niente Duilio Poggiolini, il referente del settore BigPharma del Ministero, ebbe a dire ai giudici che “tutti i ministri della Salute sono sempre stati espressione delle case farmaceutiche”.

Interessante annotare le dichiarazioni dell’ex Ministro dell’Ambiente Pecoraro Scanio, che disse: “E già da anni avevo capito, da giovane deputato dei Verdi, che a ogni angolo del fu ministero dell’Industria, a ogni piano, nei corridoi di ogni ufficio, si aggiravano membri della lobby del petrolio”.

Insomma, lo “scandalo” Google può cogliere di sorpresa solo uno sprovveduto o un servo sciocco che finge di cadere dal pero. Tutti gli altri sanno benissimo che la democrazia se la può permettere solo chi ha i soldi per comprarsela.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

2 risposte a Come si compra la verità ufficiale: il caso Google.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Hey, Lorenzin, fai un decreto su questo! 1250 morti all’anno per il DieselGate

DieselGate - Concentrazione e MortalitàIl surplus di emissioni dei veicoli diesel, rispetto a quanto dichiarato dalle case automobilistiche, ha causato in Italia 1.250 morti all'anno. A quantificare le conseguenze del Dieselgate sono l'Istituto meteorologico norvegese e l'istituto internazionale Iiasa, in uno studio pubblicato sulla rivista Environmental Research Letters da cui emerge che il nostro...--> LEGGI TUTTO

La verità orribile che non viene detta – Gianluca Ferrara

GIANLUCA FERRARA - La verità orribile che non viene mai detta Gianluca Ferrara, direttore editoriale di "Dissensi edizioni" e blogger del Fatto Quotidiano, ha già ottenuto quasi 150 mila condivisioni con questa analisi, fatta nell'ultimo post sul suo blog. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Crociata contro la rete. Il ministro: via i “profili sgraditi”.

Orlando - rimozione di profili sgraditi e ong governative a fare controinformazione in rete Registrazione del Facebook Live del 16 agosto 2017 Un'intervista di Andrea Orlando, sul Corriere della Sera, rivela che esiste un accordo con i social network per la segnalazione dei post e la rimozione dei profili sgraditi, e anche che il ministero ha messo delle organizzazioni a monitorare...--> LEGGI TUTTO

La vera storia di KJ2, l’orsa mamma di Francesco e Soki, del progetto Life Ursus

Un'orsa e il suo cucciolo  Registrazione del live Facebook andato in onda ieri sera KJ2 sembra il nome di una stella cadente, perfetto per la notte di San Lorenzo. Invece è caduta un'orsa, appartenente al progetto Life Ursus. Nel video qualche considerazione da fare insieme sulla vicenda, andata in onda ieri sera...--> LEGGI TUTTO

OneBarter: l’era del baratto high tech

OneBarter - Nico Allegretti Nico Allegretti, presidente di OneBarter, racconta come il baratto, nella sua nuova forma tecnologicamente assistita, possa contribuire ad abbattere la necessità delle imprese di finanziarsi con linee di credito bancarie, e possa rilanciare gli scambi e l'economia. Un settore, quello del barter (cioè "comprare pagando vendendo",...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Il gioco responsabile al tempo del mobile

casino mobile La crescente diffusione delle nuove tecnologie ha radicalmente modificato gli stili di vita e le abitudini degli individui, contribuendo alla formazione di una cultura sempre più digitale. Dal 13° rapporto Censis-Ucsi sulla Comunicazione (2016) emerge che il 74% della popolazione italiana ha libero accesso ad una...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Ilaria Bifarini – L’Ocse dice che tra 60 anni siamo fritti

Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho visto personalmente, sarà sempre peggiore: salari sempre più passi e sempre più disuguaglianza". Ilaria Bifarini, nota al pubblico di Byoblu per la sua intervista di esordio "Neoliberismo e Manipolazione di massa - storia di una bocconiana redenta", approda a Coffee Break, su LA7. "Il modello a tendere degli economisti dell'OCSE da qui a 60 anni, in un report che ho...GUARDA

Diego Fusaro: il Sacro Romano Impero della finanza e delle banche

Innanzitutto siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici: "sacrum facere". Appunto qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica: le sofferenze sono sempre quelle del sistema bancario...GUARDA

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>