Il New York Times: “L’Italia si prepara per la stagione elettorale delle Fake News e chiede aiuto a Facebook”

The New York Times - Renzi dietro alla campagna contro le fake news

Tradotto dal New York Times, 24.11.2017

L’Italia si prepara per la stagione elettorale delle Fake News e chiede aiuto a Facebook.

ROMA – A pochi mesi da elezioni politiche curciali, crescono i timori sul fatto che l’Italia sarà il prossimo obiettivo di una campagna di destabilizzazione a suon di notizie false e propaganda, e questo spinge il leader del partito di Governo del paese a chiedere a Facebook e ad altri social media di controllare le loro piattaforme.

“Chiediamo ai social networks, e specialmente a Facebook, di aiutarci ad avere una campagna elettorale pulita”, ha dichiarato Matteo Renzi, leader del Partito Democratico in un’intervista giovedì. “La qualità della democrazia in Italia oggi dipende dalla risposta a questi problemi”.

In un’atmosfera globale resa già pesante dal sospetto di ingerenze russe nelle elezioni degli Stati Uniti, in Francia e in Germania, così come nel referendum inglese per lasciare l’Unione Europea e il movimento indipendentista catalano in Spagna, molti analisti considerano l’Italia l’anello debole in una Unione Europea sempre più vulnerabile.

Nessuno in Italia è più preoccupato del Partito Democratico al governo. Negli ultimi giorni, i suoi membri hanno cercato di realizzare un tentativo corale di concentrare l’attenzione del paese – e di piattaforme social media potenti come Facebook – su una campagna di disinformazione che ritengono sia stata concepita per danneggiare uno degli ultimi governi di centro-sinistra che resistono in Europa.

Renzi, un politico astuto che colpevolizza anche la disinformazione online e le fake news per il fallimento del referendum che lo ha costretto a dimettersi a dicembre, non cerca solo di proteggere se stesso, ma anche di passare al contrattacco.

Il segretario del Pd sta mettendo la questione al centro dei suoi post su Facebook e di una conferenza che terrà a Firenze venerdì mattina per richiamare l’attenzione sul problema.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Questa settimana, alcuni funzionari del governo hanno denunciato pubblicamente immagini apparse su siti web che supportano il Movimento 5 Stelle, partito anti-sistema navigato sul web, che aveva fatto passare l’apparizione di un ministro a un funerale come se stesse piangendo la morte di Totò Riina, il bosso mafioso omicida.

Un altro video aveva mostrato Matteo Renzi, un ex presidente del Consiglio che sta combattendo una battaglia difficoltosa per ritornare al potere, a una conferenza con il presidente della Russia Vladimir Putin, vecchia di anni. Una traduzione falsa dalle parole russe di Putin facevano sembrare che stesse incolpando il governo italiano per il fallimento della nazionale di calcio alle qualificazioni per il campionato del mondo.

Andrea Stroppa, un ricercatore di una compagnia chiamata Ghost Data che fa consulenza a Matteo Renzi in materia di sicurezza informatica, ha contribuito alla realizzazione di un’inchiesta sulle fake news che Buzzfeed ha pubblicato questa settimana e che è diventata uno degli argomenti principali di Renzi. Dopo che l’articolo è stato pubblicato, Facebook ha chiuso le pagine che diffondevano lunghi papiri dal tenore nazionalistico e anti-immigrazione.

L’esclusiva intervista di ieri a Davide Colono, realizzata per Byoblu da Eugenio Miccoli

Davide Colono, un componente della famiglia italiana che gestiva i siti in questione, ha dichiarato che quei contenuti erano meramente intesi per attrarre click in un paese stanco del governo del PD. Ha definito la chiusura delle pagine “contraria alla libertà di stampa” e “semplicemente un atto politico”.

Un rappresentante di Facebook ha detto a funzionari italiani che stanno pianificando di inviare una task force italiana di fact-checkers per affrontare il problema delle fake news da qui alle elezioni, secondo un funzionare presente alle negoziazioni ma che non era autorizzato a parlarne. Ieri, Facebook ha declinato l’invito a spiegare questi piani.

Stroppa ha preparato anche un report per Matteo Renzi che prova a dimostrare una connessione tra siti apparentemente scollegati che promuovono movimenti politici rivali, anti-sistema, critici su Renzi e sul governo di centro-sinistra.

Il report, che Stroppa ha condiviso con il New York Times, mostra che la pagina ufficiale di un movimento a favore di Matteo Salvini, leader della Lega, partito di estrema destra, condivide codici Google unici con una pagina di sostenitori e di propaganda a favore del Movimento 5 Stelle.

I codici, usati per tracciare la pubblicità e il traffico web, sono condivisi anche da una batteria di altri siti, alcuni dei quali diffondono all’impazzata teorie della cospirazione, attacchi a Renzi o esplicita propaganda pro Putin.

Un sito, IoStoConPutin.info, stronca le investigazioni degli Stati Uniti sul coinvolgimento russo nelle elezioni americane, bollandole come fake news, e produce articoli scritti da uno staff anonimo, incluso uno dal titolo “Putin, modello di un vero leader”, che ripubblica un articolo di Sputnik Italia.

Un altro, mondolibero.org, fa circolare una visione chiaramente anti-americana e anti-liberale. Un titolo recita: “Mosca rivela che Twitter dipende dai servizi segreti americani”.

Tutti questi siti condividono un unico ID assegnato da Google Analytics per tenere traccia delle loro performance, così come un unico codice Adsense attraverso il quale Google ne gestisce la pubblicità, secondo i dati del report di Stroppa, verificati da The Times.

Inoltre, tutti questi siti condividono anche un modello unico per le loro pagine di contatto. Ma nel nebuloso mondo della propaganda e degli espedienti che sfruttano internet, la tendenza di un contenuto è più chiara della sorgente da cui origina, e quanti siano questi codici condivisi non è del tutto chiaro.

“Vediamo spesso siti web non correlati condividere gli stessi identificativi, quindi questo non è un indicatore affidabile del fatto che due siti siano connessi”, ha dichiarato una portavoce di Google, Simona Panseri.

Alcuni analisti, tuttavia, hanno notato che gli introiti pubblicitari finirebbero nelle tasche dello stesso operatore e hanno suggerito che l’assegnazione di identificativi diversi ai siti indicherebbe la mano di un solo gestore, che potrebbe così facilmente tracciare il traffico web e le metriche.

Google non sembrerebbe avere intenzione di identificare gli amministratori dei siti, e le email inviate agli indirizzi elencati nelle pagine di contatto non hanno ricevuto risposta.

Chris Norton, portavoce di Facebook, ha dichiarato: “prendiamo incredibilmente sul serio il problema delle fake news”, aggiungendo che la sua società considera il tema delle informazioni accurate sulla piattaforma “molto importante, specialmente durante le elezioni”. Ha poi confermato che Facebook sta rimuovendo gli incentivi economici per le fake news, chiudendo i profili falsi e investendo in risorse e tecnologia per affrontare il problema, ma ha rifiutato di identificare gli amministratori dei profili che condividono gli stessi codici Google.

Un portavoce del Movimento Cinque Stelle ha detto, a proposito della pagina di sostenitori che condivide i codici con la pagina che sostiene la Lega, che non si trattava di un sito ufficiale e che avrebbe potuto essere stata creata da un attivista indipendente.

Su richiesta di spiegazioni circa la condivisione dei codici tra la sua pagina ufficiale e la pagina che promuove il Movimento 5 Stelle, Francesco Zicchieri, leader del movimento “Noi con Salvini”, è apparso sinceramente sbigottito. “Non so neppure di cosa stiamo parlando”, ha risposto, aggiungendo che il guru del partito, Luca Morisi, “fa ogni cosa” sui siti legati al movimento.

Ieri sera tardi, Morisi ha confermato che il sito “Noi con Salvini” condivide gli stessi codici Google dei siti che sono al di fuori dell’universo politico della Lega. Ha spiegato che un ex sostenitore del Movimento 5 Stelle aveva aiutato a costruire il sito “Noi con Salvini” e aveva copiato i codici dalla pagina pro Cinque Stelle, così come da “Io sto con Putin” e dagli altri suoi siti complottisti, nella pagina ufficiale pro Salvini.

“Ma non abbiamo niente a che fare con i siti pro-Putin o pro-Movimento 5 Stelle”, ha detto Morisi, spiegando che pensava di avere cambiato i codici in passato e promettendo di farlo questo weekend per rimuovere ogni confusione.

La Lega e il Movimento 5 Stelle non sono nominalmente alleati e si definiscono rivali, ma condividono un interesse nell’avanzamento dell’agenda pro-Russia, anti-sistema e anti-immigrazione che ha fatto dei Cinque Stelle il partito più popolare d’Italia.

I Cinque Stelle dicono di avere ripudiato qualunque alleanza, ma Salvini recentemente ha aperto alla formazione di una coalizione.

Questo mese “The Kremlin’s Trojan Horses 2.0”, uno studio prodotto dall’Atlantic Council, think tank americano, mette il partito di Salvini e il Movimento 5 Stelle nell’area pro-Putin, in parte a causa della loro opposizione e del loro scetticismo nei confronti dell’Unione Europea e della NATO.

Il partito di Salvini ha siglato un accordo di cooperazione nel marzo 2017 con il partito Russia Unita di Putin, e Salvini, che usa un linguaggio xenofobico e anti-musulmani, ha ripetutamente elogiato Putin come un alleato contro il terrorismo islamico.

Il Movimento 5 Stelle ha ospitato, sui suoi siti web collegati, propaganda anti-Renzi prodotta dagli organi di stampa russi, come Sputnik o RT.

“Siamo a un crocevia”, ha detto Renzi che, per adesso, si è trattenuto dal puntare il dito direttamente contro la Russia per la sua interferenza nelle prossime elezioni politiche italiane, che lui descrive come una scelta tra la crescita e l’instabilità.

L’ex presidente del Consiglio ha dichiarato di non avere prove del coinvolgimento russo, e ha avvertito che evocare lo spettro di Putin potrebbe diventare una ragione per “non fare niente” quando Facebook adesso ha la capacità di chiudere pagine infettate da fake news apparentemente prodotte in casa.

“Non è sufficiente evocare il pericolo russo”, ha detto, “quando abbiamo le prove in mano”.

Jason Horowitz, con la collaborazione di Sheera Frenkel, San Francisco

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

11 risposte a Il New York Times: “L’Italia si prepara per la stagione elettorale delle Fake News e chiede aiuto a Facebook”

Lascia un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Ciao Salvo

Ciao Salvo Ciao Salvo, da lassù, o in qualunque altro posto tu ti trovi, adesso finalmente riuscirai a vedere ogni cosa per come davvero è....--> LEGGI TUTTO

Vaccini: perché la “scienza” va presa con le pinze – Guido Viale

Guido Viale - Vaccini - perché la scienza va presa con le pinze - Play Intervento di Guido Viale, sociologo industriale e saggista italiano, nato a Tokio. Costituzione, Comunità e Diritti - Torino, 19 novembre 2017 La mia relazione riguarda il rapporto tra vaccini, integrità e diritti della persona, visto dal punto di vista di un sociologo. Non...--> LEGGI TUTTO

Vaccini: la Corte Costituzionale boccia il ricorso della Regione Veneto

Corte Costituzionale La Corte Costituzionale boccia il ricorso della Regione Veneto sull'applicazione del Decreto Lorenzin riguardo all'obbligatorietà dei vaccini. Questo il testo diramato dall'ufficio stampa. Ufficio Stampa della Corte costituzionale Obbligo...--> LEGGI TUTTO

Vaccini: la Corte Costituzionale rinvia la sentenza sul ricorso della Regione Veneto a domattina

Vaccini Corte Costituzionale Roma Byoblu Roma - 21 settembre 2017 - Manifestazione dei Gruppi Uniti contro il Decreto Vaccini davanti alla Corte Costituzionale, in attesa della sentenza sul ricorso presentato dalla Regione Veneto. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Salvini mostra il video di Byoblu su Bukovsky ai giovani della Lega.

Salvini mostra video di Byoblu - Play Oggi Matteo Salvini ha chiuso il suo intervento alla scuola di formazione politica della Lega con il video del dissidente politico Vladimir Bukovsky, tradotto e sottotitolato da Byoblu due anni fa su questo blog. Mi fa piacere che quel video, illuminante e anticipatorio dei gulag intellettuali...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Diego Fusaro contro il Black Friday: l’apice della mondializzazione, come Halloween.

Diego Fusaro - Black Friday no grazie Analisi lucidissima e impietosa di Diego Fusaro sul Black Friday...GUARDA

L’ex capo di Stato Maggiore in Iraq: “Bush Jr e Berlusconi erano nella stessa loggia massonica, ma salvarono Nassiriya”.

NICOLO GEBBIA - L'invasione degli Ultra Massoni - Video Il Generale in pensione dell'Arma dei Carabinieri, Nicolò Gebbia, parla della pervasività delle infiltrazioni massoniche, a tutti i livelli, e rivela che persino durante la guerra del Golfo, la città di Nassiriya venne risparmiata grazie al fatto che Silvio Berlusconi e Bush jr. appartenevano alla stessa...GUARDA

Antonio Ingroia: “Fuori dai trattati, costi quel che costi”.

INGROIA - FUORI DAI TRATTATI - 1280 Per Byoblu, da Roma, Eugenio Miccoli Oggi alla Camera dei Deputati, Antonio Ingroia e Giulietto Chiesa hanno presentato “Lista Del Popolo”, un’alleanza della società civile per il ripristino della sovranità nazionale, l’attuazione della Costituzione, la rinegoziazione o lo stralcio dei trattati europei, l’abolizione del Fiscal...GUARDA

Giulietto Chiesa: “La Mossa del Cavallo”

GIULIETTO CHIESA - LA MOSSA DEL CAVALLO Per Byoblu, da Roma, Eugenio Miccoli Oggi alla Camera dei Deputati, Giulietto Chiesa ha presentato "Lista Del Popolo", un'alleanza della società civile per il ripristino della sovranità nazionale, l'attuazione della Costituzione, la rinegoziazione o lo stralcio dei trattati europei, l'abolizione del Fiscal Compact,...GUARDA

Capocciate e Generali

Pappalardo Giornalisti OstiaGiornalisti che si prendono le capocciate dai capetti di Ostia... E Generali dell'Arma che se la prendono con i giornalisti che si prendono le capocciate... ...GUARDA

“Stretta di Putin sulla rete!”, ma i media non vi dicono che…

Stretta di Putin sulla rete Tutti i media denunciano la stretta di Putin sulla rete, ma di quello che varerà lunedì la Camera non vi dicono niente... (altro…)...GUARDA

Ecco chi sono gli europeisti “de coccio”, che vogliono gli Stati Uniti d’Europa subito.

STATI UNITI D EUROPA Ecco chi sono gli europeisti de coccio, che ancora adesso, ancora e sempre, nonostante tutto, e anche a queste condizioni attuali, continuano a volere a tutti costi gli Stati Uniti d'Europa. Le prossime elezioni politiche si giocheranno su questa battaglia esiziale. Mi piacerebbe...GUARDA

Il Generale Pappalardo contro tutti, anche in Tv.

pappalardo Dalla Vostra Parte Rete4 Il Generale Pappalardo contro tutti a "Dalla Vostra Parte", di Maurizio Belpietro, andato in onda stasera su Rete4....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>