L’algoritmo è il tuo pastore

 L algoritmo è il tuo pastore

Di Robert McKeown per il Mises Institute.
Ripubblicato da ZeroHedge.

Se sei un frequente utilizzatore di social media ti sarà forse sembrato di essere osservato o persino controllato. Improvvisamente appare un annuncio di un prodotto che potresti aver recensito su Amazon o su eBay; una serie di video compaiono alla destra della tua pagina YouTube che hanno a che fare con qualcosa che hai visto giorni prima; Facebook ti mostra solo le notifiche di post con i quali potresti aver interagito e ignora tutti gli altri amici. Gli esempi possono continuare ancora a lungo.

La risposta risiede negli algoritmi. Sono equazioni matematiche logiche progettate per produrre uno specifico risultato. Un esempio semplice può essere se A>B e B>C allora A>C. In parole povere, se John preferisce le banane alle arance e le arance alle mele, allora John preferisce le banane alle mele. Ma è sempre così?

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Il positivismo in economia

Nello studio dell’economia, la scuola di Chicago, Harvard e il M.I.T. sono da molto tempo sostenitori di quello che è conosciuto come positivismo economico. Questa teoria economica basata su modelli matematici si affida a precise normative e a precisi assunti positivi. Se un’anomalia non rientra negli assunti normativi, viene semplicemente ignorata.

L’economista arriva a conclusioni definitive continuando a ignorare certi “valori anomali”. Queste conclusioni sono implementate come politiche pubbliche dagli stati o dalle istituzioni bancarie come la Federal Reserve. Come gli algoritmi usati dai social media, il positivismo economico si basa quasi esclusivamente sulla matematica e sul concetto che “tutte le cose sono uguali”, o meglio “tutte le cose sono quantificabili”.

Proprio come nel precedente esempio, come può un economista quantificare i gusti di John in quanto alla frutta? In termini economici, come può un economista quantificare un utilità? Cioè come può un economista assegnare un valore numerico alle preferenze e alle soddisfazioni di qualcuno? Eppure questo è quello che il mainstream ha fatto per oltre 100 anni.

Rendendo una certezza il fatto che “la taglia unica vada bene per tutti”, l’economia mainstream ha trattato i consumatori come un gregge. Questa mentalità da “nutriti al trogolo” ignora completamente l’individuo nella vastità del mercato. Lo fanno perché la miriade di preferenze e scelte che abbiamo non è quantificabile. Sarebbe un compito matematicamente impossibile ridurre tutte le nostre scelte e preferenze a una semplice equazione. Ma eliminando l’individualità, l’economia mainstream può determinare positivamente il successo o il fallimento delle decisioni circa le politiche pubbliche. E così ci ritroviamo con le bolle immobiliari, le bolle nel mercato obbligazionario, le bolle sui prestiti universitari, le bolle nel mercato azionario e molte altre.

Torniamo agli algoritmi

Quindi cosa ha a che fare il positivismo economico con Facebook? Similmente, questi algoritmi riducono le preferenze degli utenti a qualcosa di quantificabile, determinato e prevedibile. Volevi davvero leggere quel post? E quelle altre centinaia che ti sono state nascoste?

Matt Stoller dell’Open Market Institute sostiene che questi algoritmi sono dannosi e possono portare le persone a prendere cattive decisioni. Conducono un lettore o un utente di YouTube a vedere contenuti che altrimenti non avrebbero mai cercato. YouTube è famosa per inserire video consigliati in una colonna sulla destra della pagina. Alcuni molto più stravaganti di quelli che stai guardando. Improvvisamente l’utente si trova nella profondissima tana di un bianconiglio che non aveva nessuna intenzione di seguire.

Inoltre, gli algoritmi dei social media cercano di assegnare a ogni utente una tipologia predefinita: cospirazionisti, fanatici sportivi, adoratori della cultura pop e altro ancora. Questi utenti vedranno contenuti che li guideranno lungo una strada predeterminata. Secondo Matt Stoller, questa esposizione limitata ai contenuti non può che essere dannosa per l’intera società.

Algoritmi e Intelligenza Artificiale

Anche l’intelligenza artificiale è una scienza basata su algoritmi. Come detto in precedenza, questi algoritmi si basano su comportamenti umani e risposte alle differenti condizioni presi come assiomi. Condizioni tuttavia sempre prevedibili e determinate.

I grandi motori di ricerca commerciali sono fortemente dipendenti dall’intelligenza artificiale per i loro risultati di ricerca. I dati raccolti su ciascuno di noi da Google, Microsoft e Yahoo vengono usati per determinare ciò che ci piace e non ci piace, quali sono i nostri interessi e vengono ordinati di conseguenza. Ma sono i contenuti che ti vengono nascosti che determinano che tipo di utente diventerai. La tua attività su internet è predeterminata e neanche lo sai. Siamo stati inseriti in specifici gruppi e sotto gruppi di persone da un’intelligenza artificiale algoritmica su internet.

I servizi automatici dipendono moltissimo da questi algoritmi. Il tuo caffè di Starbucks preferito sarà erogato da un apparecchio controllato da una IA. Come ti piace il tuo Big Mac, la pizza e una miriade di altri servizi per il consumatore stanno già migrando verso processi controllati dalla IA. Una vera e propria rivoluzione tecnocratica ci sta iniziando sotto il naso e nessuno se ne accorge. Molti di questi cambiamenti sono positivi e ci porteranno a esperienze di consumo convenienti e piacevoli. Ma è solo l’inizio.

Conclusioni

Allora cosa c’è che non va con gli algoritmi? Di per sé possono essere strumenti utili. Ma quando vengono usati per organizzare la società in specifici gruppi e sottogruppi di persone e provano a determinarne le reazioni, allora abbiamo più di un problema.

Quando ci affidiamo agli algoritmi per fare le leggi, formulare diagnosi e raccomandazioni mediche, determinare quanta energia ci è consentito consumare, cosa dobbiamo mangiamo, le nostre scelte di carriera, se ci dobbiamo sposiamo o avere bambini, o una qualunque altra decisione personale, allora, in quel momento, gli algoritmi sono diventati i nostri padroni. Proprio di queste cose discutono oggi governi di tecnocrati che ogni giorno gestiscono la nostra vita.

Basarsi sugli algoritmi per prendere le giuste più corrette per ogni individuo è una strada pericolosa. Il risultato non sarà diverso da quello che i sistemi econometrici hanno fatto all’economia. Riducendo l’umanità a una serie di equazioni, l’intelligenza artificiale algoritmica sta creando una versione distorta della società altrettanto negativa dell’economia artificiale nella quale viviamo.Artificiale“, credo sarà la nuova parola d’ordine del prossimo futuro.

traduzione per Byoblu.com, a cura di Giada Serina

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

5 risposte a L’algoritmo è il tuo pastore

  • 5

    com’era quella storia dello scarabeo che secondo le leggi della Fisica, non può volare, ma lui non lo a, e vola in giro tranquillo? ecco, noi dobbiamo essere quello scarabeo. forse ci basta rinunciare al pc e smartphone, o anche dovremo tirare via la presa elettrica, ma perdio si può fare, non scordiamoci forse l’unica frase giusta del vecchio Mao”Imperialismo è una tigre di carta”. chissene frega di Mcdonald Coca e vegan, della juve o dei sondaggi elettorali, del tv al plasma e quant’altro? un pochino di viver troglodita è vero, ma si può fare, io già sono a metà dell’opera, quando sparisco gli amici soli sapranno perchè, e come trovarmi. Barnard o altri hanno ragione nella diagnosi della sociatà, ma sbagliano nel loro pessimismo. E’ perchè non hanno figli.

  • 4
    Micio

    Mi sa che chi ha scritto l’articolo non ha capito cosa è un algoritmo.
    Una ricetta di cucina è un algoritmo.
    Scrivere usando la grammatica italiana, è un algoritmo.
    Decidere di fare una passeggiata perché fuori è bel tempo, è un algoritmo.
    Eccetera.

    Poi, vabbé, il senso dell’articolo è chiaro: chi controlla quali informazioni ci arrivano, ci può mettere più o meno salame sugli occhi.

  • 3

    Articolo interessante. Come programmatore di computer, scrittore e implementatore di algoritmi dico che se l’algoritmo è a codice aperto (open source), è possibile capire come “ragiona” e trarne le debite conclusioni per eventualmente migliorarlo e correggerlo a beneficio di tutti. Se invece l’algoritmo è chiuso non è facile capire come “ragiona”, in questo caso il padrone è chi ha scritto l’algoritmo e il servo è chi legittima la Proprietà Privata, in questo caso la Proprietà intellettuale.

  • 2
    Pierarcangela

    Andrea Giovanni Boretti
    quale stato dovrebbe gestire e controllare?
    Di stato e’ rimasto l’unvolucro vuoto….l’interno trovi solo “privato” !

  • 1
    Andrea Giovanni Boretti

    Intanto grazie per portare alla luce questo tema, che in effetti con il diffondersi delle intelligenze artificiali, super computer, robot ecc. diventerà assai importante nel futuro e già ha una sua valenza nel presente.
    Forse bisognerebbe considerare il fatto che quando queste ricerche, che impattano così tanto sulla vita di ognuno, sono lasciate interamente nelle mani del settore privato il risultato è che il solo fine è aumentare i profitti degli azionisti, finanziatori ecc.
    Dunque una soluzione potrebbe essere quella di iniziare a dotarsi, come Stato, di centri di ricerca di stato e non privati, in grado non solo di comprendere ciò che accade e spiegarlo alle persone ed a chi governa, ma anche di fare loro stessi concorrenza, con però finalità diverse dal solo profitto.
    Particolarmente in campo medico sarebbe opportuno, se vorremo anche in futuro avere una sanità pubblica efficiente, al passo coi tempi e non strangolata dai costi delle nuovissime tecnologie, avere dei centri di eccellenza statali.
    E come sempre cercare di rendere le persone (ed i governanti nazionali) ben consapevoli di cosa accade.

Lascia un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Traditi Sottomessi Invasi – Antonio Socci

Antonio Socci - traditi sottomessi invasi Antonio Socci, saggista e giornalista, autore su "La Verità" di un articolo dal titolo: "La religione civile della moneta unica cappio al collo della nostra sovranità", convertito sulla via di Damasco, dall'idea che lo stato fosse il problema e il mercato fosse la soluzione, alla piena...--> LEGGI TUTTO

CASSANDRO CROSSING: SALTATE GIÙ DAL TRENO – Rocco Bruno

CASSANDRO CROSSING: SALTATE GIÙ DAL TRENO - Rocco Bruno C'era una volta una società pacifica e in connessione profonda con il senso delle cose e della sua esistenza, che era ancora capace di attribuire grande importanza alla sperimentazione dell'Otium, in contrapposizione al Negotium. Poi, l'Uomo di Neanderthal fu conquistato e distrutto dall'Homo Sapiens, che poi...--> LEGGI TUTTO

Con le bombe o con i cambi fissi – Sergio Cesaratto

Sergio Cesaratto - Con le bombe o con i cambi fissi Come costringere l’Italia a ridurre il suo debito pubblico, costi quel costi? L’ossessione di Merkel e Macron emerge chiara, ancora una volta, dal documento firmato da quattordici economisti franco-tedeschi finanziati dal centro studi CEPR. Sergio Cesaratto, docente di "Politica Economica ed Economia dello Sviluppo" all'Università di...--> LEGGI TUTTO

Il totalitarismo che verrà – Maurizio Blondet

Maurizio Blondet - Il Totalitarismo che verrà Esclusiva intervista al grande vecchio eretico del giornalismo italiano, Maurizio Blondet, seguitissimo in rete, autoesclusosi dal circo mediatico italiano a causa della sua natura ostinatamente in direzione contraria e delle sue idee politicamente scorrette per antonomasia. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Vogliono Abolire le News – Giulietto Chiesa

VOGLIONO ABOLIRE LE NEWS yt Giulietto Chiesa, giornalista e politico, torna sull'argomento delle Fake News e sulla nuova linea di Facebook, che da un lato assegna a "Pagella Politica" il ruolo di determinare se una notizia è vera o falsa, inserendo il famigerato bottone rosso, e dall'altro penalizza le pagine di...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

False Fake News: iniziano a fioccare le querele

difesa contro le false fake newsL'avvocato Giuseppe Palma ha appena inviato una diffida legale all'Huffington Post, che lo aveva citato contestualmente a un articolo dove si parlava di presunte "bufale" dei movimento contrari all'Euro. Il mercato delle cosiddette "fake news", inaugurato da Hillary Clinton e gonfiato ad arte dall'area progressista (in Italia con il...--> LEGGI TUTTO

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Il gioco responsabile al tempo del mobile

casino mobile La crescente diffusione delle nuove tecnologie ha radicalmente modificato gli stili di vita e le abitudini degli individui, contribuendo alla formazione di una cultura sempre più digitale. Dal 13° rapporto Censis-Ucsi sulla Comunicazione (2016) emerge che il 74% della popolazione italiana ha libero accesso ad una...--> LEGGI TUTTO

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

La storia degli appendiabiti

quadro appendiabiti cappotto cappello Si possono appendere le scarpe al chiodo quando si smette di giocare a pallone. Si possono appendere i panni al sole, le speranze a un filo, i quadri al muro, i condannati a un legno e i festoni sulle porte. Poi si possono appendere i vestiti...--> LEGGI TUTTO

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Vi spiego Casapound – Marco Mori

Vi spiego Casapound - Marco Mori Marco Mori, avvocato ligure noto per le sue battaglie in difesa della Costituzione, spiega a Byoblu il programma di Casapound Italia e perché ha accettato di candidarsi.  (altro…)...GUARDA

Sei contro l’Europa? Non lo sai, ma in realtà ne vuoi di più! Rocco Buttiglione

Sei contro l'Europa? In realtà non sai che vuoi di più! - Rocco Buttiglione Alla presentazione del libro "Ordoliberismo e Globalizzazione", Rocco Buttiglione sostiene che la gente è contro l'Europa perché non c'è abbastanza Europa, ma che se ci fosse più Europa la gente invece sarebbe contenta. (altro…)...GUARDA

Il plusgodimento erotico del neolibertino sessuale – Diego Fusaro

Diego Fusaro - Il plusgodimento erotico del neolibertino sessuale C'è un nesso tra la disarticolazione dei rapporti tra i cittadini e lo Stato e la disgregazione delle strutture sociali in cui la sessualità si esprime? Esiste una forma di relazione possibile tra i contratti occasionali prediletti dal neoliberismo economico e il sesso occasionale, di una...GUARDA

Debunker di Stato: la conferenza stampa di Minniti e Gabrielli sui nuovi poteri della polizia postale

DEBUNKER DI STATO Sintesi della conferenza stampa di ieri, a Roma, del Ministro dell'Interno Marco Minniti e del capo della polizia Franco Gabrielli, che presentano il nuovo nucleo operativo di debunking della Polizia Postale, la quale avrà il potere di verificare e certificare le notizie, e anche di chiedere...GUARDA

Diego Fusaro su Papa Francesco: ispirato da George Soros

Diego Fusaro su Papa Francesco - Ispirato da Goerge SorosDiego Fusaro, filosofo noto ai dibattiti televisivi, critico sulla globalizzazione e sulle élite che la sostengono, analizza e critica il discorso di Papa Francesco sull'accoglienza dei migranti. ...GUARDA

Diego Fusaro contro il Black Friday: l’apice della mondializzazione, come Halloween.

Diego Fusaro - Black Friday no grazie Analisi lucidissima e impietosa di Diego Fusaro sul Black Friday...GUARDA

L’ex capo di Stato Maggiore in Iraq: “Bush Jr e Berlusconi erano nella stessa loggia massonica, ma salvarono Nassiriya”.

NICOLO GEBBIA - L'invasione degli Ultra Massoni - Video Il Generale in pensione dell'Arma dei Carabinieri, Nicolò Gebbia, parla della pervasività delle infiltrazioni massoniche, a tutti i livelli, e rivela che persino durante la guerra del Golfo, la città di Nassiriya venne risparmiata grazie al fatto che Silvio Berlusconi e Bush jr. appartenevano alla stessa...GUARDA

Antonio Ingroia: “Fuori dai trattati, costi quel che costi”.

INGROIA - FUORI DAI TRATTATI - 1280 Per Byoblu, da Roma, Eugenio Miccoli Oggi alla Camera dei Deputati, Antonio Ingroia e Giulietto Chiesa hanno presentato “Lista Del Popolo”, un’alleanza della società civile per il ripristino della sovranità nazionale, l’attuazione della Costituzione, la rinegoziazione o lo stralcio dei trattati europei, l’abolizione del Fiscal...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>