OSPEDALIZZATO

TUTTO BYOBLU 2011 – Il film di un anno di videoblog

L’anno scorso, di questi tempi, elencavo tutti i risultati raggiunti nel 2010. Mi sembrava di avere fatto molto. Credevo che fare meglio, continuando a lavorare da solo, sarebbe stato difficile. Tuttavia da giovedì, quando ho iniziato a montare “Tutto byoblu 2011 –  Un anno di storia di questo paese letto attraverso le esclusive immagini del videoblog“, mi sono reso conto di due cose. La  prima è che, in dodici mesi, tutti quanti insieme (mi riferisco a tutti i cittadini italiani) ne abbiamo veramente passate di cotte e di crude. Sapete com’è… spesso si tende a dimenticare. Per questo, ogni tanto, è utile mettere in fila i ricordi e prendersi un paio d’ore per riguardarli. La seconda cosa è che… caspita, sì: sono riuscito a fare meglio. E credetemi se vi dico che non so come ho fatto. La mia idea di me stesso è che ci sia veramente tanta gente che ne sa molto più di me, e che magari è anche capace di esprimersi in maniera più civile. Anche se vi confesso che, a riguardare il film del 2011, mi viene da dire: “però, …forse non è tutto da buttare“.

Ho fatto un po’ di conti. Viene fuori che nel solo 2011 i video del blog sono stati visti oltre 3 milioni di volte, con un incremento del 70% rispetto all’anno precedente. Tra il blog e la mia pagina pubblica facebook, i quasi 400 post che ho scritto, per un totale di 2 milioni e mezzo di caratteri battuti, sono stati letti 10 milioni di volte. Sono risultati che vanno letti alla luce degli sforzi e delle fatiche di un uomo solo. Ma voi avete fatto ancora meglio: tra i 60 mila iscritti ai vari feed e i 3/4 milioni di visitatori occasionali, avete scritto oltre 40 mila commenti per un totale di 6 milioni di battute. Complimenti!

Essere un one man band ha indiscutibili vantaggi: il principale consiste nel poterti alzare la mattina e dire e scrivere quello che vuoi. L’onestà delle idee paga. Purtroppo non deposita i suoi compensi sul conto in banca, dal quale anzi preleva i suoi costi vivi, che sono elevatissimi. Perfino dove in teoria sei almeno rimborsato delle spese, come in televisione, riesci ad andare sotto. Magari perché perdi un treno e quello successivo te lo devi pagare. Oppure perchè devi fare fattura e i rimborsi, se hai il tempo di emetterla e ti ricordi di inviarla, li vedrai a 60 giorni. E poi ci sono gli imprevisti: perdi un caricabatteria, devi fermarti un giorno in più, hai bisogno di vestiti nuovi. Insomma, anziché farti guadagnare, portare la tua voce e quella dei tuoi lettori nei salotti televisivi aggrava solamente le tue spese. E poi c’è tutto il resto. Non serve neppure che ve lo dica (il server, le attrezzature, la fibra ottica per trasferire gigabyte di video ogni giorno…). E’ il prezzo della libertà, bellezza!

Anche quest’anno, come l’anno scorso, se siete soddisfatti di quanto è stato realizzato nel corso del 2011, vi chiedo di farvi e di farmi un regalo di Natale: sostenere il 2012 di byoblu.com. Non serve mettersi a disposizione nè dare pur utili consigli. A titolo di esempio, oltre un anno fa un gruppo di ragazzi volenterosi si è messo a disposizione per una nuova versione del blog. Come è logico che sia, la buona volontà nulla potendo contro gli impegni familiari e di lavoro, il blog è ancora questo, pur con tutti i suoi limiti (a proposito: vi saluto, vi ringrazio e spero che presto il vostro generoso impegno dia i frutti attesi). Servono soldi.

Il blog rallenterà durante le vacanze di Natale, per darmi modo di recuperare energie e di pianificare nuove attività. Nel frattempo, questo post resterà in evidenza. Presto pubblicherò una grafica che mostrerà l’obiettivo da raggiungere e la distanza ancora da colmare. Per contribuire a tenere aperto byoblu.com, sponsorizzando un nuovo anno di videoblog, potete usare uno dei modi che potete vedere cliccando qui.

Chi volesse avere il video del 2011 in dvd, magari per farlo vedere ad amici e parenti, può farmene richiesta scrivendomi direttamente: byoblu@byoblu.com. Fatte salve le spese vive di realizzazione e di spedizione, il resto sarà a donazione libera.

Non mi resta che augurare a tutti buone feste. E dimenticatevi per qualche giorno del grande e faticoso lavoro che ci aspetta, nell’attesa di capire se e come saremo in grado, io e voi, di realizzarlo insieme.

Game Over Press Start


Ci scusiamo per il protrarsi dell’attesa ma, come alcuni di voi sapranno, l’autore di questo blog é attualmente offline, disconnesso di peso alla maniera della dottrina Sarkozy, dopo due mesi di letto, di farmaci di ogni tipo e marca e soprattutto dopo l’operazione chirurgica, che ci si augura risolutiva, del 31 maggio scorso (tre giorni fa!). Al momento quindi sono totalmente fuori combattimento.   So che desiderate rivedere Byoblu.com operoso e implacabile almeno quanto lo voglia io. Del resto ho fatto del mio meglio per non scomparire del tutto negli ultimi due mesi, nonostante la costante posizione supina, e sono riuscito perfino ad assestare due o tre colpacci mica male. Ora peró i punti vita residui sono pericolosamente bassi, e sono certo che condividerete le mie preoccupazioni, perchè sapete anche voi che che dopo un Game Over, nella vita reale, non compare un Press Start. E se pure comparisse, ho finito i gettoni.  Perciò, tutti insieme, alzate le braccia al cielo e convogliate l’energia dell’universo sulla mia schiena. Oppure infilate qualche gettone nella fessura, dove c’è scritto Insert Coin. Mi devo alzare da questo letto in fretta., ché ci sono tante cose da dire e da fare! (Se poi eventualmente vi capitasse un estremo untore disoccupato e voleste tenerlo lì buono di scorta va bene lo stesso: non si sa mai.)
LEGGI TUTTO...

Che fine ha fatto la mia risonanza magnetica?


Giorno 9


Progressivamente, mi sto disfacendo. I tubicini di lattice che silenziosamente mi avvelenano stanno iniettando letali tossine ormai da una settimana nel mio organismo assuefatto. Inizio ad assumere una colorazione nichel-cadmio che non mi rende giustizia nelle foto. La buona notizia è che i capelli mi stanno ricrescendo, ma non so cosa potrò farmene, una volta tumulato.

 

Avevamo un accordo. Io avrei assunto qualunque dose di qualunque farmaco, per qualunque via, per una intera settimana, spiaggiato come un tricheco su un lettino del reparto ortopedico, e in cambio loro avrebbero trovato il tempo per farmi una risonanza magnetica. Non un momento qualunque, ma un tempo e un luogo precisi: mercoledì 20 aprile 2011, alle ore 18 in punto. Sono stato tradito.

 

Alle 18.05, insospettito dall’assenza di ogni manovra preparatoria, ho chiesto spiegazioni. Alle 18.20 mi è stato risposto evasivamente che si stavano informando. Solo quando fu chiaro che nessuno ne sapeva niente, un inserviente che avrebbe voluto essere in qualsiasi altro luogo piuttosto che al mio cospetto mi ha informato che si erano verificati dei contrattempi di natura non meglio precisata. I dottori mi avrebbero spiegato tutto nel loro giro del mattino succesivo. E forse, avrebbero perfino pensato a un nuovo tempo e a un nuovo luogo per farmi un esame d’urgenza, ma qui si era nel campo delle pure congetture.

 

Voci di corridoio, a serata inoltrata, hanno avvalorato la tesi dell’impiccio burocratico: l’appuntamento che i dottori mi avevano confermato e riconfermato ogni giorno dal momento del mio ricovero, rammaricandosi perfino di avere tentato di anticiparlo senza successo, non sarebbe in realtà mai stato neppure comunicato. Chi doveva fissarlo non l’ha fatto, o forse chi doveva ricevere la comunicazione e annotarla in agenda era distratto.

 

Squartando le interiora dell’ennesima flebo di Toradol, un’inserviente poco fa ha avuto una visione. Ha visto un primario incazzato, molto incazzato, nel suo usuale giro di walzer delle visite mattutine. Sarà bene che lo sia, perché lo sguardo ormai argentato, tendente al verdognolo metallizzato che troverà imbattendosi nel mio sorriso, o in quel che ne resta, avrà bisogno di spiegazioni. Ma soprattutto, come uno zombie cui non resta che un solo, ossessivo, ripetitivo pensiero, non si placherà finchè non otterrà la sua risonanza magnetica.

 

I Mini Blu

La sfida epocale della Terra contro il Mare

LE PEN TRUMP PUTINdi Paolo Becchi Sbagliano coloro che oggi credono che la partita in Francia sia già chiusa, e che ormai, anche a seguito del “tradimento” di Donald Trump e del suo programma isolazionista, Marine Le Pen sia comunque destinata a soccombere. Più in generale, e sul piano geopolitico,...--> LEGGI TUTTO

#SUM01 Paolo Magri (Ispi e Commissione Trilaterale): perché ci vuole più Europa.

Paolo Magri - Ispi e Commissione Trilaterale - SUM01 - PlayL'intervento di Paolo Magri, presidente ISPI e direttore italiano della Commissione Trilaterale (per anni presieduta in occidente da Mario Monti), all'evento #SUM01 organizzato dall'Associazione Gianroberto Casaleggio. p.s. non serve che io, da queste pagine, esprima la mia opinione sul suo discorso. Mi limito solo a ricordare a...--> LEGGI TUTTO

#SUM01 Marco Travaglio – L’informazione ha un costo.

Marco Travaglio . l'informazione ha un costo - Play#SUM01 - Intervento di Marco Travaglio sulla professionalità e le risorse necessarie a fare buona informazione, e sulle vecchie balle improvvisamente ribattezzate "Fake News". ...--> LEGGI TUTTO

#SUM01 – Massimi Fini: il Futuro è dietro di noi!

Massimo Fini - il Futuro è dietro di noi - Play L'intervento di Massimo Fini a #Sum01, il primo evento dell'Associazione Gianroberto Casaleggio....--> LEGGI TUTTO

#SUM01 – Paragone contro Monica Maggioni, presidente Rai e presidente Commissione Trilaterale Italia

Gianluigi Paragone vs Monica Maggioni - Presidente Commissione Trilaterale#SUM01 - Associazione Gianroberto Casaleggio - Intervento di Gianluigi Paragone sullo stato dell'informazione in Italia. Paragone parte subito contestando Monica Maggioni per la sua doppia carica di presidente Rai e contemporaneamente di Presidente Commissione Trilaterale Italia. ...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie

Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter

Video dal web

Primarie Pd: il confronto Sky tra Renzi, Emiliano e Orlando – Integrale

Confronto Sky Renzi Emiliano Renzi Primarie Pd Integrale - PlayIl confronto Sky tra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando per le primarie Pd - Versione Integrale. ...GUARDA

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>