CURIOSITA'

Astronauta scatta foto a un UFO e la posta su Twitter

FOTO UFO ASTRONAUTA SCOTT KELLY

Il 15 novembre, cinque giorni fa, l’astronauta Scott Kelly, in orbita nella Stazione Spaziale Internazionale da ben 237 giorni, ha twittato una foto dell’India dallo spazio. Tuttavia, nell’angolo superiore destro della fotografia si nota un oggetto non identificato. Un UFO, appunto. Secondo UfosightingDaily si tratta di un oggetto dal corpo metallico, a forma di sigaro, della lunghezza di 25 metri e distante circa 150-200 metri dalla stazione spaziale. 

L’immagine sta facendo il giro della rete. Alcuni sostengono che si tratti di un riflesso prodotto dal vetro della finestra dalla quale Scott scatta le sue foto. Altri che possa trattarsi di un riflesso delle luci della International Space Station stessa. Ovviamente, queste spiegazioni non convincono tutti. La Nasa, dal canto suo, non commenta. In rete fioriscono i video che si pongono interrogativi.

Chissà se sarà lo stesso Scott Kelly a chiarire l’equivoco, o se magari invece, prestando più attenzione a quello che vede quando si affaccia all’oblò della stazione orbitante, riuscirà a scorgere nuovamente l’oggetto non identificato. Il tempo ce l’ha, dato che gli restano ancora più di tre mesi da passare nello spazio (105 giorni).

UFO di Scott Kelly: tu che idea ti sei fatto?

Visualizza Risultati

Loading ... Loading ...
Dopo aver votato, clicca qui per capire di cosa si tratta:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

20 risposte a Astronauta scatta foto a un UFO e la posta su Twitter

  • 15
    The Vangeful One

    A me pare aquila uno da spazio 1999, quindi umani. Se fossero alieni, mi auguro si decidano con un colpo secco, a terminare la razza più pericolosa dell’intero universo, una volta e per sempre!!!

  • 14

    Al fotogramma 0.13 e’ visualizzata una antenna fotovoltaica il cui limite superiore ha appunto due supporti che riflettono la luce solare. Nello scattare la fotografia Scott non si e’ accorto che un riflesso di quel pannello si rifletteva sull’oblo’ della stazione spaziale. Quello e’, un riflesso e nulla piu’, altrimenti ne avrebbe scattate altre.

  • 13
    luigi

    Proprio così, noi siamo il risultato di una manipolazione genetica e abbiamo convissuto con un’altra popolazione di uominio derivati dalla manipolazione del del DNA della scimmia. A convalida di ciò e che attualmente i popoli della terra sono costituiti da individui con Rh positivo e in questo caso derivano dalla scimmia Lucy , mentre altre persone possiedono Rh negativo e quindi non hanno avuto mescolanza col DNA delle scimmie e non derivano sicuramente dal Neandertal ma dal Cro Magno i cui resti sono stati trovati in Francia ed erano i cosiddetti Giganti i cui scheletri ritrovati appartenevano a soggetti alti fino a 4 metri. In proposito su internet girano spesso anche dei falsi per intorbidire le acque. Strano , ma quelli con Gruppo sanguigno zero ed Rh negativo sono presenti in maggioranza proprio in quei territori in cui i MITI parlano degli Dei venuti dal cielo e cioè nel sud America, Canada, Europa del Nord, Zona della mesopotamia, India e altre zone del sud est asiatico. In proposito basta leggere gli studi e le conferenze del prof. Coorrado Malanga , uno tra i maggiori ufologi ,Gli Alieni sono tra Noi e vogliono la Nostra Anima Intervista a Corrado Malanga
    http://www.controcampus.it/2012/11/gli-alieni-sono-tra-noi-e-vogliono-la-nostra-anima-intervista-a-corrado-malanga/
    Gli Alieni hanno sembianze umanoidi, dita prensili e non sono né buoni né cattivi, provengono da una realtà olografica e virtuale dell’universo

    Gli Alieni
    Una realtà nella quale il tema della dualità è del tutto ignoto.
    Sono esseri evoluti, ma non hanno un’anima.
    Per tale ragione sarebbero interessati all’uomo.
    Gli alieni esistono e sono vivi, proprio come noi.
    Per questi esseri, l’uomo rappresenterebbe una risorsa energetica a dir poco emblematica.
    Una risorsa in grado di fornire l’elisir dell’immortalità. Al di là del bene e del male, gli alieni, angeli o demoni dei tempi remoti, non disporrebbero di alcuna coscienza integrata, ovverosia dell’osmosi tra anima, mente e spirito, ed a causa di tale carenza rapirebbero gli uomini.
    Questa è soltanto una sintesi dell’agghiacciante intervista che Corrado Malanga, stimato ricercatore e docente di chimica organica presso l’Università di Pisa, ha deciso di concederci. Corrado Malanga è il più grande esperto mondiale d’Interferenza Aliena, un ramo dell’ufologia che si occupa dei rapimenti perpetrati da entità extraterrestri ai danni degli uomini.
    E’ stato membro del Centro Ufologico Nazionale (CUN ) e fondatore del Gruppo Stargate Toscana. Il prof. Malanga, studia il fenomeno degli ufo da più di quarant’anni. Ha scritto diversi libri: I Fenomeni BVM (con Roberto Pinotti), Gli Ufo nella Mente e Alieni o Demoni.
    Le sue teorie scientifiche sui rapimenti degli alieni sono state portate sul grande schermo dal regista Varo Venturi; il film 6 Giorni sulla Terra, infatti, è un omaggio alla sua sconfinata saggezza.
    Gli Alieni Intervista al Prof. Corrado Malanga
    “Con questo termine anglosassone si definisce una situazione in cui, un essere umano, racconta di essere stato catturato da entità aliene di vario genere, sovente alla presenza di militari di questo pianeta. L’adduzione avverrebbe non solo di notte ma in qualsiasi momento della vita. La tecnologia che sta dietro queste situazioni è sicuramente molto evoluta ma non al di fuori della comprensione della fisica moderna. Il soggetto addotto, racconterebbe infatti situazioni spiegabili con l’apparente blocco dello scorrere del tempo. Tutta l’operazione di adduzione accadrebbe dunque in un solo fotogramma di esistenza, nel quale, il soggetto addotto, verrebbe relegato mentre, tutte le altre creature viventi attorno a lui, sarebbero andate avanti nella freccia del tempo. L’addotto si troverebbe imprigionato in una bolla temporale in cui è completamente isolato dal resto del mondo e dove accadrebbero le vicende che racconta.”
    L’ uomo ha una cosa che gli alieni non posseggono
    Un’energia vitale che renderebbe l’alieno immortale. L’uomo, infatti, altro non sarebbe che un contenitore di tre sorgenti vitali che chiamiamo convenzionalmente: anima, mente e spirito. Queste tre coscienze sarebbero rappresentabili come gruppi di vettori o, per alcuni versi, descrivibili come gruppi di quark colore. Agli alieni interesserebbe solo la specie animica poiché priva dell’asse del tempo e dunque immortale.
    Essa si sarebbe annidata all’interno dei corpi umani per effettuare esperienza del mondo solido ed, in particolare, esperienza riguardo l’inizio e la fine delle cose. Tra queste esperienze ci sarebbe dunque anche quella della morte ed è per questo che attualmente l’uomo, contenitore di queste tre entità coscienti, muore.
    L’alieno non sopporta l’idea di terminare la sua esperienza nell’universo tridimensionale attuale ed ha deciso di impadronirsi di questa parte animica, costringendola con la tecnologia, a rimanere sempre ancorata a contenitori alieni, che in questo modo, non morirebbero mai fisicamente.
    Gli Alieni moderni rappresentano dunque il mito del demone che, junghianamente parlando, ti ruba l’anima, dove l’addotto sarebbe colui che, per imperizia, avrebbe inconsapevolmente accettato un patto con il diavolo. In questo contesto, i demoni della nostra storia vengono letti in chiave archetipica come gli alieni di oggi”.
    Potrebbe parlarci dell’ipnosi regressiva e della programmazione neuro linguistica?
    “L’ipnosi è una tecnica per alterare i sistemi comunicativi tra conscio, inconscio e subconscio. In altre parole stabilire un contatto preferenziale con l’inconscio, dove con questo termine io definisco la consapevolezza della parte animica. Il subconscio, in questa ottica, verrebbe ad essere definito come: la consapevolezza della parte spirituale mentre il conscio, sarebbe solo la consapevolezza della parte mentale. Diversa è dunque la definizione che dà la psicanalisi classica, non quella moderna, di queste tre parti del nostro essere.
    Io sono più vicino a quella parte di psicologia detta “transpersonale”, che ammette l’esistenza di una coscienza profonda, staccata dal resto di altre componenti.
    Tramite l’ipnosi, il soggetto viene posto nelle condizioni di essere solo anima, azzerando il rapporto con l’asse del tempo. L’anima, infatti, legge il tempo tutto assieme cioè “non localmente”, secondo la fisica di Bohm. In quel contesto anima, svincolata da spirito e mente (una sorta di trinità cristiana), può analizzare la time line o linea del tempo, in ogni suo punto.
    La time line, era vista, ai tempi della vecchia concezione d’ipnosi regressiva, come una rivivificazione dei ricordi; ma essendo che, secondo Bohm, il tempo non esiste e tutto accade non localmente, in un universo olografico tridimensionale e totalmente virtuale, tutti gli avvenimenti accadono contemporaneamente.
    La nostra mente invece visita questi eventi in una sua linea temporale e, man mano che li legge, crede che appaiano ad essa con una consecutio temporum del tutto finta.
    E’ come dire che mentre leggo un libro le pagine che leggo esistono e quelle che non ho ancora letto non esisterebbero ancora: mentre invece esiste tutto il libro in un unico istante. Ma io, volta per volta, credo che esista solo la pagina che sto leggendo perché solo di essa ho consapevolezza. In questo contesto, l’ipnosi regressiva, non aiuta il soggetto a ricordare cose dimenticate ma aiuta il soggetto a vivere nel presente il corrispondente passato che sta accadendo ora.
    In altre parole la mia parte animica atemporale diviene consapevole del tale passato e lo vede perché è lì in quell’istante ad interagire con esso. La sconvolgente conclusione è che con questo sistema si può mandare la parte animica avanti o indietro nell’asse del tempo per modificarne gli eventi che accadrebbero comunque in un unico istante.
    La fisica quantistica sembra essere in accordo con questa lettura dell’ologramma ed anche la fisiologia moderna con gli studi di Pribram si dimostra che il ricordo non esiste nella nostra mente, ma la mente è solo un lettore di ologrammi. L’ipnosi è parte integrante della programmazione neurolinguistica che nel riprogrammare le persone, cioè nell’insegnargli a leggere la mappa del territorio in modo corretto, utilizza la time line, nello stesso identico modo della fisica quantistica di Alan Aspect “.
    Dunque, gli alieni esistono davvero? E’ mai stato protagonista di un incontro ravvicinato del quarto tipo?
    “Gli alieni esistono in quanto esseri con coscienza. La coscienza è la vita e rappresenta la realtà reale della creazione mentre lo spazio, il tempo e l’energia sono i vettori su cui si basa l’universo virtuale, una sorta di specchio in cui la coscienza si guarda per comprendere com’è fatta. L’alieno sarebbe diverso dall’uomo in quanto privo di parte animica e dunque meno cosciente di lui che, inconsapevolmente sarebbe più completo.
    In questo contesto e per quanto detto sopra, l’espressione essere stato testimone dell’adduzione, va vista da un altro punto di osservazione. Io sono testimone diretto di tutto quello a cui voglio essere testimone. In altre parole, la mia coscienza integrata, cioè la somma delle tre coscienze di anima, mente e spirito, può decidere se comportarsi, di fronte a qualsiasi evento, o come onda o come particella, decidendo di non interagire o di interagire con il fenomeno che ha davanti. L’idea dell’interazione produce uno stato coscienziale che trasformerà la mia coscienza in particella, cioè ben strutturata e definibile di fronte all’evento che lo renderà altrettanto tale ai miei occhi. Ma se non desidero fare l’esperienza, la mia coscienza si trasformerà in onda, dove la probabilità di essere lì in quel punto ed in quel momento è un numero decisamente piccolo. Io sarò dunque invisibile di fronte all’evento; e l’evento non apparirà nella mia realtà virtuale.
    In parole meno complicate, da un punto di vista quantistico, la mia coscienza decide sempre quale sarà la mia esperienza. Ne consegue che è solo la mia consapevolezza (il parametro con cui si misura la coscienza in questo universo) a decidere se sarò rapito dall’alieno o non avrò mai questa esperienza.
    La scelta di tutto ciò che mi accade è solo mia. In questo contesto l’addotto sprovveduto che non ha compreso questo meccanismo, può comprenderlo e decidere meglio cosa fare. Conoscendo il meccanismo delle cose virtuali, si può decidere se continuare a perdere tempo con gli alieni o fare l’esperienza che si sceglie e non quella che gli alieni hanno forzatamente scelto per noi. E’ dunque l’addotto responsabile delle sue adduzioni? Si! E’ dunque l’addotto colpevole delle sue adduzioni? No.
    Nella realtà olografica non locale e virtuale dell’universo, non esiste, infatti, il concetto di dualità. Non ci sono buoni e cattivi giusti o ingiusti. Tale concetto è solo legato alla struttura del nostro cervello che non è in grado di comprendere come la mappa del territorio, cioè l’immagine di quello che ti appare, è relativistica nel senso einsteiniano del termine.
    Non ci sono gli alieni cattivi o demoni cattivi o angeli buoni. Ci sono solo soggetti vivi, cioè con coscienza, che hanno però livelli di consapevolezza decisamente diversi tra loro”.
    Che ne pensa dell’opera svolta da Eugenio Siragusa e dal suo discepolo Bongiovanni?
    “Negli anni cinquanta, in Italia, gli addotti e gli indemoniati, credevano di vedere alieni buoni o demoni cattivi. Non esisteva una teoria strutturata di queste fenomenologie come io ho impostato per la prima volta in assoluto. Gli unici che si occupavano di demoni erano i preti e gli unici che si occupavano di alieni erano gli ufologi. Nel mezzo c’era la figura del “contattista contattato” Eugenio Siragusa che, credendo appunto in buona fede, di essere stato scelto dagli Dei alieni buoni, accoglieva tutti quelli che avevano qualcosa di mistico ufologico da raccontare. Nasceva così la religione dischista. Successivamente, non essendo Siragusa in grado di analizzare il fenomeno delle adduzioni per quello che erano, per mancanza di prerequisiti strutturali, si tentò di costruire una setta da cui, tra gli altri, sono usciti personaggi come Giorgio Bongiovanni,e Maurizio Cavallo. La visione “buonista bongiovanniana” degli alieni, comune ad altre sette nel mondo ed in Europa veniva presa con favore sia dagli agenti dello spionaggio internazionale, sempre dediti ad operazioni di depistaggio, sia dai poveri di spirito critico, a cui la figura dell’alieno buono rappresentava la garanzia di una vita eterna in chiave tecnologica.
    Anche il Vaticano vedeva di buon occhio questa misinterpretazione della realtà che avrebbe confuso le carte nelle menti delle persone e non avrebbe permesso di sostenere che gli Dei, qualunque provenienza avessero, usavano gli uomini come trappole per anime di cui nutrirsi. Alla morte di Siragusa, dopo una lotta interna al movimento da lui fondato, emerge la figura di Bongiovanni che, avendo terminato di fare proseliti e raccogliere soldi in Italia ha continuato la sua opera di divulgazione dove la gente è ancora più legata ad arcaici concetti pseudo religiosi e si è trasferito a predicare in America Latina, essendosi in Italia esaurito il mercato dei suoi fedeli”.
    Dreamworld: la realtà nella quale viviamo è fatta della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni? In altre parole, noi esistiamo davvero?
    “La realtà è divisa in due parti una detta reale che è la rappresentazione della coscienza, cioè un’esistenza immutabile al di fuori di spazio e tempo ed energia invariabile e perciò non descrivibile da variabili matematiche. Una seconda parte è virtuale, fatta di spazio tempo ed energia, che non sono finte ma semplicemente variabili e dunque descrivibili da descrittori matematici. La realtà reale, cioè la coscienza, ha creato la realtà virtuale per prendere consapevolezza di Sé e fare l’esperienza che manca cioè l’esperienza della nascita e della morte. La fisica moderna vede solo l’universo virtuale che misura, e quando non riesce a misurare qualcosa, sostiene che esistono parametri nascosti che un giorno saranno palesi, che verranno anche essi, misurati.
    La coscienza non può invece essere misurata ed è mia opinione che il secondo principio della termodinamica non sia un descrittore di ordine o caos, ma un descrittore della misura della consapevolezza (la parte misurabile in questo universo), dello specchio della coscienza, un vettore prodotto da due vettori che sono per anima: spazio ed energia; per spirito: tempo ed energia; e per mente: spazio e tempo. I tre vettori ortogonali fra loro e non commutabili, cioè non sovrapponibili, lo divengono quando le tre componenti dell’uomo, la triade, si fondono assieme nel compimento della propria missione. La missione di anima, mente e spirito è fare l’esperienza ma anche ricordarsi di essere tre parti di una unica sostanza, la coscienza appunto”.
    La storia dell’umanità inizia davvero con le ziqqurat e le grotte di Altamira?
    “Tutti gli eventi accadono in un unico istante che a noi appare lungo crononi. In realtà, se tutti gli eventi accadono in un unico e mutevole istante, nella realtà reale, in quella virtuale, esiste una time line in cui le funzioni d’onda del passato e del futuro si annullano e si sovrappongono nella unica funzione realmente esistente che è quella del presente (collasso quantico). Dunque, la storia non va letta come un film dal passato al futuro poiché la nostra mappa del territorio, cioè la consapevolezza che abbiamo della realtà, aumenta sempre per il secondo principio della termodinamica (Prigogine) e dunque l’idea di passato che è ora di un certo evento non è quella che avrò fra dieci anni. Questo significa che è fallace vedere il passato come una vecchia fotografia.
    Il mito in realtà contiene tutte le informazioni che ci servono perché rappresenta una fotografia di passato presente e futuro. Nel mito, come viene descritto da C. G. Jung, esiste già tutto ma noi lo vediamo e lo intuiamo solo se ne abbiamo coscienza o meglio consapevolezza. Da un punto di vista classico il mito racconta di cinque periodi storici in cui la vita su questo pianeta si è alternata alla morte. Il quinto periodo o era Yuga, secondo le definizioni di Steiner, sarebbe quello che stiamo attualmente vivendo.
    Se tutto questo è oggettivamente e virtualmente vero, allora dobbiamo sostenere che il paradigma della storia ufficiale è una immensa farsa, dove le piramidi egizie sono più vecchie di dodicimila anni, così come le piramidi a gradoni della penisola dello Yucatan. La nostra storia arriva all’indietro, grosso modo, fino a dodicimila anni fa, periodo in cui un evento cataclismatico, detto diluvio universale, ha cancellato tutto quello che esisteva prima di questa attuale civiltà. Sono esistiti più eventi cataclismatici dimostrati dalla variazione dell’inclinazione dell’asse del pianeta.
    Chiunque abbia un minimo di consapevolezza comprende la difficoltà dello storico a smontare il paradigma che gli fa credere che prima c’erano gli uomini primitivi e poi l’uomo evoluto e non è possibile che prima dell’uomo primitivo esista ancora un altro uomo evoluto, come invece sembrerebbe essere, tenendo presente alcuni indicatori che mostrano come l’uomo non si è potuto evolvere statisticamente in seicentomila anni o come noi non si discenda dal Neanderthal ma dal Cro-Magnon (che non è parente nemmeno lontanamente del Neanderthal). Oppure che alcuni ominidi che camminavano in posizione eretta esistevano già centosessanta milioni di anni fa su questo pianeta. Alcune piramidi del sud America datate circa quattromila anni giacciono, in parte, sotto una colata lavica di un vulcano che ha eruttato l’ultima volta circa dodicimila anni fa, ma per il bene della Chiesa cattolica pare si debba sostenere che la creazione ha solo quattromila anni. La realtà non si trova sui libri ma dentro di noi, basta essere consapevoli di questo”.
    Creazionismo, evoluzionismo o disegno intelligente? Qual è l’origine dell’universo secondo Malanga?
    “Ho scritto una trilogia di articoli dal titolo “Genesi”, sulla base di indicazioni ottenute da soggetti in ipnosi profonda, da dati scientifici di tipo fisico (Bohm) psicoanalitico (Psicologia transpersonale), neurofisiologia (Pribram, Kosslyn), esoterico (Blavatsky, Steiner), filosofico (Hillman, Platone, Plotino), piennellistico (Bandler, Grinder), che noi siamo Dio.
    Dio è la coscienza di cui noi, più o meno, abbiamo consapevolezza. Noi siamo dunque in grado di costruire il nostro presente, passato e futuro. Alcuni esperimenti di fisica quantistica dimostrerebbero, infatti, che l’operatore produce una variazione locale dell’entropia dell’universo. Ci sono molti sostenitori, nel mondo scientifico, di questa a mia posizione e questo accade perché, in questo periodo, in molti, abbiamo acquisito consapevolezza di quest’aspetto della realtà. Dovrei dire che basta che un solo essere vivente comprenda, che tutto l’ologramma dei viventi comprende. Questo processo di comprensione legato alla teoria del Campo Morfogenetico (teoria dell’ultima scimmia), sembra essere quantisticamente dimostrabile da esperienze quantistiche di Alan Aspect ed altri, che mostrano come tutto l’universo sia legato ad ogni parte di Sé.
    In altre parole, l’uomo è regista e sovente inconsapevole spettatore di una parte che ha deciso di recitare per acquisirne conoscenza. L’uomo è lo scrittore di un libro in cui si racconta la sua storia, ma ne è anche il lettore inconsapevole e ne è anche il personaggio del libro. Solo alla fine del libro comprenderà che la storia scritta andava anche vissuta perché: per essere, si deve fare. Questo è il concetto che lega la manifestazione del Sé al Sé, che divengono così la stessa identica cosa. Dunque, la coscienza deve manifestarsi in una virtualità, per essere; altrimenti nessuno si accorge di lei il che vuol dire che ai suoi stessi occhi ed agli occhi della fisica, essa non esisterebbe”.
    Secondo Lei, i diverbi tra scienza e religione sono destinati ad attenuarsi? La genesi biblica è un’allegoria cosmogonica? Qual è la sua interpretazione?
    “La scienza e la religione sono due rami nati da uno stesso albero chiamato magia. Il mago era un tempo colui che consigliava il politico ma era anche lo scienziato di corte ma anche colui che parlava con Dio. La figura eidetica di Mago Merlino ne è un esempio. Il politico però ha compreso che il potere del mago era troppo elevato e così si è diviso il potere della magia nel potere della religione e quello della scienza. Dove la religione ha i misteri della fede (che peraltro sono insondabili come la volontà di un Dio sovente dispotico), così la scienza ha i dogmi delle leggi della fisica (altrettanto insondabili regole che non si sa da che parte vengano).
    I due poteri dunque sono una rappresentazione del fatto che non esiste dualismo ma assoluta identità di vedute. Sia la scienza sia la religione vogliono sottomettere il mondo intero, sia la scienza che la religione hanno regole che servono a sgravare l’uomo dalle responsabilità delle proprie azioni, sia la scienza che la religione sostengono di agire per il bene dell’umanità, hanno tutte e due regole fisse che dimostrano quanto nella regola esista l’inganno della divisione. Se segui la regola sei dentro il movimento. Se non segui la regola, sei fuori e così dividi l’umanità e non la unisci di certo. Per nome di scienza e religione sono stati commessi gli atti più atroci contro l’umanità. Sia la scienza sia la religione odiano la magia, ma se ne servono di nascosto o addirittura inconsapevolmente. Basti pensare ai riti magici ed agli esorcismi della Chiesa Cattolica contro i Nazisti e paragonarli ai tentativi di trasformare il piombo in oro dei primi alchimisti, al tentativo, da parte della scienza, di dimostrare che Dio è misurabile attraverso un elusivo bosone di Higgs.
    Dio siamo noi e noi siamo gli scienziati che costruiscono l’universo, attimo per attimo. Il vecchio testamento è un libretto troppo moderno per avere a che fare realmente con l’età del pianeta Terra. A meno di non prendere in considerazione il fatto che esso sia in realtà già stato scritto a babilonia e che la storia babilonese del diluvio universale non sia la stessa che è raccontata nelle vecchie storie delle civiltà della valle dell’Indo. Il dio degli ebrei sembrerebbe aver copiato Shiva e Vishnu?”.
    Alieni o Demoni è un libro molto interessante. Che differenza c’è tra un esorcismo e una seduta d’ipnosi regressiva?
    “L’esorcismo vuole liberare il soggetto, sottoposto a tale pratica, da un demone, cioè da un alieno, che è contrario al potere della Chiesa. L’ipnosi regressiva, con finalità alienologiche, voleva liberare il soggetto da tutte le interferenze aliene, anche quelle che sono in accordo con il potere temporale dell’attuale Chiesa Cattolica. Va, infatti, sottolineato come non esista la dualità e non esistono demoni da una parte ed angeli o Dei buoni dall’altra ma esistono creature che decidono per i loro scopi più svariati, di interferire con l’umanità. Nel mio primo percorso, in questo campo, avevo creduto che fosse bene liberare gli addotti sia dai primi sia dagli ultimi parassiti, rispondessero essi al nome di Satana o Jeova, Giove o Nettuno, Shiva o Vishnu. Ora credo che il mio compito sia solo quello di mostrare questa realtà, alle persone che poi ne faranno quello che decideranno sia meglio per loro”.
    Che ne pensa del mondo universitario e della società italiana?
    “Il mondo universitario è uno specchio della società italiana e non potrebbe che essere così, essendo l’universo, di natura frattalica. Nelle università italiane ora ci sono vecchi docenti che non vogliono più andare in pensione perché ritengono che stare all’università rappresenti l’essere qualcuno. In questo contesto si nota come tali soggetti non abbiano coscienza di sé. Essi, infatti, confondono l’essere con l’avere e quando si presentano dicono sempre: “sono il professor tale” e non “sono Rossi Giuseppe”. E’ chiaro che confondono la loro funzione con la loro identità e non sanno chi sono.
    Questi personaggi, attraverso una serie di regole autopoietiche, per mantenere la loro casta al potere, hanno scelto di far vincere concorsi per ricercatore e professore associato, a soggetti caratterizzati da spiccate capacità di “ruffianaggine”. Tali soggetti, totalmente sprovvisti di qualsiasi nozione tecnica, sono stati posti ad insegnare od a fare ricerca, senza avere la più pallida idea di cosa sia l’universo attorno a loro. In questo contesto, il punto di non ritorno è stato raggiunto. Un’università di questo livello produrrà soggetti parassiti della stessa risma che li ha prodotti e che andranno ad alimentare sicuramente il mondo dei politici corrotti che oggi ci fanno vergognare di abitare su questo pianeta. Per fortuna il pianeta, ogni tanto, si ribella e qualche vento catastrofico tende a riequilibrare le sorti del secondo principio della termodinamica. Ed ora credo sia arrivato quel momento”.
    Al di là dell’efficace verve divulgativa, le parole di Malanga hanno il pregio di offrire al lettore una diversa chiave di lettura della realtà. Una realtà inconsueta, illusoria, lancinante e, per certi versi, diabolica nella quale l’uomo è un inconsapevole burattino, e gli alieni, invece, sono i nostri padroni. Il grimaldello d’impronta junghiana offerto da Malanga è tale da indurre qualsiasi mente entro gli ascosi cunicoli del dubbio. Pertanto, cari lettori, dubitate! perché soltanto così sarete davvero liberi.

    di Mauro Biglino
    LO STUDIOSO MAURO BIGLINO: IL DIO ALIENO DELLA BIBBIAo s
    http://www.visionealchemica.com/intervista-a-mauro-biglino-il-dio-alieno-della-bibbia/
    https://www.youtube.com/watch?v=V7ic45Ms2lQ&feature=player_embedded

    La Terra colonia di “divinità” aliene provenienti da altri mondi; Navicelle spaziali scambiate per angeli, genere umano frutto di incroci tra ominidi e alieni. Questa la tesi dissacrante sposata da Mauro Biglino nel suo libro Il Dio Alieno della Bibbia. Una tesi che nasce da un suo approfondito studio di traduzione testuale dall’ebraico antico della Bibbia.
    “Per molti anni – racconta lo scrittore torinese – ho lavorato nel mondo dell’editoria e da 30 anni mi interesso di storia delle religioni; ho studiato l’ebraico per avvicinarmi la testo originale della più importante religione dell’occidente e poi ho iniziato a tradurre per le Ed San Paolo che hanno pubblicato 17 libri dell’Antico Testamento da me tradotti letteralmente per la collana delle Bibbia Ebraica Interlineare. Il rapporto si è interrotto quando ho iniziato a pubblicare i saggi in cui analizzo le traduzioni letterali e presento le ipotesi conseguenti, che sono in contrasto con la tradizione religiosa dogmatica. Ho volutamente usato il termine ipotesi perché non sono un possessore di verità e per questo motivo riporto sempre nei libri i versetti ebraici con la relativa traduzione: ciascuno potrà così verificare o fare verificare ciò che dico e scrivo”.
    Religione e extraterrestri, che cosa hanno in comune? Quindi qual è la sua tesi in proposito
    “Nell’ultimo lavoro IL DIO ALIENO DELLA BIBBIA ho analizzato il culto dei cargo, un magnifico esempio che si è sviluppato sotto gli occhi degli antropologi. La mia ipotesi è che il pensiero religioso sia nato nell’umanità a seguito del contatto avvenuto con civiltà superiori che hanno “formato” l’Homo sapiens da ogni punto vista: da quello strettamente fisico a quello più ampiamente culturale. La perdita del contatto e del rapporto diretto con questi individui ha reso poi necessaria tutta quella elaborazione di ordine teologico spirituale e/o magico religioso che conosciamo. Di questo fatto danno conto tutti i racconti di tutti i popoli di tutti i continenti del pianeta: ho ripetuti il vocabolo “tutti” perché è un elemento fondamentale per cominciare a pensare che si tratta di una cronaca vera e non di miti o favole. La Bibbia non fa eccezione: ci racconta la stessa successione di eventi, facendo però riferimento specifico a “quello” tra i vari individui che ha stabilito il suo patto di alleanza e collaborazione con il popolo ebraico. Insomma sono convito che la storia dell’umanità vada riscritta ed alcuni progetti interdisciplinari che sono in avvio cominceranno a farlo nel prossimo futuro: finalmente”.
    Come è arrivato a questo convincimento?
    “Con molta semplicità dallo studio dei testi antichi condotto senza pregiudizi teologici o dogmatici. E’ sufficiente analizzare con mente aperta ciò che i popoli hanno narrato, scritto, disegnato e costruito, per capire che la storia che la terra è stata oggetto di colonizzazione da parte di individui provenuti da altri mondi. Sumeri e zulu, maori e hopi, maya e celti, indù e cinesi, egizi e babilonesi, greci e inca… tutti testimoniano che in origine l’umanità ha conosciuto individui provenuti da altri mondi. La Bibbia letta con serenità, come un normalissimo testo di storia, ci narra lo stesso evento. Non dobbiamo stupirci ma prendere atto. Mons. Corrado Balducci, incaricato dal Vaticano di studiare il fenomeno della vita aliena, disse con grande onestà: “Gli UFO esistono e la Bibbia li conosceva”. Moltissimi sono coloro che conoscono il famoso autore Z. Sitchin ma pochi sanno che ciò che ha scritto lui negli ultimi decenni era già stato anticipato nei lavori di gesuiti tedeschi di fine ottocento inizi novecento. Il direttore della specola vaticano, padre Jorge Funes, ripete da tempo che dobbiamo prepararci all’incontro con in nostri fratelli provenienti da altri mondi. Insomma, chi vuole sapere ha modo di capire che la verità storica è diversa da quella che ci è stata raccontata”.
    Sono in antitesi i due argomenti (Religione – extraterrestri), cioè uno sconfessa l’altro?
    “Direi di no, almeno non necessariamente. Per una persona di fede solida in realtà potrebbe non cambiare nulla: per lui Dio rimane Dio e gli eventuali alieni non altro che suoi “figli”; in quanto tali essi rientrano pienamente nel suo disegno provvidenziale e sono intervenuti sul nostro pianeta per dare come un colpo di acceleratore alla evoluzione umana. Ma questo attiene alla fede che è una scelta assolutamente personale e di questa non mi occupo perché mi limito a narrare ciò che leggo nella Bibbia e l’Antico Testamento non parla di Dio o di mondi spirituali”.
    Chi erano Adamo ed Eva, Mosè, Gesù. Cosa accadde 2012 anni fa a Betlemme e 33 anni dopo su monte Golgota.
    “Adamo ed Eva erano i progenitori di un gruppo specifico che gli Elohim (EL al singolare…così la Bibbia definisce quegli esseri) hanno creato per inserire nel cosiddetto paradiso terrestre allo scopo di utilizzarli come loro lavoranti. Nel IL DIO ALIENO DELLA BIBBIA analizzo nei particolari tutta la vicenda che non può essere riassunta negli spazi di una intervista, mi limito qui a dire che, contrariamente a ciò che si pensa, non sono i progenitori dell’umanità: questo lo si evince chiaramente anche dalla lettura attenta delle bibbie che tutti abbiamo in casa. Il problema è che si legge poco, troppo poco.
    Mosè era il rappresentate che l’Elohìm conosciuto col nome di Yahwèh si era scelto per fare da intermediario tra lui e il popolo che aveva la necessità di costruirsi per affermare e consolidare il suo potere su quella parte dio territorio che gli era stata assegnata. Devo dire che da ciò che si evince dalla Bibbia era anche uno dei meno importanti nel gruppo dei colonizzatori: in Deuteronomio 32 si comprende bene come a lui sia stato assegnato un territorio desertico ed un popolo ancora tutto da costruire.
    Di Gesù e del Nuovo testamento vorrei non parlare per ora mi limito a raccontare una curiosità. Nel capitolo 6 della Genesi si narra che i figli degli Elohìm si unirono con le donne terrestri e ne nacque una razza definita dei “Ghibblorìm” (uomini, forti, potenti, famosi); il singolare del termine Ghibborìm è Ghevèr e “uomo forte di El” in ebraico si dice Ghevrìel cioè Gabriele che era dunque un nome funzionale e non un nome proprio. Un Ghevrìel visita Maria e lei rimane incinta… ma qui mi fermo”.
    Se un tempo c’erano contatti tra il nostro mondo e altri nell’universo, perché oggi non accade più?
    “Questa sarebbe una domanda specifica per gli ufologi che avrebbero molto da dire ma io non sono un ufologo e dunque mi limito ad ipotizzare che si siano comportati come tutti i colonizzatori: finito l’interesse, raggiunti gli scopi si abbandona tutto e si torna a casa.
    Nel libro riporto il testo dello storico giudeo-romano Giuseppe Flavio che ci narra come “questi” nel 68 d.C . se ne siano andati tra le nuvole sui loro carri volanti”.
    Come cambierebbe il mondo se accadesse che fosse verificata la tesi della genesi aliena dell’essere umano?
    “Per le persone intelligenti non cambierebbe nulla: in fondo si tratterebbe solo di prendere atto del fatto che siamo degli OGM. La natura è piena di esempi di incroci tra specie compatibili, quindi capiremmo che noi siamo veramente portatori dell’immagine fisica di quelli che ci hanno creato unendo i due DNA: quello degli elohìm (che la Bibbia chiama TZELEM) e quello degli ominidi che la Bibbia chiama AFAR.
    Ma penso che prima o poi tutti dovranno farsene una ragione: ormai le conoscenze vanno verso questa direzione che pare avere un cammino segnato e la Bibbia è una delle pietre miliari su questo percorso così affascinante e liberatorio”.
    Gli ufologi più convinti potrebbero essere considerati i nuovi sacerdoti?
    “Sarebbe un dramma colossale! Purtroppo stiamo già assistendo alla nascita di nuove religioni, psicosette e altre pericolosissime amenità del genere, guidate da cialtroni che ancora una volta approfittano del bisogno umano di certezze, anche se palesemente inventate, per speculare.
    Gli alieni stanno diventando i nuovi angeli o i nuovi demoni, vengono manicheisticamente divisi in gruppi di buoni o malvagi, ci amano o ci succhiano l’anima… mi pare una sorta di nuovo, drammatico e ridicolo, medioevo in cui il terrore o la speranza ingenua tornano a prevalere in questa rida di emozioni provocate dai nuovi sacerdoti. Non bisogna seguire nessuno!!! Bisogna semplicemente ascoltare quanto più possibile e poi costruirsi idee motivate e proprie procedendo con serenità sulla via del pensiero autonomo.
    Ho citato gli Angeli per dire che nell’Antico Testamento non esistono le figure che poi la teologia ha elaborato e dico anche, consapevole del peso dell’affermazione, che i Cherubini biblici non sono neppure individui ma oggetti meccanici: non a caso ho dedicato loro ben due capitoli nel libro.
    I nuovi angeli o spiriti delle religioni emergenti sostituiscono quindi angeli o spiriti che non esistevano neppure allora”.
    Un tempo lei sarebbe finito arso vivo accusato di blasfemia. Quanto costa oggi parlare di questi argomenti?
    “Già ho detto della perdita degli incarichi professionali di traduttore e quindi ho sperimentato che costa molto. In pratica la mia vita privata è stata stravolta ma devo dire con onestà che questo è avvenuto sia nel bene che nel male: grandissimo apprezzamento ed odio violento sono i due sentimenti che mi vengono espressi continuamente. Comunque, per fortuna, non ci sono più i roghi” https://www.youtube.com/watch?v=V7ic45Ms2lQ&feature=player_detailpage
    dall’Eden..al 2024 a.C.,gli Astronauti Elohim. La storia che emerge dai Sumeri..wmv https://www.youtube.com/watch?v=j4rWMfURDQI&feature=player_detailpage

    e di Alfredo Lissoni
    UFO Progetto Genesi – 1 https://www.youtube.com/watch?v=xwg-IaUEiIg
    UFO Progetto Genesi 2 https://www.youtube.com/watch?v=YuO6Z_KW-Qc
    UFO Progetto Genesi 3 https://www.youtube.com/watch?v=JcnsDxY_gB4
    UFO Progetto Genesi 4 https://www.youtube.com/watch?v=johzxxzfSY0
    UFO Progetto Genesi 5 https://www.youtube.com/watch?v=g4uLRs0AgBY
    UFO Progetto Genesi 6 https://www.youtube.com/watch?v=tDnrbwsf1kU
    UFO Progetto Genesi 7 https://www.youtube.com/watch?v=MsHaI9a9Kvg
    UFO Progetto Genesi 8 – 1 di 2 https://www.youtube.com/watch?v=TfKm-fbtlbA
    UFO Progetto Genesi 8 – 2 di 2 https://www.youtube.com/watch?v=Bib1wsjbG64
    UFO Progetto Genesi 9 https://www.youtube.com/watch?v=KHwIMoEAxaE
    UFO Progetto Genesi 10 https://www.youtube.com/watch?v=M-j9suhWxt8
    UFO Progetto Genesi 11 https://www.youtube.com/watch?v=9y1wE2aRe5o
    UFO Progetto Genesi 12 https://www.youtube.com/watch?v=sQ-p7UG-Zt4
    UFO Progetto Genesi 13 https://www.youtube.com/watch?v=hUWG1hNz6Mo
    UFO Progetto Genesi 14 https://www.youtube.com/watch?v=qdfwRjOev9I

  • 12

    E’ Nuvolari che corre sui sentieri del cielo con la sua Bugatti… ;)

  • 11
    Manuel

    Impazzisco dal ridere per chi ha votato riflesso! sto troppo male XD… sono tanti… un riflesso di quel tipo lo vedi solo se hai le allucinazioni nel Shara.

  • 10

    UN ASTRONAUTA DELLA NASA BEN ADDESTRATO AD ACUIRE L’OSSERVAZIONE E SOPRATUTTO BEN INFORMATO DAGLI AMBIENTI MILITARI DI POSSIBILI INCONTRI DEL TERZO TIPO NON SI FLIPPEREBBE PER UN SEMPLICISSIMO RIFLESSO …. E’ ANCORA UN RIFLESSO?

  • 9

    nulla di che … sono i c*****ni degli italiani !!!

  • 8

    Mi sembra che questo tagli la testa al toro: https://twitter.com/WHENDAYISDONE/status/668042867957506052

    • 8.1
      Lucy

      Anche cliccare su “Dopo aver votato, clicca qui per capire di cosa si tratta:”, in fondo a questo articolo, taglia la testa al toro, se è per questo, ma vedo che leggere bene gli articoli prima di commentarli, per molti, è contro la propria religione.

  • 7
    Fabrizio

    Ma nessuno si è accorto che tutta la parte alta della foto (in cui non si vede nemmeno una stella) è un riflesso della superficie della terra? si vede una linea netta di divisione inclinata leggermente verso destra, che potrebbe essere il bordo della “finestra” da cui è stata scattata la foto. Non sto negando l’esistenza degli alieni, sia chiaro, sto solo dicendo che secondo me non sono in questa foto.

  • 6
    paola

    La terza ipotesi di armi puntate sulla terra dallo spazio può essere plausi bile?

  • 5
    emanuele

    Dico solo che un riflesso ha bisogno di qualcosa che lo rifletta, quindi li in quel punto c’è qualcosa di solido…

  • 4
    Enne di Effe

    Come mai in questi casi dobbiamo SEMPRE vedercela con una misera foto che si vede male?

    Io mi chiedo, come mai l’astronauta avendo notato l’ufo non ha fatto decine di foto magari meglio inquadrate?

  • 3

    La cosa più affascinante sono le luci delle città sullo sfondo. Quando ho scritto questa tesi sotto, era il 2007 (quasi 10 anni fa) e non avevo visto foto notturne dallo Spazio per scrivere il capitolo che qui riporto in parte. Ho giocato tutto di immaginazione. E dopo 10 anni, posso confermare (come suggeriva Einstein) che “l’immaginazione è più importante della conoscenza” :) bello il mondo (un pò scadente l’umanità)

    1.4 L’extraterrestre al telescopio
    […] Forse, come specificherò più avanti, è una presunzione ritenere tuttavia che l’inorganico non abbia motivazioni solo perché non ne ha di “biologiche”. Probabilmente ha motivazioni e scopi di esistere che non comprendiamo perché non possiamo che concepire le motivazioni biologiche.
    Per capire però quanto questa presunzione contamini tutta la nostra visione scientifica, e la rende cieca davanti alla verità dei fenomeni biologici, farò un banale e immaginario parallelismo.
    Immaginiamo dunque che in un pianeta lontano, a noi sconosciuto, un extraterrestre dalle sembianze umane abbia messo a punto un telescopio a tre ingrandimenti per osservare nello spazio.
    Al primo ingrandimento, puntando verso il nostro Sistema Solare, con grande meraviglia, il nostro extraterrestre vede diversi pianeti, e la Terra nell’obiettivo risulta a lui grande in proporzione come un pallone da calcio nelle nostre mani. Osserverà quindi…etc

    http://ma-guarda-e-passa.blogspot.it/2014/03/nuovo-studio-interdisciplinare-sulla.html

  • 2

    Continuare a tergiversare sul fatto se gli alieni esistano o meno, è un ipotesi ormai ridicola. Siamo sommersi di prove di ogni sorta e genere della loro esistenza dall’alba dei tempi, che piaccia o meno. Esistono? Si, punto. Prendetene atto tutti, una volta per tutte. Cosa vogliono? Qualcosa che possediamo solo noi, e non si tratta di risorse naturali. Sono buoni? No, tecnicamente parlando da un punto di vista umano. Come conosco le risposte? Semplice, ho solo fatto due più due. Volete le prove? Incrociate tutti i lavori di Biglino Mauro, Malanga Corrado, Franceschetti Paolo e avrete un quadro completo di quello che accade davvero sotto i vostri occhi. Detto questo, fine della storia.

  • 1
    luca dalbosco

    Nella migliore delle ipotesi una presunta civiltà aliena si trova a migliaia di anni luce da noi. Supponendo che abbia una tecnologia che le permetta di viaggiare per questa distanza,vi sembra che si metterebbe a giocare a nascondino sulla terra per decenni?

    • 1.1

      Andiamo!! Ma stai scherzando? La stessa bibbia parla di alieni! Ma lo capisci che noi stessi siamo una specie che è stata geneticamente modificata da loro? Non giocano a nascondino, si tengono occultati attraverso la disinformazione e il pregiudizio collettivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Tutti gli statuti del Movimento 5 Stelle

ma-quanti-statuti-ha-il-movimento-5-stelledi Paolo Becchi Mentre la stampa è occupata dal gossip a 5 stelle su telefonate in punto di morte tra l’Ayatollah e il guru e dalla kermesse che si è aperta a Palermo per la quale oggi è annunciata l’esibizione di Raggi-o di luce che canterà "Io...--> LEGGI TUTTO

Come mai Jp Morgan, proprio adesso, vuole più deficit?

JP MORGAN AUSTERITY VS SPESA PUBBLICAGli economisti di JP Morgan, la grande banca d’affari Usa, segnalano che per la prima volta dal 2009 tutti i bilanci pubblici dei governi nelle zone industrializzate, Europa, Usa, Giappone e Regno Unito, daranno un contributo positivo alla crescita globale. Merito, secondo loro, di un aumento della spesa pubblica in tutte...--> LEGGI TUTTO

Sgarbi condannato a 5 mesi di reclusione per i fatti dell’Expo

Vittorio Sgarbi - 5 mesi di prigione per i fatti di Expo Ve lo ricordate Sgarbi che, il 22 maggio 2015 all'Expo, litiga violentemente con i carabinieri che vogliono verificare il suo permesso di accedere con l'auto?  Doveva presenziare a una mostra da lui curata, ma si presentò senza accredito su una Citroen C5, per di più contromano....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Come fare soldi con un blog

Innanzitutto, come "non" fare soldi con un blog Se vuoi fare soldi con un blog, non aprire un blog di informazione. Tantomeno libera. Se poi vuoi fare un blog di informazione indipendente, inizia a cercarti su AirB&B un paio di metri quadri ancora disponibili, a prezzi stracciati, sotto a qualunque ponte...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo L'intervista di Lucia Annunziata, a In Mezz'ora, dal Foro Italico di Palermo, ad Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio....GUARDA

Sgarbi caga sulla Swiss Air

Vittorio Sgarbi caga sulla Swiss Air Sgarbi "caga" sulla Swiss Air, le hostess gli chiedono di uscire a metà: quello è un bagno di prima classe. Immaginate il seguito (la questione nasconde una discussione sui diritti sottostante: di fronte alle emergenze, è possibile che valga la distinzione "prima classe/seconda classe"?):...GUARDA

USA: la polizia fredda un altro afroamericano, Terence Crutcher

terence-crutcher omicidio polizia USA In Oklahoma la polizia ha ucciso un altro afromericano. Una lunga sequela di uccisioni che dal 2015 porta a 400 l'elenco delle vittime. Gente freddata spesso senza alcuna ragione apparente. (altro…)...GUARDA

Becchi: la stampa contro al M5S? Ma se il blog di Grillo ormai è il Corriere della Sera!

BECCHI: STAMPA CONTRO AL M5S!? MA SE IL BLOG DI GRILLO ORMAI È IL CORRIERE DELLA SERA!Paolo Becchi a Checkpoint parla del grande colpo di stato dell'Euro, dei rapporti tra la stampa e il M5S e del grande spettacolo politico della Casaleggio Associati. ...GUARDA

Roma: Nino Galloni assessore al Bilancio nella giunta Raggi?

Nino Galloni - Io assessore al Bilancio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi? Nino Galloni, ospite a Tagadà su LA7, risponde alle domande sulla sua candidatura ad Assessore al Bilancio e al Patrimonio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi. (altro…)...GUARDA

Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: “complotto su Roma”.

matteo renzi sfotte paola taverna su roma complotto Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: "ci fanno il complotto su Roma"....GUARDA

Euro: la prima banconota senza anima!

Diego Fusaro Il filosofo Diego Fusaro spiega perché l'Euro è una moneta priva di ogni relazione con la storia e la cultura d'Europa. Vi siete mai chiesti perché sulle banconote in Euro non ci sono quei volti noti, quegli artisti, quei pensatori che hanno dato lustro alle grandi...GUARDA

Terremoto Amatrice – Matteo Renzi: non lasceremo nessuno da solo. La conferenza stampa.

Renzi Terremoto Conferenza StampaTerremoto: la conferenza stampa di Matteo Renzi da Palazzo Chigi "Nei momenti di difficoltà l'Itala sa come fare. Tutta insieme, tutta intera mostra il suo volto più bello. Non lasceremo sola nessuna famiglia, nessun comune, nessuna frazione." (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>