CURIOSITA'

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

libro digitale abbandonato condiviso su una panchina internet rete delle cose

Che lo crediate o no, c’è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po’ di html. Era la fine degli anni ’90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po’ di spazio su un server, caricavi la tua bella pagina, rigorosamente statica (cioè che non si “adattava” al lettore e alle sue richieste, ma era sempre uguale a se stessa), e mettevi un paio di immagini gif, nella maggior parte dei casi un po’ grezze e “spixellate”. I browser non permettevano di sofisticare molto l’aspetto e la collocazione del testo e delle immagini, per cui il risultato finale aveva un certo grado di imprevedibilità, soprattutto a seconda del caso in cui il tuo sito venisse visto da Internet Explorer, da Firefox (che si affacciava allora al mercato) o dal mitico Netscape (qualcuno se lo ricorda?), un vero e proprio dinosauro del web.

A distanza di quasi vent’anni è cambiato il mondo. I browser, da semplici “visualizzatori di ipertesti”, si sono gradualmente trasformati fino a diventare quasi dei piccoli sistemi operativi a se stanti. L’introduzione dapprima del dinamic html (dtml), con la possibilità di realizzare piccoli “script” (programmini che modificano l’aspetto della pagina in tempo reale), della tecnologia di programmazione flash, degli oggetti ActiveX, dell’insieme di chiamate cui ci si riferisce con la sigla Ajax, che permettono di caricare dati da un server remoto e mostrarli senza cambiare pagina nel browser, fino ad arrivare al caricamento di vere e proprie applicazioni che girano esclusivamente all’interno di un browser web, hanno rivoluzionato – nel bene e nel male – il modo in cui “navighiamo” in rete. Google ha addirittura realizzato un intero sistema operativo basato su browser, che funziona quasi esclusivamente se si è connessi alla rete.

Come è accaduto all’organizzazione aziendale, molto di ciò che storicamente faceva un computer è stato esternalizzato, dato in “outsourcing“: sia la potenza di calcolo, che nelle web app (spreadsheet, software di scrittura e così via) viene gestita dai server remoti, sia – con sempre maggiore frequenza – la capacità di memorizzazione dati, che attraverso strumenti diffusi come DropBox, SpiderOak, OneDrive o GoogleDrive viene spostata dagli hard disk interni al nostro computer alla cosiddetta “nuvola”, il cloud, un insieme di server distribuiti, ridondanti, interconnessi e mantenuti non-si-sa-bene-dove, che ospitano molti dei nostri software, specialmente quelli aziendali, e i nostri dati. Così, se una volta bastava comprarsi un software per utilizzarlo a vita, oggi è sempre più necessario acquistare una “licenza di utilizzo” che va rinnovata di mese in mese e che può comprendere più o meno funzionalità, a seconda delle necessità di utilizzo. Gli Amazon Web Services (AWS) ne sono un buon esempio: funzionalità e potenza di calcolo messe a disposizione in maniera scalabile, pagati con cadenza regolare a seconda della frequenza di utilizzo. Il possesso, insomma, tende a svanire, mentre entriamo nel mondo del noleggio perenne.

Come se non bastasse, il computer (inteso come il classico dispositivo da scrivania con monitor, tastiera, mouse e corpo centrale), ha perso la sua centralità: la maggioranza delle visualizzazioni di un sito web, ormai, arriva da dispositivi mobili. Smartphone, tablet e altri dispositivi connessi (l’internet delle cose), consultano attivamente la rete di continuo, e social network come Facebook, Instagram, Youtube hanno rivoluzionato il paradigma del nostro modo di fruire dei contenuti, che devono adattarsi a schermi relativamente piccoli, privilegiando gli aspetti grafici e l’usabilità dell’interfaccia di navigazione. In un mondo iperconnesso e pieno di stimoli, il multimedia e il suo linguaggio diventano cruciali per catturare l’attenzione.

La nostra paginetta html, dalla quale siamo partiti, si è così dovuta evolvere per stare al passo con i tempi. E, parimenti, ha dovuto acquisire un’adattabilità estrema e una reattività impensabile vent’anni fa, imparando anche a dialogare con i motori di ricerca e rispettare regole (il cosiddetto SEO, Search Engine Optimization), che cambiano in continuazione, ma che fanno la differenza tra la vita (essere cioè trovati nell’immensa, sterminata prateria di contenuti disponibili in rete) e la morte (la condanna all’oblio, a un esilio solitario dei propri pensieri o servizi che, paradossalmente, hanno un pubblico sempre più vasto, ma che passa loro accanto senza vederli, come i fantasmi di certi film horror).

Per costruirsi un sito web, oggi, è necessario sapersi orientare nella gestione delle numerose offerte di combinazioni server/cloud/piattaforma e nella configurazione dei numerosi sistemi di gestione del contenuto disponibili sul mercato, attivando e disattivando plugin, risolvendo conflitti, acquistando temi, districandosi tra gli aggiornamenti, con un occhio continuo alla leggibilità dei nostri contenuti non solo per l’occhio umano, ma anche per quello elettronico dei robot che li devono indicizzare. Saperlo fare non è da tutti e non è alla portata neppure di chi dispone sì delle conoscenze di base, ma non è aggiornato o specializzato.

Per questo, il paradigma si sta evolvendo e, come per la gestione delle applicazioni cloud che rispondono a esigenze puntuali e ben circoscritte, anche la pubblicazione di un nuovo sito web diventa sempre più orientata alla risoluzione di un problema, al raggiungimento di uno scopo specifico. Perché infatti dovremmo costruire un sito web generico se, per esempio, il nostro obiettivo non è comunicare a 360 gradi ma pubblicizzare nello specifico un prodotto, che può essere il nostro ultimo brano musicale, un libro, oppure una maglietta, una statuetta intagliata a mano o un poster? Servizi come GoSpaces.it ribaltano la concezione del vecchio sito web e offrono direttamente la soluzione a una nostra specifica esigenza. Hai scritto un libro e vuoi farlo conoscere? Dipingi quadri e vuoi venderli? Inutile avere un sito generico, una complessa astronave da personalizzare strada facendo: perché non costruire direttamente un servizio che risponde esattamente alla tua domanda, nato e pensato per soddisfarla? Parti direttamente dal problema (scegli cioè se la tua presenza in rete è legata a un prodotto fisico oppure a un prodotto digitale) e la piattaforma costruisce gratuitamente un sito web intorno al tuo specifico obiettivo.

La rete sta lentamente superando il concetto di “sito web“: in futuro avremo “luoghi web“, o “oggetti web“, o “servizi web” che vivono di vita propria e, magari, grazie all’automatizzazione permessa dalle tecnologie legate alla blockchain, come bitcoin, si mantengono da soli e si fanno pubblicità da soli, passando al proprietario i soli guadagni mensili. E magari si faranno anche trovare, come già accade per Pokémon Go, sulle panchine dei parchi o sui sedili degli autobus, nei luoghi cioè deputati alla lettura, grazie ad applicazioni di realtà virtuale che gireranno nei nostri smartphone (o nei nostri lettori di ebook).

Presto sulla rete gireranno le idee. Idee singole, in cui ci imbatteremo per strada. E che magari impareranno anche a contaminarsi tra loro, evolvendosi nel tempo e operando una contaminazione di ritorno sui loro creatori, cioè noi.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

Lascia un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Gianluigi Paragone si toglie qualche sassolino dopo la chiusura de La Gabbia

Gianluigi Paragone Andrea Salerno Intendiamoci: La Gabbia era pur sempre una trasmissione televisiva. E come tutte le trasmissioni televisive, ne rispettava il linguaggio, i tempi, le liturgie e i limiti. Quelli che internet era nata per travalicare. Tuttavia, tra tutte le trasmissioni televisive era certamente la più libera. E Paragone,...--> LEGGI TUTTO

Giulietto Chiesa: siamo stati formattati

Giulietto Chiesa - Siamo Stati Formattati - Play Intervento di Giulietto Chiesa al primo congresso fondativo di "Attuare la Costituzione", tenutosi a Napoli. Giulietto parla di come l'informazione sia la prima battaglia da combattere per rientrare in una democrazia compiuta.  (altro…)...--> LEGGI TUTTO

La Glaxo nel 2015 ha dato 11 milioni di euro a medici e ricercatori italiani

Glaxxo La EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations) è una associazione delle industrie farmaceutiche che incoraggia i propri affiliati alla trasparenza. Per ottemperare alle sue richieste, la Glaxo-Smith-Kline ha reso pubblici, fra le altre cose, anche gli elenchi dei medici italiani che nel 2015 hanno ricevuto finanziamenti...--> LEGGI TUTTO

Cedere sovranità è reato! A dirlo finalmente è un tribunale.

Marco Mori - Cedere sovranità è reato - Play Marco Mori, avvocato di Genova, spiega un decreto del Tribunale di Cassino che afferma finalmente a chiare lettere che cedere sovranità è reato! Sulla base di questo decreto si aprono praterie giuridiche, e soprattutto si potranno chiamare criminali coloro che, a qualunque titolo, hanno invocato, invocano o...--> LEGGI TUTTO

La crisi della sinistra, spiegata dal grande vecchio socialdemocratico, Klaus von Dohnanyi.

La crisi della sinistra europea klaus Von Dohnanyi è un giurista nonché uno storico membro dell'SPD. Dal 1971 al 1974 è stato ministro della cultura, nonché parlamentare tra il 1969 e il 1981, poi sindaco di Amburgo dal 1981 al 1988. È stato uno dei protagonisti della vita politica tedesca nel periodo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rimozione forzata. La libera rete chiude!

Rimozione forzata - la libera rete chiude - Play ORE 19. Live su Salvo 5.0, con Claudio Messora, Antonio Rinaldi, Tommaso Minniti e Salvo Mandarà....GUARDA

Becchi: è l’era delle piccole patrie. Me ne batto il ca@@o di quanti hanno votato al referendum catalano.

Becchi Referendum Catalogna Matrix Becchi a Matrix perde le staffe sul referendum in Catalogna. "Al di sopra di ogni Costituzione ci sono due diritti fondamentali. Il diritto di resistenza e il diritto di secedere. Non sappiamo come andrà a finire, ma la responsabilità di una guerra civile...GUARDA

Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera

Il vero volto della democrazia nell'Unione Europea Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera, e apparve finalmente a tutti, solare, radioso, il suo vero volto....GUARDA

E dopo le “primarie” M5S, il PD torna in testa: 1,2 punti in meno.

Sondaggio M5S 25 settembre - play Sorpresa: dopo le "primarie" del Movimento 5 Stelle, Di Maio perde subito 1,2 punti percentuali e torna in testa il PD. A darne notizia, Mentana al TG7. Il calo, e il sorpasso del Partito Democratico, vengono attribuiti al modo in cui le cosiddette primarie sono state...GUARDA

Becchi: e adesso in Parlamento arriva CasaPound

Becchi - Movimento 5 Stelle - CasaPound A Omnibus (LA7) questa mattina, Di Pietro spiega che, secondo lui, il Movimento 5 Stelle in realtà non vuole affatto governare, perché non gli conviene, e Becchi prevede che, grazie all'abbandono della critica forte su Euro, Europa e finanza, e al rigetto dell'etichetta di "populismo", avremo...GUARDA

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>