I MINI-BLU

84 miliardi di tasse! Tutte a carico vostro, per colpa loro!

84 MILIARDI DI TASSE - TUTTI PER COLPA LORO

di Antonio Maria Rinaldi.

Nei prossimi 60 giorni, gli italiani saranno chiamati a pagare 83,820 miliardi di euro di tasse. E’ infatti partito il conto alla rovescia degli anticipi e dei saldi di fine anno che porteranno a un drenaggio di liquidità a scapito delle imprese, professionisti, artigiani, commercianti e cittadini costretti letteralmente a fare lo slalom tra circa 500 tributi con difficoltà tecniche d’interpretazione sempre più elevate. Dovremo versare 11.490 miliardi di Irpef, 12.360 miliardi di Irap, 29.920 miliardi di Iva, 15.510 miliardi di Ires, 13.650 miliardi tra Imu e Tasi e infine 890 miliardi di cedolare secca.

Ma tutta questa pressione fiscale è figlia della nostra partecipazione alla moneta unica europea. Infatti, aderendo ai Trattati e in particolare aderendo all’euro, abbiamo completamente abdicato alla nostra sovranità monetaria e di conseguenza alla determinazione della nostra politica economica di cui la moneta è uno strumento essenziale. Tutti i fabbisogni finanziari dello Stato, pertanto, devono essere reperiti per mezzo della fiscalità e del taglio della spesa pubblica, essendo inibita la monetizzazione anche parziale del debito.

Se in tutti i paesi del mondo, tranne ovviamente gli eurodotati, si può ricorrere all’immissione di moneta per non costringere il proprio sistema imprese/famiglie a prelievi fiscali eccessivi, noi siamo costretti ad avanzi primari “disumani” che non fanno altro che comprimere consumi e crescita. Tutto in omaggio ai dogmi previsti dalla partecipazione al “club” dell’euro, che prevede la stabilità dei prezzi, cioè il contenimento dell’inflazione, e il rigore dei conti pubblici fino al perseguimento del pareggio di bilancio, come unico presupposto per la crescita!

Parliamoci chiaro: sovranità monetaria non significa mettersi a stampare moneta a manetta, ma almeno cercare di non far ricadere esclusivamente su famiglie e imprese l’onere del reperimento del fabbisogno finanziario dello Stato. Se poi il prezzo da pagare è un pò di inflazione, ben venga, visto che il modello proposto da Bruxelles, Francoforte e Berlino ha fatto fino ad ora precipitare il continente in una profonda deflazione, con conseguenze drammatiche in termini di tassi di disoccupazione e tassi di crescita.

Riflessione finale: è stupido tutto il resto del mondo o solo i paesi che adottano l’euro? A voi la risposta!

fonte: ScenariEconomici

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

2 risposte a 84 miliardi di tasse! Tutte a carico vostro, per colpa loro!

  • 2
    Lalla m.

    “La trappola, cosa è successo ai nostri sogni di libertà”, di Adam Curtis (BBC 2007).

    The Trap è il più recente documentario diretto da Adam Curtis per la televisione pubblica britannica, mandato in onda in prima serata da BBC2 nel marzo 2007.
    Toccando temi come l’idea di democrazia, il libero mercato, la crisi della politica e la progressiva sovrapposizione dei programmi politici di destra e sinistra, The Trap indaga sui presupposti ideologici che ci spingono ad accettare un’idea di libertà molto strana. Dipingendo i nostri leader come vittime quasi inconsapevoli di una visione limitata dell’essere umano, il regista sostiene che non c’è niente di intrinsecamente sbagliato in noi e che è possibile costruire una società più giusta che non sia basata sul potere dei numeri e della paura.

    Come nei precedenti “The century of the Self” (2002) e “The power of nightmares” (2004), Curtis indaga sulle ideologie che sono alla base del funzionamento della nostra società, con uno stile ironico e avvincente, per alcuni aspetti simile a quello di Michael Moore. Al di là del gusto di irridere il potere con ironia e sarcasmo, i due registi si differenziano in modo netto per l’uso del materiale di repertorio, che nel caso di Curtis occupa molto più spazio rispetto all’indagine sul campo del tipico reportage alla Moore.

    Il regista britannico infatti fa un uso massiccio di filmati provenienti dagli archivi BBC, che abita per mesi come un inviato dall’interno del tubo catodico. Lo scopo delle sue incursioni archivistiche è evidenziare collegamenti fra eventi storici, idee e personaggi che sono entrati nello spirito di un’epoca in modo sotterraneo e silenzioso, e che ne hanno influenzato profondamente lo sviluppo. Anche se le immagini di repertorio sono la caratteristica distintiva del suo modo di lavorare, il risultato non è mai retorico né prevedibile. Infatti, anche quando Curtis utilizza una sequenza di un vecchio film di Hollywood, la citazione non è gratuita, ma contestuale e coerente. Questa sapienza di montaggio e reinterpretazione, ne fanno uno degli autori più interessanti dell’ultimo decennio, dotato di una capacità non comune di collegare elementi solo apparentemente distanti.

    I filmati di repertorio, insieme alle interviste condotte dallo stesso regista e all’onnipresente voce narrante (sempre di Curtis), costruiscono un racconto tanto fluido e godibile da far pensare a una manipolazione di fantasia, ma le vicende raccontate dall’autore, sono sempre ampiamente documentate. Anche le interviste più condizionate dal montaggio riescono a chiarire le idee di consulenti governativi, scienziati, intellettuali e politici senza stravolgerne il significato e evidenziando sempre il contesto in cui sono state sviluppate.

    L’esempio più illuminante del metodo seguito da Curtis è l’intervista a John Nash, il famoso matematico premio Nobel, che riconosce in prima persona gli aspetti problematici della propria teoria, sottaciuti dal film “A Beautiful Mind” dedicato alla sua vita. Anche in un caso tanto facile, Curtis non indugia sulla polemica, ma punta con coerenza sui problemi nati dall’applicazione della Teoria dei Giochi e prosegue collezionando fatti e idee che hanno modificato il nostro modo di concepire l’essere umano durante gli anni bui della Guerra Fredda.

    L’originalità, l’ironia e le positive conclusioni di “The Trap” sono un antidoto indispensabile all’idea che l’essere umano sia condannato a una vita di sospetto e sotterfugi, a causa della propria incapacità di stabilire rapporti autentici con i propri simili e della spasmodica ricerca dell’autosoddisfazione dei propri desideri irrazionali.

  • 1
    Lalla m.

    http://agorastrea.dyndns.info/videos/153/the-trap/

    spiegato molto bene qua, doc. mandato in onda IN PRIMA SERATA alla BBC nel 2007

    Fate voi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Massimo D’Alema: è grazie a noi se M5S non ha vinto da solo!

Massimo D'Alema Massimo D'Alema fa la sua analisi del voto del referendum. Parla sarcasticamente delle rottamazioni di Matteo Renzi e afferma che se non ci fossero stati loro, il M5S avrebbe vinto da solo. ...GUARDA

I Cinque Stelle alla stampa: ora elezioni subito!

m5s-conferenza-stampa-iconaLa conferenza stampa del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati dopo la vittoria del No al Referendum Costituzionale. Davanti ai giornalisti, a tarda ora, dopo le dimissioni di Matteo Renzi, si sono presentati Vito Crimi, Danilo Toninelli, Alessandro Di Battista e Giulia Grillo, per dire al Presidente della Repubblica...GUARDA

Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!

Renato Brunetta Brunetta canta vittoria: Renzi ora si dimetta!...GUARDA

Galloni e Rinaldi al Quirinale: ora Mattarella stralci il Pareggio di Bilancio

Galloni Rinaldi Quirinale Nino Galloni e Antonio Rinaldi salgono al Quirinale per chiedere simbolicamente a Mattarella che ora rispetti la volontà del popolo e si adoperi per rispettare la Costituzione italiana, stralciando subito il Pareggio di Bilancio ora Mattarella stralci Pareggio di Bilancio...GUARDA

Salvini – Vittoria del popolo contro i poteri forti di tutto il mondo

Salvini referendum La prima dichiarazione dopo gli Exit Poll che danno la vittoria del No a 55%-59% è di Matteo Salvini, che parla testualmente di "una vittoria del popolo contro i poteri forti di gran parte del mondo"....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>