I MINI-BLU

Aurora Ramazzotti, Eros e gli utili idioti di X Factor

Aurora Ramazzotti Eros X Factor

La prima considerazione che viene in mente, a caldo, è questa. Uno non sceglie dove nascere. E non è colpa sua se come genitori gli capitano perfidi delinquenti o magari celebrità come Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker. Così, dato che la vita è una e ognuno ha il diritto di avere le stesse ambizioni, le stesse speranze e gli stessi sogni di tutti gli altri,Aurora Ramazzotti fa bene a provarci e a cogliere l’occasione di condurre una trasmissione così seguita come X Factor, seppure nella striscia quotidiana. E allo stesso modo fa bene Eros Ramazzotti a difendere sua figlia dalle accuse di essere solo una figlia di papà (anche se a dire il vero nel suo post Instagram sembra difendere più se stesso), perché all’interno della sua famiglia, dove sicuramente ci sono molte possibilità “in ogni senso“, probabilmente si vive con la percezione (reale o meno non saprei) di fare già molto per il prossimo e di “non avere rubato niente“, come sottolinea egli stesso. E poi perché i figli so’ pezzi ‘e core e nessun papà come si deve può essere condannato perché cerca di difendere dalla pubblica gogna la sua bambina (che probabilmente non sta vivendo molto bene la pioggia di critiche e insulti che arriva dai social network).

Se guardiamo oltre ai luoghi comuni, però, la lettura cambia. A leggere quello che ha scritto Ramazzotti (“Io non amo il fatto di prendere qualcuno solo perché è ‘figlio di’, anzi, sono contro. Ma se tua figlia di 18 anni si mette in testa di fare una cosa e in più fa impazzire i capi di una tv, mi dite cosa posso farci??? Non c’è stato modo di convincerla che un’altra strada sarebbe stata meglio..“), c’è un convitato di pietra che nelle discussioni che impazzano non viene mai citato, ed è rappresentato da quei “capi di una tv“.

Già, perché se Aurora ha diritto ad inseguire i suoi sogni (considerata anche la sua giovane età) e se Eros ha diritto a non far pagare alla figlia il fatto di chiamarsi Ramazzotti (per esempio impedendole di coltivare aspirazioni o accettare proposte di lavoro), c’è qualcuno che da questa situazione trae un vantaggio materiale ed è presumibile che lo faccia senza nessun tipo di giustificazione morale, ma solo guardando ai risultati dei conti su un foglio Excel. I manager di Sky che si occupano di X Factor, infatti, potevano scegliere. Avevano la possibilità di fare provini su provini e selezionare gli aspiranti conduttori in base ai criteri più disparati. Invece non si sono fatti scappare l’occasione di scegliere lei. E non mi si venga a dire che il fatto che Aurora di cognome facesse proprio Ramazzotti non ha pesato, in quei provini, al di là delle capacità di Aurora stessa. Perfino se ci fossero state due Aurore identiche, davanti a loro, e se fossero state le migliori candidate possibili, loro avrebbero scelto quella delle due che era “figlia di“, perché sapevano che si sarebbe tradotto in un enorme battage pubblicitario gratuito, prima, e in un botto di ascolti, poi. Ascolti che su quel foglio Excel si trasformano immediatamente in introiti pubblicitari, quindi in dobloni sonanti e in eventuali bonus a fine anno.

Tutto questa gran cagnara che i ragazzi in rete stanno facendo, credendo con i loro commenti indignati di combattere un sistema marcio, in realtà è esattamente il pane che lo alimenta. Perché la polemica (San Remo docet) è ciò di cui vive la televisione. Il sistema opera esattamente come un serial killer: uccide per essere scoperto e per leggere il suo nome sui giornali.

In questa storia io vedo una giovane ragazza strumento inconsapevole di un gioco più grande di lei, un papà che sa bene come vanno le cose del mondo ma che si presta a fare la sua parte per continuare a farle girare nello stesso modo, scaltri uomini d’affari che sfruttano la pancia dell’audience per conseguire un utile di bilancio, e infine tanti utili idioti a fare da inconsapevole cassa di risonanza e a rendere virale il lancio di un programma televisivo. Dopo le prime puntate la polemica verrà messa in soffitta, Aurora (a meno di grossi sbagli) verrà consacrata sull’altare delle star, con tante scuse da parte di chi, corroso dal livore e accecato dall’invidia, “non credeva in lei” e Sky farà grossi profitti. Tutti ne guadagneranno qualcosa, tranne quelli che oggi stanno perdendo tempo a far casino in rete.

Finché non ci si renderà conto che il meccanismo è quello e che l’unico modo di farlo inceppare è ignorarlo, i figli d’arte avranno sempre più chance dei loro pari privi di nobili natali.

(p.s. Sì, lo so: il sistema lo sto alimentando anch’io. Ma lo faccio quando il recinto è stato sfondato e i buoi sono già scappati)

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

4 risposte a Aurora Ramazzotti, Eros e gli utili idioti di X Factor

  • 4
    Andrea

    x factor, la cosa più vecchia che ho visto da anni in televisione e come rivedere carosello che a differenza aveva un senso, mandare a dormire i bambini. x factor non ha un senso compiuto se non quello di alimentare il solito tifo bestiale da Colosseo tra pseudo cantanti che si sfidano a colpi di ugola condito con vicende personali strappa lacrime a dir poco patetiche, in una gara tra le gare di questa pazza vita che il progresso ci ha confezionato a tutto vantaggio della televisione che conta gli utili. Alle persone sembra interessi solo diventare famose ed arrivare in cima non si sà a cosa… è la versione povera del sogno americano (o incubo) che ci è stato sdoganato ormai in mille altre salse e questa è una delle tante che ci dobbiamo sorbire .. che barba che noia … proprio un trasmissione per adolescenti incalliti. La Musica è Molto Molto di più anzi è tutt’altra cosa! Cambiate canale o spegnete il televisore che è meglio!!!

  • 3
    Fabio

    Mi spiace per la ragazzina, la vita è ricerca, quello che è servito al padre per evolvere sotterrera la figlia, e la macchina si è gia messa in moto…. L unica salvezza è l amore….
    P. S. non guardare ste menate in tv, non guardate la TV.

  • 2
    NeroLucente

    E’ il mercato che lo chiede. Ed i produttori tv dei grandi network conoscono benissimo come funziona. Il loro lavoro è fare profitti, ciò non toglie nello sfruttare il nome di una figlia d’arte contemporaneamente le concedono l’opportunità di raggiungere il successo.

    La massa è attiratta dai personaggi, anche senza talento, se c’è gossip, se ci sono due genitori famosi, scatta la curosità.
    Poi, c’è chi s’indigna, spesso per invidia, altre volte pensando che in tv c’è tutta gente senza talento e raccomandata, senza accorgersi che anche loro fanno parte del meccanismo mediatico.
    Se la figlia di Ramazzotti non ti piace NON GUARDARLA. Il digitale terrestre e la paytv permettono di cambiare canale scegliendo tra decine.

    Ma non dimenticate che come tutte le cose, sono le scelte individuali che fanno la massa, quella che alla fine guarda X-Factor e consente a chi produce di avere successo o di fallire.

  • 1

    Mio padre aveva un negozio di agraria e ha voluto che facessi lo stesso e tutti a dirmi che ero fortunata che a lamentarmi facevo peccato …..mi è andata male potevo scegliere meglio i genitori e Aurora se li è scelti bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Vota Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Mancano poche ore! Hai votato!?

macchianera internet awards 2016 vota byblu Vuoi contribuire in qualche modo a far conoscere questo blog? Ci sono tre giorni di tempo per votare Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Votate per almeno 10 categorie e usate un vostro indirizzo email reale, altrimenti il vostro voto sarà nullo. Byoblu si trova nella categoria "30....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Scontro Berlusconi Berlinguer sul Referendum: “Qualcos’altro da aggiungere?”. “Sì: sarebbe un regime!”

Berlusconi Berlinguer Referendum Scontro tra Silvio Berlusconi e Bianca Berlinguer, che non gli permette di elencare le ragioni del No al Referendum Costituzionale. - "Ha qualcos'altro da aggiungere?". - "Sì... Sarebbe un regime!"....GUARDA

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi Diego Fusaro: "Se al Referendum Costituzionale vince il sì, come vogliono le élite, distruggono la Costituzione, desovranizzano lo Stato e impongono l'Unione Europea come Banca Centrale che decide per tutti. Se vince il no l'élite ha pensato anche al piano B, perché il popolo si sta...GUARDA

MELONI A RENZI: SCIOCCATA DA QUANTO SEI BUGIARDO!

giorgia meloni vs matteo renzi sei un bugiardo Giorgia Meloni si scontra violentemente con Matteo Renzi, durante la campagna per il referendum costituzionale, sul Porcellum e sulle liste bloccate, che Renzi sostiene di avere tolto dall'Italicum....GUARDA

Silvio Berlusconi su Beppe Grillo: “Non posso parlarne bene”.

Berlusconi su GrilloSilvio Berlusconi su Beppe Grillo a Matrix: "Mi piace parlare delle persone quando posso parlarne bene. Quando devo parlarne malissimo, ...evito". ...GUARDA

Nino Galloni mena schiaffoni anche alla Presidenza del Consiglio

galloni marattin Nino Galloni si scontra con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio di Matteo Renzi, su banche, Referendum, privatizzazioni, debito pubblico, mercati e scenari catastrofici....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>