I MINI-BLU

L’astensionismo effetto della cessione di sovranità

Astensionismo Cessione sovranità democrazia alessandro gilioli

“Mi chiedo poi se questo crollo di affluenza (come fenomeno diffuso e mica iniziato ieri) non sia insieme una causa e un effetto della cessione di sovranità delle democrazie verso altri poteri esterni e, invece, non democratici. Non è questione nuovissima, lo so, ma è “la” questione centrale e di cui troppo poco si parla, anche qui a sinistra, impegnati come siamo a occuparci dei peli della Moretti.

Intendo dire: da una ventina-trentina d’anni le istituzioni democraticamente elette hanno gradualmente ceduto pezzi di sovranità ad altre istituzioni che invece nessuno elegge (dal Fondo Monetario a un paio di Banche centrali) o semplicemente hanno rapporti di forza sempre più sfavorevoli rispetto a nebulosi grumi di privati quasi indefinibili e inindividuabili (i grandi centri finanziari, i megainvestitori internazionali etc). By the way, con il prossimo Trattato commerciale interatlantico (Tipp) si andrà ancora più decisamente in quella direzione. Ora: c’è un nesso tra il brusco calo dei votanti nelle democrazie e la cessione di sovranità delle democrazie stesse? Non è che gli elettori, per quanto oscuramente, si sono accorti che il loro voto serve sempre a meno, per non dire che rischia di non servire più a una mazza?

E allora, altro che «problema secondario».”

Alessandro Gilioli sul suo blog, oggi.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

7 risposte a L’astensionismo effetto della cessione di sovranità

  • 6

    E’ tutto vero. ma ancora chi è causa del proprio mal pianga sè stesso. E’ così perchè non ci si è opposti come popolo Italiano alla vendita della democrazia; supinamente (da telelobotomizzati) abbiamo lasciato fare.

  • 5

    L’astensionismo è il più marcato segno che manchiamo d’una autentica contendibilità politica pertanto per fermare il declino serve urgentemente invertire un siffatto nefasto trend depressivo sia cambiando “verso” che strutturalmente quanto di perverso abbiamo in dotazione iniziando dall’impianto elettoral-istituzionale che fa ormai acqua da tutte le parti giacché diversamente resteremmo sempre più alla mercé della solita satrapia di NOMINATI!!! In Europa tutti i paese presentano performance migliori della nostra noi, purtroppo, ci ritroviamo con tutti gli indicatori in aggravio, nonostante i vari diversi nominati (arlecchini) governi (farlocchi) sia di dx, sx & mix da Monti a Letta e Renzi che siano succeduti! Tutto continua ad incrinarsi perché restiamo soffocati da un’economia allo stremo, frutto di una siffatta asfissiante tassazione che non intende demorde conseguente ad una siffatta governativa casta che ci castra! Tutto questo impasse dovrebbe palesemente dimostrarci che la questione è strutturale, che risiede nell’attuale perversione sistemica elettoral-istituzionale e si finge di non vedere per compiutamente risolverla! Giacché si continuano a far fuoco sul lavoro per renderlo ancor più elastico e flessibile e precario quando i nostri stipendi e pensioni (ovviamente non quelle d’oro di casta!) sono già inferiori a quelli della Germania! Ciononostante, per miopia (castale ereditaria acquisita) si continua a torturare il lavoro anziché promuovere Keynesiane soluzioni d’incentivazione alla produttività investendo come ha fatto l’America che lasciando il cerino delle “subprime” in eredità all’“austerity” Plutoburocratica dell’Europa (Junker docet!) ora l’USA si presenta con un PIL positivo al +3,5%! Pertanto non occorre tediare Thomas Piketty (il capitale nel XXI secolo) per capire quanto stia friggendo (TTIP)… Allora, perché sadicamente incaponirsi sul lavoro (art. 18) quando urge affrontare la sostanziale irrisolta italica questione strutturale rappresentata localmente dal nostrano impianto elettoral-istituzionale che fa acqua da tutte le parti. Giacché l’insieme permane volutamente atavico e blindato rispetto alle effettive esigenze di un più radicale e drastico “cambio verso” che tutti aspirano! L’astensionismo al 37,7% palesemente ce lo sta a dimostrare che il sistema è privo di competitività e che sta rischiando l’implosione sempre più! Giacché restiamo sempre in balia di anacronistiche rappresentanze di nominati da far invidiare il più becero medioevale oscurantismo. Poiché i nostri meccanismi elettorali, al di là dei gattopardeschi formali cambiamenti, vengono sostanzialmente mantenuti sempre più transitivi ed incompleti ed incompiuti quanto parziali ovvero non concorrenziali per mantenere ingessato lo STATUS QUO e così mantenere la CASTA sempre più intransitiva e spavalda nello spazio tempo!!! Pertanto se di flessibilità ed elasticità si vuol parlare, serve urgentemente rendere il nostro sistema-elettoral istituzionale moderno sia in entrata che in uscita per la determinazione delle rappresentanze politiche ed amministrative che si andranno ad eleggere affinché il tutto risulti più appropriato e pertinente alle esigenze del nostro tempo accelerato e cangiante dell’era del “tweet”, del “WhatsApp” e del “just in time” dove l’irreversibilità del progresso tecnologico in corso non può essere blindato o bloccato dalle volubilità di alcuna viziosa e parassitaria “AUTOREFERENZIALITA’! E’ il mezzo che deve assorbire maggiore articolazione “know how” per esprimere semplificazione verso l’utente in quell’irreversibile processo che si chiama progresso: tecnologico, sociale, umano! Pertanto urgono ovunque aggiornamenti (up date, upgrade) per iniettare ed infondere dovunque sistemica “accountability”!Iniziando dagli ingressi ovvero, dalla modalità con la quale si scelgono e si eleggono le nostre rappresentanze politiche ed amministrative che continuano ad essere impunemente nominate nonostante l’incostituzionalità riconosciuta al Porcellum (padrino) ed prossimo suo figlioccio “Italicum” prevalentemente tutti continuano ancor più ad autoassolversi ed a perpetuarsi. Quando urgerebbero radicali sostanziali cambiamenti acquisendo un sistema elettorale più completo ed equilibrato quanto col SEMIALTERNO si va proponendo per approdare ad un autentico CONTENDIBILE BIPOLARISMO APERTO e non restare sempre più prigionieri di un (collusivo e concussivo) BIPARTISMO BLINDATO come si tende propinarci col Patto del Nazzareno con quell’italiota Italicum che già puzza d’incostituzionalità!
    Quindi, non si possono mordere in continuazione le stesse ossa quando il tempo e più che maturo per abbandonare l’obsolescenza in corso per dinamicamente muoversi verso sistema che agevolino governabilità declinata con la rappresentatività quanto col SEMIALTERNO si permetterebbe di ricreare atmosfere autenticamente concorrenziali e meritocratiche ad incrementale accountability! Su criteri KaiZen alla Deming! Giacché: “le novità si ottengono arrangiando in maniera inedita le cose del passato!” (J. MONOD la biologia docet!) Pertanto, urge riprodurre maggior equilibrio, elasticità e flessibilità sia in entrata che in uscita in Parlamento così come urge introdurre ed aggiungere il RECALL, il Referendum propositivo e quant’altro si rende utile ed indispensabile come di seguito esposto:
    • Introdurre l’istituto del “recall” – ostracismo – quale minimale esigenza d’equilibrio all’art. 67 – “quel …senza vincolo di mandato” per ovviare a quei furtivi cambi di casacca – volta gabbana- denominati flip-flop nello slang della politica americana che indica il cambiare opinione e partito subito dopo essere stati eletti (per meglio avvicinarsi a dove si mestola la sbobba!?) Qualificabili come flip-flopper sono i voltagabbana, quelli che passano da un partito all’altro, da uno schieramento all’altro. Pertanto il recall sarebbe un istituto di tutela come è già presente da un secolo in California ma anche in altri 18 Stati dell’Unione quanto in Canada, Giappone, Svizzera ed altri vari paesi latino-americani;
    • Eliminare il Quorum ai referendum per sostanzialmente rafforzarli rendendoli effettivamente competitivi;
    • Introdurre il referendum propositivo per controbilanciare quello abrogativo! Giacché alcun equilibrio può reggersi soltanto togliendo bensì anche aggiungendovi!! Elementare!!!;
    • Acquisire il sistema elettorale SEMIALTERNO (vedi*) si basa semplicemente su mandate al proporzionale (senza soglia) che verrebbero sostituite da una mandata al maggioritario (con premio di maggioranza) in caso di fine anticipata della legislatura, ma in questa evenienza la legislatura entrante non può modificare la Costituzione dopo la quale comunque, si ritornerà a mandate a base proporzionale! Il SEMIALTERNO pertanto si configura come un dispositivo elettorale organico per rendere l’impianto sin dagli ingressi a bipolarismo contendibile aperto nel suo complesso!
    • Inoltre si consiglia d’istituzionalizzare le primarie di collegio secondo il criterio aperto della “TOP TWO” (al principio che i primi due vincenti si contendono il collegio) come quanto già fanno in Californiana ed altrove;
    • Aggiungere l’istituto del “write in” sulla scheda elettorale anche per le primarie per riscattarci da una siffatta immanente sfacciata ed imperante cooptazione per: lobbismo, nepotismo, clientelismo degli apparati partitocratici;
    • Introdurre la sfiducia costruttiva;
    • Acquisire il Monocameralismo e dimezzandone il numero dei membri alla Camera;
    • Superare il concetto statico delle Assemblee Parlamentari (ed Amministrative) per intendere in modo elastico flessibile adattivo, ovvero non riconoscere alcuna rappresentatività all’astensione ed al voto nullo, quindi, indipendentemente dalla modalità adottate; siano esse al Proporzionale od al Maggioritario se i votanti sono stati del 60% o del 44% anche l’Assemblea parlamentare (od Amministrativa) dovrà rispecchiarne pedissequamente tale percentuale ovvero riprodurre al 60% od al 44% tali membri rispetto al loro totale. Per i più pessimisti, visto il trend d’astensione in corso, se ne potrebbe fissare un minimale insuperabile, esempio al di sotto d’un terzo del totale rispetto ad un suo totale. Quindi, nello specifico se l’assemblea fosse nominalmente considerata composta da 300 membri questi al di là d’ogni minimale ridotta percentuale di votanti es. al 27%, questa non potrebbe MAI configurarsi con meno di 100 membri!
    • Estendere la Banda larga ed Ultra larga in modo estensivo per iniziare a sburocratizzare gli apparati informatizzando in modo pervasivo attingendo all’open data, al cloud computing e all’e-government;
    *
    • 1) il SEMIALTERNO rappresenta un impianto a leader implicito in quanto non necessariamente richiede di essere direttamente eletto e,
    • 2) la sua peculiarità consiste nel fatto che su una base a “mandata elettorale” (consultazione a turno unico) al PROPORZIONALE PURA (mandata elettorale indicizzata sulla rappresentatività), la cui purezza dipende da come si ritagliano i collegi; ovviamente più ampia sarà la circoscrizione maggiore risulterà la proporzionalità e, più piccola diventerà la circoscrizione, più grande sarà lo spreco dei voti, agendo indirettamente così a mo’ di fattore di soglia;
    • 3) Ma, quando la “situazione” si rendesse priva di governo od andasse in stallo ovvero, la legislatura chiudesse prima dei suoi fisiologici tempi, ad esempio prima degli attuali cinque anni (come attesta l’art. 60) il SEMIALTERNO richiama una consultazione elettorale a turno unico a PREMIO di MAGGIORANZA (ovvero, MAGGIORITARIA che eventualmente si potrebbe ulteriormente rafforzare introducendo una soglia es. al 5%!) anche questa MAGGIORITARIA – “mandata con premio” risulterà tanto più efficace quanto numericamente ridotti sarà il numero dei collegi elettorali in cui sarà ritagliato il territorio;
    • 4) Durante queste legislature “a mandata-votazione a Premio di Maggioranza” per evitare rischi di derive autoritarie essendo questa legislatura “a Premio” in quanto incardinata prevalentemente sull’induzione della governabilità, sarebbe opportuno inserire un emendamento equilibratore volto ad “inibire l’art. 138″ per evitare ogni possibilità di revisionare la Costituzione durante lo svolgersi di questa legislature;
    • 5) Comunque, dopo ogni elezione (mandata) a Premio di MAGGIORANZA (o MAGGIORITARIO), si ritornerà alla votazione-mandata a “base PROPORZIONALE”;
    • 6) Il termine SEMIALTERNO deriva semplicemente dal fatto che pur diventando automatico “alterno” il passaggio dalla modalità maggioritaria a quella proporzionale e quest’ultima viene intesa come riferimento di base. Lo stesso automatismo a richiamo alterno non si attiverebbe in senso contrario essendo le mandate al proporzionale incardinate prevalentemente sulla Rappresentatività ovvero, imperniata sull’induzione centrifuga! Quindi, ogni legislature che “fisiologicamente” termina con un governo attivo e si concluderà secondo i suoi canonici 5 anni (o diversamente) come attesta l’art. 60 della nostra Costituzione, ci si rimette ad una nuova legislatura mandata allo stesso Proporzionale. Quindi, teoricamente la modalità al Proporzionale potrebbero sempre continuare a ripetersi per lo stesso verso ininterrottamente!
    • Il SEMIALTERNO comunque, aumenterebbe ulteriormente la sua efficacia quanto più l’induzione centrifuga del livello a base “proporzionale” (centrifugo perché incardinato sulla rappresentatività) si manterrà specificatamente distinto rispetto a quello suo – “complementare” del “MAGGIORITARIO (o a Premio di Maggioranza) in quanto sostanzialmente rappresenta il secondo complementare corno del sistema – mezzo essendo il Proporzionale il suo complementare primo-corno di questo più organico e completo sistema SEMIALTERNO. Giacché alcun mezzo potrebbe mai permettersi di efficacemente funzionare girando su una sola dinamica centrifuga o centripeta oppure con diversi modelli a parziale modalità per entrambe dette latenti induzioni (come ad esempio i modelli ad un 25% di Proporzionale ed un 75% di Maggioritaria vedonsi i superati: Mattarellum, ecc. In quanto per concretamente funzionare ogni mezzo dovrebbero presentarsi con ben distinte e complete le sue insite potenzialità centripeto – centrifughe per dimostrarsi strutturalmente efficiente quanto col SEMIALTERNO s’intende quale modalità per incontrovertibilmente incarreggiare il nostro Bel Paese verso un futuro migliore sottraente demagogica ipocrisia!

  • 4
    Angelo Salviato

    Io avrei un idea;Il movimento Forza Italia a un certo momento unendo quel fior fior di galantuomini ha fondato il partito DELLE LIBERTA’. Perchè il movimento 5 Stelle non potrebbe fondare il PARTITO DELLA PACE’. Sono convinto ci sarebbe un enorme ritorno alle urne.

  • 3

    Mettiamola così. Non si possono votare uomini che propongono soluzioni posticce. Astenersi dal voto è un segnale che i papponi della politica divenuta strategia aziendale, dovrebbero considerare ed invece fanno finta che non sia un problema. A questo punto il partito dell’astensionismo dovrà metterci la faccia e sloggiare coloro i quali illegalmente occupano poltrone. Io proporrei qualcosa di più. Considerata la situazione dell’informazione in questo paese, con giornali che stanno licenziando gente per arrivare alla formazione di macchine da guerra con i loro luogotenenti e generali, si raccolgano le voci libere, per studiare una strategia comunicativa partigiana e bucare il muro di gomma che ci hanno messo davanti. I giornalisti non sono tutti uguali.Lo dice una che con il giornalismo non ha mai campato. Messa ai margini, considerata una cenerentola, perchè non mi sono legata a nessun carrozzone e mi sento una voce libera. E’ tempo di contarci per agire, invece di dire che siamo tutti uguali. Il mio cervello non l’ho mai mandato all’ammasso. Ho sempre pensato che l’omertà sia da scongiurare e la libertà di pensiero fondamentale per chi crede nella dignità umana. Il partito dell’astensione è al contrario una disperata dimostrazione per dire che non ci si sente rappresentati. La sovranità l’hanno ceduta ed è per questo che ci rifiutiamo di votare uomini che agiscono non per il bene comune. Si potrebbe obiettare:Ma perchè non votare il movimento? Gli errori sono stati commessi e di conseguenza, alla luce di questi alziamoci le maniche e cominciamo a scrollarci di dosso il giogo che ci hanno messo addosso.Cominciamo a fare casino per il pagamento del canone introdotto nella bolletta dell’Enel. Non solo non hanno riformato la tv ma una parte di questa somma serve per finanziare tv locali, spesso appannaggio di imprenditori usurai che sfruttano la gente e sposano l’ideologia dei papponi

    • 3.1

      Non è solo questione di comunicazione. Un’idea la dà Giuliano Borruso su you tube parlando della monetica. La moneta deve stamparla il Ministero direttamente non la Banca D’Italia.nessun passaggio – direttamente per alimentare lo sviluppo e poi riprenderla con le tasse. E’ un’idea da aggiungere alle rivoluzionarie che la DD può realizzare.Diamo certezze alla prateria dei non votanti, spieghiamo loro che oggi siamo costretti all’ibrido della DD+Delega origine del politichese che ancor ci coinvolge tutti.

  • 2

    Certo, effetto ella cessione di sovranità ma forse anche un po’ colpa di chi si riempie la bocca con la “democrazia diretta” e l'”uno vale uno” e poi sul proprio blog toglie la funzione per vedere i commenti più votati. Per esempio, per il post “Il M5S non ritorna nei talk show”:

    ————————–
    Commento Num.: #128
    Anch’io faccio parte di quegli attivisti che vogliono vedere il Movimento in TV, basta con questa storia se continuiamo così siamo destinati a scomparire.
    Evitate di farmi la ramanzina del talk faziosi perché la conosco già e per quanto mi riguarda la partecipazione di Rizzetto al talk “Omnibus” dico solo che ha fatto benissimo.Alessandro Puglia
    Autore: Alessandro Rosario Puglia, Siena
    Voto medio: 4.7
    Voti: 15
    Punteggio: 78.0
    ————————–
    Commento Num.: #130
    BEPPE e tutti del blog!non sono d’accordo e non siamo d’accordo!
    fateci votare
    e poi caro beppe se uno dei tuoi parlamentari vuole andare in tv lascialo andare!
    io ti stimo e ti ho dato il mio voto!ora …ci sto pensando seriamente!
    non ti capisco piu’!
    Autore: floriana 25.11.14 18:22|?
    Voto medio: 4.4
    Voti: 14
    Punteggio: 68.6
    ————————–
    Commento Num.: #100
    DOBBIAMO ANDARE IN TELEVISIONE!!!Mettiamolo ai voti sul portale!
    Votate questo commento
    Autore: walter imola, Roma
    Voto medio: 4.4
    Voti: 14
    Punteggio: 68.6
    ————————–
    Commento Num.: #129
    è ora di chiudere questo blog che non rappresenta più il movimento, i nostri delegati sono in parlamento e in giro per l’italia … meglio ripartire da gente come Pizzarotti che sono stati abbandonati nel lori difficile lavoro
    Autore: mario c.
    Voto medio: 4.7
    Voti: 13
    Punteggio: 67.6
    ————————–
    Commento Num.: #119
    Da quando esistete vi voto… ma vorrei ricordarvi che oggi, ciò che chiamate su questo Blog POST, negli anni di un certo Regime li chiamavano “veline” e non erano quelle della televisione…
    Per mia fortuna ho votato deputati come Rizzetto, Di Maio etc…, perché se avessi dato il voto a chi scrive i Post mi sarei già autoflagellato…
    Oggi Mineo ha dichiarato che non c’è, purtroppo, alternativa al PD perché Salvini e Grillo non sono credibili… MA IO HO VOTATO DI BATTISTA, MICA GRILLO!!!! Il dramma è che il pensiero di Mineo è il pensiero di chi ci guarda da fuori! VOGLIO SENTIRE E VEDERE I MIEI DEPUTATI, NON GRILLO!!!
    Autore: alessandro 25.11.14 18:43|?
    Voto medio: 4.7
    Voti: 12
    Punteggio: 62.4
    ————————–
    Commento Num.: #120
    DATE LA POSSIBILTA’ ALLA BASE DI VOTARE…ALTRIMENTI DA QUI A POCO LA COSA VI SFUGGIRA’ DI MANO (dico ai vertici del M5S)!
    Autore: DARIO P., CARSOLI (AQ)
    Voto medio: 5.0
    Voti: 11
    Punteggio: 60.5
    ————————–
    Commento Num.: #68
    va fatta un’autocritica seria, ci stiamo suicidando, via rocco casalino e cambio della strategia comunicativa.
    bisogna dire quello che facciamo, con tutti i mezzi a disposizione! anche se i talk show sono morti, la maggior parte delle persone in italia sono dei morti viventi, quindi occorre parlare con loro e SVEGLIARLI
    Autore: gabriele l. 25.11.14 20:15|?
    Voto medio: 4.5
    Voti: 11
    Punteggio: 55.0
    ————————–
    Commento Num.: #53
    Il Movimento non torna nei talk show e non cresce nei sondaggi. E’ ora di darsi una svegliataaa!!!! Non è possibile continuare in questa linea ottusa che non vede la verità per quello che è.
    Autore: Mattia Celetti, Ravenna
    Voto medio: 4.3
    Voti: 11
    Punteggio: 52.8
    ————————–
    Commento Num.: #69
    State ripetendo come un mantra che non serve andare in televisione. Gli altri non solo ci vanno e ne traggono un visibile vantaggio. Anche i razzisti.
    Noi che abbiamo un disegno bellissimo, un progetto che rilancerebbe il paese, che spingiamo dal nostro interno persone competenti ed oneste, no non ci andiamo perchè ???
    Per un senso di assoluta purezza ??? Anche ci vota deve essere puro ???
    Ma vogliamo arrivare a governare o giocare ??? Ditelo, fateci sapere che non vi interessa nulla dei cittadini. State vivendo solo il vostro bel sogno. Durata cinque anni e poi basta si chiude tutto e basta.Il mantra del M5S serve solo ad un autoconvincimento. Errato. Per arrivare nelle case della gente l’unico media a basso costo, realmente diffuso, che crea convincimento è la televisione. parlamentari M5S ripetete con me:
    BISOGNA ANDARE IN TV !!!
    BISOGNA ANDARE IN TV !!!BISOGNA ANDARE IN TV !!!BISOGNA ANDARE IN TV !!!BISOGNA ANDARE IN TV !!!BISOGNA ANDARE IN TV !!!BISOGNA ANDARE IN TV !!!BISOGNA ANDARE IN TV !!!BISOGNA ANDARE IN TV !!!BISOGNA ANDARE IN TV !!!BISOGNA ANDARE IN TV !!!SVEGLIA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Autore: mario.G? 25.11.14 20:15|?
    Voto medio: 4.6
    Voti: 10
    Punteggio: 51.0
    ————————–
    Commento Num.: #118
    Ragazzi, questo post anonimo e’ l’ennesimo autogol, la stampa di regime ci va a nozze e il m5s fa la figura del movimento non demoratico.. anche il post dell’analisi del risultato delle elezioni era una farsa, bisogna usare il cervello e fare autocritica. in migliaia vogliono l’opportunita’ di votare su questo tema, andare in tv o meno, lo hanne spresso nei commenti, se Beppe si ostina a non ascoltare queste persone da’ ragione ai giornalisti che lo accusano di comandare e dettare la linea del movimento. A mio parere tra i motivi del calo di fiducia nel m5s ci stanno questi atteggiamenti. Da elettore e sostenitore m5s dico che stancano e non si possono sopportare.. questa questione va votata e se la gente decide tv Grillo si adattera’. uno vale uno no?
    Autore: Luca M., London
    Voto medio: 4.6
    Voti: 10
    Punteggio: 51.0
    ————————–
    Commento Num.: #70
    Ci stai facendo perdere la speranza di andare al GOVERNO a cambiare questo paese!!! Abbiamo lottato e investito nel M5S perche’VALORIZZAVA i cittadini, con LA DEMOCRAZIA DIRETTA, eravamo entusiasti perche’NON CERA UNO che DECIDEVA, Ma UNO VALE UNO. MIGLIAIA di CITTADINI e ATTIVISTI stanno chiedendo in OGNIDOVE, di FARCI VOTARE SE ANDARE IN TV, ma a quanto sembra come la legge in Italia vale per Tutti, anche nel M5S Beppe vale Tutto il M5S e la democrazia dal basso era dal piano basso di casa tua!! Facci VOTARE!!! BISOGNA ANDARE IN TV!!! VOX POPULI VOX DEI!!
    Autore: Raffaele Testa, LONDON
    Voto medio: 4.6
    Voti: 10
    Punteggio: 51.0
    ————————–
    Commento Num.: #121
    Beppe la vuoi finire di fare raffronti con il 2010! Sarebbe stato meglio riprendere il malox, anziché fingere che va tutto bene. c**zo… va malissimo …apri gli occhi scuotiti da questo torpore letale! O qui si cambia o si muore lentamente e si finirà per non contare più niente nelle dinamiche di questo stramaledetto paese. Lontani da quel 26% delle politiche ora abbiamo si e no il 20%. E’ un enorme patrimonio che però può avere, in poco tempo, la parabola discendente di tanti posti d’Italia
    dove il movimento si è ridotto a percentuali da Rifondazione Comunista. Vogliamo questo?
    Perchè snobbare i tanti cittadini che ottengono le informazioni dalla tv che sono tantissimi,più di quello che si crede. Perchè disertare i confronti televisivi ,almeno quelli più decenti, dove i nostri eletti potrebbero dare pan per pariglia a tutta quella stuola di personaggi vomitevoli che affollano le trasmissioni televisive. E’ un delitto alla ragione e una offesa alla dignità dei nostri ragazzipensare che se partecipano a quelle trasmissioni possano venire manipolati e ridicolizzati dal conduttore. Non sono degli scolaretti inesperti e così non bisogna trattarli. Anzi quando hanno partecipato sono sempre usciti vincitori nel confronto dialettico. E basta,pure, con la demonizzazione dello strumento televisivo e dei talk show. La TV è un mezzo di comunicazione e deve essere usata. Confesso che è irritante leggere alcuni post dove si interpreta quasi la figura del becchino che si strofina le mani nel compiacersi del calo dello share di alcuni talk show dignitosi,e non sto qui ad elencarli ma ci sono,dove i nostri, se partecipassero prenderebbero, a man bassa tutto il consenso possibile. Beppe non è che se muoiono i talk show vince il M5stelle. Anzi come dimostrano le ultime elezioni, le persone preferiscono non andare a votare e noi non riusciamo ad intercettare quei voti anche perchè non siamo sufficientemente visibili.
    Autore: claudio f., ponte san nicol?
    Voto medio: 5.0
    Voti: 9
    Punteggio: 49.5
    ————————–
    Commento Num.: #106
    Beppe, con tutta la sincerità e l’affetto di questo mondo penso che, alla luce delle evidenze e di ciò che sento in giro parlando con tanta gente, alcune tue posizioni siano sempre più indifendibili.Il MoVimento deve imparare ad usare TUTTI gli strumenti di comunicazione.
    Che cosa possiamo farci se la maggior parte degli elettori si informa con la tv? Nonostante i nostri sforzi la disinformazione regna sempre più sovrana, è innegabile.
    Non ci resta che prenderne atto, basta alibi.Dobbiamo imparare ad usare la tv con intelligenza e moderazione, ma senza farci usare, senza farci dominare da chi ci vuole distruggere per far arrivare le nostre idee e la nostra attività parlamentare alle orecchie di quei milioni di italiani che hanno un forte pregiudizio su di noi.
    Autore: Simone90 P.
    Voto medio: 4.9
    Voti: 9
    Punteggio: 48.6
    ————————–
    Commento Num.: #115
    Basta Basta e Basta con queste cavolate.
    Siamo noi che stiamo morendo di asfissia sommersi dalle cavolate.
    Io sono stufo di sentirmi dire che i talk show stanno morendo ed i giornali anche, entrambi continueranno e dovrò continuare a sentirmi le min***ate di Salvini e di altra gente che regolarmente poi viene inquisita dopo aver sparso il suo verbo per mesi.
    Io voglio il M5S sui giornali ed in TV, voglio sentire parlare gente intelligente e competente, voglio che espongano la loro idea, voglio che contribuiscano a stampa e trasmissioni per alzarne la qualità, voglio che la piantiate di nascondervi, e se ci sarà di combattere con qualche giornalista o conduttore colluso: FATELO!
    Tirate fuori i c*****ni invece di fare quelli che vivono su un altro pianeta superiore, perché mentre voi state là noi stiamo qui a beccarci tutti i santi giorni le schifezze che fanno e dicono questi.
    E sono queste che contano!!
    Autore: Roberto F., Parma
    Voto medio: 4.4
    Voti: 9
    Punteggio: 44.1
    ————————–
    Commento Num.: #114
    Rizzetto è stato votato e scelto da noi … se và in tv è come portavoce del M5S, non a titolo personale, checchè ne dica Beppe.
    Rizzetto è sicuramente un bastian contrario ed ha una vena polemica molto accentuata ma è un bravo portavoce ed è competente.
    Molti parlamentari stanno dicendo che non hanno problemi ad andarci e gran parte di noi li spinge a farlo.
    Beppe e Gianroberto se avete dubbi sul da farsi aprite una votazione, chiedetelo a noi, e vediamo cosa dice la maggioranza.

    Autore: alessandro v., tradate
    Voto medio: 4.1
    Voti: 9
    Punteggio: 41.4
    ————————–
    Commento Num.: #110
    Berlusconi, che di elezioni ne sa molto più di Grillo e Casaleggio, ha già detto che “Salvini sarà il nostro goleador in TV”. Non permettiamo che alle prossime elezioni ci si riduca a far vedere in TV il duello Renzi-Salvini. Il M5S ha bisogno del suo goleador che sia presente in TV con la frequenza di Salvini e di un numero di parlamentari (pochi ma validi) capaci di difendere gli attacchi al M5S. Basta coi diktat di Grillo e Casaleggio hanno già fatto perdere milioni di voti !!!
    Autore: alfonso iaquinandi 25.11.14 19:03|?
    Voto medio: 4.0
    Voti: 9
    Punteggio: 40.5
    ————————–
    Commento Num.: #92
    Con questo ennesimo post da cascina degli sp****namenti il Movimento rimane ingabbiato in una posizione ormai NON PIÙ’ CONDIVISA DALLA BASE DEGLI ATTIVISTI. Ma questa non è una mia opinione personale, è sufficiente leggere i commenti ai post dei parlamentari. Ora caro Grillo te lo dice un attivista certificato da anni ( prego verificare account) è ora di prendere coraggio e mettere online la votazione sulla partecipazione dei nostri portavoce in TV. Diversamente l’emorragia che sta colpendo il Movimento rischia di allontare oltre che i simpatizzanti anche gli attivisti più’ convinti. Non abbiamo detto che uno vale uno? Allora vediamo ai voti cosa esce dalla votazione su questo tema altrimenti non farlo significa che qui le decisioni caro Beppe le stai prendendo SOLO TU Noi attivisti non siamo più’ allineati quindi prossimi ad espulsione. Un saluto con affetto sincero, ma con la voglia di cambiare marcia davvero ed evitare l’estinzione.PS ma il commento uguale che ho postato stamattina l’avete cancellato?
    Autore: Luca 5 Stelle
    Voto medio: 4.5
    Voti: 8
    Punteggio: 40.0
    ————————–
    Commento Num.: #73
    Grillo non puoi dire che vuoi fare la democrazia diretta e poi decidi tu e non fai votare la base.
    E’ chiaro che le cose non stanno andando bene ed’è chiaro che stiamo sbagliando la comunicazione.
    Gli italiani sono teledipendenti e hanno uno schermo catodico, nemmeno lcd, al posto del cervello e quindi dobbiamo parlare la loro lingua anche se fa disgusto, se vogliamo che ci capiscano e ci votano.
    Senza voti siamo finiti anche come paese.
    Dobbiamo votare e devi fare scegliere alla base cosa vuole fare altrimenti si rischia di fare e di finire come i partiti
    Autore: Matteo Pietri
    Voto medio: 4.5
    Voti: 8
    Punteggio: 40.0
    ————————–
    Commento Num.: #154
    ANCORA UNA VOLTA un post che CASTRA ulteriormente il MOV.
    Se la decisione e’ stata presa dall’alto RENDETEVI CONTO che c’e’ una percentuale ALTISSIMA di 5S che vorrebbe i ns. PORTAVOCE in TV.
    INDITE una votazione e se e’ vero ce uno vale uno poi contiamo i voti a bocce ferme….
    Mi sto veramente scocciando……
    Autore: Michele E., Vercelli
    Voto medio: 5.0
    Voti: 7
    Punteggio: 38.5
    ————————–
    Commento Num.: #133
    C’è un giudice a Palermo per il quale la mafia ha già pronto il tritolo da tempo. Silenzio totale dai TG. Volete degnarvi di andarlo a raccontare voi ai telespettatori?
    Autore: Claudio Galeazzi
    Voto medio: 5.0
    Voti: 7
    Punteggio: 38.5
    ————————–
    Commento Num.: #113
    E’ curioso che Beppe e Casaleggio non abbiano imparato assolutamente nulla dalla recente batosta elettorale. Continuano con questi puerili distinguo che attaccano al muro tutti coloro che appaiono a qualunque titolo in programmi TV. Così proprio non si va avanti. Se la devono smettere PUNTO. Non mi frega nulla che qualcuno mi dica chi “rappresenta i 5 stelle” e chi “non rappresenta i 5 stelle”, a seconda di come girano le balle del capo di turno.Un eletto RAPPRESENTA 5 STELLE E BASTA, sia nel bene che nel male. Va benissimo dare delle direttive, ma non si può permanere sotto una continua spada di damocle.Grillo se la deve SMETTERE, se vuole salvare quello che resta del movimento, altrimenti saremo costretto a chiamarlo anzichè M5S —> M5%
    Autore: Paolo Marani (marantz), Cesena
    Voto medio: 4.0
    Voti: 8
    Punteggio: 36.0

    Lista ottenuta con lo script opensource “grilloparser” disponibile qui: https://github.com/darmens/grilloparser

  • 1

    A votare si deve andare sempre. Immaginiamo che non vada più nessuno, solo più i politici. Diciamo che fatto 100 l’insieme dei politici 60 votino PD e 40 PDL, in TV si direbbe che il PD ha vinto con il 60% dei voti benchè nessun cittadino sia andato a votare. Tanto vale votare possibilmente qualcosa di diverso dai soliti partiti di cui voi non votanti siete delusi. basta poco che c’è vò!.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Tutti gli statuti del Movimento 5 Stelle

ma-quanti-statuti-ha-il-movimento-5-stelledi Paolo Becchi Mentre la stampa è occupata dal gossip a 5 stelle su telefonate in punto di morte tra l’Ayatollah e il guru e dalla kermesse che si è aperta a Palermo per la quale oggi è annunciata l’esibizione di Raggi-o di luce che canterà "Io...--> LEGGI TUTTO

Come mai Jp Morgan, proprio adesso, vuole più deficit?

JP MORGAN AUSTERITY VS SPESA PUBBLICAGli economisti di JP Morgan, la grande banca d’affari Usa, segnalano che per la prima volta dal 2009 tutti i bilanci pubblici dei governi nelle zone industrializzate, Europa, Usa, Giappone e Regno Unito, daranno un contributo positivo alla crescita globale. Merito, secondo loro, di un aumento della spesa pubblica in tutte...--> LEGGI TUTTO

Sgarbi condannato a 5 mesi di reclusione per i fatti dell’Expo

Vittorio Sgarbi - 5 mesi di prigione per i fatti di Expo Ve lo ricordate Sgarbi che, il 22 maggio 2015 all'Expo, litiga violentemente con i carabinieri che vogliono verificare il suo permesso di accedere con l'auto?  Doveva presenziare a una mostra da lui curata, ma si presentò senza accredito su una Citroen C5, per di più contromano....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Come fare soldi con un blog

Innanzitutto, come "non" fare soldi con un blog Se vuoi fare soldi con un blog, non aprire un blog di informazione. Tantomeno libera. Se poi vuoi fare un blog di informazione indipendente, inizia a cercarti su AirB&B un paio di metri quadri ancora disponibili, a prezzi stracciati, sotto a qualunque ponte...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo

Di Battista e Di Maio vs Lucia Annunziata al Foro Italico di Palermo L'intervista di Lucia Annunziata, a In Mezz'ora, dal Foro Italico di Palermo, ad Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio....GUARDA

Sgarbi caga sulla Swiss Air

Vittorio Sgarbi caga sulla Swiss Air Sgarbi "caga" sulla Swiss Air, le hostess gli chiedono di uscire a metà: quello è un bagno di prima classe. Immaginate il seguito (la questione nasconde una discussione sui diritti sottostante: di fronte alle emergenze, è possibile che valga la distinzione "prima classe/seconda classe"?):...GUARDA

USA: la polizia fredda un altro afroamericano, Terence Crutcher

terence-crutcher omicidio polizia USA In Oklahoma la polizia ha ucciso un altro afromericano. Una lunga sequela di uccisioni che dal 2015 porta a 400 l'elenco delle vittime. Gente freddata spesso senza alcuna ragione apparente. (altro…)...GUARDA

Becchi: la stampa contro al M5S? Ma se il blog di Grillo ormai è il Corriere della Sera!

BECCHI: STAMPA CONTRO AL M5S!? MA SE IL BLOG DI GRILLO ORMAI È IL CORRIERE DELLA SERA!Paolo Becchi a Checkpoint parla del grande colpo di stato dell'Euro, dei rapporti tra la stampa e il M5S e del grande spettacolo politico della Casaleggio Associati. ...GUARDA

Roma: Nino Galloni assessore al Bilancio nella giunta Raggi?

Nino Galloni - Io assessore al Bilancio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi? Nino Galloni, ospite a Tagadà su LA7, risponde alle domande sulla sua candidatura ad Assessore al Bilancio e al Patrimonio del Comune di Roma, nella giunta di Virginia Raggi. (altro…)...GUARDA

Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: “complotto su Roma”.

matteo renzi sfotte paola taverna su roma complotto Matteo Renzi sfotte Paola Taverna: "ci fanno il complotto su Roma"....GUARDA

Euro: la prima banconota senza anima!

Diego Fusaro Il filosofo Diego Fusaro spiega perché l'Euro è una moneta priva di ogni relazione con la storia e la cultura d'Europa. Vi siete mai chiesti perché sulle banconote in Euro non ci sono quei volti noti, quegli artisti, quei pensatori che hanno dato lustro alle grandi...GUARDA

Terremoto Amatrice – Matteo Renzi: non lasceremo nessuno da solo. La conferenza stampa.

Renzi Terremoto Conferenza StampaTerremoto: la conferenza stampa di Matteo Renzi da Palazzo Chigi "Nei momenti di difficoltà l'Itala sa come fare. Tutta insieme, tutta intera mostra il suo volto più bello. Non lasceremo sola nessuna famiglia, nessun comune, nessuna frazione." (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>