I MINI-BLU

Per fregare il TTIP: commercio libero da Lisbona a Mosca. La proposta shock di Viktor Orban.

IL TTIP - FACCIAMOCELO NOI - ORBAN - PUTIN

Viktor Orban, primo ministro ungherese, ha appena rilasciato un’intervista in cui spiega la sua strategia di cooperazione con la Russia, parla del suo rapporto con Vladimir Putin e si spinge addirittura a tracciare una strategia per l’Unione Europea. Ne ho tradotto la parte più significativa per voi.

Lei ha rischiato la sua vita per porre fine al comunismo.

E’ un po’ esagerato sostenerlo, perché il regime comunista ungherese non era repressivo come quello polacco. Ma certamente c’erano dei rischi. Nessuno poteva prevedere che questo processo avrebbe condotto alla libertà.

Ma lei ha contribuito a far cadere l’impero sovietico.

Ho corso i miei rischi. Ho corso molti rischi per distruggerlo, questo è corretto.

Come si sente all’idea che lei venga considerato come qualcuno che ha una relazione così profonda con un uomo che era un ingranaggio dell’impero sovietico e che, da un certo punti di vista, sta provando a restaurarlo in qualche modo?

E’ strano, ma la politica è piena di cose strane, quindi non mi sento male. E’ parte del gioco. E lei sa che la politica, fondamentalmente, non è un fatto personale. E quelle che io rappresento non è le mie opinioni, ma gli interessi della nazione ungherese. E il punto è molto chiaro: senza i russi è impossibile amministrare in modo corretto il futuro degli ungheresi. Così dobbiamo avere una buona e bilanciata relazione con i russi.

Putin è uno con cui si può collaborare. Non è un uomo semplice. Non ha sentimenti personali per te. Rappresenta il potere, gli interessi della Russia, così ha un potere di negoziazione davvero forte. Ma lui sa, come chiunque altro in Europa, che qualunque cosa sia accaduta in passato, piuttosto negativa per gli ungheresi, se si vuole un futuro che sia buono per entrambi, dobbiamo trovare una maniera di collaborare. Sto lavorando su questo.

Ho una visione ancora più ampia su questo punto, perché penso che abbiamo bisogno di una zona di commercio libero che vada da Lisbona a Vladivostok, cosa che significherebbe che l’Unione Europea avrebbe una strategia nella quale i russi hanno un proprio ruolo.

Le piace Putin, personalmente? 

Esiste qualcuno che conosce la personalità di Putin? Non è un uomo che abbia una personalità nota, quindi non lo immagini come le piace immaginare i leader occidentali.

Nella cultura politica occidentali, la relazione personale, conoscersi reciprocamente dal punto di vista personale, è parte della vita di tutti i giorni. E’ totalmente impossibile nella politica russa. Quindi non sopravvaluti la sua capacità di capire la politica russa. Non lo faccia. Lo sa, al summit dei primi ministri, di solito ci chiamiamo l’un l’altro per nome di battesimo: Viktor, Angela e così via. Sarebbe impossibile in una negoziazione russa; non succederebbe mai. Quindi, le cose personali non hanno alcun ruolo, per nulla, né per me, né per Putin. Ma in ogni caso non lo negherei, se avessi una buona relazione personale con Putin, perché non mi piace seguire gli schemi dell’approccio occidentale. Lo sa, a noi non interessa.

Cosa ci guadagna l’Ungheria da un rapporto collaborativo con la Russia? 

La prima cosa è la sicurezza. Dobbiamo avere una buona relazione tra la Nato e la Russia, perché viviamo in una zona di confine. Abbiamo bisogno di essere membri della Nato, indubbiamente (il 90% dei cittadini ungheresi hanno votato per entrare nella Nato) ma allo stesso tempo abbiamo bisogno di una relazione gestibile tra i russi e la Nato.

La seconda cosa è l’energia. Abbiamo una situazione molto più facile di quella che avevamo prima. Nel 2010 sono tornato in carica come primo ministro e una delle mie priorità è stata l’indipendenza energetica dell’Ungheria. E così abbiamo fatto. Abbiamo costruito una conduttura insieme agli slovacchi, che va dalla Slovacchia fin su al sistema nordico. Ora abbiamo la possibilità di avere gas non solamente dalla Russia. I russi sono molti più economici in ogni caso, ma non c’è più una dipendenza esiziale.

Ma la prima priorità sovrana, dopo il 2010, è stata quella di impedire ai russi di acquisire una grande quota dell’azionariato della Mol (Hungarian Oil and Gas Public Limited Company). Ha richiesto lunghe negoziazioni con Putin, ma alla fine li abbiamo fermati. E’ stato un passo fondamentale per la sovranità energetica.

Quindi la relazione Russia-Ungheria non è bianco o nero. Storicamente, economicamente è molto complicata. Ma non ho preclusioni ideologiche con i russi. Cerco di adottare una politica del buon senso, basata sulla concretezza. L’unico modo di avere una buona relazione con i russi è amministrare il potere concretamente. Se provi ad avere una relazione con i russi basata sui principi, non funzionerà mai. I principi dell’Europa e la sua lista delle priorità sono del tutto differenti dalla lista delle priorità in Russia. E’ impossibile armonizzarle. Quindi bisogna mettere da parte i principi, le ideologie e guardare agli interessi, e trovare accordi basati sulla realpolitik. Questo è l’approccio ungherese.

Non è condiviso da molti. Ci sono alcuni stati che vi si oppongono apertamente, come i polacchi, che sono in ogni caso i nostri più grandi amici in Europa. E ci sono alcuni stati che sono d’accordo, che apparentemente si oppongono ma, nei fatti, lo fanno anche molto di più di quanto non facciamo noi. Questa è per esempio la politica della Germania.

[ride] Guarda l’accordo tra Berlino e Mosca sul Nord Stream II (il condotto di gas naturale sotto al Mar Baltico).  Ci sono approcci molto diversi tra loro.

Sulla base di ciò che ha detto, della Russia e dell’importanza di avere una buona forma di cooperazione, cosa pensa che si dovrebbe fare con le sanzioni UE alla Russia, quando sarà il momento di rinnovarle, alla fine dell’anno?

Dovrebbe sapere che quello della Crimea è un complicato problema di leggi internazionali, se si guarda alla storia dell’Unione Sovietica. Ma capisco che noi occidentali dobbiamo dare un segnale chiaro che questo non è una strada buona per il futuro. Ma dobbiamo farlo. Quindi adesso dovremmo concentrarci su come continuare la cooperazione, e le sanzioni non sono il sistema migliore. Perciò, penso che sia il momento giusto per ripensare alla politica russa dell’Unione Europea. Ma sa, siamo fondamentalmente soli, insieme agli slovacchi, ai cechi, a rappresentare quest’opinione. Quindi il fattore chiave d’ora in poi: la politica tedesca. Se i tedeschi vogliono avere ancora una fantastica relazione equilibrata con i russi, l’Unione Europea farà altrettanto.

Voi potreste mettere il veto sul rinnovo delle sanzioni alla Russia. 

Posso farlo, possiamo farlo. Ma un veto non è un diritto: un veto è come urlare. Se un paese di 10 milioni di persone, nella NATO, pone un veto, deve ovviamente essere proprio necessario, che è un problema molto più grande rispetto alle sanzioni alla Russia. Un veto è una bomba nucleare: è buona cosa avere questo diritto, ma non usarlo.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

Una risposta a Per fregare il TTIP: commercio libero da Lisbona a Mosca. La proposta shock di Viktor Orban.

  • 1
    Madeleine

    Influence of EU cartel and Nato has shaped Russia perception of threats. West involved in Ukraine coup was work of a bully nation. Best interest of EU is to rely on Russia trade and energy. Sanctions weakened economy and no reason for it. Crimea voted to join Russia to protect themselves from invasion. US endangering Europe carelessly. TTIP will enslave you to eat food not fit for you and sue for millions if profit is low.i would rather have a dictator I know than corporate noose around my neck.
    To be truly free and secure and prosper remove EU monetary scheme and be free to trade your way.do not fight unholy wars for US. NATO is an alliance unholy and wicked.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Ce lo chiede Beppe

Ce lo chiede Beppe Quindi, ricapitolando, il "collegio dei probiviri" di un movimento di democrazia diretta come il M5S è composto da tre nomi fatti per intero dal capo politico, senza che la "rete" possa nominarli non dico tutti, ma almeno un paio o anche uno solo. Peggio del direttorio dove...--> LEGGI TUTTO

Vota Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Mancano poche ore! Hai votato!?

macchianera internet awards 2016 vota byblu Vuoi contribuire in qualche modo a far conoscere questo blog? Ci sono tre giorni di tempo per votare Byoblu ai Macchianera Internet Awards 2016. Votate per almeno 10 categorie e usate un vostro indirizzo email reale, altrimenti il vostro voto sarà nullo. Byoblu si trova nella categoria "30....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

Caro M5S, volete allargare il direttorio? Bene, ma dovreste fare così…

votazione online democrazia direttaBarbara Lezzi, senatrice M5S, ha rilasciato un'intervista al Fatto Quotidiano sulle questioni romane. L'ipotesi, che alcuni organi di stampa dicono condivisa anche dalla Casaleggio Associati, è quella di allargare il direttorio a 30/40 persone. Una vera e propria struttura di intermediazione (di quelle che ancora oggi non sono previste dal "Non...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Renzi vs Gruber: volata finale sul Referendum

Renzi Gruber Referendum Otto e 1/2 Sintesi dell'intervento di Matteo Renzi, questa sera, a Otto e Mezzo, per la volata finale sul Referendum Costituzionale....GUARDA

La Santanché furiosa sui pallisti Pd diventa una bestia

la santanche furiosa sui pallisti pd diventa una bestia Daniela Santanché si infuria a Coffee Break sul voto di Forza Italia alla Camera sulla Riforma Costituzionale, e chiede il fact checking. Guarda anche: ...GUARDA

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì

Referendum: le COJONATE di Franceschini e Poletti sulle ragioni del Sì Le cojonate di Franceschini e Poletti, ministri della cultura e del lavoro, a Tribuna Politica di Semprini, nel tentativo imbarazzante di difendere le ragioni del sì al Referendum Costituzionale, fanno sembrare le forziste Laura Ravetto e Anna Maria Bernini due emerite costituzionaliste. Tante fesserie tutte insieme...GUARDA

Scontro Berlusconi Berlinguer sul Referendum: “Qualcos’altro da aggiungere?”. “Sì: sarebbe un regime!”

Berlusconi Berlinguer Referendum Scontro tra Silvio Berlusconi e Bianca Berlinguer, che non gli permette di elencare le ragioni del No al Referendum Costituzionale. - "Ha qualcos'altro da aggiungere?". - "Sì... Sarebbe un regime!"....GUARDA

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi

Fusaro: se vince il No, arriverà un governo tecnico guidato da Mario Draghi Diego Fusaro: "Se al Referendum Costituzionale vince il sì, come vogliono le élite, distruggono la Costituzione, desovranizzano lo Stato e impongono l'Unione Europea come Banca Centrale che decide per tutti. Se vince il no l'élite ha pensato anche al piano B, perché il popolo si sta...GUARDA

MELONI A RENZI: SCIOCCATA DA QUANTO SEI BUGIARDO!

giorgia meloni vs matteo renzi sei un bugiardo Giorgia Meloni si scontra violentemente con Matteo Renzi, durante la campagna per il referendum costituzionale, sul Porcellum e sulle liste bloccate, che Renzi sostiene di avere tolto dall'Italicum....GUARDA

Silvio Berlusconi su Beppe Grillo: “Non posso parlarne bene”.

Berlusconi su GrilloSilvio Berlusconi su Beppe Grillo a Matrix: "Mi piace parlare delle persone quando posso parlarne bene. Quando devo parlarne malissimo, ...evito". ...GUARDA

Nino Galloni mena schiaffoni anche alla Presidenza del Consiglio

galloni marattin Nino Galloni si scontra con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio di Matteo Renzi, su banche, Referendum, privatizzazioni, debito pubblico, mercati e scenari catastrofici....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>