I MINI-BLU

Putin pronto alla terza guerra mondiale se l’Arabia Saudita invade la Siria

Putin non ci sta. La guerra in Siria potrebbe presto degenerare nella terza guerra mondiale. Le grandi potenze, questa volta, stanno seriamente scaldando i motori: l’Arabia Saudita e i suoi alleati stanno per invadere la Siria. Scatenando un conflitto di portata inimmaginabile. Tutti i link e le dichiarazioni.

Putin terza guerra mondiale Siria Arabia Saudita - Manca Poco

Solo un’esercitazione?

Nonostante gli avvertimenti di Putin e Assad, uno schieramento senza precedenti si sta radunando nel nord dell’Arabia Saudita, vicino ai confini con la Siria, per quella che i media chiamano “esercitazione militare“, in gergo North Thunder (il tuono del nord). 350 mila soldati, provenienti da almeno 21 paesi arabi che hanno firmato un patto lo scorso dicembre per “combattere il terrorismo”, tra cui quelli che si affacciano sul Golfo Persiano (gli Emirati), l’Egitto, il Sudan e il Pakistan, stanno per addensarsi nell’area saudita di Hafer al-Batin, cui secondo molti media sauditi – riportano molte fonti – si aggiungeranno qualcosa come 2.540 aerei da guerra, 20.000 carrarmati e 460 elicotteri, per una 18 giorni di manovre continuative che non ha precedenti nella storia.

La decisione dell’Arabia Saudita è “definitiva e irreversibile“, ha detto il Brig. Gen. Ahmed Al-Assiri durante una conferenza stampa lo scorso giovedì, aggiungendo che i dettagli sarebbero stati precisati dal capo della coalizione, gli Stati Uniti, e che lui rappresentava esclusivamente la decisione dell’Arabia Saudita.

Ahmed al-Assiri: pronto a inviare truppe di terra in Siria contro PutinBrig. Gen. Ahmed Al-Assiri

Al-Assiri ha anche aggiunto che se l’Iran vuole unirsi alla coalizione per combattere l’Isis, deve prima “smettere di finanziare i terroristi in Iraq, nello Yemen e in Siria” (ma ci sono prove governative che a finanziare l’Isis siano stati proprio gli alleati USA come l’Arabia Saudita).

la conferenza stampa di Al-Assiri

Le manovre giungono dopo le dichiarazioni dei regnanti sauditi sulla loro adesione a qualunque operazione di invasione di terra della Siria condotta dai membri della NATO. Questo, unitamente a un dispiego così massiccio di forze militari sul confine siriano, fa ritenere che una tale operazione sia molto vicina. È il primo ministro dell’Arabia Saudita infatti, Adel al-Jubeir, ad aver dichiarato martedì scorso che la proposta di inviare truppe di terra in Siria è stata approvata da Washington, e per la precisione dal Dipartimento di Stato, ovvero dal segretario di Stato John Kerry, che l’ha accolta definendola “naturale”.

Le reazioni della Siria e dell’amministrazione di Putin.

Il ministro degli esteri siriano Walid al-Moallem, sabato scorso, non appena la notizia si è diffusa ha replicato chequalunque intervento di terra in Siria, senza il permesso del Governo siriano, sarà trattato alla stregua di un’aggressione cui si opporrà ogni cittadino siriano“. “Mi dispiace dover dire che torneranno a casa in una bara di legno“, ha poi aggiunto, sottolineando che grazie alla progressiva riconquista di Aleppo, ottenuta con il supporto dell’aviazione russa e che sta tagliando le gambe ai ribelli e all’ISIS, e “in basi ai risultati delle nostre forze armate, siamo sulla strada buona per la conclusione del conflitto” e che “piaccia o no, le nostre conquiste sul campo di battaglia indicano che stiamo procedendo ormai verso la fine della crisi“. Da qui la necessità di un’invasione di terra per non consentire al legittimo governo siriano di tornare a controllare il suo territorio.

Pavel Krasheninnikov, un parlamentare della Duma, ha mandato un messaggio forte e chiaro all’Arabia Saudita: “Qualunque operazione militare di terra in Siria senza il consenso di Damasco, sarà considerata una dichiarazione di guerra“. Ma a fare veramente paura sono le parole del primo ministro russo, Dmitry Medvedev, al giornale tedesco Handelsblatt, commentando le esercitazioni programmate dall’Arabia Saudita: “tutte le parti devono obbligarsi a sedere al tavolo dei negoziati, invece di scatenare un’altra guerra sulla Terra. Qualunque tipo di operazioni di terra – è una regola – porta ad una guerra permanente. Guardate cosa è successo in Afghanistan e in molte altre zone. E non sto nemmeno a parlarvi della povera Libia. Gli americani e i nostri partner arabi devono pensarci bene: vogliono davvero una guerra permanente? Pensano sul serio che potrebbero vincerla rapidamente? È impossibile, specialmente nel mondo arabo, dove tutti combattono contro tutti“.

La terza guerra mondiale

Durante la Guerra Fredda, che recentemente il capo dell’intelligence americana, James Clapper, ha rievocato, alla minaccia di invasione russa dell’est europeo, la NATO discuteva dell’utilizzo di armi nucleari tattiche per fermare i 20.000 carrarmati russi. Allo stesso modo, è probabile che Putin decida di utilizzare armamenti simili per contrastare l’invasione di terra della Siria condotta dall’Arabia Saudita, con i 20.000 carrarmati predisposti sul fronte. Mosca ha del resto appena ricordato che i lanciamissili russi possono esser equipaggiati con testate nucleari, augurandosi che non ci fosse bisogno di usarli, ed è di questi giorni la notizia che la Russia e l’India hanno raggiunto un accordo per esportare ai loro alleati la tecnologia dei missili supersonici a corto raggio BrahMos, in grado di essere teleguidati e lanciati da sommergibili, da aerei, da navi o da postazioni al suolo.

Non appena le truppe di terra guidate dall’Arabia Saudita invaderanno la Siria, i missili russi S-300 e S-400 (quest’ultimo il sistema anti-aereo probabilmente più sofisticato al mondo) inizieranno ad abbattere i 2.450 velivoli militari NATO e i 460 elicotteri, ma l’unica soluzione per disfarsi delle truppe di terra e dei 20.000 carrarmati saranno le armi nucleari tattiche. Questo darà l’innesco all’escalation, che ai cittadini dei paesi membri della Nato verrà presentata più o meno così: “I russi, guidati da Putin, hanno attaccato i nostri alleati con armi nucleari: non abbiamo altra soluzione che invadere la Siria“.

In realtà, sebbene possa apparire cinico e amaro, quello che sta accadendo potrebbe essere un diversivo per distrarre l’opinione pubblica dalla crisi economica. Le banche europee stanno fallendo a causa dei debiti. Deutsche Bank ha perso il 5o% del suo valore, di cui almeno il 40% dall’inizio dell’anno. Se Deutsche Bank fallisce, i 50 mila miliardi di titoli derivati che si porta dietro, venti volte il Pil della Germania, travolgeranno a catena le altre banche. Negli Usa, le banche “too big to fail” sono a rischio, perchè dopo i salvataggi governativi del 2008 hanno continuato a fare quello che facevano. E ora sono ancora più indebitate. Quindi una guerra nucleare leggermente depotenziata potrebbe certamente rappresentare una strategia diversiva per contenere la reazione dei risparmiatori al dissolversi dei loro conti correnti.

L’intervista al veterano dei Marines che svela che i vertici militari USA collaborebbero con Putin in Siria, disobbedendo agli ordini di Obama. Qui sopra, l’intervista caricata su DailyMotion. Se volete vederla su Youtube, invece, dovete cliccare qui.
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

18 risposte a Putin pronto alla terza guerra mondiale se l’Arabia Saudita invade la Siria

  • 12
    max

    Speriamo che l’Arabia saudita non faccia st****te…

  • 11

    Ripeto un concetto semplice, io non schiaccio un pulsante se la mia famiglia salta poi per aria.
    Che la Russia, Cina e altre nazioni fanno i loro interessi, non ho nulla da obiettare.
    Quello che obietto è che queste nazioni non attaccano nessuno.
    Di tutt’altro avviso gli americani, visto quello che in 200 anni di storia hanno fatto più di un centinaio di guerre, le ultime sono ancora sotto i nostri occhi, in quanto l’esercito è sempre stato succube dei politici al soldo delle banche…. gli esempi sono infiniti.
    Ora invece, la faccenda si fa diversa, se si è compreso il nesso…
    Abbiamo inoltre un’altro fattore scatenante, che è determinato dal crollo del sistema monetario truffaldino in occidente, cui sempre più paesi si stanno tirando fuori… noi italioti saremo gli ultimi e con il cerino acceso in mano.
    Se non vi basta, vorrei farvi partecipi al fatto che l’oriente, è ben consapevole di quello che in occidente sta per succedere, per cui vanno a ripararsi in tutti i sensi… l’Iran e l’India, vogliono commerciare il petrolio in euro, NO DOLLARI, per non parlare della Russia e la Cina i quali hanno fatto accordi per pagamenti in remimbi/juan con modalità di pagamento che non è lo Swit ma il CIP, in quanto si sono creati linee bancarie diversificate dal sistema occidentale, e non sono più””ricattabili”””.
    Inoltre curiosamente, si osserva che la Cina… ma non ci andava un genio a comprenderlo, si sta sbarazzando di dollari in tutti i modi, mentre sentiamo i nostri “”””””””” ESPERTI””””””””””” che dichiarano come la Cina sia messa male…. si con un +7% di crescita nel 2016.
    C’è da obiettare?

  • 10
    Alex

    Orazio io non vedo tanto improbabile che i generali arrivino a tanto. La Fed e la Bce sono di fatto privatizzate e anche la CIA è al soldo degli stessi che controllano le banche centrali. Poi scusa, una domanda per tutte: Tu veramente pensi che tutte le azioni militari non abbiano nulla a che fare col riassetto della finanza? …beh, non so Tu ma io sono straconvinto che siano sempre e solo interessi economici…sa quanto gliene frega a sta gentaglia della vita dei vari popoli… NWO ….non vedo altro all’orizzonte.

  • 9

    Sono proprio gli “interessi” dei bankieri a decidere le guerre !

  • 8
    sintium

    1) NATO è creatura USA o meglio dei detentori della fed, badate bene, costituita x difendere i paesi europei fino al confine massimo della germania dalla URSS, l’urss con gorbaciov fece collassare la russia poichè gli americani avevano garantito la NON espansione di influenza ai popoli exUrss vale a dire dalla polonia sino ai confini russi la nato non doveva esserci invece c’è!! quindi gli americani con la lobby ebraica sionista(gente piena di soldi corrotta con in mano banche, petrolio, media, industrie, politica occidentale) e non quella ortodossa(la gente comune), quindi inveire contro i sionisti non è antisemitismo chiariamoci una volta x tutte, ma anti mafia globalista che vogliono dai piani kalergi sino alla 3 guerra mondiale eliminare l’umanità per garantirsi il loro status quo. la stessa europa sarà sostituita da gente non europea e questo è tutto nel loro piano e sta avvenendo mentre la gente idiota si prodiga per aiutare questi invasori con tutto il degrado che ne sta conseguendo

    inoltre le guerre sono sempre nate per interessi economici gli stati uniti vogliono mandare in guerra medioriente russia ed europa per pulire il tutto, basta leggersi con occhi aperti cosa disse il massone pike come le 3 guerre si sarebbero costituite e come le 2 passate in effetti si sono sviluppate, la terza sarà proprio in medioriente, ma l’europa sarà distrutta dal flusso di migranti e dai 50millioni di mussulmani che vedendosi casa bombardata potrebbero ribellarsi qui in casa nostra. c’è da chiedersi se l’europa è dell’europeo oppure degli africani cinesi mediorientali un po’ come avviene x la siria è di tutti meno del popolo siriano così rischia l’europa e l’italia

  • 7
    Giacomo il Giusto

    No, non ci credo affatto. É una falsa argomentazione. Intanto la NATO é europea e ai generali americani non gliene può fregare di meno, figurati ai loro “cari”. Poi hanno accoppato migliaia dei loro per poter intervenire a portare la Pax Americana in giro per il mondo. A casa loro la polizia spara a chi ha il solo torto di essere abbronzato. E posso continuare all’infinito. Ma ho il sospetto che si tradurrebbe nella solita bag are mediatica. Invertire vero e falso é una tattica Che ha stufato. Smettetela.

    • 7.1

      intanto la NATO avrebbe dovuto sciogliersi dopo aver sconfitto Hitler…intanto..era una coalizione anti nazista…quindi ora che ruolo ha??a me sembra come un grande esercito alleato continuamente guidato dalle decisioni americane!a chi si oppone sanzioni…Pax americana de che??Iraq? Libya? Afghanistan? aprite gli occhi ogni conflitto nasce prima per ragioni monetarie e poi continua per ideologia

  • 6
    M. P.

    non si muovono perchè non hanno ancora la maggioranza del consenso popolare, appena lo avranno, a seguito di un fatto drammatico ma volutamente causato, sarà la fine.

  • 5

    E secondo te, per risolvere i problemi economici farebbero una terza guerra mondiale, cioè il modo migliore per affossare l’economia costringendoci a cambiare il nostro modo di vivere?

  • 4

    Speriamo, ma di pazzi in circolazione purtroppo ce ne sono troppi !

  • 3
    Marcello

    Questo mondo è abitato da persone malvage, stiamo assistendo alla loro rappresentazione.

  • 2

    Dice il detto che tra il dire e il fare ce ne corre.
    Che L’Arabia, ed altre nazioni del golfo, filo e sostenitrici sia moralmente che finanziariamente dell’ISIS, con il sostegno Americano/Inglese/Israeliano ci stà.
    Ma lo vedete un coacervo di nazioni attaccare la Russia? Lo potevano fare con la povera Siria, ma non certamente con la Russia, Cina,Iran e direi anche Iraq.
    Credo che non lo siano scordato ciò che gl Yenchi, hanno fatto in Iraq, o pensate che sia acqua passata?
    Che il sistema monetario, sia forse al suo capolinea, questo mi sembra abbastanza sensato, visto gli ultimi eventi… vi riferisco alla Deutsh Banch, che non sa più che pesci pigliare, visto che in pancia ha quello che in gergo si definisce m**da all’ennesima potenza…. alias derivati e crediti molto deteriorati.
    Se la Nato avesse voluto attaccare lo avrebbe già fatto, ma pensate che i generali americani, siano così sciocchi da scatenare una guerra, per le banche? Spero proprio di no, ne andrebbero questa volta anche non solo delle loro vite, ma anche di quelle dei loro cari…
    Non Credete?

    • 2.1
      Monica

      la penso uguale… anche se: penso pure che i nostri governanti (burattini del dio denaro) abbiano in mente da tempo di uccidere qualche milione di essere umani e cambiare proprio verso monarchie. C’è gente disposta a tutto, basta vedere come paesi che se ritengono paladini della democrazia e la civiltà armano eserciti privati e pazzi di vario tipo (1). O come se uno cerca su internet informazioni su quale siano oggi i gruppi terroristi più forti ti viene una azienda privata che “raccoglie” questa informazioni per i governi (!) (2)… assurdo, non si può non pensare che se qualcuno fa un affare di questo non abbia la tentazione di creare lui stesso gruppi terroristici…. il negozio deve continuare…. ma c’e ne rendiamo conto che da anni c’è una fiera a Parigi (!) degli armamenti dove governi di tutti tipi comprano e vendono armi…. (3)

      (1) http://www.pandoratv.it/?p=6140
      (2) http://www.ilpost.it/2014/10/03/gruppi-terroristici-piu-pericoli-del-mondo/
      (3) http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-77f9b883-f529-4e4f-9326-24028e8b0ccd.html

    • 2.2

      I generali devono eseguire se no c’è la corte marziale!

      Volevo solo dire questo!

    • 2.3

      Vero che una 3° guerra metterebbe a repentaglio anche la vita dei “cari” dei rispettivi generali e graduati vari. Ma questa gente è troppo abituata ad ubbidire ai capi del mondo, (proprietari solo di tanti “numeri” e carta straccia……..) Sarà sufficiente, “come sempre”, la promessa di questa effimera ricchezza per far si che avvenga il sacrificio di qualche parente………….
      Anzi..: in considerazione del fatto che l’uomo pare sia capace di aprire gli occhi ed usare il buon senso solo attraverso la “sofferenza”, è alquanto probabile che l’umanità impari ad apprezzare anche la semplice buccia delle patate.

    • 2.4

      Anche a me sembra fanta-politica. Quello che é cambiato, in questo clima di tensione, é che Putin appare agli occhi del mondo occidentale, (deluso da nato e u.s.a) come il salvatore che ci libererá dall`isis. Invece la Russia fa esattamente quello che tutti fanno: i propri interessi.

  • 1
    rodi

    Un pò semplicistica come analisi ma possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Mario Monti: “Conosco David Borrelli e lo stimo”. What else?

Monti - Conosco Borrelli e lo stimo - Play Prima di leggere questo post, è consigliabile leggere questo: http://www.byoblu.com/post/2016/06/23/m5s-euro-e-ue-adesso-pero-votate.aspx Oggi sul blog di Grillo, la lapide definitiva sulla volontà del Movimento 5 Stelle di contrastare il sistema di potere delle élite mondialiste, con la sostituzione di un pezzo di articolo che si riferiva all'euro come...--> LEGGI TUTTO

Brexit: i risultati che Rothschild & soci vorrebbero. Matteo Simonetti

Matteo Simonetti - Brexit e Rothschild - Play Matteo Simonetti, storico, saggista e autore di "La verità sul piano Kalergi", spiega la sua visione riguardo al Brexit. "Nel mio ultimo libro, 'La verità sul piano Kalergi', mostro come questa unità Europea nasca all'insaputa e a dispetto dei popoli europei, per opera delle...--> LEGGI TUTTO

Il Belgio dichiara lo stato di crisi contro il terrorismo.

Il Belgio dichiara lo Stato di Crisi contro il terrorismo Il Belgio dichiara ufficialmente lo stato di... di byobluIl primo ministro belga, Charles Michel, ha appena convocato una conferenza stampa, nella quale ha effettuato una dichiarazione (che potete vedere nel video) che inizia così: "Abbiamo preso delle misure per lo stato di crisi, che vuole dire...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

La misteriosa malattia che uccide in Tanzania.

tanzania misteriosa malattia ministroVomito, nausea, occhi e corpo gialli, e infine morte. La misteriosa malattia che ha già ucciso 7 persone in Tanzania e ne ha ricoverate 14. Una misteriosa malattia ha ucciso 7 persone e provocato il ricovero in ospedale di altre 14, in Tanzania. Come riferito...--> LEGGI TUTTO

L’acqua delle piscine e degli idromassaggi non è sicura.

Occhio alle piscine - non sono sicureNell'acqua di piscine e idromassaggi prodotti per la disinfezione si mischiano a sudore e altre sostanze prodotte da chi fa il bagno, creando composti teoricamente dannosi. Sintomi respiratori, perfino tumori e rischio di mutazioni del DNA. Ti senti tranquillo perché l'acqua della piscina è piena...--> LEGGI TUTTO

Il vero lavoro di Omar Mateen. Trasportava clandestini per conto del Governo Usa?

Omar Mateen - Quello che non si dice Omar Mateen, l’assassino  solitario di Orlando, era noto all’FBI, che l’aveva interpellato tre volte (un classico). Tuttavia aveva armi regolarmente detenute, perché lavorava come agente di sicurezza presso una ditta che i media chiamano “Security Company G4S”. (qui il sito web). Ma proprio il 3 giugno,...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Trapianto del pene: negli USA il primo successo.

Trapianto di pene -Il primo successo negli Usa -Thomas ManningIl trapianto del pene è da oggi una realtà: per la prima volta negli USA un paziente a cui il pene era stato amputato dopo un cancro, riceve un nuovo pene da un donatore. La storia di Thomas Manning Il signor Thomas Manning, di...--> LEGGI TUTTO

Cervello: la bufala dell’emisfero destro contro quello sinistro

Cervello - La bufala dell'emisfero destro contro quello sinistroÈ il fondamento di miriadi di test di valutazione della personalità, di tantissimi libri di auto-motivazione ed esercizi di team-building. Ed è tutta una bufala. La cultura popolare porta a ritenere che le persone logiche, metodiche e analitiche siano dominate dall'emisfero sinistro del cervello, mentre i creativi, gli artisti, siano dominati dalla...--> LEGGI TUTTO

Cane si finge morto per ingannare lo sconosciuto.

Il cagnolino si finge mortoIl cane più comico del web si finge morto quando lo prende in braccio un estraneo. Poi si rianima, quando torna tra le braccia del proprietario, e ringhia minaccioso. Insomma, fa il forte quando ha alle spalle i forti e si paralizza quando...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Tremonti: la BCE stampa 80 miliardi di bitcoin al mese!

Tremonti - La Bce stampa 80 miliardi al mese di bitcoinLa Bce stampa 80 miliardi di bitcoin al mese e li usa per comprarci titoli di Stato. Parola di Giulio Tremonti! ...GUARDA

Mentana a Monti: “Presidente, sa quanto la stimo per quello che ha fatto!” #perchéEnrico?

Enrico Mentana zerbineggia con monti - Play Guardando la puntata di ieri su LA7 viene da chiedersi perché. Perché un conduttore come Enrico Mentana debba abbassarsi a lisciare un euroburocrate scostante, misantropo e allergico a qualunque opinione diversa dalla sua come il senatore a vita Mario Monti. Esattamente come non tollera le libertà democratiche, sopportate...GUARDA

Crisi e terrorismo: la società del rischio. Diego Fusaro

CRISI E TERRORISMO: LA SOCIETÀ DEL RISCHIO - Diego Fusaro Diego Fusaro analizza i punti in comune tra la narrazione della cosiddetta crisi, da cui siamo bombardati fin dal 2008, e la narrazione del terrorismo. Spiegato con le parole giuste....GUARDA

Ucciso in diretta streaming su Facebook

Ucciso In Diretta Streaming Su Facebook - Play Antonio Perkins, 28 anni, Chicago, è stato ucciso mentre girava un live su Facebook, dopo 14 minuti di diretta. È stato raggiunto da dieci colpi di arma da fuoco alla testa e al collo, sparati da una banda di criminali, mentre scherzava con i suoi bambini....GUARDA

Giachetti: “La Raggi avrebbe mentito e commesso un reato. Siete uguali a tutti gli altri!”

Giachetti a M5S e Raggi - Adesso Basta, siete uguali a tutti gli altri - Play Roberto Giacchetti, il candidato Pd a sindaco di Roma, alza i toni dal palco, a due giorni dal ballottaggio: "Adesso però basta! Siamo arrivati all'ultimo giorno e apprendiamo in queste ore che la candidata Virginia Raggi avrebbe mentito, o quantomeno mentito, perché se poi questo si...GUARDA

Italia – Svezia. Il gol di Eder (Risultato: 1 -0)

Italia - Svezia - Il Gol di Eder - VideoIconPlay Italia - Svezia. Il Gol di Eder allo stadio di Tolosa Risultato: 1 - 0...GUARDA

Virginia Raggi Vs Roberto Giachetti: il confronto Sky.

Roma - Giachetti Vs Raggi - Il Confronto - PlayEcco il confronto appena andato in onda a Sky tra Virginia Raggi e Roberto Giachetti, candidati sindaco per la città di Roma, in previsione del ballottaggio del prossimo weekend. ...GUARDA

Di Maio: spereremo di morire per non restituire le nostre pensioni alle banche

Di Maio pensioni - dobbiamo sperare di morire - Play Un frammento dell'intervento di Luigi Di Maio a Di Martedì, mentre spiega che il nuovo modello pensionistico di Renzi prevede che siano le banche a "prestarci" la nostra pensione. Saremo costretti ad accendere un mutuo, e dovremo solo sperare di morire per ripagarlo....GUARDA