I MINI-BLU

Quando non paghi nulla per l’informazione, ricorda che la merce sei tu!

Quanto accaduto a Claudio Messora e al suo sito Byoblu di informazione indipendente è la prova provata di due cose importanti. Google ha deciso unilateralmente e irrevocabilmente di rimuovere tutte le procedure di monetizzazione attraverso gli annunci ADSense sul sito di Byoblu, sistema utilizzato da Byoblu e da tantissimi altri per contribuire al sostentamento economico di tutta l’impresa. Impresa nel duplice senso dell’accezione: da una parte l’impresa economica, visto che un lavoro di tal genere non è di tipo amatoriale ma è di tipo imprenditoriale, dunque necessita di avere le risorse necessarie per continuare. In secondo luogo è un’impresa dal punto di vista etico e morale, ancor di più oggi, perché tale è l’informazione indipendente, dunque al di fuori dai protettorati dei grandi gruppi editoriali e i gruppi pubblicitari che sono ad essi collegati. Questo è: un’autentica impresa, necessaria e indispensabile.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Diciamo subito che, al di là della solidarietà che va data a Claudio per l’importanza del suo lavoro, tutto arriva all’indomani delle dichiarazioni della sconfitta Hillary Clinton relative alle “Fake News“. Intenzioni che si sono sommate presto alla volontà di altri grandi attori internazionali, a livello politico e mediatico, che di fatto intendono decidere quali informazioni possano circolare e quali no. In perfetto stile Orwell insomma, come una sorta di Ministero della Verità. Volontà presto recepita anche in Europa e in Italia, per mezzo – da noi – della Boldrini, la quale si è immediatamente schierata a favore dell’istituzione di questa storia di Ministero. Insomma, non giriamoci attorno: alcune notizie finalmente anche in Europa iniziano a circolare proprio grazie ad alcuni siti di giornalisti indipendenti, e siccome l’ondata di indignazione sta montando, con le conseguenti prese di posizione di larga parte della popolazione anche europea, ciò che si è pensato di fare molto semplicemente è di silenziare le voci di chi tali informazioni contribuisce a far circolare.

Le prove provate di cui accennavamo poc’anzi riguardano intanto il fatto che, malgrado i mal di pancia di chi a suo tempo, quando ne parlammo (cfr:Chi vi filtra la rete da sotto il naso?” e “Tutti i rischi di Google, Facebook e dei Social Network“), ci diede dei complottisti, Internet non è libera, ma controllata dai nuovi doganieri. Che al giorno d’oggi, per fare due esempi su tutti, si chiamano Facebook e Google (e affiliati vari). E quindi che questi – altra conferma – possano agire per volontà diretta, o su suggerimento interessato, di alcuni centri di potere, per silenziare chi è evidentemente sgradito. Come Google ha fatto con il sito Byoblu.com.

Allora, cancelliamo immediatamente l’obiezione più facile e anche un po’ ingenua – se vogliamo. Certo, il sito di Messora e tanti altri – almeno per ora – sono ancora raggiungibili. E sottolineiamo “per ora!” sono ancora raggiungibili… Ma è chiaro che togliere anche quel po’ di sostegno che deriva, come in questo caso, dagli annunci ADSense, equivale prima o poi a silenziare e poi a far spegnere per sempre chi tali siti gestisce. I contenuti che produce Messora e alcuni altri valgono molto di più dei pochi spiccioli di Google ADSense.

E da questa riflessione ne scaturisce evidentemente un’altra: l’equazione “pubblicità che permette la vita a un’informazione libera” non può funzionare. Di più: si deve rigettare. Il giornale è e deve essere dei lettori. Non degli inserzionisti ma solo dei lettori che lo scelgono e lo finanziano. È una divisione netta e radicale, ma oggi possiamo ancora evitare di fare divisioni nette e radicali come questa? E allora che si scelga: che scelta il giornalista come chiedere di farsi finanziare, e il lettore chi, se e quanto finanziare.

La seconda conferma che emerge da questa prepotenza subita da Messora è implicita in tutta l’operazione: cioè che questa faccenda accada oggi, all’indomani del varo di questa battaglia alla contro-informazione e alle cosiddette “Fake News”, decisa da chi e con quale criterio è persino superfluo rammentarlo. Significa che i poteri forti e influenti hanno lanciato una offensiva senza precedenti, usando la tecnica del “soft-power”, proprio per silenziare coloro che stanno tentando di aprire gli occhi su delle realtà evidentemente sgradite e pericolose per il mantenimento dello “status quo”.

In terzo luogo significa, indirettamente, una cosa. O almeno la suggerisce: i media graditi sono evidentemente tutti gli altri. E quando diciamo “graditi” si dovrebbe capire subito il perché, e dunque si dovrebbe capire subito che tipo di informazione facciano, a beneficio di chi e con quale onestà intellettuale. E si dovrebbe capire, almeno così speriamo, quanto sia utile e valga la pena continuare a seguirli.

In quarto luogo, infine, vuol dire che un media indipendente oggi può esserlo solo – solo! – se viene sostenuto dai suoi lettori. Non dalla pubblicità, non da altri sistemi di monetizzazione che dipendono da terzi (come ad esempio dai top player che abbiamo citato). È una intuizione che abbiamo avuto noi già dieci anni addietro, quando nacque il nostro giornale, laVoceDelRibelle: nessuna pubblicità. La rivista avrebbe vissuto se – e solo se – vi fossero stati lettori disposti a sostenerla. Siccome siamo ancora qui, con questo unico sistema di sostentamento, dobbiamo fare un’ode a ognuno dei nostri abbonati, da quelli storici della prima ora fino agli ultimi arrivati. E per fortuna ne stanno arrivati tanti e nuovi, visto che si stanno convincendo di una cosa essenziale: se per il tuo media non paghi nulla, allora vuol dire che la merce sei tu. Questo è il punto. Dunque sintesi giornalistica e appello indiretto a ognuno: se volete che i vostri media continuino a vivere, sosteneteli direttamente, e diventate di fatto degli editori.

Sostieni Byoblu Con una donazione

Appello a Messora. Voglio spezzare una lancia in favore di una speranza: “Claudio, i tuoi lettori in massima parte hanno ben capito la cosa. E ti sosterranno ancora di più pur di consentirti di continuare a fare il lavoro che hai sempre fatto, che per loro è prezioso e oggi lo è ancora di più, proprio in seguito a quanto è accaduto. Ma che ne dici: è arrivato il momento davvero di fare assieme qualcosa di più ambizioso? Io ci sono: la nostra rivista, la nostra casa editrice è a disposizione. E la scuderia dei miei autori e dei miei collaboratori anche, non ci sono dubbi. I lettori ci seguiranno vedrai. Ora più che mai, facciamo qualcosa assieme!”.

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

Una risposta a Quando non paghi nulla per l’informazione, ricorda che la merce sei tu!

  • 1
    @trak

    Seguo Byoblu così come PandoraTV; Sarebbe fantastico unire le forze.
    Contro l’eastablishment del mainstream a maggior ragione.
    Ovvio: maggiore sarà la platea dell’informazione indipendente e più si riuscirà a contrastarli.

Lascia un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Euroinomani: Diego Fusaro e la verità che Porro finge di non capire.

Euroinomani Diego Fusaro: "Appurato il fatto evidente, conclamato, che l'Europa è il nostro problema oggi, per il fatto che sta imponendo politiche depressive, di austerità, di lotta contro i diritti del lavoro e contro i diritti sociali, vi è una sorta di dogmatismo generalizzato che ripete come soluzione, come...--> LEGGI TUTTO

Miracolo della Boldrini: riesce a farmi dare ragione a Pierluigi Battista

Pierluigi Battista - Fake News - Fake What di Pierluigi Battista Peccato, che delusione. Questo dibattito sulla «post-verità», sulle fake news , sul mare di bufale che si amplificano sulla Rete ha preso una brutta piega, persino un po’ paranoica. Peccato, perché da interessante discussione sul valore e la qualità dell’informazione, il nuovo...--> LEGGI TUTTO

Gianluca Ferrara: Trump? Non cambierà niente. Ecco perché.

Trump Gianluca Ferrara - Play di Gianluca Ferrara 26.172, sono il numero di bombe che gli USA hanno sganciato soltanto nel 2016 su sette paesi. Una media spaventosa di 3 ordigni ogni ora. E Dinnanzi a questa ipocrisia che ruotava intorno al Premio Nobel per la pace Barack...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il TG1 censura la Raggi. Scatenate uno #ShareStorm

Molti dei lettori di questo blog trasaliranno ascoltando alcune frasi fatte del discorso che oggi Virginia Raggi ha tenuto di fronte ai leader europei. L'Europa come "progetto visionario", come "eredità gioiosa e impegnativa", che "dobbiamo realizzare noi" perché "non poteva realizzarsi in un giorno". ...--> LEGGI TUTTO

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

Anche il ministro del Tesoro UK, contro la Brexit, adesso passa tra i grandi speculatori

Ministro del Tesoro UK - Non voleva la Brexit - Ora passa in BlackRock Un altro leader politico europeo (cfr: "E Barroso passa a Goldman Sachs! Taaaaac!") imbocca la cosiddetta “porta girevole” dell’alta finanza. George Osborne, per sei anni ministro del Tesoro britannico fino al referendum sull’Unione Europea del giugno scorso, ha accettato un’offerta della BlackRock per diventare consulente del...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Fusaro Vs Friedman – L’immigrazione è deportazione di massa: nuovi schiavi contro vecchi schiavi.

Fusaro Vs Friedman Diego Fusaro: "La storia delle ONG che vanno a prendere i poveri migranti che rischiano di annegare è la grande narrazione edulcorante con cui si mettono in pace le coscenze. Il compito della filosofia però è pensare altrimenti e criticare l'esistente, rovesciando le mappe dominanti. Continuiamo...GUARDA

Sgarbi vs Telese: Io non me ne vado, te ne vai tu!

Sgarbi Vs TeleseVittorio Sgarbi manda a quel paese la Costamagna e Luca Telese, e all'invito a lasciare lo studio risponde al conduttore di andarsene lui. Il tema è quello della legittima difesa dagli intrusori in ambito domestico. ...GUARDA

Becchi: la prova che la Germania ha creato l’euro per metterla in quel posto a noi

BECCHI PROVE EURO GERMANIA Paolo Becchi esibisce le prove in diretta tv del fatto che la Germania sapeva che grazie all'Euro "lo avrebbe messo in culo agli italiani". Potremmo svalutare la nostra moneta, e dunque tornare ad essere competitivi, ma ecco pronta la replica: svalutando crescerà l' inflazione. Vale...GUARDA

Diego Fusaro: ma quale new economy? Si chiama lavorare per niente!

Fusaro Diego Fusaro sulla cosiddetta "new economy". Dal caso Amazon in poi, è chiaro che si tratta di un nuovo sistema di sfruttamento dei lavoratori. Il lavoro prevede che ci siano dei diritti e che il lavoratore venga considerato alla stregua di un essere umano portatore di dignità e...GUARDA

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>