I MINI-BLU

Rendetevene conto, una volta per tutte!

bimbo arrabbiato

E dopo l’ennesima giornata cominciata prima dell’alba e passata dentro a un’istituzione europea, il Consiglio europeo, e che non è ancora finita, mi concedo un’insalata e accendo la televisione cinque minuti. Io non ce l’ho con San Remo. Anche perché facevo il musicista, in un’altra vita, e qualcosina l’ho combinata pure lì. Guardatelo pure, anche perché “l’arte è cosa sacra e seria da salvar“, come dice Vinicio Capossela, e pure perché non ne possiamo più di sentire solo rotture di coglioni. Guardate l’Isola dei Famosi, guardate Rocco Siffredi e la scia centrale che lascia sulla sabbia tra le orme dei piedi. Va tutto bene. Però non dico tanto, ma se solo la metà del tempo che occupate con il calcio, con la musica, con i reality show, la dedicaste ai vostri interessi, ai governanti che decidono delle vostre vite, a quello che dicono, alle decisioni che prendono… Se dedicaste anche solo un terzo, forse anche un quinto di quello stesso tempo a guardare i video dei loro discorsi, a leggere e a capire cosa dicono, ad esprimere le vostre opinioni e a pretendere delle risposte e a minacciare di votare diversamente se non le ottenete, avremmo risolto probabilmente almeno la metà dei problemi che abbiamo. Ma cosa credete, che io mi diverta a cercare di capire come si pronuncia “Dijsselbloem”, il presidente dell’Eurogruppo, o quello che dice Schulz nel suo inglese teutonico, o la differenza tra Consiglio d’Europa e Consiglio Europeo (e ancora ho una certa difficoltà)? Pensate sul serio che preferisca passare le mie giornate a cercare di tradurre astrusi tecnicismi economici di maniaci compulsivi della pirotecnica finanziaria, a vedere sfilare questi vip al contrario che sono i capi di stato che fanno la passerella all’ingresso delle istituzioni europee, accolti da orde di giornalisti che pare che entrino nella casa del Grande Fratello, che atterrano a Minsk (ma dov’è Minsk? Perché dovrei saperlo?) per discutere di gente che muore ai confini con l’Ucraina e la prima cosa che fanno è mangiarsi torte e dolciumi locali? Pensate che io sia così pervertito da provare piacere a guardare in faccia uno come Wolfgang Schauble o la Merkel, mentre cerco di capire cosa dicono, cosa pensano, cosa vogliono davvero e dove sta la fregatura? O pensate che io sia un onanista della protesta, che si diverte quando vede gente incazzata nelle piazze, gente che ha perso tutto, o nel vedere qualcuno che lancia uova (che sarebbe molto meglio mangiare) contro il Presidente del Consiglio del mio Paese? No, ma guarda un po’: sono come voi. Vorrei guardare San Remo, andare a dormire tranquillo, pensare alla finale di Champions, bere un po’ di vino e pianificare il prossimo viaggio a Cuba. E allora non vi chiedo di fare come me, di passare 24 ore al giorno ad occuparvi dei destini di un paese al quale forse non interessa manco di se stesso (se non quando guarda il saldo del conto in banca a fine mese per lamentarsi che “piove, Governo ladro!”). E non voglio neppure sentirmi dire grazie, perché è una mia scelta e non è neppure detto che io lo faccia bene. Vorrei solo che non ve ne restaste tutti lì “in apnea”, ai margini del dibattito pubblico, proprio come vi voleva la Commissione Trilaterale già quarant’anni fa, teorizzando che altrimenti la democrazia sarebbe stata ingestibile. Vorrei solo che capiste che basterebbe che almeno la metà di voi passasse mezz’ora al giorno del suo tempo, anziché a mandarsi frasi di Tumblr su Instagram, a cercare di capire cosa gli succede intorno, perché il mondo diventasse automaticamente un posto migliore. Non smettete di divertirvi, perché altrimenti la vita diventa decisamente pesante e in fin dei conti anche inutile da vivere, ma occupatevi anche della cosa pubblica. Cercate di capire. Se non capite chiedete. Fate domande. Lamentatevi. Pretendete risposte. Non crediate che sia tutto troppo difficile. Difficile è come vogliono farvela sembrare, per farvi sentire inadeguati, per farvi credere che è molto meglio discutere di un rigore non dato o del televoto manipolato. Non c’è niente di difficile. Anzi: più si va in alto, più tutto diventa facile. E’ molto più facile decidere che la sovranità del popolo viene prima di tutto, che fare i conti sull’Iva nello studio di un commercialista. Non spaventatevi di pretendere di esistere, di contare, di decidere. Perché qualunque cosa decidiate, avete ragione voi, perché al primo anno di Scienze Politiche si insegna proprio questo: che un popolo ha il pieno diritto di autodeterminarsi e che perfino le rivoluzioni sono legittime, quando i cittadini hanno la percezione di non avere più la sovranità sul proprio territorio, sulla propria vita, il diritto di scegliere il proprio destino. Voi siete l’unica ragione per cui esiste lo Stato. Draghi, Schulz, Schauble, Monti, Van Rompuy, la Merkel e nessun leader politico conta nulla. Soprattutto, non contano più di voi. Ma dovete rendervene conto, una volta per tutte!

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

26 risposte a Rendetevene conto, una volta per tutte!

  • 24
    Clesippo Geganio

    la televisione è l’oppio dei popoli, rende milioni di persone teledipendenti, ottunde il cervello li fa vivere sereni, come gli alcolisti e tossicodipendenti di cannabis, cocaina, eroina e sostanze sintetiche varie che bruciano i neuroni cerebrali, così fanno la TV di Stato e privata, inducono la massa in un lungo letargo intellettivo.

  • 23
    chiara

    Allora è ora di rivoluzione.

  • 22
    Alessandro

    Caro Claudio, come al solito interpreti alla perfezione il mio pensiero, e sicuramente quello di molti altri , al punto che il tuo post avrei potuto scriverlo io parola per parola. Naturalmente non ho una soluzione per questa apatia sociale e condivido quel commento che dice che questo post andrebbe letto da chi purtroppo non andrà mai su siti come questo. Io posso dire cosa faccio io nel mio piccolo e che secondo me dovremmo fare noi tutti quotidianamente. Seminare. Con la pazienza del contadino, prendere una persona alla volta e con calma piantare il seme della consapevolezza nella speranza che nel tempo possa germogliare e dare i suoi frutti. In che modo ? Magari commentando insieme un evento politico o sociale, fornendo un diverso punto di vista, condividendo un post di Claudio. Purtroppo all’asino puoi offrirgli una carota ma non puoi obbligarlo a mangiarla…..
    Io personalmente posso dire che questo metodo mi ha dato spesso risultati insperati. Ho assistito con questo metodo a cambiamenti sotto i miei occhi e quando questo accade vi garantisco che non c’è soddisfazione più grande. Cominciate dai vostri figli i vostri familiari i vostri amici. Seminate e ….. sperate. Un saluto a tutti.

    • 22.1
      Michele

      Condivido il paragone della carota con l’asino. Proprio ieri sera ho avuto un battibecco con mio padre, che non è un asino, per carità, ma un soggetto cresciuto col boom economico degli anno ’70, e convinto seguace dei telegiornali. La mia battaglia è quella di riuscire a farmi dire :”figlio mio, hai ragione!”, non ci riesco e ci litigo. Provo a dargli altre fonti per informarsi, ma niente. Lo paragono in questo caso ad un purosangue, stessa specie degli asini, equidi. Io la carota gliela offro ma lui proprio non ne vuole sapere di mangiarla. E mi chiedo, come posso riuscire a coinvolgere un numero dignitoso di gente in un paesino di 2500 anime se non riesco a convincere mio padre di questa “battaglia” culturale?
      Con stima

  • 21
    marco

    come è possibile svegliarsi se nemmeno mi accorgo che sto dormendo …

  • 20
    Marco

    In effetti una cosa essenziale nella democrazia è la consapevolezza, quindi l’informazione e l’istruzione.

    Io sono contrario a dare delle colpe ad un popolo intero, tipo che gli italiani pensano al proprio giardinetto, al calcio e non sono in grado di gestire la cosa pubblica.
    Se noi italiani siamo così è perché questo è il modo di sopravvivere che abbiamo sviluppato nel tempo.

    Ma ci vuole consapevolezza per cambiare, per cui evviva Claudio Messora che batte su questo punto.

    Claudio non è il nuovo guru che dobbiamo seguire e ci spiega dei misteri, questo è il modo del tutto sbagliato di seguirlo (e molti lo fanno).
    Ma è una persona normale, invero molto intelligente, che ci dà un grande esempio sui metodi da seguire, e si impegna per trovare spunti di discussione ed approfondimento per capire meglio le cose.
    Interessarsi delle cose e discutere alla pari con lui, questo è il modo giusto di seguirlo.

  • 19
    Enzo

    La gente non si rende conto di nulla, perciò si è scelto il sistema democratico dove tutti (a limite) votano, ma non sanno cosa e perché. I professionisti lo sanno e ci guazzano, io tornerei al voto per classi e censuo. Almeno si scannano tra di loro e se vogliono mangiare dovranno assicurarci un panino anche a noi. Quello che vuole dai cittadini il m5s è nobile: la partecipazione! . Ma ci rendiamo conto che se uno volesse essere attivo col 5s deve smettere di lavorare? Leggere tutti i resoconti, postare, condividere, essere attivo sul territorio, intervenire nella formazione delle leggi, ecc…. insomma, un lavoro con del tempo dedicato che non è per tutti, per capacità, tempo e passione

  • 18
    antonella

    E’ giusto il tuo sfogo! però probabilmente quelli che ti leggono e vedono, le fanno già in parte queste cose….dovrebbero leggerle quelli che non lo fanno.

    • 18.1
      Massimo Magni

      Purtroppo credo che antonella abbia ragione ….ogni tanto cerco anche di parlarne con questo o quello al lavoro o in giro ma ne trovi pochi veramente interessati o che hanno più o meno capito che cosa succede . Saluti .

  • 17
    giulia

    Condivido al cento per cento

  • 16
    Gigi Trinchera

    Se solo l’essere umano si fermasse un attimo a pensare che la nostra specie nasce, vive un tempo di vita che non sappiamo quanto dura e alla fine muore… Forse capirebbe che i pochi di questa specie hanno creato un tipo di società assurda che però va a vantaggio dei pochi a dispetto dei molti. E invece si potrebbe stare bene tutti indistintamente… Ma i molti sono manipolati dai pochi e messi in condizione di non pensare e ragionare sulle cose davvero importanti… ;-(
    ————–
    Il problema è che tra noi molti la stragrande maggioranza vive nell’ignoranza (ignora le cose), la poca minoranza vive nel sapere le cose e deve fare una enorme fatica a far conoscere il sapere agli ignoranti (ci vorrà moltissimo tempo) e alla fine i pochissimi dell’elite continuano a fare il bello ed il cattivo tempo alle spalle di tutti/e gli abitanti di questo pianeta… E gli anni passano e torniamo daccapo… Se solo l’essere umano si fermasse un attimo a pensare che la nostra specie nasce, vive un tempo di vita che non sappiamo quanto dura e alla fine muore… Forse capirebbe che i pochi di questa specie hanno creato un tipo di società assurda che però va a vantaggio dei pochi a dispetto dei molti. E invece si potrebbe stare bene tutti indistintamente… Ma i molti sono manipolati dai pochi e messi in condizione di non pensare e ragionare sulle cose davvero importanti… ;-(

  • 15

    Il problema non sono i menefreghisti, il problema sono gli intellettualoidi convinti di cose sbagliate e dall’animo nazista.

  • 14

    Carissimo Claudio, hai perfettamente ragione. Nelle tue frasi trovo del patriotismo e questo lo ammiro. I politici e giornalisti che contano fanno parte di associazioni segrete e altri non sono all’altezza della loro responsabilita’. Sono pochissimi coloro che fanno I nostril interessi. Molti pretendono di essere giornalisti e ci bombardano di notizie false o distorte. Specialmente la nostra TV Italiana pubblica e privata e’ responsabile di questa disinformazione. I veri giornalisti sono pochi ma vi e’ un credstita notevole specialmente sulla rete.
    Io non credo a questa l’Europa e prima usciamo d’EURO e dall’Europa meglio e’.
    Nella condizione che siamo dobbiamo lottare per I nostril interessi e grazie per quello che fai.
    Il contributo italiano e’ di EURO 40 milioni al giorno e ci dicono che siamo porci corrotti. (Circa EURO 3.500 miliardi all’anno) credo che sia corretto.
    http://en.wikipedia.org/wiki/European_Union_statistics

    Grecia parte del debito Greso con le banche Tedesce, Francesi e Inglesi e’ stato ripartito anche a noi grazie a Monti. Che vergogna. Questa non l’ho digerita. Quando c’e’ da prendere gli interessi noi non c’eravamo ma per ripagare il debito si sono ricordati di noi.

    L’EURO emesso dal nulla e diventa un debito!?!?.
    Abbiamo autorizzato a dei falsari a stampare l’EURO e gli abbiamo dato la proprieta’ della carta (dell’EURO). Cioe’ stampano un milione di EURO me lo prestano e io devo ripagare il milione piu’ gli interessi.

    Tutto questo milione quanto e’ costato alla BCE.(Banca Centrale Europea)? Forse meno di dieci EURO.

    RIUSCIREMO A COMPRENDERE QUESTA TRUFFA!

    Viva la LIRA stampata della Zecca di proprieta’ degli Italiani.

  • 13

    Condivido ogni parola

  • 12
    Max

    Posso lasciare un link in cui si parla della stessa cosa (in modo diverso, ma il succo è quello)?
    Lo studio in se è cosi cosa, piu interessanti il punto di vista dell’autore e ancora di più i commenti delle persone.

    http://www.cocooa.com/7242/2014/21-cose-che-le-persone-ricche-fanno.html

    ciao!

  • 11

    Premesso che non guarderei il festival di sanremo nemmeno si mi pagassero, c’è ben poco da divertirsi o sperare. E’ come se la società dormisse un Grande Sonno, dal quale è difficile svegliarsi.Non vedo un minimo d’orgoglio e non ci sono segnali di ribellione per ingiustizie che toccano le nostre vite. La gente italica si accontenta di poco. Crede ancora che mettersi davanti alla Tv sia la panacea di tutti i mali possibili. Altrove la rete serve a stimolare le coscienze da noi ho l’impressione che si viva questo spazio in cerca di visibilità e di un protagonismo negato al popolino. Noi serviamo per far numero. Serviamo per determinare attraverso un voto l’esistenza di classi superiori. Credono infatti che il loro potere che si eredita per discendenza diretta non può essere messo in discussione. Siamo gente attanagliata dalla paura , la paura vince la consapevolezza. Nell’illusione di diventare un giorno qualcuno lasciamo che succeda di tutto, tanto prima o poi la Fortuna busserà alle nostre porte. Intanto ci lasciamo stuprare lasciando che il parlamento ostaggio della smania di potere di un pennacchio della finanza, vari tutte le controriforme possibili ed immaginabili. Da noi la gente s’ammazza, altrove ha la forza di far sentire forte e chiara la propria voce. L’Italia ormai è solo un ricordo del passato. Renzi lo sa ed insieme alla sua ciurmaglia va avanti.

  • 10

    Condivido assolutamente …ma questo post sarà letto da chi già vuole il cambiamento, chi segue le sorti del paese e chi si informa prima di votare. Il problema della povera Italia, a mio avviso, è quella mentalità mediocre dell’Italiano da “ora e subito” ovvero quella mancanza di lungimiranza che ha caratterizzato la generazione di mio padre (longeva e piu’ numerosa della mia) che porta a votare chi promette favori, chi risolve momentaneamente problemi (personali), assicura un posto o altro (dimenticandosi che la parola non ha più valore..) quindi a risolvere una situazione personale e non quella nazionale; risolvere l’immediato invece di desiderare effetti duraturi nel tempo (per tutti).
    A mio avviso, l’impoverimento acuirà questo tipo di scelta.
    Chi vuole davvero il cambiamento si informa.. purtroppo gli altri dovrebbero essere imboccati , con disegni illustrativi per evitare eccessivi sforzi. Forse così, qualcosa si potrebbe muovere nella direzione giusta.

  • 9

    certo Claudio , quello che dici tu è verissimo , io ci provo ogni giorno , arrivo davanti al giudice e costui mi dice “io non posso fare causa all’asl” la faccia lei , arrivo davanti ad un impiegato dell’asl e mi dicono “sì rubano i soldi lo so , ma io non lo posso dire” arrivo nella caserma dei carabinieri e mi rispondono che loro non possono fare nulla di rivolgermi ad un avvocato , arrivo davanto al sindaco e mi risponde “lei ha ragione ed è vero , rubano i soldi dei poveri , ma io non ci posso fare nulla” arrivo infine davanti allo specchio e vedo una persona inc**zata , triste , delusa che mi chiede di fare qualcosa ed io cosa rispondo ? ” mi sono informato , lo so , rubano i soldi degli onesti , ma preferisco dormire sotto un ponte che ammazzare un ladro” è solo una questione di dna , questo è il mio .

  • 8

    Uniamoci a questo sforzo quotidiano di tutti noi che abbiamo capito “qualcosa” : scuotere gli altri dall’apnea, affinchè ribaltare il tavolo diventi possibile . Grazie Claudio

  • 7
    Daniele

    “scoopaaaaaaareee !!!” – cit. :-)

  • 6

    Claudio, grazie di tutto.

  • 5
    Daniela

    Se mi chiedessero di modificare la Costituzione, come primo articolo prenderei spunto da qui! Bravo!

  • 4
    efy63

    Condivido totalmente, basterebbe aprire gli occhi e collegare il cervello, sembriamo le larve di Matrix collegati ad una realtà virtuale preconfezionata in cui altri decidono il nostro destino

  • 3

    Queste righe le condivido perché è ciò che vorrei gridare ogni giorno agli zombie che mi circondano. Gente che dice che non voterà più perché tanto sono tutti uguali. Ma che ne sanno? Il loro interesse verso il proprio futuro di collettività si riduce alla lettura passiva dei titoli del Corriere della Sera, un paio di minuti. Tutto il resto è calcio, calcetto, fantacalcio ed interminabili discussioni relative a questa piaga sociale. Se capita, che si faccia loro presente quanto siano lontani dell’equilibrio, si inc**zano in modo sorprendente, diventano irriconoscibili e davvero cattivi. E allora ci rinuncio, siamo circondati da sordociechi. Coraggio Claudio, continuiamo su questa nostra strada comunque, nonostante questi momenti di sconforto. Grazie per quello che fai.

  • 2
    gios

    A molti piace stare con la testa sotto la sabbia, non collegano che il c**o resta fuori.

  • 1
    Mauro

    APPROVO E CONDIVIDO OGNI LETTERA PRONUNCIATA DA TE, IO STESSO DICO LE STESSE COSE A CHI MI CIRCONDA!!! CIAO CLAUDIO!

Lascia un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Gianluigi Paragone si toglie qualche sassolino dopo la chiusura de La Gabbia

Gianluigi Paragone Andrea Salerno Intendiamoci: La Gabbia era pur sempre una trasmissione televisiva. E come tutte le trasmissioni televisive, ne rispettava il linguaggio, i tempi, le liturgie e i limiti. Quelli che internet era nata per travalicare. Tuttavia, tra tutte le trasmissioni televisive era certamente la più libera. E Paragone,...--> LEGGI TUTTO

Giulietto Chiesa: siamo stati formattati

Giulietto Chiesa - Siamo Stati Formattati - Play Intervento di Giulietto Chiesa al primo congresso fondativo di "Attuare la Costituzione", tenutosi a Napoli. Giulietto parla di come l'informazione sia la prima battaglia da combattere per rientrare in una democrazia compiuta.  (altro…)...--> LEGGI TUTTO

La Glaxo nel 2015 ha dato 11 milioni di euro a medici e ricercatori italiani

Glaxxo La EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations) è una associazione delle industrie farmaceutiche che incoraggia i propri affiliati alla trasparenza. Per ottemperare alle sue richieste, la Glaxo-Smith-Kline ha reso pubblici, fra le altre cose, anche gli elenchi dei medici italiani che nel 2015 hanno ricevuto finanziamenti...--> LEGGI TUTTO

Cedere sovranità è reato! A dirlo finalmente è un tribunale.

Marco Mori - Cedere sovranità è reato - Play Marco Mori, avvocato di Genova, spiega un decreto del Tribunale di Cassino che afferma finalmente a chiare lettere che cedere sovranità è reato! Sulla base di questo decreto si aprono praterie giuridiche, e soprattutto si potranno chiamare criminali coloro che, a qualunque titolo, hanno invocato, invocano o...--> LEGGI TUTTO

La crisi della sinistra, spiegata dal grande vecchio socialdemocratico, Klaus von Dohnanyi.

La crisi della sinistra europea klaus Von Dohnanyi è un giurista nonché uno storico membro dell'SPD. Dal 1971 al 1974 è stato ministro della cultura, nonché parlamentare tra il 1969 e il 1981, poi sindaco di Amburgo dal 1981 al 1988. È stato uno dei protagonisti della vita politica tedesca nel periodo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rimozione forzata. La libera rete chiude!

Rimozione forzata - la libera rete chiude - Play ORE 19. Live su Salvo 5.0, con Claudio Messora, Antonio Rinaldi, Tommaso Minniti e Salvo Mandarà....GUARDA

Becchi: è l’era delle piccole patrie. Me ne batto il ca@@o di quanti hanno votato al referendum catalano.

Becchi Referendum Catalogna Matrix Becchi a Matrix perde le staffe sul referendum in Catalogna. "Al di sopra di ogni Costituzione ci sono due diritti fondamentali. Il diritto di resistenza e il diritto di secedere. Non sappiamo come andrà a finire, ma la responsabilità di una guerra civile...GUARDA

Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera

Il vero volto della democrazia nell'Unione Europea Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera, e apparve finalmente a tutti, solare, radioso, il suo vero volto....GUARDA

E dopo le “primarie” M5S, il PD torna in testa: 1,2 punti in meno.

Sondaggio M5S 25 settembre - play Sorpresa: dopo le "primarie" del Movimento 5 Stelle, Di Maio perde subito 1,2 punti percentuali e torna in testa il PD. A darne notizia, Mentana al TG7. Il calo, e il sorpasso del Partito Democratico, vengono attribuiti al modo in cui le cosiddette primarie sono state...GUARDA

Becchi: e adesso in Parlamento arriva CasaPound

Becchi - Movimento 5 Stelle - CasaPound A Omnibus (LA7) questa mattina, Di Pietro spiega che, secondo lui, il Movimento 5 Stelle in realtà non vuole affatto governare, perché non gli conviene, e Becchi prevede che, grazie all'abbandono della critica forte su Euro, Europa e finanza, e al rigetto dell'etichetta di "populismo", avremo...GUARDA

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>