I MINI-BLU

Siria: la situazione reale, vista dal campo, come non ve la raccontano

Mentre proseguono i conflitti in Medio Oriente – sempre da considerare come fenomeni collegati tra loro – la guerra in Siria, in particolare, entra nel suo quinto anno e la partita si fa sempre più complessa, anche a livello politico. Quando guardiamo una mappa del conflitto in corso, vediamo una massa di aree colorate, che rappresentano i vari contendenti.

Syria-3-Jan-2016-static1
Ma cosa stanno facendo? E perché? Vediamo se attraverso i fatti militari è possibile interpretare i fatti politici, e viceversa.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Prima dell’ intervento russo e i successivi rinforzi iraniani, la SAA (Syrian Arab  Army) appariva sull’orlo di una crisi; a corto di uomini, sulla difensiva, attraversata da defezioni e corruzione. Rispetto alle forze governative, gli altri contendenti (a parte IS) stavano più o meno procedendo secondo quanto prefigurato dalla strategia americana(*), ovvero suddividere il territorio siriano in sacche omogenee, manipolabili e ‘negoziabili’ tra soggetti concordi – in questo caso Turchia e Arabia Saudita (più i Kurdi di cui non parliamo ora). A quel punto l’estromissione di Assad sarebbe stata solo questione di tempo.

(*) cioè, agendo per conto proprio e con motivazioni diverse, ma rispettando gli interessi strategici americani.

http://www.brookings.edu/~/media/research/files/papers/2015/06/23-syria-strategy-ohanlon/23syriastrategyohanlon.pdf

L’intervento russo (favorito probabilmente dal nuclear deal degli USA con l’Iran) ha invece sparigliato le carte, portando la bilancia militare nettamente a favore dei governativi, e generando una serie di effetti sul piano politico, strategico e tattico, che tra poco osserveremo.

Alla luce della strategia americana, è quindi possibile capire la strategia governativa: catturare il confine con l’ostile Turchia ed eliminare la presenza jihadista verso il Libano e la Giordania; riaprire le vie di rifornimento e interrompere quelle avversarie, preparando così il terreno per l’assalto finale alle città di Idleb e Aleppo.  Tutto questo grazie al rinforzi iraniani di terra, le ‘nuove’ milizie paramilitari governative e il supporto aereo (ma non solo) Russo.
L’obiettivo è frammentare e isolare i ribelli “moderati”, visti come la minaccia prioritaria, mentre IS viene tenuto a bada.

Syria-3-Jan-2016-most-active-frontlines1-1024x885Come possiamo notare dalla mappa, i fronti più attivi sono i seguenti: 1-Latakia, 2-Damasco, 3-Aleppo, 4-pianura di Hama, 5-La zona di Raqqa e il fronte di IS con i kurdi di YPG/PKK (di cui non parliamo ora). Ebbene, malgrado l’approccio del comando congiunto Russia-Iran-Siria sia conservativo e prudente riguardo le perdite umane – e implichi perciò avanzate lente e massicci bombardamenti preparatori – i risultati militari stanno cominciando ad arrivare, inequivocabilmente.

latakia - 1

Il confine della provincia di Latakia con la Turchia sta venendo progressivamente sigillato; le posizioni avversarie lungo le colline, progressivamente erose; roccaforti strategiche come Salma sono state liberate nei giorni scorsi, e l’offensiva prosegue.

 

south aleppo

Anche qui, grazie ai bombardamenti russi, la SAA è riuscita in una impressionante progressione ad arrivare a impedire il passaggio dei rifornimenti nemici sulla strada M5 Idleb-Aleppo.

 

kuweires

A est di Aleppo, l’assedio durato due anni della base aerea di Kuweires è stato sollevato, il 10 novembre, grazie a una vera e propria campagna di soccorso compiuta dai corpi speciali Tiger Forces contro IS (e ampiamente sfruttata dalla propaganda). L’offensiva è tutt’ora ripresa, con la riattivazione dell’aeroporto.

Malgrado la situazione altrove sia ancora statica o – come recentemente a Palmira – in discreto miglioramento per IS, si può dire che la coalizione lealista stia vincendo la guerra, lentamente, ma la sta vincendo perché i gangli vitali degli insorti stanno cadendo uno a uno. La  vincerà se qualcosa non succede nel frattempo, qualcosa che destabilizzi il corso degli eventi.
In quest’ottica è facilmente collocabile l’abbattimento del jet russo da parte della Turchia che, per risibili motivazioni, mirava chiaramente a trascinare la Russia in una escalation con la Nato, di cui la Turchia è membro.
Curiosamente questo atto ha avuto effetti deleteri, sia dal punto di vista politico-economico che militare: non solo molti paesi hanno espresso disapprovazione nei riguardi turchi, ma la Russia ha implementato sanzioni economiche e, soprattutto, contromosse militari.
Il dispiegamento dei sistemi antiaerei avanzati S-300 e S-400 a Latakia ha de facto creato la no-fly-zone che gli americani e i turchi volevano per sé e, conseguentemente, permesso operazioni di terra nell’area. Da notare che, all’epoca, la provincia non era oggetto di offensive governative particolari.

L’andamento del conflitto ha anche provocato i primi scontri diplomatici diretti tra i due arcinemici – Iran e regno Saudita – che finora hanno agito l’uno contro l’altro tramite i loro rispettivi proxies e relativamente nell’ombra.

Se leggiamo ancora i fatti in questa prospettiva, è chiara la motivazione degli ‘incidenti’ a sciiti durante i pellegrinaggi alla Mecca, le recenti esecuzioni da parte della monarchia saudita e la reazione iraniana, che per il momento è stata blanda, ma si inserisce in questo quadro. Inoltre, Erdogan ha ordinato a una nutrita colonna di tank di penetrare in territorio irakeno, ed è tornato sui propri passi solo dopo vigorose proteste (e minacce) da parte di Al Abadi.
La Francia chiede goffamente alla Russia di cessare gli attacchi nel villaggio di Madaya (Al Zabadani) per ragioni umanitarie, come se a Putin importasse qualcosa di sospendere le operazioni in una delle vallate più importanti per la sicurezza di Damasco. Sanguinosi attentati attraversano la Turchia, ora attribuiti a IS, ora ai kurdi del PKK, i cui reali fini o beneficiari appaiono oscuri. Gli USA tentennano nell’assenza di una vera strategia (motivo per il quale i russi hanno avuto occasione di intervenire) e abbozzano nuovi piani – di cui parleremo altrove –  con la creazione del SDF (Syrian Democratic Force).

Tutte queste, forse tranne l’ultima, sono risposte irrazionali e scoordinate all’evidenza che l’intero progetto della guerra (portare la Siria sotto influenza occidentale, turca e saudita) stia per fallire ineluttabilmente.

Lungi dall’intaccare la persistenza di IS, che continuerà ad esistere per gli anni a venire, ha invece rinsaldato alleanze arrugginite e fornito nuovo vigore a situazioni apparentemente esaurite. Ecco il motivo, tra l’altro, per cui Putin attacca meno IS che Al-Nusra & co: anche se i primi rimarranno a lungo sulla scena come nemici, i secondi sono la minaccia più immediata nello scontro geopolitico. E dopotutto, ognuno è nemico di IS, per lo meno a parole.

Ma non bisogna dare nulla per scontato: la fase finale della guerra (per rovesciare Assad) sta per iniziare, quella in cui ci si giocherà Idleb e Aleppo. Solo allora ci si siederà ad un tavolo, e chi controllerà il terreno comanderà al tavolo. Almeno in teoria. A quel punto il destino di Assad non sarà garantito. Basti pensare soltanto che i russi hanno stipulato una alleanza militare e di intelligence con Israele, o che gli iraniani si stanno riappacificando con gli USA. Chissà se ciò non comprenda anche dei risvolti politici, più avanti durante i negoziati? Chi rimarrà fregato nel finale di questa guerra, quando ne inizierà una nuova, quella contro il Califfato?

Integrazioni:

militare
https://twitter.com/leithfadel/status/687178535086100480?ref_src=twsrc%5Etfw

https://twitter.com/IvanSidorenko1/status/686287622373830657?ref_src=twsrc%5Etfw

https://twitter.com/sayed_ridha/status/686614628890099712?ref_src=twsrc%5Etfw

http://www.almasdarnews.com/article/breaking-the-syrian-army-resumes-the-southern-aleppo-offensive/

http://www.almasdarnews.com/article/breaking-isis-captures-al-bayarat-in-west-palmyra/

politica
https://twitter.com/BabakTaghvaee/status/651487647379001344?ref_src=twsrc%5Etfw

http://foreignpolicy.com/2015/10/07/will-the-united-states-help-if-saudi-arabia-starts-to-fall-apart/

http://www.theguardian.com/world/2015/sep/28/saudi-royal-calls-regime-change-letters-leadership-king-salman

http://www.jewishpress.com/news/breaking-news/russia-and-israel-quietly-collaborating-on-attacks-in-syria/2015/10/09/

http://www.themoscowtimes.com/news/article/iraq-leans-toward-russia-in-war-on-islamic-state/537473.html

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

2 risposte a Siria: la situazione reale, vista dal campo, come non ve la raccontano

Lascia un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

L’EURO È UNA SCIAGURA – Valerio Malvezzi

L'Euro è una sciagura - Valerio Malvezzi Valerio Malvezzi, economista e professore di Comunicazione Finanziaria all'Università di Pavia, reduce dal successo straordinario ottenuto al convegno "ECONOMIA, BANCHE E LAVORO" di Siena, accanto ad Alberto Bagnai e Claudio Borghi (qui il suo intervento), è venuto nello studio di Byoblu per raccontare, intervistato da Claudio...--> LEGGI TUTTO

Traditi Sottomessi Invasi – Antonio Socci

Antonio Socci - traditi sottomessi invasi Antonio Socci, saggista e giornalista, autore su "La Verità" di un articolo dal titolo: "La religione civile della moneta unica cappio al collo della nostra sovranità", convertito sulla via di Damasco, dall'idea che lo stato fosse il problema e il mercato fosse la soluzione, alla piena...--> LEGGI TUTTO

CASSANDRO CROSSING: SALTATE GIÙ DAL TRENO – Rocco Bruno

CASSANDRO CROSSING: SALTATE GIÙ DAL TRENO - Rocco Bruno C'era una volta una società pacifica e in connessione profonda con il senso delle cose e della sua esistenza, che era ancora capace di attribuire grande importanza alla sperimentazione dell'Otium, in contrapposizione al Negotium. Poi, l'Uomo di Neanderthal fu conquistato e distrutto dall'Homo Sapiens, che poi...--> LEGGI TUTTO

Con le bombe o con i cambi fissi – Sergio Cesaratto

Sergio Cesaratto - Con le bombe o con i cambi fissi Come costringere l’Italia a ridurre il suo debito pubblico, costi quel costi? L’ossessione di Merkel e Macron emerge chiara, ancora una volta, dal documento firmato da quattordici economisti franco-tedeschi finanziati dal centro studi CEPR. Sergio Cesaratto, docente di "Politica Economica ed Economia dello Sviluppo" all'Università di...--> LEGGI TUTTO

Il totalitarismo che verrà – Maurizio Blondet

Maurizio Blondet - Il Totalitarismo che verrà Esclusiva intervista al grande vecchio eretico del giornalismo italiano, Maurizio Blondet, seguitissimo in rete, autoesclusosi dal circo mediatico italiano a causa della sua natura ostinatamente in direzione contraria e delle sue idee politicamente scorrette per antonomasia. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

False Fake News: iniziano a fioccare le querele

difesa contro le false fake newsL'avvocato Giuseppe Palma ha appena inviato una diffida legale all'Huffington Post, che lo aveva citato contestualmente a un articolo dove si parlava di presunte "bufale" dei movimento contrari all'Euro. Il mercato delle cosiddette "fake news", inaugurato da Hillary Clinton e gonfiato ad arte dall'area progressista (in Italia con il...--> LEGGI TUTTO

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Il gioco responsabile al tempo del mobile

casino mobile La crescente diffusione delle nuove tecnologie ha radicalmente modificato gli stili di vita e le abitudini degli individui, contribuendo alla formazione di una cultura sempre più digitale. Dal 13° rapporto Censis-Ucsi sulla Comunicazione (2016) emerge che il 74% della popolazione italiana ha libero accesso ad una...--> LEGGI TUTTO

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

La storia degli appendiabiti

quadro appendiabiti cappotto cappello Si possono appendere le scarpe al chiodo quando si smette di giocare a pallone. Si possono appendere i panni al sole, le speranze a un filo, i quadri al muro, i condannati a un legno e i festoni sulle porte. Poi si possono appendere i vestiti...--> LEGGI TUTTO

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Vi spiego Casapound – Marco Mori

Vi spiego Casapound - Marco Mori Marco Mori, avvocato ligure noto per le sue battaglie in difesa della Costituzione, spiega a Byoblu il programma di Casapound Italia e perché ha accettato di candidarsi.  (altro…)...GUARDA

Sei contro l’Europa? Non lo sai, ma in realtà ne vuoi di più! Rocco Buttiglione

Sei contro l'Europa? In realtà non sai che vuoi di più! - Rocco Buttiglione Alla presentazione del libro "Ordoliberismo e Globalizzazione", Rocco Buttiglione sostiene che la gente è contro l'Europa perché non c'è abbastanza Europa, ma che se ci fosse più Europa la gente invece sarebbe contenta. (altro…)...GUARDA

Il plusgodimento erotico del neolibertino sessuale – Diego Fusaro

Diego Fusaro - Il plusgodimento erotico del neolibertino sessuale C'è un nesso tra la disarticolazione dei rapporti tra i cittadini e lo Stato e la disgregazione delle strutture sociali in cui la sessualità si esprime? Esiste una forma di relazione possibile tra i contratti occasionali prediletti dal neoliberismo economico e il sesso occasionale, di una...GUARDA

Debunker di Stato: la conferenza stampa di Minniti e Gabrielli sui nuovi poteri della polizia postale

DEBUNKER DI STATO Sintesi della conferenza stampa di ieri, a Roma, del Ministro dell'Interno Marco Minniti e del capo della polizia Franco Gabrielli, che presentano il nuovo nucleo operativo di debunking della Polizia Postale, la quale avrà il potere di verificare e certificare le notizie, e anche di chiedere...GUARDA

Diego Fusaro su Papa Francesco: ispirato da George Soros

Diego Fusaro su Papa Francesco - Ispirato da Goerge SorosDiego Fusaro, filosofo noto ai dibattiti televisivi, critico sulla globalizzazione e sulle élite che la sostengono, analizza e critica il discorso di Papa Francesco sull'accoglienza dei migranti. ...GUARDA

Diego Fusaro contro il Black Friday: l’apice della mondializzazione, come Halloween.

Diego Fusaro - Black Friday no grazie Analisi lucidissima e impietosa di Diego Fusaro sul Black Friday...GUARDA

L’ex capo di Stato Maggiore in Iraq: “Bush Jr e Berlusconi erano nella stessa loggia massonica, ma salvarono Nassiriya”.

NICOLO GEBBIA - L'invasione degli Ultra Massoni - Video Il Generale in pensione dell'Arma dei Carabinieri, Nicolò Gebbia, parla della pervasività delle infiltrazioni massoniche, a tutti i livelli, e rivela che persino durante la guerra del Golfo, la città di Nassiriya venne risparmiata grazie al fatto che Silvio Berlusconi e Bush jr. appartenevano alla stessa...GUARDA

Antonio Ingroia: “Fuori dai trattati, costi quel che costi”.

INGROIA - FUORI DAI TRATTATI - 1280 Per Byoblu, da Roma, Eugenio Miccoli Oggi alla Camera dei Deputati, Antonio Ingroia e Giulietto Chiesa hanno presentato “Lista Del Popolo”, un’alleanza della società civile per il ripristino della sovranità nazionale, l’attuazione della Costituzione, la rinegoziazione o lo stralcio dei trattati europei, l’abolizione del Fiscal...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>