I MINI-BLU

Vediamo se superiamo anche questa.

vediamo se superiamo anche questa




Per donare con bonifico, con carta Poste Pay o con Bitcoin, clicca qui

Grazie al vostro supporto, nei mesi che vanno da ottobre a gennaio questo blog ha prodotto 1.775.818 visualizzazioni video su Youtube e 298.878 su DailyMotion, per un totale di oltre 13 milioni di minuti visti, ha servito quasi 4 milioni di pagine (3.834.718) e ha generato 30 milioni di impressioni su Facebook (29.787.189).

Come vi avevo promesso, ho trovato il tempo di fare i conti, e qui potete cercare il vostro nome tra i donatori da ottobre a fine gennaio, mentre qui trovate i rendiconti dallo scorso luglio fino al mese scorso. Grazie a voi, sono riuscito nell’impresa impossibile di tenere aperto e di restare a galla. Impossibile perché non so se ci sia un altro esempio in Italia di blog che non prende soldi da editori, da partiti politici, da finanziatori di qualunque tipo, ma unicamente dai suoi lettori, e riesce a tenere aperto lo stesso, pareggiando miracolosamente le spese vive.

Certo, è un navigare a vista: ogni mese non so se arriverò all’inizio di quello successivo e sono costretto ad aspettare per vedere se ci siete ancora e se ritenete, con la vostra donazione, che tutto questo lavoro fatto ne valga la pena. Sarebbe bello invece essere in grado di pianificare un’attività a più lungimirante, ma servirebbe riuscire a raggiungere un numero maggiore di persone.

E poi ci sono gli incerti del mestiere. In quasi nove anni di (onorata?) carriera, ho ricevuto parecchie querele, perché questo lavoro è fatto così. Ovviamente, non avere un editore, a differenza di un giornalista tradizionale ti rende vulnerabile. Molto. Per fortuna, fino ad oggi ogni giudice ha ritenuto che le querele andassero stralciate perché infondate. Tutte tranne una.

La mattina del 9 aprile 2009, il giorno del terremoto, io andai a L’Aquila. Forse vi ricorderete questo video.

Nei mesi che vennero dopo, ci restai. La gente era disperata. Viveva dentro enormi recinti. L’accesso all’informazione era negato. Gli sciacalli erano ovunque. C’era una disperata domanda di verità. Io facevo quello che potevo. Dormivo dove capitava. Filmavo tutto, intervistavo le persone, pubblicavo video. Una delle mie inchieste finì agli atti della Procura dell’Aquila nell’ambito dell’inchiesta sulla Commissione Grandi Rischi. Per quell’anno vinsi due premi: il Premio Agenda Rossa, dedicato a Paolo Borsellino, e il XXXI Premio Ischia Internazionale del Giornalismo.

In quel periodo scrissi anche questo post: “Strane voci a L’Aquila“. C’era molta attenzione sulla qualità costruttiva delle case, come potrete immaginare (la mescola di cemento e sabbia aveva arricchito molti costruttori e reso gli edifici fragili). Davanti alla casa dello studente ce n’era un’altra, di cui era crollata stranamente solo un’ala. Furono in molti, la mattina del 6 aprile, a dirmi che il crollo poteva essere dovuto all’indebolimento successivo ad alcuni lavori adiacenti, e quando quella stessa ditta era in lizza per gli appalti di ricostruzione, segnalai il rischio. L’ipotesi era fondata, al punto che la magistratura ritenne di rinviare a processo il costruttore per quegli stessi addebiti. Vi risparmio i dettagli, ma quel costruttore querelò molti giornali, anche trasmissioni come Anno Zero, e querelò anche me. In primo grado, venne assolto (credo che il processo di appello debba tenersi in questi giorni, qui la sentenza di assoluzione), le posizioni di molti giornalisti vennero stralciate, mentre io venni rinviato a processo, nonostante avessi ottemperato alla richiesta di rettifica sul blog (cui non ero tenuto non essendo una testata registrata al Roc) e nonostante avessi chiesto di precisare meglio la sua posizione con un’intervista sul blog. Dopo quasi 7 anni di processo, la settimana scorsa sono stato condannato in primo grado a una multa di 1000 euro e al risarcimento spese (pena sospesa). Le motivazioni saranno disponibili tra 90 giorni. Nel frattempo, se volete leggervi la posizione del mio difensore, potete scaricare la memoria presentata al giudice qui.

Ovviamente farò appello, e colgo l’occasione di ringraziare di vero cuore l’avvocato Gregorio Equizi, che con grande nobiltà d’animo mi ha difeso per tutti questi anni, fin dall’inizio, a titolo gratuito (ultimamente neppure il rimborso spese), per la sua strenua convinzione nella necessità di un’informazione libera e indipendente. Gregorio, non credere che io non sia consapevole di tutti i sacrifici che hai fatto per me.

Fare questo “lavoro” (e farlo in questo modo, senza una rete, senza contare su niente se non avendo una fiducia incrollabile, incosciente, nella vostra capacità di sostenere quello che ritenete valido) è una scommessa continua. Sogni, dai l’anima, cadi, ti rialzi, ricadi, ed ogni volta che resti in piedi per un tempo sufficiente, getti qualche metro più in là la linea dell’orizzonte dell’informazione, raggiungi obiettivi nuovi che non sembravano neppure possibili e ti chiedi come hai fatto. Un giorno ti sembra che sia tutto inutile, un giorno credi di avere fatto qualcosa di grande (Bennato aveva trovato le parole e gli accordi giusti per cantarlo: “se le prendi di santa ragione, insisti di più. Sei testardo, e questo è sicuro, quindi ti puoi salvare ancora“).

Fino ad oggi sono andato avanti. Lo devo certo a tutto il sacrificio che ho fatto, ma lo devo a tutti quelli che ogni tanto premono su quel dannato link e lasciano giù qualcosa, per una volta ancora, poco o tanto che sia. Ed è grazie a loro se partirò con una nuova stagione di interviste (potete votare, ancora per poco, a questo link).

Vediamo se anche questa volta, tutti insieme, superiamo anche questa. A fine mese faremo di nuovo i conti.




Per donare con bonifico, con carta Poste Pay o con Bitcoin, clicca qui
Per vedere l’elenco dei donatori: http://www.byoblu.com/elenco-donazioni
Per vedere dove finiscono le vostre donazioni: http://www.byoblu.com/storico-donazioni
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

9 risposte a Vediamo se superiamo anche questa.

  • 7
    Paolo

    So che è poco ma un centino te lo passo! Poi se mi andranno bene le cose magari farò un importo mensile come un abbonamento a un quotidiano. Ieri parlavo con la mia compagna che si è accorta di come l’informazione in Italia (e temo oltre confine pure), in realtà non esista!
    E si che parla inglese e francese ma pure i canali visibili sono piuttosto minimi e in ogni caso per la maggioranza delle persone, soprattutto in età, non c’è via per venire informati: devi volerti trovare le notizie e questo è faticoso o addirittura impossibile per la maggioranza della gente.
    Buon lavoro

  • 6
    Daniel

    Bravo caro Claudio,tu sei veramente una mosca bianca in questo mondo di serpenti che in fin dei conti in fondo in fondo le cose le fanno per il proprio interesse o per trarne vantaggio ingannando il resto del popolo…io mi chiedo questo: è possibile che nel paese delle meraviglie in cui viviamo non ci sia uno e dico uno che noti un onesto lavoratore professionale chiaro in tutto e per tutto che fa vedere le realtà delle cose e dei fatti?Ma io lavoratore onesto come te che non mi posso azzardare a rubare un centesimo perché se no ti rovinano perché non posso scegliere se la mia quota del canone oppure una percentuale che so…del 730 al posto di darla a chi decide e forza le cose…non possa essere io in grado di destinarla a chi VOGLIO IO!!!
    Ti ringrazio Claudio a nome di tutti quelli che ti seguono e spero di diffondere il tuo messaggio e pubblicizzarti il più possibile…La soluzione al problema dei money non si potrebbe risolvere che so con più pubblicità oppure sponsorizzando qualcuno che so con la maglietta con il nome della ditta..bar…ristorante …ecc…
    Lo so ho fatto proposte che sicuramente tu avrai già pensato
    Ma guarda in questo paese ho capito una cosa in questi trent’anni di vita: chi è onesto e fa il suo dovere lo prende sempre in quel posto…e di strada ne fa un gran poca…scusa lo sfogo
    Mi dispiace ma è e comunque sarà sempre la nuda crudele realtà!!!
    Spero di riuscire ad aiutarti in un modo o nella altro non devi mollare.
    Grazie.
    Un saluto Daniel

  • 5

    Presente a sostenerti caro Claudio =) Non ti fermare.. =)

  • 4
    Carlo1968

    Caro Claudio, io l’ho preso come regola, una volta all’anno, do’ il mio piccolo contributo. Diamo metà del canone RAI. Non è molto ma è simbolico. Sto per diventare papà adottivo e le spese sono tante, ma il nostro piccolo sostegno lo avrai sempre. Non sempre condivido quanto scrivi (spesso, ma non sempre) ma hai una qualità oggi rara: l’onestà intellettuale. In bocca al lupo e vai avanti.

  • 3
    Luca Pansecchi

    Lavorando solo io in famiglia e con una bimba non è facile far quadrare i conti. Con mia moglie abbiamo deciso però di contribuire tutti i mesi a salvaguardare il tuo lavoro.
    E’ stata una decisione serena, consapevoli che il cambiamento può venire solo da noi cittadini nel momento in cui raggiungiamo una sufficiente consapevolezza della realtà.
    Giornalisti, divulgatori indipendenti come te aiutano tutti noi a distogliere lo sguardo dalle ombre proiettate e a volgere lo sguardo verso l’entrata della caverna, fornendoci la possibilità di porre lo sguardo su una diversa realtà.
    Il resto tocca a noi.
    Buon lavoro.

    Con Stima
    Luca e Marina

  • 2

    Grande Claudio! Sarò con te anche nel 2016 ; )

  • 1
    Clesippo Geganio

    i miei migliori auguri perchè tu possa uscirne indenne da questa vicenda paradossale in questa Italia dell’assurdo, dove i veri responsabili non pagano mai.

    La tragedia del terremoto de L’Aquila presenta delle peculiarità e specificità che la Magistratura non può non considerare in quanto ragionamenti razionali e inconfutabili; nel caso degli “alloggi studenti” domandarsi perchè un edificio di recente costruzione realizzato in cemento armato sia crollato causando numerose vittime, mentre nella stessa area o circondario altri edifici realizzati nei secoli passati con tecniche costruttive diverse abbiano resistito alle stesse scosse telluriche subendo danni più o meno rilevanti ma con zero vittime.
    Una tragedia simile colpì anni prima San Giuliano di Puglia nel Molise, dove una scuola crollò causa terremoto causando vittime, mentre gli edifici circostanti rimasero in piedi subendo danni di diversa consistenza ma senza causare morti, tempo dopo le indagini tecniche scoprirono che la successiva e recente sopraelevazione del plesso scolastico aveva compromesso la staticità dell’intero edificio.

    Cosa voglio asserire, purtroppo in merito alle nuove costruzioni, ristrutturazione e ampliamenti degli edifici pubblici ove si impiegano soldi pubblici si commettono (non sempre ma spesso) ogni sorta di irregolarità, pressapochismo e negligenze nonostante gli iter procedurali e autorizzativi siano burocraticamente ineccepibili, ma nella realtà costruttiva si nascondono errate valutazioni e progettazioni tecnico-scientifiche o difetti di fabbricazione/esecuzione definiti vizi occulti, a volte causa dei crolli apparentemente inspiegabili.

    In questa italietta irrazionale spesso si confondono le cause con gli effetti, le vittime non sono causate dal terremoto, ma dall’effetto del crollo dell’edificio staticamente difettoso o affatto idoneo strutturalmente a svolgere in sicurezza quella data funzione o destinazione d’uso.

    In bocca al lupo Claudio!

    • 1.1
      Clesippo Geganio

      dimenticavo, grazie per l’egregio lavoro che svolgi, divulgare informazioni riportando la realtà a volte nuda e cruda non è cosa che tanti giornalisti professionisti strapagati sanno fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

In India schedature biometriche di massa ed eliminazione del cash oltre le 500 rupie.

india schedatura di massa e via i contanti La demonetarizzazione dell'India Lo scorso 8 novembre il nuovo primo ministro indiano Narendra Modi dichiarava fuori corso le banconote da 500 e 1000 Rupie, responsabili di circa l'85% del cash in circolazione in India. Sarebbe come se in Europa venissero eliminate in poche ore le banconote da...--> LEGGI TUTTO

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle a volere il vitalizio!

Rosi Bindi Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle che vogliono il vitalizio!...GUARDA

Roberto Fico (M5S): basta con gli uomini soli al comando!

Roberto FicoRoberto Fico, deputato M5S a capo della Commissione di Vigilanza Rai, risponde sulla questione della legge elettorale e sulle voci di una sua candidatura alla guida di un possibile Governo a 5 Stelle. ...GUARDA

Renzi si è dimesso: il video dell’annuncio in diretta dal Quirinale

renzi-dimissioni-quirinale Matteo Renzi ha dato le dimissioni. Aperta la crisi di Governo. L'annuncio in diretta dal Quirinale, dopo il colloquio con Sergio Mattarella. Da domani alle 18 partono le consultazioni. Il calendario sarà reso disponibile dall'ufficio stampa del Quirinale....GUARDA

Referendum: vinta una battaglia, ma la guerra continua – Diego Fusaro

fusaro-vinta-la-battaglia-ma-non-la-guerra "L'élite mondialista tornerà presto o tardi ad attaccare la Costituzione e lo Stato sovrano nazionale. Il suo obiettivo è quello della distruzione degli stati sovrani nazionali, che dopo il 1989 sono i soli ancora a resistono come luoghi del primato della politica sull'economia. La battaglia è...GUARDA

Attenzione: ecco come vogliono ribaltare l’esito del referendum

come-ti-ribalto-il-referendumATTENZIONE: ieri sera ho fatto questo video. E stamattina... zac: La Stampa conferma tutto: Padoan vuole chiedere aiuti all'ESM. Sapete cosa significa? Significa RIBALTARE IL NO AL REFERENDUM e prendersi in casa la Troika. QUESTO NON DEVE ACCADERE. Non c'è nessun Governo legittimo attualmente nel Paese, e qualunque decreto legge...GUARDA

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>