NOTIZIE DAL WEB

Il video che tutti dovremmo sapere a memoria

Come è suddivisa la ricchezza mondiale? Ci hai mai pensato? Adesso puoi vedere graficamente quanto vali tu, insieme all’80% delle persone del pianeta Terra, rispetto ai buoni pastori che amministrano il gregge: scompari, sei un puntino invisibile. Questa animazione, prodotta da TheRules.org e doppiata da Massimo Mazzucco, ti mostra meglio di qualunque parola, o trattato sulla diseguaglianza sociale, a chi appartiene la tua vita. Che tu ne sia cosciente, oppure no, “un gruppo di persone che può stare dentro un aereo di medie dimensioni possiede più ricchezza dell’intera popolazione dell’India, della Cina, degli Stati Uniti e del Brasile messi insieme“.

E se vuoi avere una panoramica ancora più accurata di quali sono le 147 banche che possiedono e controllano tutto, dalle compagnie petrolifere all’industria farmaceutica, dalla produzione alimentare alle telecomunicazioni, leggi “Il dio quattrino esiste“.

“Non sarai tanto ingenuo da credere che noi viviamo in una democrazia: vero, Buddy? È il libero mercato” (Gordon Gekko, Wall Street)

Intanto, Oxfam ci mostra la situazione in Italia.

Nel 2015 il 20% più ricco della popolazione italiana deteneva il 67,7% della ricchezza nazionale mentre al 60% più povero è rimasto soltanto il 14% della torta. Non sono i numeri di un paese in via di sviluppo, ma della nostra industrializzata e democratica Italia. L’iniqua distribuzione della ricchezza a livello globale non risparmia infatti anche il Bel Paese con una forbice larga che separa i ricchi dai poveri. Il risultato è una situazione paradossale, in cui il 10% più ricco degli italiani possiede quasi otto volte la ricchezza detenuta della metà più povera della popolazione.

Numeri che diventano ancora più sconfortanti se si osserva con la lente d’ingrandimento quanto denunciato da Oxfam nel rapporto “Un’economia per l’1%”, diffuso alla vigilia del World Economic Forum di Davos, che inizierà domani. In linea con il trend globale infatti, anche nel nostro Paese l’1% più ricco l’anno scorso deteneva il 23,4% della ricchezza nazionale netta: praticamente, 39 volte quello che si riuscirebbe a ricavare frugando nelle tasche del 20% più povero dei nostri connazionali.

Chi ha beneficiato della crescita della ricchezza?

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Tra il 2000 e il 2015, in valore nominale, la ricchezza complessiva degli italiani è cresciuta di ben 4.528 miliardi di dollari. Ma, come si può facilmente intuire, tutta questa crescita è stata quasi totalmente appannaggio di una piccola percentuale dei cittadini del nostro paese. Oltre la metà dell’incremento di ricchezza (53,7%) è andata infatti al 10% più ricco della popolazione, mentre la metà più povera degli italiani ha dovuto accontentarsi di appena un settimo della cifra. Stesso risultato anche se si guarda all’1% più facoltoso della popolazione, che nel periodo considerato ha potuto beneficiare di un incremento di ricchezza 20 volte superiore a quello riservato al 20% più povero degli italiani.

La situazione non cambia se si guarda al reddito.

Secondo i dati del World Panel Income Distribution Database di Lakner e Milanovic, fra il 1988 e il 2011 infatti, il reddito nazionale pro-capite è cresciuto di 220 miliardi di dollari. Ma, come per la ricchezza netta, anche la crescita del reddito ha riguardato soprattutto la fascia più ricca della popolazione: quasi la metà della crescita (45%) è fluita verso il 20% più facoltoso degli italiani e, più nello specifico, il 10% più ricco ha goduto del 29% dell’incremento complessivo, una percentuale superiore a quanto sia fluito alla metà più povera degli italiani. Un dato che diventa ancor più allarmante, se si considera che il 10% più povero degli italiani ha beneficiato soltanto di un misero 1% dell’incremento di reddito nazionale complessivo: praticamente, 4 dollari a testa ogni anno, negli ultimi ventiquattro anni.


Fonte: RaiNews

  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

12 risposte a Il video che tutti dovremmo sapere a memoria

  • 9
    Dennis Madden

    Il ritorno ad una vita bucolica, fatta di essenziale, lontani da tutto ciò che rappresenta consumismo e globale appartenenza al nulla, appare sempre più l’unica soluzione.

  • 8
    flavio

    l’unica conclusione a cui sono giunto è che dovremmo far sparire queste persone nel silenzio totale! visto che loro non si farebbero scrupolo di fare lo stesso con noi (es. guerre, epidemie,ecc.)

  • 7
    Clesippo Geganio

    una cosa dovrebbe essere chiara a tutti esperti o meno, la concentrazione della produzione e commercializzazione di beni e servizi nelle disponibilità gestionali di poche persone uccide la libera concorrenza delle milioni di PMI, oltre a concentrare ricchezze finanziarie eccessive sottraendole alle masse asfissiando i principi regolatori del sistema consumistico in favore del capitalismo suicida.

  • 6

    Il mio commento ancora in attesa di moderazione rispetto a post pubblicatii dopo…no problem drag and drop e post a nastro della pagina cosi vediamo la vostra credibilita….. sarà che ho posto l’attenzione sul banner. facile parlare di informazione libera e poi prendere i soldi proprio dagli enti finanziari. Vedremo che ne dirà la rete

    • 6.1

      Hai le idee un po’ confuse. I banner che vedi, li vedi perché sono contestualizzati da Google, e c’è un’ottima probabilità che Google li contestualizzi (scelga cioè l’azienda da reclamizzare) in base alla tua navigazione pregressa (tramite cookies e altri meccanismi di tracciabilità). Per questo, in genere, i commenti come i tuoi sono dei boomerang che ti si ritorcono contro, perché o ad esempio (e tanti altri) non vediamo le società finanziarie a cui ti riferisci tu, perché non abbiamo uno storico di interesse in tal senso (basta che visiti anche un solo sito).
      AdSense è un intermediario: io non prendo soldi da chi promoziona i servizi che tu vedi pubblicati, ma da Google che fa raccolta pubblicitaria. Si possono inserire filtri ma non sempre funzionano e spesso qualcosa scappa.
      Da ultimo, il tuo commento, valido in linea di principio (pur con le premesse di cui sopra), nella realtà si va ad occupare di un contesto dove di ciccia ce ne è molto poca. Forse tu credi di parlare di migliaia di euro. Bene: il post oggetto della tua feroce critica ha reso fino ad adesso 1,99$, cui vanno sottratte ovviamente le tasse. Il lavoro che ho speso per pubblicarlo secondo te quanto vale? Ci sto guadagnando?

      Scrivimi pure in privato dal modulo contatti che ti mando la screenshot di Analytics.

      Caro Bruno, indirizza altrove la tua energia purificatrice e moralizzatrice. Qui va sprecata.

  • 5
    max
  • 4
    max

    Le regole sono fatte dalla politica ovviamente. E noi abbiamo sicuramente la peggiore classe politica d’Europa. E ovviamente la situazione economica del paese è molto brutta…

  • 3

    Ha ormai due anni uno studio approfondito sull’analisi gaussiana della natura applicata alla società contemporanea, e all’intera evoluzione. Tutto volto a dimostrare che siamo NOI CITTADINI dando valore al denaro ad aver permesso questa attuale situzione bene descritta in questo video (dove nel primo grafico altro non si mostra che la curva di Gauss!).
    Tutto può essere risolto in 6 mesi, con la rete e un nuovo patto sociale! C’è una solozione a tutto, e invece noi qui ancora si è fermi alla descrizione e denuncia esasperata dei soliti eterni oroblemi? Basta dai… Claudio Messora: Venus Project, Free World Charter, Popolo Unico, Money Free Party, Principia Cybernetica, Kirghisia… Dai su coraggio!!! È ora dinsmetterla di romperci la testa dobbiamo aggistarcele. Ecchec**zarola. Dai…

    La curva di Gauss e la Pervertitocrazia. Dalle armi all’arma denaro http://ma-guarda-e-passa.blogspot.com/2014/03/la-curva-di-gauss-e-la-pervertitocrazia.html

  • 2

    Bell’articolo peccato che in contemporanea mi passi un banner che invita a diventare un trader come quel 10% di italiani che si è arrichito…….cosi cita la pubblicità del link e immaginate che specchietto per le allodole possa diventare per persone disoccupate o in mobilità. Impara a fare trading…. cosi te magnamo anche quel poco che ti rimane.

  • 1
    Michele084

    Eppure non basta neanche questo per svegliare le masse…ho paura che capiranno tutto ciò solo quando saremo ridotti a schiavitù (non che questa già non lo sia). Siamo complici di tutto questo genocidio! Il perchè? Semplicemente ci limitiamo a denunciare le cose che non vanno, ma non AGIAMO! Io non ho conto corrente, ma una carta prepagata sui cui quando mi viene addebitato lo stipendio lo deposito in un libretto postale ordinario (che è ancora tutelato dalla cassa del Tesoro). Inoltro provo a sensibilizzare dentro internet e fuori le persone che sono a mio fianco! Come me penso agiscano in tanti se accostiamo questo numero alla stupidità umana, pertanto rimaniamo ancora un piccolo nucleo chiamata resistenza, e per questo non ci arrendiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Gianluca Ferrara: Trump? Non cambierà niente. Ecco perché.

Trump Gianluca Ferrara - Play di Gianluca Ferrara 26.172, sono il numero di bombe che gli USA hanno sganciato soltanto nel 2016 su sette paesi. Una media spaventosa di 3 ordigni ogni ora. E Dinnanzi a questa ipocrisia che ruotava intorno al Premio Nobel per la pace Barack...--> LEGGI TUTTO

Quando non paghi nulla per l’informazione, ricorda che la merce sei tu!

Valerio Lo Monaco - Se per il tuo media non paghi nulla, la merce sei tu Quanto accaduto a Claudio Messora e al suo sito Byoblu di informazione indipendente è la prova provata di due cose importanti. Google ha deciso unilateralmente e irrevocabilmente di rimuovere tutte le procedure di monetizzazione attraverso gli annunci ADSense sul sito di Byoblu, sistema utilizzato da Byoblu...--> LEGGI TUTTO

Giulietto Chiesa: cercano di intimidire i blogger italiani

Giulietto Chiesa - Cercano di intimidirvi Uno spezzone dall'articolo di Giulietto Chiesa appena apparso su Sputnik, che parla del caso della disattivazione del profilo pubblicitario di Google ai danni di Byoblu. "La recente decisione di Google-Adsense di cancellare Byoblu, il sito diretto da Claudio Messora, dalla lista di quelli...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Oggi attaccano Byoblu.com. Ma sarà presto un attacco contro tutti i dissidenti.

di Pino Cabras su MegaChip Fa molto bene Claudio Messora a sottolineare che il vero obiettivo della campagna contro le 'fake news' non erano certo quei cialtroni che infestano il web di notizie false, razziste e irresponsabili per acchiappare clic, che pure ci sono e da chissà...--> LEGGI TUTTO

Anche il ministro del Tesoro UK, contro la Brexit, adesso passa tra i grandi speculatori

Ministro del Tesoro UK - Non voleva la Brexit - Ora passa in BlackRock Un altro leader politico europeo (cfr: "E Barroso passa a Goldman Sachs! Taaaaac!") imbocca la cosiddetta “porta girevole” dell’alta finanza. George Osborne, per sei anni ministro del Tesoro britannico fino al referendum sull’Unione Europea del giugno scorso, ha accettato un’offerta della BlackRock per diventare consulente del...--> LEGGI TUTTO

Le fake news su Trump di Repubblica e la post-verità di Michele Serra

di Massimo Mazza L’amaca di Michele Serra è finita in cima alla prima pagina di Repubblica, ma questo non ha evidentemente incentivato il giornalista a migliorare la qualità della sua striscia quotidiana, che oggi registra l’ennesimo scivolone figlio d’approssimazione e ignoranza dei temi...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Beppe Grillo a Sanremo 1989 – Le penali se dico che i socialisti rubano

Beppe Grillo Sanremo 1989 play Beppe Grillo a San Remo 1989, comunica il suo compenso in diretta e legge le penali previste dal contratto se dice che i socialisti che rubano....GUARDA

Fake news e post-verità: a chi conviene?

fake news post-verità icon play Fake news e post-verità: ormai non parlano d'altro. In Germania, dove presto ci saranno le elezioni, Facebook incarica una organizzazione (finanziata tra gli altri da George Soros) di marchiare a fuoco le notizie ritenute inattendibili. Ma "Fake news", "post-verità" e "debunker" sono solo neologismi, è la neolingua per...GUARDA

Sovranità vs Inflazione – Scontro plastico tra Marco Mori e Salvo Cozzolino

Mori Vs Cuzzolino - Sovranità vs InflazioneMarco Mori vs Salvo Cozzolino è uno scontro che mette in scena il classico campionario degli argomenti contro la sovranità monetaria: inflazione, debito, helicopter money e tutto il resto. Solo una precisazione aggiuntiva per Cozzolino: qualcuno gli dica che dal 1946 al 1970 l'economia andava bene, anche in condizioni di...GUARDA

Lupi ai Cinque Stelle: il referendum sull’euro non lo farete mai. Solo demagogia!

Maurizio Lupi, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia alla Camera sul Governo Gentiloni, si rivolge ai Cinque Stelle accusandoli di demagogia, e spiega perché il referendum sull'Euro non si può fare....GUARDA

CARLO SIBILIA: LA PSICOSI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

"Io questa psicosi non la capisco: volere necessariamente addossare delle responsabilità al Movimento 5 Stelle, che ce le ha, se le stra prendendo, sta lavorando, abbiamo già fatto delle cose nel Comune di Roma e saranno i cittadini, quelli che sono deputati a decidere. È chiaro che noi...GUARDA

E PERFINO IL DIRETTORE DE L’ESPRESSO, TOMMASO CERNO, DIFENDE M5S: SOVRANITÀ AL POPOLO!

Tommaso Cerno, direttore de L'Espresso, si accalora e sostiene con passione la causa della sovranità popolare e del diritto dei cittadini di esercitarla attraverso il voto, e difende anche la posizione del Movimento 5 Stelle rispetto alla lotta che sta conducendo dentro e fuori dal Parlamento...GUARDA

TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE… DEL PRESIDENTE PRECEDENTE – Walter Rizzetto alla Camera

Il discorso di Walter Rizzetto a Paolo Gentiloni per la fiducia del Governo Gentiloni alla Camera: "Il Partito Democratico incarica il Partito Democratico di formare un nuovo Governo del Partito Democratico, dopo le dimissioni del Governo del Partito Democratico per il referendum del Partito Democratico. Tutti...GUARDA

Come salveranno MPS passo passo, fino al decreto Gentiloni, spiegato da Dino Pesole del Sole24Ore

MPS Pesole Mes Come salveranno MPS e (probabilmente) invocheranno il Fondo Salva Stati (MES) con la scusa di mettere una pezza ai bilanci delle banche, spiegato da Dino Pesole del Sole 24 Ore.  (altro…)...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>