effetto serra

Energie Rinnovabili – Effetto Serra for dummies

Pianeta Terra.
XXI secolo.

Sembra che abbiano un problema laggiù! Stanno giocando al piccolo chimico, e l’atmosfera, come dire.. si sta surriscaldando!


L’effetto serra è un fenomeno cruciale per la nostra vita; se non ci fosse, la temperatura media al suolo sarebbe di meno 18 gradi! Brrrrrr!

Per fortuna che l’anidride carbonica, il vapore acqueo, il metano.. i gas serra, insomma, assorbono le radiazioni infrarosse riflesse dalla superficie della Terra, e ce le rispediscono indietro, mantenendoci ad una più confortevole media di quindici gradi centigradi. Una specie di climatizzatore di serie, che da circa 650.000 anni mantiene il livello di CO2 nell’atmosfera, l’anidride carbonica, su un valore ragionevole di 280ppmv, cioè 280 parti per milione in volume.

Alzi la mano chi a scuola non si è dovuto sorbire la storia della fotosintesi clorofillana.
…………………….
Lo sospettavo! Nessuno!

La CO2 è sempre stata tenuta a bada dalle piante, che la immagazzinano restituendoci ossigeno. E anche dal mare, che ne assorbe quantità industriali. Poi le piante muoiono, poverine, sedimentano, si stratificano, dopo qualche milione di anni abbiamo un nuovo giacimento fossile… In pratica, è così che il mondo mette la roba vecchia in cantina.

Ma noi siamo abilissimi a ripulire le cantine!
150 anni: tanto ci è bastato! Il tempo di una piccola rivoluzione industriale, robetta da niente, per estrarre buona parte dei combustibili fossili, bruciarli e… PUFF… reintrodurli nell’atmosfera in un colpo solo!

Complimenti!! Complice la deforestazione selvaggia, meno della metà dell’anidride carbonica attualmente prodotta viene riassorbita: anche a smetterla oggi stesso, l’atmosfera ne avrebbe almeno per altri 200 anni.

In un paio di secoli abbiamo bruciato tanto petrolio, carbone e metano da accumulare il 35% di CO2 in più, arrivando alla ragguardevole concentrazione di 380ppmv, e se questo trend non si arresta, entro il 2050 avremo solo perso il 98% delle barriere coralline.
Insomma: niente più snorkeling. Non possiamo permetterlo!

Se poi con la CO2 dovessimo arrivare a 500ppmv, uhm… fatemi pensare… ci saremmo già giocati metà della fauna marina!

Insomma: le emissioni mondiali di gas serra devono stabilizzarsi (non aumentare) entro il 2015, e dimezzarsi entro il 2050. Altrimenti i pesci non sarebbero i soli a pagarne le conseguenze: a farla da padrone sarebbero uragani, tifoni, tempeste tropicali ed extratropicali, alluvioni, siccità, ondate di caldo e freddo.. Il livello dei mari potrebbe salire tanto da sommergere la Versilia e la pianura Padano/Veneta. Eh, insomma: la Lega non ce l’avrebbe più duro.

Una bolgia dantesca al confronto sarebbe una gita scolastica.

Ma che ce ne faremo poi di tanto combustibile? Il primo responsabile è il settore energetico: il processo di generazione dell’energia elettrica attraverso la combustione delle riserve fossili è la principale fonte di emissione di CO2 (40%). Poi vengono il traffico veicolare (21%), alcuni comparti industriali come l’industria manifatturiera e mineraria (18%) e la produzione di cemento, a noi tanto caro.
E poi ci siamo anche noi privati, mica scherziamo! Vogliamo stare al caldo d’inverno, al freddo d’estate, vogliamo illuminare tutto a giorno anche quando è notte fonda. E allora: giù con il petrolio! Giù con il metano!

Il trend di crescita della domanda energetica è spaventoso: tra il 1950 e il 2003 i consumi totali a livello mondiale si sono quasi quadruplicati, passando da 1,7 a oltre 9,9 miliardi di tep (tonnellate equivalenti di petrolio.
Circa il 20% della popolazione terrestre, la parte più ricca, consuma oltre il 70% di tutta l’energia richiesta.

Anche se il petrolio è la fonte energetica che va per la maggiore, il consumo di gas naturale negli ultimi anni è in forte ascesa. Non è che non faccia danni: ne fa un po’ meno, e rende meglio.
Il combustibile che emette maggiori quantità di CO2 è il carbone, seguito dall’olio combustibile e dal gas naturale, che emette il 25% di anidride carbonica in meno rispetto ai prodotti petroliferi e ben il 45% in meno rispetto al carbone.

E in Italia? Come ce la caviamo nel nostro Bel Paese?

Siamo piccoli, ma ci diamo da fare! Le emissioni nazionali di gas climalteranti costituiscono il 2% delle emissioni globali e il 14% di quelle dell’Unione Europea. In soli quattordici anni abbiamo aumentato del 12% l’emissione di anidride carbonica (84%), metano (8%) e protossido di azoto (7%).
Colpa del sistema energetico italiano, che va ancora a manovella: il 73% dell’energia elettrica prodotta in Italia proviene dalle centrali termoelettriche, che bruciano proprio gas, petrolio e carbone. Siamo tra i maggiori importatori mondiali di gas naturale, proveniente principalmente dalla Russia e dall’Algeria. Per non parlare del nostro sistema dei trasporti che, manco a dirlo, è fra i peggiori d’Europa: 54 auto ogni cento abitanti, traffico congestionato, autobus che hanno un età media di 11 anni contro i 7 della media europea.
E poi il trasporto su gomma: mentre in Svizzera ben il 50% delle merci si smaltiscono su rotaia, in Svezia il 38% e in Francia il 24%, qui da noi solo il 9% usa le ferrovie. Per il resto, sono i camion, con i loro bellissimi sbuffi neri, a farla ancora da padrone.

Il trend nazionale di crescita delle fonti di energia pulite, anche se positivo, resta su valori risibili rispetto a Germania, Spagna e Danimarca.: siamo sotto, ragazzi!
A causa dell’attuale mix energetico italiano, la corrente elettrica costa circa il 40% in più che nel resto dell’Europa. Dicasi il quaranta per cento!

E’ ora di darsi una svegliata. Dobbiamo diventare più autonomi, e soprattutto fare qualcosa per fermare il riscaldamento del pianeta.

I clorofluorocarburi, i CFC, che sono gas serra nuovi nuovi interamente creati da noi – un regalino per il nostro pianeta – quelli li abbiamo già banditi con il Protocollo di Montreal, ma per il resto.. Vallo a raccontare ai paesi emergenti dell’Asia, dell’Africa e dell’America del Sud, quelli che per l’appunto “devono emergere”. Diglielo tu che devono ridurre i consumi. …MISSION IMPOSSIBLE!

Insomma.. noi siamo già emersi, suvvia! Il mondo si aspetta qualcosina in più da noi.
E quindi siamo andati tutti a KYOTO, ci siamo guardati in faccia, e abbiamo deciso di salvare il mondo.

Ma questa è un’altra storia: ed è la prossima che vi racconterò.

I Mini Blu

In India schedature biometriche di massa ed eliminazione del cash oltre le 500 rupie.

india schedatura di massa e via i contanti La demonetarizzazione dell'India Lo scorso 8 novembre il nuovo primo ministro indiano Narendra Modi dichiarava fuori corso le banconote da 500 e 1000 Rupie, responsabili di circa l'85% del cash in circolazione in India. Sarebbe come se in Europa venissero eliminate in poche ore le banconote da...--> LEGGI TUTTO

La violazione della legge sulla propaganda elettorale. Registrate e denunciate.

Registra e denuncia violazione della legge sulla propaganda elettorale Ancora adesso, mentre scrivo, a votazioni in corso, se aprite i social network vi potete imbattere facilmente nella propaganda a favore del Sì al Referendum Costituzionale. La campagna per il Sì in rete è stata invasiva e ai limiti dell'illegalità. Cosa dice la...--> LEGGI TUTTO

Grazie Giorgio Napolitano!? Chapeau!? Si sono bevuti il cervello!?

M5S Grazie Giorgio Stiamo parlando di Giorgio Napolitano? Quello che nel 2011 ha spianato la strada alla troika del governo Monti? Quello che ha firmato qualunque cosa? Quello che nel 2013, quando c'erano le consultazioni per formare un nuovo governo, ha chiamato al Quirinale Pdl e Pd ignorando il...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Il terribile errore: “È il momento più pericoloso per l’umanità: le élite imparino ad essere umili”. Stephen Hawking

stephen hawkings attente elite di Stephen Hawking, fisico teorico e scrittore Essendo un fisico teorico che vive a Cambridge, ho vissuto la mia vita in una bolla di eccezionale privilegio. Cambridge è una città insolita, tutta incentrata su una delle grandi università del pianeta. All'interno di questa...--> LEGGI TUTTO

La lettera di una mamma lavoratrice che fa venire il magone

Mamme lavoratrici: la triste realtà che si cela dietro alla famiglia del Mulino BiancoPubblico questa lettera (inviata a Beppe Severgnini sul Corriere della Sera), che fa venire il magone non solo a chi l'ha scritta ma anche a me che l'ho letta, e nella quale credo si riconoscano tante, troppe mamme lavoratrici, perché sia motivo di riflessione sul modo in cui si è...--> LEGGI TUTTO

La lobby dello zucchero uccide – i nuovi documenti tenuti nascosti

la lobby dello zucchero uccideNEW YORK: Decine di scienziati, negli Anni 60, furono pagati dall'industria americana dello zucchero per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare così l'attenzione sui grassi saturi. A rivelarlo sono una serie di nuovi documenti scoperti recentemente da un ricercatore della University of California di...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Come funziona l’Italia: noi siamo quelli con il fiore in mano

Come funziona l'ItaliaCome funziona l'Italia Ecco come funziona la nostra società. Questa è l'Italia. E, ...caso mai cercaste il pallino "voi siete qui", in questo disegno noi siamo quelli con il fiore in mano....--> LEGGI TUTTO

I nanorobot a controllo mentale che vi osserveranno.

I NANOROBOT A CONTROLLO MENTALE CHE VI OSSERVERANNOPer la prima volta, una creatura vivente è stata controllata dall'uomo utilizzando esclusivamente il pensiero, grazie a nanorobot che hanno rilasciato all'interno di alcuni scarafaggi dosi programmate di farmaci, in risposta all'attività cerebrale di chi ha condotto l'esperimento. Una tecnica che - sostengono già alcuni - potrebbe essere molto utile per il trattamento...--> LEGGI TUTTO

Categorie

Le vostre email

Volete sapere perché siamo 73° per libertà di stampa? Eccovi serviti!

Libertà di stampa - in Italia siamo semi-liberi di Godot_74 L'Italia nel 2015 è scesa al 73° posto nella classifica sulla "libertà di stampa". Viene definita anche "semi-libera". Più che parlare di libertà di stampa, però, forse sarebbe il caso di concentrare l'attenzione sulla sua completezza, indipendenza ed obiettività. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter

Video dal web

Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle a volere il vitalizio!

Rosi Bindi Rosi Bindi: sono i Cinque Stelle che vogliono il vitalizio!...GUARDA

Roberto Fico (M5S): basta con gli uomini soli al comando!

Roberto FicoRoberto Fico, deputato M5S a capo della Commissione di Vigilanza Rai, risponde sulla questione della legge elettorale e sulle voci di una sua candidatura alla guida di un possibile Governo a 5 Stelle. ...GUARDA

Renzi si è dimesso: il video dell’annuncio in diretta dal Quirinale

renzi-dimissioni-quirinale Matteo Renzi ha dato le dimissioni. Aperta la crisi di Governo. L'annuncio in diretta dal Quirinale, dopo il colloquio con Sergio Mattarella. Da domani alle 18 partono le consultazioni. Il calendario sarà reso disponibile dall'ufficio stampa del Quirinale....GUARDA

Referendum: vinta una battaglia, ma la guerra continua – Diego Fusaro

fusaro-vinta-la-battaglia-ma-non-la-guerra "L'élite mondialista tornerà presto o tardi ad attaccare la Costituzione e lo Stato sovrano nazionale. Il suo obiettivo è quello della distruzione degli stati sovrani nazionali, che dopo il 1989 sono i soli ancora a resistono come luoghi del primato della politica sull'economia. La battaglia è...GUARDA

Attenzione: ecco come vogliono ribaltare l’esito del referendum

come-ti-ribalto-il-referendumATTENZIONE: ieri sera ho fatto questo video. E stamattina... zac: La Stampa conferma tutto: Padoan vuole chiedere aiuti all'ESM. Sapete cosa significa? Significa RIBALTARE IL NO AL REFERENDUM e prendersi in casa la Troika. QUESTO NON DEVE ACCADERE. Non c'è nessun Governo legittimo attualmente nel Paese, e qualunque decreto legge...GUARDA

La vittoria dell’informazione e i pericoli del dopo Renzi

claudio messora Il No al referendum costituzionale è la vittoria dell'informazione contro chi pensava che per convincere gli italiani a votare basta una comunicazione semplificata, comprensibile a un bambino delle scuole medie. La sconfitta di Renzi passa anche per una ipersemplificazione della Comunicazione che non ha convinto e...GUARDA

Barbareschi ai giovani: “Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!”

Barbareschi ai giovani: "Siete superficiali! Avete votato no per ribellarvi al paterno!" Luca Barbareschi traccia un quadro deprimente dei giovani che hanno votato no al referendum: sarebbero disinformati, superficiali, privi di strumenti, e con un grosso problema con il paterno, che li induce a ribellarsi contro qualsiasi cosa senza mai entrare nel merito....GUARDA

Barbareschi: siamo ascoltati e spiati da tutti i telefonini.

barbareschi-siamo-tutti-spiati-icona-play Luca Barbareschi, il popolare showman ora direttore del Teatro Eliseo a Roma, ha un'idea ben precisa sulla società della comunicazione digitale. A RaiNews24, il giorno dopo del voto al referendum, dice: "Siamo in democrazia... Capisco che ormai siamo ascoltati e spiati...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>