enzo biagi

Lo strano caso del Dr. Silvio e Mr. Biagi.

Biagi: « Senta dott Berlusconi, le leggo questa frase che ha un certo interesse. La tv di Berlusconi ha migliorato le condizioni di vita degli italiani, ha contribuito a ridurre l’inflazione, incentivato l’economia, promosso la democrazia politica.
Riconosce l’autore di queste parole? »

Correva l’anno 1986. Enzo Biagi strappava un’intervista che Silvio Berlusconi aveva accettato solo a condizione che teatro delle riprese fossero gli studi televisivi della Fininvest.

La risposta dell’imprenditore milanese alla terza parte della domanda è quasi profetica.

Berlusconi: « Per quanto riguarda il tasso di democrazia del paese, la presenza di molte voci è certamente un aumento della democrazia stessa. Basti ricordare per esempio le ultime elezioni amministrative. Noi abbiamo avuto più di mille candidati che sono passati sulle nostre reti, quindi credo che tutto questo sia veramente un portato positivo della televisione commerciale. »

Quindi, il 4 febbraio 1986, per Silvio Berlusconi la pluralità dell’informazione è un valore.
Invece il 18 aprile 2002, sedici anni dopo, da Sofia fa un distinguo.

Berlusconi: « L’uso che Biagi, come si chiama quell’altro…? Santoro, ma l’altro… Luttazzi, hanno fatto della televisione pubblica, pagata coi soldi di tutti, è un uso criminoso. E io credo che sia un preciso dovere da parte della nuova dirigenza di non permettere più che questo avvenga. »

Biagi: « Secondo me .. io non ho gusti giudiziari.. ma l’avrei potuto chiamare in tribunale a dire che cosa avevo fatto di criminoso, perchè uno che fa una televisione criminosa cioè compie un gesto che va contro il codice, contro la morale. Ora a me non risulta in tanti anni di avere mai fatto un programma criminoso, ma siccome poi è anche Presidente del Consiglio, forse ha modo di difendersi meglio di quello che può avere un qualunque cittadino quale sono io. »

Quindi non un uomo qualsiasi, ma il Presidente del Consiglio in persona chiede al nuovo CDA RAI appena insediato (credo che sia un preciso dovere da parte della nuova dirigenza) di intervenire su tre programmi: Il fatto di Enzo Biagi, Satyricon di Luttazzi e Sciuscià di Michele Santoro.

Di lì a pochi mesi tutte le trasmissioni in oggetto saranno sospese. Qualcuno vede un nesso causale tra le parole del capo del governo e questa strana coincidenza. Qualcun altro minimizza.

Travaglio: « Se non fossimo il paese dove quando è stato cacciato Enzo Biagi con una raccomandata con ricevuta di ritorno.. »
Sgarbi: « Non è stato cacciato da nessuno. […] Gli hanno chiesto di andare ad un altro orario. L’hanno chiesto anche a me, e ci sono andato. »
Travaglio: « Se non fossimo il paese dove quando è stato cacciato Enzo Biagi con una raccomandata con ricevuta di ritorno.. »
Sgarbi: « Non hanno cacciato Enzo Biagi. Hanno arrestato Guareschi, non hanno cacciato Enzo Biagi. »

Biagi: “La disdetta che mi ha dato il dott. Saccà me l’ha data con ricevuta di ritorno, che è la cosa che mi offende di più. Io sono stato licenziato con ricevuta di ritorno, perchè magari potevo dire ‘Oh, non lo sapevo! Ma guarda, l’hanno cacciato via ma non me ne ero neanche accorto! »

Il 26 settembre Saccà invia effettivamente ad Enzo Biagi una raccomandata con ricevuta di ritorno, in cui gli spiega, con toni formali, che Il Fatto era sospeso, così come le trattative fra lui e la RAI. Si sarebbe trovato il tempo più in là per fare un nuovo programma, magari dai temi più leggeri.
Si potrebbe pensare ad una decisione indipendente, presa da un dirigente
di una pubblica azienda, magari priva di pressioni, ingerenze, e cioè che le parole del presidente Silvio Berlusconi non esercitino un’effettiva influenza sulle funzioni di dirigente di Saccà.
Per chiarire la natura dei rapporti tra i due, ci viene in aiuto una recente intercettazione telefonica resa pubblica dall’Espresso, di cui riportiamo un breve estratto.

Berlusconi: “Adesso li richiamo..”
Saccà: “Li richiami lei all’ordine, presidente, perchè abbiamo una grande vittoria.. qui in azienda stavamo riprendendo anche consensi in giro..”
Berlusconi: “Va bene.. Va bene.. Adesso vediamo, vediamo un po’. Senti: io avevo bisogno di vederti perchè c’è Bossi che mi sta facendo una testa tanta…per questo cavolo di fiction del Barbarossa […]”.
Saccà: “Barbarossa è a posto per quello che riguarda Rai Fiction, cioè: in qualunque momento…”
Berlusconi: “Allora mi fai una cortesia? ”
Saccà: “Sì, sì!”
Berlusconi: “Puoi chiamare la loro soldatessa che hanno dentro in consiglio..”
Saccà: “Sì, Sì!”
Berlusconi: “Dicendole testualmente che io t’ho chiamato..”
Saccà: “Va bene, va bene!”
Berlusconi: “E che tu mi hai dato garanzia che è a posto.”
Saccà: “Sì, Sì: è tutto a posto: la chiamo subito Presidente.”

[…]

Saccà: “Grasso, sul magazine del Corriere della Sera scrive “il potente Saccà fa quello che gli dice Berlusconi, che poi.. lei è l’unica persona che non m’ha chiesto mai niente”
Berlusconi: “Io qualche volta di donne ti chiedo, perchè il morale del capo…” [ndr: ma come. Berlusconi si sente il capo di Saccà?]

Berlusconi: “Senti, tu mi puoi fare ricevere due persone…”
Saccà: “Assolutamente!”
Berlusconi: “perchè io sono veramente dilaniato dalle richieste di coso..”
Saccà: “Assolutamente!”
Berlusconi: “Con la Elena Russo non c’era più niente da fare, non c’è modo..?”
Saccà: “No, c’è un progetto interessante. Adesso io la chiamo..”
Berlusconi: “Mi puoi fare la chiamata? Alla Elena Russo. E poi la Evelina Manna. Non c’entro niente io, è una cosa, diciamo.. […]. Allora, ti spiego che cos’è questa qui.”
Saccà: “No, ma Presidente non mi deve spiegare nulla!”
Berlusconi: “No, ma te lo spiego. Io sto cercando di avere la…”
Saccà: “Presidente, lei è la persona più civile e più corretta.. M’ha detto il nome, è un problema mio.”
Berlusconi: “Allora, io sto cercando di avere la maggioranza in Senato”.
Saccà: “Capito tutto!”
Berlusconi: “Ecco: questa Evelina Manna può essere.. perchè mi è stata richiesta da qualcuno con cui sto trattando.”

Berlusconi e Saccà hanno un evidente rapporto di mutua solidarietà: si scambiano dei favori.
E che le richieste di Berlusconi Saccà le prenda sul serio, lo dimostra la telefonata che successivamente Saccà fa a Guido De Angelis, produttore della fiction Incantesimo.

Saccà: “Guido? Guido?”
De Angelis: “Eccomi Agostino!”
Saccà: “[…] Ti volevo dire una cosa. La Sonia Aquino l’avete già contrattualizzata o no?”
De Angelis: “Chi?”
Saccà: “La Sonia Aquino, l’ultimo provino fatto.”
De Angelis: “Eh! Mi pare che dovevamo contrattualizzarla!”
Saccà: “No! Fermala! Ferma la cosa! Che io voglio far fare un provino alla Russo Elena, che ha la stessa fisionomia eccetera, e che ci aiuta a farci un grande alleato. Capito?”
De Angelis: “So tutto!”
Saccà: “Capito?”
De Angelis: “Sì sì.. me l’aveva detto anche a me.”
Saccà: “Quindi chiama subito la… Perchè io adesso dico alla cosa.. Alla Aloisi [ndr: Claudia Aloisi, capostruttura] che voglio altri provini, un altro provino. Capito?”
De Angelis: “Va bene”.
Saccà: “Va bene. Ciao.”

Appare quindi ragionevole che in seguito all’auspicio di Silvio Berlusconi “E io credo che sia un preciso dovere da parte della nuova dirigenza di non permettere più che questo avvenga.“, il solidale Saccà abbia messo in atto tutti i mezzi di cui disponeva per dimostrarsi ben disposto nei confronti di un suo grande alleato.

Berlusconi ha di recente fornito un’interpretazione diversa della fine del rapporto di lavoro tra Biagi e la Rai, che si è verificato con sconcertante tempismo, se consideriamo che Il Fatto andava avanti da ben 814 puntate.

Berlusconi: “in Biagi prevalse il desiderio di poter essere liquidato con un compenso molto elevato”.

Ma che Biagi fosse più attaccato ai soldi piuttosto che innamorato della sua professione è una tesi smentita dal successivo atteggiamento dello stesso giornalista nei confronti dell’azienda.
Infatti, il 20 settembre Biagi invia una lettera al direttore generale Saccà, scrivendo che se la RAI aveva ancora bisogno di lui (come affermato dallo stesso Saccà), e se questo ostacolo era rappresentato da problemi economici, egli si dichiarava pronto a rinunciare al suo stipendio, accettando quello dell’ultimo giornalista della RAI, purché detto stipendio venisse inviato al parroco di Vidiciatico, un paesino sperduto nelle montagne bolognesi, che gestiva un ospizio per anziani rimasti soli.
Difficile intravedere in questa natura un’indole venale.

Nonostante la disponibilità di Biagi a lavorare gratis, Saccà replica con una lettera al quotidiano La Repubblica, asserendo che il programma non poteva essere trasmesso per esigenze pubblicitarie, e il 26 settembre fa recapitare a Biagi una raccomandata con ricevuta di ritorno, in cui gli spiega, con toni formali, che Il Fatto era sospeso, così come le trattative fra lui e la RAI.
Si sarebbe potuto trovare forse il tempo di fare un programma più leggero, magari più avanti.
Un tale declassamento, nel gergo odierno del diritto del lavoro, non viene chiamato mobbing?

Concludiamo con un celebre stralcio de Il Fatto dopo il cosiddetto “Editto Bulgaro”.

Biagi: “Ed è la prima volta che un presidente del consiglio decide il palinsesto, cioè i programmi, e chiede che due giornalisti, Biagi e Santoro, dovrebbero entrare nella categoria dei disoccupati. L’idea poi di cacciare il comico Luttazzi è più da impresario, quale del resto Lei è, che da statista. Cari telespettatori, questa potrebbe essere l’ultima puntata del Fatto. Dopo 814 trasmissioni non è il caso di commemorarci. Eventualmente, è meglio essere cacciati per aver detto qualche verità che restare al prezzo di certi patteggiamenti. Signor presidente Berlusconi non tocca a Lei licenziarmi. Penso che qualcuno mi accuserà di uso personale del mio programma, che del resto faccio da anni, ma in questo caso per raccontare una storia che va al di là della mia trascurabile persona, e che coinvolge un problema fondamentale: quello della libertà di espressione.”

Berlusconi: “…per quanto rigaurda il tasso di democrazia del paese, la presenza di molte voci è certamente un aumento della democrazia stessa.”

Auguro con tutto il cuore al Presidente Silvio Berlusconi di riuscire nel suo intento di non andare a letto una sera senza avere fatto qualcosa di buono per il suo paese, una frase pronunciata la sera dell’ultima vittoria elettorale e che devo ammettere mi ha molto colpito, sempre che quando dice il suo paese intenda l’Italia e non magari le isole Cayman.

Concordo anzi a tal punto con la sua tesi secondo cui “molte voci sono un aumento della democrazia stessa”, che ad esse vi aggiungo la mia. Forse troppo flebile per essere udita da lontano, ma abbastanza diretta e precisa da arrivare fino a voi.

E’ poco? No, tutt’altro! Oggi più che mai è il momento giusto per farsi delle domande perchè vedete: ai tempi di Bob Dylan la risposta soffiava nel vento, ed era difficile sentirla..

Oggi è una bufera che si scatena nella rete, ed è impossibile ignorarla!

I Mini Blu

Gianluigi Paragone si toglie qualche sassolino dopo la chiusura de La Gabbia

Gianluigi Paragone Andrea Salerno Intendiamoci: La Gabbia era pur sempre una trasmissione televisiva. E come tutte le trasmissioni televisive, ne rispettava il linguaggio, i tempi, le liturgie e i limiti. Quelli che internet era nata per travalicare. Tuttavia, tra tutte le trasmissioni televisive era certamente la più libera. E Paragone,...--> LEGGI TUTTO

Giulietto Chiesa: siamo stati formattati

Giulietto Chiesa - Siamo Stati Formattati - Play Intervento di Giulietto Chiesa al primo congresso fondativo di "Attuare la Costituzione", tenutosi a Napoli. Giulietto parla di come l'informazione sia la prima battaglia da combattere per rientrare in una democrazia compiuta.  (altro…)...--> LEGGI TUTTO

La Glaxo nel 2015 ha dato 11 milioni di euro a medici e ricercatori italiani

Glaxxo La EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations) è una associazione delle industrie farmaceutiche che incoraggia i propri affiliati alla trasparenza. Per ottemperare alle sue richieste, la Glaxo-Smith-Kline ha reso pubblici, fra le altre cose, anche gli elenchi dei medici italiani che nel 2015 hanno ricevuto finanziamenti...--> LEGGI TUTTO

Cedere sovranità è reato! A dirlo finalmente è un tribunale.

Marco Mori - Cedere sovranità è reato - Play Marco Mori, avvocato di Genova, spiega un decreto del Tribunale di Cassino che afferma finalmente a chiare lettere che cedere sovranità è reato! Sulla base di questo decreto si aprono praterie giuridiche, e soprattutto si potranno chiamare criminali coloro che, a qualunque titolo, hanno invocato, invocano o...--> LEGGI TUTTO

La crisi della sinistra, spiegata dal grande vecchio socialdemocratico, Klaus von Dohnanyi.

La crisi della sinistra europea klaus Von Dohnanyi è un giurista nonché uno storico membro dell'SPD. Dal 1971 al 1974 è stato ministro della cultura, nonché parlamentare tra il 1969 e il 1981, poi sindaco di Amburgo dal 1981 al 1988. È stato uno dei protagonisti della vita politica tedesca nel periodo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie

Guest post

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter

Video dal web

Rimozione forzata. La libera rete chiude!

Rimozione forzata - la libera rete chiude - Play ORE 19. Live su Salvo 5.0, con Claudio Messora, Antonio Rinaldi, Tommaso Minniti e Salvo Mandarà....GUARDA

Becchi: è l’era delle piccole patrie. Me ne batto il ca@@o di quanti hanno votato al referendum catalano.

Becchi Referendum Catalogna Matrix Becchi a Matrix perde le staffe sul referendum in Catalogna. "Al di sopra di ogni Costituzione ci sono due diritti fondamentali. Il diritto di resistenza e il diritto di secedere. Non sappiamo come andrà a finire, ma la responsabilità di una guerra civile...GUARDA

Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera

Il vero volto della democrazia nell'Unione Europea Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera, e apparve finalmente a tutti, solare, radioso, il suo vero volto....GUARDA

E dopo le “primarie” M5S, il PD torna in testa: 1,2 punti in meno.

Sondaggio M5S 25 settembre - play Sorpresa: dopo le "primarie" del Movimento 5 Stelle, Di Maio perde subito 1,2 punti percentuali e torna in testa il PD. A darne notizia, Mentana al TG7. Il calo, e il sorpasso del Partito Democratico, vengono attribuiti al modo in cui le cosiddette primarie sono state...GUARDA

Becchi: e adesso in Parlamento arriva CasaPound

Becchi - Movimento 5 Stelle - CasaPound A Omnibus (LA7) questa mattina, Di Pietro spiega che, secondo lui, il Movimento 5 Stelle in realtà non vuole affatto governare, perché non gli conviene, e Becchi prevede che, grazie all'abbandono della critica forte su Euro, Europa e finanza, e al rigetto dell'etichetta di "populismo", avremo...GUARDA

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>