siria

USA: l’impero più brutale della storia, dall’Iraq ad Afghanistan, Libia e Siria.

di Gianluca Ferrara

Il 6 agosto 1945 esplose la bomba di Hiroshima, sterminando quasi 200 mila civili. Oggi gli Usa possiedono 7 mila ordigni atomici. Duemila sono già dispiegati: ognuno di questi ha un potenziale esplosivo fino a tremila volte superiore a quello di Hiroshima. Gli Stati Uniti d’America, come l’Impero Romano e quello Napoleonico, sono trainati da un’economia di guerra: per sopravvivere, hanno bisogno di trovare costantemente un nuovo nemico da combattere. Nel 2015 sono stati investiti 1800 miliardi di dollari in armamenti. Quasi la metà, nei soli USA, la cui politica estera è stabilita da un élite che pianifica le strategie da attuare. Ma se liberiamo l’immaginario dell’opinione pubblica dalla colonizzazione della propaganda in cui siamo immersi, ottenuta attraverso il controllo dei mezzi di comunicazione di massa, dobbiamo ammettere che gli USA sono l’impero terrorista più brutale della storia. Dal 1945 ad oggi, la politica estera dell’Occidente ha determinato l’uccisione di 55 milioni di esseri umani.
E nel 1990 l’obiettivo degli Stati Uniti è diventato la conquista il Medio Oriente.

ISIS, il veterano Marines: “ecco perché ci odiano!”. La videointervista.

Isis: così ho aiutato a crearlo – questo era il post del veterano dei Marines Vincent Emanuele, reduce dalla guerra in Iraq. L’ho cercato e intervistato per voi. Questo è il racconto della sua terrificante, brutale esperienza e dell’odio che ha prodotto e che ancora produce nelle popolazioni invase, in nome degli interessi dei paesi occidentali. Ma è anche una storia ricca di rivelazioni sulle forze armate americane e sui loro reali intenti, sugli effetti che ha prodotto la fine della Guerra Fredda nei territori più caldi del pianeta e molto, molto altro.

Qui sopra, l’intervista caricata su DailyMotion. Se volete vederla su Youtube, invece, dovete cliccare qui.

Ho letto un tuo articolo dal titolo “Ho aiutato a creare l’ISIS“. Ci puoi parlare della tua esperienza in Iraq, 10 anni fa?

Sono ormai 10 anni di attivismo contro la guerra, da quando sono tornato dall’Iraq. Mi sono arruolato nei Marines a 18 anni. Provenivo da una periferia industriale, una situazione molto simile a quella di molti altri miei amici. Non c’era molto lavoro in giro e neppure opportunità di studio. Decisi di arruolarmi nei Marines e il mio tempismo è stato terribilmente perfetto. Mi sono arruolato nel 2002. In settembre sono andato al centro di addestramento dove mi sono graduato in dicembre. A gennaio 2003 sono andato all’accademia militare dove mi sono graduato a fine febbraio, poco prima della prima invasione dell’Iraq. L’articolo che ho scritto descrive il mio vissuto durante la mia seconda esperienza in Iraq.

Quello che abbiamo fatto in Iraq

Mi riferisco al periodo che va dall’agosto 2004 fino all’aprile 2005. Eravamo d’istanza nell’Iraq occidentale, nella provincia di Al Anbar, in un paese che si chiama Al-Qa’im, che si trova proprio sul confine con la Siria. Oggi è un’area controllata dall’ISIS. All’epoca – come mi diceva e mi ricordava proprio ieri sera un mio amico con il quale ho servito nello stesso plotone – i gruppi che combattevano contro di noi in quella zona variavano. C’erano dozzine di gruppi diversi. Nelle zone in cui eravamo di pattuglia c’erano militanti Sunniti, gruppi di Al Qaeda; alcuni di loro erano banditi; altri erano coinvolti con i cartelli della droga; altri coinvolti in operazioni criminali; altri ancora erano semplicemente le popolazioni locali che resistevano contro di noi. Alcuni di loro erano associati a gruppi più radicali come Al Qaeda, che poi diventò Isis. Quindi, in quell’articolo intendevo raccontarvi alcune delle mie esperienze personali, quello che mi è successo sul campo, in Iraq, assistendo a quel genere di brutalità che le forze US stavano infliggendo alla popolazione irachena.

CIA PROSTITUTION: un mucchio di delinquenti bugiardi al soldo delle élite.

Raymond McGovern è stato un analista della Cia per 27 anni. Negli anni ’80 preparava il rapporto giornaliero dell’intelligence per il Presidente degli Stati Uniti. Ha ricevuto una medaglia che ha restituito nel 2006, in segno di protesta per il coinvolgimento della CIA in episodi di tortura. Insieme a Elizabeth Murray, ex analista CIA per il Medio Oriente. ha tenuto il 16 settembre 2015 una conferenza a Berlino, ripresa dal portale di informazione libera KenFM. Ne riportiamo qui alcuni passaggi, selezionati e tradotti da Andrea Favotto.

La propaganda nella guerra in Vietnam

Raymond McGovern. Sono stato a Washington per 52 anni, nel corso dei quali ho visto molti cambiamenti. Ma il più importante è questo: a tutti gli effetti non abbiamo più dei media liberi. Una volta chiesero a Thomas Jefferson (padre fondatore degli Stati Uniti d’America): “Se lei avesse la possibilità di scegliere fra un governo e una stampa libera, cosa sceglierebbe?” E lui rispose: “Una stampa libera, naturalmente, perché senza una stampa libera avremmo una dittatura“.

La prima volta che entrai in contatto con la corruzione o, per meglio dire, con la prostituzione dei servizi segreti, risale alla guerra del Vietnam. Alcuni colleghi ritenevano che ci fossero mezzo milione di soldati vietnamiti comunisti armati nel sud del Vietnam. Ma il generale Westmoreland si rifiutò categoricamente di accettare cifre più alte di 299.000 soldati vietnamiti. Così, chiesi al mio amico Sam Adams, che era il responsabile in questo ambito: “Sam, ciò non ha alcun senso! I generali solitamente hanno bisogno di esagerare l’immagine della minaccia nemica. Perché invece il Gen. Westmoreland sta facendo esattamente l’opposto?“, e lui mi rispose: “Ray, questa scelta è legata al numero delle uccisioni. Ogni settimana ne uccidiamo a centinaia, a volte anche in un solo giorno, e… sai com’è: la stampa a Saigon, pur non essendo particolarmente intelligente, è comunque in grado di contare, conosce l’aritmetica. Quindi, se ora gli diciamo che ci sono più di 299.000 Viet Cong…

Il generale Abrams, che era un eccellente tankcommander (ndr: comandante di carrarmati) sotto al comando di Patton, in Italia, durante la seconda guerra mondiale, il 20 Agosto 1967 scrisse un telegramma, in merito alla non accettazione dei reali numeri della minaccia nemica: “Stiamo progettando un’immagine di successo per questa guerra, e non possiamo dissuadere in nessun modo la stampa dal giungere a una deduzione errata ed opprimente“. Punto, fine! Giaceva là, nero su bianco. Gli avversari in Vietnam erano presenti in numero doppio rispetto a quello dichiarato ufficialmente, ma i generali cercavano di occultarlo continuando a dire che ce ne fossero solo la metà. Perché? Perché altrimenti non avrebbero potuto “costruire un’immagine di successo in questa guerra”.

I Mini Blu

La Teoria delle Risonanze Evolutive – Achille Damasco

LA TEORIA DELLE RISONANZE EVOLUTIVE - Achille Damasco L'approccio all'evoluzione utilizzato da Charles Darwin è davvero l'unico possibile? Cosa lega l'improvviso aumento di dimensioni delle balene, all'evaporazione dell'acqua, ai cambiamenti sociali che portano alle rivoluzioni? (altro…)...--> LEGGI TUTTO

La società dei Like – Mauro Scardovelli

La società dei Like - Mauro Scardovelli Byoblu ha chiesto al noto giurista e psicoterapeuta Mauro Scardovelli di tenere una lezione-commento sulle dichiarazioni, pubblicate su questo blog, dell'ex vice-presidente di Facebook, Chamath Palihapitiya, secondo cui "gli stimoli di feedback a breve termine, basati sulla dopamina, che abbiamo creato, stanno distruggendo il modo in...--> LEGGI TUTTO

Renzi è un software nella Matrix di Berlusconi – Gigi Moncalvo

Renzi è un software nella Matrix di Berlusconi - Gigi Moncalvo Gigi Moncalvo, giornalista e scrittore, che ha conosciuto Silvio Berlusconi e ne è stato l'ombra per diverso tempo, racconta come e quando sia avvenuto l'incontro con Matteo Renzi e perché Renzi sia la "pecora Dolly" della politica italiana. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

Cose che non sai di Leonardo Da Vinci – Angelo Paratico

Cose che non sai di Leonardo Da Vinci - Angelo Paratico Angelo Paratico, scrittore e giornalista, mostra tutti gli indizi che indicherebbero che Caterina, la madre di Leonardo Da Vinci, sarebbe in realtà una schiava cinese, o tartara, giunta in Italia attraverso la dimostrata compravendita di schiave bambine che avveniva in Crimea, durante il Rinascimento. (altro…)...--> LEGGI TUTTO

E loro privatizzano!

Un emendamento del Governo per vendere i beni statali (anche culturali) agli stati esteri, iniziando dal Qatar. Privatizzazioni programmate e selvagge, prive di senso anche dal punto di vista finanziario. Perché? Ne parliamo con Antonio Maria Rinaldi, economista di Scenari Economici....--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

False Fake News: iniziano a fioccare le querele

difesa contro le false fake newsL'avvocato Giuseppe Palma ha appena inviato una diffida legale all'Huffington Post, che lo aveva citato contestualmente a un articolo dove si parlava di presunte "bufale" dei movimento contrari all'Euro. Il mercato delle cosiddette "fake news", inaugurato da Hillary Clinton e gonfiato ad arte dall'area progressista (in Italia con il...--> LEGGI TUTTO

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

Il gioco responsabile al tempo del mobile

casino mobile La crescente diffusione delle nuove tecnologie ha radicalmente modificato gli stili di vita e le abitudini degli individui, contribuendo alla formazione di una cultura sempre più digitale. Dal 13° rapporto Censis-Ucsi sulla Comunicazione (2016) emerge che il 74% della popolazione italiana ha libero accesso ad una...--> LEGGI TUTTO

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Categorie

Guest post

La storia degli appendiabiti

quadro appendiabiti cappotto cappello Si possono appendere le scarpe al chiodo quando si smette di giocare a pallone. Si possono appendere i panni al sole, le speranze a un filo, i quadri al muro, i condannati a un legno e i festoni sulle porte. Poi si possono appendere i vestiti...--> LEGGI TUTTO

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter

Video dal web

Diego Fusaro su Papa Francesco: ispirato da George Soros

Diego Fusaro su Papa Francesco - Ispirato da Goerge SorosDiego Fusaro, filosofo noto ai dibattiti televisivi, critico sulla globalizzazione e sulle élite che la sostengono, analizza e critica il discorso di Papa Francesco sull'accoglienza dei migranti. ...GUARDA

Diego Fusaro contro il Black Friday: l’apice della mondializzazione, come Halloween.

Diego Fusaro - Black Friday no grazie Analisi lucidissima e impietosa di Diego Fusaro sul Black Friday...GUARDA

L’ex capo di Stato Maggiore in Iraq: “Bush Jr e Berlusconi erano nella stessa loggia massonica, ma salvarono Nassiriya”.

NICOLO GEBBIA - L'invasione degli Ultra Massoni - Video Il Generale in pensione dell'Arma dei Carabinieri, Nicolò Gebbia, parla della pervasività delle infiltrazioni massoniche, a tutti i livelli, e rivela che persino durante la guerra del Golfo, la città di Nassiriya venne risparmiata grazie al fatto che Silvio Berlusconi e Bush jr. appartenevano alla stessa...GUARDA

Antonio Ingroia: “Fuori dai trattati, costi quel che costi”.

INGROIA - FUORI DAI TRATTATI - 1280 Per Byoblu, da Roma, Eugenio Miccoli Oggi alla Camera dei Deputati, Antonio Ingroia e Giulietto Chiesa hanno presentato “Lista Del Popolo”, un’alleanza della società civile per il ripristino della sovranità nazionale, l’attuazione della Costituzione, la rinegoziazione o lo stralcio dei trattati europei, l’abolizione del Fiscal...GUARDA

Giulietto Chiesa: “La Mossa del Cavallo”

GIULIETTO CHIESA - LA MOSSA DEL CAVALLO Per Byoblu, da Roma, Eugenio Miccoli Oggi alla Camera dei Deputati, Giulietto Chiesa ha presentato "Lista Del Popolo", un'alleanza della società civile per il ripristino della sovranità nazionale, l'attuazione della Costituzione, la rinegoziazione o lo stralcio dei trattati europei, l'abolizione del Fiscal Compact,...GUARDA

Capocciate e Generali

Pappalardo Giornalisti OstiaGiornalisti che si prendono le capocciate dai capetti di Ostia... E Generali dell'Arma che se la prendono con i giornalisti che si prendono le capocciate... ...GUARDA

“Stretta di Putin sulla rete!”, ma i media non vi dicono che…

Stretta di Putin sulla rete Tutti i media denunciano la stretta di Putin sulla rete, ma di quello che varerà lunedì la Camera non vi dicono niente... (altro…)...GUARDA

Ecco chi sono gli europeisti “de coccio”, che vogliono gli Stati Uniti d’Europa subito.

STATI UNITI D EUROPA Ecco chi sono gli europeisti de coccio, che ancora adesso, ancora e sempre, nonostante tutto, e anche a queste condizioni attuali, continuano a volere a tutti costi gli Stati Uniti d'Europa. Le prossime elezioni politiche si giocheranno su questa battaglia esiziale. Mi piacerebbe...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>