Robot Atlas, la verità secondo il Guardian: tutta scena?

Due minuti incredibili con il nuovo robot Atlas. Ma in questo video, che ha fatto il giro della rete, secondo il Guardian ci sarebbe molta “propaganda”, pensata da un’azienda che fa marketing aggressivo e arrogante.

Il nuovo robot Atlas

La nuova versione del robot Atlas, leggermente meno alta della precedente, è stata sviluppata da un team di Boston Dynamics con i finanziamenti dell’agenzia DARPA, che già da anni sviluppa progetti di androidi per l’agenzia militare.È stata disegnata per operare sia all’esterno che all’interno degli edifici ed è specializzata nella manipolazione degli oggetti intorno a sé. Funziona grazie all’energia elettrica e si muove grazie a congegni idraulici. Usa sensori in tutto il corpo per bilanciarsi e sensori stereo e LIDAR (che misurano le distanze attraverso raggi laser) montati sulla testa per evitare gli ostacoli, valutare il terreno, aiutare la navigazione e manipolare gli oggetti. Questa nuova versione di Atlas è alta circa un metro e ottanta centimetri e pesa 81 chili. Il robot è stato acquistato da Google e, nell’impressionante video qui sopra, in due minuti gli vedrete fare moltissime cose, tra cui essere spinto a terra e rialzarsi senza difficoltà. 

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Il video diventa virale

Marc Raibert, fondatore di Boston Dynamics, sostiene che l’obiettivo finale sia quello di progettare un robot che abbia le stesse caratteristiche di mobilità, agilità e intelligenza di un essere umano. O addirittura superiori. Il video è di forte impatto. Un futuro alla “Io, Robot“, il film con Will Smith, sembra essere più vicino, tanto che le riprese diventano virali e in pochi giorni fanno il giro della rete, anche di quella italiana. Sul Corriere della Sera ci si chiede con inquietudine cosa succederebbe se Atlas si arrabbiasse, come accade spesso in molti B movie (e non solo) di fantascienza. Siamo a una svolta della robotica? Al Guardian c’è qualcuno che non la pensa esattamente così.

Quanto è reale il video del robot Atlas?

Secondo Martin Robbins, ricercatore e divulgatore scientifico del Berkshire (una contea dell’Inghilterra sud-orientale nota anche per la presenza della residenza reale di Windson), la Boston Dynamics (che, va ricordato, è di proprietà di Google) è un’azienda molto forte nella produzione di video virali, ma anche molto arrogante e presuntuosa.

Il video in questione mostra il robot Atlas aprire porte tagliafuoco, procedere barcollando un po’ nella neve, venire molestato da uno scienziato cattivo con una lunga pertica, sistemare pacchi pesanti sugli scaffali, cadere e rialzarsi. Ma quanto di tutto questo, si chiede Robbins, può essere preso come un nuovo reale standard raggiunto nella robotica?

Il ricercatore, in questo post sul Guardian, analizza quindi alcuni aspetti del video.

L’apertura delle porte

Ogni volta che glielo vediamo fare nel video, entrambe le mani sono già in posizione e nel momento in cui la scena parte il robot si trova esattamente di fronte alla porta. Non ci sono “maniglie girate”, anche se il video sembra “suggerire” che Atlas spinga la leva della porta tagliafuoco. Quello che è notevole, qui, è il fatto che il robot possa affrontare il peso della porta, all’altezza delle spalle, senza sbilanciarsi.

Il terreno accidentato

Si tratta di scene molto impressionanti. Tuttavia, quella più lunga dura circa 25 secondi, Atlas inciampa moltissime volte anche in rapida sequenza e si tratta certamente degli spezzoni migliori che hanno a disposizione. Non si tratta certamente di un robot che attraverserà il complesso di caverne Tora Bora molto presto.

Lo spostamento delle casse

Ignorate pure il compito in sé e per sé. Si possono spostare casse cui sia applicato un codice con appena qualcosa in più di una scatola di LEGO Mindstorms, e identificare un oggetto in uno spazio aperto, allo stesso modo, è una sfida grossolana ormai da affrontare. Quello che è notevole, qui, è che Atlas può ruotare la parte superiore del suo corpo e aggiungerci sopra del peso, mentre allo stesso tempo muove automaticamente le gambe e aggiusta la postura per compensare. Fate caso però, tuttavia, alla dissolvenza della scena al minuto 2:04. Potrei sbagliarmi, ma nei dieci secondi successivi avremmo potuto vedere lo scatolone scivolare via dalla presa del robot.

Il robot che si rialza da terra

Questo si verifica solo una volta nel video e il punto, secondo me, è quanto il robot potrebbe farlo di nuovo se cadesse in una posizione differente o se si trovasse su un terreno non livellato. È difficile immaginare che quel piccolo salterello all’indietro possa funzionare così bene su una discesa, ad esempio.

Alla Boston Dymanics non perdono tempo quando si tratta di risolvere problemi seri (non arrischiano i loro robot sul ghiaccio o sulla neve, ad esempio),  e del resto ci sono modi più semplici di fare in modo che un robot metta una scatola su uno scaffale (i bracci robotici lo fanno ogni giorno). Tuttavia bisogna va loro riconosciuto che fanno del loro meglio per costruire robot che camminano a due o a quattro gambe nella maniera più stabile possibile. La nuova versione di Atlas, in questo senso, introduce molti miglioramenti rispetto a quella precedente.

Conclusione: più che altro, marketing.

Detto questo, video come quello in cima a questo post sono più che altro lanci stampa – non si tratta certamente di “paper” scientifici – e sono realizzati per mostrare un prodotto nella luce migliore possibile. Dubito fortemente che vedremo Atlas correre maratone molto presto. E ci sono moltissime limitazioni tecniche, dalla durata della batteria alla rumorosità, che dovranno essere superate perché un robot come questo possa essere utilizzabile in un ambiente selvaggio, ma anche in un magazzino.

In ogni caso, se avete qualunque dubbio su quello che i creatori di Atlas sono riusciti a realizzare e su quanto possa essere complicato, vi lascio con questa compilation tratta dal primo giorno di una competizione di robot dell’anno scorso: il DARPA Robotics Challenge.

Il comportamento dei robot in una situazione reale – non in uno spot – ripreso al primo giorno delle finali del DARPA Robotics Challenge.
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Segnalo
  • Diggita
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • LinkedIn
  • Upnews
  • FriendFeed
  • Google
  • Tumblr
  • Email
  • OkNotizie
donate

Una risposta a Robot Atlas, la verità secondo il Guardian: tutta scena?

Lascia un commento

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.


Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un'aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

I Mini Blu

Gianluigi Paragone si toglie qualche sassolino dopo la chiusura de La Gabbia

Gianluigi Paragone Andrea Salerno Intendiamoci: La Gabbia era pur sempre una trasmissione televisiva. E come tutte le trasmissioni televisive, ne rispettava il linguaggio, i tempi, le liturgie e i limiti. Quelli che internet era nata per travalicare. Tuttavia, tra tutte le trasmissioni televisive era certamente la più libera. E Paragone,...--> LEGGI TUTTO

Giulietto Chiesa: siamo stati formattati

Giulietto Chiesa - Siamo Stati Formattati - Play Intervento di Giulietto Chiesa al primo congresso fondativo di "Attuare la Costituzione", tenutosi a Napoli. Giulietto parla di come l'informazione sia la prima battaglia da combattere per rientrare in una democrazia compiuta.  (altro…)...--> LEGGI TUTTO

La Glaxo nel 2015 ha dato 11 milioni di euro a medici e ricercatori italiani

Glaxxo La EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations) è una associazione delle industrie farmaceutiche che incoraggia i propri affiliati alla trasparenza. Per ottemperare alle sue richieste, la Glaxo-Smith-Kline ha reso pubblici, fra le altre cose, anche gli elenchi dei medici italiani che nel 2015 hanno ricevuto finanziamenti...--> LEGGI TUTTO

Cedere sovranità è reato! A dirlo finalmente è un tribunale.

Marco Mori - Cedere sovranità è reato - Play Marco Mori, avvocato di Genova, spiega un decreto del Tribunale di Cassino che afferma finalmente a chiare lettere che cedere sovranità è reato! Sulla base di questo decreto si aprono praterie giuridiche, e soprattutto si potranno chiamare criminali coloro che, a qualunque titolo, hanno invocato, invocano o...--> LEGGI TUTTO

La crisi della sinistra, spiegata dal grande vecchio socialdemocratico, Klaus von Dohnanyi.

La crisi della sinistra europea klaus Von Dohnanyi è un giurista nonché uno storico membro dell'SPD. Dal 1971 al 1974 è stato ministro della cultura, nonché parlamentare tra il 1969 e il 1981, poi sindaco di Amburgo dal 1981 al 1988. È stato uno dei protagonisti della vita politica tedesca nel periodo...--> LEGGI TUTTO

Notizie dal web

Gli esperti di diritto sulla Catalogna? Sono dei pirla.

Catalogna Governo centrale di Paolo Becchi Eccoli alla carica sui giornaloni gli esperti del diritto, e più sono esperti e più sono dei pirla. Fantozzi docet. Il referendum per l’indipendenza della Catalogna è «illegale». Sì, lo è: è contro la Costituzione spagnola, contro l’«unità indissolubile» dello...--> LEGGI TUTTO

Due piantine di Cannabis per lenire dolori atroci: in prigione a 63 anni!

prigione malato cannabisTRENTO. Il ricorso in Cassazione è stato rigettato. L'uomo di 63 anni che a Trento era stato trovato in possesso di due piante di marijuana che coltivava per uso personale, per lenire i dolori atroci della sua malattia, è stato giudicato colpevole in via definitiva. Andrà in prigione. ...--> LEGGI TUTTO

L’ideologo di Putin: in Europa sarà presto caos, guerra civile, distruzione.

Dugin ideologo Putindi Giulio Meotti Roma. Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin...--> LEGGI TUTTO

CURIOSITA’

A Capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio: la Terra rallenta!

A capodanno aggiungete un secondo extra al vostro orologio - la Terra rallentaUn "salto" di un secondo verrà aggiunto al conto alla rovescia di questo Capodanno per compensare il rallentamento nella velocità di rotazione della Terra.  Il secondo "extra" accadrà non appena l'orologio toccherà la mezzanotte e verranno "create" le ore 23:59:60, posticipando momentaneamente l'arrivo del Capodanno. Il secondo...--> LEGGI TUTTO

BIOMETRIA, IL FUTURO DELLA SICUREZZA

biometriaRiconoscimento dell'iride, facciale e del movimento della mano durante la firma: le nuove strategie per prevenire i furti e le loro possibili applicazioni Un uomo si avvicina a una stanza blindata. Per entrare niente password o codici di sicurezza, ma l'accostamento degli occhi a un...--> LEGGI TUTTO

Dai siti web agli oggetti web: la rete delle idee che sta per arrivare.

Libro digitale su una panchina internet delle cose Che lo crediate o no, c'è stato un tempo in cui per costruire un sito web di successo bastava conoscere un po' di html. Era la fine degli anni '90 ed è stato così anche per una buona parte degli anni 2000. Affittavi un po' di spazio...--> LEGGI TUTTO

Categorie
Guest post

Realizzata la prima video chiamata quantistica intercontinentale al mondo

Chiamata quantisticaIl satellite cinese Micius torna a far parlare di sé e stabilisce un nuovo record, quello della prima videochiamata quantistica della storia tra Vienna e Pechino. Circa tre settimane è avvenuto un evento eccezionale che modificherà totalmente il sistema di comunicazioni come lo...--> LEGGI TUTTO

Il Messico a meno di 40 euro al giorno!

Messico Amo il Messico. E' pieno di vibrazioni, è un paese meraviglioso, pieno di gente amichevole, con una energia speciale che vi fa riscoprire l'amore per la vita, con un'architettura spettacolare, con una storia che affonda le radici nelle profondità dei millenni e... con un cibo davvero...--> LEGGI TUTTO

Negli Uffizi dei Medici: itinerario mediceo all’interno della Galleria più famosa di Firenze.

Scoprire Firenze La Galleria degli Uffizi è il sito museale più famoso di Firenze, nonché uno dei più frequentati d’Italia: quelli che riescono a superarlo per visitatori, infatti, si contano sulle dita di una mano. Gran parte dei turisti scelgono un hotel su portali come expedia proprio per...--> LEGGI TUTTO

tasto_newsletter
Video dal web

Rimozione forzata. La libera rete chiude!

Rimozione forzata - la libera rete chiude - Play ORE 19. Live su Salvo 5.0, con Claudio Messora, Antonio Rinaldi, Tommaso Minniti e Salvo Mandarà....GUARDA

Becchi: è l’era delle piccole patrie. Me ne batto il ca@@o di quanti hanno votato al referendum catalano.

Becchi Referendum Catalogna Matrix Becchi a Matrix perde le staffe sul referendum in Catalogna. "Al di sopra di ogni Costituzione ci sono due diritti fondamentali. Il diritto di resistenza e il diritto di secedere. Non sappiamo come andrà a finire, ma la responsabilità di una guerra civile...GUARDA

Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera

Il vero volto della democrazia nell'Unione Europea Il giorno in cui la democrazia in UE gettò la maschera, e apparve finalmente a tutti, solare, radioso, il suo vero volto....GUARDA

E dopo le “primarie” M5S, il PD torna in testa: 1,2 punti in meno.

Sondaggio M5S 25 settembre - play Sorpresa: dopo le "primarie" del Movimento 5 Stelle, Di Maio perde subito 1,2 punti percentuali e torna in testa il PD. A darne notizia, Mentana al TG7. Il calo, e il sorpasso del Partito Democratico, vengono attribuiti al modo in cui le cosiddette primarie sono state...GUARDA

Becchi: e adesso in Parlamento arriva CasaPound

Becchi - Movimento 5 Stelle - CasaPound A Omnibus (LA7) questa mattina, Di Pietro spiega che, secondo lui, il Movimento 5 Stelle in realtà non vuole affatto governare, perché non gli conviene, e Becchi prevede che, grazie all'abbandono della critica forte su Euro, Europa e finanza, e al rigetto dell'etichetta di "populismo", avremo...GUARDA

Pigi Battista a Paragone: i bambini non sono proprietà dei genitori.

Paragone Pigi Battista Nell'annoso dibattito sui vaccini, ci sono i Free Vax, i No Vax, e poi i Pigi Battista. Quelli che "i bambini non sono di proprietà dei genitori". Certamente non sono una proprietà, così come si intende un oggetto acquistato e privo di diritti. Ma il sottinteso...GUARDA

Rula Jebreal a Porro: tu, uomo bianco sessista!

PORRO VS RULA Scontro tra Rula Jebreal e Nicola Porro: "tu uomo bianco sessista che punti il dito contro una come me"....GUARDA

Barbara Lezzi maltratta Luigi Marattin a Omnibus

Barbara Lezzi Luigi Marattin Barbara Lezzi (M5S) si confronta duramente con Luigi Marattin, consigliere economico della Presidenza del Consiglio, sui dati della disoccupazione che vede l'Italia, nonostante la "cura Renzi", aumentare il distacco rispetto alla media europea. Ricordati di VOTARE Byoblu ai Macchianera Internet Awards...GUARDA

Film, libri e Dvd

Il ritorno alla bellezza passa anche dall’acquisto di un oggetto di design

Design e bellezza Ci sono oggetti che devono semplicemente funzionare, non importa quanto siano brutti. E, soprattutto, devono rompersi in fretta, in maniera da poter essere acquistati nuovamente, e poi ancora, e ancora, infinite volte. Tante quante bastano a soddisfare le esigenze del sistema produttivo. Altri devono semplicemente essere...==> GUARDA TUTTO ==>

Le cuffie migliori per la musica

Cuffie Pryma C'era un tempo in cui il mangiadischi la faceva da padrone. La cosiddetta alta fedeltà era un lusso per pochi, spesso riservata agli studi di registrazione dove le celebrità registravano le loro nuove hits. Poi vennero gli Hi-Fi, prodotti consumer ma con la capacità di riprodurre un'ampia...==> GUARDA TUTTO ==>

Lights Out: Terrore nel Buio – Trailer Hd ITA ufficiale #NonSpegnereLaLuce – film horror

LIGHTS OUT TERRORE NEL BUIO TRAILER ITA HD UFFICIALEIl trailer HD ITA (in italiano) di Lights Out: terrore nel buio. #NonSpegnereLaLuce I migliori film horror a casa tua: Film Horror al Cinema. Dal produttore James Wan (“L’evocazione-The Conjuring”), è in arrivo il racconto di un terrore sconosciuto in...==> GUARDA TUTTO ==>