La Russa accusa il Popolo Viola e l'opposizione


Com’era più che evidente, il risultato politico di questo gesto stupido e totalmente inconcludente è la stigmatizzazione del No B. Day, dell’opposizione di governo e di tutto il lavoro fatto per dimostrare che esiste un popolo dei diritti, che rispetta la costituzione, che rispetta il rapporto tra i poteri dello stato e che rispetta le istituzioni almeno più di colui che pone sotto accusa.
Un’Italia riconquistata a colpi di statuette in faccia non mi interessa, perché non sarà migliore di quella precedente. Ne sarà solamente un’ipocrita, obbrobriosa e deformata immagine speculare.
La gente si cambia con la forza delle idee. Il senso di cittadinanza si forgia accrescendo la consapevolezza comune, alimentando una ragione superiore. Non si può esportare come la democrazia in Iraq, altrimenti andiamo tutti a chiedere cittadinanza onoraria a questi signori, che non fa alcuna differenza.
Berlusconi sa quale sia la forza evocativa delle immagini, lo sa più di tutti quelli che credono di fargli un dispiacere iscrivendosi a un gruppo su facebook. Per questo, dopo essere stato portato in macchina, al sicuro, ha insistito per uscire e fare una bella passerella in salsa splatter.
 Eccola, l’Italia giustizialista, l’Italia che osanna i mafiosi che sciolgono i bambini nell’acido, l’Italia dei manifestanti, l’Italia dei vaffanculo di Grillo. Domani Feltri, Belpietro, Sallusti, Facci e Giordano avranno già il pezzo scritto.
E dire che bastava prendere le distanze dal gesto di uno che evidentemente non sta bene…
 Post scriptum


Anche il Fatto Quotidiano parla ora di “fatti” e di “forza delle idee”.
Berlusconi e la violenza: la forza dei fatti e delle idee
Altri, invece, solidarizzano con Tartaglia.

65 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Caro Claudio, io concordo con te, su quello che dici. Ma se osservo dall’esterno, con distacco, i fatti… bè…

    La mafia controlla l’economia, e la politica. Fa affari con essa, in cambio di appoggio. La politica controlla i media. La Russa fa queste dichiarazioni, sottolineando il Natale e il richiamo alla serenità.

    Dopo Kennedy, l’Iraq, le Torri Gemelle e il successivo Afghanistan… dopo Capaci e via D’Amelio… e avanti, avanti… una sfilza di esempi… come si fa, a credere a quello che vediamo?

    Soprattutto, fino a quando la gente riuscirà a portare pazienza, ora che siamo sull’orlo del baratro del default economico?

    Tempi bui…

  • Scusa Claudio,

    perché adotti subito la versione ufficiale? Non hai il dubbio che sia tutta una messa in scena?

    – Come mai le guardie del corpo hanno fatto passare il Tartaglia?

    – IL signor B dopo essere montato sull’auto ne é uscito per farsi inquadrare meglio dai riflettori,perché effettivmente con le sequenze precedenti non si vedeva bene il sangue

    – Il fatto che il sig. Tartaglia sia in cura psichiatrica non fa sospettare che sia stato manipolato per fare il gesto?

    – Non é sospetto il timing: finiti il “legittimo impedimento”per Copenhagen si inserisce subito un nuovo impedimento, questa volta per il ricovero di 20gg (!). Intanto prepara la legge per sottrarsi ancora ai giudici.

    Comunque perché passare subito alla difensiva facendo la predica che non é con la violenza che si batte B. Ma se si tratta comunque dell’atto di un malato di mente, perché inquadrarli subito come parte di una possibile reazione di massa contro B?

     

    • Ecco perché:
      https://www.byoblu.com/post/2009/12/13/Quei-24-mila-fan-di-Massimo-Tartaglia.aspx

       

      Che Berlusconi sia uscito sul predellino per far inquadrare bene i frutti dell’odio dei comunisti è lapalissiano. Che abbia pagato qualcuno per tirargli una statuetta in faccia, francamente lo trovo ridicolo.

      Per favore siamo seri, altrimenti di questo passo si arriva a negare che l’uomo sia stato sulla Luna, e come sapete c’è gente che lo fa.

    • Bhé… non so se non é stata veramente una montatura, lo sai?

      In tutte le nazioni moderne, quando il capo di stato é in pericolo, le sue guardia del corpo, immediatamente, dico IMMEDIATAMENTE, lo portano via dal pericolo, dalla fonte di pericolo, dalla minaccia. É vero che loro immediatamente lo hanno fatto entrare nella macchina, ma é vero anche che LUI NON SI É SENTITO IN PERICOLO, lui sapeva che il pericolo non sarebbe stato piú grande di quello accaduto e ha deciso di “farsi vedere”, di fare un’altra volta anche se senza battute, il show davanti i telespettatori.

      Dall’altra parte, ricordate che qualcosa doveva accadere dopo che il popolo viola ha fatto la sua il giorno 5 scorso e, supprattutto, perché le dichiarazioni di Spatuzza, le registrazioni e l’opinione publica internazionale comincia a penetrare le menti di tanti altri che finora srano nell’ignoranza.

      QUALCOSA DOVEVA ACCADERE per contrarrestare la gravitá delle sue azioni. Come esempio ci basta pensare: “Se lui é andato da scorts, qualcun’altro é andato da trans”

      Se fosse stata una situazione di vero pericolo, lui avrebbe ordinato e (suppratutto e senza la sua opinione, come a secondo dovrebbe esser per “un guardia del corpo del capo di stato”) i suoi guardia, lo avrebbero portato via immediatamente senza dubbitare… se non é stata una montatura é stata molto ben approffitata, non ti sembra?

       

       

  • Sono d’accordo che non si conquista la libertà senza coscienza, ma la domanda è:

    che alternative ha oggi nell’area del dialogo politico il cittadino esasperato?

    D’accordo ci si può informare di più e meglio e ci si può convertire all’informazione non di organo di partito, a quella ‘contro’ e disinteressata reperibile on line. E questo è il come e il perché siamo tutti qui.

    Ma che cosa ne sarà del lavoro, dell’università, della famiglia, di me e di voi?

    Cosa dovremmo fare – mi rivolgo a tutti – come dovremmo combattere questa intera classe di persone in parlamento e al senato, senza distinguo di appartenenza?

    Intendo, cosa dovremmo fare di valorosamente civile ed educato, di cosciente, prudente, non strumentalizzabile, bipartisan e possibilmente simpatico per riappropriarci di una parte dei diritti persi senza accorgercene?

    Datemi una valida alternative al lancio di oggetti contundenti. Liste civiche? Ditemi il perché, io ne ho esperienza nel mio piccolo ma non le amo. Allora? Altre proposte? Un nuovo movimento come quello di Grillo? Ho ancora delle riserve. Quindi?

     

    Simon

     

     

     

  • Caro Claudio,

    dopo aver letto il tuo post precedente, mi sono recata sulla pagina di fb per vedere di persona…capire cosa sta succedendo e mi sono accorta che avevi previsto giusto: le iscrizioni al gruppo di Tartaglia aumentano anche se molti si iscrivono per dissentire.

    Purtroppo vedo anche confermati i miei timori: si sta formando un muro sempre più palpabile di divisione tra i cittadini. C’è chi offende i comunisti e chi i fascisti. E’ un crescendo di insofferenza se non odio verso chi la pensa diversamente in continua crescita.

    Un commento di questi mi ha lasciata perplessa; che ne pensi? :

    Nessuno ha pensato al PERCHÈ quest’uomo si è comportato così.
    Dato che il termine “malattia mentale” oltre ad essere un’espressione senza senso (una mente non è un’entità fisica e non si può ammalare, vedasi dizionario), quello che io mi chiedo è COSA ha spinto quest’uomo a comportarsi così? Ve lo dico io: semplicemente quest’uomo è ingegnere elettronico e come tale poteva vedere anche i documenti top secret del PC di Silvio se era abile col linguaggio macchina, deve aver scoperto qualcosa e lo ha fatto mandare in bestia. La cosa era stata scoperta già 10 anni fa (vedasi documentario “Code di Lucertola” su youtube per capire come funzionano le cose) e quindi Silvio per pararsi il popò lo ha messo in “cura”. Dopo anni è riuscito ad evadere dalle carceri psichiatriche (in cui vengono date DROGHE chimiche alle persone scomode) ed ecco che quest’uomo ha avuto in un qualche modo la sua vendetta.

     

    • Chiedo scusa a tutti…ero molto stanca (vedi l’ora) e scorrendo sui commenti sono incappata su questo. Un secondo prima di inviarlo mi è tornato un barlume di lucidità ma il dito è stato più rapido dei miei pensieri ().

      Ancora non so cosa sia scritto nella pagina a cui accenna ma la prima parte del commento non ha alcun senso.

       

      P.S.: Una preghiera a tutti: non cadete nella provocazione di nessuno, restiamo uniti da persone oneste con la mente limpida e pulita da qualsiasi meschinità.

       

  • Non mi faccio stigmatizzare dai berluscones, tanto meno da uno come La Russa.

    Io non voglio Berlusconi per talmente tante e giustificatissime ragioni da non doverle nemmeno spiegare.

     

  • byoblu ha scritto :
    Molte delle cose che hai detto. Magari qualcuna nuova. Certo non il lancio del souvenir. O almeno ditemelo prima che io me ne vado.

     

    Beh, se l’alternativa sono il movimento e le liste di Grillo sono io ad andarmene. Dicevo seriamente, che valore possiamo dare alla nostra vita in Italia oggi anche volendo partecipare alla vita politica? Sono molto giovane e me ne sto per andare, troppo tempo perso qui.

  • Caro Claudio,

    Sallusti ha già commentato ed ovviamente si è aggregato a tutti coloro che

    stanno gettando fango su chi, senza alcuna violenza, si oppone civilmente ad un

    certo modo di fare politica ( per così dire) .

    Ora si è dato il pretesto per continuare la solita cantilena, i soliti:

    ‘ecco a cosa si arriva con i vari Travaglio, Santoro e co..’

    ‘questa è l’italia che odia…’

    ‘questa è la sinistra italiana..’

    Tralasciando poi il fatto che il tipo non era animato da alcun odio politico ma che, a quanto pare, ha problemi mentali.

     

     

  • Caro Messora,

    neanche io sono per la violenza.

    Ma non puoi non convenire che subiamo violenza dallo stato tutti i giorni.

    Una violenza troppo forte e spregiudicata con la quale si sono comprati gli italiani.  La merda degli italiani.

     

  • Non ci avevo pensato, ma in effetti l’attacco di Tartaglia a B potrebbe davvero essere una faccenda/vendetta personale.

    Come si fa a prendere posizioni di parte se ancora non si sa nulla di preciso? O sono io che sono ingenua?

    (E comunque rimango del parere che un atto violento non puo’ mai essere giustificato).

  • Fermo restando che il gesto di Tartaglia è sconsiderato e da condannare, e che le solidarietà a Tartaglia potrebbero, dico POTREBBERO, essere inopportune…

    Questi sono i due spezzoni del TG4 di ieri pomeriggio. Si consiglia il MALOOX per la visione.

    http://www.youtube.com/watch?v=4lXMIwusovQ

    http://www.youtube.com/watch?v=dJaZ5nzFZV8

    In un paese civile questo TG sarebbe stato chiuso dopo questo servizio a seguito di una trentina di querele e denunce. Spara contro tutti e tutto e neanche tanto velatamente.

    Dopo 15 anni di servizi e SERVIZIETTI di questo tipo, chi è l’istigatore? Di Pietro, Travaglio, il popolo viola… oppure un clima da regime dittatoriale? Come ti difendi legittimamente contro queste aggressioni mediatiche spudorate?

    Io non mi scandalizzo per la solidarietà a Tartaglia, è solo una valvola di sfogo da parte di chi subisce da anni insulti, calunnie e denigrazione senza possibilità di replica. Mi scandalizzano di più quelli che picchiano il disabile e poi mettono il video su YouTube.

    Travaglio e Gomez su Antefatto hanno condannato Tartaglia, non i 30.000 di FB.

    Cordialmente,

    Libero Dalla Guerra

  • Non sono concorde  l’italia oggi  è in questa situazione perchè  gli italiani sanno solo parlare ,  parlare  , parlare  .

    Avessimo   la meta degli  zebedei che hanno i francesi  avremmo un altra italia, non  di gente che apre la bocca  a rotazione per dire il nulla cosmico  e che vuole cambiare le cose pacificamente.

    Ci vogliono  scioperi  come si deve   ci  vuole naltro  68 senno in italia non cambiera’ mai un emerito caxxo.

    Fin quando abbiamo una classe  politica di falchi  che si nutre di parole e fa quello che  vuole non saranno certe le parole a cambiare le cose.

    E la russa andasse a fanculo  lui e le sue dichiarazioni.

  • Tu ByoBlu e altri come Ricca, vi meritate l’Italia attuale. Voi contribuite a distruggere l’Italia, attaccando viscidamente e appena possibile Beppe Grillo, come se fosse lui il fomentatore della violenza fisica e come se non avesse fatto nulla di buono. Voi siete solo colonnelli desiderosi della fama e dei soldi del Grillo. Io sono già all’estero da 10 anni e se siete voi i nuovi paladini, resto qui, con schifo, vergogna e pena per i miei, ex, concittadini.

    Con rinnovato disgusto.

    Paolo

  • Vediamo il lato positivo: i vermi brulicano rivitalizzati più che mai, il verminaio si mostra in tutta la sua virulenza, e larussa ne è un esempio da manuale quando dice che la vittima aveva appena fatto un discorso “particolarmente” moderato, e che le menti labili sono esposte al clima del nobday. Ovvero la verità capovolta, il nero che diventa bianco (lui e il suo capo fini). Loro, il popolo della menzogna, sanno bene cosa sono le menti labili, ne hanno “conquistate” un bel po’ con le loro invasioni barbariche e violente che hanno trovato terreno fertile, come durante il ventennio che vorrebbero surclassare. Il delirante sallusti è particolarmente vivace per l’occasione, striscia e guizza come un grasso “cagnotto” sulla carne marcia (i cagnotti sono le larve delle mosche, ottimi per pescare certi “pesci” che ne sono ghiotti). Quindi il lato positivo è questo, selezionare oltre ogni ragionevole dubbio il “popolo delle libertà”, libertà che si riduce a una sola, quella di rubare (a chi gli crede oltre che a tutti gli altri) e farla franca. Chi non vede i vermi adesso per quello che sono è difficilmente recuperabile, e si merita tutto questo.

    Mentre in USA si prepara la guerra civile qui siamo ancora al teatrino dei dementi.

  • Caro Claudio, nemmeno a me interessa un’ Italia ripresa a colpi di statuette e anche io prendo le distanze. Ma era assolutamente prevedibile. Non sono tutti come noi, che cerchiamo di dimostrare le nostre ragioni con tesi e con prove inoppugnabili, che qualcuno insiste a non voler vedere e qualcun’altro insiste a voler girare a proprio favore. Ma l’odio di cui parla La Russa è diffuso proprio da loro, iniziando dal Presidente del Consiglio. Purtroppo, se non mollano la presa e non smettono di manipolare il potere loro conferito a scopi assolutamente personali, ce ne saranno altri che si ribelleranno a malomodo e violentemente. Quando si punta un dito contro qualcuno bisogna sempre ricordare che tre dita sono rivolte contro se stessi. Il fatto che qualcuno abbia esagerato in questo modo non santifica e non vanifica i discorsi fatti fino ad oggi. Certo che hai ragione su una cosa: Se per riprenderci l’Italia dobbiamo fare schifo più di loro, vale la pena che se la tengano. Ma sul fatto che la gente sia arrivata all’odio verso Berlusconi, dopo tutto quello che ha combinato e che promette di combinare ancora è piuttosto normale. Non sono normali reazioni di questo tipo, ma è ormai chiaro che chi ha buon senso lo odia, o quantomeno lo schifa, insieme ai suoi servi e chi ancora crede alle sue buone intenzioni lo  adora al punto da santificarlo. Però questo gesto fa schifo 10 volte e vanifica tantgo il lavoro di tanti, che hanno cercato di riprendere l’Italia a colpi di buon senso e di prove concrete. Ma che vengano a parlarci loro di fermare l’odio, con quello che stanno facendo tutti i giorni per gli interessi personali del premier, è davvero troppo, indipendentemente da questo aberrante episodio. Sarebbe ora che iniziassero loro ad usare buon senso e moderazione. Perchè, come dice La Russa, non si era mai vista una cosa del genere ed un attacco politico del genere ad una sola persona. Ma su questo ci sono dei motivi MOLTO concreti. Su questo sono loro che devono ragionare.

  • Leggo sempre questo blog ma non ho mai commentato. Oggi, però, sento il bisogno di esprimere il mio totale consenso a questo post. Senza dubbio il migliore, il più assennato che io abbia visto su internet. Ciao.

  • mi pare che Rosi Bindi abbia fatto una dichiarazione perfetta: condanna del gesto, ma B la pianti di fare la vittima.

    Ha espresso esattamente quello che penso io. Star là ad esaltare Tartaglia è una cazzata da asilo infantile, ma la cosa preoccupante non è l’aggressione in sé, bensì la cagnara invereconda che si è scatenata subito dopo. Pura cortina fumogena per proteggere le malefatte del governo.

    E’ di questo che dovremmo preoccuparci, è su questo che dovremmo tener desta l’attenzione. Inutile lamentarsi per l’idiozia di alcune migliaia di imbecilli che fanno il gioco degli amici dei mafiosi. Quello è il bersaglio sbagliato. Il bersaglio giusto è l’opportunismo sfacciato dei tirapiedi del berlusca.

    L’aggressione si è consumata, è finita, l’abbiamo condannata, ora basta.

    I lai dei berluscones invece sono a getto continuo. Allora dobbiamo reagire e cominciare a ribattere

    BERLUSCA, ORA PIANTALA DI FARE LA VITTIMA.

     

  • Libero Dalla Guerra ha scritto :
    Fermo restando che il gesto di Tartaglia è sconsiderato e da condannare, e che le solidarietà a Tartaglia potrebbero, dico POTREBBERO, essere inopportune… Questi sono i due spezzoni del TG4 di ieri pomeriggio. Si consiglia il MALOOX per la visione. http://www.youtube.com/watch?v=4lXMIwusovQ http://www.youtube.com/watch?v=dJaZ5nzFZV8 In un paese civile questo TG sarebbe stato chiuso dopo questo servizio a seguito di una trentina di querele e denunce. Spara contro tutti e tutto e neanche tanto velatamente. Dopo 15 anni di servizi e SERVIZIETTI di questo tipo, chi è l’istigatore? Di Pietro, Travaglio, il popolo viola… oppure un clima da regime dittatoriale? Come ti difendi legittimamente contro queste aggressioni mediatiche spudorate? Io non mi scandalizzo per la solidarietà a Tartaglia, è solo una valvola di sfogo da parte di chi subisce da anni insulti, calunnie e denigrazione senza possibilità di replica. Mi scandalizzano di più quelli che picchiano il disabile e poi mettono il video su YouTube. Travaglio e Gomez su Antefatto hanno condannato Tartaglia, non i 30.000 di FB. Cordialmente, Libero Dalla Guerra

     

    Mi è bastato questo video di La Russa dopo la terza frase gia vomitavo verde.

    “Il presidente stava facendo un comizio nel modo più pacato possibile…” ma io l’ho visto il comizio , e nel momento delle contestazioni ha fatto il suo solito show alla Sgarbi… VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA … sempre contro chi non la pensa come lui.

    Chi semina vento raccoglie tempesta.

    Aduniamo le forze e combattiamo politicamente .

    E’ l’unica arma.

    • Occhio a quello che hai seminato che semmai qualcuno ritorni dagli anni andati via a darti mazzate x un torto che hai fatto: beh allora ha ragione, perchè lo hai fatto arrabbiare?! Lo spiegherai all’ infermiera del pronto soccorso!

  • mirko ha scritto :
    Tu ByoBlu e altri come Ricca, vi meritate l’Italia attuale. Voi contribuite a distruggere l’Italia, attaccando viscidamente e appena possibile Beppe Grillo, come se fosse lui il fomentatore della violenza fisica e come se non avesse fatto nulla di buono. Voi siete solo colonnelli desiderosi della fama e dei soldi del Grillo. Io sono già all’estero da 10 anni e se siete voi i nuovi paladini, resto qui, con schifo, vergogna e pena per i miei, ex, concittadini. Con rinnovato disgusto. Paolo

     

    Menomale che leggi mi sa che dall’estero ti sei scordato l’italiano… impara a leggere bene quello che uno scrive.

    Il suo penseiero non è per niente quello che dici tu.

    Cmq lascia perdere non tornare in questa valle di lacrime .

    Non ne abbiamo bisogno di gente che fugge all’estero.

    State bene così

    Infondo che ve ne frega ormai siete li e rimaneteci.

    Il disgusto solo un tuo ridicolo stato d’animo.

     

  • Io, a dire la verità ho riso alla notizia, ma ora analizzando bene non è il paese che vorrei (il frutto di una statuetta tirata a b), ma posso capire (analizzando) il gesto (che sia di uno psicolabile o no) dovuto dall’incocludenza della politica in generale, maggioranza e opposizione, questo è il frutto dell’immobilità politica italiana, della politica degli interessi di pochi, della difficoltà della gente di andare avanti, e tutto questo nn è successo per il Popolo Viola (fiero di esserne parte) o di non sò di chi! Fermo restando che il gesto è SOLO condannabile!

  • DA REPUBBLICA

    ROMA – Il governo è all’attacco dei siti internet che in queste ore stanno esaltando il gesto violento e sconsiderato di un uomo psichicamente labile, contro il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Il ministro del Pdl per le politiche comunitarie, Andrea Ronchi, ha chiesto l’oscuramento dei siti web e dei social network “in cui si inneggia alla vigliacca aggressione subita dal presidente Silvio Berlusconi. E’ scandaloso e moralmente inaccettabile – ha detto – ciò che stiamo leggendo in queste ore: si tratta di espressioni vergognose. E’ ora di dire basta ai seminatori d’odio e a chi vuole instaurare in Italia un clima da guerra civile

    E quale occasione migliore per passare la falce della censura….

    Ronchi 2.0 il nuovo persona firewall che oscura Blog Siti Intenet etc.

    Campralo anche tu su Media Shopping .it

    Mi raccomando non pronunciate il nome di B in vano se no verrete scomunicati.

     

    ps

    La sapete la storia degli analizzatori di pagine web che cercano parlore e individuano pagine internet che ne contengono di più…. beh fate vobis

  • Ambient84 ha scritto :
    prendere

    Non credo che l’opinione me la devi insegnare tu. Io ho una mia opinione solida e formata nel tempo. Tu mi pare invece che rispondi ai commenti superficialmente ed in fretta, tanto è vero che non ti sei accorto che il riferimento a Gomez o Travaglio non l’ho messo per accreditare la mia opinione, ma per rispondere a Claudio che l’ha citata nel post sopra.

    Claudio cita la Costituzione nel disapprovare-condannare il gruppo di FB. La mia opinione in merito è questa: non sono d’accordo. Il gruppo non commette nessun reato, gli utenti che vi si sono iscritti neanche, quelli che si iscrivono e poi postano messaggi del tipo “Tiriamogliene un altro” probabilmente si. Ma in quel caso te la prendi col singolo utente, che poteva anche postarlo sul sito di Padre Pio, e non col gruppo.

    Mi sembra Ambient che i tuoi commenti siano molto massimalisti e poco ragionati.

  • Ambient84 ha scritto :
    Occhio a quello che hai seminato che semmai qualcuno ritorni dagli anni andati via a darti mazzate x un torto che hai fatto: beh allora ha ragione, perchè lo hai fatto arrabbiare?! Lo spiegherai all’ infermiera del pronto soccorso!

    Bah rimango sempre perplesso, ma la domanda è sei stato a genova al G8?

    Hai aiutato un tuo amico che fotografava e basta a difendersi dai cellerini che lo massacravano col manganello?

    Chi torna secondo te dal passato?

    Gesù?

    La violenza chiama violenza e questo non è il mio paese se è così.

    Uccide più una parola che cento coltelli.

     

  • Dichiarazioni di oggi: “Io voglio bene a tutti, perché mi odiano?”

    A questo punto mi chiedo chi è più disturbato tra lui e Tartaglia.

     

  • Noi italiani non meritiamo un uomo come B. Io penso che berlusconi sia un cretino a prendersi tanta briga per un popolo che non lo vuole. Si è beccato il duomo in faccia per natale, come ringraziamento per tutto il lavoro svolto, l’aiuto agli abruzzesi, la lotta alla mafia ecc. quando poteva starsene alle Maldive dentro una delle sue lussuose ville. poi gli si punta il dito perché va con le veline, perché ha divorziato. Mi pare che gli uomini italiani non siano così santi..  e se lo giudichiamo solo per questo.. be allora nemmeno sarkozy dovrebbe fare il presidente visto che ha divorziato e si è risposato con carla bruni. Ma a parte questo, visto che berlusconi non è tanto gradito ai più, chi vogliamo mettere al suo posto? Bersani? Quell’insulso e vuoto Franceschini? Prodi? … fatemi il favore.. le cose in italia vanno male da quando siamo entrati nell’unione europea, anzi da molto prima. Ed ora che i nodi sono venuti al pettine, a chi diamo la responsabilità? Al primo a tiro, che diventa capro espiatorio. Berlusconi lo ammetto senza remore mi piace molto come persona e mi è simpatico, tant’è che la prima volta che fu eletto pensai:” ma guarda, di viso somiglia a mussolini..” Anche se ha sbagliato alleandosi con hitler, Mussolini ha fatto molto per l’Italia: ha costruito strade, ha costruito scuole, ha costruito ospedali, ha costruito case popolari, dato la pensione agli anziani. Mussolini ha fatto molto per noi italiani.

    Mi chiedo poi tutti i giovani d’oggi cosa fanno nelle piazze italiane. Guardando annozero mi vengono i brividi. Tutti questi giovani ventenni che con la scusa dell’università stanno senza fare niente dalla mattina alla sera dovrebbero essere mandati a coltivare le colline e i campi che in italia abbondano, proprio come hanno fatto in giappone. E i delinquenti carcerati invece di grattarsi gli attributi e di mangiare a nostre spese dovrebbero andare a costruire strade, nuove scuole, nuovi ospedali, nuove carceri. Ecco sì che l’economia italiana avrebbe la sua ripresa ! La delinquenza diminuirebbe sensibilmente e i fannulloni pure. Perché quando la sera sei stanco morto dopo dodici buone ore di sodo lavoro, non ti viene di certo in mente di andare a scippare, violentare e uccidere.

     

    • Allora mi chiedo cosa trattenga mister B da andarsene a casa. Poi, per curiosità, hai dato un’occhiata alla sua vita pre-politica? Se leggi il post delle dieci bellissime domande fatte a berlusconi da un giornalista leghista, forse potresti farti delle domande interessanti. Ti chiedi cosa facciano gli studenti in piazza? Quello che non fai tu: lottare per il futuro. Un futuro che si fa sempre più nero, mano a mano che andiamo avanti. Tolgono i soldi alle scuole pubbliche e li danno a quelle private, così che i figli dei ricchi possano farsi una cultura a scapito di chi non ha i soldi neanche per comprarsi i libri. La gente non va all’università solo per cazzeggiare, caro, ma anche per poter trovare un lavoro che non sia spalare cacca (con tutto il rispetto per gli operatori ecologici).

      Visto che ti piace così tanto berlusconi, allora dimmi perchè togliere soldi alle scuole. Dimmi perchè usare i voli di stato per farci salire a bordo prostitute. Perchè è la prima volta che viene istituito un giorno contro il presidente della repubblica, in questo caso il No-B-day? Perchè è la prima volta che un presidente della repubblica viene aggredito in piazza? Prova a rispondere a queste domande, e guarda concretamente quello che fa Berlusconi, invece di fermarti all’apperenza di quello che dicono i suoi telegiornali. Si, i suoi telegiornali, ma non doveva lasciarli per poter diventare capo del governo? E rete quattro, chissà perchè è ancora lì?

      Misteri della fede.

    • Sono d’accordo che non bisogna togliere soldi alle scuole pubbliche, anzi. Che bisognerebbe eliminare gli enti completamente utili come per esempio le provincie o gli stipendi milionari dei politici. Non capisco che problema possa dare se un capo del consiglio possiede reti televisive o grandi capitali. In questo caso specifico era inevitabile considerato che la televisione l’ha fondata lui nel 54 mi pare. Io non mi intendo di economia ma se uno vuole fare qualcosa di buono per il paese lo può fare sia se ricco che povero. Bisogna vedere il modo di agire, di comportarsi.  A me il ministro Gelmini non è mai piaciuto, i suoi provvedimenti li trovo scandalosi.

      Il ministro Carfagna invece sembra fare qualcosa di più, ma non ancora abbastanza.

      Il ministro Tremonti non lo so, non vorrei essere nei suoi panni. Certo è che in italia c’è troppo spreco, ci sono troppi ladri… Si pensa sempre al proprio tornaconto. I soldi non vengono investiti dove servono ma per le cose inutili. Io non conosco il passato politico di berlusconi, sicuramente fa parte di quella schiera di grandi uomini che hanno contribuito alla scena politica ed economica del paese. Avrà avuto contatti con la mafia? E chi non li ha avuti?  Purtroppo come politico ha i suoi limiti, ma gli italiani lo hanno votato lo stesso. O no? Perché lo hanno votato? Perché non c’era di meglio? Forse per simpatia. A volte la simpatia va a braccetto con l’incapacità. La simpatia, i modi affabili e il savoir-faire sono le chiavi del successo.

       

       

       

  • schumyno ha scritto :
    Caro Claudio, io concordo con te, su quello che dici. Ma se osservo dall’esterno, con distacco, i fatti… bè…La mafia controlla l’economia, e la politica. Fa affari con essa, in cambio di appoggio. La politica controlla i media. La Russa fa queste dichiarazioni, sottolineando il Natale e il richiamo alla serenità.Dopo Kennedy, l’Iraq, le Torri Gemelle e il successivo Afghanistan… dopo Capaci e via D’Amelio… e avanti, avanti… una sfilza di esempi… come si fa, a credere a quello che vediamo?Soprattutto, fino a quando la gente riuscirà a portare pazienza, ora che siamo sull’orlo del baratro del default economico?Tempi bui…

    Quello che dice il ragazzo non è sbagliato. Non abbiamo tutti la stessa intelligenza e soprattutto lo stesso livello di “Tolleranza” o “Sopportazione”. La situazione in cui si trova la politica italiana e di conseguenza l’Italia intera non piace a nessuno e chi è conscio della cosa si suddivide in: chi crede che non si possa far niente, chi crede che si possa fare qualcosa ma non sa cosa, chi prova con le buone maniere, chi vorrebbe usare le maniere forti ma ha troppo da perdere e chi non ha niente da perdere e usa le mani come valvola di sfogo. Non siamo tutti uguali.

    Caro Claudio, non ti indignare, ma cogli il perchè di quel gesto. Sii fiero di essere italiano. Sii fiero di sapere che c’è gente che non è ancora del tutto addormentata. Nessuno approva la violenza, ma tanti iniziano a pensare che “le altre strade siano state chiuse”….

  • mirko ha scritto :
    Tu ByoBlu e altri come Ricca, vi meritate l’Italia attuale. Voi contribuite a distruggere l’Italia, attaccando viscidamente e appena possibile Beppe Grillo, come se fosse lui il fomentatore della violenza fisica e come se non avesse fatto nulla di buono. Voi siete solo colonnelli desiderosi della fama e dei soldi del Grillo. Io sono già all’estero da 10 anni e se siete voi i nuovi paladini, resto qui, con schifo, vergogna e pena per i miei, ex, concittadini.Con rinnovato disgusto.Paolo

    Non abbiamo bisogno di critiche vigliacche da chi è fuori Italia e non segue con attenzione i fatti che accadono quotidianamente. Se vuoi essere critico e dare una mano al tuo paese d’origine informati bene, crea una tua tesi ed esponila. Non si parte a raffica a caso perchè hai sentito dire magari qualcosa su Grillo da qualcuno. Arvzze.

  •  

    Fabioromeo ha scritto il  14 dicembre 2009  alle  11.41  |

     Io, a dire la verità ho riso alla notizia, ma ora analizzando bene non è il paese che vorrei (il frutto di una statuetta tirata a b), ma posso capire (analizzando) il gesto (che sia di uno psicolabile o no) dovuto dall’incocludenza della politica in generale, maggioranza e opposizione, questo è il frutto dell’immobilità politica italiana, della politica degli interessi di pochi, della difficoltà della gente di andare avanti, e tutto questo nn è successo per il Popolo Viola (fiero di esserne parte) o di non sò di chi! Fermo restando che il gesto è SOLO condannabile!

    Quoto perfettamente!!

     

  • maxdevil76 ha scritto :
    DA REPUBBLICAROMA – Il governo è all’attacco dei siti internet che in queste ore stanno esaltando il gesto violento e sconsiderato di un uomo psichicamente labile, contro il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Il ministro del Pdl per le politiche comunitarie, Andrea Ronchi, ha chiesto l’oscuramento dei siti web e dei social network “in cui si inneggia alla vigliacca aggressione subita dal presidente Silvio Berlusconi. E’ scandaloso e moralmente inaccettabile – ha detto – ciò che stiamo leggendo in queste ore: si tratta di espressioni vergognose. E’ ora di dire basta ai seminatori d’odio e a chi vuole instaurare in Italia un clima da guerra civileE quale occasione migliore per passare la falce della censura….Ronchi 2.0 il nuovo persona firewall che oscura Blog Siti Intenet etc.Campralo anche tu su Media Shopping .itMi raccomando non pronunciate il nome di B in vano se no verrete scomunicati. psLa sapete la storia degli analizzatori di pagine web che cercano parlore e individuano pagine internet che ne contengono di più…. beh fate vobis

    Peggio per loro. Se anzichè analizzare il gesto e le risposte del paese al fatto, censureranno spudoratamente, si troveranno il paese contro. Non so quanto gli convenga.

  • Con (relativa) calma scrivo questo mio commento ben sapendo che si perderà nel mare di parole che scorrono in queste ore e che continueranno a scorrere per giorni a fiumi… Premetto essere la mia UMILE opinione.

    Ciò detto, cui prodest? credo sia una domanda legittima, no? Voglio dire che nella fretta di leggere i continui aggiornamenti dei siti e della TV su chi dice cosa e chi ribatte a quel che è stato detto, come al solito, perdiamo la bussola e con essa il polso della situazione.

    Calmiamoci un attimo (vana speranza, lo so) e cerchiamo di focalizzarci su quelli che (secondo me) potrebbero essere gli aspetti veramente importanti di questa vicenda. Internet è un mezzo di espressione incontrollabile e soprattutto libero; per poterla bloccare, ci vuole una forte motivazione e qui, di fronte a sofisti puri, la scusa adesso c’è e potete scommettere che verrà largamente utilizzata. Se questo produrrà o meno gli effetti disastrosi che ognuno di noi s’immagina, è altro argomento ma la scusa per tappar bocche adesso esiste.

    Quindi, già da una considerazione elementare e rapida come questa se ne deduce che noi ci rimetteremo e parecchio.

    Berlusconi è un opportunista perché sfrutta questo evento. Non c’è di che scandalizzarsi. Perdonatemi, ma chi fa il politico, da sempre, è un opportunista per natura, tranne rare eccezioni. Berlusconi sfrutta a suo vantaggio anche questa situazione e, vistone il prezzo pagato, mi pare anche ovvio. Nulla di nuovo sotto il sole quindi.

    La gente è idiota? Molta lo è, confermo. Sono iscritto su FaceBook e leggo da ieri commenti pro/contro (del solito tipo: bastardi questi, bastardi quelli…) sulla vicenda, della quale evidentemente si parla molto perché é anche argomento "facile" (messa giù in un certo modo). Mi hanno invitato a gruppi di sostegno a "questo nostro Presidente" che sembrano ricordare i crociati e la guerra santa, cose mai viste etc… in taluni, preziosi, frangenti ti rendi conto della pasta delle persone che conosci e che purtroppo possono rivelarsi anche tuoi stretti parenti. Da ricordare per il futuro!

    Claudio. Tu dici che un paese che si rinnova a suon di statuette non è quanto ti auguri possa accadere, stigmatizzando la violenza insita nel gesto eccetera. Si, in linea di principio sono in accordo: ciò che la violenza crea non è mai positivo e non ci sono "ma". Poi mi sono chiesto se questo paese va male perché ha fatto fare una fine ben peggiore a Mussolini ed alla moglie oppure se, in realtà, va male perché abbiamo dimenticato sia quel che Mussolini ha fatto sia quello che gli hanno fatto.

    Ci definiamo civili ma abbiamo le palle che girano. Ed anche parecchio! Leggendo a ritroso questo stesso blog, vi si raccontano storie di soprusi, di violenza, di prepotenti che hanno rovinato la vita a molte persone nei modi più vari, fino a togliere la vita anche a bambini innocenti. Vogliamo forse rispolverare la storia delle discariche campane, del loro inquinamento e della gente che muore di cancro? Se aveste avuto un figlio e foste stati costretti a vederlo morire lentamente e consumarsi come una candela in un fondo di letto, non avreste esitato diventare i killer più efferati pur di vendicarvi. Certo, molti risponderanno che avrebbero combattuto attraverso le armi della giustizia ma in fondo allo stomaco so ben io quali sarebbero potuti essere i sentimenti, quelli veri.

    Tartaglia è pazzo! No, noi siamo i pazzi. Forse, può darsi, io non lo conosco e debbo fidarmi, come voi, di quanto leggo. E’ uno psico-labile: ok, gesto per quanto sbagliato, imprevedibile, per tutti. Quindi la questione dovrebbe spegnersi e finire qui, no? Chi mai può prevedere le gesta di un pazzo, di un soggetto che, dicono, ha agito da solo, di uno sconosciuto. In realtà noi non stiamo parlando di Tartaglia ma di noi stessi: il suo gesto ha fatto venir fuori il nostro peggio perché nel profondo ci sono molte buone ragioni per odiare il modo di essere e di fare non solo di Berlusconi ma di tutti coloro che, anche nell’ombra, anche nascosti dietro il paravento di una cabina elettorale, non sostengono lui ma la sua mentalità. Dalle gaffes degne di un giullare alle puttane di palazzo, dalla politica economica folle alle provocazioni continue verso chi semplicemente ed innoquamente dice "non la penso come te", dai disoccupati in numero sempre maggiore all’altra follia delle centrali nucleari, della tav (anche prodiana) e delle mega-opere. Senza ovviamente aver ancora parlato di tutte le sfumature mafiose all’interno di Forza Italia prima e del Pdl poi e senza considerare il bombardamento mass-mediatico lobotomizzante che tartassa le nuove generazioni. Mi chiedo: sono o non sono queste azioni oggettivamente criminali?

    Conclusione. Tornando al polso della situazione del quale parlavamo all’inizio, questo squallido episodio, che ha fatto venir fuori l’anima -peggiore- del paese, serve appunto a capire semplicemente a che punto stiamo e, a chi sa leggere, come orientarsi.

  • Votando Berlusconi e mandandolo al governo adesso pretendo che si dimetta!!

    Sarebbe una grande cosa attualmente far andare al governo l’opposizione cosi’ tutti i notri prolemi scompariranno nel nulla.

    Forza On. Di pietro e pd siate ad un grande passo dalla storia!!!!

    Adesso internet puo’ tutto non mollate!!!!!!!

     

  • Berlusconi è un incapace!
    Mi ha rovinato la vita, mi disturba quotidianamente, non ha fatto nulla per la gente, non ha fatto nulla per l’economia, è un incapace!
    Ha governato male e sta governando peggio.
    È il responsabile principale dell’odio che ha scatenato in noi, persone normali che vorrebbero vivere in un Italia civile e democratica.
    Non c’entra destra e sinistra ma centra l’Italia che vuole vivere nella giustizia e nella legalità.
    Ha fatto scempio di tutto.
    Se fosse una persona di buonsenso si farebbe da parte.
    Ma purtroppo non lo è.
    Sono a favore di tutta la politica che vuole raggiungere gli obbiettivi della giustizia e della legalità.
    Non vedo l’ora che decida di godersi i suoi miliardi fatti con la connivenza di tutta la mala politica e la mala imprenditoria.
    Non ce la facciamo più!
    Il gesto è sicuramente da condannare, ma berlusconi ha sicuramente armato la mano della stessa persona che ha compiuto l’azione sconsiderata.
    Non capisco perché tu prenda le distanze senza considerare che la politica di berlusconi non è un gioco.
    Ci rovina nell’animo giorno dopo giorno, ci rovina nei valori e nella serenità.
    Per lui è una strategia!
    CON FORZA DOBBIAMO REAGIRE CHIEDENDO LA FINE DI QUESTO IGNOBILE COMPORTAMENTO.

    • Io penso che si tratta di carisma,purtroppo Berlusconi e’ il top del carisma e qui’ entra in gioco amore-odio……anche io soffrirei la sua persona se fosse contro la mia ideologia e mi opprimerei a vedere chi rappresenta essa stessa ad essere schiacciati dal suo carisma come briciole…….ce’ solo una cosa da fare,uccidere Berlusconi e far andare al governo la Bindi e Di Pietro cosi’ magicamente questo peso che vi opprime sparira’ insieme a tutti i problemi che ha l’italia.

  • Sinceramente trovo ridicole tutte le seghe mentali che si fa la gente… Non c’è niente di strano nè di disgustoso in quello che è successo. Un uomo ha deciso di lanciare un oggetto in faccia ad un uomo che odiava. E a me che me ne frega? Se l’avesse fatto con un’altra persona non sarebbe successo niente, al limite una rissa e, male male, intervento della polizia, ma per arrivare a questo ce ne vuole. Non è che, magari, solo per caso, il fatto che questa persona sia odiata da moltissima altra gente sia la causa di tutto questo chiasso? Quel tizio ha deciso di prendersi i suoi due giorni di gloria, che ci vogliamo fare? Se non altro non si può dire che non abbia mira. Avete visto il filmato? Io non ci sarei riuscito. E forse questo è il mio unico rammarico.

    • Drey, sono daccordo con una parte molto significativa del tuo commento, il “chi se ne frega?”

      Siccome credo che l’azione di Tartaglia sia un atto non-politico e totalmente individuale,  a mio avviso che la vittima sia stata B o un poveraccio che si fosse trovato a passare da li’ e’ la stessa cosa. La violenza non mi trova daccordo, indipendentemente da chi la riceve, ma trovo che questo attacco a B non sia stato niente di piu’ che un incidente.

  • L’ ho scritto anche a Grillo,ogni volta che il “Kavagliere”è in fase politica discendente arriva l’ aggressione,ricordatevi in quale momento arrivò il “cavalletto fotografico”per esempio,con 100 gorilla di scorta è comunque cosa strana,un tempismo perfetto nel cogliere le occasioni che la vita gli offre ,in questo è sicuramente maestro,gli hanno permesso persino di ri-uscire dall’auto per farsi fotografare ben emaciato.

          auf wieder sehen

  • Messora mi censuri solo perchè ipotizzo che “il Kavagliere “ha saputo prendere la palla al balzo e profittare al massimo dell’azione di uno squilibrato.Nelmio commento l spiegavo meglio ma è sparito

       auf wieder sehen

  • Assolutamente d’accordo per quanto riguarda la lotta contro la violenza e la disapprovazione per chi la inneggia impugnando la bandiera della legalità. 

    Però Claudio leggi meglio l’articolo di Martinelli prima di pubblicarlo, ha detto:

     

    Non esprimo né soddisfazione né condanna nei confronti di quel gesto. Ne prendo solo atto sapendo che “come si semina si raccoglie”.

     

    E’ evidente che il messaggio dell’articolo non era “Tartaglia ha fatto bene”, semplicemente Martinelli ha sostenuto che Tartaglia non è né da condannare (suppongo in quanto psicolabile, e quindi non responsabile delle sue azioni) né da idolatrare. Sulla parte del “Si raccoglie ciò che si semina”, poi, sono d’accordo anche io: è innegabile che Berlusconi sia un grande provocatore, anche per essere un personaggio pubblico ([…] Antonio Di Pietro, che l’ha detto in modo più sgangherato, cioè nel definire la vittima di quell’attentato vergognoso, che tutti condanniamo etc., un noto provocatore, uno che se le va a cercare? Non c’è niente di strano a dire una cosa del genere, è nella biografia del Presidente del Consiglio, è nel suo DNA, credo che in qualche momento di lucidità – ogni tanto ne avrà anche lui – ammetterà sicuramente, in cuor suo, di essere un grande provocatore. M.Travaglio, Passaparola 14/12/09).

     

    La solidarietà menzionata nel titolo dell’articolo si riferiva più che altro al fatto che adesso in tv ne diranno di cotte e di crude su quel povero cristo (che, ricordiamolo, NON è un delinquente e Non è condannabile in quanto poco sano di mente).

    Bravissimo comunque, sono una lettrice affezionata e mi piace il tuo modo di fare giornalismo ^___^

     

  • Stereo86 ha scritto :
    maxdevil76 ha scritto :” DA REPUBBLICAROMA – Il governo è all’attacco dei siti internet che in queste ore stanno esaltando il gesto violento e sconsiderato di un uomo psichicamente labile, contro il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Il ministro del Pdl per le politiche comunitarie, Andrea Ronchi, ha chiesto l’oscuramento dei siti web e dei social network “in cui si inneggia alla vigliacca aggressione subita dal presidente Silvio Berlusconi. E’ scandaloso e moralmente inaccettabile – ha detto – ciò che stiamo leggendo in queste ore: si tratta di espressioni vergognose. E’ ora di dire basta ai seminatori d’odio e a chi vuole instaurare in Italia un clima da guerra civileE quale occasione migliore per passare la falce della censura….Ronchi 2.0 il nuovo persona firewall che oscura Blog Siti Intenet etc.Campralo anche tu su Media Shopping .itMi raccomando non pronunciate il nome di B in vano se no verrete scomunicati. psLa sapete la storia degli analizzatori di pagine web che cercano parlore e individuano pagine internet che ne contengono di più…. beh fate vobis ” Peggio per loro. Se anzichè analizzare il gesto e le risposte del paese al fatto, censureranno spudoratamente, si troveranno il paese contro. Non so quanto gli convenga.

    Vedi il discorso è più ampio secondo me, qui si sta studiano a tavolino bene bene il famoso bavaglio.

    L’occasione fa l’uomo ladro ricordati.

     

  • Il Lancio della Statuetta è un fatto causato dalla disperazione. Però quello che mi sta sulle scatole è che La Russa Dice che  è stato Terribile il No B Day: Laggiù a Protestare Gente come noi che sa la verità su Berlusconi, cioè soltanto un criminale che è andato in politica solo per i suoi affari e per salvarsi dalla Galera!!!!

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi