Autolesionismo di Stato

Berlusconi a Reggio Calabria: «Bisogna aggredire il patrimonio dei mafiosi»
«Per dare l’esempio», ha aggiunto a telecamere spente, «mi autosequestrerò Villa Certosa, il parco di Arcore, gli studi di produzione Mediaset, le holding, le fiduciarie, le finanziarie e tutte le società estere.».
[leggi il post L’undicesima domanda] Appuntamenti


Questa sera sarò a Bussoleno, in Val di Susa, nella Sala Consiliare alle 21.

  Diffondi “MR.PRESIDENT, HELP INTERNET IN ITALY!” sul tuo blog




Iscriviti al gruppo su facebook.(*)

(*) in quanto pericoloso terrorista

 

10 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • “Questa sera sarò a Bussoleno, in Val di Susa, nella Sala Consiliare alle 21.”

     

    Se non ricordo male, Claudio, hai un passato da musicista, potresti unire le due cose, musica e monologhi di attualità.

    Il “Commenda-Tour”

  • Te l’hanno già detto che sei sul blog di Beppe?

    Non che sia fondamentale ma mi fa sempre piacere sapere che le persone che stimo siano in sintonia…insomma, tra persone di buona volontà è meglio andare d’accordo, giusto?

  • Berlusconi bisogna prenderlo sul serio, mai sottogamba… Sentite qua cosa di lui Indro Montanelli…

    “Berlusconi è il bugiardo più sincero che ci sia, è il primo a credere alle proprie menzogne. Quando piange, alcuni pensano che le sue siano lacrime di coccodrillo: niente affatto, sono lacrime vere. È questo che lo rende così pericoloso”.

    È giusto che se Berlusconi vuole “aggredire i mafiosi” deve cominciare prima di tutto con un’autoaggressione, visti i suoi precedenti… Se non ha niente da perdere, sono sicuro che manterrà la sua promessa, ma non perché sia uno che mantiene le promesse. Tutt’altro. Se si vedrà costretto, vuoi dalle toghe (vuoi dalle evidenze delle accuse di corruzione, vuoi per altri guai giudiziari in vista o quant’altro), pur di smentire la sua vera malafede, sarà più che capace di farsi passare per un benefattore, un salvatore della patria… Cogliendo l’attimo, utilizzando la sua tecnica istrionica, come ha fatto con il caso Tartaglia, riesce a sfruttare le situazioni più sfavorevoli in suo favore. Certo che potrà autosequestrarsi, nell’immediato, “Villa Certosa, il parco di Arcore, gli studi di produzione Mediaset, le holdings, le fiduciarie”, le sfiduciarie, ecc… Solo che questi autosequestri sbanderiati poi li ri-pagheremo  con gli interessi!

    Occhio alla volpe! Non dimentichiamoci che abbiamo a che fare con il Vanna Marchi (d’Arcore), anche se, con questo appellativo, Berlusconi stesso ha così definito il povero Bossi, che non ha nemmeno un pelo del piazzismo strafottente (sic) di Vanna.

  • A proposito dell’auto-sequestrante mafioso, se qualcuno è curioso inserisco il link della canzone Tanto paga papi di Janet De Nardis che è stata esclusa da San Remo. La canzone effetivamente non è niente di chè, sembra un ritornello country-pop, però il testo è carino.

  • http://www.repubblica.it/politica/2010/01/27/foto/mistero_i_capelli_di_berlusconi_vanno_e_vengono-2093597/1/

    qualcuno mi spiega come fa? ha un sosia? inizio a pensare che non sia uno solo… o forse ha trovato il modo di far durare 48 ore una giornata di 24… trucco o trapianto… autotrapianto (ed è meglio non indagare sul da dove se li autotrapianta!) e intanto siamo anche sulla lista internazionale della vergogna:

    http://www.repubblica.it/esteri/2010/01/28/news/gates_contro_berlusconi-2104745/

    ma baaaaastaaaaaaaaaaaa

  • Bravo Claudio, ogni tanto è  bene “ripostare” articoli che qualcuno può aver dimenticato  o, non acquistando LA PADANIA, non aver letto!!! 

    Un saluto

     

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi