Lutto in casa Feltri

Dopo atroci sofferenze, questa mattina presto è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari il PDL, improvvisamente scomparso dalla prima pagina del giornale di Feltri.
Invano, lettori e curiosi ne cercano qualsiasi riferimento all’interno della notizia che informa circa la corruzione di Milko Pennisi, quota PDL, Presidente della Commissione Urbanistica di Palazzo Marino, pizzicato con 5mila euro in tasca, seconda tranche di un piccolo incentivo, un contentino, per sbloccare una pratica ferma da oltre quattro anni.
Ne piangono la prematura scomparsa l’informazione obiettiva, la dignità e il senso del pudore.
Riposi in pace, nei secoli dei secoli, amen. Sgradita ogni forma di reincarnazione.
Ultima Ora:


Il sindaco Letizia Moratti si augura “che Milko Pennisi possa chiarire presto la sua posizione”.
“Eccheccazzo!”, sembra abbia mormorato a un collaboratore “Solo 5mila euro? Così ci rovina la piazza!!!”.
p.s. D’accordo essere garantisti, ma c’è davvero qualcosa da chiarire quando uno viene colto in flagrante mentre riceve 5mila euro dentro un pacchetto di sigarette?

9 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • La triste verità,è che mani-pulite,iniziò ai tempi di Dipietro e non è mai finita altro che seconda republica.Alla fine degli anni 80 si riuscì a staccare un "tentacolo alla piovra"che però ne ha molti altri,e alla quale quel tentacolo staccato,tranciato dalla procura di Milano nel 92,è ricresciuto, più robusto di prima.

                                                                  auf wieder sehen

  • Non so se ho ben capito il senso del post, ma l’acronimo Pdl figura due volte (nel titolo e nel corpo della pagina) nella versione elettronica del sito de Il Giornale (Vedi l’articolo Arrestato consigliere mentre intasca la mazzetta). Infatti vi si legge…

    Titolo: “A 18 anni da Tangentopoli, il presidente della Commissione urbanistica, Milko Pennisi (Pdl), sorpreso a incassare 5mila euro da un imprenditore. […]”

    Corpo della pagina: “Questa volta, le manette sono scattate per Milko Pennisi, consigliere a Palazzo Marino, eletto nelle liste del Pdl, presidente della commissione Urbanistica e amministratore delegato del centro congressi «Stelline srl»

    “La prematura scomparsa l’informazione obiettiva, la dignità e il senso del pudore” riguardano ben altre cose: i pesci grandi e i poteri forti. 5 mila euro sono una bazzecola, in confronto alle mazzette e orge danarose come per esempio quelle della Protezione Civile. Un consigliere arrestato cosa vuoi che sia. Quando non c’è niente da perdere e forse tutto da guadagnare si può essere anche obiettivi e dignitosi. Anzi a volte è un’opportunaità da non perdere. Se fosse stato colto nel sacco qualche ministro, la campana tintinnava in tutt’altro modo… Pronte le repliche: attacchi sconsiderati da parte della magistratura, apertamente schierata a sinistra, un vero plotone di esecuzione; si vuole delegittimare questa maggioranza democraticamente eletta, e così via sparlando… Non fa una grinza.

    • La versione PDF se la porta il vento. Quella che vedi qui è la prima pagina del cartaceo. E poi, scusa… che discorso fai? 5000 € (poi 10.000 in totale) sono bazzecole per cui l’italiota medio ha smesso di indignarsi?

      Che caspiterina dici, Willy!?

    • Sicuramente erano 500 banconote da 10 euro, non a caso banconote ROSSE !!!
      Sempre la sinistra forcaiola.

      Meglio darglieli in pezzi da 20!! Che non a caso sono “azzurri”.

      Allo schifo non ce fine.

      Ma PDL sta per Partito Delle Ladronerie?
      Mentre PD sta per Partito Dei (sono ancora indecisi, ma al prossimo congresso decideranno cosa essere).

  • Piercamillo Davigo dice che tangentopoli è servita a poco se non addirittura a niente .Ha ragione

    Le mazzette son mazzette poco importa il loro spessore son sempre mazzete e la corruzione è corruzione .Non esiste un’unità di misura ,se una azione è illegale va punita per quello che è.

    Per questa gente ci vuole la galera .

    Punto e basta.

    Noi che resistimo siamo sempre più poveri e indebitati .Resistere costa .Ma volete mettere la soddisfazione di camminare sempre a testa alta ?

    La libertà non ha prezzo !

     

     

  • << Ultima Ora:


     Il sindaco Letizia Moratti si augura “che Milko Pennisi possa chiarire presto la sua posizione”.
     “Eccheccazzo!”, sembra abbia mormorato a un collaboratore “Solo 5mila euro? Così ci rovina la piazza!!!”.

     p.s. D’accordo essere garantisti, ma c’è davvero qualcosa da chiarire quando uno viene colto in flagrante mentre riceve 5mila euro dentro un pacchetto di sigarette? >>


    Beh, non dimentichiamoci che la Moratti è colei che dice: “La mafia a Milano non esiste!

    *******************************************************************

    OT: continuano le performance pre-elettorali dell’IDV; hanno presentato una proposta per la depenalizzazione del bracconaggio.

  • Già 5000 euro al nero e quindi esentasse non sono molti. In realtà erano la seconda tranche, quindi 10000 euro esentasse per un unico lavoro. Quello che avrebbe dovuto fare questo signore è sbloccare una pratica ferma da anni. Quindi il lavoro avrebbe dovuto essere già fatto se la pubblica amministrazione avesse fatto il suo dovere. Ora, quanto lavoro richiede lo sbloccare una pratica che solo per ignavia della pubblica amministrazione era ferma da anni? Forse qualche telefonata. Nella peggiore delle ipotesi un’intera giornata di lavoro. Consideriamo che un lavoro questo signore lo aveva già. Non ho idea di quanto possa guadagnare in un mese ma certo non saranno bruscolini. Ha quindi arrotondato di 10000 euro esentasse il già congruo stipendio abusando del potere a lui conferito da noi cittadini, lavorando per fini privati sicuramente durante le ore per cui veniva pagato per lavorare per fini pubblici. Ipotizzerei che questa non fosse la prima volta per questo signore. Potrei sbagliare ma mi sembra facile che questa sia stata la volta sfortunata di una lunga serie di volte in cui non è stato beccato. Quanti soldi esentasse avrà intascato finora? Non oso immaginarlo. Consideriamo adesso che un operaio medio guadagna tra 20000 e 25000 euro in un anno e ci deve anche pagare le tasse. Se arriva a guadagnare 16000 o poco più euro netti è fortunato. Dopo un anno di lavoro! E deve pure considerarsi fortunato ad avere un posto fisso con tredicesima.

    Adesso ‘Il sindaco Letizia Moratti si augura “che Milko Pennisi possa chiarire presto la sua posizione”‘. Per me c’è poco da chiarire. Costui dovrebbe essere interdetto a vita dai pubblici uffici. Obbligato a restituire il maltolto e possibilmente farsi qualche annetto di lavoro come operaio per avere tempo di ragionare sui suoi errori.

  • siamo il paese più screditato d’Europa agli occhi del pianeta.

    un paese terzomondista dove impera la volgarità e l’arroganza che si ritrova perfettamente stampata sulla faccia del nostro beneamato premier e tutti i suoi affiliati.

    gente di spessore pressochè nullo che vuol farci credere che il 50 % degli italiani sia come loro e se questa è la verità( Dio fa che non sia vero) beh, allora la fine è vicina, un piccolo passo e la dittatura delle banane prenderà campo.

    saremo un paese delle barzellette che n on faranno ridere nessuno e una risata ci seppellirà, ben ci stà.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi