Mi hai rotto le palle, Silvié!


Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi. Un po’ come dire: le mafie ti eleggono ma poi ti sfruttano. Papponi e puttane, ‘ndrangheta e politici: le stesse geometrie.Il senatore Nicola Di Girolamo (PdL) è stato eletto con i voti della ‘ndrangheta, grazie all’imprenditore romano Gennaro Mobkel. Se avete ancora un solo dubbio su come e per conto di quali interessi legifera un politico ricattabile, date un’occhiata a queste intercettazioni.

Mobkel: “Se t’è venuta la “candidite”, se t’è venuta la “senatorite” è un problema tuo, però stai attento… ultimamente io sò stato zitto, ma oggi mi hai riempito proprio le palle Nicò, capito?” .
Di Girolamo: “Comunque, guarda, mi dispiace…“.
Mobkel: “Devo aprì bocca Nicò? devo aprì a bocca mia? Io quando apro a bocca faccio male, a secondo del male che si fa, Nicò, hai capito? Vuoi che parlo io?“.
[Di Girolamo è impaurito] Di Girolamo: “Io ieri ho sbagliato“.
Mobkel: “Non me ne frega un cazzo, a me di quello che dici tu, per me Nicò puoi diventà pure presidente della Repubblica, per me sei sempre il portiere mio, cioè nel mio cranio sei sempre il portiere, non nel senso che tu sei uno schiavo mio, per me conti come il portiere, capito Nicò? Ricordati che io per le sfumature mi faccio ammazzà e faccio del male“.
Mobkel: “Oggi devo stare con la mia gente… sei una grandissima testa di cazzo… Nicò sei proprio sballato, sei una grande delusione lo sai Nicò, ha avuto comportamenti strani, fra te e “Pinocchio” [N.d.R.: Marco Toseroni socio di Mokbel e di Di Girolamo in alcune società] ..qui stiamo lavorando visto che siamo, nonostante tutto, soci…“.
Mokbel: “Mò ricordati che devi pagà tutte le cambiali che so state aperte e in più devi pagà lo scotto sulla tua vita, Nicò perché tu una vita non ce l’avrai più.. ricordati che dovrai fare tutte le tue segreterie tutta la gente sul territorio, chi te segue le Commissioni, il porta borse, l’addetto stampa, il cazzo che se ne frega… ma come ti funziona sto cervello Nicò?“.

 Mobkel ha ragione. Chi sono gli elettori di Nicò? Sono i tesserati del Partito dei Lestofanti: la criminalità organizzata. Quando la base si incazza si incazza, e loro, a differenza nostra, quando un politico dice che abbassa le tasse, e poi non le abbassa, non si limitano a bloggare, o a perdere fiducia nella politica, macché! E non raccolgono neanche le firme per una proposta di legge popolare che mandi via i politici onesti dal Parlamento (con questi numeri, sarebbe una legge adpersonam), no: li vanno a prendere sotto casa.
Ora immaginate di vivere in un’Italia diversa, dove – mettiamo – il popolo elegge i suoi dipendenti sulla base del loro programma elettorale e, se poi non lo rispettano, li apostrofa così:

Italiani incazzati: “Se t’è venuta la premierite, se t’è venuta la lobbyte è un problema tuo, però stai attento… ultimamente siamo stati zitti, abbiamo guardato Minzolini e il Grande Fratello, ma oggi ci hai riempito proprio le palle Silvié, capito!?
Silvié: “Comunque, guardate, mi dispiace…
Italiani incazzati: “Dobbiamo aprire bocca, Silvié? Dobbiamo aprire à bocca nostra? Noi quando apriamo bocca facciamo male, a seconda del male che si fa, Silvié, hai capito? Vuoi che ti facciamo vedere?
[Silvié è impaurito] Silvié: “Lo so, ho sbagliato
Italiani incazzati: “Non ce ne frega un cazzo, a noi di quello che dici tu. Per noi, Silvié, puoi diventare pure presidente della Repubblica, ma per noi resti sempre un nostro dipendente, cioè nel nostro cranio sei sempre uno che paghiamo, non nel senso che sei uno schiavo nostro, per noi conti come il portiere, capito Silvié? Ricordati che noi per le sfumature ci facciamo ammazzare e facciamo del male. Oggi noi italiani, i tuoi datori di lavoro, ci incontreremo per decidere… sei una grandissima testa di cazzo… Silvié sei proprio sballato, sei una grande delusione, lo sai Silvié? Mò ricordati che devi pagà tutte le cambiali che sò state aperte, devi rispettare tutte le promesse elettorali e in più devi pagà lo scotto della tua vita, Silvié, perché tu una vita non ce l’avrai più, se non fai i nostri interessi… Ricordati che dovrai far funzionare tutti gli ospedali per la gente, Silvié, dovrai abbassare la pressione fiscale, dovrai darci servizi che funzionano, dovrai fare gli interessi nostri, il cazzo che se ne frega… Ma come ti funziona sto cervello Silvié?“.

Avete immaginato?
Bene! Ora aprite gli occhi e tornate davanti alla televisione.
Ma cominciate a metabolizzare…

22 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Via Claudio, non essere così duro, in fondo di tratta solo di “farfuntelli”  e poche

    “mele marce”  . Non è questo il ritornello che ci continuano a ripetere quasi

     senza riprendere fiato ?     

     

     

  • Claudio è da più di un anno che ti seguo.

    Sono un grillino e quando ci sarà nella mia regione una lista 5 stelle andro’ a votare (per quella lista naturamente).

     

    Nel blog di Grillo pero’ non mi sento più tanto a casa mia ed ho timore a manifestare le mie idee perchè li, in quel blog, ci sono troppe persone veramente ignoranti, pesanti e soprattutto maleducate.

    Qui invece, quando leggo i tuoi  post ed i commenti ad esso collegati dei tuoi lettori, sento veramente quel profumo di libertà e di civiltà che ogni cittadino ha il sacrosanto diritto di conoscere e di conservare.

    Secondo me sei uno dei più grandi giornalisti in circolazione e meriti veramente tutti gli onori della cronaca.

    Continua così.

  • Per un attimo ho avuto mi hai regalato l’impressione di vivere in uno Stato.

    Devo ripetere il commento di Jekoz, SPETTACOLARE.

    Sia chiaro, nessuno di noi in questo blog si permetterebbe mai di andare a prendere nessuno a casa, nessuno si comporterebbe mai da delinquente.

    Noi vogliamo liberarci dei politici con il solo strumento che abbiamo, IL VOTO.

    E per questo esprimiamo il nostro dissenso su un tastiera, sempre in maniera corretta e rispettosa.

    Claudio non è piaggeria, sei davvero in gamba.

  • No !!!!  La televisione  no !!!!

    Magari un quotidiano usato che non si impossessi delle mie già dubbie facoltà mentali.

    Una Caro Saluto ai ByoBluisti e Buon Proseguimento

  • Vorrei dire anch’io quarcosa a sto bravo fieou de ‘na mazzetta …

    Adesso Silvie’ ce l’hai co’ le inter(i)cettazioni, poiché buttano solo fango addosso a te agli scagnozzi tua…

    A Silvie’ vorrei chiederti arcune cose…

    Quell’intercettato der kaiser che se la rideva der tremoto, ha ricevuto fango o ne ha buttato de fango addosso agl’aquilani?
    Tu stesso se’ stato intercettato che parlavi con Dell’Utri der vostro comune eroe: Mangano. Se se tratta de fango, addosso a chi è stato buttato?

    Noi l’amo capita com’è sta faccenda: tu se’ tu, e noi nun zemo un cazzo.
    Pasquino parlerà sempre, con o senza inter(i)cettazioni.

  • Intercettazioni geneticamente modificate….

    Così dovremmo reagire di fronte ai soprusi quotidiani di questa gentaglia….guadagnano da Dio, hanno privilegi enormi e si permettono anke di rubarci in tasca….

    Ma la giustizia di Dio, arriverà anke per loro…..il tempo è dalla nostra parte….VOTIAMO IL MOVIMENTO 5 STELLE….E PREPARIAMOCI AL CAMBIAMENTO!!!

  • Nicola Gratteri, uno degli italiani migliori, sulla ’ndrangheta:
    Basterebbe ascoltarlo, basterebbe farlo ascoltare. Invece viene tenuto ai margini dei media. E’ così da vari governi. Sentendo quel che dice, non c’è da meravigliarsi di questa condizione.

    Nicola Gratteri, uno degli italiani migliori, sulla ’ndrangheta:
    http://www.youtube.com/watch?v=b6kl-ZVIS5I

    Basterebbe ascoltarlo, basterebbe farlo ascoltare. Invece viene tenuto ai margini dei media. E’ così da vari governi. Sentendo quel che dice, non c’è da meravigliarsi di questa condizione.

  • Ho provato a scervellarmi un po’, ma SPETTACOLARE rimane cmq il primo termine pensato, e anche il più adatto. Bello poter immaginare per un attimo un mondo a misura d’uomo. “Come dovrebbe essere”… e come sarà… loro non molleranno mai, noi neppure… una spallata (democratica) alla volta… butteremo giù il nostro muro, e altri ci seguiranno. Credo che mai come ora io mi senta veramente ITALIANO. Appartenente alla razza UMANA, e cittadino di un Paese LIBERO.

  • si si è sempre bello immaginare…. però alla fine quello sempre nel culo ce la mette… Sapete, io ho provato a parlare con i miei amici di qullo che sta succedendo in Italia e ovviamente loro la situazione l’hanno ben chiara, è TUTTA COLPA DEGLI STRANIERI… ho visto che certe persone che sono sempre davanti alla TV ragionano (è una parola grossa) in maniera spaventosa. Proprio ieri si discuteva e loro dicevano “Uno stupratore io lo ammazzerei” “per me i rom sono tutti ladri e gli darei fuoco a tutti” “se io trovo qualcuno in casa lo ammazzo” ecc ecc… Sono sempre più spaventato da come ragiona la gente che mi circonda. Scusate sono andato un pò OT ma dovevo sfogarmi, comunque grande Claudio sei sempre il migliore

  • Ragazzi chiedo la vostra attenzione. Ieri sera è successo qualcosa di molto grave. L’Europarlamentare Sonia Alfano doveva intervenire alla plenaria del parlamento europeo a Bruxelles sull’iniziativa PARLAMENTO EUROPEO PULITO (presenza di condannati e indagati nel Parlamento Europeo) ma dopo tanti rinvii alla fine il suo intervento è stato censurato dalla presidenza del parlamento europeo, come da lei stessa denunciato sul suo profilo facebook.
    Chiedo il vostro aiuto perché questa cosa non passi sotto silenzio e la presidenza del Parlamento Europeo oltre a scusarsi con l’interessata e i suoi elettori, le dia la possibilità di riproporre il suo intervento alla prossima plenaria.
    L’e-mail del presidente del Parlamento Europeo è jerzy.buzek@europarl.europa.eu
    Grazie
    Andrea D’Ambra
    Promotore dell’iniziativa per un Parlamento Europeo Pulito
    Già Promotore della petizione per l’abolizione dei costi di ricarica dei telefonini

  • Fate come hanno fatto loro per il finanziamento pubblico ai partiti, cambiategli nome.

    D’ora in poi, basta con INTERcettazioni, le chiameremo MILANcettazioni che così Mr. B. le apprezzerà di più.

    Scherzi a parte, fra la Bertolaso & C. e ora la Fastweb & C., l’Italia potrebbe diventare il maggior esportatore di concime organico del mondo, almeno rientrate un po’ di quello che ci avete smenato.

    Perchè non fondare il MERDA (Movimento ecumenico-repubblican-democratico-autonomista), un movimento per larghe intese trasversali.

    Slogan semplice e incisivo “MERDA E SAI COSA VOTI”

  • Ciao Claudio, complimenti per il tuo blog.. non commento mai ( anche se avresti piacere venisse fatto), ma ti posso garantire che seguo sempre assiduamente il tuo blog!

    Nello specifico volevo SEGNALARTI che se non erro il soggetto si chiama Mokbel non Mobkel… te lo segnalo non per tutelare il nome di costui, ma giusto perchè non vorrei mai arrivasse qualche querela per “errata trascrizione del nome” !!!

    Ciao claudio!

    ps.

    Attendo anche notizie sulla manifestazione di sabato, come è andata , avete preso pioggia?

     

  • benissimo, continuiamo a ridere .

    intanto questi buffoni arroganti e spendaccioni stanno sempre lì sulle poltrone di velluto rosso a prenderci per il culo , tanto  le tasse le paghiamo sempre noi, stipendiati  che ce le tolgono ancora prima di darci lo stipendio e ringraziamo Dio che un lavoro ce l’abbiamo e quel poco di dignità non ce la leva nessuno e quelli che sono precari e quelli che non hanno il lavoro?

    ma quanti problemi ci sono nel nostro paese? ed il problema più grosso sono sempre loro casta dorata  ladra e pseudo fascista, mandiamoli a casa una volta per tutte.

  • bel post…complimenti !!!!!

    ringrazio byoblu sempre….

    solo che appunto questi ancora son sempra li ….e oltre tutto credo vadano sempre avanti per la loro sporca lurida strada….

    purtroppo è cosi……il popolo dovrebbe fare come i vecchi tempi e rifare quel che fecero i vespri siciliani….o i beati paoli….scacciando i sovraniarroganti…..e formando cosi le basi in italia per una società basata sui diritti dei cittadini…

    purtroppo è cosi…..e fin a quando non succederà questo non credo loro si fermeranno mai !!!!!

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi