Una sedia per la civiltà

Alla luce delle ultime sconcertanti affermazioni del Capogruppo del PDL alla Circoscrizione Castellamare e di altri esponenti del Centro-Destra, non posso non intervenire, con una breve riflessione, sul dibattito che si è instaurato negli ultimi giorni, avente ad oggetto la discutibile scelta dell’Amministrazione Comunale di rimuovere le panchine di Piazza Sacro Cuore. Un ennesimo provvedimento che, dal mio punto di vista, risolve nel peggiore dei modi, anzi non risolve affatto, una delicata e grave problematica, che ormai da anni sta interessando varie zone della nostra città e a cui tutti sembrano mostrarsi sensibili a parole ma che, evidentemente, ancora nessuno è riuscito a risolvere nel concreto, nemmeno questo ultimo intervento, ispirato al “pensiero leghista” di più antica tradizione! Un provvedimento che è stato giustamente percepito dalla popolazione pescarese e non solo (su Facebook e in vari blog di diffusione nazionale stanno proliferando commenti aspramente critici nei confronti di questa decisione) come un atto di inciviltà, che fino ad ora ha avuto solo l’effetto di “estirpare” alcune panchine all’interno di una Piazza, sita nel cuore della città, ma che, con prevedibile certezza, non riuscirà ad “estirpare” le cause patologiche del degrado e della sporcizia del centro urbano e ad impedire le attività criminose e criminogene che quotidianamente si svolgono nei pressi di Piazza Sacro Cuore.
Peraltro, ricordare (come ha fatto il Consigliere Circoscrizionale Gasbarro) che un simile provvedimento era stato adottato circa due anni fa dall’Amministrazione di Centro-Sinistra, su richiesta di alcuni militanti del PD (come li ha definiti il mio collega nel suo comunicato stampa) è solo un modo per innescare una inutile e sterile polemica tra Partiti e per strumentalizzare ancora una volta i problemi che affliggono la nostra città, a vantaggio di una inopportuna diatriba di stampo politico. Infatti tale provvedimento, che aveva interessato Piazza Muzii, non aveva portato alcun frutto, non riuscendo nell’intento di diminuire la presenza di “ubriachi e malavitosi”. Ben vengano allora le attuali critiche dell’Opposizione, in cui non scorgo alcuna ipocrisia, bensì una coscienziosa presa d’atto dell’inutilità di interventi di tal tipo.
Per queste ragioni ho deciso di partecipare alla protesta organizzata dal Consigliere Di Iacovo, che si terrà oggi in Piazza Sacro Cuore a partire dalle ore 16, dall’emblematico titolo “una sedia per la civiltà“. Per queste ragioni mi auguro che il problema dei senzatetto, degli immigrati, dei tossicodipendenti, degli alcolisti e della prostituzione icto oculi, venga risolto al più presto, mediante una concertazione che coinvolga maggioranza e opposizione e che analizzi alla radice tale problematica, apprestando interventi forse meno plateali, ma decisamente più incisivi e risolutivi per il bene della nostra comunità.
Il gruppo Facebook


Una sedia per la civiltà:
http://www.facebook.com/event.php?eid=10150101170725652
 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi