La Corte di Giustizia Europea condanna il paese della spazzatura


Ovviamente per Emilio Fede e Augusto Minzolini i rifiuti in Campania sono stati gestiti in maniera encomiabile dagli uomini del fare, Berlusconi e Bertolaso. Eppure, basta valicare i confini che segnano la fine della portata dei ripetitori televisivi, e la grande illusione che aleggia come una bolla incantata sul nostro paese svanisce.
Come al solito, viene perfino a noia ricordare come in rete lo dicessimo già un annno fa. Ma bastava andare a vedere di persona, cosa che hanno fatto gli ispettori dell’Unione Europea, per verificare che la polverina magica di Gianfranco Mascazzinil’uomo che secondo Bertolaso era un tale guru da trasformare il cognato del fare, Francesco Piermarini, nell’unico interlocutore valido per la bonifica ambientale della Maddalena – non era che un’operazione di inutile maquillage, illusoria e votata all’apparenza come ogni manovra di questo governo dalle mille telecamere.
 
Così, la Corte di Giustizia UE ha appena inflitto una condanna al’Italia, che “non avendo creato una rete adeguata ed integrata di impianti di recupero e di smaltimento dei rifiuti nelle vicinanze del luogo di produzione e non avendo adottato tutte le misure necessarie per evitare di mettere in pericolo la salute umana e di danneggiare l’ambiente in Campania, è venuta meno agli obblighi che le incombono in forza della direttiva rifiuti“. Il tutto riferito all’emergenza dell’estate 2008.
Ovviamente l’Italia ha contestato che alla scadenza del termine fissato nel parere motivato, ci fossero ancora 55 000 tonnellate di rifiuti che riempivano le strade, 120 000 tonnellate di rifiuti in attesa di trattamento presso i siti comunali di stoccaggio, e perfino che le popolazioni esasperate avevano provocato incendi nei cumuli di spazzatura
Ma non ha convinto: la Corte di Giustizia europea si informa in rete. Chissà: forse guardavano anche loro La Terra dei Fuochi?
Non sa, ma di certo non si fidavano di Minzolini.
p.s. E non sono ancora arrivati a Palermo:

15 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • ..senza parlare dei rifiuti che spediamo in Germania, loro smaltiscono trasformandoli in energia che poi ci rivendono e noi ci ricompriamo.. assurdo.

    Che schifo. Se non ci sono in ballo interessi di qualcuno qui, allora non so proprio cosa pensare.

  • Il brutto è che continuano a ripetere che grazie a san bertolaso e a supernan  loro il problema della spazzatura a Napoli lo hanno risolto!!!

  • E intanto paghiamo sempre noi: cornuti e mazziati! Ma una bella legge costituzionale che obblighi i politici che erano in carica al momento del fattaccio oggetto di sanzione a restituire tutti isoldi del loro stipendio da politico no?

    • mi sembra un’ottimo punto di vista. Ma anche in un paese ideale (dove il politico fa quello che deve fare) come per i medici ed altri professionisti (avvocati, dentisti etc) si finirebbe a non far nulla per paura delle conseguenze. Per l’amor del cielo: arrivati ad un certo punto, meglio solo pretendere che si levino dai coglioni!

  • Riuso, riciclaggio, dovrebbe essere la parola d’ordine.  Ha però ragione Stefano Montanari quando dice che “i rifiuti migliori da trattare sono quelli che non esistono”. Non bisognerebbe produrli (il 60% dei rifiuti è costituito da imballaggi).  A quanto pare sembra possibile arrivare intorno allo 0% di rifiuti prodotti, secondo criteri di non-produzione, riusabilità e ricliclabilità. Va da sé che se non vengono eliminati gli interessi delle ecomafie, resterà sempre il problema dell’emergenza rifiuti. Waste is money. L’imballaggio va fortemente tassato…

    Il rinnovamento deve venire dal basso, dall’utilizzatore finale (tanto per usare un’espressione ormai consueta). Il consumatore può attrezzarsi per es. di un sporta per fare la spesa, evitando magari o riutilizzando le stesse buste di plastica più volte. Può boicottare nei limiti del possibile i prodotti con troppi imballi, specialmente di difficile riciclaggio… Beppe Grillo parlava addirittura di una certo tipo di pannolini riusabili più volte con beneficio di grande guadagno e bassisima produzione di rifiuti di questo tipo.

  • come la mafia aiuto  l’invio della spazzatura Italiana in Germania

    Giudici tedeschi hanno avuto a che fare con un problema insolito. Più di 100.000 tonnellate di rifiuti italiani sono stati spediti in Germania orientale, salvando un impianto di trattamento dei rifiuti dalla bancarotta. Ma che cosa avrebbe potuto essere una soluzione alla crisi sella spazzatura di Napoli ‘  (…)

    Interessante articolo che chiarisce gli aspetti della nostra s-protezione covile  eil governo del fare (i cavoli loro)

    apparso il 04/03/2010

    http://www.spiegel.de/international/europe/0,1518,681469,00.html#ref=rss

    domanda. come fare per esportare anche  i politici nelle discariche

  • cavolo chissà come ci ritroveremo fra un po……

    rincaro la dose e vi faccio schifiare ancora un po…….guardate l’isola di plastica o meglio il vortice di spazzatura pacifico appunto nell’oceano pacifico:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Pacific_Trash_Vortex

    http://www.youtube.com/watch?v=tnUjTHB1lvM&feature=related

    l’acqua di tutto l’oceano pacifico è praticamente un plasma plasticoso…..

    e poi ci chiediamo delle balene che si spiaggiano, delle meduse giganti, dei tumori e di tutti gli altri mali che vengono all’uomo globbalizzato e progrodito !!!!!!

    • concordo. Alla fine sono contento perchè anche i nostri politici mangiano il pesce inquinato, bevono acqua inquinata, il cibo almeno è uguale per tutti. ahahahahah

    • non lo so !!!!

      secondo me una bella crickia di loro ci sta attenta….secondo me si organizzano anche per questo sti bastardi !!!!!

      ed anche per quanto riguarda le cure del cancro……la bella crickia usa metodi che ci vengono detti siano il prodotto di ciarlatani e ciarlataneria varia !!!!! 

      mentre invece loro si ci curano tranquilli tranquilli, agli altri li fanno sopperrire come topi di laboratorio su cui sperimentano di tutto dal dominio mentale a quello materiale…..

      impressionante quello che sono riusciti a fare questi qua !!!!!!!

  • Come fanno gli stranieri a venire in vacanza in Italia?

    Spero di campare abbastanza per vedere le persone terrorizzate dai rifiuti, prodotti dalla troppa pubblicità, dal troppo consumo, dalle donnine che vanno ai mercatini a comprare cose che non gli servono.

    La mia mansarda è colma di oggetti che non getto perchè non c’è un recupero, riciclo, un minimo incentivo a fare le cose per bene.

    Ho un pc comprato nel 2000 e lo conservo perchè gettandolo farei sicuramente dei casini ambientali.

    Italiani inetti e soprattutto in malafede.

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi