Ecco alcune armi trovate da Israele sulle navi della flottiglia

 

Del resto, gli incauti pacifisti non potevano non sapere. Nelle regole di ingaggio di ogni esercito c’è scritto chiaramente: se vi trovate davanti un civile con un ombrellone e una fionda in mano, freddatelo all’istante.

40 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Questa atroce cosa passerà sotto silenzio in tutto l’occidente “civilizzato”, nonostante sia di una gravità tale da giustificare pesantissime sanzioni internazionali dell’Onu oltre ad un embargo totale nei confronti del governo criminale israeliano. E il prossimo che mi viene a dire che il Nuovo Ordine Mondiale è una ca**ata da dementi complottisti del web gli spacco la faccia con le aste delle bandiere d’Israele, dell’Unione Europea e degli USA.

  • Il NWO (New World Order o Nuovo Ordine Mondiale) non è affatto una cazzata né tantomeno si tratta di un vaneggiamento complottista. In questo preciso momento storico abbiamo un accumulo quasi insostenibile di tensione psicologica ed i fattori ci sono tutti: catastrofi ambientali, profondissima crisi del sistema capitalistico, rapporti fra medio-oriente e blocco occidentale sul filo del rasoio ed ormai logorati da anni, con una escalation senza precedenti che parte dal 2001. Un mix potenzialmente esplosivo, non c’è che dire, terreno ideale per chiunque voglia creare caos per imporre subito dopo nuovo ordine. Cina e Russia rappresentano due player, con interessi enormi sotto tutti i profili, che sarà bene tenere d’occhio perché potrebbero essere anch’essi coinvolti più o meno direttamente in questo scenario. Le guerre mondiali passate sono esplose apparentemente per molto meno.

    • Sono pienamente credente in questo, dare la colpa sempre a qualcun altro, tra l’altro la riunione fatta dall’ elite e promossa a tavolino dovrebbe far scoppiare tra settembre e novembre la guerra in Iran e far fuori Chavez il presidente venezuelano. Staremo a vedere,comunque c’erano armi e bombe anche nell’ospedale di Kabul e hanno incolpato Emergency :CHI E’ STATO VERAMENTE????????????????

  • israele disumana ed assassina.nessun rapporto con un paese indegno di una comunità civile.boicottaggio ed embargo subito.espulsione dall’onu.stati uniti e paesi europei correi.i responsabili subito davanti ad un tribunale internazionale.militari menzogneri non raccontino versioni inaccettabili,tipo incidente pretestuoso golfo del tonchino o favole come il lupo e l’agnello.nessuna pietà per il popolo israeliano.il paese più armato,l’unico in zona con l’atomica.la turchia avrà imparato da che parte schierarsi.aspetterei navi israeliane ai dardanelli.se si vuole la pace controexodus,come i vacanzieri!gaza non è una riserva di caccia.così facendo legittima ogni azione contro gli ebrei!se prima veniva considerato davide,si capisce che invece è golia.le persone benpensanti sempre a fianco del più debole popolo palestinese,martire e vittima di questi spietati carnefici.onore ai caduti ed all’eroico popolo palestinese vittima di ogni sopruso.basta con la storia vecchia di 50 anni.viva la palestina!israeliani gli unici e veri terroristi!

  • Volevo far notare una cosa un po paradossale….proprio in questo post, nella colonna degli sponsor continuano ad apparire pubblicità su ISRAELE “Un paese, un altro mondo”….probabilmente il “motore” che linka i banner prende “spunto” da alcune frasi chiave del post…ma in questo caso suona davvero come “beffardo”!Quasi sarcastico….

    Vabbè…volevo solo far notare questo dettaglio…ciao ;

    • Scusate, ma il mio non era un giudizio politico sulla vicenda, non ho detto che l’embargo di Israele su Gaza sia giusto, e non parteggio ne per israeliani, non per i palestiesi, sono entrambi fondamentalisti religiosi, sono entrambi regimi illiberali, e animati dal fanatismo, non possono convivere, e mirano entrambi allo sterminio, e al dominio totale del territorio. Entrambi i gruppi, credono che lo stato di Israele è terra loro, assegnata loro niente popo di meno che da dio in persona, e che è un dovere divino uccidere il popolo nemico!

      Quindi con queste premesse assurde, non si può parteggiare proprio per nessuno, che si scannino pure tra loro per tutta l’eternità, come ha prescritto il loro dio!

       

      Il mio era un giudizio solamente legato alla vicenda specifica, dei soldati presi a bastonate.

      Prima di tutto basta co sta storia dei pacifisti, sulla nave NON c’erano pacifisti, quelli che chiamate pacifisti probabilmente sono fiancheggiatori islamici.

      La nave era stata avvertita più volte di quello che sarebbe successo sfondando il blocco, ma ha tirato dritto lo stesso. E fin qui è legittimo, se una politica di embargo è ingiusta ci si può ribellare, tentando di sfondare il blocco, in maniera pacifica. Però questo è per far capire quanto fosse delicata e tesa la situazione.

      Se erano davvero pacifisti, avrebbero dovuto rinunciare sfondare il blocco, alla fine lo scopo di una ONG senza orientamenti politici dovrebbe essere, far arrivare aiuti, e gli aiuti fondamentali sarebbero arrivati anche sottomettendosi agli ordini delle forze Israeliane.

      E invece no, appena i soldati israeliani hanno messo piede sulla nave, i pacifisti(si fa per dire) hanno aggredito, con bastoni, coltelli, bombe molotov, fionde, insomma quello che basta e avanza per uccidere se uno non reagisce, e la reazione di soldati armati fino ai denti, in quella situazione era più che ovvia!

      I pacifoisti armati avevano ragione? non cambia, se vuopi evitare spargimenti di sangue, tieni un comportamento un po più prudente

      Io invece sono convinto, che quello che cercavano fosse proprio lo spargimento di sangue, la reazione spropositata degli israeliani, per scatenare una terza intifada!

    • Scusate, ma il mio non era un giudizio politico sulla vicenda, non ho detto che l’embargo di Israele su Gaza sia giusto, e non parteggio ne per israeliani, non per i palestiesi, sono entrambi fondamentalisti religiosi, sono entrambi regimi illiberali, e animati dal fanatismo, non possono convivere, e mirano entrambi allo sterminio, e al dominio totale del territorio. Entrambi i gruppi, credono che lo stato di Israele è terra loro, assegnata loro niente popo di meno che da dio in persona, e che è un dovere divino uccidere il popolo nemico!

      Quindi con queste premesse assurde, non si può parteggiare proprio per nessuno, che si scannino pure tra loro per tutta l’eternità, come ha prescritto il loro dio!

       

      Il mio era un giudizio solamente legato alla vicenda specifica, dei soldati presi a bastonate.

      Prima di tutto basta co sta storia dei pacifisti, sulla nave NON c’erano pacifisti, quelli che chiamate pacifisti probabilmente sono fiancheggiatori islamici.

      La nave era stata avvertita più volte di quello che sarebbe successo sfondando il blocco, ma ha tirato dritto lo stesso. E fin qui è legittimo, se una politica di embargo è ingiusta ci si può ribellare, tentando di sfondare il blocco, in maniera pacifica. Però questo è per far capire quanto fosse delicata e tesa la situazione.

      Se erano davvero pacifisti, avrebbero dovuto rinunciare sfondare il blocco, alla fine lo scopo di una ONG senza orientamenti politici dovrebbe essere, far arrivare aiuti, e gli aiuti fondamentali sarebbero arrivati anche sottomettendosi agli ordini delle forze Israeliane.

      E invece no, appena i soldati israeliani hanno messo piede sulla nave, i pacifisti(si fa per dire) hanno aggredito, con bastoni, coltelli, bombe molotov, fionde, insomma quello che basta e avanza per uccidere se uno non reagisce, e la reazione di soldati armati fino ai denti, in quella situazione era più che ovvia!

      I pacifoisti armati avevano ragione? non cambia, se vuopi evitare spargimenti di sangue, tieni un comportamento un po più prudente

      Io invece sono convinto, che quello che cercavano fosse proprio lo spargimento di sangue, la reazione spropositata degli israeliani, per scatenare una terza intifada!

    • Scusate, ma il mio non era un giudizio politico sulla vicenda, non ho detto che l’embargo di Israele su Gaza sia giusto, e non parteggio ne per israeliani, non per i palestiesi, sono entrambi fondamentalisti religiosi, sono entrambi regimi illiberali, e animati dal fanatismo, non possono convivere, e mirano entrambi allo sterminio, e al dominio totale del territorio. Entrambi i gruppi, credono che lo stato di Israele è terra loro, assegnata loro niente popo di meno che da dio in persona, e che è un dovere divino uccidere il popolo nemico!

      Quindi con queste premesse assurde, non si può parteggiare proprio per nessuno, che si scannino pure tra loro per tutta l’eternità, come ha prescritto il loro dio!

       

      Il mio era un giudizio solamente legato alla vicenda specifica, dei soldati presi a bastonate.

      Prima di tutto basta co sta storia dei pacifisti, sulla nave NON c’erano pacifisti, quelli che chiamate pacifisti probabilmente sono fiancheggiatori islamici.

      La nave era stata avvertita più volte di quello che sarebbe successo sfondando il blocco, ma ha tirato dritto lo stesso. E fin qui è legittimo, se una politica di embargo è ingiusta ci si può ribellare, tentando di sfondare il blocco, in maniera pacifica. Però questo è per far capire quanto fosse delicata e tesa la situazione.

      Se erano davvero pacifisti, avrebbero dovuto rinunciare sfondare il blocco, alla fine lo scopo di una ONG senza orientamenti politici dovrebbe essere, far arrivare aiuti, e gli aiuti fondamentali sarebbero arrivati anche sottomettendosi agli ordini delle forze Israeliane.

      E invece no, appena i soldati israeliani hanno messo piede sulla nave, i pacifisti(si fa per dire) hanno aggredito, con bastoni, coltelli, bombe molotov, fionde, insomma quello che basta e avanza per uccidere se uno non reagisce, e la reazione di soldati armati fino ai denti, in quella situazione era più che ovvia!

      I pacifoisti armati avevano ragione? non cambia, se vuopi evitare spargimenti di sangue, tieni un comportamento un po più prudente

      Io invece sono convinto, che quello che cercavano fosse proprio lo spargimento di sangue, la reazione spropositata degli israeliani, per scatenare una terza intifada!

  • kautostar86 ha scritto :
    Vero, ma anche i “pacifisti ” se la sono un po cercata, volevano una reazione esagerata di Israele e l’hanno ottenuta. adesso probabilmente ci sarà una terza intifada!  

     

    Ma cosa cazzo stai dicendo? Se la sono cercata “de che”? Guarda, ti invito ad andarti a leggere il sito di Paolo Barnard, giornalista indipendente che documenta MOLTO bene e con dati storici incontrovertibili cosa è stata veramente e continua ad essere ad oggi la situazione israelo-palestinese. Così in primis riesci ad inquadrare le cose in modo corretto. Secondo poi, a 63 miglia dalla costa, quelle sono acque internazionali e sono i gruppi MILITARI israeliani ad avere assaltato la nave. Non so se la dinamica è chiara: LORO andare su nave, non NAVE sbarcare in base israeliana sfondando cancelli. Hanno ammazzato come minimo 9 PERSONE, ci sono filmati di militari che sparano a gente inerme, ma ti vuoi dare una sonora SVEGLIATA? O che ti serve che vengano in TV e dichiarino: <<Questo non è uno scherzo, siamo assassini e ci piace esserlo. Lo ripetiamo, questo non è uno scherzo, né uno spot pubblicitario ed oggi non è il 1mo aprile!>>.

    E basta per la miseria, e basta!!!

  • Magnifica giornata quella di ieri e magnifiche ne arriverranno per i Media italiani che si dinstinguono nell’equidistanza, come chi li segue e li legge, senza mai entrare dentro alla notizia, senza uno straccio di documentazione e analisi e reportage di quanto e quale crimine sia stato compiuto. Si prende parte commuovendosi e subito dopo con un se la sono cercata. E’ vero per quanto mi riguarda, io me le cerco le notizie e ne scrivo. GRAZIE BIOBLU e a chi ti ha segnalato…

    Doriana Goracci

  • Scusate, ovviamente si può discutere sulla legittimità dell’intervento, ma una volta che i soldati sono saliti a bordo non potevano certo farsi pestare. In acque internazionali ho il diritto di difendermi? Bé sicuramente non è una mossa intelligente aggredire un commando armato con dei bastoni e delle fionde.

    No comment sui soliti commenti complottisti.  

    • D’accordo con te, come direbbe Clint Eastwood “se un uomo colla fionda e il bastone, aggrdeisce un uomo col fucile, è un’uomo morto!”

       

      L’epilogo era ovvio, i pacifisti sono fiancheggiatori islamici, nessun vero pacifista avrebbe buttato la sua vita in questo modo, ma quelli sono convinti di andare in paradiso, con le vergini, se uccidono un ebreo!

  • byoblu ha scritto :
    Ad oltre 70 miglia siamo in acque internazionali. Basti questo a capire che soldati che si calano su una nave in acque internazionali commettono un atto di pirateria dunque io sono autorizzato a difendermi perché non hanno nessuna autorità per farlo. Punto.

     

    Ok, sei autorizzato a reagire, ma poi non puoi piangere se finisci impallinato, perchè è quello che volevi, e che hai cercato, solo uno sciocco potrebbe illudersi di uscirne vivo, ma quelli non erano sciocchi, probabilmente erano fanatici, ed erano convinti di morire da eroi!

    Se le immagini sono autentiche, e non c’è stata un’apertura di fuoco precedente degli Israeliani, mi dispiace ma se la sono proprio cercata.

    Se avessero accolto i soldati senza bastoni, probabilmente i soldati non avrebbero ucciso, perchè non v’era ragione di farlo.

    Se un gruppo di persone mi aggrediscono con i bastoni, e io ho una pistola, sono autorizzato ad uccidere, per difendermi

  • Mario Circello ha scritto :
    Si vede per primo un pacifista che attacca, che ne sai? E se avessero tolto i fotogrammi precedenti? Mai sentito parlare di montaggio, di post-produzione?

     

    Ovviamente se le cose fossero andate diversamente, la mia opinione sarebbe diversa, ma se il filmato fosse veritiero, se la sono un po cercata.

    E sinceramente mi sembra un errore assurdo sparare su persone inermi, senza alcuna necessità, anche se non hanno nessunissimo rispetto della vita umana, sarebbe un’errore troppo grosso sul piano strategico( e infatti, si sono comunque fatti un’autogol, a livello politico), per questo propendo più per l’ipotesi che hanno ucciso, per non essere a loro volta uccisi

  • kautostar86 ha scritto :
    La nave era stata avvertita più volte di quello che sarebbe successo sfondando il blocco, ma ha tirato dritto lo stesso.

    Focalizzati, per piacere: la nave era in acque internazionali. Quello che dici varrebbe se fossero stati entro le acque territoriali di Israele, ma in acque internazionali ogni atto di arrembaggio è un atto di pirateria non fondato su nessun diritto. Punto.

    • Ok non avevano il diritto di bloccare, ma hanno avvertito chiaramente le loro intenzioni. In guerra il diritto conta poco, io non condanno i “pacifisti” della Mavi Marmaris, ma sapevano esattamente a cosa andavano in contro, ed erano disposti ad accettare lo scontro violento, non erano pacifisti, avranno le loro buone ragioni, ma non chiamiamoli pacifisti, perchè non è vero!

      Poi se i militari Israeliani, hanno l’abitudine di aprire il fuoco contro pacifisti inermi, spiegami perchè su 6 navi della spedizione, a 5 non è successo nulla, mentre solo sulla Marmaris è scoppiato il conflitto?? Forse perchè sulle altre navi c’erano solamente pacifisti veri, che non hanno opposto resistenza, mente sulla Navi Marmaris c’erano anche estremisti islamici??!

       

      Il direttore dell’IHH, Bulent Yilidrim, alla cerimonia inaugurale aveva arringato la folla senza mezzi termini: “La flotta sarà un test per Israele e se ci sarà un tentativo di bloccarla la considereremo come una dichiarazione di guerra. Se Israele proverà a fermarci rimarrà isolata nel mondo e farà molto male a se stessa”

  • Allora, supponendo che coloro i quali leggono ByoBlu dovrebbero appartenere a quella fascia di persone un po’ più “libere” da questo o quel condizionamento, mi lascia basito che alcuni di essi possano avere dentro la scatola cranica pensieri aberranti come “se la sono cercata”. Ebbene, allora lasciate che vi riporti il seguente link, ahimè in inglese (si, sono sarcastico), scritto da un ebreo americano il quale scrive della reazione della comunità ebraica della North East Coast. Per farvela breve,  sono più incazzati di me col loro stesso governo. Leggere per credere:

    http://www.abovetopsecret.com/forum/thread577615/pg1

    Almeno questi hanno la faccia di dire e riconoscere che i loro stessi fratelli hanno fatto vomitare.

  • Avete letto i titoli del Giornale ? “ISRAELE HA FATTO BENE A SPARARE”… secondo me ci sono gli estremi per una denuncia di “apologia di reato”. La nave era in acque internazionale (ammesso anche da Israele stesso), quindi non poteva venir attaccata dagli israeliani, non ci sono scusanti di nessun tipo.

  • Ed a proposito di Paolo Barnard, ecco un suo articolo appena uscito sulla situazione della Gaza Freedom Flotilla. Le frasi riportate in questa crudissima analisi e dette da alti esponenti d’Israele nel corso degli anni sono tutte autentiche e denunciano con chiarezza gli intenti di quello Stato. Quindi, se a qualcuno venisse in mente trattarsi di una mistificazione, gli consiglio di iniziare a prendere coscienza di ciò che veramente la realtà E’ e se questa non gli piace o lo terrorizza, ebbene infilasse la testa nella TV, tanto c’è posto.

    “Buona” lettura:

    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7114

    xClaudio. Perché non realizzi una bella intervista al soggetto Barnard? Credo che potrebbe fornire davvero elementi oggettivi sulla questione israelo-palestinese: NON è un invasato pro-palestina e nemmeno un “pacifista” ma una persona seria e molto ben informata sui fatti.

  • ma non scherziamo…voi guardate un video di pochi minuti e urlate “assassini” agli israeliani…immagino che voi sapete benissimo che in quella nave IN OGNI CONTAINER c’erano nascoste ARMI da consegnare ai palestinesi da usare contro Israele vero? certo che lo sapete ovvio!! e sapete anche come è andata la dinamica della missione vero?? perché avete cercato notizie giusto? xke forse avete anche letto questa intervista…

    http://www.israele.net/articolo,2843.htm

    x non parlare del fatto che sicuramente qua vi intendete tutti di operazioni militari vero? ovvio…secondo voi una pallina di vetro non uccide vero? SAPPIATE che è più letale del fucile, primo xke quella palla di vetro è più grossa e veloce di un proiettile vero, secondo xke è dannatamente silenziosa. spranghe di ferro e coltelli…e questi erano pacifisti? ma aprite gli occhi, svegliatevi…dentro quella nave c’erano nascoste armi da distruggere un intera nazione come israele…nel caso non lo sappiate, israele è grande quanto la sicilia e la sardegna messe insieme…wow che grande nazione pericolosa!!!!

    • In base a quale criterio non credi alla versione dei pacifisti e credi invece a un’intervista ad un soldato che ha arrembato la Flottilla? E… Tutte queste stive piene di armi l’hai viste tu con i tuoi occhi? O te l’ha raccontato sempre lo stesso soldato?

    • Scusa Byoblu ma anche la versione dei pacifisti alla “Gandhi” è un po patetica, non regge. Hai visto i video trasmessi da Al aqsa TV prima della partenza dai porti turchi??Le dichiarazioni rilasciate, i cori antiebraici, ecc…insomma non mi sembrano molto pacifisti.

      E non mi sembra pacifista nemmeno partire con un’arsenale di coltelli, pugnali, fionde, bombe artigianali, ecc…

      Sembra più un’azione “militare”, per sfondare il blocco con la forza, a costo di spargimenti di sangue. Puoi anche parteggiare per loro, dire che hanno tante buone ragioni per voler “sfondare” l’embargo, ma non che sia un’azione proprio pacifica.

      Molti sono partiti per non tornare più, o apprdavano a Gaza, o preferivano andare direttamente nel paradiso promesso da Allah, a chiavarsi le 10 vergini!

  • Ma che coraggiosi “commentatori”…neanche il proprio nome a sostenere infamità…ma certo c’è chi molto più autorevolmente li rappresenta, gli Anonimi pseudonimi, firmando menzogne come Feltri, Imbavagliati all’Anno Zero, e a coronamento l’Italia che dice no, a una commissione d’Inchiesta invocata dall’Onu sui Fatti. Frattini è grato ad Israele, per aver rilasciato i 6 Fanatici Italiani, ringrazia Vossia. Tutti al Bilderberg Group a fare Festa, dal 2 giugno italiano in Parata, al Raduno Internazionale in Spagna. Buona Abbuffata di Democrazia. E mi perdoni l’amico Byoblu  ma non ce la fò più a commentare e a perdere tempo in questo Bar di Anonimi interlocutori.

     

    • Scusa ma che male c’è, a dire che la versione del 90% dei media occidentali sembra un po faziosa, e deformata?

      A scrivere che se la sono cercata, ho sbagliato, ma comunque rimango convinto sul fatto che non mi pare per niente obiettivo chiamarli pacifisti.

      Piuttosto bisognerebbe riflettere sul motivo che spinge l’80-90% dei media a stare tutti da una parte sola, l’informazione giornalistica non è mai onesta e imparziale al 100%, questo schieramento contro Israele, è indice del fatto che gli assetti economico-politici del mondo si stanno spostando, che gli Usa non hanno più interesse a sostenere sempre incondizionatamente la politica Israeliana, ma il mondo inizia ad essere trainato dalle economie emergenti, come Cina e Medio Oriente!

  • un pacifista rinnega qualsiasi forma di violenza… fionde e bastoni compresi.

    Condanno l’attacco di Israele ma  nemmeno  porto sull’olimpo la controparte.

    UN parallelismo… premessi gli errori e gli abusi delle forze dell’ordine alla Diaz… Giuliani fu quasi santificato… mi chiedo spesso e volentieri il perchè lui e molti altri portassero con se dei passamontagna… (20 luglio 2001)  pensavano forse ad un THE DAY AFTER TOMORRW anticipato?!

    E’ evidente ci fosse della premeditazione…

    Poi ci sono quelli che si definiscono i difensori della libertà che si sentono così liberi e non vili da coprirsi il volto per non farsi riconoscere…. forse coprire il volto dai danni dei raggi UVA!

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi