Flottilla: freddati con colpi alla nuca e proiettili da caccia


Non metto in discussione il diritto di Israele alla sovranità sulle sue acque territoriali. Non metto in discussione il diritto dei palestinesi a vivere, o meglio a sopravvivere, nelle loro terre. E non metto in discussione il diritto morale degli attivisti della Flottilla di arrivare a Gaza con il loro carico di aiuti a rappresentare quello che ancora c’è di umano in questa umanità alla deriva.
 
Dico però che, innanzitutto, non è possibile anticipare le intenzioni ed effettuare un arrembaggio in acque internazionali. Sarebbe come se gli italiani andassero sulle coste albanesi a manganellare quelli che si stanno accingendo a salpare sui gommoni. Secondariamente, se disponi di un esercito considerato tecnologicamente all’avanguardia come quello israeliano e tutto quello che riesci a fare è salire su una nave di sfigati e ammazzarne nove, di cui molti freddati con un colpo alla nuca, sei un incompetente anche per il più facinoroso dei guerrafondai.
Perché arrivare di notte, come i ladri, se non per manifestare intenzioni per nulla rassicuranti? Non si poteva mediare un avvicinamento diurno, alla luce del sole, effettuato senza armi, al solo scopo dichiarato di verificare il carico di aiuti? Davvero qualcuno avrebbe temuto per la vita di una mezza dozzina di soldati disarmati in mano a pericolosi attivisti in viaggio su una nave carica di medicine, circondata da una flotta israeliana dotata delle più sofisticate tecnologie belliche? A fronte di un eventuale rifiuto di concedere un’ispezione pacifica, sarebbe stato poi meno difficile giustificare un arrembaggio della nave con metodi meno soft.
Invece si sono calati dall’alto, armati fino ai denti, di notte. Volevano prenderli nel sonno. Ci può anche stare che qualcuno si spaventi e che si possa scatenare una reazione incontrollata. Non l’avevano messo in conto? A cosa sono serviti miliardi di dollari spesi per mantenere il fantascientifico esercito israeliano? Ecco cosa: a non trovare nessuna soluzione se non quella di piantare pallottole da caccia nelle tempie di uomini privi di qualsiasi addestramento, insonnoliti e dotati di armi di fortuna.
Forse, se si capisse che non tutto nella vita si può o si deve risolvere con la violenza, se imparassimo a giustificare di meno il ragionamento militare e tornassimo ad investire sulle parole, se avessimo meno Andrea Nativi in giro a rilasciare interviste che giustificano la macelleria della Mavi Marmara, come se la bibbia di ogni essere umano si fosse ormai ridotta ad un elenco di regole di ingaggio, forse…
In Turchia hanno comunicato gli esiti delle autopsie sui cadaveri dei pacifisti che sono stati ritrovati. L’unica pace che hanno ottenuto davvero è la pace eterna. Ho tradotto per voi l’articolo di punta del Guardian di oggi.

 GLI ATTIVISTI DELLA FLOTTILLA UCCISI CON SPARI ALLA TESTA DA BREVE DISTANZA
 Esclusivo: l’autopsia rivela che 9 turchi a bordo della Mavi Marmara sono stati colpiti per 30 volte.

 

 Israle è sotto pressione al fine di consentire un’inchiesta indipendente sull’assalto alla flottilla che portava aiuti umanitari a Gaza, dopo che i risultati dell’autopsia sui corpi dei pacifisti uccisi, ottenuti dal Guardian, hanno rivelato che sono stati colpiti con proiettili di 9mm di calibro, moltissimi sparati a brevissima distanza. Nove uomini turchi a bordo della Mavi Marmara sono stati raggiunti da colpi di arma da fuoco per 30 volte e cinque sono stati uccisi da ferite di arma da fuoco alla testa, secondo il vicepresidente del consiglio turco di medicina forense che ieri ha condotto le autopsie per il ministero della giustizia turco. I risultati hanno rivelato che a un uomo di 60 anni, Ibrahim Bilgen, hanno sparato quattro volte alla tempia, al petto, al fianco e alla schiena. A Fulkan Dogan, un ragazzo di soli 19 anni che ha anche la cittadinanza americana, hanno sparato cinque volte da una distanza di meno di 45cm, in faccia, alla nuca, due volte alle gambe e una alla schiena. Agli altri uomini hanno sparato quattro volte, e cinque tra le vittime sono stati colpiti alla nucao alla schiena, conferma Yalcin Buyuk, vicepresidente del consiglio di medicina forense.I risultati sono emersi contemporaneamente ai resoconti che molti sopravvissuti hanno fornito sull’assalto israeliano. Ismail Patel, il presidente del gruppo pro-palestinese con base a Leicester “Friends of Al-Aqsa“, ritornato in Gran Bretagna oggi, ha raccontato di come sia stato testimone dei colpi di arma da fuoco mortali e ha affermato che Israele sparava per uccidere. Ismail ha calcolato che durante la parte più sanguinaria dell’assalto i commandos israeliani hanno ucciso una persona al minuto. Un uomo è stato freddato con una colpo alla nuca da una distanza inferiore a 60/70 cm e ad un altro hanno sparato in mezzo agli occhi. Insieme ai passeggeri feriti mortalmente, altri 48 hanno sofferto ferite da arma da fuoco e sei attivisti sono scomparsi, suggerendo che il conto dei morti può essere superiore.
Data l’inquietante evidenza che contraddice la linea dei media israeliani e suggerisce che Israele è stata molto selettiva nel modo in cui ha affrontato la questione, c’è ora un urgente bisogno di un’inchiesta internazionale“, ha detto Andrew Slaugheter MP, membro del gruppo interparlamentare britannico-palestinese.
Israele ha dichiarato che il numero di proiettili trovati nei corpi non influisce sul fatto che i soldati abbiano sparato per auto-difesa. “L’unica situazione nella quale un soldato ha sparato è stata quando era chiaramento in pericolo di morte“, ha affermato un portavoce dell’ambasciata israeliana a Londra. “Tirare il grilletto velocemente può risultare in una serie di colpi sparati nello stesso corpo, ma non cambia il fatto che si trovassero in una situazione che metteva a repentaglio la loro vita“.
Molte persone da tutte le parti del paese marceranno domani da Downing Street fino all’ambasciata isaraeliana in segno di protesta, per chiedere che Israele renda conto per le sue azioni. Questa mattina presto, William Hague, segretario degli esteri, ha dichiarato che il governo richiederà un’inchiesta sotto gli auspici internazionali se Israele rifiuterà di stabilire un’indagine indipendente che includa una presenza internazionale.
I risultati dell’autopsia sono stati resi noti dopo la cremazione dell’ultima vittima turca. Il dr. Haluk Ince, presidente del consiglio di medicina forense ad Istambul, ha dichiarato che solo in un caso si sono trovati di fronte ad un unico foro di proiettile, sparato alla fronte da molta distanza, mentre ogni altra vittima ha sofferto di ferite multiple.
Tutti i proiettili erano integri. Questo è molto importante in un contesto forense. Quando un proiettile colpisce altri oggetti prima di penetrare nel corpo umano, viene rinvenuto deforme. Se invece entra direttamente nel corpo, il proiettile è integro“. Il dr. Ince ha poi aggiunto che tutti i proiettili rinvenuti nei corpi, tranne uno, erano del calibro di 9mm. Dell’altro tipo di proiettile ha affermato: “E’ stata la prima volta che abbiamo visto questo genere di materiale utilizzato usato nelle armi da fuoco. E’ semplicemente un contenitore nel quale trovano posto pallini di divero tipo, utilizzato usualmente nelle armi da caccia. Ha penetrato la tempia e l’abbiamo trovato intatto nel cervello“.
Un anonimo soldato israeliano, che si dice abbia partecipato al raid sulla Mavi Marmara, oggi ha riferito al sito di news online israeliano Ynet News di avere sparato a un attivista che lo aveva avvicinato con un coltello. “Ero davanti a un numero di persone che avevano coltelli e mazze“, ha detto, “Ho messo le dita sul grilletto della mia arma quando ho visto che uno di loro mi veniva contro con un coltello e ho sparato una volta. Subito altre 20 persone mi sono venute addosso da ogni direzione e mi hanno buttato sul ponte di sotto. Sapevamo che erano pacifisti. Anche se volevano rompere l’embargo di Gaza, ma pensavamo che avremmo incontrato una resistenza passiva, forse verbale. Non ci aspettavamo questo. Tutti volevano ucciderci. Abbiamo incontrato terroristi che ci volevano uccidere e abbiamo fatto ogni cosa possibile per prevenire ferite non necessarie“.
Questa sera il Rachel Corrie, nave irlandese carica di sostenitori del movimento Free Gaza, avanzerà sulla rotta per Gaza. Yossi Gal, direttore generale al ministero degli esteri israeliano, ha comunicato che “non vi è il desiderio di uno scontro” ma ha chiesto all’imbarcazione di approdare al porto di Ashdod, non a Gaza. “Se la nave decide di fare rotta verso il porto di Ashror, allora garantiamo la sua sicurezza e non la abborderemo“, ha affermato. (*)

(*) Update: la nave dei pacifisti Rachel Corrie è stata presa con la forza dalla marina israeliana ed è rimorchiata verso il porto di Ashdod. (leggi sul Corriere)


Acquista INTERNET FOR GIULIANI, il dvd sul terremoto prodotto dalla rete per la rete
Acquista Guzzanti vs De Benedetti
Disponibile in anteprima.
Nessuna spesa di spedizione

acquistalo qui

 

166 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Biocottare, boicottare e ancora boicottare! E’ l’unico modo che abbiamo per dissentire pacificamente da Israele.

    • ahaha ma scherzi o fai sul serio??!! io a volte quando sparo certe cazzate scherzo pure, tu non lo so!:-))

       

      Comunque si ho più simpatia per gli ebrei, che per gli estremisti islamici, ma per quanto riguarda la questione del conflitto Israelo-palestinese non prendo posizioni nette, i credo che in ogni conflitto le ragioni non stanno mai tutte da una parte sola, posso condannare il crimine, ma non un popolo intero, e anche il popolo ebraico secondo me ha diritto al proprio stato!

      Quindi ripeto posso condannare crimini e scelte di guerra sbagliate, ma non diventerò mai anti-israeliano, di anti-israeliani/anti-ebrei, ce ne stanno pure troppi sul web, alla fine gli ebrei come popolo mi sono simpatici, perchè per motivi culturali e sociali-economici, sono stati odiati e invidiati da mezzo mondo, da tantissimi secoli, eppure hanno sempre avuto la forza di andare avanti, di vincere su tutti i fronti, e ancora oggi pur essendo numericamente un popolo molto piccolo, hanno praticamente il monopolio della cultura, del cinema, della tecnologia, dell’economia….

      Insomma hanno saputo vincere e dominare su parecchi fronti!

    • Ok basta scherzare, ti saluto.

       

      Solo un’ultimo appunto, non esiste popolo al mondo che non abbia mai commesso crimini di guerra! ricordatelo! anche nel nostro sangue scorre sicuramente il sangue di qualche assassino. Quindi ok Israele ha commesso crimini fin dalla sua fondazione, ma ormai mi sembra ingiusto far ricadere quelle responsabilità di circa un secolo fa, sui giovani Israeliani di oggi.

      Insomma non puoi pretendere che Israele venga cancellato, è giusto fare pressione per una politica più umana e tollerante, e soprattutto più lungimirante (perchè se si continua così, non ci sarà mai fine alla guerra), però ormai lo stato di Israele esiste, non ha diritto ad espandersi, ma quello che è stato già preso, ormai è territorio legittimo degli Israeliani!

      Altrimenti anche gli Stati Uniti sono uno stato illegittimo,  visto che l’america è stata costruita sullo sterminio di altri popoli. E forse anche l’italia è illegittima, perchè se andiamo molto indietro nel tempo, magari scopriremmo che anche noi alcuni millenni fa, abbiamo preso questa penisola con la forza!

    • Ok basta scherzare, ti saluto.

       

      Solo un’ultimo appunto, non esiste popolo al mondo che non abbia mai commesso crimini di guerra! ricordatelo! anche nel nostro sangue scorre sicuramente il sangue di qualche assassino. Quindi ok Israele ha commesso crimini fin dalla sua fondazione, ma ormai mi sembra ingiusto far ricadere quelle responsabilità di circa un secolo fa, sui giovani Israeliani di oggi.

      Insomma non puoi pretendere che Israele venga cancellato, è giusto fare pressione per una politica più umana e tollerante, e soprattutto più lungimirante (perchè se si continua così, non ci sarà mai fine alla guerra), però ormai lo stato di Israele esiste, non ha diritto ad espandersi, ma quello che è stato già preso, ormai è territorio legittimo degli Israeliani!

      Altrimenti anche gli Stati Uniti sono uno stato illegittimo,  visto che l’america è stata costruita sullo sterminio di altri popoli. E forse anche l’italia è illegittima, perchè se andiamo molto indietro nel tempo, magari scopriremmo che anche noi alcuni millenni fa, abbiamo preso questa penisola con la forza!

    • kautostar……praticamente mi stai dicendo che siccome la storia ci insegna le guerre noi siamo liberi di commetterne anche di peggiori ?????

      cioè praticamente invece di utilizzare la storia per non commettere piu errori e quindi progredire, tu mi dici di utilizzarla come pretesto per fare ancora peggio di prima e quindi regredire !!!!!

      ma ti rendi conto di cio che vai dicendo !!!!!

      siccome ci sono state guerre fino ad ora nel mondo allora dobbiamo continuare a farne o comunque ad accettarle senza batter ciglio !!!!!!

      ma scherzi ….a kautostar   ????

      siamo nel 2010 ed come se fossimo ancora ai tempi di caino e ABELE !!!!!!

  • Gli amici italiani di Hamas.

    «Tutti i medicinali e le attrezzature mediche sono state consegnate alle strutture ospedaliere di Gaza», La Carovana della Speranza – 26 e 27 maggio 2009.

    In questi giorni non sono pochi coloro che si affannano a cospargere di cenere lo squarcio mediatico che si è aperto sulla Palestina e il suo artificioso e tragico destino. La cenere, si sa, mette ombra, oscura e infanga.

    Ci sono persone, in questo paese soffocato dalle troppe “ombre”, che non hanno alcuna fiducia su come ci vengono narrate le vicende dall’ufficialità (e dagli ufficiali) dei media, quindi hanno deciso -e non oggi- di vederci chiaro su molte situazioni che imbarazzano il potere, questione palestinese compresa. Ciò significa ed ha significato monitorare costantemente l’evolversi degli eventi e le voci di quella terra così silente per l’occidente ma quotidianamente tragica per chi ha la sfortuna di nascervi. La realtà scoperta è l’esatto opposto della pillola dorata che ci viene somministrata quelle rare volte che si affronta l’argomento, mediaticamente e politicamente, ovvero con le azioni concrete. Azioni concrete che vorrebbero in prima istanza che ci si preoccupasse di alleviare le sofferenze di chi è colpito dall’emergenza di drammi collettivi, portandovi aiuto.

    E tanto ha fatto la missione “Hope for Gaza Convoy – Carovana della Speranza” giusto un anno fa, nel maggio 2009: una nave cargo è stata allestita con 40 mezzi, tra ambulanze e ausili medici, carrozzine e medicinali, con l’obiettivo di consegnare il tutto alle strutture ospedaliere di Gaza, carenti anche nell’essenziale e il primo soccorso. La missione durò oltre 20 giorni e fu boicottata pesantemente da tutti i poteri forti nostrani e di quelle latitudini; fu accompagnata da una delegazione di un centinaio di persone tra medici, parlamentari europei, attivisti.
    Gli aiuti, nonostante tutto e a grande rischio, sono stati consegnati. Fortuna volle che non ci fu nessun assalto, nessun morto o ferito, e niente fu mai raccontato.

    Portare i propri occhi sul posto, però, ha fatto vedere ciò che “non si deve vedere” e di cui “non si deve parlare“, come succede per tutte le “ombre” che mischiano le carte al vivere civile delle persone che civili si considerano. 

    Gli infangatori di professione vorrebbero far passare l’idea che queste persone siano terroristi -per cui bene ha fatto l’esercito israeliano ad ucciderne una ventina, con gli stessi modi spicci che usa per le greggi dei pastori palestinesi- o “amici” di terroristi, persone da cui guardarsi bene, pericolose. Hanno detto e dicono, senza inibizioni istituzionali, ciò che alcuni governi vorrebbero dire ma “camuffano” e trasudano da tutti i pori.
    Emergency qualche mese fa fu definita d’intralcio alle “operazioni di pace” portate avanti a colpi di guerra, Amnesty International, pochi giorni addietro, fu definita “indegna” da rappresentanti delle nostre istituzioni.

    Tutti uniti nel non farvi sapere che a Gaza è successo e succede quanto raccolto in questo filmato: purtroppo questa è la realtà dei fatti, cruda e cattiva, e vogliono nascondervela per continuare a giustificare il vero far vivere nel terrore un intero popolo, a scopo di lucro, visti i miliardari affari che si fanno con i mercati e i mercanti di guerra.
    Tutti sono uniti anche per tenere chiusa la bocca ad Hamas -iscrivendola anche nel loro libro nero, ma che è stata eletta in un’elezione democratica (le cronache dell’epoca riportano le osservazioni degli ispettori ONU: più regolari e democratiche di qualcuna d’occidente)-, che tende la mano a chi porta medicine ed ambulanze e non a chi le ambulanze le fa saltare in aria, come è d’uso fare l’esercito di Israele, quello stesso esercito che non s’è fatto scrupoli ad uccidere civili cittadini che portavano tonnellate di aiuti. Questo è quanto hanno visto parlamentari europei che ne hanno rendicontato, questo è quanto ha visto l’inchiesta di Goldstone sui crimini commessi in quelle terre che nessuno si degna di seguire nei suoi sviluppi. Chi deve sapere sa, ma lascia che a muoversi siano i cittadini e non i governi.

    Ridurre così, come vedrete, qualsiasi persona umana è la follia di qualcuno, non dirlo sapendo è essere colpevoli di quelle sofferenze, girarsi dall’altra parte e rifiutare di sapere è un atto di vigliaccheria.

    (La seconda parte del filmato contiene immagini e situazioni forti, evitate di farlo vedere a bambini.)

    • Tutti sono uniti anche per tenere chiusa la bocca ad Hamas -iscrivendola anche nel loro libro nero, ma che è stata eletta in un’elezione democratica (le cronache dell’epoca riportano le osservazioni degli ispettori ONU: più regolari e democratiche di qualcuna d’occidente)-, che tende la mano a chi porta medicine ed ambulanze e non a chi le ambulanze le fa saltare in aria, come è d’uso fare l’esercito di Israele, quello stesso esercito che non s’è fatto scrupoli ad uccidere civili cittadini che portavano tonnellate di aiuti. Questo è quanto hanno visto parlamentari europei che ne hanno rendicontato, questo è quanto ha visto l’inchiesta di Goldstone sui crimini commessi in quelle terre che nessuno si degna di seguire nei suoi sviluppi. Chi deve sapere sa, ma lascia che a muoversi siano i cittadini e non i governi.

       Insomma vorresti far passare Hamas per un potere benevolo??

      http://www.faustobiloslavo.com/articolid.php?id=29240

      Leggiti gli articoli di Fausto Biroslavo per Il Giornale, e per Panorama, sulle violenze a danno della popolazione di Hamas, prima di sparare cazzate!

      Io ho l’impressione che i Palestinesi sono stretti tra 2 poteri altrettanto infami, da una parte gli eccessi di difesa dell’esercito Israeliano, dall’altra l’ancora più infame e criminale potere di Hamas. L’embargo verso Gaza, e gli eccessi di difesa Israeliani sono motivati dal terrorismo di Hamas, se non avessero subito gli attacchi Kamikaze, non avrebbero mai costruito quel muro enorme!

      Se Hamas non usasse la popolazione come scudi umani, le vittime civili , sarebbero state inferiori!

      Insomma la pace in quei posti è minacciata, sia dagli eccessi dei Sionisti, che spesso sono andati oltre la legittima difesa, ma anche da poteri fondamentalisti e terroristi come Hamas, che non proprio nulla di benevolo, e non fa un cazzo a favore della popolazione della striscia di Gaza!!

  • Ecco cosa: a non trovare nessuna soluzione se non quella di piantare pallottole da caccia nelle tempie di uomini privi di qualsiasi addestramento, insonnoliti e dotati di armi di fortuna.

    X Byoblu: questa volta sono pienamente d’accordo con te, anche se secondo me sulla nave non c’erano solo pacifisti, l’eccesso di violenza e brutalità israeliano è comunque ingiustificabile! a parte il fatto che avrebbero dovuto essere più prudenti e assicurarsi, e adottare anche altre strategie prima di calarsi sui passeggeri inferociti, comunque anche una volta la in mezzo, travolti dalle bastonate, l’uso disinvolto di munizioni letali rimane ingiustificabile, esistono comunque molte munizioni “less lethal” che usate a distanza ravvicinata mettono KO una persona, con basse probabilità di uccidere, visto che si trattava di una folla con solo armi bianche(bastoni e coltelli), non credo che ci fosse la necessità di sparare rafiche di proiettili calibro 9mm alla testa! e non credo nemmeno che soldati mandati a fare una missione del genere non avessero munizioni LESS LETHAL, o qualche altro tipo di arma, in grado di allontanare la folla (lacrimogeni ecc…), senza uccidere

  • certa gentaglia è proprio indegna !!!!!!

    L’AZIONE DEGLI ISRAELIANI NON PUO PASSARE TRANQUILLAMENTE INOSSERVATA DALLE ISTITUZIONI !!!!

    DEVONO PAGARE…ESSERE PUNITI E SE NON LO FARANNO LE ISTITUZIONI DI SICURO CI PENSERÀ QUALCUN’ALTRO !!!!!

    soprattutto la chiesa il vaticano il papa i vescovi e tutti quelli che ci vanno dietro ritenendosi credenti dovrebbero proprio gridare ad alta voce “israeliani-ebrei-sionisti siete pezzenti e dei morti di fame” puntando non solo il dito in faccia agli ebrei-sionisti-israeliani che commettono questi crimini contro l’umanità…se non lo faranno credo proprio che ne pagheranno le conseguenze molto presto (ormai i tempi sono maturi per un apocalisse e no quella scritta sulla BIBBIA, ma quella che verra scritta sulla terra con tantissimo sangue !!!!!!

    ma non solo….per evitare quest’apocalisse esistono delle leggi create apposta per i crimini di guerra come questi commessi dagli israeliani !!!!

    se non vengono fatte rispettare queste leggi vuol dire che il potere degli ebrei-sionisti ha corrotto tutto e tutti ad un livello troppo alto della nostra mente !!!!!

    —————————————————-

    grazie Byoblu e grazie anche a Godot.74 e soprattutto grazie a tutti questi ragazzi morti trucidati dall’indegno esercito israeliano (e piu indegno di loro chi li difende a spada tratta senza un briciolo di dignità)…

    ….grazie a chi s’impegna per il bene rischiando la morte mettendo in risalto la cattiveria la perfidia le brutte azioni che commettono gli indegni ebrei-sionisti-israeliani !!!!!!!

    • grazie Byoblu e grazie anche a Godot.74 e soprattutto grazie a tutti questi ragazzi morti trucidati dall’indegno esercito israeliano (e piu indegno di loro chi li difende a spada tratta senza un briciolo di dignità).

      Non dimentichiamo anche il potere criminale del regime di Hamas, non capisco perchè tutti i “pacifisti” e comunistelli nostrani lo devono difendere a spada tratta, un regime illiberale e senza alcun rispetto per i Palestinesi, un potere che non si alcuno scrupolo di usare i civili( e anche bambini soldato) come scudi umani, e che non fa altro che alimentare il conflitto, invece che cercare la pace!

      Israele pecca di eccessi ingiustificabili di difesa, ed è probabilmente anch’esso colpevole di crimini di guerra, ma non ha mai utilizzato la sua popolazione come scudo umano.

      Il Governo Israeliano è una democrazia che rispetta i diritti umani all’interno dei suoi confini, con i suoi cittadini (all’esterno purtroppo molto meno), che rispetta la libertà d’espressione e d’opinione, e anche religiosa, quindi almeno all’interno dei suoi confini, è sempre meglio dei regimi Islamici teocratici!

      Non credo proprio che sostenere Hamas come si ostinano a fare tanti pseudo-pacifisti, come x esempio Fernando Rossi, possa favorire la pace! Ma quello che vogliono evidentemente quei “pacifisti” non è davvero la pace, ma è andare contro Israele per partito preso, per antiamericanismo, anche a costo di negare gli evidenti crimini del terrorismo Islamico!



    • kautostar…..onestamente i tuoi commenti non meritano neanche la lettura…..

      ….e onestamente come diceva Beppe G in risposta a questi commenti risulti essere un disturbatore che non vuole ragionare seriamente, anzi vuole sviare i punti principali in questione nei vari argomenti che affronti…….non aiuti ad argomentare ed a chiarificare bene i vari accaduti……dovresti essere bannato……anche se non bannando nessuno forse è meglio !!!!!!

    • Non mi sembra di aver difeso Israele a spada tratta! rileggiti quello che scrivo per favore.

      io e tutti gli altri non stiamo difendendo hamas, ma stiamo condannando israele….punto…..

      forse tu no, ma Godot74 difende e giustifica Hamas!

      Non ho detto che i palestinesi non dovrebbero fare niente, ma appoggiare un’organizzazione come Hamas non mi sembra una mossa tanto intelligente, e infatti anche se Godot74 dice che hanno vinto con una elezione democratica, bisognerebbe vedere quanto democratica, e bisognerebbe anche dire che ci sono tanti dissidenti legati al fronte popolare della liberazione della palestina, che vengono arrestati, e anche uccisi dal potere “benevolo” di Hamas. Bisognerebbe anche dire che il potere tanto buono di Hamas tartassa la popolazione palestinese, non paga i dipendenti pubblici, demolisce e si appropria illegalmente di case e proprietà del popolo palestinese!

      Io non ho detto che non devono reagire, che non devono incazzarsi, ma siccome la pacifista Godot74 va a scattarsi le foto tutta sorridente coi criminali di Hamas, bisogna anche dirlo come stanno davvero le cose, secondo me i palestinesi si trovano assediati tra 2 poteri criminali, da un parte la ferocia Israeliana, e dall’altra Hamas, dalla padella alla brace!

    • Aglie ma io non ce l’ho coi palestinesi, c’è lo sia con Israele, che con organizzazioni tipo Hamas!

       

      se tu eri trattato come i palestinesi facevi molto peggio di quei terroristi incaxati ….credimi !!!!!!

       

      E infatti non ho detto che non c’hanno nessun motivo per esse incazzati, dico solo che se si vuole davvero la pace, gli estremismi andrebbero evitati da entrambe le parti. Purtrppo Israele è militarmente e tecnologicamente molto superiore al resto degli stati mediorientali che la circondano, quindi provocare Israele con attacchi kamikaze  guerriglia di vario tipo, non conviene a nessuno, Palestinesi prima di tutto, datop che attacchi del genere danno a Israele la giustificazione di radere al suolo tutto, per legittima difesa!

      Insomma se si vuole la pace, bisogna seppellire l’ascia di guerra, da entrambe le parti, e penso che converrebbe anche ai Palestinesi scendere a compromessi.

      Ma non ho mai detto che non c’hanno motivi per esse incazzati neri, se si fanno anche saltare in aria, significa che hanno ampiamente superato i limiti della disperazione, ma non è affidando le proprie speranze a gruppi terroristici, che se ne viene fuori

      Questa è solo la mia opinione, di tutto quello che vuoi, ma non dire che difendo a spada tratta Israele e ce l’ho coi palestinesi, che non è vero!

      Secondo me i palestinesi non sono rappresentati da Hamas, il terrorismo ha attecchito per la disperazione!

    • allora la storia la devi vedere tutta quanta ….non solo una parte !!!!!

      i partigiani infatti come hai appena fatto notare tu si sono macchiati …..ed alla fine hanno pagato ….non è che uccidendo mussolini in quella maniera si siano fatta cosi tanta ragione poi !!!!!!

      chiunque si macchi di crimini di guerra si macchia a vita ed è come un marchio sulla fronte indelebile che ti porterai per sempre dietro….anche nella tomba nei ricordi !!!!!!

      è questione di tempi…o paghi subito o paghi un po dopo…ma poco dopo comunque, di solito non passano piu di 30 40 anni per i casi piu lunghi, ma la maggior parte non superano i 20 anni !!!!!

      l’impero ebreo-sionista che ha dominato fino ad ora il mondo sin dai tempi babilonesi, è arrivato al capolinea !!!!

      AMEN !!!!!

    • questi ragazzi che sono morti….(trucidati da questi sporchi.indegni.pezzenti.morti.di.fame israelo-sionisti-catto-capitalisti-ebraici de merd)….verranno ricordati in eterno praticamente !!!!!

      kautostar immaginala come una santificazione…quella vera però, non come quelle pagliacciate che organizzano le chiese !!!!!

      DIO non lo guardare come te lo hanno rappresentato fino ad ora… gli spiriti delle persone vedili come le energie alimentate e prodotte dalle loro azioni e che si uniscono con le energie prodotte dai nostri pensieri….

      …è molto piu semplice di quello che credi DIO…….

      quello che molti atei chiamano fortuna in verità è tutto un meccanismo automatico che va in funzione della strada che stai percorrendo in quell’istante ……anche gli influssi planetari nel frattempo agiscono su di noi e ci condizionano da prima nei pensieri e quindi dopo nelle azioni……. se si riesce a seguire la calma di DIO, se segui d’istinto la vocina della tua coscienza interna che quando stai per fare una azione ti avverte che potrebbe essere negativa alla fine ti andra sempre tutto bene…gli atei questa la chiamano fortuna, mentre invece è un semplice meccanismo piu che spiegabile e dimostrabile !!!!!

      ti ripeto è assolutamente tutto automatico….

      -> sei in pace armonica con te stesso -> sei sorridente e scherzoso, tranquillo…quindi la gente ti ride…la vita ti ride (questo è automatico) -> il tuo metabolismo funge bene (anche questo è automatico) -> sai a priori che tutti i problemi te li risolve DIO (quindi vivi da dio è automatico..credimi ed è bellissimo non sai che ti perdi) -> l’umore se ci cominci a fare caso cambia proprio in funzione con l’influsso dei pianeti e comincerai a stare anche tranquillo in questo senso, comincerai a conoscere i meccanismi della tua mente (vedi i libri della conoscenza di abramo) -> insomma ecc.. ecc.. ecc..

      che tutto vada bene alla fine dipenderà sempre dalle tue azioni, e se commetti azioni stupide starai male se commetti azioni intelligenti starai bene e siccome se segui DIO (quello vero, quello che hai dentro, quello che ti avverte quando qualcosa non va…per intenderci) tutto non potrai sbagliare mai….per questo motivo è tutto automatico !!!!!!

      123456789…….comincia tutto dall’ UNO (IL PRIMO, IL BOSS)  e poi continua in automatico IN ETERNO…ALL’INFINITO !!!!!

    • insomma alla fine cosa vuoi dire ?????

      che hamas è un criminale di guerra e che israele dato che hamas è un criminale di guerra ha il diritto di prendersi tutta la palestina con la forza ?!?!?!?!

      vuoi dire questo ???

      oppure vorresti dire che è tutto normale quel che sta accadendo e quindi si lasci andare il mondo come sta andando ?????

      dimmi tu ???

    • kautostar…non ti sarai scordato mica che israele sta commettendo errrori dopo errori…….vari crimini di guerra paragonabili all’olocausto se non addirittura peggio ?!?!?!?!

      non te ne sarai dimenticato ?????

      alle 4 del mattino ti cali con le corde sulle navi in acque internazionali sparando ed uccidendo…

      …vorresti aver ragione nel difendere un azione criminale del genere ?!?!?!?!

      tu sei completamente andato….ti si è squagliato completamente il cervello a forza di scie kimike e micronde dei ripetitori dei telefonini !!!!!!!

    •  

      alle 4 del mattino ti cali con le corde sulle navi in acque internazionali sparando ed uccidendo…

      No alle 4 del mattino ti cali sulla nave ( che sta violando un blocco navale legittimo), x ispezionare la nave, e riportarla indietro, pensi che sulla nave ci siano pacifisti, e invece vieni assaltato da un gruppo di fanatici, armati di spranghe e bastoni, a quel punto per legittima difesa, sei obbligato anche ad aprire il fuoco, se fosse proprio indispensabile. Al massimo si può criticare un eccesso di difesa, ma non un’attacco ingiustificato!

       

      La Flottiglia per Gaza e il blocco marittimo di Gaza – ASPETTI LEGALI

      31 maggio 2010. Al largo della costa di Gaza è in atto un blocco marittimo. Tale blocco è stato imposto poiché Israele si trova attualmente in uno stato di conflitto armato con il regime di Hamas che controlla la Striscia di Gaza, regime che ha ripetutamente bombardato obiettivi civili in Israele, con armi contrabbandate e introdotte illegalmente a Gaza anche via mare.

       

      2. I blocchi marittimi sono misure legittime e riconosciute dal diritto internazionale, e possono essere implementate come parte di un conflitto armato in mare.

       

      3. Un blocco può essere imposto in mare, anche in acque internazionali, a patto che esso non impedisca l’accesso ai porti e alle coste degli Stati neutrali.

       

      4. I manuali militari di vari paesi occidentali, compresi gli Stati Uniti e la Gran Bretagna, riconoscono il blocco navale marittimo come misura efficace e espongono i vari criteri che rendono valido un blocco, compreso l’obbligo di dare la dovuta notifica dell’esistenza del blocco.

       

      5. Alla luce di quanto detto, va osservato che Israele ha reso nota pubblicamente l’esistenza del blocco e ha fornito le coordinate precise dello stesso blocco mediante i canali marittimi professionali internazionalmente riconosciuti. Israele ha anche inviato appropriata notifica del caso ai governi interessati e agli organizzatori della flottiglia di protesta per Gaza. Inoltre, anche in tempo reale, fino all’ultimo momento, le navi che partecipavano alla flottiglia di protesta sono state avvertite ripetutamente che era in vigore un blocco marittimo.

       

      6. Qui è bene ribadire che in base al Diritto Consuetudinario, la conoscenza del blocco può essere presunta una volta che il blocco è stato dichiarato e una volta reso noto mediante le appropriate notifiche.

       

      7. In base al diritto internazionale marittimo, quando è in vigore un blocco marittimo, nessuna imbarcazione può entrare nella zona interessata dal blocco. Ciò vale per imbarcazioni sia civili sia nemiche.

       

      8. Uno Stato può intervenire per far rispettare il blocco. Ogni imbarcazione che violi o tenti di violare il blocco marittimo può essere catturata o persino attaccata secondo il Diritto internazionale. Il Manuale dei Comandanti Statunitensi sulla legge per le Operazioni Navali stabilisce che il tentativo di violare il blocco da parte di una nave è considerato tale dal momento in cui tale imbarcazione lascia il suo porto con l’intento di eludere il blocco.

       

      9. Qui è opportuno ribadire che i manifestanti, per mezzo di numerose dichiarazioni scritte e verbali, hanno esplicitamente manifestato la loro chiara intenzione di violare il blocco. Inoltre, la loro rotta confermava la loro chiara intenzione di violare il blocco in violazione del Diritto internazionale.

       

      10. Data l’esplicita intenzione di violare il blocco navale da parte dei manifestanti, Israele ha esercitato il suo diritto, in base alle leggi internazionali, di far rispettare il blocco. Va osservato che, prima di intraprendere misure concrete per far rispettare il blocco, sono stati trasmessi vari avvertimenti espliciti direttamente ai capitani delle navi, per esprimere l’intenzione di Israele di esercitare il suo diritto a far rispettare il blocco.

       

      11. Israele aveva tentato di prendere il controllo delle navi che partecipavano alla flottiglia con mezzi pacifici e in modo ordinato, sempre al fine di far rispettare il blocco. Dato l’elevato numero di navi che partecipavano alla flottiglia, si è stati costretti ad adottare misure di sicurezza per far rispettare il blocco a una certa distanza dall’area del blocco.

       

      12. Quando gli israeliani hanno tentato di far rispettare il blocco sono stati aggrediti con violenza dai manifestanti e hanno agito per legittima difesa per respingere gli attacchi.

       


  • Vorrei ricordare che il blocco di Gaza va avanti ormai da 5 anni, cioè da molto prima che hamas vincesse le elezioni.

  • Non ci sono parole per esprimere il sentimento di disgusto che provo. Tra l’altro ritengo inutili e sterili le prese di posizione pro o contro l’uno o l’altro, inutile insultare Israele o la Palestina, ormai solo noi poveri ignoranti ragioniamo ancora come se esistessero veramente le nazioni e i loro governi. La realtà è che non esiste più Israele, la Palestina, l’Italia o l’America che dir si voglia; chi governa veramente, chi ha il controllo dell’economia e della finanza e quindi direttamente controlla i governi non hanno confini nazionali, non ragionano guardando la cartina geografica.

    Basta guardare le grandi imprese, le multinazionali, le banche: la Fiat non è più italiana da anni, al pari della Volkswagen che non è tedesca, della Microsoft o della Apple che non sono americane ecc. ecc. Credete veramente che dietro l’assalto a queste navi ci sia solo “Israele”? Sono scoppiate guerre per molto meno in passato e oggi vediamo con estrema evidenza che l’atto terroristico-piratesco perpetrato dagli israeliani e supportato/sopportato dall’occidente intero.

  • non possiamo fare niente,ISRAELE uguale alla RUSSIA  fa interventi armati ma nessuno interviente appertamente perchè si rischia la guerra… perchè l’europa e dinuovo quella medievale prima dell’utilizzo della cavalleria e  straziata dalla peste….perchè i feudatari d’italia francia germania… sono molto interessati  alle loro escort o modelle, la erkel non so con chi vada però non cambia molto saperlo.

    La Polonia  sembra  una nazione democratica peccato sia stata stroncata dalla  forza armata nazista russa =D….e la georgia chi se la ricorda?…..mi chiedo fra quanto tocchera a noi?….abbiamo basi americane, non potremo nemmeno essere un paese neutrale

    non bastasse Israele non cadrà….e un punto strategico americano=D riempita di bunker e pronta ad azioni armate e la russia  con cosi tante armi belliche o atomiche che la partita di world conflict sta sicuramente per iniziare….

    La Turchia…sembra sia stanca di stare zitta, viene quasi da stimare i suoi interventi ma con la tristezza che la giustizia per 9 uomini di bene non sarà mai vendicata se no con  altro sangue, speriamo che non prendano mai un aereo per la russia, non si sa mai =D

    ah claudio israele non ha diritti, come è vero che ha rubato la terra alla palestina e i veri ebrei  vengono perseguitati, essa merita soltanto di bruciare  nell’odio che ha creato in 60 anni, se un pacifista vuole sfregiare un soldato israeliano lo si dovrebbe  elogiare e ricordare come un eroe perchè dovete trovarlo un altro col quel coraggio e senza quel egoismo che ci contradistingue

  • troppi sofismi.

    israele da 60 anni si comporta coi palestinesi e col mondo in generale come i nazisti con gli ebrei e con gli stati europei dell’epoca.

     

  • Voglio allegarti una nota su facebook con due link per video che dovrebbero riguardare l’accaduto. Premetto che io non mi sono mai appassionato alla vicenda, trovo incomprensibile che esista una guerra da tanti anni tra uomini (razza che si definisce civile) e non appoggio ne l’una ne l’altra parte (non conoscendo a fondo il problema). Non so se siano video falsi, tra l’altro nel  secondo video le riprese sembrano diurne quando invece si dice che l’assalto è avvenuto di notte e il primo non è riconducibile con certezza all’accaduto ma penso sia giusto divulgarli in modo che possano essere confermati o smentiti.

    http://www.facebook.com/note.php?note_id=464362433760&id=585413717&ref=mf

    Fermo restando che è stato accertato che si trovavano in acque internazionali e non nelle acque territoriali.

     

  • Il problema è che non si tratta nemmeno delle acque territoriali di Israele perché l’assalto è avvenuto in ACQUE INTERNAZIONALI e ad ogni modo le acque antistanti la striscia di Gaza essendo quest’ultima territorio NON ISRAELIANO non mi risulta possano mai divenire acque territoriali di Israele.

    Questo secondo il Diritto Internazionale.

    • bellissimo articolo che hai postato Godot !!!!  servirebbe a molti leggerlo !!!

      Mi piace…….praticamente israele cià puntati sopra un bel po di missili e razzi….è messa un bel po male a quanto pare…….

      ….insomma se america e israele continuano a scherzare con questa voglia di comando prepotente con la quale obbligano tutti a seguirli per forza, mi sa tanto che verranno rase al suolo……hanno proprio scocciato tutti quanti ed ora si ritrovano all’angolino del ring !!!!!!!!

      skifosi pezzenti de merd…….speriamo che faranno la fine che si meritano ….loro e compresi con loro anche tutti quelli che li difendono a spada tratta !!!!!!

  • Nel 1948 come condizione per la sua ammissione nell’Organizzazione delle nazioni unite, Israele ha accettato formalmente la Risoluzione dell’assemblea generale 181(1947) (partizione e amministrazione fiduciaria di Gerusalemme) e la Risoluzione dell’assemblea generale 194(1948) (diritto al ritorno per i palestinesi). Nonostante questo, il governo di Israele ha espressamente rinnegato sia la Risoluzione 181 che la Risoluzione 194. Perciò, Israele ha violato le condizioni per la sua ammissione nell’Onu e dunque deve essere sospesa.Qualunque ulteriore negoziazione con Israele deve essere condotta sulla base della Risoluzione 181 e dei confini da essa specificati, della Risoluzione 194, delle susseguenti risoluzioni dell’assemblea generale e del consiglio di sicurezza; della terza e quarta Convenzione di Ginevra del 1949; dei Regolamenti dell’Aja del 1907; e di altri rilevanti principi di diritto pubblico internazionale.
    Dobbiamo abbandonare la finzione e la frode secondo cui il governo degli Stati Uniti sarebbe un “mediatore onesto” in Medio Oriente. Il governo Usa non è mai stato un “mediatore onesto”. Non lo è da molto prima dell’assetto formale dei negoziati di pace in Medio Oriente nel 1991. Piuttosto, gli Usa hanno sempre parteggiato per Israele contro i Palestinesi e contro gli altri stati arabi. Dobbiamo istituire una cornice internazionale che sponsorizzi dei negoziati in cui i negoziatori palestinesi non siano soggetti alle continue angherie, minacce, intimidazioni, bugie, e ai tentativi di corruzione e agli inganni belli e buoni perpetrati dagli Stati Uniti per conto di Israele…
    Dobbiamo fare in modo che l’assemblea generale dell’Onu adotti ampie sanzioni economiche e diplomatiche contro Israele in base ai termini della Risoluzione “Uniting for Peace” (1950).
    In base ad essa, la sessione speciale di emergenza dell’assemblea generale sulla Palestina, attualmente sospesa, aspetta di essere indetta.

    Il governo provvisorio dello stato palestinese deve denunciare Israele davanti alla Corte internazionale di giustizia dell’Aja per aver inflitto al popolo palestinese atti di genocidio in violazione della Convenzione sul genocidio del 1948.
    Si dovrebbe premere sugli stati membri dell’assemblea generale dell’Onu perché venga istituito un Tribunale penale internazionale per la Palestina (Ictp) allo scopo di perseguire penalmente i criminali di guerra israeliani, sia militari che civili, compresi in modo particolare i leader politici israeliani. L’assemblea generale dell’Onu può istituire tale tribunale con un voto a maggioranza come previsto dall’articolo 22 della Carta delle Nazioni unite sull’istituzione di “organi sussidiari”. Questo tribunale penale internazionale per la Palestina dovrebbe essere organizzato dall’assemblea generale dell’Onu secondo le stesse linee del Tribunale penale internazionale per la ex Jugoslavia (Icty), già istituito dal Consiglio di sicurezza dell’Onu.
    I cittadini e i governi di tutto il mondo interessati devono organizzare una grande campagna di disinvestimento economico e di dismissione nei confronti di Israele analoga a quella che fu fatta nei confronti del regime criminale basato sull’apartheid in Sudafrica. Quella campagna giocò un ruolo fondamentale nello smantellamento del regime criminale in Sudafrica. Per ragioni molto simili, una campagna mondiale di disinvestimento/dismissione nei confronti di Israele giocherà un ruolo fondamentale nello smantellamento del suo regime criminale, basato sull’apartheid contro il popolo palestinese che vive nella Palestina occupata e in Israele.

    Route 181, consiglio caldamente la visione.

     

     

    • bellissimo !!!!!!

      …….si potrebbe organizzare una specie di “NO ISRAELE DAY”

      …una bella giornata mondiale !!!!!!

      …… andare tutti quanti in massa……. da tutto il mondo ……..in PALESTINA e chiediamo tutti a gran voce questa risoluzione !!!!!

    • Trascrizione dell’intervista (video sottotitolato).

      N.Finkelstein: Perchè ogni discussione e risoluzione sul conflitto deve essere basata sul diritto internazionale, e la legge è chiara. Ci sono una serie di norme basilari del diritto internazionale che dicono che è vietato impossessarsi di territorio tramite una guerra. Isr aele si è impossessata delle Alture del Golan nella guerra del 1967, e quindi per il diritto internazionale non ha nessun diritto di occupare le Alture del Golan, deve esserci un completo ritiro Israeliano entro i confini del 4 Giugno 1967. Questo è un requisito indispensabile, non si può risolvere alcun conflitto a meno che non ci siano principi basilari, e i principi per risolvere il conflitto Israelo-Palestinese o Israelo-Siriano devono essere il diritto internazionale.

      Intervistatore: Solo alcuni giorni fa il vice ministro israeliano degli esteri, Danny Ayalon, è stato ospite qui, sentiamo cosa ha detto: “Hamas è il vero nemico della pace, Hamas è il nemico degli interessi dei Palestinesi, Hamas non rappresenta gli interessi dei Palestinesi ma gli interessi degli Iraniani, vengono aiutati, sostenuti, finanziati ed equipaggiati dall’Iran, con la stessa ideologia della shaaria, un’entità islamica fondamentalista”.

      E’ abbastanza chiaro quello che ha detto, il problema è Hamas, qual’è la sua opinione ?

      N.Finkelstein: Bè non è che Hamas sia sempre esistita, gli Israeliani hanno avuto l’opportunità di risolvere il conflitto con i Palestinesi prima del Gennaio 2006 quando Hamas vinse le elezioni. Se Hamas è il problema, allora perchè non son riusciti a risolve re il conflitto prima che Hamas vincesse le elezioni ? Perchè hanno rifiutato i termini della comunità internazionale. Ogni anno, come accade ora a Novembre, la comunità internazionale vota su una risoluzione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per risolvere il conflitto, e ogni anno il voto è lo stesso. L’intero pianeta da una parte, 161 nazioni lo scorso anno, e poi Stati Uniti, Israele, Naurau, Palau, le Isole Marshall, Micronesia e qualche volta l’Australia dall’altra parte. Il problema non è Hamas. Hamas ha detto ripetutamente che è disposta a risolvere il conflitto sui confini del Giugno 1967.

      Intervistatore: Ma si rifiutano ancora di riconoscere lo stato di Israele.

      N.Finkelstein: Bè si rifiutano di riconoscere quel che definiscono ‘la legittimità dello stato di Israele’, ma sotto il diritto internazionale non sono obbligati a riconoscere ‘la legittimità dello stato di Israele’. Se torni indietro al 1947, Gandhi diss e che avrebbe accettato la realtà del Pakistan, ma che non avrebbe mai accettato la legittimità dello stato del Pakistan. E Hamas non è tenuto ad avere un livello di diplomazia superiore a quello di Gandhi. Gandhi disse che il Pakistan è una realtà che sono costretto ad accettare, ma non lo accetto come legittimo, e questa è la stessa posizione di Hamas… che risolveremo il conflitto sui confini del Giugno 1967.

      Intervistatore: Ma questo è ciò che rende Gerusalemme sospettosa di Hamas perchè continuano a dire come possiamo avere un vicino che non riconosce la nostra legittimità ?

      N.Finkelstein: Vedi il problema è… ascolta il linguaggio che usi. Stai solamente sputando propaganda Israeliana. Perchè stai dicendo Gerusalemme ? Gerusalemme Est è territorio occupato sotto la legge internazionale. Questa è stata la sentenza della Corte Penale Int ernazionale del Luglio 2004, e se leggi il Goldstone Report che è stato pubblicato un mese fa… loro si riferiscono a Gerusalemme Est come un territorio Palestinese occupato. Ma adesso tu stai dando Gerusalemme agli Israeliani. Stai semplicemente ripetendo la propaganda Israeliana. Non hanno alcun diritto sotto la legge internazionale a Gerusalemme Est.

      Intervistatore: Parlando di quella che definisci la mia propaganda Israeliana, che nego, ma comunque tu hai sostenuto che Israele è uno stato terrorista, uno stato pazzoide, l’ho letto nei giornali turchi… Perchè usi un linguaggio così crudo verso uno s tato che sta solamente difendendo il suo diritto ad esistere ?

      N.Finkelstein: OK, allora tu mi accusi di usare un linguaggio crudo e provocatorio, allora prendiamo il rinomato giurista internazionale Richard Goldstone, che fu il procuratore capo per i crimini di guerra in Rwanda e Yugoslavia… qualche settimana fa ha pubblicato un report su quello che ha fatto Israele a Gaza circa un anno fa, e ha detto: l’intenzione di Israele era di ‘punire, umiliare e terrorizzare’ la popolazione civile – terrorizzare la popolazione civile. Allora anche il Sig. Goldstone è colpevole di aver usato un linguaggio incendiario o sta solamente riportando con precisione quello che è accaduto ? Il terrorismo è un fatto e si riferisce alle azioni contro i civili e le infrastrutture civili per raggiungere un fine politico, e Israele abitualmente prende di mira civili e infrastrutture civili per raggiungere fini politici, quindi è terrorismo. Non posso farci niente se quelli sono i bersagli che Israele si sceglie…

      Intervistatore: Posso chiederti, pensi che…

      N.Finkelstein: Se Israele scegliesse bersagli militari e infrastrutture militari allora non sarebbe uno stato terrorista. Ma questo non è quel che sceglie di fare.

      Intervistatore: Stato terrorista o auto-difesa ? Dipende dall’occhio che osserva.

      N.Finkelstein: No. Diciamo per assurdo che Israele era impegnato in una guerra di auto-difesa a Gaza, ciò non cambia che si può ancora fare del terrorismo. Puoi essere impegnato in una guerra di auto-difesa, ma se, nel corso della guerra, stai prendendo come bersaglio i civili e le inf rastrutture civili allora stai f
      acendo terrorismo. Questa è la distinzione base del diritto internazionale fra la ragione per la quale sei andato in guerra e il modo in cui stai conducendo la guerra.

      Intervistatore: Cosa pensi dovrebbe fare la comunità internazionale riguardo Israele ? Come dovrebbe venir trattato il caso di Israele ?

      N.Finkelstein: C’è un modo molto semplice per trattarlo. Dovrebbero far rispettare la legge. Questo è il modo più semplice ed efficace per risolvere il conflitto.

      Intervistatore: Quindi dici che ad Israele è stato concesso un trattamento speciale.

      N.Finkelstein: La legge non sta venendo applicata. Richard Goldstone sta dicendo che Israele ha commesso crimini di guerra e forse anche crimini contro l’umanità, e Israele dovrebbe venir portata davanti al Tribunale Penale Internazionale se le persone colpevoli di questi crimini non ve ngono perseguite. Semplicemente bisogna far rispettare la legge. Queste non sono idee radicali… A volte persone vengono a dirmi che sono una sorta di radicale, sto solamente dicendo applichiamo le comuni regole della legge e le leggi sulla guerra a Israele, e riteniamolo responsabile come faremmo con qualsiasi altro stato.

      Intervistatore: Ma sei molto radicale nella tua critica di Israele…

      N.Finkelstein: In realtà no.

      Intervistatore: Nel lungo termine cosa pensi che dovrebbe succedere all’entità politica e geografica conosciuta come Israele, dovrebbe venir dissolta ?

      N.Finkelstein: Prima di tutto non sto parlando delle mie opinioni, sto parlando di quel che ha deciso la comunità internazionale…

      Intervistatore: Ma sto chiedendo la tua opinione sul futuro di Israele.

      N.Finkelstein: La mia opinione… non è per falsa modestia ma non credo che la mia opinione sia importante. Se fossi un’importante autorità morale o voce morale, se fossi Nelson Mandela o Mahatma Gandhi o Desmond Tutu allora direi che la mia opinione è importante. Ma sono solamente una persona di Brooklyn New York che ha fatto delle ricerche, non sostengo di essere una grande autorità morale, ma sto solamente dicendo che in base alle ricerche è abbastanza chiaro che il problema del conflitto è che la comunità internazionale non fa rispettare ad Israele i basilari principi giuridici e le leggi sulla guerra, come invece fa con qualsiasi altro stato. E questo è il problema.

      Novembre 2009

    • grazie…..fantastico !!!!

      solo che mi è sorta una domanda:

      “secondo voi se si chiama Palestina o se si chiama israele per i sionisti cambia qualcosa ?????

      sono indeciso su cosa pensare….. per loro dovrebbe cambiare molto credo ??????

      però non ne sono poi cosi tanto sicuro……!!!!!

  • Il sito ufficiale della missione d’inchiesta ONU presieduta da Richard Godstone:
    http://goldstonefacts.org/

    Norman Finkelstein, dell’intervista di sopra, è questo personaggio: 
    http://it.wikipedia.org/wiki/Norman_G._Finkelstein

    In ultimo Ilan Pappè, israeliano ed ebreo anche lui, di cui consiglio “La pulizia etnica della Palestina“, così per sgombrare il campo da ogni preconcetto:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Ilan_Pappé

     

    Per tutti gli altri restano sempre buone le grandi firme de Il Giornale o Panorama.

     

  • Godot.74 ha scritto :
      Per tutti gli altri restano sempre buone le grandi firme de Il Giornale o Panorama.  

    Se ti riferisci a me, beh mi pare che t’ho dimostrato di cercare di non avere pregiudizi ( a differenza tua che scarti il giornale e panorama solo perchè sono di proprietà Berlusconi).

    Io se cerco qualcosa non scarto a priori nessuna fonte,anche il Giornale può riportare dati reali,( e infatti la foto di te e Fernando Rossi con i vertici di Hamas non era affatto una falsificazione, hanno solo tirato fuori la “notizia” in un momento strategico), ma la verifico.

    leggo anche il blog del tuo amico pacifista con la pipa, e prendo tutto quello che è supportato da prove e dati credibili.

    Quando ho tempo leggerò tutto quello che hai postato, sempre cercando di mettere da parte i pregiudizi.

    Ma mi pare che le prove che ti avevo chiesto su quanto è buono Hamas, e su quanto fanno del bene alla popolazione, non l’hai portate!

    Spero di leggerle presto queste prove sulla assoluta bontà di Hamas :-))

    Saluti

    Andrea

     

  • Ragazzi…ingoratelo!!!

    Kautostar86 è un debunker di professione, sono ormai settimane che è comparso dal nulla ed ha subito cominciato ad intasare di cazzate il blog

    La tecnica è riconoscibilissima ed ormai ben nota. Se Claudio non lo banna fareste meglio ad ignorarlo semplicemente.

    • Anche tu sei uscito dal nulla, e non sei nessuno

       

      Comunque me ne vado da solo, parlare con voi è una perdita di tempo, nessuno ha voglia di discutere seriamente.

      addio

    • siiii…..e quando ?????

      tu kautostar tuttalpiu cambierai nick, ma no che te ne vai !!!!!!!

      ma poi penso che neanche cambierai nick…resterai tale e quale !!!!!!

    • gli ip soprattutto se privati è difficile stabilire con certezze se provengongo da un pc o da un altro all’interno della rete privata….la struttura delle reti è molto complesse per chi è alle prime armi non ti mettere anche in questo campo kautostar !!!!!

      ci sono i provider che danno un indirizzo ip che all’esterno della rete (internet) fanno uscire piu connessioni derivanti da pc differenti facenti parte delle sottoreti adiacenti che sarebbero i vari abbonati !!!!!

      cosi gli ip chi è all’esterno ne riconoscerà solo uno, mentre invece in verità sono diversi computer che escono tutti da li …da quel punto di accesso !!!!

      magari io e te siamo parte della stessa rete dello stesso providere e neanche lo sappiamo !!!!

  • Sono senza parole, mi guardo attorno tutti i giorni e veramente non so più in cosa o chi credere. Sinceramente non vedo una fazione,perchè è di questo che si parla FAZIONI, che possa avere più o meno ragione di un’ altra; quando c’è chi uccide o lascia morire di fame dei bambini nessuno ha ragione, ma sono tutti peggio delle bestie. nessuno ha più l’ardire di tentare di risolvere i problemi con il dialogo e con serenità per il bene di tutti ma l’unica cosa importante è il guadagno fine a se stesso.(non escludo tutti gli stati che appoggiano una parte o l’altra anzi forse ancora più responsabili della situazione che si è creata rispetto a israeliani e palestinesi).Riguardo alle “missioni di pace” se questa lo era io le missioni di pace le avevo sempre intese in un altro modo.la violenza chiama solo altra violenza.Non mi diano a bere che hanno solo cercato di difendersi perchè sono stati attaccati in piena notte,se io venissi svegliato su una nave su cui sono salito per la prima volta non avrei la più pallida idea di dove procurarmi una mazza di ferro o un sacchetto pieno di biglie. questa era gente pronta, non alla pace,ma alla guerra.Io non sono cattolico anzi ne avrei da dire anche sul vaticano, ma sono dell’idea che se uno è veramente pacifista davanti a uno schiaffo deve porgere l’altra guancia e non tirare fuori il coltello, se così avessero fatto non ci sarebbe stato bisogno di discutere sull’operato di Israele : avrebbe avuto torto e basta.In questo modo io vedo le due fazioni sullo stesso piano e non riesco a dare ragione a nessuno.E’ davvero così importante sapere chi ha ragione?Fa davvero così paura la parola CONVIVENZA?

    • ma siete malati ?!?!?!?!?!

      FAZIONI…. chiedere che vengano rispettate le regole comunitarie per voi è uno scontro di FAZIONI !!!!!

      siete completamente squagliati……….

      …….israele ha commesso atti criminosi verso l’intera umanità e voi la vorreste difendere…..siete completamente malati…assuefatti dallo sporco lavoro fatto dai sionisti in tutto questo tempo !!!!!!

    • Ti rendi conto che parli senza neanche leggere quello che c’è scritto??

      Non ho mai difeso israele che tiene un milione e mezzo di persone rinchiuse aspettando che muoiano peggio che nei campi di concentramento;non gli ha insegnato niente l’olocausto? E non ho ne difeso ne accusato i palestinesi ai quali è stta rubata la casa, ma che si comportano anche loro in modo per lo meno discutibile.

      Io volevo so,lo dire che se dopo 65 anni di guerra mettessero e mettessimo da parte un po di rancori a favore del bene comune e non delle industrie belliche forse riusciremmo davvero a salvare un sacco di persone e non solo nella striscia di gaza.

      Scusa ma tu mi sembri proprio lo stereotipo della marionetta plasmata dai potenti per i loro interessi 

    • sannessuno…

      sei qui per insultare le persone o sei qui per commentare l’argomento ??????

      quando usi il termine fazioni nel tuo primo commento a cosa è riferito ??????

      siccome io faccio parte di una fazione di queste è per questo che mi sento toccato !!!!!

      ora limitati a commentare l’argomento in questione senza insultare ….

      …grazie !!!!!!

    • sannessuno…..non sarai già fuggito ??????

      io sono molto caldo di questi tempi, ma tu spiegati pure !!!!

      il termine fazioni che utilizzi a chi sarebbe riferito piu precisamente ????

      dai fa un ultimo sforzo …non ci abbandonare già per cosi poco !!!!

    • ti ripeto e mi dai conferma che mi dai l’impressione del fallito che vuole dare per forza la sua opinione !!!!

      spiega semplicemente a cosa è riferito il termine FAZIONI che tu usi all’inizio !!!!

      io personalmente mi sono sentito insultato dal tuo primo commento, forse perche sono troppo caldo, ma tu spiogati cosi chiariamo….

      ….o la tua paura nel confrontarti con qualcuno direttamente non te lo consente !!!!

      A COSA TI RIFERISCI CON IL TERMINE FAZIONI ???

      ancora non rispondi sull’argomento e ti concentri sugli insulti, si capisce che non sei qui per argomentare !!!

  • Bisogna onorare i pacifisti morti rafforzando le iniziative contro l’ideologia sionista; nessun dio ha assegnato la terra tra il Tigri e l’Eufrate ai banchieri che hanno costruito uno stato sulla morte e sul terrore del popolo che abitava la palestina, utilizzando armi e istruttori militari nazisti e fascisti.

    Il boicottaggio è uno strumento non violento e molto efficace poichè il dio dei sionisti è il denaro.

    La rabbia dei sionisti con Hamas è la migliore prova che quella (oltre le menzogne di Frattini & soci) è una forza politica seria en non corrotta.

    L’impegno sarà ancora lungo e ci sarenno altre mattanze, ma la giustizia vincerà, non preoccupiamoci dei Kautostar o degli amici dei terroristi, così come noi di PBC non ci preoccupiamo degli uomini del mossad che ci bloccano i computer e i telefoni.

    Si può anche scegliere di ripetere le sciocchezze propalate dai media sionisti, ma ognuno nasce e muore da solo e risponderà alla propria coscienza, se non l’ha già venduta al diavolo sionista.

    Un abbraccio a chi ragiona con la propria testa. Nando 

  • Bisogna onorare i pacifisti morti rafforzando le iniziative contro l’ideologia sionista; nessun dio ha assegnato la terra tra il Tigri e l’Eufrate ai banchieri che hanno costruito uno stato sulla morte e sul terrore del popolo che abitava la palestina, utilizzando armi e istruttori militari nazisti e fascisti.

    Il boicottaggio è uno strumento non violento e molto efficace poichè il dio dei sionisti è il denaro.

    La rabbia dei sionisti con Hamas è la migliore prova che quella (oltre le menzogne di Frattini & soci) è una forza politica seria en non corrotta.

    L’impegno sarà ancora lungo e ci sarenno altre mattanze, ma la giustizia vincerà, non preoccupiamoci dei Kautostar o degli amici dei terroristi, così come noi di PBC non ci preoccupiamo degli uomini del mossad che ci bloccano i computer e i telefoni.

    Si può anche scegliere di ripetere le sciocchezze propalate dai media sionisti, ma ognuno nasce e muore da solo e risponderà alla propria coscienza, se non l’ha già venduta al diavolo sionista.

    Un abbraccio a chi ragiona con la propria testa. Nando 

  • dl31 ha scritto :
    si kautostar continua a fare l’indiano !!!!!! hamas non c’entra proprio niente in tutta la questione !!! perche continui a prendere hamas di petto quando invece la questione è israele che commette crimini di guerra anche prima che hamas esistesse !!!!!! leggiti quest’articolo dove c’è spiegato tutto con prove e contro prove…..

     

    La domanda non era per te.

    Il signor Rossi s’è incontrato con i vertici di Hamas, e ha pubblicato le foto anche sul sito di Per Il Bene comune, anche con certo orgoglio mi pare di capire!

    Dunque mi sembra legittimo chiedere perchè uno che si autodefinisce pacifista ha incontrato i vertici di Hamas? questioni diplomatiche inevitabili (insomma da quelle parti è meglio far buon viso a cattivo gioco?)?? oppure , come sembra molto più plausibile, vera simpatia per Hamas?

    Ma Hamas ha commesso molti crimini di guerra ampiamente documentati, senza parlare poi dell’orientamento ideologico-religioso davvero radicale!

    Quindi mi chiedo, che razza di contributo alla realizzazione della pace può dare un partito come Hamas? non sarebbe molto più coerente per un pacifista dare appoggio al laico e più moderato Al-Fatah( i cui militanti tra l’altro sono perseguitati da Hamas, ma di questo la stampa politicamente corretta di sinistra guarda caso non parla!)??

    Poi con quale coerenza si condannano i crimini dell’esercito Israeliano, poi ci si va a scattaere foto sorridenti con altri criminali??io non nego i crimini di Israele, ma un vero pacifista non dovrebbe condannare i crimini da entrambe le parti?

    Non condanno a priori nessuno, vorrei solo spiegazioni coerenti sulla ragione che porta molti pacifisti (spesso di sinistra) italiani, a mostrare una certa simpatia verso Hamas!

    Hamas rappresenta davvero i Palestinesi? o è solo un gruppo di briganti che, come avvoltoi, approfittano della situazione per depredare , e usare anche loro i palestinesi a propri fini??

    • Si ma lo sai benissimo che Hamas è un poterer criminale( non meno dei sionisti), che indottrina pure i bambini al martirio, e che non scenderà mai a nessun  compromesso!

      Allora ditelo chiaro e tondo, noi non siamo pe la pace, noi siamo per la cancellazione definitiva dello stato di Israele! Perchè l’islam estremista non potrà mai convivere con con Israele.

      Ma Israele non è che lascerà mai la terra che s’è preso con tanta fatica, volontariamente, è ovvio che lotterà con le unghie e con i denti, è ovvio che avendo una forza militare superiore, userà la mano molto pesante con Hamas, qualunque provocazione di hamas verrà respinta con una reazione il doppio o il triplo più violenta! Anche gli Israeliani hanno diritto a vivere in pace, e durante l’intifada hanno avuto le loro vittime, e versato lacrime e sangue.

      La pace per come la vedo io si può ottenere solo con un potere molto molto morbido e moderato, in grado di sopprimere il terrorismo islamico, e garantire a Israele un’esistenza pacifica.

      Allora se Israele non ha mire espansionistiche, ci può anche essere la pace!

      Ma Hamas vuole la guerra, e anche chi appoggia Hamas (quindi pacifisti come te) vuole la guerra! è questo l’unico risultato a cui può portare hamas, portare avanti il conflitto, all’infinito!

      E a perderci, saranno i vostri tanto amati palestinesi!

  • stavolta Israele mi ha davvero, davvero disgustato. quello che hanno fatto non é giustificabile in nessunissimo modo. si sono dimostrati dei provocatori terroristi assassini e se ne stessero zitti, sono stati aggrediti… nessuno cerca di fermare soldati armati fino ai denti con le spranghe. soldati israeliani, per giunta… ma andate affanculo, gli israeliani hanno rotto il cazzo con questa menata di massacrare la gente e poi tirarsela da povere vittime con il cappuccio del carnefice ancora calato sulla testa. vi odiano gli arabi perché siete delle merde ! vi odio io perche grazie a voi stronzi guerrafondai ammazzabambini ci dobbiamo ciucciare il terrorismo islamico e tutto per le vostre belle facce di cazzo ! e che se ne vadano a fare in culo anche gli USA che vi proteggono dandovi il destro di fare vigliaccamente contando sull’impunitá a stelle e strisce cose che non si perdonerebbero mai a nessuno ! e allora sapete che vi dico ? speriamo che gli arabi vi obblighino a fare le valigie e a scappare a gambe levate dai territori che avete _rubato_ ad un popolo. mi fate schifo e vi auguro di schiantare. e non mi venite a dire antisemita, schifosi voltagabbana ipocriti, c’é un sacco di gente ebrea meravigliosa da non confondere con voi maiali dal grilletto facile.

  • dl31 ha scritto :
    niente Godot.74…….. kautostar ormai è smascherato…si contraddice ormai da solo….. ….prima condanna i pacifisti dicendo che l’attacco degli israeliani è giusto, poi condanna gli israeliani e si vuole giustificare degli errori commessi però poi ricomincia…. niente è un farlocco e basta …. ….e seguendo tutti i commenti dall’inizio è ampiamente dimostrato !!!!

     

    Ma sei tu che hai le pigne nel cervello!

    Sai cos’è il concorso di colpa? bene secondo me nella strage della Flottiglia c’è stato concorso di colpa, da una parte finti pacifisti violenti, dall’altra soldati impreparati, che hanno avuto una reazione non misurata. Punto.

    Io ho sempre sostenuto questo, non mi schiero ne da una parte ne dall’altra, analizzo i fatti, ma questo non vuol dire che sono farlocco

    So più farlocchi i pacifisti, che sognano la distruzione di Israele, e danno appoggio al terrorismo!

    Io mi rifiuto di guardare la questione a senso unico, Israele ha i suoi torti e le sue ragioni, e così anche i palestinesi non hanno sempre e solo ragione!

    • kautostar….basta leggersi tutti i commenti per capire cosa dici e come ti contraddici piu e piu volte !!!!!

      prima dici che israele ha ragione, poi dici che ha esagerato, poi dici che hamas è il problema di tutto mentre sappiamo tutti quanti che molto prima di hamas gli israelo.bestiazze.sioniste.pezzenti.morti.di.fame.di.merda avevano gia commessi altissimi crimini di guerra e tu che li vorresti difendere, ma poi alla fine non puoi perche i loro atti ignobili ormai sono sbattuti in faccia a tutto il mondo…..

      ….ma va là kautostar….

      …ma va là…..

    • Egregio signor Fabiuzzu, se lei non è in malafede come Kautostar, e soprattutto se non è Kautostar con altro nikname, mi prendo lòa briga di dirle che non ha proprio capito nulla.

      Forse le sfugge la gravità dei pericoli che il sionismo sta facendo correre all’umanità.

      Le dice nulla, ad esempio , il fatto che Israele, unico stato senza confini e con 250 bombe atomiche illegali, abbia trasgredito a 72 risoluzioni dell’ONU?

      Lei sa c he ora la Nato sarebbe ora obbligata a far guerra ad Israele che ha attaccato il suolo (territorio di uno stato sono anche le sue ambasciate e le navi battenti la sua bandiera) di uno stato, la Turchia, membro della Nato?

      Lei sa che Israele preleva l’acqua potabile di Gaza, mentre eroga loro quella sopra la falda argillosa piena di nitrati e ciò fa schizzare in alto la dissenteria e la mortalità infantile?

      Lei sa che l’Italia (i suoi governi di centrodestra e centrosinistra) vende e comra armi con Israele che invece dovrebbe essere sanzionato?

      Lei sa che Hamas ha vinto regolari elezioni?

      Lei sa che fu Israele a rompere 47 volte la tregua firmata con Haniyeh prima dei mortaretti Kassan, presi a pretesto per la carneficina dello scorso anno (1400 morti di cui 30% bambini)?

      Lei sa che tv e giornali israeliani fecero vedere i soldati israeliani che si facevano scudo di civili palestinesi e non il contrario?

      La prego quindi di informarsi se non vuole fare la perte del fans che ha perso la testa vedendo la sua squadra igiustamente punita e additata al pubblico ludibrio. Le sarei grato se mi considerasse antisionista al pari dei tanti splendidi ebrei che ho conosciuto e che sono consapevoli del danno che il sionismo sta facendo ad Israele ed a tuti gli ebrei della diaspora (come la nave di ebrei che a breve salperà per Gaza, con l’obiettivo di rompere il blocco militare israeliano), mentre antisemita è una accusa idiota, visto che i palestinesi sono scientificamente, etnicamente e culturalmente più semiti degli ebrei.

      Di nuovo sperando che lei non sia Kautostar, buona giornata. 

  • Fernando Rossi ha scritto :
    Egregio signor Fabiuzzu, se lei non è in malafede come Kautostar, e soprattutto se non è Kautostar con altro nikname, 

     

    Caro Fernando Rossi, è lei che è in malafede e non è stato capace di rispondere alle miei legittime domande di Ieri.

    Io e Fabrizzu non abbiamo proprio nulla in comune, siamo 2 persone distinte, quindi è probabilmente abitudine sua signor Rossi utilizzare nick diversi!

    A lei probabilmente della pace non frega assolutamente un fico secco, si tolga quell’aggettivo ipocrita di pacifista, che s’è autoattribuito, e la smetta di sfruttare i Palerstinesi per la sua fame di visibilità!

    Saluti

    Andrea

     

  • Io non condivido il rapporto instauratosi tra la Casaleggio & Associati e Beppe Grollo, ma vorreei copiarlo e mandarla volentieri a Vaffa…

    Se non avessi già subodorato che lei deve essere un sadico “teorico” per starsene su internet a sparare cazzate a mitraglia per cercare la giusta ..ricompensa.

    Però una mezza dozzina di Tavor ai giusti intervalli potrebbe fare miracoli. Veda lei e a mai più risentirci.

    Nando

  • Io non condivido il rapporto instauratosi tra la Casaleggio & Associati e Beppe Grollo, ma vorreei copiarlo e mandarla volentieri a Vaffa…

    Se non avessi già subodorato che lei deve essere un sadico “teorico” per starsene su internet a sparare cazzate a mitraglia per cercare la giusta ..ricompensa.

    Però una mezza dozzina di Tavor ai giusti intervalli potrebbe fare miracoli. Veda lei e a mai più risentirci.

    Nando

    • Eheh bella risposta, grazie per il consiglio!

      Capisco che non sono stato per niente carino nei suoi confronti, ma almeno una risposta , non tanto x me, quanto per altri lettori del blog, poteva darla, sulla coerenza di un pacifista di andare scattaersi le foto sorridente coi vertici di Hamas.

      Evidentemente non c’è molta coerenza in tutto questo

      addio

    • x godot:

      il mio atteggiamento è indifendibile, me lo riconosco da solo, anche io al posto di Rossi mi sarei mandato a quel paese!anzi avrei fatto di peggio!

      Però alla connessione tra pace, e hamas si potrebbe anche dare una risposta, ma non tanto per me, ma perchè credo che è una cosa che non capiscono in tanti, è almeno apparentemente una stridente contraddizione.

      Per cui un pacifista illuminato come Rossi, che ha capito l’importanza di sostenere hamas, potrebbe spiegarlo anche a chi x il momento non riesce a capire( e non credo di essere l’unico)

      Tutto qui

    • kautostar …..

      …….qui l’unica cosa che si capisce è che le bestiazze.immonde.sioniste si stanno mostrando a tutto il mondo per quel che sono veramente …..

      ……e vogliono essere accettati da tutta la comunità internazionale…per giunta !!!!!!

       tu ne prendi le difese e vorresti far passare cose che neanche facevano altre tirannie nel medioevo come normali ed accettabili ….

      ….per te solo perche fino ad ora ci sono stati crimini di guerra dobbiamo continuare ad accettarli senza batter ciglio !!!!

      questo è quello che si capisce !!!!!

    • kautostar ti vuoi nascondere come i serpenti tu !!!!!

      strisci tra i commenti e dici di tutto e di piu pur di giustificare l’attacco e le azioni delle bestie.immonde.sioniste ….

      …..poi ti accorgi di aver esagerato e cominci ancora con i tuoi tam tam pindagorici per far credere che volevi dire altro !!!!

      le bestiazze.immonde.sioniste si stanno mostrando a tutti e tu continui a prenderne le difese per lungo e per largo…….

      ……vorresti far passare le loro sporche e infami azioni come normale routin prendendo per pretesto tutte le guerre della storia !!!!!

      ma va là …kautostar

      ma va là !!!!!

      la dignità dove caspio l’hai gettata….

      ….vedi nel cestino di winzozz che forse ancora la trovi !!!!

    • …..poi ti accorgi di aver esagerato e cominci ancora con i tuoi tam tam pindagorici per far credere che volevi dire altro !!!!

      Ma quali voli pindarici?? io ho sempre detto che x quanto riguarda il fatto della flottilla, al massimo i soldati Israeliani possono essere indagati per eccesso di difesa, ma non per omicidio deliberato e volontario!!

      Per quanto riguarda il passato remoto di Israele non lo conosco benissimo, ma inutile addossare agli israeliani di oggi, presunte colpe di 70 anni fa!

      E come se qualcuno ti volesse punire perchè tuo nonno era un magnaccia, giusto x fare un esempio!

      Se si vuole la pace qualcuno si deve arrendere, e si deve seppellire l’ascia di guerra e certi estremismi, ci vogliono compromessi ( e i primi a scendere a compromessi devono essere i Palestinesi, visto che il diritto è del più forte, e attualmente Israele è militarmente superiore).

      Altrimenti non piangete lacrime di coccodrillo se quando Israele si sente minacciato, attacca con le bombe, perchè è un suo diritto, è logico è normale nelle vicende umane che vada così!


    • …..poi ti accorgi di aver esagerato e cominci ancora con i tuoi tam tam pindagorici per far credere che volevi dire altro !!!!

      Ma quali voli pindarici?? io ho sempre detto che x quanto riguarda il fatto della flottilla, al massimo i soldati Israeliani possono essere indagati per eccesso di difesa, ma non per omicidio deliberato e volontario!!

      Per quanto riguarda il passato remoto di Israele non lo conosco benissimo, ma inutile addossare agli israeliani di oggi, presunte colpe di 70 anni fa!

      E come se qualcuno ti volesse punire perchè tuo nonno era un magnaccia, giusto x fare un esempio!

      Se si vuole la pace qualcuno si deve arrendere, e si deve seppellire l’ascia di guerra e certi estremismi, ci vogliono compromessi ( e i primi a scendere a compromessi devono essere i Palestinesi, visto che il diritto è del più forte, e attualmente Israele è militarmente superiore).

      Altrimenti non piangete lacrime di coccodrillo se quando Israele si sente minacciato, attacca con le bombe, perchè è un suo diritto, è logico è normale nelle vicende umane che vada così!


    • Ah e quindi insomma secondo i tuoi libri di storia Israele non è mai stato minacciato nella sua esistenza dagli stati Arabi.

      Non ci sono mai stati Kamikaze che si sono fatti esplodere ( e che hanno portato alla costruzione del tanto contestato muro), e non hanno mai lanciato missili contro Israele!

      libero di pensarla come vuoi, ma i tuoi libri di storia mi sa che sono un tantino falsificati.

       

      SHALOM!

      Andrea

    • tu che libri di storia hai letto ??????

      forse hai letto quelli che ti raccontano che è normale perpretare crimini di guerra come questi commessi dalle bestiazze.immonde.sioniste.israeliane (che tral’altro sono unici)…..e che adirittura è giusto in caso di difesa….

      ….vero ????

      le bestie.immonde.sioniste per te è giusto che abbiano fatto tutto quel che hanno fatto fino ad ora….vero ?????

      perche si dovevano difendere…vero ?????

      ma come fai ancora………com’è che non ti sei ancora andato a seppellire la testa sotto sabbia ?!?!?!?!!?

    • Aglie ma sei duro è? è la 100esima volta che ripeti sempre il ritornello delle bestiazze-ebree-sioniste-israeliane!

      come se il resto dell’umanità fosse fatto di SANTI!

       

      allora la colonizzazione iniziata circa un secolo fa, non è giusta, ma ormai il guaglio è fatto (anche la storia europea è fatta di colonizzatori!)

      Si vuole la pace? bisogna cessare le ostilità, da entrambe le parti, finchè gli Usa continuano a rifocillare di armi Israele(ovviamente in cambi di altri favori), e finchè gli Emiri arabi sempre per comodo armano e rifocillano il terrorismo islamico (hamas, e simili), è ovvio che non ci sarà mai pace!

      Non è che esiste Israele carnefice, e tutti gli altri, povere suorine, come ti fanno credere i mezzi di informazione!

      Levatelo dalla Testa, anche Hamas è un potere criminale, che con le tasse(se ti informi avrai visto che hanno aumentato le tasse, pure sulle sigarette) e anche con i soldi degli aiuti occidentali mandati a Gaza, compra armi, e se ne fa mandare anche dagli Emiri. Con tutti i soldi che gl’hanno mandato in aiuti, se l’avessero spesi in maniera costruttiva, a questora ci sarebbe molta più pace e prosperità in quella zona.

      Ovviamente non do la colpa di questo alla gente comune, ma la colpa è anche dei politici, degli uomini di potere, dei ricchissimi Emiri arabi!

      Ma a te t’hanno fatto il lavaggio del cervello con la propaganda antisionista, quindi ormai non c’è più speranza di recuperarti , magari crederai pure ai protocolli dei Savi di Sion e NWO, e stronzate varie!

      Perchè non vi indignate anche x le porcate che fanno i vari dittatorelli Arabi? perchè non vi indignate anche x il regime comunista Cinese?perchè state zitti sulle zozzerie che sta facendo Chavez in Venezuela?

      Vedete pure il fuscello negli occhi di USA e Israele, e non vedete le travi dei regimi che (x motivi inspiegabili) vi stanno tanto simpatici

       

       

       

       

    • sono contento che sei sorridente ….

      …però non mi va che quelle bestiazze.immonde continuino i loro soprusi e le loro angherie….

      …è per causa loro che ci sono tutte le guerre e tutti i terroristi di cui parli tu ed anche quelli di cui non parli !!!!!!

      li creano loro conflitti e guerre !!!!!

      loro possiedono tutte le banche ed anche tutte le vite di tutti i membri dei principali vertici di tutti gli istituti internazionali….controllano tutti perche possiedono le maggiori azioni di tutta la borsa e controllano tutti gli andamenti del mercato ….e quindi tutti i portafogli di chiunque !!!!!!

      Paolo Barnard sul suo sito spiega tutto con fatti e prove e tutti i nominativi !!!!!!

    • prendi la storia passata per continuare a farla andare avanti cosi com’è, non per evitare gli errori passati….vuoi che si accettino le cose così per come sono andate fino ad ora…..

       

      Qui ti sbagli, io prendo il passato per dire che la pace non si ottiene così, per grazia divina, serve una collaborazione reciproca(cioè anche I governi arabo-palestinesi devo fare la loro parte), non basta boicottare Israele, e a voler mandare avanti la guerra non è solo Israele , ma anche i governanti dei paesi Arabi, spingono, e finanziano in quella direzione.

      Israele dovrebbe usare meno le armi, e cercare di trovare una qualche trattativa, ma anche gli altri governi mediorientali devono collaborare, altrimenti è tutto inutile.

      Le cose son molto più complesse di come le racontano tanti pacifisti.

       

      Poi ti consiglio di studiarti un po la guerra del kippur, in quel conflitto Israele ha rischiato seriamente di essere cancellata dal Medio Oriente, quindi è comprensibile che oggi siano molto attenti alla loro sicurezza, e quella terra la difendono con le tutte le forze possibili

    • prendi la storia passata per continuare a farla andare avanti cosi com’è, non per evitare gli errori passati….vuoi che si accettino le cose così per come sono andate fino ad ora…..

       

      Qui ti sbagli, io prendo il passato per dire che la pace non si ottiene così, per grazia divina, serve una collaborazione reciproca(cioè anche I governi arabo-palestinesi devo fare la loro parte), non basta boicottare Israele, e a voler mandare avanti la guerra non è solo Israele , ma anche i governanti dei paesi Arabi, spingono, e finanziano in quella direzione.

      Israele dovrebbe usare meno le armi, e cercare di trovare una qualche trattativa, ma anche gli altri governi mediorientali devono collaborare, altrimenti è tutto inutile.

      Le cose son molto più complesse di come le racontano tanti pacifisti.

       

      Poi ti consiglio di studiarti un po la guerra del kippur, in quel conflitto Israele ha rischiato seriamente di essere cancellata dal Medio Oriente, quindi è comprensibile che oggi siano molto attenti alla loro sicurezza, e quella terra la difendono con le tutte le forze possibili

    • io invece sarei contento se tu ti rileggesi il post del Sig. Rossi:

      Fernando Rossi ha scritto :
      …….. Forse le sfugge la gravità dei pericoli che il sionismo sta facendo correre all’umanità.

      Le dice nulla, ad esempio , il fatto che Israele, unico stato senza confini e con 250 bombe atomiche illegali, abbia trasgredito a 72 risoluzioni dell’ONU?

       

      Lei sa che ora la Nato sarebbe ora obbligata a far guerra ad Israele che ha attaccato il suolo (territorio di uno stato sono anche le sue ambasciate e le navi battenti la sua bandiera) di uno stato, la Turchia, membro della Nato?

       

      Lei sa che Israele preleva l’acqua potabile di Gaza, mentre eroga loro quella sopra la falda argillosa piena di nitrati e ciò fa schizzare in alto la dissenteria e la mortalità infantile?

       

      Lei sa che l’Italia (i suoi governi di centrodestra e centrosinistra) vende e comra armi con Israele che invece dovrebbe essere sanzionato?

       

      Lei sa che Hamas ha vinto regolari elezioni? Lei sa che fu Israele a rompere 47 volte la tregua firmata con Haniyeh prima dei mortaretti Kassan, presi a pretesto per la carneficina dello scorso anno (1400 morti di cui 30% bambini)?

       

      Lei sa che tv e giornali israeliani fecero vedere i soldati israeliani che si facevano scudo di civili palestinesi e non il contrario?

       

      La prego quindi di informarsi se non vuole fare la perte del fans che ha perso la testa vedendo la sua squadra igiustamente punita e additata al pubblico ludibrio.

       

      Le sarei grato se mi considerasse antisionista al pari dei tanti splendidi ebrei che ho conosciuto e che sono consapevoli del danno che il sionismo sta facendo ad Israele ed a tuti gli ebrei della diaspora (come la nave di ebrei che a breve salperà per Gaza, con l’obiettivo di rompere il blocco militare israeliano)…….

       

      …….mentre antisemita è una accusa idiota, visto che i palestinesi sono scientificamente, etnicamente e culturalmente più semiti degli ebrei.

       

    • non vuoi proprio capirlo………..le bestiazze.immonde.sioniste controllano tutto e tutti in una maniera o nell’altra senza dignità !!!!!!

      e non ti fanno capire un caxo……la tua certezza non esiste piu quando parli di una organizzazione del genere…..

      ….comincia sin da subito a ricollegare tutti gli eventi a loro……. cosi ti risparmi un sacco di tempo e vai avanti !!!!

    • Ok cercherò di informarmi meglio, ma la questione è talmente complessa, che è difficile mettere insieme tutti i tasselli,  comunque Montanelli non credo che avesse tutti i torti, il conflitto perenne fa comodo anche alle ricche e potenti monarchie arabe

    • Ok cercherò di informarmi meglio, ma la questione è talmente complessa, che è difficile mettere insieme tutti i tasselli,  comunque Montanelli non credo che avesse tutti i torti, il conflitto perenne fa comodo anche alle ricche e potenti monarchie arabe

    • la verità e gli eventi loro li manipolano con molta maestranza !!!!!!

      questo l’ho potuto capire piano piano mentre aprivo gli occhi all’inizio….ma poi appena ti scatta la scintilla con qualche evnto in particolare durante le tue ricerche tutto diventa automatico !!!!!

      ….è dura perche sono dei maestri a manovrare gli eventi e l’informazione….puntano soprattutto al lungo termine…..

      …..cioè a loro non interessa solo prendere per il culo ora l’attualità, ma interessa soprattutto il futuro……si mettono il cosidetto “ferro dietro la porta” prima per manovrare le popolazioni future !!!!

      sti bastardazzi de merd !!!!!!

    • Tutti manipolano la realtà per i propri comodi, questo ricordalo sempre, quello che scrivono pacifisti alla Fernando Rossi, è sempre da prendere con le pinze!

    • dubbi su questa vicenda delle bestie.sioniste e dei palestinesi non ne ho tanti !!!!!

      ho dubbi sul fatto che tutto questo non lo vogliano proprio loro…le bestie !!!!

      …forse a loro non cambia niente se lo stato si chiamera palestina o israele tanto a loro basta il controllo degli eventi !!!!!

      pero ho anche dubbi su questo….per cui stiamo a vedere come finirà !!!!!

      che le bestie.sioniste provochino tutto il male che gli uomini e non solo sono costretti a supportare sulla terra su questo dubbi non ne ho….il problema è quanto sarò o saremo costretti ad assistere a tutto questo skifo ?????

      non riesco a rassegnarmi….non riesco a credere che tutto questo stia avvenendo, ma intanto sta avvenendo veramente e penso che se ci svegliassimo tutti quanti ancora saremmo in tempo per riprendere la situazione sulla terra !!!!

      buenas noces kautostar

  • kautostar86 ha scritto :
    prendi la storia passata per continuare a farla andare avanti cosi com’è, non per evitare gli errori passati….vuoi che si accettino le cose così per come sono andate fino ad ora…..   Qui ti sbagli, io prendo il passato per dire che la pace non si ottiene così, per grazia divina, serve una collaborazione reciproca(cioè anche I governi arabo-palestinesi devo fare la loro parte), non basta boicottare Israele, e a voler mandare avanti la guerra non è solo Israele , ma anche i governanti dei paesi Arabi, spingono, e finanziano in quella direzione. Israele dovrebbe usare meno le armi, e cercare di trovare una qualche trattativa, ma anche gli altri governi mediorientali devono collaborare, altrimenti è tutto inutile. Le cose son molto più complesse di come le racontano tanti pacifisti.   Poi ti consiglio di studiarti un po la guerra del kippur, in quel conflitto Israele ha rischiato seriamente di essere cancellata dal Medio Oriente, quindi è comprensibile che oggi siano molto attenti alla loro sicurezza, e quella terra la difendono con le tutte le forze possibili

    tu purtroppo sol perchè non vuoi ammettere il sionismo e le teorie complottiste non riesci ad andare avanti e collegare tutti gli eventi !!!!

    …..tutte le cose di cui parli tu sono tutte riconducibili a decisioni fatte dai sionisti che controllano tutto da secoli !!!!

    non mi etichettare come complottista…sono tutte cose vere …… ti ho mostrato vari link che ti mostrano queste cose con fatti e prove, indicando anche tutti i nominativi !!!!!

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi