Lo Scajola delle steppe si compra Wind


I russi si stanno comprando il 100% di Wind e il 51% della società che la controlla, Oraqscom.
Se passa il DDL Intercettazioni non potremo più essere spiati da un magistrato, ma in compenso avremo un ospite fisso a cena. Siederà insieme a noi sul divano, durante le partite di calcio. Sarà disteso sul lettone matrimoniale, in mezzo a mamma e papà. Ce lo ritroveremo in piedi dietro ai finestrini delle nostre serate appannate, mentre stila una statistica sui gusti sessuali delle focose amanti italiane.
E’ il KGB del piccolo cosacco. Che passerà i dati al piccolo statista. Che passerà i dati ai teppisti di via Negri o – se non ne vale la pena – magari al vostro datore di lavoro.
 
La CIA ha già diramato una nota ufficiale dove, invocando la par condicio, annuncia di essere pronta a comprare il 100% di Vodafone. La mafia giapponese vuole occupare il quartier generale di H3G, in consorteria con il regime cinese, mentre quella nostrana, Cosa Nostra, è a posto così: in Telecom e in Fastweb è già di casa da parecchio tempo.
VimpelCom, l’acquirente di Wind, è controllata da Alfa Group, uno dei più grandi gruppi finanziari ed industriali russi, con interessi che vanno dal petrolio al gas naturale, dalle banche alle assicurazioni fino alle telecomunicazioni. Alfa Group è stata fondata nell’era Yeltsin da Mikhail Fridman, uno dei più giovani oligarchi russi nonché il terzo uomo più ricco dell’ex Unione Sovietica e il 45° su scala mondiale.
Fridman è un membro della Public Chamber of Russia ed è uno strenuo difensore degli interessi israeliani, avendo fondato il Congresso Ebreo Russo di cui è tutt’ora presidente e avendo contribuito largamente ai lavori dell’European Jewish Fund, organizzazione no profit devoluta al rinforzo dell’identità nazionale degli ebrei nonchè alla lotta all’antisemitismo e alla preservazione della memoria dell’Olocausto.
Ma la cosa che più ce lo rende simpatico e familiare è che Fridman è un po’ lo Scajola delle steppe, essendo stato incriminato nel 2005 per essersi comprato una casa di lusso di proprietà del governo, alienata dal patrimonio pubblico ad un prezzo ridicolo rispetto al suo valore. Ovviamente cosa poteva dichiarare, se non che lui non ne sapeva niente e che la trattativa era stata condotta dai suoi legali?
In un corpo umano lo stato di salute è il risultato del perfetto equilibrio tra tutte le sue funzioni vitali. In una democrazia, viceversa, a determinare lo stato di quiete è l’equilibrio tra le masse tumorali. Quando una di esse si espande troppo velocemente, le altre fanno altrettanto per non restare indietro. In mezzo c’è sempre lui, il cittadino – cellula, schiacciato tra massicci di illegalità diffusa in constante attrito.
Non resta che aspettare il 2012 e sperare in una bella chemio di vento solare. Forse ne moriremo tutti, ma all’inferno non saremo certamente soli.

Fai una microdonazione con Flattr Flattr this

8 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Purtroppo ci dovremo abituare ad avere molti padroni stranieri in casa e senza poter discutere sulla loro qualità. A parte che Wind era già di un arabo, gli imprenditori italiani delocalizzano e quelli che non possono delocalizzare le imprese, delocalizzano la proprietà e vendono a chiunque sia disposto a comprare. E poi, con un governo come il nostro, con che faccia potremmo sindacare se l’acquirente e’ un mafioso, un oligarca o un pregiudicato?

  • O ma guarda un po’, adesso i piccoli savonarola si risentono se qualcuno si fa i cazzi loro. Non siete voi quelli che vogliono moralizzare il paese? non siete voi l’italia migliore ? Benissimo, allora vi risponderò con un concetto molto caro a travaglio (e a stalin) “se non avete nulla da nascondere non vedo di cosa abbiate paura”.

    Daltronde Lo dite pure voi “INTERCETTATECI TUTTI”. Eccovi accontentati.

  • non mi sembra cosi grave questa cosa che dite nel post…Siamo nella globalizazzione tutti si comprano e tutti si vendono ….Poi non è che sia una grande novità che ci sia un mecenate nel mondo che abbia cause o qualche tegola o qualche scheletro nel cassetto ..Prendete i primi 100 uomini piu ricchi del mondo e ditemi chi tra questi non abbia qualche cosa da nascondere …Poi non so perchè si abbia tutto questo astio contro putin ogni volta ..La russia l’hai scritto anche tu byoblu è piena di gas e petrolio e tante altre ricchezze e si sa che la russia è in crescita da tanto …Stare nei mercati russi è fondamentale in questo periodo di crisi visto che non si sa se la domanda statunitense riprenderà come qualche anno fa ..e allora che fare ? dove si vendono le giacchette e gli spaghetti ? rimaniamo a vendere i nostri prodotti ai soliti mercati e rimanendo in continua contrazione di produzione?non vendiamo niente ai russi perchè sono cattivi ne ai cinesi perchè bloccano internet ne agli arabi perchè magari sono terroristi …insomma se non consuma l’america con chi si fa affari ? meno male che fai il giornalista e non l’economista …:-) 

  • Ciao Claudio, volevo solo comunicarti che c’è un errore in tutti i link della pagina, legato al fatto che le doppie virgolette sono “quadruple”, cioè ripetute due volte anzichè una…

    ciao e continua così

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi