Caro Brunetta, non è la prima volta che lo fai!


Siamo alla farsa finale. Un Ministro della Repubblica che, per difendersi dall’accusa di andare a puttane, utilizza il sito internet del suo Ministero. Come se fosse il suo blog personale. Sarebbe un po’ come se un’autista dell’azienda dei trasporti pubblici utilizzasse l’autobus che guida per andare a fare la spesa. Se lo chiedeva ieri Gilioli e se lo chiede oggi Guido. E non è la prima volta: qui il post di Byoblu.Com che lo coglieva in castagna il 17 settembre 2009.
 
E’ l’atteggiamento tipico dell’occupatore di spazi e risorse. Le istituzioni diventano oggetti, strumenti al servizio di un soggetto che le brandisce per il suo vantaggio personale, mentre dovrebbe essere esattamente il contrario. E’ l’istituzione il centro dell’attività politica: il macchinista deve essere abile ed esperto, ma il treno deve essere utilizzato esclusivamente per condurre i passeggeri nelle tratte prestabilite dalla tabella di marcia.
L’istituzione è il tempio, è la cosa pubblica, è il bene aziendale, non appartiene a Brunetta più di quanto un Freccia Rossa appartenga a un ferroviere.
Pensate a cosa succederebbe se un Presidente del Consiglio usasse le televisioni per farsi propaganda. Immaginate quale scandalo darebbe un Premier che telefona in questura mentendo e tirando fuori una minorenne prima che parli e racconti raccapriccianti storie di Bunga Bunga. Non fate quella faccia: lo so che il paragone è assurdo tanto quanto dire che gli asini volano.
Era solo un’iperbole…

Fai una microdonazione con Flattr Flattr this

25 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ciao Claudio.

    Oggi a tg3 Regione (Liguria) hanno parlato proprio di Brunetta e del suo rustico acquistato e ristrutturato nel Parco delle Cinque Terre. Degli abusi commessi lui non sapeva nulla…

    Perchè? Perchè avrebbe fatto tutto il precedente proprietario in accordo con qualche amministratore locale a patto che il Ministro non sapesse nulla. Sì. E poi dicono che Babbo Natale non esiste….

    Altro che iperboli…

    Fino a quando permetteremo a questi soggetti di prenderci per il c…?

  • Il castigatore di ammalati …colpevoli di essere dipendenti pubblici ! penso alla canzone di De Andre’  " il Giudice" un b…veramente.

  • Che faccia a culo.

     

    Un po’ come quell’altro cretino di Marrazzo che andava a trans in un quartiere poco raccomandabile con l’auto blu. Questi scellerati vanno rinchiusi, sono malati e stronzi alla enne: non  hanno nemmeno la decenza di delinquere in oscurità, lo fanno ostentatamente perché così è se ci pare. Loro possono. Stop.

    Noi siamo plebe a cui dare le pasticche, loro possono fare quel che cazzo vogliono.

    Se questo Paese volesse riprendersi dovrebbe consegnare l’intera classe dirigente nella sua interezza domattina in tribunale, ivi compresi i preti del Vaticano merde della stessa genia.

  • Brunetta due anni e fa si è speso per fare aumentare l’età pemsionabile delle donne del pubblico impiego da sessanta a sessantacinque anni "perchè c’è lo chiede l’europa"

    http://saperi.forumpa.it/story/33317/brunetta-dice-pensione-65-anni-anche-le-donne-e-una-buona-idea-da-dove-viene

    l’anno scorso sbraitava contro i pensionamenti anticipati, diceva "bisognerebbe tassarle di cinquecento euro al mese per dare un reddito ai giovani ba,boccioni e aiutarli ad andare via di  casa".

    http://www.corriere.it/politica/10_gennaio_24/brunetta-assegno-giovani_293e99ac-08f5-11df-a931-00144f02aabe.shtml

    nel frattempo dal 1 gennaio 2009 si messo in pensione  all’età di 59 anni (3.000 euro al mese e la liquidazione) come professore universitario (pare che avesse una cattedra non si sa dove) ma non credo che abbia insegnato a lungo perché fa politica da decenni e sicuramente stava in aspettativa.

    Adesso cumula la pensione con l’indennità paramentare, lo stipendio di ministro e non si sa che altro (non l’indennità di sindaco perché i veneziani l’hanno trombato alle elezioni).

    La notizia del suo pensiopnamento anticipato è stata censurata da tutti i giornali (ne ha parlato solo il fatto quotidiano in un articolo generico sui pensionati famosi) e se ne parlò da Lilli Gruber mella trasmissione "otto e mezzo" in cui brunetta come al solito reagì agressivamente cercando di ribaltare la frittata sostendo che il propio pensionamento era un atto meritorio perché lasciava il posto libero ad un’altro

    http://www.giornalettismo.com/archives/50446/brunetta-prendo-3mila-euro/

    Non si capisce però perché le bidelle, le infermiere e le maestre d’asilo devono lavorare fino a sessantascinque anni e non possono lasciared il posto libero ai giovani precari.

    Si è creato una facile popolarità parlando male degli impiegati fannulloni (come saparare sulla croce rossa) e abchge lui è un dipendente pubblico che non pare abbai lavorato pi di tanto dato che mentre fa il ministro troav il tempo per disgmnare mobili

    http://www.informazione.it/a/2F320A20-CB3F-4848-94D9-10D026CE4EC7/Brunetta-debutta-nel-design-con-linea-mobili-ricavato-ai-giovani

    e fare scuola di politca alle veline assieme a Frattini

    http://notizie.tiscali.it/articoli/politica/09/04-apr/23/liste_europee_show_girl_234.html

    Questo è il livello della nostra classe politica ma stramente personaggi come brunetta o tremonti godono di buona stampa anche nella cosiddetta opposizione (forse perché essendo ex socialisti hanno amicizie trasversali tra i giornaslisti.

  • Ma chi sarà il generoso Benefattore?

    Allora e vero che Babbo Natale esiste davvero! 

    Chi mai altro potrebbe regalare Case e Attici a ignari politi che cadono dalle nuvole?

    Come la casa di quel imbecille pagata da qualche misterioso benefattore proprio davanti al Colosseo.. sicuramente una persona di Grande Cuore. un paladino dei poveri che si prodiga a salvare anche povere fanciulle che sono finite nelle mani dei Bruti con la divisa blù? E grazie alla sua Divina provvidenza riesce a metterle in salvo e a trovare posti di lavoro molto illustri. ma sempre e comunque per Meritocrazia e Altissime Competenze dimostrate.

    POI NON VI LAMENTATE SE LA GENTE VI SPUTA PER STRADA!!! 

  • Pensate a cosa succederebbe se un Presidente del Consiglio usasse le televisioni per farsi propaganda

     

    Berlusconi usa soprattutto le SUE televisioni, non tanto la Tv di stato, che invece è molto più sfruttata dal centrosinistra, dall’opposizione decrepita!

    E comunque finchè la TV di stato è lottizzata dai partiti, è tutti i politici la usano e la useranno sempre per fare i porci comodi loro. Esiste una sola soluzione, l’antistatalismo, privatizzare, togliere dalle grinfie del controllo politico, altrimenti i politici useranno sempre le aziende pubbliche per i cazzi loro, in italia (ma non solo ) è sempre stato così, sia con Berlusconi, che con la sinistra, che coi democristiani.

      E’ il sistema che andrebbe cambiato, pensare che basti cambiare i politici è un’INGENUA UTUPIA!

    • Già, il problema delle promesse elettorali non mantenute è sempre attuale. Con il sistema in vigore non c’è molto da farci. L’unica possibilità sarebbe avere elettori attenti e sempre pronti a far capire al politico bugiardone che non sarà mai rieletto se non rispetterà gli impegni. Per ora è pura utopia visto che i politici attuali sono tutti bugiardoni e gli italiani sono sempre pronti a rivotarli.

      Una possibilità alternativa è modificare il sistema attuale in modo da rendere molto più controllabili i politici. Un pò quello che vorrebbe fare Grillo con il M5S. Costruire il programma in modo condiviso, scegliere i candidati in modo altrettanto condiviso e vincolarli a realizzare il programma. Niente iniziative personali a meno che non siano discusse e votate in appositi forum da chiunque ne abbia diritto e abbia la volontà di partecipare alla discussione. Niente rielezione in nessun caso, per evitare spiacevoli casi di “attaccamento alla poltrona” e al potere. In questo modo tra l’altro i “poteri forti” non avrebbero presa nell’ orientare a loro piacimento la politica, visto che corrompere poche persone può essere relativamente facile ma corrompere la maggioranza delle persone è impossibile.

  • Eccomi!!!… che fastidio, vero?

    Questa volta (sempre ringraziandoti dello spazio che ci metti a disposizione) vorrei chiederti una cosa per me importante (per farmi un’idea della tua vera essenza):

    Perché nell’elenco dei sostenitori del blog, oltre a mettere nome e cognome, (senza esserne autorizzato [almeno credo]) hai riportato accanto ad ogni nome il relativo importo: tu hai dato 1, tu hai dato 20, tu un misero euro! Cosa hai creduto di fare: mettere i più influenzabili in competizione tra loro?

    • Con questa tua ultima pseudo provocazione ti sei coperto/a di ridicolo da solo/a, almeno tra i lettori e spettatori del lavoro di Messora.

      Per capire l’essenza delle cose, è necessario applicarsi e studiare. A quanto pare tu non l’hai fatto nemmeno un po.

      Approccia diversamente, senti a me.

      Pace e bene.

    • non meravigliarti se poi non ti rispondo più. Il tempo va utilizzato per cose che meritano.
      Pace e bene.

      Tra l’altro sei completamente OT, quindi secondo le regole del buon senso prima ancora che del blog (che hai accettato scrivendo il commento) potrei cancellarti. Si da il caso, però, che se ti cancello poi ti metti a gridare alla censura. Meglio lasciarti lì, esposto al pubblico ludibrio.

    • M.C, mi sembra un po’ stupida questa critica, oltre che per nulla attinente al tema del post. Trasformi una nobile e condivisibile questione di trasparenza in una contorta e pretestuosa accusa? Mah…

  • E’ parecchio off topic. Anche io avrei una domanda per capire la tua di essenza M.C.

    Ti è venuto in mente che Byoblu potrebbe aver pubblicato nomi, cognomi e cifre per rendere massima trasparenza alle sue entrate? Se la risposta fosse si, perché pensi che dovrebbe averlo fatto per un altro motivo? Sei forse tra quelli che ha versato 1 euro e ti senti esposto al pubblico ludibrio per questo?

  • salve
     

    ho visto il tuo video sul disaggio che ti hanno creato .

    volevo dirti per sapere tutto quello che fai non serve spulciare mille mail

    basta conosce alcuni strumenti come questo

    http://xxxxx.xxxxx.xxxx.xxxx (rimosso)

     da qui capisci che la privacy non esiste proprio, e ci fanno credere che internet sia sicura, non affatto internet e come una casa senza muri. esistono altri metodi per trovare informazioni un po più complessi.

     mi dispiace che sei stato preso di mira . dal mio punto di vista sei stato preso di mira dai serv seg.

    pero di volevo dire che se cerchi su google puoi riprenderti l account con la forza usata da chi lo ha preso.  esistono tutorial che spiegano come crackare l email gmail. come si dice occhio per occhio dente per dente.

    spero che ti diano presto l acesso a youtube

    • Certo, ma lì trovi solo i dati anagrafici. Nella posta trovi rubriche, agente, indirizzi, telefoni, conversazioni, documenti… Gigabyte di dati che qualcuno (ne ho la prova) si è scorrazzato per bene,

  • Brunetta si è reso ancora più odioso nei confronti del sottoscritto. Se in Italia succedono queste cose è perché è il Paese del “Tutto è possibile” Ma il brutto è che succedono solo cose spiacevoli per colpa di persone da prendere a calci in sedere!!!!

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi