L'era del gambero retrogrado

La prossima volta che qualcuno vi racconta di appartenere al Popolo dell’Amore, che notoriamente vince sempre sull’odio (chiedere a un ruandese per credere) spiegategli che già nel lontano 1657, oltre 350 anni fa, tale duca di La Rochefoucauld, nella prima delle sue «Maximes Morales», scriveva che:

«  L’amore per se stessi quando supera il limite diventa una perversa passione sia per chi ne è invaso sia soprattutto per gli altri che egli vuole render suoi soggetti distruggendone l’indipendenza e trasformandola in amore verso di lui. Se l’uomo affetto da tale perversa passione si trova al vertice della società, gli effetti che ne derivano sono ancora più sconvolgenti poiché ogni equilibrio tra le varie istituzioni viene distrutto ed ogni libertà confiscata  ».
[Scalfari, Repubblica di oggi]

  Del resto, che l’evoluzione non sia un processo lineare ma piuttosto inceda simulando uno strano intreccio tra il passo del granchio e quello del gambero, zigzagando lateralmente e poi retrocedendo all’improvviso, lo dimostrano altri frammenti di pensiero superioreche siamo stati in grado di concepire migliaia di anni fa, per poi degenerare nella povertà umanistica più desolante del pubblico dibattito cui mesti ed annichiliti assistiamo in questi tempi bui.


Per esempio l’Editto di Erragudi, datato duemilacinquecento anni fa.

«  La crescita degli elementi essenziali del Dharma [il comportamento corretto] è possibile in molti modi. Ma la sua radice sta nel misurato controllo delle parole, in modo che non ci sia l’esaltazione della propria setta o la denigrazione di altre sette in occasioni inappropriate, e si deve mantenere un atteggiamento moderato anche nelle occasioni appropriate. Al contrario, le altre sette dovrebbero essere debitamente onorate in ogni modo in tutte le occasioni… Se una persona agisce altrimenti, non soltanto insulta la propria setta, ma danneggia anche le altre. In verità, se una persona loda la propria setta e disprezza le altre allo scopo di glorificarla solo per il suo attaccamento ad essa, agendo in quel modo insulta profondamente la propria setta  ».

O la famigerata e controversa lettera di Pericle agli ateniesi, presumibilmente datata 461 a.C:

«  Qui ad Atene noi facciamo così. Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene chiamato democrazia  ».

Ve lo immaginate spiegare questa cosa a Gasparri? Siamo indiscutibilmente nell’era del gambero retrogrado.

7 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Purtroppo Gasparri si permette di tutto e puó fregarsene di tutto perchè la maggior parte dei cittadini ha altro a cui pensare. I cittadini pensano che la politica non c’entri con quello che gli accade intorno oppure pensa che “tanto non cambia niente”. Mi guardo attorno e vedo solo persone che litigano e si sbattono per le “miserie umane”, Beppe Grillo ha definito queste persone italozombie. Sono dispiaciuto che a Giugno non raggiungeremo l’inganno del quorum. Quorum e suffragio universale hanno effetti negativi sulla democrazia. Penso spesso che forse sono io che vivo in un altro mondo.

  • @Acimoto: non sei l’ unico nel quale si è domandato molto spesso se questa epoca ti appartiene o meno. La risposta è negativa. Come per te, me, Claudio e molti altri.

    La situaziuone attuale è paragonabile ad un quadretto familiare nel quale, in casa ( l’ Italia ), vi sono solo un fratello maggiore ( governo corrotto, banche, lobby, mafia, e chi più ne ha più ne metta ) e un fratello minore ( popolo e buon senso ). Il maggiore può fare ciò che più desidera perchè sà che il fratello minore non possiede ne la forza ne il coraggio di reagire. E, di conseguenza, si mette a piangere e strillare.

    Ma il fratello maggiore è sempre ignaro delle due uniche soluzioni che possono crearsi, a vantaggio del minore.

    1) La sofferenza del fratello minore, raggiunto il limite sopportabile, tramuta in violenza fisica. Con conseguente inversione delle parti.

    2) I genitori ( Unione Europea ) rientrano in casa, e sgridano il maggiore ponendolo in un severissimo castigo. Il minore si appriopierà di tutti i giocattoli del maggiore.

    Il guaio è che la maggior parte dei genitori se ne frega altamente se i fratelli si pestano, qualche richiamo a parte. E la prima soluzione, ha già dato modo di spiegare che la storia insegna.

    Solo una scintilla di furbizia e astuzia del fratello minore, ( informazione vera, conoscenza, ricerca e innovazione, reale giustizia dei fatti ) è in grado di mettere sotto scacco il fratello/bullo.

  • salve sono nuovo XD. cmq volevo rispondere al commento del paragone tra famiglia e UE(genitori), governo (fratello maggiore),popolo( frat. minore). il punto è ke l’UE cioe i genitori sono sotto il controllo di un sistema capitalistico governato dalle banche ke( secondo loro) fanno andare avanti l’economia europea. ovviamente loro sono solo convinti di cio e ci credono ancora XD, quindi essendo le banche anke dentro al governo tramite gli imprenditori, i capitalisti e anke gli stessi dirigenti di alcune banche, possiamo dire ke il genitore UE è tenuto sotto controllo dal figlio maggiore, ke in questo caso non è governo, ma capitalista, che in base alle condizioni e alle ”convenienze” quando vuole si comporta da governo. l’unica possibilità di uscire dal sistema è ke il popolo e la vita umana ritornino ad avere un importanza tale da non poter essere paragonata a nient’altro(cosa ke al capitalista non conviene e ne converrete con me credo). in poke parole èil popolo ke deve uscire le sfere e riprendersi la propia dignita, il propio valore  e difendere il suo onore. io aspetto solo il momento giusto xke sono fermamente convinto di dover fare qualcosa..e la farò

    • Si è vero. Il mio commento, d’ altronde, era incentrato sull’ aspetto generale standard di ciò che appare da un punto di vista esterno poco informato. So bene quali sono tutti gli ingranaggi che fanno muovere questo sistema mondiale. Infatti, nella mia ultima frase ho ben sottolineato, anche se in modo molto riduttivo, l’ unica possibile soluzione a totale vantaggio del fratello minore.

       

    • Vorrei solo ricordare che in questa “famiglia”, è stato proprio il figlio minore a scegliere e decidere chi debba essere suo fratello maggiore ben sapendo chi era e come si è comportato prima e come si comporterà.

      L’unica soluzione è votare INFORMATI e linformazione si fa qui in questi blog dove si discute, dove chi spara una balla va smentito subito a tempo reale !!! Scegliete bene il vostro fratello maggiore!

  • Claudiooooooooooooooo!!!

    Mò fai concorrenza a Vauro? Quel gambero nella foto ha gli stessi occhi di Gasparri !!! Proprio come lo disegna Vauro……..:D

Top

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo accettato l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto ...

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi